Altro che prese in giro: le funivie urbane esistono in tutto il mondo. Ben vengano a Roma

9 maggio 2016

La miseria di una città, l'abisso della sua ostentata ignoranza lo vedi anche da questo. Qualcuno propone di fare una funivia urbana e il 70% della città (se non di più, d'altro canto questo è il tasso di analfabetismo funzionale ipotizzabile) prende per i fondelli, scherza, gioca, percula, produce documenti, meme e card ad uso dei social network atte a sputtanare chi ha fatto la proposta. 
Come se realizzare sistemi di trasporto a fune sia qualcosa di strano anche in grandi centri urbani. Grazie alla fune, infatti, si basa gran parte del trasporto urbano a Napoli (si chiamano funicolari, non funivie, ma siamo lì), mentre a Genova così come a Bruxelles non mancano gli ascensori a risolvere spesso problemi di dislivello. Ma le funicolari sono, in alcuni casi specifici, assolutamente normali in tante città europee e non.

Questo è il teleferico di Madrid, più turistica che trasportistica ma comunque parliamo di 180mila persone trasportate all'anno.

Questa è la funivia che collega l'East side di Manhattan con la Roosvelt Island. Inaugurata 40 anni fa, è stata rinnovata nel 2010 con un investimento da 25 milioni.

A Londra è famosissima la funicolare che collega Canary Warf con il Millenium Dome. 

Qui sopra abbiamo Singapore e sotto invece alcuni esempi di città sudamericane come Rio, Medellin o Caracas, città dove tra l'altro l'arrivo della funicolare ha rappresentato motivo di riscatto per interi quartieri e fine di decenni di terribile degrado.





Dunque dove sta il problema di fare funivie in città? Perché la candidata del Movimento 5 Stelle è stata presa per il bavero per giorni la scorsa settimana? Perché lo hanno fatto gli stessi rappresentanti del PD che, leggendo il programma di Giachetti, avrebbero trovato anche lì il corretto riferimento alle funivie? 


Siamo convinti che la funivia a Roma vada fatta - come l'aveva progettata Veltroni e come la stava cercando di sbloccare Marino - tra Via della Magliana e la fermata Magliana della Metro B. Siamo convinti anche che sia un progetto da valutare quello dei Lad della funivia tra il Foro Italico e il quartiere Trionfale\Monte Mario. Così come siamo convinti che nel tratto in cui vuole farla il M5S si debba invece realizzare la metropolitana tradizionale. Tuttavia non può essere considerata una proposta scandalosa o ridicola, anzi è una proposta ottima: tutti i mezzi pubblici devono essere i ben venuti, specie se a costo molto contenuto come le funivie urbane. C'è però chiaramente una controindicazione, che tuttavia non ha nulla a che fare con gli sberleffi cialtroni cui la proposta è stata sottoposta la controindicazione è che mentre una metro, una corsia preferenziale e un tram modificano l'assetto delle strade dove passando dando l'opportunità di riqualificarle, ridurre le carreggiate, eliminare i parcheggi, una linea che passa in aria non impatta sulla superficie e dunque non ha quel beneficio accessorio che altre realizzazioni hanno. Insomma la funivia bypassa il traffico, ma non contribuisce totalmente a risolverlo come fa il tram che toglie spazio fisico ai flussi veicolari e soprattutto alla sosta dei veicoli. Ecco, anche, il motivo per cui il costo è inferiore: perché è inferiore anche il beneficio, non solo in termini trasportistici diretti, bensì anche per questioni indirette ma fondamentali in una città che ha bisogno come l'ossigeno di modificare il disegno delle proprie strade. 

117 commenti | dì la tua:

bat21 ha detto...

Suvvia che il problema non e' la funicolare bensì l impianto ideologico della Raggi a trazione all public come tutti i suoi predecessori (che ci hanno infatti portato a questo disastro). Della funicolare chi se ne importa, che si faccia o meno non ha impatto sostanziale

Anonimo ha detto...

Andrebbe benissimo x Monte Mario, inoltre proporrei la chiusura della tangenziale est alle automobili e permettervi solo il transito in bici ed una metro leggera.

Se proponi visioni alternative a Roma o sei frocio o sei matto.....

Anonimo ha detto...


Oddio ... una teleferica a Roma non ce la vedo proprio.
Abbiamo un patrimonio storico inestimabile che non può essere deturpato da piloni e cabine che svolazzano.
Magari in zone periferiche oppure per superare dislivello di monte Mario ... ma comunque non cambierebbe davvero nulla, in termini di numeri, ai trasporti urbani pubblici di Roma.
Dibattere su tutto ma non dimentichiamoci dove siamo: abbiamo il dovere perentorio di conservare, rendendo il tutto agevole nei limiti del possibile.
Direi che i TRAM si sposerebbero (e si sposano) alla perfezione con Roma.
Poi ci sarebbero i bus elettrici piccoli e grandi.
Infine le carrozzelle e le bici, tante bici elettriche e Roma risorgerebbe.
Necessaria una dose massiccia ed obbligatoria di Educazione Civica!
Bella ...

Anonimo ha detto...


Eppoi c'ho le vertiggini!

Anonimo ha detto...

http://www.monorails.org/index.html

c'è anche di meglio nel mondo...

Christian Pitrelli ha detto...

Cara RFS, mi permetto di sottolineare un problema che ho già sollevato al Comitato Casalotti Libera e ad alcuni candidati M5S a Roma: la famosa cabinovia proposta dal suddetto comitato è (a livello urbanistico) un palliativo per il vero problema. Infatti "sorvolare" il traffico non vuol dire risolvere il cancro del traffico.
Vi prego di non cadere anche voi nell'errore in cui sta cadendo Virginia Raggi e vorrei spiegarvi perchè:
1) il 90% degli esempi che avete riportato riguardo a grandi città che utilizzano funivie/cabinovie sono esempi di trasporto "turistico" e non pubblico (New York, Madrid, Barcellona, Rio, Singapore ecc.) mentre il restante 10% è un utilizzo della fune per risolvere problemi di elevazione (Ankara, Caracas, Napoli ecc.). Di fatto nessuna di queste soluzioni è uno strumento di risoluzione del traffico.
2) la capacità di trasporto delle cabinovie è decisamente limitata (circa 2400 pax/ora) con conseguenti problemi di code e affollamenti nelle ore di picco (7-9 / 17-19) e inutilizzo nelle altre fasce orarie.
3) nella situazione di Casalotti, di fatto la cabinovia risolverebbe il problema di qualche migliaia di stimabilissimi cittadini che utilizzano i mezzi pubblici, mentre chi oggi utilizza la macchina lo farà anche in presenza di un'alternativa "perchè la maghena nun se tocca"
Fatta questa constatazione razionale, mi permetto di dire che il trasporto su fune ha senso solo se intesa come alternativa ad altro mezzo di trasporto pubblico e non sostitutivo al trasporto pubblico e che quindi ha senso nel momento in cui si risolve il problema di base, ovvero il traffico. Per risolvere questo problema non ci dobbiamo inventare nulla ma semplicemente COPIARE BENE ciò che tutti gli urbanisti stranieri (molto più lungimiranti dei nostri) stanno facendo a Londra, Parigi, New York, San Francisco ecc: spostare l'utilizzo delle vetture al di fuori delle città.
Lentamente stanno sparendo i parcheggi su strada (strisce blu per capirci), stanno comparendo tasse di ingresso al centro, stanno incentivando l'utilizzo di biciclette, implementano il trasporto pubblico, si riducono le strade carrabili aumentando le corsie preferenziali ecc.
Di fatto non si vieta l'utilizzo della "maghena" ma la disincentiva con tutti i mezzi possibili: addio alla ZTL ma pagamento di una tassa di accesso SALATA a tutti (a Londra CHIUNQUE entri nell'anello paga GBP 11.50 al giorno), non si permette più il parcheggio su strada ma solo ed esclusivamente nei parcheggi a pagamento multipiano (a Manhattan e San Francisco è così e parcheggiare ha dei costi che vanno dai 10 ai 30 dollari l'ORA) e anche i residenti non hanno più il "diritto" del parcheggio su strada.
Inoltre a Roma non si deve più pensare alla realizzazione di trasporti interrati (metropolitane) visto che grazie a variati dovute a ritrovamenti di reperti storici ecc. ha dei costi che si triplicano proporzionalmente ai ritardi di consegna.
La soluzioni di Roma è la realizzazione di una rete di metro leggere di superficie e tram oltre ai mezzi su gomma con motori ecologici.
Quindi concludendo: riduzione del traffico privato del 30-40% mediante disincentivazione - incremento della velocità media dei mezzi di trasporto pubblici e capacità di trasporto - incentivazione all'utilizzo dei mezzi pubblici per gli abbonati mensili e annuali - aumento del costo dei biglietti singoli - riconoscimento di importanti bonus collegati solo ed esclusivamente alla produttività dei dipendenti delle aziende di trasporto (propedeutico a tutto ciò è un bel lavoro di pulizia interna con allontanamento di parassiti e mele marce).

