35 foto dopo una passeggiata all'Esquilino tra abbandono, cacche umane, siringhe e molto altro. Esiste un'altra città ridotta in questo modo? Se esiste ce la potete indicare?

7 maggio 2015



































Con le fotografie in alto desidero mostrarvi un angolo di verde tra Via Mecenate e Via delle Terme di Traiano a pochi metri dal Colosseo. Giudicate voi. Poi passate alle foto più in basso. Con queste fotografie vorrei farvi vedere il  quadretto disgustoso dei marciapiedi di Via Ruggero Bonghi, da Via Merulana all’ingresso del Parco di Colle Oppio. 
Sottolineo che questi marciapiedi sono percorsi quotidianamente da bambini che si recano alla scuola elementare di Via Guicciardini e a quella di Via Ruggero Bonghi, oltre che da turisti diretti al Colosseo. In evidenza, oltre ai rifiuti generici a terra e nelle aiuole, buche, escrementi umani e  numerose siringhe.
L'Ama non effettua la spazzatura dei marciapiedi da tre mesi.
Paolo

28 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

grazie RFS, svolgi una funzione preziosa per me: ogni volta che sento nostalgia dell'Italia e voglio andarmene da Melbourne, bastano un paio dei tuoi post per farmi immediatamente adorare dove vivo ora

Anonimo ha detto...

Quella roba non ci sta nessuno che la raccoglie , ma ci sono ,comunque, tanti che la buttano .
Perchè un netturbino dovrebbe pulire dove altri si divertono a sporcare ?
E perchè uno non dovrebbe sporcare dove già è tutto sporco ?
E' il gatto che si morde la coda, e questo non vale solo per la pulizia ,se non si innestano dei processi virtuosi , non se ne uscirà mai e questa città sarà solo un immenso cesso

Anonimo ha detto...

Veramente allucinante, ma esiste un responsabile ? Credo che anche in una citta' siriana appena bombardata l'amministrazione sia capace di offrire piu' decoro, dignita', pulizia.

Non accampino poi la scusa della mancanza di fondi o altro, molte cose viste in foto potrebbero essere risolte da una sola persona che lavori una giornata con un rastrello o una ramazza, il Comune di Roma con piu' di 63000 dipendenti non riesce a trovarne una ?

Anonimo ha detto...

Che cojoini!
Da quando leggo questo blog inconsciamente la mia obbiettività e positività veroso le istituzioni verso lo Stato e verso la vita si sono trasformate in totale negatività, da oggi cercherò di non venire più su questo blog perchè ho bisogno di disintossicarmi.
La vita è bella e voi cosciamente od incosciamente portate ad odiarla e disprezzarla.
Ritengo che questo blog sia cosciamente od incosciamente un sito di formazione alla rivoluzione per blak bloc.
Vi saluto, vado a disintossicarmi!

Anonimo ha detto...

x anonimo delle 10:29 AM

anch'io mi dicevo sempre la stessa cosa: se è sporco è perchè qualcuno incivile sporca....
poi però ho immaginato una città in cui tutti gettano le carte nei cestini, tutti raccolgono la cacca dei loro cani, tutti parcheggiano correttamente..ecc. ecc.
beh in una città ideale del genere non avrebbe senso pagare delle persone per pulire, non avrebbe senso che esistessero i vigili ecc ecc.
in altri termini certi servizi esistono proprio perchè non tutti si comportano correttamente e dunque la colpa del degrado è sempre e solo di chi non lavora e ruba lo stipendio

Francis Drake ha detto...

