Silvio Brunetti alias TERO ovvero un altro vandaletto dodicenne che si diverte a devastare la cosa pubblica. Lo vogliamo fermare e far pagare i danni ai suoi genitori prima di subito?

18 novembre 2013


















http://www.facebook.com/groups/178838968926121/permalink/190721024404582/


Ecco un altro amichetto del BOYEZ fu BOSI e di STAIN fu STEIN (tutti nomi cambiati a seguito di denunzie, da questi cuordileone di vandali che se la fanno addosso se uno alza la voce e ogni santa volta che pubblichiamo questi post in cui li sgamiamo si affrettano a cancellare come rubbbagalline i loro profili su Facebook). Questo Silvio Brunetti alias TERO ancora puzza di latte ma di danni ne ha già fatti parecchi con acido e pennarelli a punta grossa. È talmente incapace a fare un graffito che posta su Instagram e Facebook quasi solo le sue luride pisciate di cane. 
Da leggere anche le didascalie alle foto, tra una bestemmia e l'altra spicca un "Sto lontano 1 metro dall'inferno mentre scappo non mi guardo indietro. #Italpolli" con sullo sfondo il deposito di Magliana con la recinzione divelta e lo sfottò verso il servizio di vigilanza.
Furbissimo poi quando in un gruppo su Facebook invita tutti a "Ma una B tutti insieme? ahahaha". Genio.
Naturalmente tutto pubblico ai seguenti indirizzi:


Lui ci ha dedicato questa tag e noi gli dedichiamo questo post nella speranza che inquirenti e magistratura si sveglino, visto che ci seguono con tanta attenzione. Coraggio, davvero volete continuare a farvi prendere per il bavero da questi ragazzini che ci costano milioni e milioni di euro ogni anno in danni e manutenzione? Basterebbe una vostra mossa per obbligare i loro genitori a lavorare tutta una vita per risarcire la comunità e a quel punto qualcosa ci dice che probabilmente la farebbero finita lui e tutti i suoi amici. Nei paesi civili persone che si comportano così si fanno anche un anno e mezzo di galera, in Italia?

68 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Inutile, si muoverebbe qualcuno solo se ste notizie passassero la frontiera e finissero pubblicate a Londra Parigi o Berlino perché è l'unico modo per far vergognare un poco chi dovrebbe muoversi e non si muove.

Anonimo ha detto...

e sta gentarella devasta le città...
scrivono 'quiete publica' con una sola b. anzi che non hanno scritto quiete con la c.
malati di mente che dovrebbero rivolgersi a un qualche psichiatra per curare le loro manie.

Bat21 ha detto...

Sono troppi, Roma è spacciata e c'è anche gente che li difende!
:(

Anonimo ha detto...

stavolta me le salvo le foto

Anonimo ha detto...

Non sono troppi, sono solo 4 ritardati e tutti già individuati. Il problema è che sono liberi di agire indisturbati e quindi i danni che fanno sono ingentissimi. Purtroppo la forza pubblica è quello che è, i nostri amministratori li conosciamo, mi sa che stiamo bene come stiamo. Che tristezza però.

Anonimo ha detto...

Ho trovato degli scambi di opinione interessanti tra RFS e l'artista.
Chi è che è stato condannato a 9 mesi?

Anonimo ha detto...

ma aigenitori hanno chiesto i danni?
che fine hanno fatto le denuncie fatte?

Anonimo ha detto...

In effetti occorre fermarli. Costano troppo alla collettività.
Un legislatore decente dovrebbe poi introdurre pene alternative facili da applicare e con efficacia deterrente: ad esempio per i writer si potrebbe introdurre come pena l'immersione in un bidone di vernice indeleibile.

Anonimo ha detto...

E il coglioncello senza palle che si firma "GECO" a Testaccio ed a Monteverde, qualcuno lo conosce ? Imbratta prevalentemente con questa firma abitazioni private e pareti esterne delle scuole.
Anche qui sarebbe gradita pubblicazione di nome e cognome sul blog.
Grazie

P.S. Geco, se ci leggi, comincia a suggerire ai tuoi genitori di adoperarsi sin d'ora per istruire la pratica per l'ottenimento di un mutuo ipotecario.

Anonimo ha detto...