Anonimo ha detto...


SPOSTARE LA CAPITALE (o gran parte di essa) A TERNI!
UNICA SOLUZIONE DI TUTTI I PROBLEMI.
Lasciare a Roma solo gli uffici di alta rappresentanza e spostare tutta la massa della BUROKRATZIA a Terni, città depressa senza attuale identità.
Che ne dite? Belal ideona, no?

antonio ha detto...

Discorso interessante.

Faccio notare che occorre capire di cosa si parla per scrivere. Funicolare è una cosa (In Italia, tra le grandi città, Napoli ne ha 3) Funivia è un'altra.

Se si fa casino tra le due cose non si va lontano.

A Roma ha senso (forse) una Funivia o Cabinovia ad alta portata e alta frequenza. Faccio notare che per struttura la Funivia (e anche la Funicolare) è a portata simmetrica. Per questo è poco applicabile a ROMA dove il traffico ( e quindi gli spostamenti) sono fortemente asimmetrici. (IN INGRESSO fino alle 12 in USCITA dopo le 16)

Questo a dimostrare quanta incompetenza su questi temi vi sia in giro.

Anonimo ha detto...

Jamme jamme ja'...funiculi' funicula'.

Anonimo ha detto...

"(si chiamano funicolari, non funivie, ma siamo lì)"
Eh no, non siamo per niente lì. Come giustamente è già stato fatto notare, scambiare una funicolare per una funivia delegittima pesantemente l'articolo.
Interessante comunque il discorso sulla portata simmetrica e asimmetrica che sicuramente molti di noi non addetti ai lavori non avevano considerato. Si direbbe quindi che l'unico posto dove una funivia possa portare qualche tipo di giovamento, soprattutto turistico, è proprio a Monte Mario.

Anonimo ha detto...

A me questo blog fa cagare!

Anonimo ha detto...

"Faccio notare che per struttura la Funivia (e anche la Funicolare) è a portata simmetrica. Per questo è poco applicabile a ROMA dove il traffico ( e quindi gli spostamenti) sono fortemente asimmetrici. (IN INGRESSO fino alle 12 in USCITA dopo le 16) "

Signori qui siamo al GENIO PURO!
ER POBBLEMA DE LA FUNIVIA E' CHE E' SIMMETRICA AAAAAHOOOOOOOO!!!!

Invece le strade sono asimmetriche: fino alle 12 tutte le corsie sono in ingresso, dalle 18 tutte le corsie sono in uscita.
Anche la metro è asimmetrica: fino alle 12 i treni si smaterializzano a un capolinea e rimaterializzano all'altro. Dalle 18 il contrario.
Vogliamo parlare dell'asimmetria di tram e autobus che ritornano volando al punto di partenza?

Signori il livello dei vostri concittadini è questo eh? Come potete mai pretendere una città non dico europea, ma almeno nord-africana, con gente così?

BUONA PERMANENZA!

Anonimo ha detto...

ma la TIBURTINA e le altre strade (MULATTIERE) rimarrano tali in attesa che arrivino le navicelle spaziali ???

Anonimo ha detto...

la giusta sostituta di MARINO è la RAGGI... da um marziano a un'altro !!!!

Anonimo ha detto...

Ma a questo punto direi di non votare nessuno tanto anche a mettere uno di questi candidati non si farà altro che peggiore la situazione, allora lasciamo il trono vacante e buonanotte al secchio!!!
Oh ma non c'è nessuno che dice che la prima cosa da fare è aumentare il servizio di trasporto bus-metro e treni e assumere più personale!
Già solo questo farebbe prendere migliaia di voti!
Niente se ne fregano, così le buche e la spazzatura un miraggio avere una soluzione!
Intanto il mondo si evolve e Roma torna a all'epoca della preistoria!

Anonimo ha detto...

All'intelligentissimo signore delle 11:10 AM faccio notare che mentre un servizio di autobus, tram o metropolitana può essere modificato potenziando la frequenza dei mezzi in determinate fasce orarie (come peraltro viene fatto) adeguando quindi lo stesso all'asimmetria del traffico, in caso di funivia questo non può essere fatto. Sorvolo poi sul commento riguardo la simmetria delle strade per puro senso di pietà.

Anonimo ha detto...

Voi c'avete il cervello asimmetrico.

Anonimo ha detto...

"All'intelligentissimo signore delle 11:10 AM faccio notare che mentre un servizio di autobus, tram o metropolitana può essere modificato potenziando la frequenza dei mezzi in determinate fasce orarie"

E questo che cosa cazzo ha a che fare con la simmetria del servizio? Anche la funivia può funzionare più o meno frequentemente. Se funziona più frequentemente semplicemente le cabine "di ritorno" avranno meno passeggeri. Così come funziona con gli autobus, le corsie delle strade, i treni ecc.

Il senso di pietà infilatelo su per l'ano, perché hai fatto una grossa figura di merda da analfabeta funzionale.

Cordialità.

Anonimo ha detto...

Su questo siamo d'accordo ;)

http://www.repubblica.it/scienze/2013/04/27/news/l_intelligenza_umana_dipende_dall_asimmetria_del_cervello-57544264/

Stefano C. ha detto...

La catapulta da Piazza del Popolo al Pincio l'ha proposta ancora nessuno?

(si fa per sdrammatizzare, eh?)

Anonimo ha detto...

In una città in cui il trasporto urbano è una tragedia, qualcuno può avere come "priorità" la costruzione di una funivia ? L'ennesimo carrozzone succhiasoldi che sara' pronto nel 2030 a spese della collettività ?

