Roma è zeppa di passi carrabili fasulli. Vediamo come riconoscerli (e parcheggiarci davanti!)

26 gennaio 2016

A Roma moltissimi passi carrabili hanno un cartello segnaletico irregolare, quindi si può posteggiare tranquillamente l'auto davanti. Spesso sono cartelli messi lì con un'unica funzione: riservare il posto auto all'autore del cartello: magari il commerciante che ha bottega di fronte. E invece questi cartelli vengono solitamente rispettati (specie quelli con un cancello aperto) anche in strade in cui si parcheggia nei modi più assurdi, intralciando il traffico e bloccando le auto in sosta regolare con la doppia (ma anche la terza fila), sui marciapiedi intralciando i pedoni, davanti i cassonetti impedendo la raccolta rifiuti, etc...   
Un cartello di un passo carrabile che non riporti il numero di autorizzazione (chiamato altrimenti determina dirigenziale) e la relativa data, è irregolare. Ciò comporta l'inefficacia del divieto di sosta davanti il passo, e oltretutto un rischio di sanzione per il proprietario.



Riportiamo la normativa utile, anche per quanto riguarda le eventuali sanzioni al proprietario non in regola:


Codice della strada

Art. 22 Accessi e diramazioni
2. Gli accessi o le diramazioni già esistenti, ove provvisti di autorizzazione, devono essere regolarizzati in conformità alle prescrizioni di cui al presente titolo.
3. I passi carrabili devono essere individuati con l'apposito segnale, previa autorizzazione dell'ente proprietario.
11. Chiunque apre nuovi accessi o nuove diramazioni ovvero li trasforma o ne varia l'uso senza l'autorizzazione dell'ente proprietario,
oppure mantiene in esercizio accessi preesistenti privi di autorizzazione, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 168 (3) a euro 674 (3).
12. Chiunque viola le altre disposizioni del presente articolo e del regolamento è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 41 (3) a euro 169 (3).

Art. 38. Segnaletica stradale
7. La segnaletica stradale deve essere sempre mantenuta in perfetta efficienza da parte degli enti o esercenti obbligati alla sua posa in opera e deve essere sostituita o reintegrata o rimossa quando sia anche parzialmente inefficiente o non sia più rispondente allo scopo per il quale è stata collocata.
13. I soggetti diversi dagli enti proprietari che violano le disposizioni di cui ai commi 7, 8, 9 e 10 sono
soggetti alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 410 a euro 1.643. (1)


(3)  Importo aggiornato dall’art. 1, comma 1, D.M. 16 dicembre 2014, a decorrere dal 1° gennaio 2015.
Regolamento di esecuzione e di attuazione del codice della stradaArt. 120
(Art. 39 Cod. Str.) Segnali di fermata, di sosta e di parcheggio.
e) il segnale PASSO CARRABILE (fig. II.78). Indica la zona per l'accesso dei veicoli alle proprietà laterali, in corrispondenza della quale vige, in permanenza, il divieto di sosta, ai sensi dell'articolo 158 del codice. Il segnale ha dimensioni normali di 45×25 cm e dimensioni maggiorate di 60×40 cm. Sulla parte alta del segnale deve essere indicato l'ente proprietario della strada che rilascia l'autorizzazione, in basso deve essere indicato il numero e l'anno del rilascio. La mancata indicazione dell'ente e degli estremi dell'autorizzazione comporta l'inefficacia del divieto. Per le strade private, aperte al pubblico transito, l'autorizzazione è concessa dal Comune. L'installazione e la manutenzione del segnale sono a cura e  spese del soggetto titolare della autorizzazione.

Art. 46
3. Nel caso in cui i passi carrabili, come definiti dall'articolo 3, comma 1, punto 37), del codice, rientrino nella definizione dell'articolo 44, comma 4, del decreto legislativo 15 novembre 1993, n. 507, nella zona antistante gli stessi vige il divieto di sosta, segnalato con l'apposito segnale di cui alla figura II.78. In caso contrario, il divieto di sosta nella zona antistante il passo medesimo ed il posizionamento del relativo segnale, sono subordinati alla richiesta di occupazione del suolo pubblico che, altrimenti, sarebbe destinato alla sosta dei veicoli, in conformità a quanto previsto dall'articolo 44, comma 8, del citato decreto legislativo n. 507 del 1993.
Articolo 44, comma 8, decreto legislativo n. 507 del 1993

8. I comuni e le province, su espressa  richiesta  dei  proprietari degli accessi di cui al comma 7 e  tenuto  conto  delle  esigenze  di viabilità,   possono, previo   rilascio di apposito cartello segnaletico, vietare la sosta indiscriminata sull'area antistante gli accessi medesimi.


