Denuncio con IoSegnalo ma invece di intervenire mi telefonano per chiedermi di smettere

27 maggio 2016

Scrivo per raccontare la mia ultima esperienza con la grande innovazione del servizio IoSegnalo ma soprattutto del risvolto che hanno avuto le mie ultime segnalazioni.
Fin da prima che fosse istituito il servizio di IoSegnalo, ero un assiduo "segnalatore" via twitter dei vari malcostumi e delle enormi inciviltà che quotidianamente il popolo del romanaro medio ("Aho, io c'ho la maghina, pago le tasse, e la devo poté parcheggià ndo me pare") commettono soprattutto con il loro mezzo di trasporto preferito.
Da quando è nato IoSegnalo, servizio geniale e devo dire estremamente efficiente almeno dal mio punto di vista, ho fatto centinaia se non migliaia di segnalazioni, la gran parte inerenti a soste selvagge, sui marciapiedi, alle fermate Atac, su strisce pedonali, discese per disabili, parcheggi riservati e passi carrabili.
Oggi, dopo le mie ennesime segnalazioni inerenti sempre le stesse vie e le stesse tipologie di infrazioni (evidentemente sti romanari co le maghine proprio non lo vogliono capire che nella società civile ci si comporta, appunto, in maniera civile) ricevo una telefonata da parte del comando dei vigili urbani della zona dove solitamente segnalo (evito appositamente di indicare la zona, dato che vivo proprio qui...)
Con mio grande rammarico non ho attivato la registrazione della telefonata, altrimenti ve l'avrei girata più che volentieri.
Sostanzialmente, il comandante di zona, mi invitava a "limitare" le mie segnalazioni adducendo le solite problematiche di carenza di personale e l'impegno da parte delle poche pattuglie a disposizione su fronti ben più importanti di "parcheggi in divieto di sosta" o similari.
Ad onor del vero, il tono del mio interlocutore è stato sempre, per tutta la durata della lunga telefonata, molto cordiale e mai minaccioso (e ci mancherebbe...) anche se spesso sentivo sotto la sua voce qualcun altro che lo invitava ad insistere sul fatto che segnalavo troppo.
Il colmo di tutto è stato quando, per avvalorare la sua tesi di scarsa disponibilità di personale (che sottolineo, io non metto in dubbio, d'altronde anche io vivo in questa città e mi rendo conto benissimo delle enormi difficoltà che la attanagliano), ha sottolineato anche il fatto che oltre ad essere pochi sono anche in là con l'età...
Questo mi ha lasciato più perplesso di tutto il resto. Che già per certi versi mi lasciava basito.
Ho provato a controbattere che la scarsità di personale per via della mancanza di possibilità di assunzione da parte del Comune in un certo senso potrebbe essere anche aiutata dalle centinaia di multe che loro stessi potrebbero fare (e in parte fanno), chiudendo una volta per tutte questo circolo vizioso di "mancanza di denaro-mancanza di personale".
Dopo quasi 15 minuti di chiacchierata in cui mi ha menzionato le varie problematiche del corpo dei vigili urbani, MafiaCapitale e i suoi danni, il ribadirmi più e più volte che non hanno modo di evadere tutte le richieste che gli arrivano (sottolineando comunque la correttezza da parte mia dell'utilizzo dello strumento IoSegnalo), è rimasto quasi senza parole in attesa di una mia risposta affermativa riguardo al fatto che avrei limitato le mie segnalazioni.
Risposta che da parte mia è arrivata sostenendo che avrei forse segnalato solo le infrazioni più gravi.

Al termine della telefonata sono rimasto diverso tempo a pensare al fatto che non è possibile che venga messo a disposizione uno strumento del genere quando poi, però, non si è in grado di gestirlo.
Non voglio mettere in dubbio la buona fede del comandante di zona (anche se la seconda voce di sottofondo qualche perplessità me la farebbe venire), ma alla luce delle recenti vicende segnalate anche su questo sito (una su tutte il ragazzo chiamato dai vigili al Pigneto per lo stesso mio motivo) mi chiedo chi è che sta sbagliando: noi a segnalare "troppo" (che poi cosa significhi "troppo" non mi è ancora chiaro), loro che non ce la fanno (o non ce la vogliono fare) o qualcun altro in alto che ci ha dato in mano uno strumento senza però valutare l'effettiva efficienza da parte del proprio corpo di vigili.

Chiedo cortesemente di non mostrare il mio nome o qualsiasi cosa riporti al mio nome, dato che (è estremamente chiaro) continuerò a segnalare con le mie credenziali.

Lettera Firmata


*Ci si domanda quante multe potrebbero fare i nostri amati vigili utilizzando il tempo che invece investono in telefonate e riunioni con la cittadinanza per cercare di far passare la voglia ai cittadini di contribuire e di partecipare. Le quotazioni dell'omertà, ci dispiace per voi, sono in ribasso e la gente è stufa di subire prepotenze, cattiverie e sciatteria: non smetteranno di segnalare. Anzi questo modo di fare serve solo a fare aumentare le segnalazioni e la voglia di sollecitare la città a funzionare. 
Quanto a noi siamo orgogliosi di continuare ad essere voce di chi viene intimidito. Cari Comandanti e cari dipendenti del Comune che non riuscite a confrontarvi civilmente con chi banalmente vi chiede di lavorare sodo: evitate. Perché tanto è abbastanza matematico che finite su Roma fa Schifo...
-RFS

121 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

In altri Paesi la polizia spera e sogna che qualcuno commetta qualche infrazione stradale: soldi che arrivano al Comune per stipendi e servizi.
Da noi e'l'opposto, hanno una miniera d'oro che proverrebbe dalle multe di decine di migliaia di cafoni, ma non le fanno...bohhhhhh

Anonimo ha detto...

ahhaha ma che città barzelletta! MA CAPITALE DI COSA? del degrado!!!

Anonimo ha detto...

Il prossimo sindaco deve come prima cosa riformare completamente la polizia locale. Questo lassismo inammissibile (non fanno sicuramente tutte le multe che potrebbero fare ed anche quando sono sul posto non multano tutti quelli che lo meritano) significa perdita di risorse per il comune e città sempre più ingovernabile.

Anonimo ha detto...

Abbastaaa! Arrendetevi, Roma non fa schifo, è proprio finita. È come una società che dichiara la bancarotta, qua tocca dichiarare il fallimento e farsene una ragione. Commissariate sta città a tempo indeterminato.

Anonimo ha detto...

ahah ancora mi ricordo al varo di IoSegnalo che mostrammo al comandante il timore che arrivassero troppe segnalazioni da gestire e lui ci rispose "in realtà abbiamo paura che ne arrivino troppe poche..."
ahahahah epic fail

Anonimo ha detto...

Scusa eh ma affermi che hai fatto centinaia se non migliaia di segnalazioni, tutto questo in pochi mesi, che fanno chiamate su chiamate ogni giorno. Io non amo i vigili anzi li detesto però come se dice a Roma "je attaccavi le pippe". Sei uno stalker del pizzardone, zio. Contento te.

Anonimo ha detto...

Carenza di organico? Ma non diciamo scemenze.
Sono 6000 ma di questi abili a stare per le strade la mèta

Anonimo ha detto...

Anonimo delle 11:33 bravo hai vinto te. Sei parte della maggioranza arrogante che a Roma mette a tacere e umilia chi alza la voce contro i comportamenti incivili.

Anonimo ha detto...

Da parte mia, posso testimoniare come i vigili non intervengano praticamente mai.

Sto segnalando da mesi (prima telefonicamente, poi con diverse PEC) la presenza di un auto abbandonata, incidentata e senza targhe, sotto casa.

Nessuna risposta.

Vergogna.

Andrea ha detto...

...avete mai sentito parlare, a proposito di carenza del personale, di blocco delle assunzioni, di turn over delle assunzioni al 25%?
Gli anni passano, la gente va in pensione e ci vanno anche i vigili urbani. Roma è grande...e se diminuiscono di numero la collettività ne risente.

Anonimo ha detto...

tra l'altro ancora si ostinano a sprecare pattuglie per gli autovelox mobili quando si potrebbero usare gli autovelox fissi e dedicare le pattuglie ad altro...
ed invece no, fermi ore ed ore a guardare un autovelox....

Anonimo ha detto...

