Ancora Parigi-Roma. Quella che sembra Kisinau è Roma, beninteso...

17 luglio 2012


Foto scattata la settimana scorsa in una fermata del metrò a Parigi (Odeon)
Foto scattata ieri sera nella fermata del metrò a Roma (Flaminio)
Stessa macchina fotografica.
Io non ho più parole, pensateci voi.
Stefano

23 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

io ne avrei un paio di parole:

le cose che si possono fare sono 2:

o te ne vai da Roma- dall'Italia (perchè non credo che al nord sia tanto meglio)

o rimani qui e cerchi di sistemare le cose contro tutti - escludendo i frequentatori di questo blog, che in prevalenza la pensato tutti ugualmente (sullo schifo di una città che dovrebbe essere il TOP).

Io prima ho deciso di fare la seconda opzione:

ho cercare di far rispettare di divieti di fumo - ergo in stazioni all'aperto della METRO B e della Roma Lido è vietato fumare e nessuno lo fa rispettare -, ho cercato di far capire che prima si scende e poi si sale delle metro, ho cercato di far capire che la mondezza si butta nei secchioni e non per strada mentre si corre in macchina, ho cercato anche di far rispettare quei limiti di velocità che ci sono per le macchine. NON CI SONO RIUSCITO, DERISO, PRESO PER PAZZO, ED ALLA FINE MI SONO ARRESO.

Ecco ora ho deciso di intraprendere la prima opzione che ho dato, EMIGRARE.

Fate voi anche per me.

Bikediablo ha detto...

in realtà anche a Milano è così, stazioni della metro pulite... viste un mesetto fa.

Non farti cadere le braccia, però ci vuole un sindaco che pensi meno all'avversario e più alla città.
Più amministratore che politico.

Ci vorrebbe un Pisapia o un De Magistris ma in questo momento a Roma non ne vedo...

Forse un tecnico come Paolo Berdini ?

marco

Massimiliano Tonelli ha detto...

La prossima volta che vedo scritto PAOLO BERDINI chiudo questo blog. Dunque non lo fate mai più.

Anonimo ha detto...

a parigi come londra avranno pure la metro più estesa e efficiente di quella di roma; ma se devo essere sincero quei muri rivestiti con maioliche bianche buone per una cucina o un cesso pubblico a me fanno vomitare

Stefano ha detto...

Le maioliche ti faranno pure vomitare, ma si puliscono molto più facilmente di un muro o di un pannello metallico (che arrugginisce pure), e poi sono un sicuro deterrente per i grafitari.

Anonimo ha detto...

la maioliche bianche per rivestire le stazioni fanno schifo e sono una poverata; risparmi sulla manutenzione ma hai una stazione che sembra un cesso pubblico
a parte poi che i muri sono delle membrane e in quanto tali devono "respirare"

Anonimo ha detto...

il bello è che l'unico posto dove dovrebbero starci le affissioni...non ci sono!!!!!

Diego

Anonimo ha detto...

A me le maioliche in metro piacciono. danno un senso estremo di pulizia e lucentezza. se a roma si guardasse un po' di più a soluzioni economiche ed efficienti come questa la città ne avrebbe solo da guadagnare. a termini hanno coperto i marmi logori di sporco e vernici con dei pannelli che non lasciano presagire niente di buono sulla loro durata. Vive la France!

Anonimo ha detto...

L'anonimo numero 1 propone una soluzione seria e realizzabile: andarsene via dll'Italia, o almeno da Roma, perchè la situazione di degrado non tende a diminuire, ma bensì si acutizza sempre di più. Soluzioni alternative? Nessuna. Domani come oggi, e dopodomani peggio ancora.

Anonimo ha detto...

A Parigi le maioliche sono quelle generiche, perchè l'arredo di molte stazioni sono a tema ovvero in base all'attrazione culturale o turistica che si trova in superficie.
Per esempio vi invito a cercare su google la stazione metro "arts et metiers" di Parigi, in corrispondenza del Museo delle arti e dei mestieri. E' completamente rivestita in rame.
Oppure la metro sotto il Louvre, dove ci sono alcune riproduzioni di alcune sculture esposte nel museo sovrastante...
...uno spettacolo.

ciccio ha detto...

"ma hai una stazione che sembra un cesso pubblico"

Ma che è, l'arte del trolling? Noi abbiamo EFFETTIVAMENTE dei cessi al posto delle stazioni (ma i cessi veri non funzionano).

I romani (quelli seri) farebbero a cambio oggi stesso con le maioliche. Se tutto fosse pulito e ordinato, a me andrebbero bene anche color merda.

Cry ha detto...