Questi qui sotto sono esempi di cartelli regolari, perché hanno sia il "numero autorizzazione"/"determina dirigenziale" che la relativa data. (Ovviamente per escludere che il cartello non sia falsificato, cosa che capita, bisogna rivolgersi all'ufficio tecnico di zona per controllare i dati dell'autorizzazione).




Questo invece è un esempio di cartello palesemente irregolare perché manca il "numero autorizzazione"/"determina dirigenziale" e la data, o anche solo uno di questi due dati:


39 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

"Ahòòòò sta paggina fa schifo ahò ma che insciti aaaa illegalità??"

"Ahhòò ma aa praivasii?? Ma se po' risalì ar nome da li dati ahhhòòò!!1!"

"Aaaahhhòòòò ma sparateeehh"

"Aaahhòò ma mpadre de famija che lavora po sta a guardà tutti li numeretti de autorizzazzzzione??"

"AAaahhòòò ma nun zo questi i pobblemi! I pobblemi so artri tipi zingheri e politichi!!"

"AAaaahhhòòò a Tone' ma che nun ce hai mai parcheggiato davanti ampasso carabbile? Cioè me voi di che ce sta quarcuno che nun è na scimmia? Scioè è mpossibbile noo??? Nun fate tutti i santi aaahhòòòò"

"AAhhhòòò mo pe favve ndispetto nun parcheggerò mai più sumpasso carabbile aaahhhòòòòò!!!"

konn ja tigu ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Oggi ho un po di tempo, quindi vi racconto una storia. Qualche tempo fa, un mio collega, molto burino e un po coatto doveva fare sposare la figlia. Gli ho dato una mano con l'organizzazione, visto che ho degli amici nel settore matrimoni. Andiamo in giro a prenotare sale, addobbi e così via ed ecco che il collega si dirige verso Porta Portese. Ma che ce famo qua ? Vedrai vedrai ! risponde il collega. Si ferma accanto ad un camioncino, esce un buzzurro, passano soldi da uno all'altro e io frattempo sbircio dentro. Er camioncino era pieno zeppo di divieti di sosta di tutti i tipi, nastro bianco rosso e roba simile. Praticamente, al giorno del matrimonio, i buzzurri del camioncino da mattino presto bloccavano tutti i posti di sosta per le macchine intorno alla chiesa con dei divieti fasulli. Pare che guadagnino un mucchio di soldi. E poi si dice che i romani non sanno lavorare !

Anonimo ha detto...

sta pagina e stra piena di frustrati. aripijateve,

Pietro Di Mascolo ha detto...

Non è importante che sia in regola il cartello, ma che sia in regola il passo carrabile, ovvero che paghi la COSAP.

Anonimo ha detto...

Cmq la foto http://1.bp.blogspot.com/-zKgy41NX-_0/VqdtIbxCQeI/AAAAAAABgm4/5VJ7VmKsdcM/s1600/06.jpg è regolare

Anonimo ha detto...

Io sapevo che il pagamento regolare della COSAP è condicio sine qua non al rilascio della autorizzazione, e la sua mancanza impedisce al proprietario di chiamare i vigili per la rimozione. Però questa mancanza non permette automaticamente a chiunque di parcheggiare di fronte al passo carrabile, che deve essere lasciato libero anche per motivi di sicurezza.
Ossia un passo carrabile è tale anche se non c'è il pagamento della COSAP.
Quindi non sarei così sicuro che sia legale parcheggiare davanti ed ostruire il passaggio.
Semmai segnalerei alle forze dell'ordine i cartelli irregolari.

Anonimo ha detto...

