Seviziata, sequestrata, drogata e violentata nell'accampamento abusivo. Nessuno ne parla perché è albanese

18 maggio 2016

Ne avrebbero parlato tutti i tg, tutti i giornali, la cosa sarebbe stata stra-condivisa sui social tanto da diventare noiosa. Sarebbe stata la storia d'apertura dei talk show televisivi e avrebbe condizionato pesantemente la campagna elettorale (è successo proprio così nel 2008), magari favorendo i candidati più radicali su questi temi, come Giorgia Meloni ad esempio.

Ma perfino Giorgia Meloni e i suoi, inclusi praticamente tutti i giornali, tutta l'opinione pubblica, tutta la stampa hanno deciso di ignorare la storia. Una storia horror, incredibile. Una ragazza si aggira in zona Prenestina, verso Largo Telese. Non siamo nella periferia più estrema, tutt'altro. Siamo a 4 minuti di bici dai locali cool del Pigneto, siamo a meno di 15 minuti ti bici da Roma Termini. Siamo nel cuore della città consolidata. Una città consolidata che però consente al suo interno browfields abbandonati, aree che non sono nulla: non sono costruite, non sono parchi o ville, non sono sfruttate per impianti sportivi. Non sono nulla. Da qui germina il problema: le altre città al mondo sono compatte e dunque meglio gestibili, Roma ha questi buchi dove qualsiasi attività economica che potrebbe atterrarci viene considerata speculazione edilizia, colata di cemento, regalo ai palazzinari e via di retorica. E così tutto rimane abbandonato. Meglio l'abbandono che lo sviluppo economico è il pensiero di una larga parte dei nostri concittadini. E l'abbandono è l'humus dove attecchisce l'abusivismo, la prepotenza, la sopraffazione e il degrado più pericoloso.




In quel brownfield si creano campi, accampamenti, villaggi, bidonville. Se costruisci un palazzo o un supermercato c'è la rivolta sociale e arrivano a bloccare le strade; se invece lasci tutto in abbandono e si forma un villaggio illegale di baracche tutti fanno finta di nulla. E' Roma e questa dinamica la descrive sopra ogni altra cosa. Trovateci a Parigi, a New York, a Tokio o a Londra un solo buco urbano abbandonato. Trovateci in quelle metropoli gruppi di cittadini che si coalizzano per mantenere l'abbandono, il pericolo, le insidie di territori senza funzione. Non si può chiamare città quel posto puntellato da terreni privi di funzione.


Una ragazza passa a piedi vicino al campo, a 150 metri da casa sua, due rom-romeni la acciuffano, la buttano nella vegetazione, la violentano selvaggiamente, la drogano, poi non contenti la sequestrano, la portano in una delle loro baracche, la tengono li tutta la notte, pianificano di ucciderla. Sono talmente ubriachi che lei all'alba riesce a fuggire, scappa sulla Prenestina, si butta sul sedile posteriore di un'auto, per fortuna il guidatore è freddo tanto quanto lei e la porta in salvo.

Sarebbe stata la storia monopolizzatrice di giornali e telegiornali, ma la storia di Besjana non se l'è filata nessuno perché Besjana Kosturi, pur essendo in Italia da 27 anni (ovvero da pochi mesi dopo la sua nascita) e parlando un italiano più corretto del 90% degli abitanti romani del suo quartiere, è di origini albanesi. E allora si può fare finta di niente. E allora viene meno anche la strumentalizzazione dei partiti della peggiore destra perché cade il concetto che "prima i romani". Il padre, Vladimir, un professore, ha scritto il volantino che vedete qui sopra. Impressionante. Qui sotto, nel video, la loro lezione di vita. Vladimir Kosturi chiede giustamente: "c'è un campo abusivo di un ettaro, siamo sicuri che dentro non ci siano dei cadaveri?". Una domanda che Repubblica, Corriere della Sera, Stampa e quant'altri hanno deciso che non era corretto porsi.