Ecco qualche foto :

http://metrorama.free.fr/2002-09-ArtsEtMetiers11.html

http://metrorama.free.fr/2005-01-VillejuifLeoLagrange7.html

http://metrorama.free.fr/2002-06-AssembleeNationale12.html

http://metrorama.free.fr/2002-05-LouvreRivoli1.html

http://metrorama.free.fr/2003-04-Concorde12.html

http://metrorama.free.fr/2003-09-Tuileries1.html

diego ha detto...

Dunque, per aver vissuto svariati anni a Parigi posso testimoniare che esistono moltissime stazioni con un certo grado di sporcizia e degrado, certamente non quelle che si affacciano sulla linea 1 o comunque in luoghi turistici o di rappresentanza ma stazioni un pò più periferiche o in luoghi comunque non turistici.
C'è un piccolo particolare tuttavia...Parigi possiede 14 linee di metropolitana! Obbiettivamente è difficile mantenere un livello di ordine e pulizia omogeneo per tutte le decine e decine di stazioni che vengono servite, a Roma invece, non si è neanche in grado di fornire un servizio efficiente e decoroso per 2 ridicole lineette di metro...

Anonimo ha detto...

certo che volete proprio vincere facile...dinanzi alla metro di parigi TUTTE le metro del mondo pèrdono.

esclusa quella di san pietroburgo, un capolavoro mondiale dell'arte metropolitana, e alcune stazioni delle metro di londra e monaco di baviera.

la fermata del louvre, in particolare, è quasi più bella del museo stesso!

detto questo, inutile persino stare a parlare della metropolitana di roma, nata mezzo secolo dopo e che continua ad accumulare ritardi storici rispetto alle altre potenze mondiali (sempre che l'italia lo sia...), dove mancano montascale e ascensori in tantissime stazioni (e qui bisogna spezzare una lancia in favore di roma, dato che non se ne trovano granchè nemmeno a londra o parigi)

Anonimo ha detto...

C'e' della poesia ragazzi in ognuno dei commenti che ho letto: "color merda" pero' vince su tutto!ahaha
cmq adesso facciamo anche i sofisticati tipo le maioliche no...state tranquillissimi non mi sembra che il comune abbia l'intenzione minima di imitare l'esempio parigino...se tenemo i muri con le sgommate nere!!!voi mette l'originalita'
capitolina?

Anonimo ha detto...

io alla stazione parigina della foto ,che con quelle piastrelle bianche sembra un cesso o una cucina, preferisco una stazione della metro b con le sue lastre di travertino, e il suo muro di intonaco bianco anche se ciò richiede manutenzione, si sa i materiali migliori richiedono manutenzione,vedi il legno. quanto al nodo di termini quei nuovi pannelli di rivestimento li trovo molto belli

Massimo D'Angeli ha detto...

Per avere luoghi liberi dal fumo c'è Aria Pulita associazione non fumatori ONLUS; compatibilmente con i (pochi) mezzi disponibili, agisce per luoghi liberi dal fumo. Accetta contributi e volontari.
Aria Pulita è una associazione per la quale 3x8=24 e basta, cioè non si ferma davanti a nessuno, non accetta compromessi, non è una quaqquaraqquà (es. M5S Roma) né fa politichese o demagogia o sentimentalismo; si è accreditata in 11 anni (vedi Storia e Comunicati stampa) per evitare che - mentre tanti ignorantissimi chiedono la pena di morte "per difendere i canii!" - muoiano 7 (sette) italiani (persone) al giorno.

Anonimo ha detto...

oh, cominciamo con lo spam, tra l'altro lo stronzo qua sopra si stupisce pure se qualcuno difende i cani...

Anonimo ha detto...

in effetti i fumatori sono una brutta razza per la loro inciviltà
buttano i mozziconi per terra ovunque tranne che a casa loro forse
e gli stessi mozziconi sono un concentrato di veleni che si scaricano nell'ambiente con un grave danno ecologico

ciccio ha detto...

"preferisco una stazione della metro b"

Fosse per me te le potresti portare a casa pezzo per pezzo. Poi te le pulisci con calma, così almeno la manutenzione qualcuno la fa.

Anonimo ha detto...

@Massimiliano: PAOLO BERDINI!

Scherzavo :)

Ale77 ha detto...

"io alla stazione parigina della foto ,che con quelle piastrelle bianche sembra un cesso o una cucina, preferisco una stazione della metro b"
Due sono le cose: o l'ha scritto chi la metro B la usa una volta ogni 5/10 anni per andare da Colosseo a Circo Massimo oppure Alemanno.

Anonimo ha detto...

gli fanno scifo le mattonelle ma adora la monnezza: http://roma.repubblica.it/cronaca/2012/07/19/foto/metro_rifiuti_e_degrado_nelle_stazioni-discarica-39305834/1/

ShareThis