Ci arrivano appelli dalla battaglia dei cittadini al Pigneto. Appelli che volentieri pubblichiamo

21 giugno 2014
Vi prego di voler pubblicare questo annuncio sui vostri siti e nei circuiti del vostro Social Network, sono tre giorni che noi cittadini del Pigneto stiamo portando avanti una protesta spontanea per reclamare contro il degrado e il disinteresse delle istituzioni. Dobbiamo essere in tanti. Quella del Pigneto è la punta dell’iceberg a Roma e se cominciamo da qui con tanta partecipazione, ci allarghiamo a tutta Roma con una manifestazione significativa ed eclatante.
Da qualche parte dobbiamo cominciare, sul Serio!


CARI CITTADINI DI ROMA, DA TRE GIORNI NOI ABITANTI DEL PIGNETO PORTIAMO AVANTI UNA PROTESTA SPONTANEA PER RICHIAMARE L’ATTENZIONE SUL DEGRADO E L’ABUSO CHE SIAMO COSTRETTI A SUBIRE DA TEMPO SENZA CHE LE ISTITUZIONI INTERVENGANO IN MODO EFFICACE. LA SITUAZIONE DEL PIGNETO E’ SOLO LA PUNTA DELL’ICEBERG DEL DEGRADO IN CUI VERSA ORMAI ROMA. LO SAPPIAMO E NE SIAMO COSCIENTI, SAPPIAMO CHE OGNUNO NEL PROPRIO QUARTIERE HA INFINITE RAGIONI PER LAMENTARSI. NOI ABBIAMO COMINCIATO DAL NOSTRO QUARTIERE, MA E’ IL MOMENTO DI UNIRCI E PARTENDO DA QUI ALLARGARE LA PROTESTA IN TUTTE LE AREE DI ROMA. DOBBIAMO TUTTI CHIEDERE A GRAN VOCE CHE I NOSTRI DIRITTI VENGANO RISPETTATI, CHE LE ISTITUZIONI E LE AUTORITA’ COMINCINO A DARE L ’ESEMPIO DI UNA SOCIETA’ ONESTA, ORGANIZZATA. CAPACE DI INTERVENIRE IN MODO CONCRETO, RAPIDO ED EFFICACE.

IL NOSTRO PROSSIMO INCONTRO E’ LUNEDI’ 23 ALLE ORE 18:00 IN VIA DEL PIGNETO DIFRONTE ALLA BIBLIOTECA COMUNALE.

VENITE AD AIUTARCI, VENITE A PROTESTARE CON NOI E A COORDINARE CON NOI I PROSSIMI INTERVENTI ANCHE NEGLI ALTRI MUNICIPI DI ROMA.

ROMA E’ UNA CITTA’ BELLISSIMA ROVINATA DA ANNI DI AMMINISTRAZIONE VERGOGNOSA, DOBBIAMO RIPRENDERCELA, DOBBIAMO FAR CAPIRE CHE NON SIAMO PIU’ DISPOSTI A SOPPORTARE, DOBBIAMO ESSERE TANTI A DIMOSTRARLO.

POTETE ANCHE SEGUIRE IL GRUPPO APERTO PER AVERE AGGIORNAMENTI E PER DARE SUGGERIMENTI:



14 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

A voi nazisti di romafaschifo al pigneto non vi vogliamo, la protesta è dei residenti il razzismo è rimasto fuori fino ad adesso e resterà fuori anche domani.

Anonimo ha detto...

Solidarietà agli abitanti del Pigneto. Tutti noi dovremmo ribellarci allo schifo di questa città.

Anonimo ha detto...

Questa cosa l'avete vista? A proposito di spazio pubblico regalato.

Anonimo ha detto...

non meraviglia che il Pigneto sia diventato una vera fogna a cielo aperto, se è abitato da gente come l'anonimo delle 5:15 è il minimo.

Anonimo ha detto...

Concordo. Fortuna che ci sono blog come Romafaschifo. Anonimo delle 5:15, tieniti pure la merda. Che tu possa annegarci dentro.

Anonimo ha detto...

Come fa se no ad avere la sua dose quotidiana mister 5.15?
Il Pigneto come ghetto di spaccio di risolve semplicemente cessando di farlo essere un ghetto e cioè badabèn badabèn badabèn riaprirlo al traffico....Semplice no?
Togli quei due cessi rotti di cassoni rifai i marciapiedi, ce rimetti l'arberi e la fai pure a doppio senso. Sarebbe l'unico collegamento che avrebbe la Circonvallazione Casilina con Via L'Aquila, diverrebbe come la tangenziale, manco 5 minuti te ce potresti fermà... un delirio de clacson e poi vedi si ce spacceno ancora, du giorni de tempo già sarebbe impossibile........


Abitanti der Pigneto è inutile fa er miiiting "Pigneto Quale Futuro"
fatela riaprì...co 'sta fame de strade de maghine, de parcheggi vedrai come vaa riaprono subbito....



Tramvinicyus

Anonimo ha detto...