Caro Andrea,
hai mai sentito parlare di vigili urbani fermi al bar a chiaccherare, o seduti in macchina a leggere il giornale, o imboscati negli uffici a far nulla?

Devono LA-VO-RA-RE.
Per il mestiere e i turni che fanno, dovrebbero essere stipendiati 500 euro al mese, al massimo.

Anonimo ha detto...

vi spiego come funziona ... se arriva una segnalazione a nord ed un altra a sud la pattuglia fa venti chilometri per rispondere a queste due segnalazioni chiudendo gli occhi nel tragitto a mille altre perchè altrimenti non si potrebbe rispondere a IO SEGNALO . Il risultato è pessimo e controproducente i cittadini utilizzano uno strumento ottimo ma in presenza di SEGNALATORI SERIALI
le decine di chiamate provocano paradossalmente una diminuzione dell'efficacia nella parte restante del territorio.

Andrea ha detto...

Caro Anonimo,
prima di fare queste affermazioni, tu non hai mai messo la tua auto in seconda fila? Hai mai superato i limiti di velocità, che, specie in città sono di 50 se non di 30 Km/h? Sei così ligio al dovere e rigido nei tuoi comportamenti da poter criticare chi, si prende un caffè? Tu non ne prendi mai? Non fai mai pause nella tua giornata lavorativa?
La colpa di questo degrado che ci sommerge non è solo dei vigili urbani, ma di tutti noi che "per una volta"...
A proposito...tutti anonimi?

Anonimo ha detto...

anonimo delle 11:17 AM, hai detto la verità: le segnalazioni di ioSegnalo sono poche! E devono crescere molto di più.

Anonimo ha detto...

Io mi domando a cosa serva un corpo dei vigili che debba occuparsi (malvolentieri) di multe e non intervenga con decisione contro tanti altri mali che affliggono la città. Quando gli chiedi qualcosa la risposta è quasi sempre: non ci compete.

Anonimo ha detto...

Nel programma di ARFIO c'è l'aumento dell'"Organico"!!!!

Andrè, rilassate!

pijatene pure nantro de caffè, tanto sul bus che blocchi col tuo fiammante SUVVONE in doppia fila (solo n'attimino, certo!) viaggiano solo negri, rumeni e cojoni come noi che nun hanno capito come se vive!

Andrea, pure io !

Andrea ha detto...

Perchè credi che non abbiano degli incarichi precisi...a te, nel tuo lavoro, compete tutto?

Andrea ha detto...

hai ragione...rilassiamoci tutti

Anonimo ha detto...

Caro Andrea (...come se inserire il proprio nome di battesimo facesse uscire dall'anonimato, visto il tuo "A poposito...tutti anonimi),

mi è capitato sia di superare il limite di velocità, che di mettere l'auto in doppia fila (molto molto molto raramente, in realtà: detesto profondamente chi parcheggia male).
Ma non vedo cosa c'entri con il lassismo (anzi, fancazzismo, che rende meglio) del vigile urbano medio.
Un conto è fare una pausa caffè nell'arco di una giornata lavorativa, un altro è stazionare al bar. Vedi Piazza Zama, ad esempio, dove i vigili mangiano la briochina dopo aver parcheggiato in rigoroso divieto di sosta. Pagati dalla collettività, quindi anche dalle mie tasse.

p.s. mi chiamo Stefano, così non sono più anonimo e sei contento.



Anonimo ha detto...

Mi si dica quali sono gli "incarichi precisi" dei vigili che stanno in strada. Chiedere è lecito rispondere è cortesia.

Anonimo ha detto...

La verifica della qualità del caffè dei bar della zona di competenza, ad esempio.

Ti pare poco?

Anonimo ha detto...

Premetto che sono favorevole al taglio delle gomme alle macchine in divieto, Ma centinaia, se non migliaia di segnalazioni mi sembrano un pò troppe... La telefonata mi sembra avere una certa logica.

Anonimo ha detto...

Scusate, ma segnalare auto in sosta sulle strisce pedonali, alle discese per i disabili, che ostruiscono la salita e discesa dagli autobus, in parcheggi riservati a disabili, o sul marciapiede con conseguente impossibilità di passaggio per le persone sulla sedia a rotelle, vi sembra un'esagerazione o una mancanza di buon senso da parte mia che segnalo queste mancanze di civiltà?
Scusate se sono disabile e vorrei riuscire a vivere in maniera dignitosa anche io.
Non necessariamente utilizzando la macchina (che non posso neanche guidare).
Scusatemi di nuovo per la mia disabilità.

Mauro (così non sono anonimo)

Anonimo ha detto...

Mauro,

hai perfettamente ragione.

Muoversi in sedia a rotelle (o anche, più semplicemente, in passeggino) a Roma è impresa impossibile.

Tutte le volte che ho chiamato i vigili per segnalare auto sui marciapiedi, sulle strisce, o che ostruivano gli scivoli, la risposta è stata "eh...ma non abbiamo mezzi...siamo in pochi..." e amenità varie.

Patetici fancazzisti parassiti. Fossero dipendenti privati, li avrebbero presi a calci nel deretano da un pezzo.

Stefano

Anonimo ha detto...

Io credo che i "Vigili" siano tali, troppo spesso, solo di nome, e invece si comportino come se fossero ciechi e sordi, avendo di fronte innumerevoli irregolarità e non facendo nulla per contrastarle.

Ciò detto, se un singolo cittadino manda da solo centinaia o migliaia di segnalazioni in poco tempo, a mio giudizio, commette nei fatti un abuso.
Dopo ogni segnalazione, infatti, sarebbe prevista l'allocazione di risorse (personale, auto ecc.) per verificare i fatti. Se un solo cittadino "monopolizza" il servizio, in concreto obbliga l'amministrazione a dedicare tutte le risorse solo a perseguire le sue segnalazioni, e non può ragionevolmente seguire le segnalazioni di altri cittadini, che ovviamente hanno gli stessi diritti del primo.

Per semplificare molto, è come se un cliente usasse la toilette di un luogo pubblico 20 volte ogni ora.
Ne ha diritto, ovviamente, ma così facendo ne preclude l'utilizzo a tanti altri.

Bisognerebbe aumentare "le toilettes"? Ovvero più vigili, più risorse ecc.? Certamente sì, ma anche tale incremento sarebbe immediatamente superato in presenza di "segnalatori seriali" che pretendono di monopolizzare l'attenzione.

In definitiva, per consentire a questo preziosissimo strumento di sopravvivere, a mio giudizio dovrebbe essere adottato un limite al numero di segnalazioni che ciascun utente può effettuare, dentro un determinato arco temporale.
Avere, ad esempio, 10 segnalazioni a settimana consente a tutti di contribuire intelligentemente alla legalità del proprio quartiere.
Pretendere di inviarne mille fa invece passare dalla parte del torto.

Anonimo ha detto...

===============================
AGGIORNAMENTO SCIMMIE DA FACEBOOK
===============================

Oggi puntata monotematica, perché il commento lo merita. Cercate di andare al di là del disagio mentale di chi scrive spazio-virgola-spazio e puntini di sospensione ogni 3 parole. Sentite che dice questa scimmia e controllate cosa riporta il manuale del perfetto romanaro:

Simona Bonivento Roma è una città molto problematica ,per quello che riguarda il traffico... Impossibile trovare parcheggi , nemmeno a pagamento.
AAAHOOOO!!! NUN CE SDANNO LI PARCHEGGI AAAAHOOOOOO (andate in un qualsiasi centro commerciale e vedrete centinaia di parcheggi liberi e la classica smart sulle strisce a 3 metri dall'ingresso)

È impossibile ,quindi , al cento per cento ,non commettere infrazioni...
In realtà basta rispettare le leggi e non fare come cazzo ti pare e ci si riesce benissimo

La segnaletica è spesso equivoca o inesistente
Se non sai cosa significhi quel cerchio rosso con le sbarre blu credo dovresti rifare l'esame della patente

a volte i parcheggi per disabili spariscono e appaiono magicamente , senza aggiornarne l'aggiunta o il depennamento...
Allora cari vigili, la prossima volta che fate sti cazzo di parcheggi per disabili magici, che appaiono e scompaiono da soli, volete per favore fare un colpo di telefono a Simona nostra che lei li aggiunge e depenna? Cioè ma veramente volete che se Simona ha parcheggiato per 1 anno in un posto e poi voi lo fate per disabili mettendo la segnaletica, lei davvero capisca cosa sia successo? Cioè lei lì ci ha parcheggiato sempre, che è sta novità?