Anonimo ha detto...

niente di intelligente può essere fatto in una città odiata dagli Italiani e tanto amata dai turisti di tutto il Mondo . I politicastri misero qui il loro "truogolo" solamente per prestigio personale ; ma da quel momento iniziò il degrado eterno !ella "Città Eterna" !

Anonimo ha detto...

Credo che l'articolo di RFS sia abbastanza chiaro. L'articolo non parla di funivia come soluzione a tutti i mali del TPL romano. Semplicemente fa notare come qualsiasi novità o proposta fuori dagli schemi sia accolta dai romani come qualcosa da sbeffeggiare o perculare.
Se un problema di trasporto in un particolare luogo può essere risolto con una funivia, perché non farlo? In altre città del mondo si fa tranquillamente. A Roma invece "AHOOO MA CHE STAMIO NMONTAGNA CHE SCE SERVE A FUNIVIA?".
Idem per ciclabili, car sharing, preferenziali ecc. Il romanaro capisce solo maghina e parcheggio pe la maghina. Questa è la sua mobilità. Il fatto che in maghina trascorra 1 ora invece che 10 minuti su una metro non è un problema. I pobblemi so artri.

Anonimo ha detto...

Vivo all´estero, e dall´estero posso dirvi che il problema del traffico si risolve solamente creando una rete di trasporto urbano che faccia sentire inutile l´uso della macchina. Io fuori uso solo il trasporto urbano, quando torno a Roma sono inevitabilmente legato alla macchina, questo di fatto éil problema principale.

Ora, due cose sono chiare: non sará la funivia il passo fondamentale, e Roma é una cittá sterminata, quindi il problema é piú complesso del mettere una semplice funivia. Ma ogni elemento aiuta, e da qualche parte bisogna cominciare. Mi pare chiaro che chi sminuisce una cosa cosí semplice lo fa in maniera strumentale, senza neanche analizzare la cosa. Soprattutto, dimostrando di non avere la benché minima idea di come migliorare la situazione.

Anonimo ha detto...

Il problema di questo blog è che i commentatori son quasi tutti un po' nervosetti. Si può capire la passione per Roma ma si dovrebbe altrettanto capire che le questioni serissime di una metropoli acciaccata a dir poco (e anche con piaghe comuni alle altre capitali europee)si risolvono con pacati studi, con interventi di sommi esperti, con l'arte della politica, non con gli urli plebei, con i riferimenti sessuali (che c'entrano proprio poco), con la militanza del 'vaffanculo day', con gli sfoghi dialettali contro quelli che rubano, tutti ladri, tutti ladri. Un tempo il volgo diceva "tutte puttane, tutti ladri", adesso ci si è evoluti, si rispettano almeno a parole le donne ma si continua con la litania sul ladrocinio. Con tali sfoghi si scaricherà la rabbia ma non si combinerà nulla di buono. E poi, si è visto in Sicilia quello che fanno certi combattenti parolai dell'antimafia: sono degli infami estorsori. Ma già quarant'anni fa Sciacia metteva in guardia da chi si riempie la bocca di mafia e antimafia, di corrotti e corruttori. Mostriamo capacità di risolvere i problemi, vedrete allora che la corruzione non sparirà del tutto (esiste in ogni dove ed è esistita in tutti i secoli) ma sarà limitata a livelli europei.

Anonimo ha detto...

E adesso RFS si mette a seguire l'idea della funivia ? Mi dispiace davvero, ma prima create - con le tasse che paghiamo, anzichè sperperarle in consulenze e clientelismi - la stessa rete di trasporto che hanno i cittadini di Parigi e Londra, e poi, solo poi, vi mettete a fare funivie, funicolari e, perchè no, catapulte. Capisco che M5S non ha colpe sul passato, ma se comincia a cincischiare con formule incomprensibili, va incontro al disastro due mesi dopo la vittoria.
Gli esperimenti fateli altrove, qui serve quello che eiste in altre città da decenni e funziona benissimo : una vera RETE METROPOLITANA. Sveglia !!!

Anonimo ha detto...

"Mi dispiace davvero, ma prima create la stessa rete di trasporto che hanno i cittadini di Parigi e Londra, e poi, solo poi, vi mettete a fare funivie, funicolari e, perchè no, catapulte"

Avete capito amici romani? La funivia non è un mezzo di trasporto. E' una cosa inutile che serve solo a fare contenti chi ha tempo da perdere. Una cosa da perculare, allora costruimio pure e catapurte AHR AHR AHR. Il fatto che queste siano soluzioni a problemi reali al romanaro NON GLI ENTRA PROPRIO IN TESTA (eppure c'è tanto spazio vuoto!).
Per il romanaro la soluzione "vera" è SOLO quella costosa e difficile (che non si farà mai, ma tanto io vado cooo a maghina).

Le preferenziali (facilissime e economicissime da realizzare) no perché i cordoli so criminogeni.

Le ciclabili no perché mica c'amio tempo da perde su a bisci noi.

I battelli sul Tevere no perché mica stamio a Venezzia.

Il car sharing no perché solo i poracci nun c'hanno a maghina.

I tram no perché deturpeno er paesaggio.

Anna a piedi no perché AAAHOOO E SI SO NA VECCHIA CHE DEVE FA ER TRASOLOCO DA SOLA CHE FACCIO ME NCOLLO LI MOBBILI PER 3432 CHILOMETRI???

La funivia è solo l'ennesimo pretesto per sfoggiare romanarità. Da quello che la critica perché l'ha vista una volta a Ovindoli e quindi a Roma mica se scia, a quello che dice che è simmetrica, perché ha studiato alle alte squole. Tutti uguali.

Anonimo ha detto...

Basterebbe mettere dei cestoni di noccioline e banane vicino alle stazioni della funivia e tutti i troll di RFS cambieranno idea in favore della funivia...

Anonimo ha detto...

All'intelligentissimo signore delle 11:10 AM faccio notare che mentre un servizio di autobus, tram o metropolitana può essere modificato potenziando la frequenza dei mezzi in determinate fasce orarie (come peraltro viene fatto) adeguando quindi lo stesso all'asimmetria del traffico, in caso di funivia questo non può essere fatto. Sorvolo poi sul commento riguardo la simmetria delle strade per puro senso di pietà.

Ma quest quì sopra si è accorto che non c'è ne simmetria ne' asimettria di traffico da adeguare in una funivia??
Semplicemente una funivia non ESISTE il traffico!
Cosa vuoi modulare le cabine delle funivie in funzione del traffico .. ??delle altre cabine ..?parcehggiate magari in doppia fila sui cav della funivia??

Ecco quello sopra è l'esempio lampante di ANALFABETA FUNZIONALE, dove l'ignoranza di non conoscere alternative traforma anche l'INTELLIGENZA di capire che semplicemnte:

UNA FUNIVIA NON E? UN AUTOBUS
(corllario: non esiste il "traffico" in qualunque funivia.
Non esistono orari in cui la strada si riempie di auto private..)

Esiste solo la portata di carico, e questa banalmente si aumenta velocizzando le cabine...

Le scimmie sanno andare sulla luna ma i romanari.. ho imiei dubbi.
Perchè alle scimmie puoi inseganre cose NUOVE...

Anonimo ha detto...

@Anonimo maggio 09, 2016 11:10 AM

Complimenti per i toni, dove c'è civiltà ed educazione c'è sicuramente un'animo nobile.

