A Testaccio sta per inaugurare un'altra nuova piazza grazie ad un altro nuovo parcheggio

30 maggio 2016





La città potrebbe avere nei prossimi giorni (conoscendo i nostri polli potrebbe essere proprio prima delle elezioni, dunque in questa settimana) un nuovo parcheggio interrato che si occuperà della manutenzione dell'area in superficie.
Siamo a Testaccio e in particolare a Via Volta dove, dopo un contestato cantiere (come al solito), i cittadini si stanno per ritrovare con un'area finalmente moderna (ma attenzione a quel marciapiedone senza protezioni, è a rischio posteggio selvaggio), manutenuta, con un arredo urbano di buona qualità, con giochi per bambini, essenze verdi e con una manutenzione che - speriamo - sarà effettuata dal privato nell'ambito di un accordo esattamente come accade per molti altri parcheggi in città. Il tutto vicino al già apprezzato parcheggio pubblico che sta sotto al mercato rionale di Testaccio. Una zona - al netto del micidiale benzinaro, onestamente fuori luogo - totalmente trasformata nel giro di qualche anno.

La nuova inaugurazione, infatti, ci spinge a riconsiderare tutti i parcheggi recentemente inaugurati e grazie ai quali alcune piazze hanno riacquistato un briciolo di dignità urbana da anni persa. Piazza Melozzo da Forlì, ma ancor di più Piazza Gentile da Fabriano, Piazzale delle Muse e sopra ogni altra Piazza Cavour, attualmente la piazza più bella e ben tenuta di Roma solo grazie all'accordo coi gestori del parcheggio sottostante. Nulla di tutto quello che vedete in Piazza Cavour sarebbe stato possibile senza realizzare il parcheggio sottostante. Grazie a quel parcheggio si è realizzata la nuova piazza, si sono trovate le risorse per manutenerla, si sono dati tanti soldi al Comune per le opere circostanti, si è dato tanto lavoro durante il cantiere e anche durante la gestione\manutenzione. E si sarebbe potuto fare molto, ma molto di più se, ad esempio, l'opportunità dei posti auto interrati fosse stata sfruttata per riqualificare gli arredi urbani circostanti eliminando la sosta selvaggia, o se si fosse ragionato sull'offerta di somministrazione nell'area verde promuovendo la nascita di un chiosco bar\ristorante con ulteriore generazione di posti di lavoro e con ulteriore spinta alla manutenzione, peraltro già quasi-prefetta, del parco. 

Insomma come abbiamo più volte spiegato, specie in un contesto come quello romano, la realizzazione di parcheggi interrati è un qualcosa che genera solo tanti, tanti, tanti vantaggi per tutti i soggetti interessati non provocando nessun reale disagio. Salvo per chi deve sopportare momentanei cantieri di fronte casa (ma è necessaria un po' di pazienza se si vuol vivere in una città migliore) e per chi vuole continuare a parcheggiare in maniera incivile (ma questi egoisti devono essere i primi nemici di una seria amministrazione). 

25 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

I casi citati sono tutti meritevoli di plauso, in compenso ci sono tanti micro-parcheggi in cui le aree soprastanti sono ridotte a pattumiera, ad esempio nel quartiere San Paolo. Il che dimostra che gli accordi, sacrosanti, vanno fatti rispettare e che serve chi controlli la manutenzione dei luoghi.

Anonimo ha detto...

Io penso che in quasi nessuna parte della città dovrebbe essere consentita la sosta su strada. E dovrebbero esistere solo parcheggi a pagamento. In tal modo la città cambierebbe aspetto e tornerebbe bella. Inoltre si potrebbe circolare con maggiore fluidità.

Anonimo ha detto...

I soldi che si ricavano da questa operazione e i soldi che si risparmiano potrebbero essere usati per il trasporto pubblico locale.
Lo tudio della Fondazione Einaudi pubblicato da RFS è davvero illuminante di ciò che non si fa perchè non si vuole fare e delle ragioni sottostanti.