66 commenti | dì la tua:

bat21 ha detto...

Ma sapete che ho pensato anche io ci fosse del razzismo collettivo bello e buono dietro questo silenzio? Non sono l'unico a pensarla cosi vedo.

Anonimo ha detto...

Ad onor del vero la ragazza è stata presente in almeno tre trasmissioni televisive, tanto che sono rimasto stupito del suo coraggio.

Anonimo ha detto...

L'Italia e' l'unico Paese al Mondo dove oltre all'immunita' diplomatica esiste l'immunita' "minorantica", cioe' se appartieni a determinate minoranze puoi fare quello che cazzo vuoi, da produrre diossina a livelli industriali fino a stuprare: nessuno ti torcera' un capello.
Evviva la Costituzione !!!!
.

Anonimo ha detto...

I giornalisti italiani sono una foglna, vedi come sono pro attivi quando devono sottolineare ogni pelo del culo a Ignazio Marino oppure ai 5 stelle.

Vergogna pennivendoli piegati in inchino a chi gli offre ricevimenti romani in circoli con tartine da 2 soldi.

Anonimo ha detto...

davvero vorreste cemento e attività commerciali in quelli che definite ''buchi''?? buchi che in realtà sono uno degli aspetti positivi della città?? (se ovviamente fossero valorizzati come aree verdi e non lasciati al degrado e nell'incuria) forse non ave mai vissuto in città con diciamo ''continuità territoriale''.. a prescindere dalla storia assurda di questa ragazza

Anonimo ha detto...

Ovviamente tantissima solidarietà con questa povera ragazza ma tra il degrado e i centri commerciali ci sono tante soluzioni intermedie. Non bisogna rinunciare alle aree verdi ma "bonificarle" e valorizzarle per rendere più bella e vivibile la città. Certo, con le aree verdi non ci guadagna economicamente nessuno quindi, come spesso succede qui a Roma, dopo poco vengono abbandonate. Il problema andrebbe quindi risolto a monte da un'amministrazione virtuosa...

Anonimo ha detto...

http://www.ilgiornale.it/news/politica/marino-ecco-perch-non-mi-sono-dimesso-mafia-capitale-1259465.html



haahahahahaahahahahahahhhahaahahahhahahahahaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahahahhahaahahahahhahhaahahahahhahahahahhahhahahahhahahahahaahhaahahahahahhahahahaahhahaha

Anonimo ha detto...

A Besjana la mia solidarietà e vicinanza per quanto possa servire.
Vorrei un commento dalla Meloni e dalla Raggi sulla vicenda, ma anche da tutte quelle associazioni che ruotano attorno ai rom per cercare di integrali a suon di milioni di euro. Niente da dire? o si risolve tutto con le solite due mele marce???
Forse le ruspe di Salvini sanno troppo di ''dittatoriale'', ma è anche l'ora di dire basta a tutto questo falso buonismo, mosso solo dall'interesse di lucrare soldi (bisogna mantenre il problema perché ci sia sempre bisogno di interventi ed associazioni, se si risolve il problema questi '' volontari'' che fanno? si devono trovare un lavoro..). Si dice di mandarli via: ma dove se gli abbiamo dato anche il passaporto italiano??? e qui mi fermo..

Francis Drake ha detto...