Scusate, qui c'è un punto incontestabile.
L'Ama / il Servizio Giardini, ergo il Comune di Roma nelle persone dei dipendenti addetti allo spazzamento/raccolta dei rifiuti/ manutenzione dei parchi pubblici(e soprattutto dei dirigenti responsabili del loro servizio) non eseguono correttamente il loro lavoro, anzi dalle foto del post sembrerebbe che non lo svolgono affatto qui all'esquilino.
Basta con questo specchietto per le allodole degli incivili che gettano carte e siringhe per terra o che defecano dietro i cespugli. Siamo tutti d'accordo che questi rifiuti umani contribuiscono a lordare la ns. città. Ma poiché non è dato, nel ns. debole paese, reprimere severamente questi ed altri comportamenti incivili, logica vuole che la paffuta AMA ed il suo unico azionista Comune di Roma svolgano correttamente il proprio servizio di spazzamento/pulizia strade/raccolta rifiuti, manutenzione giardini, etcc...
Quando cazzo si comincerà ad agire contro i responsabili di zona di ogni quadrante della città sommerso da sporcizia, rifiuti, siringhe, etc... ? Esiste un responsabile di zona Ama per l'Esquilino ? bene, un bel calcio in culo e ricorso alla Corte dei Conti per danno erariale. Esiste un comandante dei vigili competente per la zona esquilino ? Esiste uno o più dirigenti del servizio giardini da prendere a calci in culo ?
Quando si comincia ? L'ATAC potrebbe fare da apripista....

Moralizzatore ha detto...

X ANONIMO DELLE 10:21...anche io sento nostalgia dell'italia e vorrei tornare (vivo a Londra), poi vedo ogni giorno questi servizi e amo dove vivo :)

Anonimo ha detto...

anonimi 10.21 e 12.02, io abito ancora a Roma e quando ho letto i vostri commenti ho gioito immensamente perchè siete andati via dalla mia città, due coglioni in meno.
il mio unico rimpianto è che siete due troll che verrete ancora a rompere i coglioni su questo blog per infierire ancora contro Roma e i romani.

Anonimo ha detto...

Non trovo così impossibile tenere Roma pulita, cercare di mantenerla, cioè, come la vorrei. E non basta la scusa che è già sporca, x buttare a terra di tutto. Stupidamente, forse, ho perfino appena sborsato 50€ per farmi portar via dal negoziante il vecchio materasso.

Da cittadina, tuttavia, sto ancora aspettando la 'rivoluzione marziana' di Marino.

Anzi, penso che i suoi elettori dovrebbero, per risarcimento alla cittadinanza di Roma, munirsi di ramazza e paletta, a parziale riparazione dei disagi che stiamo tutti subendo, tra sporcizie, disservizi nel traffico e nei trasporti e cantieri eternamente aperti.

Non basterebbe, ma sarebbe tanto di aiuto per sopportare gli anni che rimangono all'attuale amministrazione.

Anonimo ha detto...

io abito all'Esquilino e posso dire che il problema non è l'AMA. Piazza Vittorio è pulita con l'acqua a pressione tutte le sere verso mezzanotte, la macchina spazzatrice passa più volte al giorno (io la vedo tutte le mattine). il problema è che per quanto puliscano, se ci sono decine di senza tetto e decine di ambulanti e bancarellari, dove credete che facciano i loro bisogni durante il giorno e la notte?

Anonimo ha detto...

@10:34 AM

SIII IL BLOG E' FARZO E NEGATIVO!!!1!
DAJE TROLL DAJE!!!
Ancora non sei morto?

A.Dorigo ha detto...

Guanti in lattice, sacchi di grande dimensione e 2 o 3 persone di buona volontà. Risultati sorprendenti senza dannarsi nemmeno tanto, e impiegando pure poco tempo.

Pecora incapace del minimo ragionamento logico ha detto...

90% di questo degrado è causato da drogati, immigrati clandestini, zingari.

Il PD difende drogati, immigrati clandestini, zingari.

SALVINI combatte drogati, immigrati clandestini, zingari.

Sono tre ore che mi spremo le meningi, ma proprio non riesco a capire cosa si potrebbe fare per combattere il degrado...

VOTATE SALVINI PECORE SE VOLETE UNA CITTA' CIVILE E ORDINATA !!!!!

Anonimo ha detto...

Che l'Ama pulisca Piazza Vittorio è meno del minimo che possa fare, ci mancherebbe.
Se però nelle strade limitrofe si dimentica di passare .... l'esquilino non è (solo) piazza Vittorio.
Uno dei problemi di Roma è l'AMA, intesa non come figura astratta, ma come operatori ed amministratori della stessa che si sentono forse un po' troppo il posteriore protetto.
Certo che poi la presenza di senzatetto e bancarellari ci mette il carico da quindici

Anonimo ha detto...