Sull'asimmetria, mi permetto di precisare che:

1. Strade. Per quanto folle possa sembrare, alcune realtà hanno risolto il problema del flusso asimmetrico prevedendo modificando la portata, per senso di marcia, di direttrici specifiche (SENSI UNICI IN BASE ALL'ORARIO)

2. METRO (ma anche BUS). Con un utilizzo intelligente dei depositi, si può prevedere di caricare "MAGGIORMENTE" una direttrice in base all'orario. Si fa anche questo, in realtà mediamente evolute (ma anche con reti un tantino più articolate e omogenee di quella romana)

Con la funivia, non mi risulta esser possibile inserire, a richiesta, due cabine in un verso piuttosto che in un altro.

Convengo che sia un problema marginale, ma è un aspetto di cui tenere conto insieme a quello (a modesto mio parere insormontabile) dell'impatto ambientale/paesaggistico. Mi sembra di vedere già sovrintendenze e associazioni contro antiestetici pali della teleferica.

Anonimo ha detto...

@Anonimo delle 1:15 PM: infatti il punto (che evidentemente non hai capito) era proprio che la funivia, per come è strutturata, non consente la flessibilità e modularità che mezzi di trasporto diverso come autobus ma anche metro e tram permettono. L'ha spiegato molto bene Anonimo maggio 09, 2016 1:27 PM.

Anonimo ha detto...

Ma tanto a Roma un'eventuale funicolare/funivia sarà mal tenuta come il resto delle infrastrutture urbane

Anonimo ha detto...

l'ovovia ci salverá.

Anonimo ha detto...

L’obiezione sull’asimmetria e’ valida IN TEORIA, in un sistema gia’ semi-ottimizzato. Ma non mi dite che a Roma la frequenza di metro e autobus e’ calibrata secondo l’asimmetria dei flussi, dai. Se fosse un’obiezione genuina, bisognerebbe ripeterla 100 volte tanto a tutto il trasporto pubblico romano, specie le tratte ad alta frequentazione.

Martina ha detto...

Bravo, bene detto.

Anonimo ha detto...

Caro simmetrico amico. Adesso ti spiegherò per l'ultima volta perché questa della simmetria è una stronzata. Dopodiché ti suggerisco, se ancora non avrai capito, di rivolgerti al SSN dove sarai assegnato alla struttura sanitaria più idonea.

Tu dici che si possono aumentare le corse degli autobus. Benissimo. Alle 8 di mattina invece di fare passare 1 autobus ogni 10 minuti, ne faremo passare uno ogni 5. Questo rende il flusso asimmetrico (facciamo finta che gli autobus abbiano due depositi di capacità infinita a entrambi i capolinea, perché se ti dovessi accorgere che non è così usciresti pazzo).

Adesso fai finta che per ogni autobus che parte ogni 5 minuti anziché 10, ne parta uno identico dall'altra parte, ma SENZA MAGGIORE CONSUMO, SENZA CREARE MAGGIORE TRAFFICO STRADALE E SENZA TRASPORTARE NESSUNO. Questo autobus sarebbe totalmente ininfluente sul tuo bel servizio asimmetrico ogni 5 minuti giusto? Perché le persone dall'altra parte continuerebbero a prendere quello ogni 10 minuti. Hai reso il traffico veicolare simmetrico, pur restando con le stesse condizioni del servizio (auto ogni 5 minuti da una parte sola).

Ora fai finta che questi autobus invece di avere le ruote siano appesi a un cavo di acciaio e viaggino sospesi per aria. Si chiama "funivia". Ne puoi aumentare la frequenza, il risultato sarà avere cabine che tornano con meno passeggeri di quanti ne siano partiti. Esattamente come i bus.

Hai capito ora? Chiamo il 118?

PS: oltre questa spiegazione c'è solo il trollaggio. Vedi un po' di non farti sgamare.

Anonimo ha detto...

"I tram no perché deturpeno er paesaggio"
Caro amico, guarda che proprio la candidata di M5S ha proposto 1 sola linea di tram, una per 3 milioni di persone.
La giunta Marino ne aveva programmate 7

Anonimo ha detto...

@ Anonimo maggio 09, 2016 2:31 PM

D'accordissimo... ma infatti prima pensiamo a far funzionare bene un sistema di trasporto di terra e poi (anche contemporaneamente, per carità) riflettiamo su eventuali alternative prevalentemente turistiche come può essere questa della funivia. Monte Mario offre una vista della città impareggiabile; stento a credere che una funivia turistica che consente di raggiungerne la "vetta" non riesca a stare in attivo e quindi a far guadagnare qualcosa a noi tutti come comunità. Il problema non è la funivia in sé ma il contesto in cui la si vuole far funzionare. Non è una soluzione al problema della congestione del traffico ma può essere un valido mezzo di trasporto turistico.

Anonimo ha detto...

L'istruttivo (lo dico sul serio) dibattito sui flussi di traffico ci fa dimenticare che quella che sarà con ogni probabilità il nuovo sindaco ha detto che la metropolitana NON DEVE ARRIVARE A PIAZZA VENEZIA.
Ha detto pure che la METRO A NON DEVE ESSERE PROLUNGATA.
HA detto che dei tram se ne potrà fare 1 nuovo, che in pratica gli altri bastano.
Forse è il caso di parlare di questo no ?

Anonimo ha detto...

....quando si parla di impatto ambientale o di preservare le opere storiche ed il paesaggio (cose giustissime, per carità) mi viene proprio da ridere.....ma avete visto o no in che schifo di sciatta, sporca e devastata città abitiamo?????? e pensate che ai turisti sciocchi vedere una teleferica, ovovia, funivia o come la volete chiamare???

Anonimo ha detto...

Messaggero, 1 luglio 2020: Oggi si apre il processo dei cosiddetti "assassini della funivia. I 5 dirigenti comunali e 4 operai della ditta Alivia incaricata della manutenzione della funivia inaugurata dal sindaco Raggi durante il suo breve mandato devono rispondere di disastro colposo e omicidio colposo dopo il crollo di diverse cabine della funivia, avvenuto il mese di giugno scorso. Il crollo che ha provocato 30 morti e 100 feriti fu causato, secondo la pubblica accusa, dalla scarsa manutenzione degli impianti, aggravata da diverse aggressioni da parte dei vandali. I dirigenti e la giunta comunale dell'epoca sono accusati anche di aver trascurato le condizioni dell'appalto, acquisendo materiale di qualità scadente (plastica a posto dell'acciaio ed alluminio etc.). Un pendolare, Peppe G., intervistato dai nostri giornalisti ha dichiarato di aver effettuato il viaggio nella funivia da diversi mesi nelle cabine ...

Anonimo ha detto...

Io mi domando perchè, con i prolungamenti e le stazioni già individuate uno debba inventarsi sta cosa della funivia.
Ma pensassero a fare le cose serie...
E, se hanno un attimo di tempo tra una funivia em l'altra, a dire se e come puliranno la città che è sporca

Anonimo ha detto...

"Ma pensassero a fare le cose serie..."

Niente da fare. Non capiscono.

Anonimo ha detto...

A parte che se ce stanno i teribili 7 colli per le bici, ce deve sta pure a funivia!!!
Tana per i maghinari!

Anonimo ha detto...

"guarda che proprio la candidata di M5S ha proposto 1 sola linea di tram"

E quindi? Ha detto una cazzata evidentemente. Non faccio parte della sua giunta.