Certo che a leggere questi fatti di cronaca vengono in animo pensieri e propositi poco cristiani nei confronti degli escrementi umani che hanno rovinato la vita a questa ragazza...
D'altra parte, pensare che nessuno ne parli perché è straniera mi sembra un po' ingenuo e semplicistico. Significherebbe attendersi dai quotidiani un'informazione completa e corretta, ma sappiamo bene che non è sempre così.
Diciamo invece che probabilmente c'è una sorta di "muro di confine" ideale tra la Città e la Periferia (chiamiamola anche città consolidata, in questo caso, in linea con il vigente PRG, ma nella percezione comune dei residenti sempre di periferia si tratta).
Quello che si racconta essere avvenuto in Città ha un immediato impatto mediatico sui cittadini, a prescindere da chi siano i soggetti coinvolti, mentre quello che si racconta essere avvenuto "fuori", nel far west della Periferia romana, decisamente no. Scommettiamo che se lo stesso evento si fosse verificato a piazza Bologna, piuttosto che a Piazza di San Giovanni in Laterano o magari a Monteverde ne avrebbero parlato per giorni i quotidiani e la gente, inorridita e turbata, ne avrebbe parlato per settimane ?
Rendiamoci conto che la situazione delle periferie (anche prime periferie) romane è da quarto mondo. A tal proposito, lo Stato DEVE intervenire con la massima urgenza, coadiuvato presto da un sindaco con gli attributi che focalizzi la propria attenzione sui tanti servizi dei quali ancora non beneficiano adeguatamente i residenti in zone periferiche della nostra città.

Anonimo ha detto...

Perché si permette a questi esseri(visto che non si può parlare di persone) di vivere a contatto con noi?gli scarafaggi vanno schiacciati e noi che facciamo?niente... come se nulla fosse---siamo un popolo di merda.

Anonimo ha detto...

Non sono di destra e ho idee piuttosto liberali, ma basta col buonismo e la carità: questi vanno annientati. Prima torturati e poi sotterrati.

Anonimo ha detto...

L’INCHIESTA
«La cricca delle multe
con vigili urbani e commercianti»

di Giulio De Santis
Coinvolti i fratelli Bernabei dell’enoteca di Trastevere, 3 agenti e altri 9 imprenditori. Verso la richiesta di rinvio a giudizio per truffa, falso e soppressione di atti pubblici


Virgili Merdoliani

Anonimo ha detto...

Il fatto che sia straniera credo c'entri poco, di questi fatti se ne parla o meno, se c'è convenienza a farlo. Nel caso dell'omicidio di Giovanna Reggiani c'era interesse a montare il can can mediatico, a fini elettorali, e probabilmente aledanno non avrebbe vinto senza quel provvidenziale omicidio.
Ora invece si cerca di tenere i toni più bassi.
Piuttosto è interessante notare la reazione forte e decisa della vittima e della sua famiglia, e la metto in relazione all'essere stranieri: noi italiani siamo sempre più molli e deboli, l'orgoglio ed il coraggio ce lo dobbiamo far insegnare da persone che vengono da paesi apparentemente messi molto peggio del nostro.
Il problema non è decidere tra il verde ed il cemento, tra il cacciare o meno i rom che poi in gran parte sono cittadini italiani (e non li puoi cacciare) o romeni (quindi comunitari e difficili da cacciare).
Il problema è che abbiamo deciso da far fare a tutti, indistintamente, quel che ca..zo gli pare, e questo è il risultato.
Comunque, se tolleriamo situazioni di degrado incontrollato, i risultati possono essere solo questi.
Auguri, Besjana, sei stata brava e coraggiosa, fossimo tutti come te.

Anonimo ha detto...

Ne hanno parlato tutti i telegiornali...

Anonimo ha detto...

Non è vero che Marchini e Meloni non hanno a cuore la sorte di chi non è autoctono. Ad esempio sarebbero disposti a farsi scudo umano a costo di difendere una bancarella a gestione Bangladesh.

Anonimo ha detto...

Io ho letto questa storia sul giornale e l'ho vista anche in televisione.

Anonimo ha detto...

"browfields abbandonati"

A Londra sono diventati una ricchezza, per strutture coraggiose ed avveniristiche che hanno rivoluzionato la vita decadente dei quartieri ex industriali. A Roma sono solo luoghi abbandonati.

Anonimo ha detto...


Basterebbere un monitoraggio di Goggle maps per scoprire e smantellare le baraccopoli

Anonimo ha detto...

Goggle immagino sia Google e browfields siano brownfields.

Comunque basta farsi un giro sulla ciclabile, da nord a sud per scoprire accampamenti ovunque. Non capisco perchè i ciclisti li vedano e le autorità no.

