Basta con questa storia che i romani sono cittadini da 4° mondo. In realtà sono molto peggio. Ecco perché

1 gennaio 2016
Solo per ringraziarvi enormemente di quanto fate e non ho sufficienti parole…

Sono un romano emigrato a Londra da 36 anni ma vengo spesso per lavoro nel campo turismo (inviamo circa 4000 pax a Roma ogni anno) nella mia città di nascita - unica al mondo - che non smetterò mai di amare, ma rispetto alla quale non smetterò mai di rammaricarmi dello stato osceno in cui si trova ora. Qualche tempo fa avete anche pubblicato alcune mie considerazioni sul vostro blog.

Condivido al 100% la vostra visione della città: pulizia capillare, meno macchine possibile e parcheggiate sotto terra, zone pedonali estesissime nella parte storica e non solo, trasporti efficienti invece che la schifezza che si vede, graffitari da sbattere in carcere senza pietà dopo rimborso danni, gentaglia losca e truffaldina che manderei volentieri a Singapore, vigili urbani a lavorare invece che al bar, camion bar da rottamare, qualità e controlli dei lavori pubblici, decoro urbano, cortesia e gentilezza (su questo davvero mission impossible) etc, etc.

Insomma una moderna città auropea invece che qualcosa che si avvicina sempre di più al Cairo, con tutto il rispetto per i poveri egiziani.

Temo ahimé che la vostra/nostra battaglia sia come scalare l’ Everest a torso nudo - bisogna essere in tanti a condividere un barlume di civiltà, il che al momento sembra una chimera: almeno la metà dei Romani ha una mentalità da 4° mondo...

Tuttavia rimane sempre la speranza, sopratutto dopo le iniziative giudiziarie di Mafia Capitale, e rimarrò sempre un avido lettore del vostro sito. Vi auguro un felicissimo Anno Nuovo e mai come ora un buon proseguimento di lavoro.
Stefano


*Caro Stefano,
sempre di più ci rendiamo conto che invece di parlare agli sciagurati cittadini di questa città, per cercare di aprire loro gli occhi, parliamo invece ai 'già convertiti' e magari a chi ha già capito tutto e se n'è andato. Da una parte è una soddisfazione, dall'altra ci fa pensare al nostro ruolo come qualcosa di fortemente autoreferenziale. Speriamo di sbagliarci. Entrando nel merito, non sappiamo se la percentuale di cittadini-non-degni-di-questo-nome a Roma raggiunga, superi o stia sotto al 50%. Sicuramente sono tanti, sicuramente sono tanti di più che in qualsiasi altra città, sicuramente condizionano le scelte, le elezioni, tutto. Quello che vogliamo però sottolineare è che non si può, non si può più, parlare di Quarto Mondo. I cittadini del Quarto Mondo hanno come primario interesse quello di cambiare, di evolvere, di migliorare, di svilupparsi, di somigliare alle popolazioni evolute. 
I cittadini romani a cui facciamo riferimento no. Non vogliono modificare la loro condizione, sono riusciti a trovare dentro allo schifo qualche piccolo margine di convenienza e vivibilità tutta loro: non sono interessati a somigliare a chi fa meglio di loro, anzi sono convinti loro di essere migliori e sono certi che tutto il resto del pianeta sia composto da sfigati o da froci oppure da gente che non ha un caxxo da fare. Il romano è l'unico cittadino sottosviluppato al mondo ad essersi affezionato al suo livello di sottosviluppo. Non siamo antropologi ma ci farebbe piacere leggere qualche studio serio in questo senso perché per la nostra piccola esperienza si tratta dell'unico caso planetario di questo tipo. L'unico caso in cui una civilizzazione applica l'inciviltà e l'asocialità anche contro il proprio interesse. E' un unicum, non è Quarto Mondo, nel quarto mondo tutti vogliono uscire dal degrado e talvolta ci riescono, a Roma tutti puntano a restarci e qualsiasi elemento che stoni rispetto allo schifo diffuso viene subito "ricondotto all'ordine". Nel 2016 dobbiamo sforzarci a non usare più l'espressione Quarto Mondo, per rispetto del Quarto Mondo stesso.
-RFS

42 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

bella lettera. mi ha fatto venire voglia di fare una donazione sul conto di rfs. ma poi ho guardato il post sulle prostitute...

bat21 ha detto...