"Bat21 ha detto...
Sono troppi, Roma è spacciata e c'è anche gente che li difende!
:(

novembre 18, 2013 8:55 AM"


A questo proposito, attendiamo con ansia l'intervento dell'anonimo che ha difeso con tanata veemenza Boyaez, Bosi, o coma cazzo si chiama. Riproporrà certamente il caso delle baby prostitute o degli abusi edilizi....
Quelli so li probbbblemi seri !!

Anonimo ha detto...

Basterebbe una settimana di gogna in una stazione della metro dove tutti i passanti se vogliono, possono usare delle bombolette da spruzzare sulla loro facce schifose (ovviamente vernici non tossiche e a base d'acqua).

Anonimo ha detto...

E' incredibileed inquietante come questi cerebrolesi abbiano tutti la medesima espressione da COJONI! Fa davvero riflettere...
Comunque intanto Feltrinelli di Larho Argentina sta cercando BOYEZ per farsi ripagare i danni!!!

Anonimo ha detto...

Anche dalle mie parti qualcuno sta sulle tracce dell'altro deficiente GECO. Se ho notizie condivido.
E' NATA LA RETE ANTIPISCIALLETTOGRAFITARI!

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
Basterebbe una settimana di gogna in una stazione della metro dove tutti i passanti se vogliono, possono usare delle bombolette da spruzzare sulla loro facce schifose (ovviamente vernici non tossiche e a base d'acqua).


Per carità, non evochiamo gogne o linciaggi, che all'anonimo difensore di questi accattoni ebeti sono finiti i pannoloni !

Anonimo ha detto...

E dai che lo riprendiamo il merdoso GECO all'opera ! Tanto so uno più cojone dell'altro. Vicino casa della mia ragazza, a Monteverde sto stronzetto ha imbrattato case, villini e le pareti di una scuola materna ed elementare (la Oberdan), che tra l'altro era stata appena ritinteggiata pochi mesi fa(a spese dei contribuenti romani, ovviamente).


Anonimo ha detto...

Cerca su facebook, è pieno di graffitari romani. Una volta ne ho visto uno che in una foto si spuzzava vernice in faccia =_=

Anonimo ha detto...

Nei tag della foto del camioncino leggo: "camioncino giallo dei negretti", chissà adesso i romanari cosa si inventeranno per difendere questa frase razzista.

"eh ma nun è razzzismo, sta solo a sfogà la rabbbia contro er sistema, e cumunque le foto dii minorenni nun se pubbblicano!"

Anonimo ha detto...

Altro che "quiete publica"... se deve farsi notare così questo c'ha la quiete pubica!

Anonimo ha detto...

OK, siamo d'accordo: il primo che avvista o ha elementi su GECO li comunica a Romafaschifo.
Possiamo dire che la rete Antipiscialletto-Graffitari e' ufficialmente operativa a Roma.

Anonimo ha detto...

ma perchè quando giro di notte non li becco mai...scommetto che passerebbe loro la voglia di fare ste cose

Bat21 ha detto...

cit: "A questo proposito, attendiamo con ansia l'intervento dell'anonimo che ha difeso con tanata veemenza Boyaez, Bosi, o coma cazzo si chiama. Riproporrà certamente il caso delle baby prostitute o degli abusi edilizi....
Quelli so li probbbblemi seri !! "

A questo c'è da aggiungere una certa Valeria Leonardi che nel post
"È possibile che i vandali writer impattino anche sul vostro tempo di attesa di una metro in stazione? Certo che è possibile" fa la difesa appassionata di questi soggetti dicendo che i probblemi so artri"...

Anonimo ha detto...

Oppure dove sono adesso i difensori pronti a sfoderare slogan contro i muri grigi (le panchine non mi sembrano grigie e nemmeno il camioncino) o pronti a dire che i writer non imbrattano le macchine dei privati?
Coraggio, spiegateci perché è stato imbrattato quel camioncino, sono proprio curioso di sapere cosa inventerete stavolta.

Anonimo ha detto...

ancora che sta dentro casa a pubblica ste merdate questo ma che e figlio de un avvocato ??? Ma perche vantarsi poii ??

Anonimo ha detto...