Anonimo ha detto...


Ecco, di sicurezza chi parla in campagna elettorale ? Ma sul serio non con demagogia o allarmismo. Basta farsi una passeggiata in un qualunque posto per constatare che una città militarizzata contro attacchi esterni è invece lasciata in balia di ogni risma di ladruncoli o teppisti o criminali interni.

Anonimo ha detto...

Nell'inerzia e nel caos prosperano i malfattori.

Anonimo ha detto...

E basta con le solite invocazioni di pena di morte o tortura. Basta il normale controllo del territorio. Abbiamo molte forze di polizia in questo paese e in questa città. Poi però si fanno le leggi per scarcerare subito, ma questo è un altro problema... Intanto siano acciuffati e si impedisca il nascere di simili baraccamenti

Anonimo ha detto...

Le paraboliche vedo dalla foto che non mancano ! E la luce dove la prendono ? Chi la paga ?

Anonimo ha detto...

Non credo che questo tipo di violenza sia un problema ricollegabile ai rom. Se i rom sono responsabili siano arrestati. ma gli sturpi tutti i giorni sono sulla stampa e riguardano ogni tipo di comunità, non è che gli italiani ne siano esenti.

Anonimo ha detto...

"L'Italia e' l'unico Paese al Mondo dove oltre all'immunita' diplomatica esiste l'immunita' "minorantica" Evviva la Costituzione !!!!"

La Costituzione non c'entra. Dice che nessuno può essere discriminato. Ma dice pure che la legge è uguale per tutti. Allora si applichi la legge : c'è il codice penale

Anonimo ha detto...

Quando arriveremo a dire basta a questa situazione? Quando reagiremo? Quando faremo capire a chi governa che è più conveniente far rispettare la legge a questa gente (perché ci siamo davvero rotti il c... e prima o poi reagiremo) piuttosto che proteggere le associazioni che si "occupano" di queste "persone". Quando ci libereremo dal buonismo del Vaticano?? Quando la sinistra capirà che gli indifesi da difendere in questa situazione sono i cittadini onesti e non sta gente???????????
Il problema si può risolvere, e anche in tempi brevi. A chi dice che è difficile espellerli perché sono comunitari (romeni/bulgari) dico che in Francia il governo SOCIALISTA, ha rimandato in Romania e Bulgaria migliaia di rom. Per coloro i quali abbiamo concesso il passaporto ricordo che gli si può sempre togliere, o mandarli in carcere, come qualunque altro delinquente.

Anonimo ha detto...

Però il papa incita all'accoglienza, al buonismo, gli lava i piedi e tra poco gli farà anche un bidè a chi viene a Lampedusa. Se un poliziotto ammolla una manganellata a un criminale, si grida allo scandalo in modo diverso se il criminale è romano oppure straniero...
Finché saremo gestiti da questa ipocrisia assurda, diventando NOI STESSI l'humus vitale di questa ipocrisia, il Paese e Roma non potranno che sprofondare lentamente e inesorabilmente.
Poi, diciamocela tutta: finché c'è chi sarà chi certamente si arricchisce alle spalle di questi episodi disgustosi, a chi può interessare davvero la soluzione del probema?
In fin dei conti hanno ridotto l'uomo a un qualcosa di necessariamente sacrificabile pur di ingozzare il maiale di turno.Mi dispiace perché vorrei una polizia non dico come quella americana che ti spara se togli le mani dal volante durante un fermo, ma che perlomeno facesse gli interessi della collettività.
Solidarietà a tutte le donne che purtroppo hanno pagato per colpa di qualcun altro.

Anonimo ha detto...

Veramente in televisione se ne è parlato eccome, anche su programmi generalmente non benevoli nei confronti degli stranieri, su rete 4.
Siamo tutti scandalizzati e spaventati da quello che è successo e continuerà a succedere se il nuovo sindaco ed il governo non metteranno la sicurezza come priorità assoluta.