Siete dei nazisti disperati. Bloccate la gente sulla vostra pagina appena dissentono minimamente dal kapò Tonelli.

Anonimo ha detto...

Pugnettini bannato esci pazzo!

Anonimo ha detto...

Lo vogliamo fare un elogio alla scimmia Emanuele Vorgehn Carnevale che volendo fare un commento ironico di critica al post di RFS (come te sbaji...) è riuscito a NON FARSI CAPIRE e farne uno perfettamente ragionevole? EMANUE!! UN CAZZO DI COMPITO AVEVI, UNO!

===== Emanuele Vorgehn Carnevale E L'oro di Conca d'oro è scritto tutto maiuscolo.. Che sciatteria.. Che mancanza di pregio in una cittá così pregevole..

Dopo i commenti di approvazione di altri utenti umani, la scimmia cerca di riprendersi, perché lui ci tiene a fare capire a tutti che il commento intelligente è solo frutto di un errore, ma lui è una scimmia vera, non avrebbe mai fatto qualcosa di intelligente di proposito.

===== Emanuele Vorgehn Carnevale Che orrore! Credo che non riuscirò più a prendere la metro ora.. Da ora in poi solo #maghina grazie RFS!
===== Emanuele Vorgehn Carnevale Le mie cornee borghesi pariole new radical chic non possono più sopportare un tale pressappochismo.. Credo che andrò a fare foto ai barboni e a indignarmi.

Avete capito la scimmietta? Ahò chevvoi che sia, è solo n'eRore de battitura! Il fatto che l'errore sia sintomo di lavori fatti a cazzo ma pagati a peso d'oro (anzi, d'ORO), che ci siano mazzette dietro per fare arrivare il lavoro agli amici degli amici che lo fanno a cazzo e si fottono i soldi, a Emanuele nostro la scimmietta parlante non interessa. Gli interessa attaccare aaa paggina de denuncia che sta sempre a denuncià, a paggina de critica che sta sempre a criticà embesce de fasse na sgobada, aaa paggina che osa dì che a maggica capitale dermonno fa schifo embesce da di' che è maggica e bellissima. Siete solo dei "parioli" borghesi radical scic, voi che vi attaccate a queste "piccolezze". E Emanuele la scimmietta è in compagnia di un esercito di suoi simili. Rassegnatevi.

Ahò, anagabido?

Anonimo ha detto...


Ormai i commentatori sono allo sbando!
E pensare che dovrebbero essere quelli più lucidi di Roma ...

Se la situazione urbana rispecchia la sintassi di questi commenti (e pare che lo faccia) allora la situazione è disperata.

Anonimo ha detto...

Pugnettini hai preso le medicine?

Anonimo ha detto...

Chi ha scritto questo post non conosce minimamente il comune di Roma.

Come fai a dire che i cartelli sopra sono non validi? Ma se sono stati stampati dal COMUNE! Perché manca la determina? Ma probabilmente non l'hanno scritta perché il cartello è stato stampato simultaneamente alla richiesta (che infatti c'è).

Che fanno, si stampano i cartelli con lo stemma del Comune di Roma???

Se poi veramente ti parcheggi davanti e poi l'intestatario del passo carrabile ha pagato tutto ti ritrovi pure una denuncia. Che informazione ridicola che fate! Al limite dovreste dire di chiamare i VV UU per richiedere un accertamento.

Chiunque poi ha un passo carrabile o una occupazione di suolo pubblico sa che i vigili vengono continuamente a fare i controlli per vedere se sei in regola (il passo carrabile è tecnicamente questo, una occupazione di suolo pubblico permanente del tratto di strada antistante il cancello).
Vedi la questione di tutti i vari tavolini dei bar. Io dirigo cantieri e vengono in continuazione a vedere se sforiamo un giorno con i ponteggi.

Un cartello abusivo (di quelli che si comprano dal ferramenta, per capirci) a Roma (zone centrali almeno) io non li ho mai visti. Perché state tranquilli che non durerebbero.

Anonimo ha detto...