Questo " io segnalo" , però ,mi sembra riguardi solamente le infrazioni di sosta
Simo, non hai capito un cazzo

CONTINUA...

Anonimo ha detto...

SEGUE...

Ora , io penso che un pizzico di tolleranza in più da parte di tutti, non guasterebbe...
AAAAHOOOO!!! A MAGHINA MIA NUN DA FASSIDIO A NISUNNOOOOOHH!!!!!

Questo signore , evidentemente , non gira con la macchina per Roma, visto che trova tutto questo tempo per mandare segnalazioni su segnalazioni
Adesso comincia il rito italo-mafioso della colpevolizzazione della vittima, seguite con attenzione eh?

al punto di farsi chiamare dai vigili urbani per chiedere pietà...
Pooooooooveri pizzardoni pooooooooooooveri! Oberati di lavoro tra un test qualità ai cornetti derbare, e una compilazione di certificato medico farzo!

ora, mi domando... Visto che siamo strozzati da tasse, multe , bolli e la disoccupazione è a livelli mai visti prima...
AAAHOOOOO!! Io pego erbollo, asssigurazzione eeee tasseeee aaahoooo!!! Che è sta cosa che devo da pagà li parcheggi de la maghina??? E allora li politichi? Li zingheri?? I POBBLEMI SO ARTRI AAAHOOOOOO

Se si trova una macchina non parcheggiata proprio dentro le strisce o CHE NON RECA DANNO alla circolazione
NUN DA FASSIDIO A NISUNO AAAAAHOOOOOOOO!!!!!!! Il concetto di "infrazione che non reca danno" è la sublimazione dell'analfabetismo funzionale. Ma se non reca danno, perché mai ci dovrebbe essere un divieto? Forse che il danno lo reca ma a te non te ne frega un cazzo?

perché bisogna per forza far del male a chi l'ha lasciata lì, magari anche costretto da un'emergenza??
Qui siamo francamente al TOP! Fare rispettare la legge è "fare del male" e chi l'ha lasciata li magari c'aveva una EMERGENZA! MA SICUUUUROO!!!! La città con più emergenze del mondo! Emergenza sigarette, emergenza cappuccio, emergenza culo pesante, emergenze nun vojo mette n'euro ner parcometro, emergenza solomminutino, emergenza fattelicazzitua... queste in effetti sono le emergenze quotidiane del romanaro.

Trovo che un briciolo di empatia e pietà nei confronti del prossimo invece di tanta acredine , farebbe del bene a tutti... Anche ai segnalatori compulsivi seriali
Avete capito? Eccheccazzo un briciolo di empatia! Se siete bloccati sull'autobus, se vi hanno arrotato sulle strisce, se vostra zia è morta perché l'ambulanza nun ce passava, se v'è annata a fuoco la casa perché i pompieri nun ce passavano... MA UN PO' DI EMPATIA CAZZO!!! Voi segnalatori compulsivi demmerda!!! (mentre invece chi infrange la legge ricordate che aveva un emergenza, e poi è impossibile non infrangerla)

wink emoticon
L'analfabeta funzionale in torto marcio conclude sempre con una emoticon che sorride o fa l'occhiolino. Perché lui ha ragione e ha compassione di voi bestie segnalatori compulsivi. Chissà se è pure impiegata presso "me stessa".... CHECK! Manca "ha frequentato università della vita" ma sono sicuro che sia una dimenticanza

Anonimo ha detto...

Simona Bonivento E io evito di parcheggiare dove non devo, perché ho un alto senso civico


AHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHA prot

Anonimo ha detto...

Scusate se in una zona ci sono 200 auto in divieto (penso basti una passeggiata di mezz'ora in qualsiasi quartiere per arrivare facilmente a questo numero) e queste infrazioni vengono segnalate da 200 persone diverse o da una sola (il cosiddetto segnalatore seriale), cosa cambia? Nulla, il problema non è quante segnalazioni vengono fatte "pro capite" ma quante infrazioni ci sono complessivamente perchè se si vedono facilmente 200 infrazioni in poco tempo significa che non si è in grado di controllare il territorio. Il problema reale sono le 300.000 auto al giorno in divieto di sosta, sui marciapiedi, scivoli e striscie, se poi le segnala solo una persona o 300.000 persone diverse la sostanza non cambia.

Anonimo ha detto...

Scusate ma il problema non sussiste. Se i vigili facessero regolarmente le multe, io segnalo non avrebbe senso. Basta fare delle ronde, dalla mattina alla sera, e si riesce, anche con 30% del personale, a controllare quasi tutto la città: una volta che fai le multe, la gente ci pensa due volte prima di infrangere le regole, passa qualche ora prima che appaia il primo stronzo e a te basta controllare le vie la mattina e la sera... A posto dei vigili non perderei tempo al telefono ma farei multe, una volta al giorno, nelle vie che il nostro segnalatore in serie te segnala (saranno sempre le stesse)

Anonimo ha detto...

Un altro problema è l'importo esiguo della multa per divieto di sosta (se le facessero): poco più di 20 euro, pochi per scoraggiare la sosta selvaggia.

Carro attrezzi is the way.

Stefano

Anonimo ha detto...

in risposta a chi dice: "..dovrebbe essere adottato un limite al numero di segnalazioni che ciascun utente può effettuare, dentro un determinato arco temporale..Pretendere di inviarne mille fa invece passare dalla parte del torto.".

IoSegnalo è un servizio per la comunità che è stato creato senza alcun limite di utilizzo e la circostanza non è un caso.
La confusione deriva dal fatto che spesso ci si aspetta un successivo intervento dell'Autorità, ma questo non è IoSegnalo!
Mi spiego meglio.
Il servizio prevede che il cittadino, con le proprie competenze in materia, possa segnalare gli illeciti.
Il servizio raggiunge il suo scopo nel momento in cui la segnalazione viene portata all'ufficio di competenza e che questo restituisca un report di lavorazione segnalazione (passato a programmazione, chiusa....).
Il servizio finisce qui e, non può essere diverso, il servizio non deve avere alcuna limitazione sulla frequenza di segnalazioni.
I problemi derivano da quello che succede DOPO la segnalazione.
Infatti, come conseguenza dell'intervento di IoSegnalo c'è che la segnalazione rimane e fa statistica.
Ecco quindi che "in alto" si vedono le zone con più segnalazioni e si decide di far passare lo street control o (notizia di pochi giorni fa) di sperimentare le multe col nuovo "telefonino dei vigili".
Insomma non può esserci alcun "abuso" nel servizio finchè ci saranno segnalazioni su casi reali. Anzi per vero, non ci sarebbe "abuso" neanche se il segnalatore (in buona fede) non conoscesse così bene il Codice della Strada tanto da segnalare violazioni inesistenti.
Il problema alla fine è, e rimane (e così deve essere), di chi deve confrontarsi col mare di segnalazioni. Il servizio è stato fatto anche per questo.
Dovendo dar conto dei provvedimenti presi sulle segnalazioni, non potranno essere tutte ignorate come accadeva prima di IoSegnalo.
Il Comandante che avesse difficoltà a gestire la mole di segnalazioni, ha pure lui uno strumento tracciabile e certo per richiedere interventi a chi di competenza.
E questo permette anche alla catena di comando di lavorare correttamente senza pretendere che sia il cittadino a fare esposti o a rivolgersi alle Autorità superiori rispetto al Comando competente (a cui automaticamente IoSegnalo gira la segnalazione).
E infatti soprattutto sui veicoli abbandonati i risultati si vedono!
Ricordate il furgone abbandonato e seppellito di valigie di fronte al Mercato di Via Doria? Andatelo a cercare adesso...

Anonimo ha detto...

Sto con i vigili ! Uno che fa migliaia di segnalazioni (parole sue) a mio avviso non solo non ha capito il servizio ma può diventare anche un vero perditempo !
Sarebbe come chiamare il numero verde della poste 100 volte al giorno e chiedirgli se la raccomandata è stata consegnata !

Anonimo ha detto...