Anonimo ha detto...

Oltretutto la ragazza è stata intervistata in tv, cosa che raramente è avvenuta in circostanze simili.
andate ad informarvi!
Riguardo ai candidati sindaco c'è poco da dire. Se ne avessero parlato di più, vi sareste scandalizzati dicendo che strumentalizzano la cosa, se non ne parlano abbastanza, vi scandalizzate dicendo che la ignorano in quanto straniera. Inutile discutere su questo.
Il problema è che nessun candidato ha posto come obiettivo primario la lotta alla criminalità.

Anonimo ha detto...

al Parco del Pineto c'è la stessa situazione, è nato un paesino di case abusive abitate da delinquenti in mezzo alla riserva naturale. In 10 anni che ci vado a spasso non ho mai visto un poliziotto... i simpatici abitanti cucinano e si riscaldano bruciando plastica raccolta nei bidoni, per la gioia di chi frequenta la zona... e anche lì non mancano stupri e omicidi.

Ma ecco la risposta FORTE dello Stato (cito dal Corriere):

il presidente del Municipio Barletta, che ha aggiunto: «Dopo l’ultimo episodio di violenza, stiamo studianti nuovi provvedimenti in sinergia con il prefetto. Ma intanto abbiamo avviato verifiche per l’installazione delle telecamere e abbiamo già ripristinato tutta l’illuminazione nel tratto della pineta accanto alla biblioteca». E per quanto riguarda i fumi dei roghi: «Non sono tossici, almeno su questo vorremmo rassicurare i cittadini. La Forestale sta lavorando per debellare definitivamente gli insediamenti».

Stronzate dette ormai un mese fa, e il paesello abusivo sta ancora lì, e ancora non si è vista una divisa in giro... meditate, gente!

Anonimo ha detto...

- LA 'NDRANGHETA -
Dalla Calabria si è spostata al nord. Non che in Calabria abbiamo mai smesso di "esercitare".
- MAFIA CAPITALE -
Ma davvero credete che le mafie non controllino l'ingresso di stranieri in Italia o comunque nella capitale (o Milano, Bologna, Torino...)
- LE DESTRE ITALIANE -
Da Berlusconi in poi (anche prima, sia chiaro) le destre italiane hanno dimostrato di essere null'altro che residui dell'economia anni '80 fatte di mazzette, intrallazzi, favoritismi, alleanze e concussioni.
- LE RUSPE -
Salvini. A Salvini viene corrisposto uno stipendio intero, alla faccia dell'ignoranza, per dire la inimmaginabile quantità di cazzate che dice. Populismo a livelli epici, becero come il peggior fascistello anni '70, privo di un qualsiasi ideale politico reale.

Quindi, Roma, come la salviamo?
Ma soprattutto: va salvata?
Secondo me non cambia nulla. Fin quando i giovani non scenderanno in piazza a manifestare il loro diritto all'indignazione.
Ricordo ancora i Casamonica da Vespa, il funerale di stato ad un mafioso. Cosa vogliamo salvare quindi?

Mi dispiace per la povera Besjana, mi dispiace umanamente. Ma col dispiacere non risolvo di certo la situazione. Anche perché ho una visione delle pene detentive molto dura, soprattutto per determinati reati o contesti sociali marci.
Ma anche esponendosi, purtroppo, non riceverà giustizia. Perché l'Italia è così:
Bella, cazzara, pizza, fuffa, mafia e mandolino. Così concentrata del vantarsi delle proprie eccellenze da non badare al mare di fango nelle quali sguazzano (Renzi è andato ad inaugurare una centrale ad energia solare.... IN AMERICA . Non in Italia. Qui si inaugura la Salerno Reggio Calabria senza neanche averla terminata con il 99% dei cantieri in mano alla 'ndrangheta e il rimanente 1% la ditta è fasulla).

Il male è a monte.
Ma pure a valle.
Insito nel DNA italico.

Anonimo ha detto...