Anonimo ha detto...

"E quindi? Ha detto una cazzata evidentemente. Non faccio parte della sua giunta."

Ok non fai parte della giunta ma sei un cittadino di roma, quindi puoi far sentire la tua voce perchè lei, come gli altri, visto la responsabilità che ci chiedono come elettori di attribuire loro, mettano un po' più di sensatezza nelle loro proposte.
In pratica che studino come rendere tecnicamente fattibile un rinforzo notevole della rete esistente

Anonimo ha detto...


"Ma pensassero a fare le cose serie..." Niente da fare. Non capiscono."

Forse mi sono espresso male, ma a te pare "serio" proporre una funivia con la metropolitana più striminzita d'europa ?

La cosa buona della Raggi è che ha parlato anche delle ferrovie urbane, oggi poco usate e molto malandate, ma li temo che si scontrerà con le competenze (FS, Regione, altri comuni)

Anonimo ha detto...

Suggeriamo alla Raggi uno scivolo da Monte Mario al Tevere o alle piscine del foro italico
Poi per risalire, l'ovovia.

Anonimo ha detto...

Carissimo non-simmetrico amico. Anche per me questo è l'ultimo tentativo di farti capire la questione perché in fin dei conti non è che me ne venga qualcosa nell'educarti e poi se dovessi farlo con tutta la popolazione romana ineducata dovrei probabilmente passarci l'equivalente di un migliaio di vite.

Tornando al tuo esempio, ti dimostro come quello che scrivi è, a dir poco, un pochino miope. Ipotizziamo un sistema dove il trasporto con autobus viene ottimizzato e fatto funzionare come si vorrebbe da un'amministrazione illuminata che ATAC al momento non ha. Se, ad esempio, la mattina presto hai un grosso flusso in entrata da Roma nord ed un piccolo flusso in uscita sulla stessa direttrice, puoi diversificare le corse avendo un autobus che va da Monte Sacro a Termini con servizio express mentre, sempre lo stesso autobus, al ritorno invece fa, con servizio regolare e ovviamente cambiando numerazione, una volta via Nomentana e una volta via Salaria. Tadà! Stesso numero di autobus ma gestione asimmetrica del flusso. Naturalmente quello che ho scritto è solo un esempio per farti capire la flessibilità di un vero network di autobus (integrabile con tram e metro) che per forza di cose la funivia non ha quindi non venirmi a dire che i percorsi che ho scritto non hanno senso. Continui col ragionare su una singola tratta che collega due punti A e B mentre per far funzionare bene Roma servirebbe un alfabeto con qualche centinaio di lettere. Quindi, mio fraterno amico, dimmi: meglio investire in impianti e cabine di funivia o in autobus e tram?

Ma fammi indovinare, in quello che ho scritto tu ci leggi solo: "Aoh, se voi a funivia vattene a innesbrucche!"

Anonimo ha detto...

"Ok non fai parte della giunta ma sei un cittadino di roma"

Ehm, no, non sono cittadino di Roma, ma lo ero. Vengo qui per farmi 4 risate leggendo i commenti delle tue scimmie concittadine. Non parteggio né per la Raggi né per nessun altro, semplicemente perché nessun sindaco ha i poteri istituzionali per cambiare la città. Le elezioni sono inutili. Dopo 5 anni di Raggi vi ritroverete nella stessa identica merda che avete ora. Mi dispiace per voi, ma è così.

L'articolo di RFS comunque si riferisce a come i romani accettino proposte innovative. Ora è la funivia della Raggi (peraltro già proposta da altri sindaci) altre volte sono altre cose.

La prima cosa è vedere da chi viene la proposta: se è della controparte politica subito si cerca un motivo per percularla. Se è della parte giusta la si difende alla morte. Perché solo a questo siete capaci: Roma e Lazio è la vostra dimensione. Io tifo questo e tu quello.

Le scimmie non riescono a capire che è una proposta per un ambito ben specifico, la bollano come "turistica", "non seria", "pericolosa" ecc. Purtroppo il livello è questo. Se ci pensi bene è una fortuna che il vostro voto non conti un cazzo.

Anonimo ha detto...

Non capisco una cosa, perché il M5S non presenta un candidato veramente forte? Per esempio, se candidassero Casaleggio io li voterei subito, con quell'aria così rassicurante...

Anonimo ha detto...

Il vero problema non è la funivia, che in alcune situazioni può essere utile; il vero problema è l'assenza di altri progetti, magari più impattanti sulla città, e la contrarietà alla metropolitana. Per questo non posso dare il voto al M5S.

Anonimo ha detto...

La funicolare di Trieste è una figata, efficiente e in ordine.... E già ma mica siamo a Roma ahahaha

Anonimo ha detto...

Caro simmetrico amico.

Purtroppo quello che fatichi a capire è che autobus e funivia non sono alternativi. Il servizio autobus è ovviamente imprescindibile, ma in alcune tratte potrebbe essere benissimo superato in efficienza da un trasporto di altro tipo, ad esempio la funivia.

Il tuo ragionamento quindi si basa su una stronzata colossale: il dovere sostituire autobus a funivie ovunque, mentre il loro contesto è molto più circoscritto. La conclusione è ancora più una stronzata, perché critica un fattore assolutamente ininfluente della funivia, cioè l'impossibilità di renderla asimmetrica intensificando le corse SOLO DA UNA PARTE.

A questo punto ti spiego una cosa, dopodiché spero ti arrenderai all'evidenza della realtà. I servizi di trasporto hanno una "capacità massima", calcolata sul numero di passeggeri massimo trasportabile in unità di tempo. Se SU UNA DETERMINATA TRATTA, il servizio autobus avesse una capacità inferiore alla funivia (per via del traffico, della presenza di dislivelli, corsi d'acqua, flussi di viaggiatori ecc.) allora non avrebbe alcun senso preferire l'autobus alla funivia. Simmetria e asimmetria non c'entrano nulla. L'unico parametro significativo è la capacità. Frequenza, flessibilità, capienza delle cabine ecc sono tutti fattori già calcolati nella capacità. Il tuo grande problema, le cabine che tornano vuote, è ininfluente. E' come dire "sì ma gli autobus posso dipingerli di rosso o di blu". Non fa alcuna differenza sulla qualità del servizio.

Passo e chiudo ciaooiac

Anonimo ha detto...

"Ehm, no, non sono cittadino di Roma, ma lo ero. Vengo qui per farmi 4 risate leggendo i commenti delle tue scimmie concittadine"

Dare della scimmia agli altri qualifica chi lo fa

Anonimo ha detto...

"Dare della scimmia agli altri qualifica chi lo fa"

Eh, vedi, purtroppo no. Puoi anche giudicarmi male perché chiamo le scimmie scimmie, ma questo non cambia la realtà dei fatti, né rende me una scimmia. Molti tuoi concittadini non si elevano molto dallo status di ominide, alcuni fanno a gara a chi è più coatto, ignorante o incivile. Vantandosene anche.
Il risultato lo vedi uscendo per strada. Non solo il degrado è ovunque, ma prova a avere qualche interazione con perfetti sconosciuti. Le parole che sentirai più spesso saranno "Chittesencula" "sticazzi" "ahò denunciame" "nuncacaercazzo" ecc.
So che vivendoci in mezzo dopo un po' sembra normale (io me ne sono andato quando ho capito che cominciava a sembrarmi normale) ma non è così. In altre città puoi anche sentire "mi scusi" "mi sposto subito" "ha bisogno di aiuto?" ecc.