Per la cronaca, Geco ha imbrattato anche auto private, prevalentemente furgoncini parcheggiati in zona Monteverde nuovo (Largo ravizza e dintorni).

Anonimo ha detto...

Un servizio della BBC sui graffiti a Roma, è dell'agosto 2009

Historic Rome marred by graffiti
http://news.bbc.co.uk/2/hi/europe/8181954.stm

Anonimo ha detto...

ma la polizia postale?

Anonimo ha detto...

brunetti dormi preoccupato, te venimo a prende a te e l'amici tua

Anonimo ha detto...

Una colletta per i pannoloni dei cacasotto imbrattatori ?

Francis Drake ha detto...

Geco....usare il nome di un animale tanto pacifico e simpatico per siglare la propria coglionaggine è ingiusto nei confronti di questo esserino !
Fossi in te userei la parola escremento, parassita, anzi ....ho un'idea: CACCA (che tra l'altro ne contiene tanti di parassiti).
Dai che anche per te sta per arrivare il momento della tua meritata notorietà...
A presto, CACCA

Anonimo ha detto...

A questi coglioncelli basterebbe incrociare qualcuno che gli appioppa quattro sganassoni per correre a piangere a casa da mamma e papà e fargli passare la voglia di sfogare sui beni pubblici la loro demenza...
Dai imbecilli, continuate a farvi pubblicità su FB che così vi riconosciamo e vi diamo quei 4 ceffoni che avrebbero dovuto darvi i vostri genitori...

Anonimo ha detto...

Dai difensori degli imbrattatori piscialletto, fatevi sentire che ci facciamo due risate!
Dov'è Valeria Leonardi a cui piacciono i trenini della metro "colorati"? Vieni a difendere pure questi imbecilli, dai, ti piaceranno sicuramente anche i camioncini e le stazioni tutte colorate...
Guarda che belle facce intelligenti hanno questi "artisti", come la tua probabilmente... :)

Anonimo ha detto...

Questo Brunetti è figlio di un avvocato molto importante, e considerato che non avete io diritto di pubblicare foto di minorenni vi consiglio di cancellare questo post.

Roma fa schifo ha detto...

Se è figlio di avvocato come mai ha cancellato subito la sua pagina come un coniglio?

Anonimo ha detto...

Eccomi. Non difendo il loro operato. Ma continuo a dire che queste gogne pubbliche sono pericolose e molto incivili.
Fate un esposto in procura se per voi questo problema è di priorità assoluta, punto. Poi se non succede nulla, denunziate quello sul blog: che avete raccolto prove fotografiche e nomi di chi compie questi atti vandalici e le autorità vi hanno ignorato.

Ma è troppo difficile, vero? Meglio incitare lapidazioni pubbliche vero? O fare gli stalker. Mi sa che qui chi non ha coraggio non sono quattro ragazzini con bombolette spray, ma chi dice di volerli fermare a tutti i costi e poi non compie gli atti legali necessari a dare seguito a queste intenzioni.

PS la dedica che vi hanno fatto al blog è fantastica, fatevici una risata sopra.

Roma fa schifo ha detto...

Ma quali gogne? Sono tutti materiali pubblici. Avremmo potuto mettere dei link, abbiamo messo delle foto perché mettendo solo dei link questi conigli poi cancellano le pagine. Fine. Ma è tutta roba pubblica non che siamo andati a casa loro e li abbiamo fotografati mentre si fanno le pippette davanti a youporn e abbiamo dimostrato che ce l'hanno più piccolo di di un pacchetto di gomme Brooklyn eh!

Anonimo ha detto...

Per curiosità, ma tu come sai che è figlio di un avvocato molto importante?

Anonimo ha detto...

@Roma fa schifo: non fare il vago. Se il materiale che hai raccolto è di dominio pubblico ed hai le palle fai in bell'e sposto in procura, mettendoci nome e cognome. Anzi fallo collettivo con tutti questi vendicatori de noantri. Te lo firmo anche io, stai tranquillo.

Troppo difficile eh? Meglio generare traffico sul tuo blog con questo genere di post, vero? Non sia mai qualcuno dovesse iniziare ad indirizzare la propria frustrazione in modi più costruttivi piuttosto che promettendo botte virtuali a quattro ragazzini con bomboletta spray.