Anonimo ha detto...

d'altra parte, il parcheggio di Via dei Crispolti (Casal Bruciato) non ha portato altrettante migliorie.

ok fare i parcheggi interrati, ma i lavori vanno poi seguiti giorno dopo giorno! addirittura quei parcheggi si sono allagati completamente qualche anno fa, si dice per assenza di pompe idrovore di emergenza!

Anonimo ha detto...

Assurdo e questa sarebbe informazione? Perchè non mettete anche il costo di quei posti auto privati? Così ci facciamo due risate. (tra l'altro è l'ennesima piazzata di cemento, oscena come quello pseudo murales sulla palazzina)

Dario ha detto...

Vai a vedere il parcheggio a Parco nemorense, dove la piazza è stata sfigurata, e poi ne riparliamo.

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo su TUTTO. Ma perché allora non vi occupate di quello scempio amministrativo ed urbano dell'area compresa tra Via Como, Via Pavia, Via Agrigento e Via Imperia????
97 alberi ad alto fusto e svariati campi da tennis (sui quali hanno giocato anche i grandi Nicola Pietrangeli e Lea Pericoli) sono stati sottratti agli abitanti del quartiere per creare un parcheggio che è stato terminato ma la società appaltatrice, anziché rispettare l'accordo di ripristinare l'area sovrastante, ha lasciato un vero e proprio disastro!!!!

Anonimo ha detto...

¡Así, así, así gana el Madrid!
Piqué, cabrón, saluda al campeón

Hala Madrid

Anonimo ha detto...

Magari ad averne altre di piazze cosi. In ogni caso il parcheggio interrato non risolve il problema della mentalitá di chi abita Roma. Per rendersene conto basta prestare attenzione ai parcheggi dei centri commerciali ove vicino l'ingresso si parcheggia in ogni modo: fuori dalle strisce, in doppia fila, suo passaggi pedonali, di traverso ecc..ecc..ti sposti di 50 mt e trovi decine di posti liberi.
Servono le multe e le rimozioni forzate a gogo..

Anonimo ha detto...

matteo messina denaro sta su facebook, nelle classifiche di forbes, si sa con chi va a letto, e quali beni controlla, non è che latiti un granché.
Che dice su twitter?
Fra un po' si mette a commentare su rfs.

Anonimo ha detto...

agoladaeggemendoh!!!

Anonimo ha detto...

Tu sei un fesso. È lo Stato che bloccò i lavori, modificando il progetto iniziale, perché vennero trovati alcuni reperti archeologici. Dopo aver cambiato le carte in tavola non puoi aspettarti che la ditta privata tiri fuori il resto dei soldi (che magari nemmeno ha o non puoi permettersi di spendere).

Anonimo ha detto...

Tranki, son solo SETTANTACINQUEMILA eurini per 20 metri quadri di box; che volete che sia? Per il decoro urbano questo e altro no? D'altronde, se non puoi permetterti SETTANTACINQUEMILA euro per parcheggiare la macchina, è giusto che tu vada a piedi oppure a vivere fuori città, così non disturbi. Complimenti per l'ennesimo spottone, che anche solo allo 0,5% su ogni box venduto renderebbe al sacro blog un discreto gruzzoletto.

Anonimo ha detto...

Eh gia' poveracci, 75mila euro. Intanto vivono a Testaccio, ex-quartiere popolare che
-e' nel centro storico
-20min a piedi a piazza venezia, a trastevere in 10min
-metro piramide, treno per ostia e stazione ostiense con ferrovie metropolitane a 5-10m a piedi
-autobus in tutte le direzioni

Se uno vuole ancora la macchina 75mila euro non mi sembra uno scandalo. E poi se 75mila sono davvero troppi, il prezzo dovra' scendere finche' non li venderanno.

Anonimo ha detto...

BELLA LA NUOVA PIAZZA OSCENO IL MURALES SULLA FACCIATA DI QUEL PALAZZO, MA QUESTI ARTISTI HANNO UN PO' DI SENSO ESTETICO?

Anonimo ha detto...

i muretti nelle foto ancora non sono ancora ricoperti di graffiti: un'assurdita', una verogna.....

Anonimo ha detto...

@8.52 PM, perchè dovresti comprare un box quando puoi semplicemente affittare il posto auto?

e poi cazzo, pare che la città debba essere per forza un parcheggio a cielo aperto.