Parole sante. Voglio aggiungere che anche il papa si e' accorto di quanto Roma faccia schifo http://www.lastampa.it/2015/12/31/vaticaninsider/ita/vaticano/il-te-deum-del-papa-roma-recuperi-onest-e-solidariet-vaziJsZn9Q1NvlyNOs7aKN/pagina.html Quanto scritto in questo articolo non si può che sottoscrivere al 100%

Anonimo ha detto...


Peccato che sia proprio la Chiesa di Roma ad avere la responsabilità maggiore, avendo governato (e governando tutt'ora) la Capitale da millenni!
Sveglia!

Anonimo ha detto...


'Sto Papa (PAter PAtrum, figura amministrativa di origine romana) parla bene ma ... non razzola nel senso che essendo dittatore indiscusso del suo staterello (in realtà ricchissimo e potentissimo) potrebbe solo comandare e far eseguire. Cosa? Il pagamento dell'IMU agli Hotel 5 stelle per esempio, oppure la chiusura dello IOR, per esempio ... ma alla Chiesa di Roma piace lo sfascio e l'indigenza dei romani, così sono più malleabili e bisognosi ... e dove ci sono bisognosi c'è la Chiesa di Roma, no??? Sveglia!!!

Anonimo ha detto...

BAT

scusa ma stavolta non concordo: non citerei mai il papa (specie questo) sulle questioni di decoro di roma per tutta una serie di ragioni:
a) il vaticano non ha pagato ICI/IMU/ACEA per decenni aggravando il deficit romano;
b) organizza giubilei con preavviso di mesi (non anni come invece dovrebbe essere) riempiendoci la citta di pellegrini mordi e fuggi che non hanno nulla a che vedere con il turismo di qualita;
c) usa continuamente sentimenti di miserabilismo richiamando orde di accattoni spesso sfruttati, ma i per i quali ben poco fa (i famosi barbieri stanno sul lato italiano di piazza s.pietro, non in vaticano, solo 40 parrocchie su 330 hanno accolto rifugiati);
d) ha fatto la guerra a marino sul registro delle unioni civili;
e) l'Opera Romana Pellegrinaggi gode dell'esenzione sul piano pullman;
f) le attivita commerciali interne al vaticano (farmacia e distributore) fanno concorrenza sleale ed esentasse alle attivita italiane che invece pagano le tasse;
g) il Vaticano e' storicamente uno dei primi responsabili del sacco edilizio subito da roma nei decenni anche recenti.

Insomma,, il Vaticano a roma fa parte del problema, non della soluzione

bat21 ha detto...

gennaio 01, 2016 6:08 PM ma io concordo al 100% con te. Solo che se un papa (anche se predicante bene e razzolante male come tutti i suoi predecessori) dice quelle cose vuol dire che è talmente macroscopico da non poterlo tacere.

Anonimo ha detto...

Bat, questo papa dice certe cose solo per raccogliere il consenso facile. In realtà, come ha ottimamente fatto notare l'anonimo delle 6:08, è uno dei principali problemi di Roma. Del resto il cattolicesimo, che a differenza degli altri cristianesimi è straccione e cialtrone, governando Roma da un bel po' di secoli ha forgiato la tipica mentalità stracciona e cialtrona.

Anonimo ha detto...

Non solo i papà si è accorto del degrado, ma anche il presidente della repubblica che nel discorso alla nazione a reti unificate ha detto che si può bloccare l'uso delle automobili in una città purchè esista un sistema di trasporto pubblico efficiente ...!!!
Alludeva alla situazione indecente dell'atac e di metro a Roma

Anonimo ha detto...

strano, ancora non si vede un romanaro colpito nel fondo del suo orgoglio coatto, non si leggono insulti, minacce di morte..stanno ancora ubriachi da ieri, vedrai domani che succede sotto a questo post...

Anonimo ha detto...


Al Vaticano piace la miseria e la corruzione, ci sguazza!
La Chiesa di Roma è il vero potere forte della città eterna.
Il Vaticano è il più grande proprietario immobiliare di Roma!
Allora? Lo sfascio chi lo procura?
Una città sfasciata fa proprio al caso loro ... ciao, e ...
buon inutile Giubileo a tutti.

bat21 ha detto...

gennaio 01, 2016 7:13 PM mi fai passare come filo papale e filo vaticano... Nulla di più lontano dal mio pensiero ;)

Anonimo ha detto...

analisi spietata ma temo molto veritiera valida forse per altre realtà italiane

Anonimo ha detto...

... e adesso per alcuni è colpa della chiesa, ma ben vi sta a nuotare nella melma che vi trovate, w il nord

Anonimo ha detto...