AO ANAGABIDAO SO DE RIOMMA FA SCHIFO ATTACCO TUTTI AO ME FATE TUTTI SCHIFO CO STE MAGHINE, AO AO AO SETE TUTTI BURINI, NOI SEMO MEJO DE VOI CHE C AVEMO A PAGGINA COI FOLLOUERS, W TONELLI, FACCIO LE POMPE A TONELLI, CHE BELL'UOMO E' TONELLI, TONELLI CAGAMI IN FACCIA TI PREGO

Anonimo ha detto...

Non c'è un cazzo da fare: le scimmie non capiscono che "irregolare" significa "irregolare".

Ci sono sempre 50 sfumature di marrone nella comprensione delle leggi da parte del romanaro medio. La legge dice che devono essere esposti alcuni dati? Ok, Sono esposti? No. Allora è irregolare, giusto? Ma NOOOOOO!!! Anagabido che ge sta o stemma dercomune? Aaaa data nun ce ssa scritta perché è der giorno stesso ahò! Er numero deeea delibbera nun ce sta ma quello ha pagato tutto ahò! Ahò si era iRegolare nun durava ngiorno perché a Roma sce stanno li viggili notoriamente efficientissimi che te vengono a controllà no? Scioè ma quanno mai avete visso ninfrazzione nun sanzionata dai viggili?

Essete bboni no? Fateve na sgobada no?

Anonimo ha detto...

Il post non tiene conto di alcune cose.

1: i cartelli esposti sono tutti regolari, il comune ormai ci stampa sopra solo l'autorizzazione.

2: per accertarsi che il cartello sia in regola non bisogna contattare i vigili bensi' l'ufficio tecnico del municipio di competenza (neanche le basi).

3: se anche l'autorizzazione fosse scritta a pennarello (perche' puo' accadere che il municipio prima di rilasciare il cartello punzonato autorizzi il richiedente ad affiggere un cartello in tal guisa) i vigili rimuoveranno lo stesso l'auto che intralcia, lo faranno anche se non in regola con la tassa in quanto e' l'ufficio tecnico preposto al controllo dei passi carrabili.

4: ma ancora in auto andate?

Anonimo ha detto...

voi pompinari di Tonelli siete dei poveri cerebrolesi, capite solo la sacra bibbia mono penseri del monopalla di tonelli.
Le regole cambiano, i cartelli sono regolari quando c'è l'autorizzazione.
NON ROMPETE I COGLIONI. Ah, ma ve l ha mai detto qualcuno che quando scrivete ANAGABIDAO A LAZIE A RIOMMA SCIOE', non fate ridere per niente..?!?

Anonimo ha detto...

Ce ne fosse uno che abbia capito che il problema non è se parcheggiare o meno davanti ai cartelli irregolari. Il problema è che quei cartelli PALESEMENTE IRREGOLARI perché non a regola di legge, sono stati RILASCIATI DAL MUNICIPIO stesso!

I proprietari hanno pagato per ricevere cartelli irregolari! La sciatteria è questa, scimmie!

"Parcheggiateci davanti" è una provocazione, come scrivere "anagabido". E' un modo per fare parlare le scimmie! Il vero prodotto de aaaa paggina non sono gli articoli ma i commenti dei romanari sotto! Quelli ti fanno capire che quello che si racconta negli articoli, per quanto possa sembrare impossibile da credere a un non-romano, è quanto effettivamente accade a causa delle scimmie urlatrici che infestano la città! "Anagabido" lo puoi scrivere 100 volte e verranno 101 volte a dire "ahhòòò noi nun parlamo così, anagabido?".

Il messaggio vero der blogghe va oltre l'argomento dell'articolo e le scimmie ne sono parte integrante.

Carlo ha detto...

Anonimo del 5:41 PM, ma che dici? Rileggiti il codice della strada che è chiarissimo! Se mancano autorizzazione e data, il cartello è irregolare. Anche il primo, perché manca la DATA! Anche se il proprietario fosse in regola col pagamento delle tasse, NON è in regola nell'esporre la segnaletica corretta. Nell'articolo inoltre c'è scritto di rivolgersi al Grupppo di zona, perché sarà lui a indirizzarti verso l'ufficio preposto, magari a darti il numero di telefono, perché non è che tutti ce l'abbiano a portata di mano.

Anonimo ha detto...