La soluzione è semplice: un centro commerciale al posto del parco del pineto. Compattare, compattare.

Anonimo ha detto...


La soluzione ancora più semplice : far lavorare chi è stipendiato per controllare, prevenire e reprimere.

Anonimo ha detto...

Questa storia non è arrivata ai giornali passando dalle questure e dai consueti mattinali, come accade normalmente.

La vicenda è arrivata alle cronache attraverso i volantini affissi nel quartiere dal padre, dalla sua ricerca di giornalisiti e dalla disponibilità della ragazza stessa a farsi intervistare dai quotidiani e dalla televisione su quanto sarebbe successo.

In realtà tutti hanno la sensazione che in questa vicenda ci sia qualcosa di "anomalo" che non torna; non si tratta di "razzismo" o di disinteresse verso una ragazza albanese e non italiana, ma piuttosto qualche cosa che non va. Soltanto quelli di Casa Pound hanno cercato di cavalcare l'onda ed hanno improvvisato qualche comizio al prenestino, con padre e ragazza vittima presente.

Forse magari bisogna aspettare che la questura dia una versione completa e ufficiale dell'accaduto (e non l'attuale generico... "si, abbiamo arrestato un tizio", senza specificare per quali reati).

Massimo ha detto...

Che pena, non so se è peggio la situazione, chi ci sguazza o chi ancora si beve il populismo becero del politico di turno. Sono tutte cose che sarebbero facilmente risolvibili se solo lo volessimo, ma a noi che cce frega, basta che ha vinto aaa Roma o aaa Lazio.
Le centrali solari in America? In USA sono riusciti ad eleggere un presidente nero!
Forse parlavate del Sud America? Andate a vedere come fanno le metropolitane a Buenos Aires, ARGENTINA!
In Francia hanno mandato via i rumeni? La Francia è il Paese più musulmano d'Europa!!!
Parliamo dell'Inghilterra? Visto chi è il nuovo Sindaco di Londra?
E qui???
Qui andiamo ancora avanti con Casapound e robaccia del genere manco fossimo ancora ai tempi della guerra fredda!
E ASSOLUTAMENTE VERO che sulla Stampa Italiana certe notizie hanno peso diverso a nazionalità invertite, non negatelo, la Stampa Italiana è FAZIOSA da 50 anni ed ancora lo sarà finché l'Italiano medio continuerà ad essere un pollo da spennare.
Finché non ci metteremo in testa che IL PESCE PUZZA DALLA TESTA e che è tutto interesse della politica mafiosa italiana di mantenere queste situazioni, NON NE USCIREMO MAI!

stefano ha detto...

http://www.ilgiornale.it/news/politica/marino-ecco-perch-non-mi-sono-dimesso-mafia-capitale-1259465.html ahahahahahahhahahahahahahahahahahahahhahahahahahahahahahahahhahahaha

Anonimo ha detto...

Auguro a Besjana ed alla sua famiglia ogni bene e che la la legge e la giustizia italiane possano fare il loro corso ed arrestare i colpevoli e processarli.

Anonimo ha detto...

A pensare che ci sarà pure un'associazione paramafiosa per l'assistenza di quelle bestie, tipo 21 luglio, pagata coi nostri soldi...

Anonimo ha detto...

E tutti quelli che ogni foglia che cade gridano al femminicidio dove sono finite ora??? Che schifo di ipocrisia

Anonimo ha detto...

il padre è venuto dall'Albania perchè pensava di trovare l'Eldorado....ha trovato solamente un paese peggio del suo, più criminale poichè comandato da ignavi figli di puttana a 15 mila euro al mese....puttanieri e cocainomani. Spero non le abbiano attaccato malattie sessualmente trasmissibili. Oltre al danno, la beffa.

Anonimo ha detto...

Povera ragazza. Un'altra vittima di quello che accade ogni giorno negli U.S.A.