Basta vedere il numero di multe per ogni agente e compararlo con i dati di altre città. A Milano i vigili fanno più multe nonostante una cittadinanza mediamente più civile. Questo vale a prescindere dalla quantità del personale e valuta direttamente la loro produttività. In sostanza è un fatto matematico che ai nostri non va di lavorare.

Anonimo ha detto...

Centinaia se non migliaia di segnalazioni in pochi mesi.... la tua frustrazione di non avere un cazzo da fare tutto il giorno te la fa prendere con chi lavora, va tutto il giorno di corsa e, delle volte, è costretto a parcheggiare come capita, magari per qualche minuto e poi arriva uno strano come te che gli fa scalare dal poco stipendio anche 40 euro di multa. Non ti senti una merda?
Poi è ovvio che non tutti quelli che parcheggiato male è perché vanno di corsa, alcuni se ne approfittano, questo si, ma centinaia di migliaia....c'ha ragione Er comandante... HAI STUFATO!!

Anonimo ha detto...

Ah, e te lo dico, durante la mia breve pausa pranzo di un quarto d'ora, in macchina, parcheggiata, guarda caso, in divieto di sosta, perché è l'unico posto all'ombra a quest'ora. Mica stiamo tutti al fresco dell'aria condizionata. Se vuoi segnalare stiamo o è altri lavoratori come me, nelle macchine e nei furgoni, a via Taranto. Mo segnala sto cazzo, STRONZO (che prima grazie al t9 è uscito "strano")

Anonimo ha detto...

3:08 al secredente unico Romano che SSSTTTAAAALLLLAVORA'A'A'A'

..."costretto (???!!!) a parcheggiare dove capita"!!!!

40 € di multa una volta ogni morte di Papa.
Poverino,

Basterebbe squagliartela sul posto la maghinetta e poi staresti più attento ANCHE alle esigenze di ALTRI lavoratori che si muovono con mezzi e modi più civili.

Anonimo ha detto...

Il comandante di questo fantomatico gruppo, stavolta non un vigile ma un dirigente, ha dato una risposta sbagliata.
Non doveva dire al cittadino che le sue segnalazioni corrono il pericolo di restare inevase.
No.
Al cittadino toccava dirgli la verità, quella che gli dicono tutti: si, interveniamo appena possibile.
Così uno si sente rincuorato.
E dorme più sereno.

Anonimo ha detto...

3.13 che è sto linguaggio minaccioso mafioso? Coatto der cazzo, te e l'amici tui degni compari de merenne.

Anonimo ha detto...

@ Anonimo delle 3:08 e 3:13 :

Poverino, è sempre di corsa, lui.

Poverino, vuole il posto all'ombra lui, altrimenti gli si scalda la testolina quando sale in macchina.

Poverino, il suo stipendio è povero, quindi è autorizzato a fare come cazzo gli pare, lui, mica possono fargli la multa.

Patetico. Caro anonimo, gente come te è la feccia della società e la causa principale per cui questa Città è allo sbando.

p.s. tutti leoni, dietro la tastiera.

Anonimo ha detto...

Atac-Cotral, il Dopolavoro dei tranvieri verso il fallimento
atac bus roma 800

Per ora saltano gli stipendi di maggio di 70 dipendenti e i pagamenti i fornitori. Poi, se sarà necessario, verranno venduti gli stabilimenti balneari di Castelfusano, il centro sportivo sul lungotevere Thaon de Revel e l'albergo di Roccaraso, nonché i "bilancioni" da pesca a Fiumicino. Sotto il peso dei debiti e dei versamenti delle quote dei dipendenti che le aziende hanno congelato, rischia il fallimento lo storico Dopolavoro Atac-Cotral
Si prepara un'estate amara per i dipendenti e per i familiari delle aziende di trasporto di Roma e del Lazio, che vedono compromessi quei benefit accumulati negli anni e che permetteva loro bagni al mare, ristoranti sulla spiaggia e vacanze al fresco di Roccaraso.


TRA POCO SALTA TUTTO!
TUTTE LE PARTECIPATE FALLIRANNO NEL GIRO DI ANNI 2..

Anonimo ha detto...

Fratelli d'Italia, l'asilo dell'Ama è servito. Ma ora costa meno
Il partito di Giorgia Meloni e la sua cassaforte di consensi costruita sui giovani
meloni rampelli

Quello dell'Ama lo chiamano l'asilo dei miracoli ed è una delle perle della collana che lega i fratelli d'Italia e i suoi esperimenti amministrativi: anno che vai, costo che trovi. E' una delle storie che hanno segnato la differenza tra le amministrazioni di centrodestra e di centrosinistra, a partire dai meccanismi di gara con i quali è stata affidata la gestione dei 66 bambini di età compresa tra i 3 mesi e i 3 anni di vita, figli dei dipendenti dell'azienda dei rifiuti.

Marino sindaco a pieno titolo arriva il 2015. Stavolta il bando è ad evidenza pubblica con procedura aperta e qualcuno si accorge che nell'affidamento è previsto un canone di affitto della struttura di proprietà dell'Ama, stimato in circa 110 mila euro che vengono detratti dall'importo complessivo del bando. Il Modavi non partecipa e vince la cooperativa Esperia con un costo per l'Ama che dai 462 mila euro iniziali scende a 376.400 euro. Così finisce l'esperienza del Modavi.

Anonimo ha detto...

Cerchiamo di capirci:
IoSegnalo serve a fare statistica? Serve a definire, sulla base del numero delle segnalazioni, dove concentrare le risorse? Allora è utile che non ci siano limiti e che si facciano più segnalazioni possibile.

Serve, al contrario, come strumento per fare degli esposti, mettendo in moto obbligatoriamente (...ma compatibilmente con le risorse esistenti) un'azione dei Vigili?
Allora i limiti al numero di segnalazioni per ciascun utente sono necessari.
Perché?
Perché se uno fa 200 segnalazioni per divieto di sosta, satura per giorni la capacità dei Vigili di effettuare, uno per uno, tutti i controlli.
Io, magari, faccio una sola segnalazione, ma per un illecito molto serio (abusivismo commerciale; abbandono di rifiuti pericolosi ecc.), ma la mia singola segnalazione viene "messa in coda" alle 200 per divieto di sosta, e quindi di fatto ignorata.
Il "segnalatore seriale", col suo comportamento, di fatto ostacola il diritto-dovere degli altri cittadini di segnalare i casi più gravi o urgenti.

Anonimo ha detto...

l’eden dei permessi
Atac, in un anno 111 mila ore
per i distacchi sindacali
Nel dossier ora in mano alla procura anche il caso delle gomme degli autobus comprate da un dipendente dell’azienda in aspettativa per «motivi personali»


L’Atac è la municipalizzata più grande del Paese. Ha 11.871 dipendenti. Numero pari a quasi metà degli operai Fiat in Italia. E in nessun’altra azienda pubblica l’impasto fra interessi affaristici, potere sindacale e interferenze politiche si presenta così torbido. Al punto da costituire un partito trasversale, dove non c’è destra né sinistra: perché la ragione sociale è la difesa di interessi e privilegi a spese dei contribuenti.

I pneumatici dei bus durano un terzo di quanto offerto dal fornitore
45 mila chilometri l’anno: un terzo della durata media di 130 mila chilometri offerta dal fornitore in sede di gara.

Ciliegina sulla torta: «Risultano inoltre in distacco continuativo presso due sindacati, Cgil e Cisl, tre dipendenti per i quali non vi è alcuna giustificazione

Il giallo di mense, bar e distributori automatici gestiti dal dopolavoro

Altrettanti sono poi distaccati al dopolavoro, che in un’azienda così poco normale non poteva che avere una funzione anormale. Un’esagerazione? Non esiste al mondo azienda pubblica o privata dove il servizio di mensa sia gestito da un dopolavoro: cioè dai sindacati.
Tranne, naturalmente, l’Atac. Tutte le 18 mense qui sono gestite dai sindacati, che per questo servizio incassano dall’azienda circa 4,2 milioni l’anno. Più 2 euro e dieci centesimi pagati da ciascun dipendente per ogni pasto. L’Atac mette anche a disposizione gratis i locali, paga luce, gas, pulizie e tassa sui rifiuti. Il dopolavoro gestisce pure i bar aziendali e 151 distributori di bevande e snack. Da quale contratto derivi questa singolarissima rendita di posizione, non è dato sapere.

Anonimo ha detto...