All'anonimo 5:55 PM
E' compito del proprietario esporre cartelli in regola e regolarizzare quelli che non lo siano perché magari sono vecchi, perché magari non vuoi pagare di nuovo l'autorizzazione, che non vale a vita. Non c'entra nulla il Municipio, che non ha nessuna colpa.

Anonimo ha detto...

Pietro Di Mascol, anche se paghi la COSAP, o qualsiasi altra cosa ci sia da pagare, hai l'OBBLIGO di esporre un cartello CONFORME a quanto indicato dal Codice della Strada, altrimenti si ha l'"inefficacia del divieto". PUNTO!

Anonimo ha detto...

Carissimo delle 6:10.

E' il municipio che te lo rilascia cosi'. Il cartelli con scritto Comune di Roma circoscrizione xxxxx non si comprano da Buffetti.

Anonimo ha detto...

in risposta al 7:12 PM
Non vedo cosa cambi, sempre irregolare è. Si va alla circoscrizione e se ne chiede uno regolare. Se non lo fai, è colpa tua, rischi la sanzione, e non puoi pretendere il divieto di sosta finché non metti un cazzo di cartello regolare.

Anonimo ha detto...

Non rischi un cazzo visto che la sanzione, semmai ci fosse, verrebbe irrogata dalla stessa circoscrizione.
In poche parole: l'unica cosa che non troverai piu' e' la data della determina, il resto e' perfetto e guarda che in tutta Italia ormai c'e' solo il numero della determina.

Anonimo ha detto...

all'anonimo di sopra, 8:40,
Vedo che non capisci le regole. Il fatto che il cartello sia stato rilasciato 20 anni fa dalla circoscrizione non vuol dire che questa non possa ritenerlo irregolare 20 anni dopo, perché magari le regole sono cambiate, perché magari devi rinnovare l'autorizzazione, perché magari devi pagare di nuovo le tasse e non l'hai fatto. Mettere solo numero determina non è conforme al codice della strada, ed il cartello è nullo.

Codice della Strada:
"Sulla parte alta del segnale deve essere indicato l'ente proprietario della strada che rilascia l'autorizzazione, IN BASSO DEVE ESSERE INDICATO il NUMERO e l'ANNO del rilascio. La mancata indicazione dell'ente e degli estremi dell'autorizzazione comporta l'INEFFICACIA del DIVIETO"

Anonimo ha detto...

Ho capito che e' inutile. C'hai ragione. Ti prego solo di.andare all'ufficio tecnico del tuo municipio e far cambiare tutti i cartelli di passo carrabile che "sono irregolari".

Anonimo ha detto...

Questo ë il colmo! Ma Roma fa schifo vuole incrementare la sosta anche sui passi carrabili? Così ora tutti si sentiranno autorizzati a farlo ovunque. Da un po' di tempo Tonelli si é bevuto il cervello! Pensiamo come eliminare le auto non i passi carrabili veri o falsi che siano.

Anonimo ha detto...

Regolare o irregolare, è vietato parcheggiare dove non c'è possibilità di sosta.

Va bene la questione di eventuali cartelli farlocchi, ma la cosa non implica che li si possa parcheggiare.

Inutile farsi paladini del decoro quando si incita a parcheggiare male, alla romana.

Anonimo ha detto...

Se uno è così bestia da parcheggiare davanti ad un passo carrabile merita una sanzione che può essere comminata dalle autorità preposte o, in difetto, dai cittadini; ovvio che la sanzione comminata direttamente dai cittadini non può che essere "rustica". Suggerirei di affiggere in maniera molto ben visibile, presso il passo carrabile, un cartello alternativo (può accompagnare quello classico o anche sostituirlo) che riporti l'immagine di un veicolo gravemente danneggiato e una didascalia tipo "chi rimane bloccato può perdere le staffe; quì vivono persone estremamente nervose".

Anonimo ha detto...

che branco di somari vedo tra i commenti, incapaci di leggere e capire due righe di codice della strada. Se uno non ha autorizzazione, non può sottrarre all'uso pubblico uno spazio dstinato altrimenti alla sosta delle macchine. Dovete pagarci le tasse e mettere il cartello regolare, altrimenti non c'è nessun divieto di sosta. Nessun vigile può farmi una multa valida.