Roma fa schifo ha detto...

L'Italia, il paese del "FAMME CAUSA". Il paese dove andare alla procura della Repubblica è una minaccia, non un diritto.

Ma che cazzaccio dici, ciarlatano????

Noi denunciamo tra sito, Twitter e Facebook una trentina di illegalità al giorno. Che facciamo, per ognuna dobbiamo raccogliere le carte, stamparle, fare i bolli e andare in Procura a denunciare? Dobbiamo trasferirci al tribunale?

Siamo un blog e facciamo il blog: pubblichiamo articoli che devono servire a sensibilizzare le persone. A fargli capire che esistono problemi. Poi ci saranno mille altri comitati che fanno altre cose, comprese le denunzie.

E' come dire che L'Espresso o Report non possono fare una inchiesta giornalistica perché questo gli serve solo per fare vendere copie e invece dovrebbero raccogliere i documenti e denunciare invece di pubblicare.

Ma in virtù di cosa si arrivano a dire ste cazzate?

Anonimo ha detto...

Beh quanto a cazzate ne hai appena sparate una vagonata accostando il tuo blog a Report o a L'Espresso.
In Italia ci sono delle leggi che proteggono anche le persone.
Qui parliamo di minorenni. Compiono degli atti vandalici contro cose. Il che è sicuramente una cosa deplorevole e censurabile. Esporne però l'immagine in questo modo è altrettanto illegale, e dovresti saperlo bene.

Il tuo blog tratta temi importanti, ma stai rasentando il delirio autistico d'onnipotenza con questi post sui ragazzini. È ora che te ne renda conto. Ti sto facendo un favore per fartene rendete conto, ma evidentemente i tuoi tratti sociopatici e narcisistici hanno preso il sopravvento.

Non fare la vittima se poi ti condannano per aver messo delle foto di minorenni riconoscibili con nome e cognome. Anche se questi sono ripreso mentre compiono danneggiamenti e non vengono perseguiti (cosa ripeto molto sgradevole).
Credo proprio che ne a Report, ne tantomeno su L'Espresso possano permettersi di fare una cosa simile senza restare impuniti.

Roma fa schifo ha detto...

Di quale immagine stai parlando? Non c'è lo straccio di una foto e quando c'è è pixelata la faccia di merda di questi rifiuti umani.

C'è reato? E allora "perché invece di scrivere commenti non vai alla procura della Repubblica? Troppo difficile eh???"

Anonimo ha detto...

No non hai capito. Io ne gonfio uno, lo mando in ospedale e poi dico che è per causa del tuo blog che l'ho fatto.
Ti piace l'idea? Io manco devo dimostrare la mia incapacità di intendere e di volere, tu invece continuerai a cercare di dimostrare di essere nel pieno delle tue facoltà mentali e di avere ragione ad aver divulgato nomi e cognomi di minorenni con foto in chiaro.

Pietro Frascaro ha detto...

Sono foto pubblicate da loro stessi, nn é difficile capire che loro stessi le hanno rese pubbliche alla universo nella bacheca pubblica d Facebook quindi il problema d riportarle dov è? È assurdo quanto c'è gente che ancora nn riesce a capire questa cosa ovvia

Pietro Frascaro ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Pietro Frascaro ha detto...

Non c'è reato ne colpa una questo sito come tutto l internet é un contenitore di persone che si comporteranno come ritengono più opportuno, prova a guardare la cosa nel dettaglio sono commenti di altri cittadini come noi a incitare la violenza Roma fa schifo si estranea a chiare lettere molto spesso dai commenti violenti nn credo sia possibile addossargli colpe penali, però pubblicare i nomi è pericoloso per quei ragazzi credo sia una cosa sbagliata

Roma fa schifo ha detto...

I nomi, come le immagini, sono stati pubblicati DA LORO, non da noi...

Anonimo ha detto...

Secondo me chi ha scritto l'articolo è un bel pò esagerato.
Un anno e mezzo di carcere a un ragazzino di 12 anni?
Perchè non le frustate sulle mani e la pubblica gogna?

Bat21 ha detto...