Anonimo ha detto...

tutta colpa di renzi e del pd, partito dei delinquenti.
ma tanto ce pensano grillo e la raggi a sistemà tutto

Anonimo ha detto...

A Pyong Yang queste cose non succedono, né succedono in nessun'altra località della Repubblica Popolare Democratica di Corea (detta da alcuni Corea del Nord). Volete la sicurezza? Diventate comunisti (seri, però, mica come i buffoni che si spacciano per tali).

Anonimo ha detto...

rom gente odiosa e inutile.

Anonimo ha detto...

l umanità si dovrebbe liberare di questa feccia di gente in modo civile. Sterilizzazione di massa.

Anonimo ha detto...

“Da qui germina il problema: le altre città al mondo sono compatte e dunque meglio gestibili, Roma ha questi buchi dove qualsiasi attività economica che potrebbe atterrarci viene considerata speculazione edilizia, colata di cemento, regalo ai palazzinari e via di retorica. E così tutto rimane abbandonato”.

http://www.secoloditalia.it/2016/04/una-milano-da-vomitare-degrado-rifiuti-e-baracche-di-rom-in-un-video-verita/;
http://www.riscattonazionale.it/2016/02/03/degrado-milano-carovana-zingari-vive-sgozzando-animali-davanti-tutti-nessuno-li-ferma/;
http://www.milanotoday.it/social/segnalazioni/degrado-a-milano-zona-3.html;
http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-italia/milano-rom-del-campo-nomadi-di-via-idro-non-sgomberateci-2363030/.

Anonimo ha detto...

https://it-it.facebook.com/torinosubumana/


Anonimo ha detto...

http://www.napolitoday.it/cronaca/rifiuti-centro-direzionale-17-maggio-2016.html

http://www.ilmattino.it/napoli/cronaca/napoli_piazza_garibaldi_degrado_attorno_stazione_ferroviaria_fotogallery-1519332.html

Anonimo ha detto...

http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/11799467/Firenze--una-donna-defeca-in.html

Anonimo ha detto...

da bolofna stessa storia

http://www.bolognatoday.it/tag/degrado/

Giovanni ha detto...

Guarda che è proprio il contrario: nessuno ne parla perché è VIETATO parlare delle donne stuprate dal degrado e in particolate stuprate dagli IMMIGRATI. I giornali non tacciono solo gli stupri delle albanesi, ma anche quelli delle italiane, in tutta Italia. Ne succedono ogni giorno se leggi la cronaca locale o i siti alternativi.

Quanto alla gente che non protesta: se protesti per le baracche ti vengono a manganellare, ti dicono che sei di Casapound, che sei un razzista, uno xenofobo e soprattutto che non vuoi aiutare i "poveri".

Quindi spiegami: chi cazzo me lo fa fare di protestare? Molto più sicuro protestare per un centro commerciale, almeno non mi insulta nessuno. Anzi: quelli dei centri sociali, invece di venire a menarmi, vengono pure a manifestare con me. Meglio di così!

Tramvinicyus ha detto...

Io ho capito che sei albanese, ma dici di vivere da tanto tempo in Italia...sei anche professore. Fio mio metticelo ogni tanto un punto quanno scrivi. la "saldità" di nervi poi, scusa...nzé pò sentì...

"mësues në sajë" (Grazie Professore)

Anonimo ha detto...

Giovanni secondo me passa da un cazzo all'altro tutte le sere. Oh, è solo la mia impressione, ma sapete com'è, conoscendo la madre...

Anonimo ha detto...

@Tramvinicyus:

Complimenti per l'idiozia del commento.

Anonimo ha detto...

Veramente repubblica ne ha parlato http://roma.repubblica.it/cronaca/2016/05/11/news/ragazza_albanese_violentata_prenestina-139605608/

Comunque è una vergogna, mi sento male a pensarci.

Anonimo ha detto...

Se non sapete neanche scrivere e/o parlare in quella che, si suppone, sia la vostra lingua madre fate una bella cosa: buttatevi da un palazzo (possibilmente molto alto) invece di risentirvi quando un qualsiasi normodotato ve lo fa notare.