@ 5:59 Tranquillo, informati bene prima di abboccare a qualsiasi baggianata. E' di circa 176mila euro il costo sostenuto dagli organizzatori del concerto dei Rolling Stones per far fronte ai servizi erogati dal Campidoglio e dalle altre aziende per l'evento. Nel dettaglio: 101 mila euro, fanno sapere da Roma Capitale, andranno all'amministrazione comunale e alle municipalizzate: circa 8.000 euro verranno incassati per l'occupazione di suolo pubblico dell'area del Circo Massimo, 40.000 per i servizi della polizia municipale, 23.000 per il prolungamento della metro B e 30 mila per l'Ama, l'azienda dei rifiuti. A questo si devono aggiungere 45mila euro per i bagni chimici e 30mila euro per le ambulanze e i servizi sanitari.
Spese sempre sostenute dagli organizzatori che però non vanno all'amministrazione comunale. Il Campidoglio ha ribadito infatti che "l'intero costo delle spese sostenute per gli straordinari della polizia locale, la pulizia dell'area e il prolungamento degli orari dell'attività della metro B verrà sostenuta dagli organizzatori del concerto".

Anonimo ha detto...

Romani onesti in piazza a ripulire la città dai clandestini, dai delinquenti e dai politici di sinistra che li difendono con Mare Nostrum e l'indulto.

PADRONI A CASA NOSTRA!

Anonimo ha detto...

Il primo anonimo mi sa che è un povero tossico o qualche avanzo di estrema sinistra con il cervello pieno di ideologie retrograde che non portano da nessuno parte. Tientela pure stretta sta fogna del pigneto e continua a sguazzarci dentro

Anonimo ha detto...

Ma io dico, invece di spedere soldi in politica si eliminasse tutta questa gente che magna senza fare un cazzo, province comuni enti inutili, e si assumessero carabinieri e poiliziotti e finanzieri, e metterli a fare il loro dovere e non a vederli passeggiare al centro con il telefonino ed altro, devono estirpare dalle citta italiane questa idea che il paese sia una latrina, basta poco. I cittadini io dico oltre a pagare le tasse ed essere dissanguati che cazzo devono fare i giustizieri? E stare li a prendersi magari una coltellata, ma che cazzo dite ??? Le forze dell ordine devono agire e con forza ed in massa non noi cittadini, mi gira cosi il culo quando x ogni pappone della politica si impegnano uomini che dovrebbero essere in strada dietro i ladri e non con un bel completino a farsi le pippe davanti al ristorantino con il politico di turno, ecco dite queste cose e non cazzate, solo qui vediamo la polizia senza la benzina e sottopagata. E poi dai... arrestano un ladro e poi se lo ritrovano in strada il giorno dopo? Anche le leggi vanno cambiate, qui è la base che manca, ci prende per il culo tutta l europa, che tristezza.

Fracatz ha detto...

ma che c'entra er pigneto co' Roma?
Ar pigneto se devono da mette n'testa che essi come tutte le altre zone periferiche ed extraurbane devon solo da pagà i tributi per far sì che il centro di roma abbia un minimo di appeal per richiamare qualche turista straniero e stasse zitti o cambiare residenza per altro comune

Anonimo ha detto...

Grazie dell'informazione, parteciperò a tutte le iniziative proposte. Ottima idea, credo non sarà difficile estenderla anche ad altri quartieri, è ora di agire invece che limitarci a sfogarci a parole.
Al primo Anonimo evitate di perdere tempo a rispondergli, è solo un povero troll che perde tempo a scrivere idiozie. O pensate che una persona normalmente dotata di cervello si metterebbe a scrivere demenzialitá del genere? Probabilmente sono gli stessi 2 o 3 che si divertono a scrivere provocazioni in tutti i post non avendo evidentemente niente di più interessante o utile da fare nella vita. Ignorateli.

Anonimo ha detto...

@9.39 PM

Sì certo, e vorrei vedere...ci mancava solo che per un evento a pagamento il Comune ci perdesse pure dei soldi!
Peccato che per l'affitto di un'area storica unica al mondo come il Circo Massimo gli organizzatori hanno sborsato la ridicola cifra di 8000 EURO, a fronte di incassi che sfioreranno i 4 o 5 milioni di euro.
Tanto per farsi un'idea, la camera d'albergo presa da Jagger costa IL DOPPIO dell'affitto del Circo Massimo.

Giustificazione di Marino e del Comune: sono le tariffe stabilite a livello comunale, abbiamo intenzione di raddoppiarle (wow addirittura, non sarà troppo???) ma non abbiamo fatto in tempo... Invece per aumentare addizionali comunali e TASI si fa sempre in fretta, chissà come mai? I soldi ai poveri cristi si prendono sempre, mentre il concerto a pagamento di una band milionaria porta nelle casse del Comune praricamente zero, oltre a 3 giorni di disagi alla circolazione e ore di iinquinamento acustico nel raggio di chilometri dalla sede del concerto.

8000 euro l'affitto del Circo Massimo per un evento che incassa milioni di euro... ricordatevene quando pagherete centinaia di euro di tasse comunali a fronte di 1200 euro al mese di stipendio...

Romamia ha detto...

Piena solidarietà a questi cittadini battaglieri.
E' vero che in queste situazioni "dovrebbero" intervenire le forze dell'ordine, ma vista l'aria putrida e stagnante che tira sulla nostra città mi pare proprio un'utopia aspettare. Aspettare che cosa? Fanno proprio bene i cittadini a ripulire e riprendersi gli spazi che gli spettano di diritto. La prossima volta mi unirò a voi.

ShareThis