Pur condividendo tutto l'astio nei confronti di questi dannati vandali effettivamente credo sia meglio che pixeliate sempre le facce di questi fenomeni.
Ed è meglio anche oscurare i cognomi e non riportarli. Dato che in Italia si sa come vanno queste cose (si difende spesso Caino e si persegue Abele) mi sembra una precauzione corretta...
Tutto il dossier con i nomi e le foto in chiaro poi invece sarebbe il massimo se diventasse un esposto...

Anonimo ha detto...

Resta sempre una domanda a cui non si risponde: come sa l'utente che l'ha scritto che il ragazzo in questione è figlio di un avvocato molto importante?

Anonimo ha detto...

e la magistratura (la più pagata nel mondo) naturalmente dorme

che si aspetta ? che sia la gente esasperata che si organizza per fare giustizia ? Ci arriveremo prima o poi...

Francis Drake ha detto...

"Anonimo ha detto...
No non hai capito. Io ne gonfio uno, lo mando in ospedale e poi dico che è per causa del tuo blog che l'ho fatto.
Ti piace l'idea? Io manco devo dimostrare la mia incapacità di intendere e di volere, tu invece continuerai a cercare di dimostrare di essere nel pieno delle tue facoltà mentali e di avere ragione ad aver divulgato nomi e cognomi di minorenni con foto in chiaro.
novembre 20, 2013 12:22 AM"

Stai dicendo delle bestialità giuridiche. Una cosa è dire: andiamo cauti con la pubblicazione di foto di minorenni, un'altra è sostenere che se ne mandi uno all'ospedale hai l'esimente dell'istigazione alla violenza da parte di un blog. Questa è veramente una cazzata grossa come una capanna e, messa così, potrebbe quasi configurare una vera e propria forma di intimidazione nei confronti dei blogger stessi.
Suggerirei anche maggiore cautela a chi si esprime in questa maniera....

shmooze ha detto...

Paese ridicolo, all'estero lo avrebbero arrestato, perquisito casa, avviato la procedura per farli pagare i danni, vedi il servizio di repressione di Parigi. Nella Roma ricottara questi personaggi proliferano grazie allo stato bizantino, corrotto e ladro che pensa solo ad ingrassarsi, 2mentre tutto intorno cade a pezzi"

Anonimo ha detto...

l'AVETE SEGNALATO alla municipale e ai carabinieri? Il padre avvocato sarà felice di ripagare tutti i danni fatti da questo fenomeno.

Anonimo ha detto...

Il blog ha solo riportato FOTO E NOMI PUBBLICATI SU FB DAGLI STESSI INTERESSATI. I paladini difensori di questi ragazzini idioti si informassero meglio invece di intimidire con pseudominacce di denuncia un sito che si è limitato a riportare nomi e foto DI PUBBLICO DOMINIO.
Che questi ragazzini idioti usino i social network senza sapere cosa significa caricare foto su fb lasciando il profilo aperto, non mi stupisce...ma che ci sia gente immagino maggiorenne che pensa che riportare quanto liberamente accessibile su fb sia denunciabile...mi sembra davvero ridicolo.
Se volete difendere questi idioti fatelo in modo meno stupido... per sapere nomi e facce di questi dementi basta andare su fb...denunciate fb allora dai...

Anonimo ha detto...

Se polizia carabinieri e magistratura facessero il lavoro per cui sono pagati non servirebbe denunciare in un blog questi vandali, perché sarebbe la polizia per prima ad acquisire foto e dati su fb e far partire una bella indagine...
La gogna mediatica e il rischio che qualcuno a cui prudono le mani possa dare una lezione a questi imbrattatori è la conseguenza del lassismo incomprensibile e ingiustificabile delle forze dell'ordine e della magistratura...
O pensate che le persone oneste e rispettose della legge che sono stufe di vedere la loro città devastata da vandalismi e illegalità di varia natura mai represse rimarranno sempre inerti?
Non siamo noi ad aver voluto che questa città diventasse una giungla... ma visto che lo è, cominciassero anche i "gechi" ad aver paura di quello che può succedere in una città che li lascia liberi di vandalizzare e rovinare i beni pubblici...l'anarchia che piace a questi vandali ha un prezzo che potrebbe capitare di pagare anche a loro... cominciassero a capirlo.

Anonimo ha detto...

Si ma come faceva l'anonimo di un paio di giorni fa a sapere che è figlio di un avvocato?