Anonimo ha detto...

Molto coraggiosa la ragazza. Bestie da sopprimere quelli che l'hanno violentata. Ma ora occorre fare giustizia e se le autorità non lA faranno saranno peggio delle bestie colpevoli.

Nadia ha detto...

Piu 'offerta di prestito di investimento tra particolare (nadia.t375@gmail.com)
Un economista offre a chiunque prestito bisogno di un prestito e in seguito in grado di rimborsare loro l'ultimo di loro scelta, i tassi di are're pronto 2%, ed i prezzi sono fissi prestito è di 5.000€ è 10.000.000 €. Se siete interessati si prega di contattare specificando la quantità necessaria attraverso il suo indirizzo e-mail qui: nadia.t375@gmail.com
Mail: nadia.t375@gmail.com

Anonimo ha detto...

Finalmente un'offerta di prestito che viene incontro ad un giovane volenteroso e ambizioso come me. A quei tassi poi, non si può dire di no. Volo a contattare!
E tu, cosa aspetti? Sbrigati!

Anonimo ha detto...

La Reggiani è morta per aver subito violenza. Le hanno intitolato la stazione di Tor di Quinto. Ma qualcuno ci è passato ultimamente? La strada è dissestata ed i lavori non sono terminati, l'autobus non arriva più alla stazione e non si comprende perchè. Se una donna arriva in stazione di notte in quale situazione di pericolo si troverebbe?

Cosa è cambiato alla stazione di Tor di Quinto rispetto a tanti anni fa?

Anonimo ha detto...

Il nome.

Antonio Petrelli ha detto...

Veramente ne ha parlato Quinta Colonna.

Anonimo ha detto...

I campi rom vanno smantellati tutti a prescindere e figuriamoci poi quelli in cui avvengono atti come questi eppure a tutt'oggi non mi risulta il porcile in questione sia stato smantellato,riguardo la povera ragazza senza alcun dubbio coraggiosissima non è mai stato detto o scritto che si prostituisce ma ciò non deve suonare affatto come una giustificazione per lo stupro e le umiliazioni subite,lo schifo rimane e chi ha compiuto un atto così bestiale resta una nullità degna come minimo della castrazione però ecco spiegato perché stavolta la classe politica pur in clima pre-elettorale non abbia strumentalizzato l'accaduto.

Ocean Finance and Mortgages Limited ha detto...

Avete bisogno di un prestito facile e veloce? Diamo fuori prestito a tasso di interesse del 2%. Offriamo sia prestiti personali e di business per ogni persona interessata o l'azienda che sarà in grado di rimborsare il prestito entro la data prevista per il rimborso. Abbiamo anche dare fuori da. 5 £ sterline a 100 milioni di sterline per gli individui e le società, il prestito è aperto a tutti considerano meno di nazionalità Contattateci oggi via e-mail all'indirizzo: oceanlimiteds01@hotmail.com per ulteriori informazioni.

Ann Ann ha detto...

Venta las nueva camiseta futbol barata 2016-2017,camiseta seleccional, comprar Real Madrid,Barcelona,Chelsea,Manchester City ,mujer,nino con la buena calidad y mejor precio en la annaCamisetas.com

Ann Ann ha detto...

Come il Barcellona è ancora confermare il rinnovo con Qatar Airways o una nuova Barcellona 2016-2017 contratto camicia sponsor, la maglia di casa Nike FC Barcelona 2016-17 non dispone di un logo dello sponsor sul davanti per ora. logo dello sponsor di Beko secondaria è presente sulla manica sinistra della camicia casa dell’FC Barcelona 2016-2017 in bianco, mentre l’Unicef mantiene la sua posizione sulla parte bassa della schiena.calcio italia online shop, Maglia Athletic Bilbao 2017
comprar Maglia Atletico Madridmaglia serie a italia,maglie calcio a prezzo

ShareThis