Il Nord sta un po' meglio perché i suoi abitanti sono più obbedienti ... vedi anche il caso dei tedeschi. Chi è meno obbediente vive nella me...lma.

Anonimo ha detto...

Solito post ignorante, stupido, folle, privo di qualunque obiettività ma volto solo a offendere i romani, per la maggior parte persone oneste e più che civili.
I romani peggio del quarto mondo siete solo voi.
Detto ciò, riguardo alla scarsa voglia di cambiare, più che altro noi romani siamo un po' rassegnati nel vedere una città gestita in questo modo ove nessuna nostra richiesta viene ascoltata.
In un certo senso, qui abitiamo e dobbiamo pur vivere. Non possiamo rovinarci la vita parlando solo di degrado. dobbiamo pur pensare ad altre cose e, a differenza di voi abbiamo lavoro e molti problemi da affrontare durante il giorno.
Il romano è un cittadino fin troppo paziente, molto più di qualunque altro europeo.
Ogni giorno si trova a dover affrontare viaggi epici per andare a lavoro, mezzi pubblici inefficienti, traffico bloccato, parcheggi introvabili, disservizi e criminalità ovunque, sempre ad opera di zingari e stranieri ed incredibilmente tollerata dalle istituzioni.
Da romano mi sento molto offeso da questo post e dal fatto che molta gente dica pure che sia vero.
Fate schifo.

Anonimo ha detto...

Non credo che sia colpa del vaticano dei divani lasciati accanto ai cassonetti, dei vari elettrodomestici trovati nei canali di scolo, che causano quando piove i problemi che tutti sanno il problema sono circa il 40% dei cittadini che io considero la zavorra...

Anonimo ha detto...

Se il 40% dei cittadini avesse l'abitudine di lasciare le lavatrici sul ciglio della strada, non riusciremmo nemmeno a girare per le strade. Bastano una manciata di cafoni, magari anche da fuori città, a creare lo schifo, visto che non ci sono né controlli né pulizia regolare. Il degrado è colpa di AMA e non di un paio di cafoni che puoi trovare in qualunque città. Milano è più pulita perché funziona la macchina amministrativa, mica perché i milanesi sono educati. La maggiore civiltà percepita è data da un sistema efficiente, secondo la teoria delle finestre rotte.

Anonimo ha detto...

Il problema è che l'altra metà dei romani (quelli che vogliono progredire) si ritrovano con l'amministrazione di livello piu infimo esistente, come se ne puo uscire fuori?

Anonimo ha detto...

Concordo pienamente con quello che hai scritto..ciAo

Anonimo ha detto...

Non se ne esce fuori in quanto le istituzioni i politici vogliono che la situazione peggiori e non che invece si migliori..Roma la città sta morendo e x quanto dispiace non si può fare più nulla..

bat21 ha detto...

Una società poco evoluta esprime una politica ed una Pa poco evoluta. La filosofia del thread e' assolutamente corretta.

Anonimo ha detto...

concordo con bat21

Anonimo ha detto...

Eh gia, solita ammuina: colpa dei politici, i romani in maggioranza sono persone per bene e cosi via. Ma se cosi fosse, la maggiorparte delle persone per bene dovrebbe esprimere politici per bene in democrazia. E invece i consiglieri comunali indagati erano puntualmente i piu votati. Ma di che parlate quando dite persone per bene?
1) migliaia di esseri che parcheggiano a cazzo di cane pure dove i parcheggi gratuiti ci sono (v. centri commerciali);
2) migliaia di esseri che evadono il biglietto che e' gia' il meno costoso d'Europa. Naturale che i mezzi facciano schifo, ma chi crede che con 1,5 Euro si possa finanziare un servizio decente?
3) migliaia di parassiti che lavorano per il comune/controllate/partecipate non sono romani?
4) una delle percentuali piu basse di differenziata d'Italia come la spiegate?
5) migliaia di bancarelle e mutandari che continuano a vendere (con gente che compra) come li spiegate?
6) gente che non rispetta elementari norme del codice della strada (limiti, divieti, precedenze, strisce pedonali, scivoli handicappati) come li definite?

E questi sono solo alcuni comportamenti sui quali i politici non hanno nessuna responsabilita a meno che non abbiate sempre bisogno di un poliziotto che vi segua e cazzi.
Ma questa filosofia del "ci vogliono i controlli e le sanzioni" e' proprio quella di un paese non evoluto che ha bisogno della pena per rieducarlo perche con l'intelletto suo non ci arriva. Esattamente una filosofia da quarto mondo.

Buon 2016

Anonimo ha detto...