"Chiedo cortesemente di non mostrare il mio nome o qualsiasi cosa riporti al mio nome, dato che (è estremamente chiaro) continuerò a segnalare con le mie credenziali. Lettera Firmata"

Questa è la chiosa della denuncia. Poi sulla pagina facebook appare questo:

Mauro Grandi: La mail l'ho mandata io.
Segnalo solo auto in sosta su:
Marciapiedi che impediscono il passaggio;
Strisce pedonali;
Discese disabili;
Fermate atac, con conseguente impossibilità a salire o scendere dall'autobus.
Ah, dimenticavo. Sono disabile.
Scusate se ho questo piccolo problema. D'altronde i probbblemi de Roma so artriii, aho



C'è qualcosa che non va, non credete?

Anonimo ha detto...

Mafia Capitale, le mille pressioni sull'ex dg Ama Giovanna Anelli: "Era un mercato. Un obbrobrio"

Pressioni continue da parte dell'ex sindaco Gianni Alemanno, ma anche di altri politici, come Luca Gramazio, che volevano costringerla ad assumere persone, a pagare le cooperative di Buzzi prima delle altre, a piegare tutte le norme. Fino alle dimissioni

Anonimo ha detto...

"C'è qualcosa che non va, non credete?"

Si tratta di gombloddo

Anonimo ha detto...

In effetti il problema di roma e’ il giustizialismo.

Non c’e’ un minimo di tolleranza per chi si deve fermare un momento, magari perche’ ha avuto un malore.. subito zac! Arriva il vigile con la multa.

Anonimo ha detto...

Il grande pobblema di Roma è il Qatar.
Al secondo posto il giustizialismo sfrenato.

Anonimo ha detto...

Ragazzi a me sembra perfettamente normale che nella capitale della mafia le ffoo chiedano ai cittadini di non fare segnalazioni. Senza omertà che mafia sarebbe? Un plauso ai romani che stigmatizzano il segnalatore seriale, basta segnalazioni! Noi vogliamo omertà e merda! Merda e omertà! Tutto normale.

Anonimo ha detto...

A me piacerebbe che a sti geni je rubassero 10 volte dentro casa. Poi voglio vede' se "aahòò ma nsciai ngazzo da fa che chiami sempre" sarebbe una risposta che vorrebbero sentirsi dire al telefono dalla polizia.

Anonimo ha detto...

Tanti tanti anni fa, quando ancora giravo in macchina e la situazione non era lo sfascio totale che abbiamo sotto gli occhi, fui protagonista di un curioso episodio. Avevo parcheggiato in una fermata degli autobus sotto l'ufficio. Come al solito potrei dire: per chi non arriva tra i primi la mattina, quello rimane l'unico posto libero. Per anni mi era andata bene, nessuna multa, nessun vigile, perchè avrei dovuto smettere? Ma un bel giorno arrivano i vigili urbani, una specie di bliz. Un paio di macchine, multe a raffica lungo tutta la strada. Mi precipito a spostarla per evitare la sanzione. Metto in moto, faccio il giro del palazzo, torno dove ero prima. I vigili erano spariti, il capannello di gente scesa dagli uffici ancora lì, il mio favoloso posto alla fermata del bus già occupato da un'altra macchina!!! Io nel frattempo ho iniziato ad andare in motorino, speronato e fratturato diverse volte ma libero dallo stress del parcheggio. Chi invece vuole arrivare comodo e parcheggiare sotto l'ufficio è ancora lì. E come tanti tanti anni fa, non becca una multa che sia una una. Perchè dovrebbe smettere??

Gennaro DIODATO ha detto...

Perché non ci vai tu a fare il vigile x 500 euro al mese, così magari ti dai na svegliata reale e non solo dietro una tastiera!

Anonimo ha detto...

il vigile non prende 500 € al mese, certo è che se si mettessero a fare le multe non gli mancherebbero i soldi che evenutalmente gli servono....

Anonimo ha detto...

La incomparabile saggezza romana ha sempre ammonito che non conviene avvelenarsi il fegato, che la vita è breve, pochi i giorni luminosi, da goderseli tutti con ingordigia, tenendosi lontano per quanto possibile dalle cose amare e noiose, diffidando delle soluzioni miracolose, e invece, in questo sito che schifa Roma, leggo di miei concittadini che passano la giornata a telefonare per le auto in doppia fila (diverso è il caso di chi ha una qualche invalidità e non può muoversi liberamente), invidiano i vigili che non lavorano, quelli dell'Atac che non fanno niente, quelli dell'Ama che non ne parliamo, i politici che sarebbe tutti d'ammazzare... Tutti indefessi lavoratori gli scriventi, tutti cittadini probi, tutti usciti da un film di Tognazzi. Ma conviene farsi il sangue amaro per un'auto, un bus in ritardo,la politica che è sempre merda - secondo questi Soloni -, nei secoli dei secoli? Ma vi pare davvero di vivere in un'epoca orribile per colpa di queste futili questioni? Provate a tornare indietro, agli anni Settanta col terrorismo, ai Sessanta con cortei e bastonate tutti i giorni, ai Cinquanta coi baraccati pasoliniani... In fondo è un periodo piatto questo, non minaccioso. Non comunque al punto da odiare Roma o peggio ancora votarle un sindaco che dipende da uno staff milanese, fregnaccia delle fregnacce!

Anonimo ha detto...

@anonimo 7,01.
Sono d'accordo. Il tuo esempio e' pleonastico. L'ho visto coi miei occhi, vigili multare le auto in doppia fila tra chi scappa, chi inveisce (tanti) e chi si rende conto di avere sbagliato. Liberano la strada, girano l'angolo, e la stessa si riempie nuovamente di doppie file.

Anonimo ha detto...

Ahoooo,che vor dì pleonastico?

Anonimo ha detto...

Poiché a Roma il codice della strada non vale di giorno,figuriamoci di notte quando tutti si sentono in diritto di lasciare la maghina parcheggiata dove e come gli pare,basterebbe far uscire CINQUE PATTUGLIE CINQUE di vigili urbani tutte le sante notti in tutti i quartieri a rotazione e con i proventi delle multe il debito della capitale si ripianerebbe in sei mesi.

Anonimo ha detto...

Sei per caso un vigiletto che si sente offeso? Anche troppi 500 euro al mese.

Anonimo ha detto...

Beh 500 euro/mese per prendere il caffettino e poltrire nei gabbiotti non è male!!!

Anonimo ha detto...

credo che sarebbe giusto introdurre un sistema di provvigione sulle multe, tipo il 20%, ovviamente dopo aver moltiplicato per 10 il costo di quest'ultime.

Probabilmente solo facendosi 2-3 vie principali un vigile si porterebbe a casa tranquillamente 1000€ al giorno (finche ai romanari non passera la voglia di fare come cazzo gli pare)

Anonimo ha detto...

Magari provvigioni no, ma qualche incentivo ai lavoratori più produttivi non sarebbe male. Bisognerebbe anche introdurre il licenziamento per gli scansafatiche, ma l'articolo 18 dicono sia intoccabile.

Simona Bonivento ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

comunque sia credo che con le provvigioni al massimo si possano risolvere forse solo (ma sarebbe comunque tanto) i reati "automobilistici". Per quelli riguardanti gli abusivismi vari le mazzette possono sempre essere ben più corpose delle multe.

Sacrolucanoimpero. ha detto...

All anonimo che se l è presa con Simona di Facebook:
Ahooo, devo dire che stavolta la Simona t ha pooopio distrutto. T ha fatto fa na figura da cojone niente male eh? E per di più lei c ha messo pure la faccia.
Saluta e cammina,va...

Anonimo ha detto...

Ciao Simona Bonavento, l'anonimo che riporta i commenti da Facebook è un disturbatore che non ha nulla a che fare con questo blog. Un imbecille odiato anche da chi frequenta questo posto.

Simona Bonivento ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Simona Bonivento ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Comunque aldilà del tizio che ama bisticciare su Facebook, perché evidentemente non ha nulla di costruttivo da fare, io sono d'accordo con i segnalatori seriali che segnalano le infrazioni. Voi automobilisti dovete rendervi conto che violare le regole, anche per un momentino, peggiora la vita di coloro che la macchina non la usano e preferiscono usare i piedi (inclusi anziani, bambini, passeggini, disabili, ecc). Un piccolo esamino di coscienza non guasterebbe.