Beh certo, uno s'arrovella: che fare che non fare; e gli zingari; e i drogati; e gli immigrati clandestini; e il Pd che li difende. Sfiora, per forza, l'idea di votare Salvini, casomai turandosi il naso e questo - il Salvini dico - che ti fa? Si fa sorprendere mentre si cambia la maglietta (verde, ovvio). Oh, perbacco: ma è un panzone!

Anonimo ha detto...

con tutti i soldi che la giunta sta dando ai rom non rimane più una lire per pulire questi scempi... si vergognassero!

Anonimo ha detto...

Vivo all'esquilino e posso ulteriormente denunciare che tutto il quartiere è in totale abbandono. Preciso però che via Bonghi e dintorni sono nel quartiere monti (ci sono nato). Fino a prima di vedere le orripilanti foto ero convinto che monti fosse tenuto meglio, ma mi sono dovuto ricredere. Il problema secondo me è l'assoluta latitanza della presidente del I municipio Sabrina Alfonsi, che permette che tutto il centro storico is ridotto in queste condizioni. Ma questa che ci sta a fare?

Anonimo ha detto...

COPIO E INCOLLO DAL MESSAGGERO
(della serie, ma de che stano a parla')

I centri di raccolta rom della Capitale sono costati ai romani otto milioni di euro solo nel 2014. Per una spesa annua del Campidoglio di circa 33mila euro per ogni famiglia nomade ospitata. E i risultati sono quasi nulli. Ad un anno dalla pubblicazione del rapporto “Campi nomadi Spa”, che aveva denunciato l'esistenza a Roma di un sistema campi nomadi del valore di oltre 24 milioni di euro, l'Associazione 21 luglio fotografa il sistema accoglienza per soli rom che «continua a muovere denaro dal pubblico al privato senza che nulla cambi per il benessere della città e dei rom».

Per i sette centri raccolta l'amministrazione comunale ha speso lo scorso anno 8.053.544 euro, il 29,8% in più rispetto a quanto stanziato nel 2013 (6.202.869 euro). Della spesa totale il 90,6% è stato utilizzato per la sola gestione dei centri, il 4% per sicurezza e vigilanza, il 5,4% per la scolarizzazione mentre «nulla è destinato all'inclusione sociale». Per la quasi totalità i fondi sono stati assegnati a enti e cooperative, denunciano dall'associazione, tramite affidamento diretto e senza bando pubblico: al solo Consorzio Casa della Solidarietà, operante nei centri di via Salaria, via Amarilli, via di Torre Morena e nella ex Fiera di Roma, è andato il 49,2% delle risorse comunali (poco meno di 4 milioni di euro), seguito da Cooperativa Inopera, attiva nel Best House Rom, che ha ricevuto più di 2,5 milioni di euro (pari al 32% del totale).

amq ha detto...

Vivo a Shanghai, sapete in Cina, dove tutto è sporco, dove i cinesi uccidono gli studenti in piazza grande, dove il comunismo regna e così via.

Avessi mai, e dico mai, visto un cittadino che non pulisce dopo che il cane ha fatto i propri bisogni.
Avessi mai visto la stessa immondizia sul ciglio della strada per due giorni di seguito.
Shanghai ha una popolazione di 24 milioni e più, e dove c'è merda, c'è sempre qualcuno a pulire. E sto parlando di una città dove l'igiene a volte lascia a desiderare, dove vedi gente sputare in metro e arrivare gli addetti delle pulizie a passare il mocio in 30 secondi. Roma ha 3 milioni scarsi di persone e non riusciamo a mantenere pulita la città? Per cortesia, è semplicemente omertà da parte del cittadino mancanza di organizzazione.

Anonimo ha detto...

Citta' fogna del cazzo.
Dietro ogni fratta e ogni canneto ce un accampamento di merde.