E' ovvio che le responsabilità siano diffuse.
Ne esistono di storiche e qui il Vaticano è il responsabile n.1 .
Ne esistono di sociali: Roma è composta da individui provenienti da tutta Italia che non si comportano tutti alla stessa maniera ...
Ne esistono di politiche: Roma è il crogiuolo della peggiore classe politica (ma anche esecutiva) d'Europa!
Ricordiamoci che siamo simpaticamente comandati da un parlamento illegittimo!

Infine esistono quelle personali ... e qui divengono insondabili.
Come si fa infatti a parcheggiare sulle strisce pedonali o sui marciapiedi?
Come si fa a correre come invasati in una strada affollata?
Come si fa a urtare i propri simili per 'avere strada'?
Mistero della romanità ... una città sempre più sgradevole.

Anonimo ha detto...

@ 9:25

Mi hai tolto le parole di bocca. Aggiungo solo che la stragrande maggioranza di chi vede tutto questo e vorrebbe il cambiamento spesso si limita a lamentarsi, girare la testa dall'altra parte e aspettare che 'qualcuno faccia qualcosa'. "Armiamoci e partite" è il motto di troppi.

Anonimo ha detto...

"Il sonno, caro Chevalley, il sonno è ciò che i Siciliani vogliono, ed essi odieranno sempre chi li vorrà svegliare, sia pure per portar loro i più bei regali"

Anonimo ha detto...

C'è poi il discorso alfabetizzazione. Non spicchiamo certo tra i migliori, anzi. Sento ancora crogiolarsi nel solito "le nostre università sono le migliori al mondo", quando non è così. Senza contare che siamo un paese in cui nel pubblico è pieno di gente entrata negli anni 60/70 col concorsino vinto grazie alla spinta, spesso grazie a un diploma magistrale, e giovani laureati che fanno i commessi.

Anonimo ha detto...

aaaaaahhhhh....ho capito, oggi la scusa è il Vaticano... aaaa crisi....li politichi....iiii terroristi.....oggi stanno a riposo. vabbè...

Anonimo ha detto...

1) parcheggiano come vogliono perché i vigili urbani non fanno il loro mestiere, a differenza di Milano;

2) evadono il biglietto perché non ci sono controlloro sui mezzi e nelle stazioni, a differenza di Milano;

3) abbiamo nullafacenti in comune perché il sistema lo permette e i dirigenti chiudono gli occhi, a differenza di Milano;

4) nella capitale hanno iniziato a fare differenziata da poco tempo e gli addetti passano col contagocce, a differenza di Milano;

5) è pieno di bancarelle perché viene permesso dai vigili urbani, a differenza di Milano;

6) gli automobilisti fanno il cazzo che vogliono perché i vigili non multano, passano le giornate a passeggiare e chiacchierare e quando sono costretti a lavorare si mettono anche a fischiare per avvertire gli incivili prima della multa, a differenza di Milano.

Il popolino è ovunque cafone e ignorante, la differenza con le realtà evolute è che altrove viene condizionato a comportarsi civilmente dall'amministrazione.

Anonimo ha detto...

ROMA GAMBIONE D'AFRICA

Anonimo ha detto...

Quelli entrati nel pubblico negli anni '60 e '70 sono oramai quasi tutti in pensione

Anonimo ha detto...


In realtà non è che Milano sia la Svizzera però lì le cose funzionano perchè l'amministrazione lavora bene e perchè in generale i milanesi (o i terroni integrati) sono civilmente un passettino avanti ai romani.

bat21 ha detto...

8:21 esatto non e' la Svizzera proprio per niente (purtroppo) ma e' sicuramente meglio di Roma

Anonimo ha detto...

Sostituisci con "anni 80" e sottoscrivo.

Anonimo ha detto...

anche nel 2016 a roma è il 1976 del burundi

Anonimo ha detto...

Senza tanti giri di parole, la maggioranza dei "romani" (se così si possono definire, dato che l'80% della popolazione è di origine meridionale o di prima o seconda generazione di immigrati meridionali) è fondamentalmente disonesta, in pratica gente che vive h24 cercando di fregare gli altri e, contemporaneamente, cercando di non farsi fregare. Alla fine della fiera, la minoranza dei "romani" onesti è ostaggio di questa maggioranza delinquenziale, e a tutti gli onesti che nonostante tutto scelgono di rimanere a roma, beh, va tutta la mia ammirazione.

Anonimo ha detto...