Anonimo ha detto...

Ciao Simona,

sono io che ti ho definito scimmia, e penso davvero che tu lo sia! In senso figurato ovviamente! La scimmia è un simpatico animale peloso e stupido, ma tu non mi sembri simpatica per niente!

Hai messo in un unico commento tutto il peggio del romanaresimo che questo sito combatte, da "i pobblemi so artri" a "nun do fassidio a nisuno". Non hai risparmiato proprio niente alla tua dignità.
Sono contento che qualcuno dei tuoi amici ti abbia segnalato che sei diventata la scimmietta da facebook di oggi. Per uno che ti ha segnalato questa cosa, ce ne sono 20 che ti ridono alle spalle per quello che hai scritto, visto che il tuo commento è visibile anche a loro. Davvero, ti sei resa ridicola.

Ti prego, torna a farci visita spesso, da quel che vedo di materiale ne fornirai tantissimo!

PS: "devo dire che stavolta la Simona t ha pooopio distrutto"
LOL, no caro troll, è lei che si è distrutta da sola, io le ho dato solo 5 minuti di notorietà! Mi raccomando resta qui a leggere i miei aggiornamenti, so che li attendi con trepidazione!

PPS: a Simo'! Denuncia? Davero? Vuoi denuncià uno che ti ha preso per il culo su internet? Stai messa mooooolto peggio di come sembra!

Anonimo ha detto...

Vabbé, basta che fermarsi un minuto con l'auto per comprare il giornale non sia pure quello il momentino che peggiora la vita a tutto l'universo mondo, altrimenti si è smarrito il senso della misura. Diciamo pure che nel 90 per cento dei casi tranne lei evidentemente, "Noi" automobilisti siamo ANCHE pedoni, basta ricordarsene usando sempre rispetto e buona educazione.

Anonimo ha detto...

"basta che fermarsi un minuto con l'auto per comprare il giornale non sia pure quello il momentino che peggiora la vita a tutto l'universo mondo"

Troll, s'è fatta na certa, perché non vai a nanna?

Simona Bonivento ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

"Troll, s'è fatta na certa, perché non vai a nanna?"

E perché tu non provi a partorire un pensiero? Dai che puoi farcela.

Simona Bonivento ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Simona Bonivento ha detto...

Però... Tutti anonimi o quasi, su questo forum...

Simona Bonivento ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Ah le scimmie sono stupide? Capirai, ha parlato Einstein.

Anonimo ha detto...

A Simo' hai detto una caterva di stronzate! E' inutile che ti giustifichi che na vorta hai preso una multa! I tuoi commenti sono agghiaccianti! Qua parliamo di un malcostume che paralizza una città intera e tu te ne esci coi "casi particolari" di quello che si ferma in farmacia per farsi fare l'insulina! Ma dai! Sarà un caso su un milione!
La verità è che tu non sai guidare, fai come cazzo ti pare parcheggiando dove viene, e per giustificarti spari ste cazzate.
Ammettilo che hai detto un pacco di cazzate e la facciamo finita.
Ah e stai attenta a come parli perché so come ti chiami e che faccia hai, potrei denunciarti se continui a offendere eh?
Buonanotte!

Simona Bonivento ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

12:14 AM. 'Na bella cricca di cafoni complimenti. "Ah e stai attenta a come parli perché so come ti chiami e che faccia hai, potrei denunciarli se continui a offendere eh?". Della serie: il bue che dice cornuto all'asino! Due parole e tre parolacce con intimidazione anonima inclusa nel prezzo. Ma che cuor di Leone! Ahah. E voi sareste i detentori della legalità? I fulgidi esempi del convivere civile? I ligi osservatori delle regole? Tu e quell'altro fenomeno che dà della scimmia a cazzo e a manca, senza guardarsi mai allo specchio probabilmente. Ma fatemi il favore, fatemi.

Anonimo ha detto...

Per far ripartire questa città bisognerebbe azzerare tutto. Chiunque venga ad amministrarla per quanto potrà dire adesso in cammpagna elettorale dovrebbe ristrutturare Atac, Ama e polizia locale mantenendo lo stesso personale e la stessa dirigenza che attualmente, in gran parte, fa come gli pare. Ma chi può azzerare il tutto? Nessuno. E allora andrà sempre peggio perché ormai ci sono standard di lassismo e cafonaggine che sono diventate normalità. Rassegniamoci.

Anonimo ha detto...

Io Segnalo ha avuto la positività di dimostrare l'inefficenza del sistema di polizia locale e della cafonaggine che vince su tutto. A Via Albalonga all'angolo con Via Domodossola è ormai assodato da mesi che lo svincolo è diventato parcheggio. Nei dintorni la sera le auto vengono parcheggiate dovunque capita ed un disabile si deve tappare a casa. Eppure lì mesi fa fu fatta una bella battaglia che sembrava aver dato risultati. Piano piano sta tutto ritornando come prima. Ma i carri attrezzi che fine hanno fatto?

Anonimo ha detto...

Non ci sono piu' dal 15 novembre.

Anonimo ha detto...

Se non capite chi e perché promuove e tutela l'illegalità, e quindi anche il sistema che la agevola, non capite niente.
Questo è il paese del depenalizziamo tutto, delle occupazioni abusive fatte passare per solidarietà, delle frontiere di carta velina.

Anonimo ha detto...

E' il paese dei quotidiani che trattano le strutture antimafia da rompiballe e la magistratura da auspicabile tirapiedi degli imprenditori, senza venire indagati.
E soprattutto è il paese dei giornalisti che insultano i Marò, perché certe aziendone nazionali aduse alle tangenti militari, pagano bene, e spesso pagano in nero.

Anonimo ha detto...

Tangenti militari vogliono dire dignità nazionale svenduta a interessi di paesi stranieri con mire imperialiste.
E tangenti militari purtroppo vuol dire, tra le altre cose, anche sistematica corruzione di parte delle strutture difensive di un paese, dai vertici dell'esercito alla polizia municipale.
Con meccanismi strutturati e devastanti.
Così solo si spiega l'invalso e compiaciuto torcicollo di fronte a fenomeni di degrado e abusivismo.

Anonimo ha detto...

E per i Marò ringraziamo il papà di Di Stefano di Casa Pound, non a caso uno dei partiti perseguitati dai buonisti, quelli con la mazzetta internazionale in tasca, e il neonato africano orfano (per colpa loro) in braccio.

Anonimo ha detto...

Se uno porta un malato in ospedale la macchina gliela fanno mettere dentro la struttura.
Fantasia zero, eh?

Anonimo ha detto...

E sempre grazie all'aziendona nazionale, la criminalità si è dotata di un circuito personale di sorveglianza su scala nazionale, che comprende telecamere anche nei cessi degli uffici pubblici, e gente infilata fra le forze dell'ordine, che più che in polizia dovrebbe stare al sert.

Anonimo ha detto...

Che poi, amico indiano, se nasci servo è inutile che giochi a fare la guerra.
Nella ridicola foto propagandistica diffusa ovunque, l'indiano vicino ai nostri Marò sembra una scimmietta del circo vestita come Badoglio.
Indiano, la tua tenuta ideale è la magliettina sudata e la ciabatta di cuoio, niente elicotteri ma pulire il parquet, uno-due, uno-due...

Anonimo ha detto...

Da agente della Polizia di Stato credo che solo quei coglioni dei vigili avrebbero potuto accettare Iosegnalo. Da noi sarebbe durato mezza giornata.

Anonimo ha detto...

Che polizia municipale, Ama e ATAC manchino drammaticamente di efficienza è scontato. Comunque anche a Milano fino a 10 anni a causa della mancanza di parcheggi gli automobilisti parcheggiavano in divieto e soprattutto sui marciapiedi (cosa che a Roma non ho mai visto) causando disagi fortissimi ai pedoni, disabili, mamme con carrozzine. Il problema è stato risolto con il ticket di ingresso per le auto che entrano in città (area C) e un trasporto pubblico efficiente.

Anonimo ha detto...

Simona Bonivento ha detto... A differenza tua , io non ho offeso nessuno...
Simona Bonivento ha detto... coatto
Simona Bonivento ha detto... Doppiamente vigliacco
Simona Bonivento ha detto... un vero pezzente
Simona Bonivento ha detto... vigliacco che altro non sei...
Simona Bonivento ha detto... Che viscido sei...

