Video. Chiunque transita in bici ai Fori Imperiali rischia le penne a causa dei risciò. Aspettiamo l'incidente grave o interveniamo prima?

26 maggio 2015

Non solo continuano totalmente indisturbati a svolgere una professione che non esiste e che non ha autorizzazioni, non solo portano turisti in giro senza la minima garanzia e copertura assicurativa, non solo operano nonostante i Vigili Urbani abbiano promesso di non dar loro tregua (e invece non fanno niente), non solo adescano i turisti urlando "taxi, taxi, taxi" cosa che dovrebbe far incaxxare di brutto i tassisti che invece appaiono essere abbastanza tolleranti, ma i terrificanti finti risciò (sono fasulli, in realtà hanno un motorino elettrico con tanto di batterie!) guidati ora da avanzi di galera, ora da personaggi inqualificabili (i peggiori biglietti da visita per i nostri turisti), ora da ragazzini forse anche minorenni, continuano ad occupare tutta la carreggiata di Via dei Fori Imperiali e di Piazza del Colosseo rendendo impossibile la vita alle tante biciclette di passaggio. 
Basta guardare questi video per capirlo. E bisogna guardare questi guidatori di finti risciò spaparanzati con le chiappe o la panza di fuori per capire a che livello di impunità, cattivo gusto e sopruso siamo arrivati. 
Possible che non si possa fare niente? Vigili Urbani e Assessorato ai Trasporti ci hanno provato evidentemente senza riuscirci. Ma cosa ci vuole a fare una ordinanza che vieti questi obbrobri pericolosi e illegali? Si aspetta che ci scappi il morto in un incidente? Basta osservare i video per capire che l'incidente viene sfiorato in ogni momento a causa dello stile di guida di questi trabiccoli.  E poi perché i sindacati dei tassisti tacciono o protestano con morbidezza? Basta andare al Colosseo e fingersi turista per capire che questi 'signori' adescano turisti e si propongono come taxi, gli manca solo la licenza, l'assicurazione e la sicurezza di guida. E i prezzi sono maggiori. 
Perché stiamo tollerando questa nuova invasione? Qui su Roma fa Schifo ne parliamo da dicembre. Abbiamo fatto tanti articoli, foto e video e stanno tutti qua. Ovviamente la stampa cittadina si è guardata bene dall'approfondire la faccenda...

18 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

So padri de famiglia, come lo so chi parcheggia in seconda fila, gli ambulanti legali ed illegali, i caldarostari, quelli che parcheggiano sulle strisce pedonali, i centurioni, le guide abusive, chi piscia sui parchi, gli impiegati comunali che non fanno un cazzo etc etc...so tutti padri de famiglia, nun se possono tocca'..e Roma sprofonda nella merda....

Lorik ha detto...

che schifo e il peggio è che non cambierà mai nulla MAI!!!

Anonimo ha detto...

Aggiungo che vanno a rotta di collo, anche quando la strada è interamente pedonalizzata. I pedoni devono spicciarsi a togliersi di mezzo sennò rischiano di essere investiti. Poi se stai in bici vengono tranquillamente contromano e sei tu che ti devi scansare perché se ti prendono ti fai molto male. Insomma la zona dei Fori Colosseo nonostante la chiusura al traffico resta una giungla, i risciò sono la ciliegina sulla torta.

Anonimo ha detto...

Ma le bici elettriche non dovrebbero avere la potenza limitata a 250 W e solamente assistere la pedalata ( no comando del gas ) ? Se la superano dovrebbeor essere targate e avere l'obbligo di assicurazione , revisioni e impianto di illuminazione .
Come fanno a caricare diverse persone + conducente e riuscire a muoversi con una potenza così risicata ?

Anonimo ha detto...

MA DEGLI NCC NON PARLATE MAI???
DEGLI NCC CHE USANO LE PIAZZE STORICHE ROMANE COME PARCHEGGI PERPETUI PER CARICARE E SCARICARE GIAPPONESI NON PARLATE MAI???
le segnalazioni che vi vengono mandate sugli NCC non le pubblicate mai???
sono d'accordo sul vostro post sui risciò, che sono una vergogna e andrebbero debellati dalla faccia della città.
ma a proposito di comportamenti scorretti e non professionali vi invito a fare un post dove si parli contemporaneamente di risciò e NCC, così da eliminare il sospetto che il vostro blog, che seguo da anni e del quale condivido quasi tutte le battaglie, appaia completamento cieco sull'argomento NCC.
grazie

Anonimo ha detto...

...vorrei aggiungere...al primo commento che quoto in pieno...pure i biciclettari "so padri de famiia" che corrono sui marciapiedi, passano con il rosso, vanno contromano....perché "stanno 'nbiciii" l'altro giorno uno come un proiettile sulla bicicletta sul marciapiede per poco non mi falciava......ma perché non andate a villa borghese co ste cazzo de biciclette? dovrebbero essere obbligati a fare l'assicurazione anche i biciclettari...(romanari pure loro eh...i stessi che poi la sera vanno a trastevere e mollano la macchina a pene di cane..........

Anonimo ha detto...

Shangai

Anonimo ha detto...