@10.39pm, tu hai ragione, ma volevo farti riflettere su una cosa.
Io lavoro con clientela americana e posso assicurarti che nel momento in cui non trovano obblighi e divieti diventano anarchici quanto noi.

Significherà qualcosa?

Anonimo ha detto...

milano per le dimensioni comunali che ha non può essere paragonata a roma che è 8 volte più grande.
milano la puoi paragonare a napoli, torino , genova.
facile fare i fighi con 181 kmq invece di 1300kmq.

Anonimo ha detto...

Ecco l'eterno problema della Citta' pure Eterna (dicono cosi'),... Tanti a gloglottare contro la Chiesa, il Papa e tutti quanti, ma sanno bene che Roma mangia grazie al turismo che loro portano a Roma, cosa che né il governo, né la citta', né lo Stato fanno. Danno per scontato che la gente qui da noi arriva e mangia ai ristoranti, alloggia negli alberghi, visitano i musei, comprano souvenirs, ecc., ecc., ecc. Prendiamoci una responsabilita', non sappiamo conservare il nostro tesoro, la gallina delle uova d'oro. Chiacchieroni irresponsabili siamo... E guai se qualcuno dice che siamo al 4o mondo, si strappano le mutande indignati. Facciamo schifo se continuiamo a pensare che siamo giusti, puliti, onesti e sono gli altri i ladri, gli schifosi, i problematici.

Commercialista Di Roma ha detto...

Commercialista Di Roma

http://commercialistadiroma.com/

Consulenza e Assistenza Societaria, Fiscale, Tributaria e Amministrativa - Su Commercialistadiroma.com troverai tutti gli ultimi aggiornamenti in materia normativi fiscale tributaria e legale per ogni attività da svolgere.

Anonimo ha detto...

Condivido pienamente, pensavo che Roma fosse il trampolino di lancio, una città in cui sognare e sperare, bene, ho visto lo schifo più totale, egoismo ,arroganza, maleducazione, sporcizia...
le cose peggiori che uno non vorrebbe mai vedere, soprattutto per chi non è romano, e dispiace tanto, il romano ha nel dna l'essere egoista e soprattutto il " 'so tutto io" quando nella maggior parte dei casi in realtà non sa fare proprio e non capisce un c//zo, dato dal fatto di vivere nell'ombra del nome "Roma caput mundi"...ovviamente non si può fare di tutta l'erba un fascio ma vi posso assicurare che più del 50% è proprio senza speranze. Vergognoso, in tutti i mestieri sono ladri nella vendita, e considerazione/rispetto per il lavoro altrui pari a 0--...potremmo continuare a parlare per ore ed ore ma resta l'amaro nel vedere una Una città meravigliosa; (se non la prima) la più bella del mondo degradata da gente che meriterebbe di stare in una discarica. Perchè nel loro cuore c'è solo una discarica.....mettendo una parentesi nel campo del lavoro, a paragone, al Sud si vive da Dio.

Mi dispiace tanto, ma è la VERITA', e dalla verità non si scappa!
Buona serata a tutti

Anonimo ha detto...

CIAO A TUTTI, QUALCUNO HA PARLATO DI SICILIANI, CARI SIGNORI, FORSE UNA MALATTIA E' PROPRIO L'IGNORANZA! SAPPIATE (chi parla dei siciliani a sproposito) CHE AI COSIDDETTI "IMMIGRATI MERIDIONALI" DOBBIAMO LA CREAZIONE DEL NORD ITALIA, AMERICHE, AUSTRALIA. FATEVI UN GIRETTO, E SCOPRIRETE CHE I MIGLIORI CHE HANNO CREATO TUTTO CIò CHE OGGI VEDETE LO DOBBIAMO AI CARI DEFUNTI "IMMIGRATI NONNI"! Purtroppo non è uno sfogo, è dato di fatto... e i romani se lo sognano lo "spirito imprenditoriale meridionale".
Un giorno un romano mi disse: " che stai a fa in sicilia, nun c'è un cazzo, lavoro niente! er deserto! " Gli domando: Ma tu cosa fai nella vita?
Dopo due min di conversazione si è scoperto che: Sposato con una siciliana, le vacanze se le spara al sud (ovviamente), il suocero gli ha dato lavoro come imprenditore, i migliori clienti ce li ha al sud e fa lo spaccone a roma....che schifezza....che vergogna....ovviamente ho una sacco di meravigliosi "AMICI ROMANI DOC CON LA A MAIUSCOLA", ma la maggior parte come ha detto qualcuno, si, in effetti sputa nel piatto dove mangia ed è molto arrogante e maleducata!

ShareThis