Simo, Simo... ho capito qual è il tuo problema. Si tratta di dissociazione. Prima offendi più volte e chiedi il mio nome (LOL aspetta che adesso te lo fornisco eh?) per denunciarmi. Dopo dici di non avere offeso mai nessuno (facendo doppia figura dimmerda come vedi dai commenti tuoi che ho citato).

Allo stesso modo parcheggi in doppia fila, lasci i bigliettini sul cruscotto, giustifichi gli incivili dicendo che è impossibile rispettare le regole e dopo che fai? Dici che tu parcheggi sempre bene, che rispetti le regole ecc.

Ti consiglio di cercare un buon psichiatra, credo tu ne abbia davvero bisogno.

Non mollare e torna a trovarci spesso!

Anonimo ha detto...

Della serie: il bue che dice cornuto all'asino! Due parole e tre parolacce con intimidazione anonima inclusa nel prezzo.
Scusami egregio dottore, quindi intimare a una persona che mi sta offendendo e vuole denunciarmi che se non la pianta di offendere sarò io a denunciare lei, adesso si chiama "intimidazione"? Cioè comunicare a qualcuno che farò ricorso alla giustizia si chiama "intimidire"? Ma in quale città mafiosa vivi? Ah no spe' mi sa che ho capito!

Ma che cuor di Leone! Ahah.
Perché Leone con la lettera maiuscola? Leone Del Bello è lei?

E voi sareste i detentori della legalità?
No, io sono un normale cittadino.

I fulgidi esempi del convivere civile?
Nella civile convivenza se qualcuno mi offende gli dico di smettere e gli ricordo che posso agire legalmente, quindi direi di sì.

I ligi osservatori delle regole?
Sì sono un osservatore delle regole. Ti dà fastidio la cosa? Quale regola avrei violato?

Tu e quell'altro fenomeno che dà della scimmia a cazzo e a manca
A destra e a manca. A cazzo e a manca non significa nulla.

senza guardarsi mai allo specchio probabilmente.
Io non adotto i comportamenti delle scimmie, per cui non sono una scimmia. Problemi anche su questo? Cosa non riesci a capire?

Simona Bonivento ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Simona Bonivento ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Simona Bonivento ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Simona Bonivento ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

"Quelle, casomai , erano semplici constatazioni... E poi, mica parlavo di te , io... Tu sì invece..."

Simona Simona! Ma quando imparerai dalla vita a non coprire le stronzate con altre stronzate più grosse? Dare del viscido, coatto, pezzente e vigliacco non sono offese ma constatazioni? E non ce l'avevi con me? E allora che constatazioni erano se mancavano di oggetto?

Ti ripeto: hai un disturbo dissociativo. Prima fai una cosa e poi dici che non l'hai mai fatta e mai la faresti. Fatti vedere. Da uno bravo.

Anonimo ha detto...

agente della Polizia di Stato 11.47.
e certo che non avreste mai accettato "io segnalo", pure voi c'avete una voglia de lavora' che lèvate

Anonimo ha detto...

Anonimo 3:08 PM Si guarda, ti rispondo volentieri anche se il tuo bisogno di analizzare ogni singola parola dei tuoi interlocutori denota una marcata mania di persecuzione unita a disturbo ossessivo compulsivo, spero pertanto di non compromettere ulteriormente il tuo già fragile sistema nervoso. Peraltro ti faccio notare che qualcuno ti ha additato quale "disturbatore imbecille odiato anche da chi frequenta questo posto" 9:53 PM. Dunque, il concetto è molto semplice. Sino a prova del contrario qui siamo tutti in buona fede, cerchiamo di comportarci in modo civile, rispettiamo le regole. Il problema è che nessuno di noi può realmente verificare l'effettiva veridicità di tutte le affermazioni fatte. Tutti bravi con l'auto altrui, ma poi? Siamo sicuri che davvero chi è così inflessibile con gli altri sia a sua volta così rigoroso con se stesso? Io nutro qualche dubbio. E ammettere con onestà di aver trasgredito in rare circostanze causa forza maggiore, per essere aggrediti da beceri insulti anonimi è da meschini, non è degno di un forum, discredita il Blog. E' roba da Santa Inquisizione. Qualcuno ha dato della scimmia specificando che le scimmie sono stupide. Non so chi sia stato ma sappia costui che la sua strafottenza lo pone sicuramente al di sotto di una scimmia. E se dall'altra parte vi è stata una reazione io la comprendo: a brigante brigante e mezzo dice un proverbio. Pertanto il succo della questione è: sappi ascoltare e rispondi con educazione, altrimenti non sei credibile. Far fuggire un utente come purtroppo è successo è sempre una sconfitta e il risultato sarà che continueremo a cantarcela e suonarcela tra di noi senza ottenere mai un cazzo. Spero di essere stato sufficientemente chiaro.

Anonimo ha detto...

Ti rispondo con una citazione meno dotta del tuo proverbio popolare: "Ma se uno è stronzo, perché devo dire che è sciocchino?".

Cioè perché per essere "credibile" (agli occhi di chi poi?) devo essere gentile con chi tratta la città come il suo personale cesso? Hai notato come si chiama er blogghe? Non si chiama "Roma è la mejo scittà solo che c'ha quarche piccolo pobblemino". No. Si chiama "Roma Fa Schifo". E parte del successo der blogghe è dovuto proprio al suo nome. Tant'è che molti romanari di primo pelo come prima cosa esortano a "cambia er nome de aaa paggina". Perché questi coattoni sono abituati a cedere solo a quelli più coatti di loro. Perché sono abituati che quelli civili gli puoi mangiare in testa, tanto devono essere educati. Tempo fa camminando di notte ho visto uno di questi fantomatici "poeti der trullo" che imbrattava l'ingresso di una casa. "Che stai a fa?" Rapido sguardo e risposta "Fattelicazzitua". A quel punto avrei potuto dire "Ehi orsù giovine! Non è codesta la maniera di passare tempo inoperoso!" perché quelli civili sono educati no? Invece è partita una cinquina che ha rivoltato per terra il povero bimbo (si fa per dire: na ventina d'anni ma fisico da sollevatore di ipotesi). Ti giuro che era più la sorpresa nello sguardo che la paura o la rabbia. Perché quello era abituato, come te, che quelli che hanno ragione devono essere gentili e quindi "sticazzi".

Invece col cazzo. Se ti comporti da scimmia io ti chiamo scimmia e faccio vedere a tutti quanto sei stupido, con nome e cognome. Se non ti sta bene puoi anche andartene affanculo. Con cordialità ovviamente. Il parere di chi cerca di spiegarmi che la merda è buona me lo risparmio volentieri.

Spero di essere stato sufficientemente chiaro.

Anonimo ha detto...

Le uniche cinquine che hai mai dato in vita tua le hai date alle tastiere.

Anonimo ha detto...

Pugny dai non ora, fai il bravo.

Anonimo ha detto...

Si, peccato che quando il forum del blog diventa il cesso per le bocche di merda come la tua è meglio tirare la catena, altrimenti il tanfo diventa insopportabile.

Anonimo ha detto...

Quella della carenza d'organico è una scusa bella e buona.
La maggior parte delle violazioni sono riscontrabili con postazioni fisse. Basta fornire ad UN agente, e sottolineo uno solo, una sediola o uno sgabellino e questo potrebbe elevare un centinaio di contravvenzioni al giorno, reperendo fondi per pagare il proprio stipendio e quello di una decina di colleghi imboscati in uffici.
Tanto per dire, nella zona dove abito ogni giorno centinaia di automobiisti percorrono due tratti di strada contromano e riescono così ad entrare nella ZTL eludendo il varco (peraltro piazzato malissimo). Basterebbe un vigile comodamente seduto in un angolo di strada per portare fiumi di euro alle casse comunali. Ovviamente: mai visto un vigile in zona.

Anonimo ha detto...

Ma se uno dice "w la doppia fila, me fermo mminudino" che cazzo di discussione vuoi intavolare?

Sandro Vannozzi ha detto...

Provi con la procedura di accesso agli atti presso il Municipio in cui lei risiede: la risposta le dovrà arrivare.
Le faccio presente che la procedura di accertamento è assai farraginosa.

Sandro Vannozzi ha detto...