Ieri in Viale Trastevere ero fermo col mio scooter al semaforo rosso. Mi sento chiamate da dietro "Scusa, ti potresti spostare cosi' passo?" Era una ciclista. Mi sono spostato e lei e' amabilmente passata col rosso.

Anonimo ha detto...

I ciclisti: delinquentoni, vero? Qualche giorno fa, attraversando col cane sulle strisce pedonali, uno scooterettaro ultrà è piombato contromano (e sì che 'sti scherani non hanno alcuna necessità di aggirare il varco ZTL) infilandosi come un razzo tra me il marciapiede. Alle mie rimostranze si è pure fermato, il tarpano,con la scontata domanda sul tipo di apparato genitale maschile desiderato. Lupo nervoso; se ne è andato senza aspettare la risposta.

Anonimo ha detto...

infatti è solo un problema di educazione e intelligenza, la maggior parte delle persone pensano "esisto solo io e ti te non me ne frega un caxxo" sia che guidano una bicicletta, uno scooterone, un'auto, un autobus, un camion della monnezza, o che guidano un cane...io DEVO fare quello che caxxo mi pare e tu DEVI stare zitto.
Questa è la attuale mentalità regnante...

Anonimo ha detto...

Sabella rigira i comunali. Redditi online e rotazione
Approvato il piano anticorruzione dell'assessore Alfonso Sabella: "Rotazione totale di tutto il personale di Roma Capitale"


---la pacchia sta per finire....

Anonimo ha detto...

secondo me no....purtroppo...

Anonimo ha detto...

Avete voluto la bicicletta ?
Adesso avete il risciò.
"L'isola senza macchine" è diventata una terra di nessuno
Gran bella cosa il progresso

Anonimo ha detto...

Al furbastro(si fa per dire)dell'1,56 che dice che la pacchia sta per finire...Ma sei sicuro che invece per qualcuno stia solo per iniziare?E' per quelli come te che esiste tanto schifo,per quelli che si fanno incantare da provvedimenti inutili messi li'solo per far fumo.E intanto vi fregano alle spalle.Continua cosi,e dormi sereno.

Anonimo ha detto...

secondo me è corpa dei VIGGGGI mo coa rotazione è finita aa pacchiaaa.......
vojo vede come fanno er doppoio lavoro se a mattina lavoreno a Torbella come fanno a porta i riscio er pomeriggio...nun fanno in tempo.......

Anonimo ha detto...

Volevo chiarire l idee a chi é annebbiato da tutta questa cattiveria gratuita giudicare é facile xl ignorante...i risció sono assicurati offrono un servizio altenativo e di gusto non inquinano sono portati da giovani che invece di rubare e spacciare ai gisrdinetti si impegnano con il sudore per portare a casa la giornata e di questi tempi dove lo stato non garantisce nulla sono da apprezzare avvolte trovi davanti personaggi un po esuberanti ma piú signori di chi si permette di chiamarli "avanzi di galera..."che vergogna..!i taxi corrono tagliano la strada a bus e macchine parcheggiano xla strada sono i padroni dl area di roma e qui si giudica dei ragazzi cn tanta forza di volontà...giovani e creativi che sotto acqua e freddo affrontano la tempesta e vi assicuro che se non fossero amati il turista non li utilizzerebbe..aprite le mentiii e si dia spazio al nuovo per buttare il vecchio...e all ciclista che si diverte a passare con la sua bici e riprendere i risció per roma fà schifo trovasse un altro hobby e andasse a faticare come si deve vedrâ che sarà piu soddisfatto...e comunque sono 250w e per chi si domanda come sia possibile ci si mettono le gambe perché con l impegno si arriva ovunque buona giornataaa...

Anonimo ha detto...

ma se hai così tanta voglia e impegno, perché non impari anche a scrivere bene in italiano?
essere volenterosi e avere iniziativa(argomenti che sostieni tu) non significa comportarsi da strafottenti e maleducati e occupare marciapiedi e strade abusivamente, approfittando solo sul fatto di stare in italia dove purtroppo chi ha la divisa non ci pensa proprio a far rispettare nemmeno le più semplici regole di educazione civica.
spero sempre che qualcuno ci schioppi di fatica sopra quei risciò, ma purtroppo barate pure e avete i motori elettrici sotto.

Anonimo ha detto...

i biciclettari,non i ciclisti, stanno ormai diventando pericolosissimi. Essi interpretano male o fanno finta d'interpretare la legge sostenendo che ormai in Europa le biciclette vanno contromano : Ma per favore! è una balla, Sono solo degli incivili oltre che dei vigliacchi, provocano incidenti e scappano ,tanto non hanno la targa, vanno contromano su strade pericolose, passano sempre col rosso e non rispettano ne stop ne precedenza i vigili sono avvelenati con loro perche' non riescono a fermarli guidano ubriachi o fumati ,sono falsi ambientalisti e falsi ecologisti e se vedo un incidente fatto da loro non provo più nessuna pietà . Io ho sempre amato il ciclismo e vengo da una famiglia di ciclisti chi ama la bici tutte queste porcate non le fa rispetta il codice della strada e gli altri . I biciclettatri devono avere la targa zsulla schiena e vediamo se continuano a fare quello che fanno !!!

ShareThis