Scegli tu la normalità che vuoi. Io scelgo di chiamare le scimmie scimmie.

Anonimo ha detto...

"Molti tuoi concittadini non si elevano molto dallo status di ominide"

Invece i tuoi...

"Se ci pensi bene è una fortuna che il vostro voto non conti un cazzo"

Invece il tuo...

trishia ha detto...


L'ignoranza funzionale sarebbe da attribuire a chi ha scritto questo articolo. Nelle città citate le funivie hanno una funzione puramente turistica. Nessuno si sognerebbe di usarlo per trasporto di pendolari lavoratori .

Come scritto in un precedente commento:

1) il 90% degli esempi riguardo a grandi città che utilizzano funivie/cabinovie sono esempi di trasporto "turistico" e non pubblico (New York, Hong Kong, Madrid, Barcellona, Rio, Singapore ecc.) mentre il restante 10% è un utilizzo della fune per risolvere problemi di elevazione (Ankara, Caracas, Napoli ecc.). Di fatto nessuna di queste soluzioni è uno strumento di risoluzione del traffico.

2) la capacità di trasporto delle cabinovie è decisamente limitata (circa 2400 pax/ora) con conseguenti problemi di code e affollamenti nelle ore di picco (7-9 / 17-19) e inutilizzo nelle altre fasce orarie.

Anonimo ha detto...

@ Anonimo maggio 09, 2016 3:34 PM

Quella che tu descrivi è la minoranza rumorosa (e cafona). In fin dei conti il romano non è molto diverso da qualsiasi altro individuo. Come mai non appena oltrepassato il Brennero verso l'Italia vedo sfrecciarmi accanto auto con targhe austriache e tedesche ad almeno 150 Km/h? Mi dirai: "sono italiani emigrati", il che può pure essere ma allora perché dall'altra parte del confine sono così attenti nel rispettare il codice della strada? Perché Roma stessa non più di 20 anni fa non era a questi livelli? Al romano vanno fatte rispettare le regole. A quel punto vedrai che ci saranno più persone almeno nell'apparenza civili e meno gradassi. Poi se parliamo del fatto che le grandi città rappresentino ormai l'apoteosi dell'indifferenza allora siamo d'accordo... ma questo avviene a Roma come a New York.

Anonimo ha detto...

"Invece i tuoi..."

LOL. I miei si elevano eccome! :D
E io qui non voto perché sono straniero, ma il voto conta eccome, e le campagne elettorali sono su fatti concreti, non su "Roma ai romani".

Ma che stai a rosica' per caso?

Anonimo ha detto...

"Quella che tu descrivi è la minoranza rumorosa (e cafona)"

- Mi scusi cameriere, ma ci sono 4 maiali al tavolo di fianco!
- Non si preoccupi! E' solo una minoranza rumorosa!
- Ah allora OK!

"Come mai non appena oltrepassato il Brennero verso l'Italia vedo sfrecciarmi accanto auto con targhe austriache e tedesche ad almeno 150 Km/h?"

Bravissimo! E perché da loro tu non lo fai? Chi è lo stronzo tra i due?

"questo avviene a Roma come a New York"

AHAHAHAHAHAH!!! Nonostante tu abbia preso una delle peggiori città al mondo come "mood" dei cittadini, a NY non ho mai visto la cafonaggine che c'è a Roma. E parlo di Manhattan, se esci fuori ci sono zone che sono la classica provincia americana con villette e bambini che vanno da soli col monopattino. E NY era una città infernale negli anni 70,80.

Anonimo ha detto...

Io lascerei perdere la querelle tra romani e non romani e italiani e stranieri.
Non me ne frega niente.
Io pago le tasse qui e voglio che i trasporti funzionino bene qui.
La funivia la porti al Brennero.

Anonimo ha detto...

@ Anonimo maggio 09, 2016 4:02 PM

Come quotare un post "ad catsum" stravolgendone completamente il contenuto.

Anonimo ha detto...

bello "ad catsum". Un po' come quando scrivono "maghena" , "stamio", di un romanesco inesistente

Anonimo ha detto...

"Come quotare un post "ad catsum" stravolgendone completamente il contenuto."

Come rispondere quando non si sa cosa cazzo dire.

Anonimo ha detto...

"Un po' come quando scrivono "maghena" , "stamio", di un romanesco inesistente"

AAAHOOOO!!! NOI NUN PARLAMIO CCOSI AAAHOOOO!!! SI NUN ZAI PARLA ROMANO NUN POI CRITICA A MAGGICA GABIDALE ANAGABIDOOOOHHH!!!

Anonimo ha detto...

"GABIDALE ANAGABIDOOOOHHH!!!"

forse hai sbagliato regione, cerca sul mappamondo

però è divertente lo stesso :-)

Anonimo ha detto...



In fondo Carlo Emilio Gadda è diventato famoso inventando una lingua romana non parlata in realtà da nessuno. Vocali, consonanti, tutto "ad catsum" appunto :-)

Anonimo ha detto...

La cosa più triste è che voi state qua ad insultarvi e a battibeccare mentre bat21 lo sta prendendo al culo chissà dove da qualche energumeno attivo poco gentile, in chissà quali condizioni igieniche.

Anonimo ha detto...

" Per risolvere questo problema non ci dobbiamo inventare nulla ma semplicemente COPIARE BENE ciò che tutti gli urbanisti stranieri (molto più lungimiranti dei nostri) stanno facendo a Londra, Parigi, New York, San Francisco ecc: spostare l'utilizzo delle vetture al di fuori delle città.
Lentamente stanno sparendo i parcheggi su strada (strisce blu per capirci), stanno comparendo tasse di ingresso al centro, stanno incentivando l'utilizzo di biciclette, implementano il trasporto pubblico, si riducono le strade carrabili aumentando le corsie preferenziali ecc. "


per esempio i pizzardoni possono fare molto per disincentivare l'uso dell'auto.

Volendo...

Anonimo ha detto...

HAHOOOOOOOOO MA SDIGAZZI DIII MEZZI BUBBLIGIH, SDA A USGIH IL NUOVO BMW x7

sara armeno de 5 metri e 20 pe armeno 3 tonnellate.

mo me ibodego gasa e mooo gombroh, se volede a medro o a seggiovia nnatevene a osloh!

Anonimo ha detto...

"forse hai sbagliato regione, cerca sul mappamondo"

Il dito, la luna e la scimmia.

Anonimo ha detto...

i sogni son desideri:
https://it.wikipedia.org/wiki/Grand_Paris_Express

Anonimo ha detto...

"MA SDIGAZZI DIII MEZZI BUBBLIGIH, SDA A USGIH IL NUOVO BMW x7"

che dialetto è ?

"Il dito, la luna e la scimmia."

Appunto, la scimmia. Che poi le scimmie sanno imparare...

Anonimo ha detto...

"il problema non e' la funicolare bensì l'impianto ideologico della Raggi a trazione all public come tutti i suoi predecessori (che ci hanno infatti portato a questo disastro)."

infatti è proprio così. Tutto pubblico, salviamo l'Atac, ancora più tasse. Servizi da bangladesh.

Anonimo ha detto...


A Roma c'è un bellissimo bioparco. Ce ne sono di scimmie.