Anonimo ha detto...

se me ne capita uno, lo faccio a pezzi. E come me ce ne sono tanti.

questa feccia deve cominciare ad avere paura della gente, visto che autorità e magistratura non agiscono

ma polizia e giudici che li paghiamo a fare ?

Anonimo ha detto...

Segnalo passaggio del "GECO" anche a lungotevere degli inventori e zona marconi.
Secondo me abita tra Monteverde, Testaccio e Marconi. Se qualcuno sa come si chiama parli, anche in via anonima se preferisce non compromettersi.

Anonimo ha detto...

OPS, geco merdoso, il cerchio si sta stringendo...
Cominci a sentire il fiato sul tuo lurido collo ?
Dai, è solo questione di giorni e poi ti conosceremo tutti.
Non vedo l'ora....

Anonimo ha detto...

Beh, se è vero che sto coglione è il figlio di un avvocato di roma, come qualcuno ha sostenuto, di avv. Brunetti a Roma non ce ne sono poi molti. Saranno al massimo 7 o 8. Se poi eliminiamo quelli incompatibili per l'età troppo avanzata e quelli troppo giovani, ne rimangono due, al massimo tre:

http://www.ordineavvocati.roma.it/AlboElenchi/AlboAvvocati/AlboAvvocati.asp

Anonimo ha detto...

Segnalo "GECO" anche in zona San Giovanni

Anonimo ha detto...

Io segnalo geco nei dintorni dell eur

Anonimo ha detto...

Vi ripeto che questo piscialletto sfigato è figlio di un avvocato importante, poi fate come meglio credete.

Jejo ha detto...

BELLA STORIA! Magari c'ha il grano per rifondere i danni cagionati dal figlio...
A quello che ha la pretesa di diagnosticare via internet l'autismo con relativo delirio di onnipotenza, la sociopatia ed il narcisismo ad una persona che ha l'incredibile ardire di denunciare il sistematico imbrattamento della propria città nell'indifferenza delle forze dell'ordine, volevo chiedere: ma sei mai stato in un paese civile? hai visto come vive una civiltà evoluta contemporanea?

Anonimo ha detto...

Cari RFS,

possibile che il writer-devastatore-vandalo-devastatore-di-Roma GECO sia questo tizio qui?

https://www.facebook.com/lorenzo.perris

TDSoR

Anonimo ha detto...

Soluzione del problema: mettergli davanti un secchio con dell'acido muriatico dentro e poi costringerlo ad infilarci una mano per 2 minuti...
se insiste a fare scarabocchi gli si rimette di nuovo il secchio davanti con l'acido e lo si costringe ad infilare anche la mano sana per altri 2 minuti.
Il tutto filmato e pubblicato su internet per un pò di sano sfottò!

Anonimo ha detto...

bravi bravi... siete uno piu merda dell'altro... GECO a ognuno de sti infami che te vojono trova scrivije sulle loro macchine.. sti perbenisti di merda che rompono er cazzo pe du graffiti fano tutti quelli bravi viva la legalità vanno in chiesa e poi magarii fanno l'impicci... ANNATE A GIOCà A MOSCA CIECA SULL'AUTOSTRADA!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

ciao,ti volevo dire che non sei l'unico alias tero in questo paese! c'è ne un'altro più vecchio di te perciò non credo che dovresti prima chiedere se lui è d'accordo con il fatto di essere tero 2

Yuanyuan Lin ha detto...

7.19llllllyuancoach outlet clearance
beats headphones
ralph lauren outlet
nike roshe run
ralph lauren polo
lacoste pas cher
gucci outlet
adidas outlet store
michael kors outlet uk
mulberry handbags
coach factory outlet
louis vuitton sunglasses for women
louis vuitton handbags
true religion jeans
tory burch outlet
fitflops sale
coach outlet store
cartier sunglasses
louis vuitton handbags outlet
prada sneakers
air max 90
ray ban sunglasses
air jordan shoes
tiffany outlet
polo ralph lauren
cartier uk
true religion jeans
michael kors canada
iphone case uk
true religion jeans
ralph lauren pas cher
coach outlet
rolex watches
louis vuitton bags
michael kors outlet clearance
7.19

ShareThis