La città è per le persone!

Anonimo ha detto...

Bellissima la pantegana enorme sul muro del palazzo. L'autore ha un nome? È stato pagato?

Anonimo ha detto...

"I casi citati sono tutti meritevoli di plauso, in compenso ci sono tanti micro-parcheggi in cui le aree soprastanti sono ridotte a pattumiera, ad esempio nel quartiere San Paolo. Il che dimostra che gli accordi, sacrosanti, vanno fatti rispettare e che serve chi controlli la manutenzione dei luoghi."

Bisogna vedere quante mazzette escono fuori, solitamente quando non vengono elargite arrivano multe a profusione come se piovesse.

Anonimo ha detto...

75000 euro per parcheggiare la maghina...città per la maggior parte di malati mentali dementi.
Ci andate in taxi per venti anni.
Che schifo di città.

Anonimo ha detto...

nooooo! il sorcio sul muro non l'avevo visto!
Fa il pari con quell'altro a rebbbbibbbbia.
Non ci si crede, che coattume schifoso sta città.
Oggi al supermercato un ragazzo si ricordava che tipo 30 anni fa la roma perse la coppa, era in lutto, e come lo ha detto...ma dove andiamo, altro che sindaci, qui c'è solo da andarsene, al nord nord....

Anonimo ha detto...

Infernetto is the way...

Anonimo ha detto...

assolutamente d'accordo con i PARCHEGGI interrati, no ai box privati. Sono due cose ben diverse. Più posti disponibili rispetto ai box, pago un abbonamento (che dovrebbe essere a tariffa agevolata per i residenti) e se un domani non ne ho più bisogno.....fine e avanti un altro

Anonimo ha detto...

Il murales sulla palazzina è detto "la lupa di Roa" e il suo nome è "jumping wolf", opera di un artista belga (che si firma Roa, appunto) che ci ha fatto l'onore di reinterpretare la lupa capitolina. Tra l'altro a me passandoci, mi è pure capitato di vederci turisti. Non avete proprio da lamentarvi.

Anonimo ha detto...

Signor CLAUDIO TRANI

Ciao a tutti

Lasciate che mi presenti onorevole CLAUDIO TRANI, speciali dotate di un certo fondo per la soddisfazione delle esigenze della popolazione italiana, spagnolo o Portoghese ecc... e questo a causa del mio fegato buono, quindi non grave non la briga di leggere me. Sono visti purtroppo che negato crediti dalle banche per varie cause. Tu sei speciale, onesta e di buon carattere. Si avere un reddito che può permettere di verificarsi presso i pagamenti mensili. Altre preoccupazioni sono un individuo con un capitale di circa 300.000 euro che voglio mettere a vostra disposizione sotto forma di prestiti rimborsabili per un periodo massimo di 20 anni ad un tasso che varia da 2% a seconda della quantità richiesta e la durata del rimborso. Verrà chiesto di fornire alcune parti.
Propongo senza alcun impegno da parte vostra, la vostra situazione.
State cercando un prestito: immobiliare, lavoro, consumo, riscatto dei crediti.
Perché non farlo con un professionista che ha condizioni preferenziali.
Studiare insieme la vostra situazione e vedere cosa possiamo fare.
Siamo anche interessati ad investire nelle seguenti aree
* Agro-industria
* Edificio (industriale, commerciale, residenziale)
* Turismo e Ristorazione
* Mine e sfruttamento di olio
* Piccole e medie industrie
* Trasporto (stradale, marittimo e aereo)
* Prestito a finanziamento a breve, medio e lungo termine.

Ci sono tecnici in tutte le aree, nonché pronto ad per essere investite risorse finanziarie.
Quindi tentare la fortuna scrivendo a me.
Grazie per la vostra comprensione e buona volontà contattatemi su e-mail: claudio.trani27@gmail.com se sei davvero bisogno. Per precisione posso confermare con certezza che non hai nulla da pagare prima di ricevere il contratto di prestito firmato.

Grazie ancora... claudio.trani27@gmail.com

Saluti. CLAUDIO TRANI.

ShareThis