Strano che un appartenente alla Polizia di Stato resti anonimo e che usi certi termini. Lei sa bene che un tipo di segnalazione come quella in oggetto non è applicabile all'attività di CC e PS. Ci ha pensato un poliziotto d'alto rango, con esperienza di gestione di centrale operativa e ora al comando della Polizia Locale, a idearlo. Ci pensa agli effetti di un inserimento di una così vasta congerie d' interventi nell'alveo del Numero Unico Emergenza?

Anonimo ha detto...

Cortei e brigate rosse a parte gli anni dai 60 ai 90 sono stati molto meglio di quelli attuali dal punto di vista sociale ed economico: oggi all'economia che va male si aggiunge un immigrazione di massa che porta degrado e criminalità, una classe politica sempre peggiore ed un degrado progressivo dei servizi del paese che lo allontanano sempre più dal resto d'Europa ed allontanano il centrosud (Roma inclusa) dal nord.

P.S. Nel 2015 vi é stato il record negativo di nascite, il record di sbarchi, il record del debito ed é stato il primo anno in cui la speranza di vita media degli italiani é diminuita.

Anonimo ha detto...

Si, questo é l'unico modo per trasformarli in poliziotti implacabili.

Anonimo ha detto...

La soluzione sono le provvigioni per le multe, moltiplicate per 10 o 20 volte.
I controllori diventerebbero dei multatori seriali.

Anonimo ha detto...

Poveri vigili sono solo 5.800 a Roma!! La maggior parte di loro è imboscata negli uffici, girano sempre in 2 nelle macchine di servizio, in alcuni incroci stradali trovi 4/5 a parlottare tra di loro quando ne basterebbe 1/2, insomma una delle peggiori categorie sei dipendenti comunali, un corpo che andrebbe privatizzato.

valerie ha detto...

Incredibile, ma vero Dio è sempre grande. Dopo diverse versioni della mia applicazione dalla banca, ho ricevuto un prestito attraverso questo gruppo di gruppo onesto, global finance. Per ulteriori informazioni, si prega di contattare via e-mail per la: groupefinancemondial95@gmail.com. Essi offrono prestiti di 1 000 euro di € 3.000.000 a chiunque in grado di ripagare con interessi ad un tasso basso di 2% dubbio non questo messaggio. È una realtà perfetta. Passare il messaggio ai cari che sono nel bisogno.
Che Dio vi benedica.

Guillaume Manuele ha detto...


Buongiorno

Il nostro obiettivo è di aiuto e guida è il modo migliore per condividere il suo amore eterno; Questo è quello che mi ha spinto a mettere a disposizione finanziamenti da una somma di € 3.000 per un importo ragionevole che può essere preso in prestito a un individuo a condizioni molto semplice e legittime a tutte le persone che rigorosamente possono rimborsare i pagamenti mensili.
Il tasso di interesse per il mio contributo è 3% al fine di facilitato la conformità con i pagamenti mensili.
Se volete un aiuto finanziario legittimo, vi prego di contattarmi se siete nel bisogno per raggiungere i vostri obiettivi bloccati dalla mancanza di finanziamenti...

Vi prego di contattarmi su questa email: gui.manuele@gmail.com

Il piacere sarà per me per aiutarvi...

Anonimo ha detto...

Trombato alle elezioni V municipio.
Caro Andrea more con amor si paga.torna al tuo lavoro da infermiere dove certamente sarai impeccabile.
Snobetto Irpino... mamma Roma te saluta.

Anonimo ha detto...

citazione:
"La città con più emergenze del mondo! Emergenza sigarette, emergenza cappuccio, emergenza culo pesante, emergenze nun vojo mette n'euro ner parcometro, emergenza solomminutino, emergenza fattelicazzitua... queste in effetti sono le emergenze quotidiane del romanaro."

mi hai fatto morire, cioè sei un genio, non dovevi restare anonimo ma mettere la tua firma su ogni singola parola!! :-D ogni tua considerazione poi ha il mio plauso.

Comunque vorrei precisare una cosa, che molti forse dimenticano: le infrazioni vengono commesse, non solo segnalate e punite. Attenzione, non sto difendendo il vigile urbano medio, o la municipale che sia: sono indifendibili. Disorganizzati, pigri...sottonumero? spero stiano scherzando. Diciamo pure fuori forma, o gente che semplicemente non ha mai lavorato e al primo lavoro regalato ha appeso il cappello definitivamente.

Vi dico una cosa, per non pagare le ultime 3 ore di parcheggio il sabato spesso faccio un gioco molto semplice: 4 euro per 8 ore, poi alle 16 prendo la macchina sotto casa e con disco orario la metto successivamente sulle strisce bianche nella via parallela, poi alle 19 la riprendo e la rimetto sulle blu, così la domenica sta li gratis.

ora, sarò esagerato, ma sai che vi dico: 3 euro in meno all'atac, ai vigili e in generale al comune sono soldi benedetti!!
Siamo una città di poveri idioti, provate a pensarci: non commettere più infrazioni, lasciare il Comune a secco, perchè campa solo di questo, Comune di pagliacci.

Sarebbe bello che tutti condividessero una simile visione, perchè a quel punto il Comune sarebbe davvero costretto a trovare una fonte di reddito diciamo "vera e sincera", e non tassare pezzi di asfalto così a cazzo, e chissà, magari, anche certi stipendi verrebbero ridimensionati, visto che i dipendenti comunali, o almeno la maggior parte di loro, non hanno idea alcuna del perchè sono dove sono.

Detto ciò ripeto: i controlli non funzionino e i vigili e chi per loro sono categorie inutili allo "sforzo bellico", questo è risaputo.
Quello che tendete a dimenticare però è sempre il fatto che Roma fa schifo perchè il romano medio fa schifo, culturalmente siamo indietro e non stiamo al passo con un mondo in continua evoluzione.

io mi trasferirò fuori Roma a breve; si scappo, sono vigliacco, ma o così o con un mitra e parecchi caricatori dovevo ammazzare metà della cittadinanza inutile e deleteria di questa città. La prima soluzione era più in linea con il mio carattere.

"tanto noi c'avemo er colosseo", due sassi messi in circolo, cazzo sono soddisfazioni rispetto ad avere una città faro per il mondo come non sò Barcellona, Parigi...o anche Verona eh; perdiamo anche a paragone di Napoli tra poco.

Highlander29666 ha detto...

Buongiorno a tutti. Ho letto con interesse questa "rubrica" su io segnalo perché anch'io forse sono diventata "segnalatrice indesiderata" dopo solo mezza giornata di operatività......o almeno credo!. Dunque: ieri mattina, esasperata dalle continue nefandezze che vedo a scapito della mia bella città Roma, soprattutto nel mio quartiere, ho effettuato ben quattro e dico quattro segnalazioni sul sito io segnalo. Nello specifico, le segnalazioni riguardavano ognuna: macchine abbandonate in parcheggi con strisce bianche, un attraversamento pedonale sia verticale che orizzontale non più esistente, senza illuminazione, pericolosissimo, una discarica abusiva su una strada ad 1km da viale trastevere con ratti, preservativi, materassi e siringhe annessi......inclusivo di roghi che mettono in pericolo le vetture in sosta ed infine la segnalazione di un tombino in mezzo alla strada, in curva, sul quale spesso cadono dei malcapitati motociclisti e che si muove e fa un rumore raccapricciante ogni volta che ci passa sopra un veicolo (tipo ogni due secondi)il cui rumore, soprattutto di notte, sommato a quello del traffico, impedisce a tutto il quartiere di godere del giusto e legittimo riposo. Stamane, sono andata a vedere su io segnalo per vedere lo stato delle mie segnalazioni ed ho potuto constatare che tutte le segnalazioni sono state subito chiuse eccetto quella delle vetture abbandonate. Ma secondo voi cosa significa? Che non le hanno proprio prese in carico? Che anch'io, dopo solo mezza giornata di operatività, sono diventata una segnalatrice sgradita? Ma io dico: che cavolo lo attivano a fare un servizio del genere se poi le chiudono così? Per prenderci in giro....sicuramente.....cornuti e mazziati! Ma se pensano che io mi fermi qui....hanno proprio capito male....io continuerò imperterrita..con questi o con altri mezzi..........

Anonimo ha detto...

È perché devono lavorare come si deve. Quindi, è faticoso.��

ShareThis