E ci si arriva pure col tram. Ma forse qualcuno vuole eliminare pure quello per sostituirlo con una seggiovia, visto che i parioli sono in collina

Anonimo ha detto...

Tanto per essere chiari: la funicolare viaggia a terra su rotaia ed è trainata da un cavo, è composta da due cabine, che si incontrano a metà strada, tramite un breve sdoppiamento del binario unico dell'impianto. Vedi Napoli o anche Rocca di Papa dove la stanno rimettendo in funzione.
La funivia è come la funicolare, però cammina in aria, appesa al cavo.
Entrambi i sistemi sono validi per tratte brevi, è difficile realizzare fermate intermedie e, una volta partita la cabina, devi aspettare che torni l'altra.
Le cabinovie hanno invece molte cabine attaccate lungo il cavo, portano le più piccole 6 8 persone, ma le più grandi arrivano a 25 30.
Gli impianti moderni sono ad agganciamento automatico, quindi non devi correre appresso alla cabina in movimento, ma questa transita in stazione a bassissima velocità, dandoti il tempo di salire o scendere, poi si aggancia al cavo e parte.
Questi impianti sono molto veloci, fino a 8 8,5 metri al secondo e arrivano, anche a 5 6000 passeggeri all'ora.

Anonimo ha detto...

___________ LA FUNIVIA SAREBBE MOLTO COMODA, NON INQUINA L'ARIA.

Anonimo ha detto...


ma mentre stiamo parlando di scimmie e funivie, qualcuno ha chiesto ai candidati cosa intendono fare del piano regolatore, delle varianti, dello scandalo dei giochetti della compensazione edilizia che ha reso i dintorni dell'urbe quella massa informe di quartieri popolati senza altra via di spostamento che l'automobile ?

Anonimo ha detto...

ma che ce frega der trasporto, Er Capitano ha festeggiato le 600 presenze in A !!!!

Anonimo ha detto...

Funivia de che?!?! 'a maghinaaaaa, noi pè movesse volemo solo 'a maghinaaaaaa!!!

Anonimo ha detto...

"ma mentre stiamo parlando di scimmie e funivie, qualcuno ha chiesto ai candidati cosa intendono fare del piano regolatore, delle varianti [e altre minchiate] ?"

Ahò! I pobblemi so sempre artri!

Peccato che questo articolo serva a far capire al romanaro che le funivie urbane non sono fantascienza, ma una semplice alternativa di mobilità pubblica.

L'articolo NON parla degli altri argomenti della campagna elettorale, per cui perché li chiedi?

Anonimo ha detto...

"Ma forse qualcuno vuole eliminare pure quello per sostituirlo con una seggiovia, visto che i parioli sono in collina"

E niente non ce arrivano! :D

AAHOOO a seggiovia (che non è una funivia né una cabinovia) sta nmontagna aaahòòòò! A Roma mica dovemio che da scià AAAAHOOOOOOO!!!!!!!11!

Anonimo ha detto...

Io ho risolto così, per spostarmi uso il Conquest Knight XV, consuma poco.

Anonimo ha detto...

HAHOOO MA MORDASSGI TUA, GOSDA BIU DE L'X6 e BESA BIU DE l'X7 MA NDO SE GOMBRA'HAO?
VABBE MA IO GHO BURE L'AIFON NOVO E L'ABBONAMENDO A SGAI GOSI'MMEVEDOAAAROMA!

Anonimo ha detto...

85 messaggi di cui la meta' sono di un lanciatore di scimmie e di un pover'uomo che ha avuto un ictus che lo fa biascicare e a cui si e' incastrato il caps.
Sta scadendo il blog.

Anonimo ha detto...

Segnalo una nuovissima

===================
SCIMMIA DA FACEBOOK
===================

che sostiene che le bancarelle a Fontana di Trevi sono fotomontaggi, ha pubblicato una sfilza di foto da cartolina, e commentato qualcosa del tipo "ahò e che mo i pobblemi de Roma so li sgude legati ar palo??"
Insomma il campionario completo della romanara coatta. Il tutto condito da faccine che ridono come se fosse LEI a prendere per il culo gli altri, invece dii rendersi conto di stare facendo una gigantesca figura demmerda davanti a tutti i suoi conoscenti, che leggono i suoi commenti alla pagina.

Poi mi chiedete perché le chiamo scimmie?

Claudia Spingardi Mi spiace ma è questa fontana di trevi 1 settimana fa non fate fotomontaggi
Claudia Spingardi Quindi roma fa schifo per i motorini legati????😂😂😂😂😂😂vabbe state bene così
Claudia Spingardi Vabbe c'avete ragione voi

Anonimo ha detto...

8:36 e nonostante tutto li hai letti tutti, perché stai tutti i giorni qua sopra ma le trollate tue non se le caga nessuno. Che vita demmerda!

Anonimo ha detto...

e te chi sei, quello che fa i confronti con la svizzera?

Bobby Darin ha detto...

Every night I hope and prayA dream lover will come my wayA girl to hold in my armsAnd know the magic of her charms'Cause I want (yeah-yeah, yeah)A girl (yeah-yeah, yeah)To call (yeah-yeah, yeah)My own (yeah-yeah)I want a dream loverSo I don't have to dream aloneDream lover, where are youWith a love, oh, so trueAnd the hand that I can holdTo feel you near as I grow old'Cause I want (yeah-yeah, yeah)A girl (yeah-yeah, yeah)To call (yeah-yeah, yeah)My own (yeah-yeah, yeah)I want a dream loverSo I don't have to dream aloneSomeday, I don't know howI hope she'll hear my pleaSome way, I don't know howShe'll bring her love to meDream lover, until thenI'll go to sleep and dream againThat's the only thing to doTill all my lover's dreams come true'Cause I want (yeah-yeah, yeah)A girl (yeah-yeah, yeah)To call (yeah-yeah, yeah)My own (yeah-yeah, yeah)I want a dream loverSo I don't have to dream aloneDream lover, until thenI'll go to sleep and dream againThat's the only thing to doTill all my lover's dreams come true'Cause I want (yeah-yeah, yeah)A girl (yeah-yeah, yeah)To call (yeah-yeah, yeah)My own (yeah-yeah)I want a dream loverSo I don't have to dream alonePlease don't make me dream aloneI beg you don't make me dream aloneNo, I don't wanna dream

Dario ha detto...

Il tema serio dovrebbe essere: " Con quali soldi?". ROma è piena di debiti, dove sono i soldi per le nuove infrastrutture? ILPROSSIMO SINDACO HA UN PIANO PER RIPIANARE ILDEBITO? Altro che funivie o autovelox

Anonimo ha detto...

Ma il famoso prolungamento della linea A, già progettato, carotaggi effettuati nel 2008 eccetera, che fine ha fatto? I soldi già spesi, a cosa sono serviti? Un capolinea non può stare in mezzo alle case, senza un parcheggio, com'è Battistini.
Secondo me, per il flusso di gente, una funivia è poca. Sarebbe qualcosa, ma troppo poco. Casalotti, Selva Candida, Montespaccato, Palmarola e Primavalle si buttano tutti su Battistini. Serve la metro. Qui non ci sono reperti e il terreno si presta bene, per consistenza, allo scavo. Non lo dico per chiacchierare, ma perché ho avuto la fortuna di interrogare a lungo un ingegnere che si era interessato al progetto a suo tempo.