Sandro Massari ha detto...

io abito a Barcellona da vent'anni. Vedo queste immagini e mi chiedo:
Ma l'AMA chi la gestisce ?
Non esiste un sistema di lavoro per cui si puliscono le strade a Roma con "certa" regolarità?
A Barcellona, anche nei queartieri più reconditi gli spazzini passano almeno una volta a settimana a ramazzare e almeno una volta al mese (minimo) a pulire i marciapiedi con acqua freatica. I cassonetti in cattivo stato (ne avevo uno davanti casa) si ripara o sostituisce in meno di 20 giorni...
Prossimamente manderò delle foto di come si fanno le cose (non sempre bene) a Barcellona, non sia mai che poi ci si abitua al luridume romano.

Anonimo ha detto...

Anche io vivo da due anni a Melbourne, non ho proprio intenzione di tornare in quello schifo di città!!!!

Anonimo ha detto...

Oggi sono stato alla street fair del piccolo paese dove vivo in USA.
Tutte le macchine parcheggiate regolarmente. Gente che si e' fatta un paio di chilometri senza battere ciglio e pensare nemmeno per un secondo a parcheggiare sul marciapiede o simile.
Tutti in fila ai banchi dove le varie attività commerciali, bar, breweries, ristoranti... offrivano assaggi gratuiti.
Varie band suonavano musica dal vivo. Non una carta per terra. Tutti si sono divertiti in un ambiente tranquillo. Molte famiglie chiaramente di immigrati messicani che si godevano come chiunque altro la giornata.
Qui se sgarri paghi. Se parcheggi la macchina in divieto ti fanno la multa in 2 minuti netti. Se ti ubriachi ti arrestano senza pensarci 1 minuto.
Se lasci la cacca del cane sul marciapiede chiunque ti ferma, ti fa un cazziatone e ti fa pulire. Non scrolla le spalle dicendo 'che me frega'.
il senso civico e quello 'comunitario' e' così radicato che anche dopo qualche anno mi meraviglio.
Contrarimente a quello che si crede la polizia e molto professionale e gentile.
Molte iniziative per gli homeless, i veterani e chiunque sia in difficoltà.
Mai più nella fogna chiamata italia

Anonimo ha detto...

A dicembre mi trasferisco in Germania, ormai schifato e disilluso di tutto. Non potete capire con quanto dispiacere lasci il mio paese, ma non potete capire nemmeno con quale gioia io me ne vada da Roma. Una città che dire miserabile è dire poco. Tutti pronti a mettertelo nel culo, costi alle stelle, servizi zero, e una popolazione che definire a livello delle bestie è fare un torto alle povere bestie, che almeno una loro utilità ce l'hanno. Cari riommani, mi spiace per quei pochi civili, ma davvero siete gli ultimi degli ultimi, e di sicuro non mi mancherete. Immagino che per uscire dalla merda in cui affogate ora affitterete le vostre topaie di periferia agli amati zingari, che tra un po' saranno gli unici a rimanere a farvi compagnia nella città di cui tanto vi vantate, ma per la quale non solo non avete mai fatto nulla, ma che addirittura sopravvive malgrado voi.

bat21 ha detto...

maggio 08, 2015 5:27 PM Beato te.
Beato te. Io non sono fuori dal pericolo sono arrivato solo in Lombardia, regione zavorrata dalle Roma di Italia fino a che non morirà schiacciata dal peso del degrado umano e materiale della parte di Italia decaduta e decadente di cui Roma è la capitale.
Ti faccio i migliori auguri!

Anonimo ha detto...

anche i marciapiedi incatramati sono da vomito

Anonimo ha detto...

@ 7:51 AM

"Se lasci la cacca del cane sul marciapiede chiunque ti ferma, ti fa un cazziatone e ti fa pulire"

Si perché se il padrone del cane si rivolta arriva la polizia e lo arresta in un amen. Farlo a Roma con certa gente si rischia la rissa, con nessuna garanzia che arrivi qualcuno e che eventuali denunce servano a qualcosa.

Anonimo ha detto...

@ 7:51 AM

"Se lasci la cacca del cane sul marciapiede chiunque ti ferma, ti fa un cazziatone e ti fa pulire"

Si perché se il padrone del cane si rivolta arriva la polizia e lo arresta in un amen. Farlo a Roma con certa gente si rischia la rissa, con nessuna garanzia che arrivi qualcuno e che eventuali denunce servano a qualcosa.

Verissimo.

ShareThis