Anonimo ha detto...

Forse non è chiaro. Tonelli sa perfettamente che a Roma abbiamo si i malati di macchina, ma anche persone romane e della provincia che della macchina han bisogno veramente. Perché il servizio pubblico, ahimè, non copre il 100% delle possibili destinazioni del territorio romano né tutti i residenti lavorano per forza a Roma e necessitano di auto per andare - oltre l'ignoto romano - fuori dal Gra.
Ora queste persone necessitanti parcheggio regolare si meritano di trovarlo anziché essere costretti a parcheggiare a membro di canide e concorrere, loro malgrado, a provocare rallentamenti ed incidenti. E quindi?
Quindi questo articolo è sulla stessa linea di quello sul parcheggio futuristico e - spero - solido sopra i binari della stazione Termini. Posti regolari per chi ne ha veramente bisogno. Per inciso, io la ci farei un car sharing da 1300 auto però...
Se i passi i carrabili sono irregolari sono posti regolari rubati alla collettività. Ignorarlo significa preferire di aver morti sulla coscienza piuttosto che parcheggiare come si deve.

Anonimo ha detto...

Questa è un'altra piccola cosa che dimostra la sciatteria e l'amministrazione approssimativa della nostra amata capitale.
Ad esempio, sotto casa mia c'è un passo carrabile fasullo, che i proprietari hanno ottenuto dicendo di voler fare un garage, invece dentro ci hanno costruito casa pertanto quest'ingresso, oltre a non essere un garage, non viene mai aperto.
Inoltre hanno poi realizzato una costruzione abusiva sul tetto di casa, suscitando feroci polemiche.
Ora la gente lo sa e quasi per dispetto ci parcheggia davanti, pur essendo una strada isolata ove trovare posto non è così difficile come altrove.

Anonimo ha detto...

In altri casi, però, il cartello può essere fasullo però il passaggio è vero, perciò non gli impedisco di uscire di casa!

Anonimo ha detto...

Tutti questi abusi potrebbero essere colpiti facilmente , operando con moderne tecnologie dalla scrivania , senza essere costretti ( almeno in prima istanza ) , a uscire dall'ufficio.
La produttività potrebbe essere elevatissima . Stesso discorso per abusi edilizi o per i fabbricati fantasma ( ho lavorato proprio su questo ) .
I furbi durerebbero pochissimo , se solo si volesse .....

Anonimo ha detto...

Ma sapete leggere?
Avete capito che i cartelli nelle foto sono tutti regolari, tranne l'ultimo?
Eppure c'è scritto, oh.

Anonimo ha detto...

E' sempre interessante, comunque, vedere la profonda cultura legale che il romano tira fuori quando trattasi di giustificare il mancato rispetto della segnaletica, e magari contestare una contravvenzione....
"Il cartello era storto / era scolorito / era coperto da un ramo di un albero / aveva un'angolazione non regolamentare rispetto all'asse della carreggiata / era privo del numero di protocollo della delibera sul retro"

Anonimo ha detto...

a 4:30 PM
anche il primo cartello è irregolare, manca la data del rilascio dell'autorizzazione. Non è mica un optional.

Anonimo ha detto...

Se il cartello è irregolare ci si può parcheggiare, davanti al cancello, tranquilli e quanto vi pare.

风骚达哥 ha detto...

20160201 junda
michael kors outlet online
rolex replica watches
coach canada outlet
burberry outlet
coach factory outlet
michael kors handbags
canada goose outlet
coach outlet
jordan 13
canada goose outlet
jordan 3
michael kors
ghd hair straighteners
jordan 8s
michael kors uk
fitflop uk
michael kors outlet
longchamp bags
gucci outlet
ray ban sunglasses
moncler outlet
louis vuitton borse
tiffany jewelry
nike uk
air jordan uk
louis vuitton
ugg outlet
mcm outlet
hermes uk
louis vuitton bags
north face outlet
cheap uggs
kate spade outlet
coach factory outlet
louis vuitton
timberland outlet
jordan 4
gucci outlet
true religion jeans
coach factory outlet

ShareThis