Anonimo ha detto...

Ehi Dario, sei una bella testa pelata, eh?

Anonimo ha detto...

Appunto, con quali soldi??? In un articolo di Italia Oggi del 7 maggio intitolato "Parola di esperto Istat: il bilancio del Campidoglio è falso dalla prima all'ultima riga, e il debito vero è incalcolabile" alla fine viene detto che "...da anni, ormai, in Campidoglio si fa il gioco delle tre carte mentre in realtà il Comune di Roma è fallito, e dovrebbe portare i libri in tribunale. Tra un mese si vota anche a Roma. Ma nessuno dei candidati sindaci osa sfiorare questi argomenti, men che meno dire come intende risolverli...". Altro quindi che funivia o prolungamenti di metro, se le cose stanno come è scritto nell'articolo, Roma è proprio alla canna del gas!

http://www.italiaoggi.it/giornali/dettaglio_giornali.asp?preview=false&accessMode=FA&id=2082588&codiciTestate=1

Anonimo ha detto...

ma una fottuta cabinovia ad alta portata no eh?

Anonimo ha detto...

Solo in una città completamente allo sbando qualcuno può proporre una funicolare/funivia/quellocheè, usata in tutto il mondo normale come servizio turistico, come trasporto alternativo alle auto o ai mezzi pubblici. Complimenti.

bat21 ha detto...

Grandissimo ce lo fai un aggiornamento scimmie basato sul post del sindaco di Londra? Ne ho lette di assurde

Anonimo ha detto...

Il sindaco di L'Ondra si che è una scimmia.

Anonimo ha detto...

"dovemio che da scià " "MORDASSGI TUA, GOSDA BIU"
Ma questi da dove escono ?

Anonimo ha detto...

Propongo di mandare in funivia i due amici che allietano questo blog con le loro interessanti divagazioni in un dialetto pseudo-romano a noi sconosciuto. Così dall'alto della loro saggezza possono dispensare nuove perle linguistiche alla città sottostante. Se poi volessero cimentarsi anche in un napoletano o in un milanese di loro creazione sarebbe ugualmente divertente.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Non é una cattiva idea

Anonimo ha detto...

Casaleggio é morto

Anonimo ha detto...

La risposta su Casaleggio era legata ad un altro post più in basso che proponeva di candidarlo sindaco: non so perché sia finita qui.

Tramvinicyus ha detto...

Non confondiamo funicolari con funivie, eh Furiocolò? Sono due cose diversissime. Vojo vedé dove se li mette l'amica tua i piloni l'impianto etc.
Rimettete 'mpar de binari sulla Boccea invece de fa' fantascienza, c'entrano fino all'incrocio co' Montespaccato....


Tramvinicyus

Storia del Trasporto Pubblico Urbano come primo social network della storia.

ROMA FA RISO ha detto...


ROMA FA SCHIFO : BLOGGHINO PER SCONTENTI CHE SI DANNO COLPETTI SULLA SPALLA L'UN L'ALTRO E PRIVI DI IDEE .

LEGGETEVI UN LIBRO, FATE UN VIAGGIO , CERCATE DI ESSERE OBIETTIVI E PROVATE A CAMBIARE , NON è CHE SE NONNA STA MALE GLI FATE LA FOTO E LA METTETE SUL BLOG , CHIAMATE IL DOTTORE O ANDATE IN FARMACIA , MA INSOMMA , QUANTO VI DANNO PER UNA FOTO ? E POI DICONO CHE GLI ITALIANI NON SI ABBASSANO PIU PER 50 EURO HA HA

ROMA FA BISIO ha detto...


ANCHE IO SCRIVEVO SU RFS , POI LE PIAGHE DA DECUPITO SULLA POLTRONA DELL'UFFICIO SONO STATE UN CAMPANELLO D'ALLARME E QUANDO IL MIO CAPO MI HA CACCIATO PERCHE' PER DIRE CHE GLI ALTRI NON LAVORAVANO , NON LAVORAVO NEANCHE IO HO CAPITO CHE DOVEVO LAVORARE .

LE 50 CHE PRENDEVO PER FOTOGRAFARE LA MACCHINA SUL MARCIAPIEDE INVECE DI CHIAMARE I VIGILI URBANI MI FACEVANO COMODO .

ORA GIRO CON LA MACCHINETTA AL COLLO E FACCIO LE FOTO DI NASCOSTO HI HI E NON HO LE PIAGHE DA DECUPITO PERCHE DA DISOCCUPATO MICA SIEDO .

ME LO DICEVANO CHE ERANO FINITI I TEMPI CHE POTEVI PARLARE MALE DI CHI TI PAGAVA E MENTRE TI PAGAVA , MA IO NON CI VOLEVO CREDERE .

SIGNORI ' NA FOTO RICORDO ?

ROMA FA CIORISO ha detto...


IO VENUTO ITALIA CON MACCHINETTA , DETTO DANNO 50 PER FOTO DI MONDEZZA E PERSONA CHE BEVE CAFFE E FUMA , IO NON CAPISCO MA ITALIANI BRAVI PAGANO SE FAI E PAGANO SE NON FAI E PAGANO SE DICI CHE LUI NON FA , INSOMMA PAGANO SEMPRE . DA NOI CHIAMA ENALOTTO .

RFS E' RIFFA ? PENTOLACCIA ?

Anonimo ha detto...

Articolo circense con commenti altissimi, con picchi inarrivabili come "costruimio a catapurta".
Poiché il livello è infine precipitato, ne approfitto per proporre lo stacco complottista e fuori tema, molto apprezzato.

Anonimo ha detto...

Quiz a scelta multipla.

Prima del 1975 Pasolini immagina che un dc9 precipiti nel deserto, con spunti che rinviano alla futura strage di Ustica.

Secondo voi:

1) Pasolini ha avuto una botta di intuito.

2) Pasolini fa riferimento a un incidente aereo precedente al 1975.

3) Pasolini considera i dc9 dei catorci.

4) Pasolini ha preso visione di documenti relativi a una programmazione stragistica di lungo raggio.

Anonimo ha detto...

Tornando in tema, i candidati cercano di far quadrare il cerchio: trovare il modo di non farsi accoppare dai palazzinari, garantendo loro introiti spaziali ma senza far cementificare pure Villa Borghese.
Ecco, la funivia è il contentino in attesa che qualcuno riesca a fare un'informata di costruttori a Rebibbia.

Anonimo ha detto...

Nessuno ma veramente nessuno ha mai letto veramente Petrolio, perché è un tantino ridondante, ma ci stanno i resoconti di come gli azionisti eni si riunivano per organizzare nefandezze da manicomio con l'ausilio di tutto il cucuzzaro di gelli, condizionando la stori d'Italia, mica come adesso...
Non si può capire la falange armata de sta minchia senza oil & co.

Anonimo ha detto...

ROMA FA CIORISO 7:05 idolo!

Anonimo ha detto...

Ed esse ti rispondono?

Anonimo ha detto...

O almeno richiamano?

Anonimo ha detto...

Ben vengano tutte le infrastrutture che possano aiutare Roma a diventare una degna capitale Europea..... grande ASTALDI !!!

Anonimo ha detto...

Ma si porto la figa sull'ovovia poi quella me la da o finisco x famme le sege su pornotubbbe?? Meglio er suvve allora, che je se bagna appena lo vede

ShareThis