E fu così che da Via Arenula il tram girò per le Botteghe Oscure. Purtroppo

11 aprile 2013
Un momento storico: la posa dei binari della curva del nuovo tram 8 verso Piazza Venezia. Ora speriamo che non facciano cavolate di viabilità collaterali, anche se dai rendering sul cantiere sembra purtroppo che non abbiano unificato il marciapiede del Teatro Argentina con l'area archeologica, lasciando la strada. Questo significherà semaforo, rallentamenti del tram (che assurdamente ha la linea verde spenta) e abusivi che continueranno ad andare lungo via Arenula sulle rotaie.
Alfredo

*Correttissima l'osservazione sulla viabilità e, aggiungiamo, vediamo come verrà sistemata Via delle Botteghe Oscure. Auguriamoci non come Via Arenula dove la sosta selvaggia arriva a invadere i murettini che separano la tramvia dalla carreggiata. Ma al di là di tutto questo "momento storico" una beneamata minchia! Questo prolungamento è un disastro perché mette la parola fine o comunque ostacola molto la realizzazione del progetto TVA, ovvero la indispensabile tramvia Termini-Vaticano-Aurelia. Anche se domani Roma avrà un sindaco degno di questo nome, questi si troverà una tranvia che prende una strada che rende complicata la realizzazione della grande T che avrebbe dovuto avere il proprio incrocio proprio in Largo Argentina. Oggi il tram gira ratto ratto a destra...
-Roma fa Schifo

12 commenti | dì la tua:

Tramvinicyus ha detto...

Finché Sua Maestà abiterà a Palazzo Grazioli il tram a Termini ce lo sognamo. In una qualsiasi altra città i binari sarebbero stati traslati al centro di V. Arenula (per farla ritornare a doppio senso). Contemporaneamente si sarebbe proceduto allo spostamento sul versante opposto (area sacra) e poi si sarebbe potuto realizzare il tringolo per le direzioni, Casaletto/Boccea, Casaletto/Termini (Via Plebiscito/Venezia/IV Novembre) e ovviamente Termini Boccea (famigerata TVA di cui si parla dalla fine degli anni '80). Finirà che il capolinea di Botteghe Oscure verrà utilizzato per un annetto poi una volta che Paperon De Paperoni avrà sloggiato si ricomincerà a cantierizzare da capo, tanto paga Buongiorno Italia...
Tramvinicyus, appassionato e studioso di TPL dal 1982

Anonimo ha detto...

Comunque, da piazza Venezia, non è precluso il prolungamento fino a Termini; eventualmente facendo passare il tram in via Cavour. Chiedo, inoltre: sarebbe possibile realizzare la grande T a Ponte Garibaldi (ri)portando il tram sul lungotevere?

Massimiliano Tonelli ha detto...

La T a Ponte Garibaldi??? Ma significherebbe non far passare il tram da Corso Vittorio. Scherziamo?

Riccardo ha detto...

Anche secondo me non é precluso il fatto che i ltram non possa arrivare a Termini. Credo che il tram potrà benissimo passare a piazza venezia per poi continuare sui fori imperiali o immettersi verso via nazionale...direi che entrambe le scelte rimangono opizioni fattibili.

Massimiliano Tonelli ha detto...

De che stiamo a parlà?!? Il tram deve passare da Via Nazionale

Anonimo ha detto...

Massì. Una bella rete tramviaria purchessia come quella - accidenti, mai rimpianta a sufficienza - d'antan.
Farebbe cessare il raglio dei profeti del "prima i mezzi pubblici poi le ZTL"?

Stefano ha detto...

Oddio, è tantissimo che non passo da quelle parti e non avevo capito cosa stavano facendo. Quindi il tram passa per Botteghe Oscure, non per Plebiscito! Mi pareva strano, infatti (per i motivi chiaramente indicati dal primo commento).
Però anche così la situazione non mi sembra irrisolvibile. Il tram può senz'altro ancora risalire per via Nazionale. Un percorso un po' tortuoso, ma credo realizzabile.
Vorrei però chiedere delucidazioni circa questo progetto Termini-Vaticano-Aurelia, visto che non trovo informazioni al riguardo. Certo, il nome mi dice già molto su quale tragitto debba compiere, ma non capisco come questi lavori ne possano impedire la creazione futura. A quanto ho capito, la linea da Termini a Oltretevere dovrebbe avere uno svincolo verso Trastevere (quella che chiamate "grande T"): perché con questi lavori non si può più fare? Il fatto che così il tram giri subito a destra non preclude che si possa fare uno svincolo, e il tram proveniente da Termini si può farlo svoltare a destra (davanti al teatro) e fargli raggiungere Corso Vittorio dove potrà poi andare a sinistra da sua santità. Certo, significherebbe rifare i binari che, se non ho capito male, hanno appena tolto; ma non mi sembra irrealizzabile. È solo molto stupido, ecco.
Se ho capito male qualcosa di quella foto o del progetto, ditemelo.

Massimiliano Tonelli ha detto...

http://i40.tinypic.com/9i4bk6.jpg
la situazione ideale sarebbe questa

Massimiliano Tonelli ha detto...

http://i40.tinypic.com/9i4bk6.jpg
la situazione ideale sarebbe questa

Stefano ha detto...

Ok, capito.
La situazione non mi sembra irrecuperabile, ripeto. Si passa per Botteghe Oscure invece che per Plebiscito, ma non impedisce i collegamenti fra Corso Vittorio/Arenula/Nazionale/Colosseo. È solo più tortuoso di quanto si sarebbe potuto.
Ah, ovviamente è pacifico che tutto ciò ha un senso solo se l'area viene chiusa al traffico, ma suppongo che i lettori di questo blog lo sappiano.

progettiperilfuturo ha detto...

Bisognerebbe aggiungere anche che, per l'ennesima volta, si sono scordati della ciclabile, o di una corsia simile come la si voglia fare. Lo spazio c'era, ma prima vengono i parcheggi, i posti motrini, lo scarico selvaggio, le maghine.

Anonimo ha detto...

http://www.romafaschifo.com/2012/04/ma-non-e-che-novantanni-fa-eravamo.html

ShareThis