Termini: lo scippo in diretta e la perfetta logistica strategica delle ladre. Continuano ad arrivarci video su video. Purtroppo

28 novembre 2013
Il filmato si riferisce a ieri, mercoledì 27 novembre 2013, stazione metro di Termini.
Nella prima parte si vedono in lontananza le ragazze sedute tranquille ad aspettare che la stazione si riempia di gente. Seconda parte, giro di perlustrazione per valutare la situazione, controllare la posizione delle guardie, scegliere le eventuali prede.
Parte finale, l'attacco: scelta la preda (un uomo, forse turista, o almeno non di Roma, con trolley al seguito, quindi in affanno per salire sul treno). Prima vedete la ragazza in tuta beige che si guarda intorno per coprire le altre; si accorge di essere ripresa ma non riesce ad avvertire quella che lesta davanti, cioè quella con il berretto beige che strattona in mal modo la vittima per confonderlo. Negli ultimi secondi si riesce a intravedere pure la terza ragazza (foulard grigio oscuro in testa) che, dentro il treno e davanti all'uomo, fa da “tappo” per rallentare il suo ingresso (facendo finta di voler uscire dal treno).
Viste una volta in azione, penso sia facile per tutti individuarle le volte successive. Spero il filmato sia di aiuto.

Lettera Firmata

61 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Il problema è che per fare questo video hai violato il regolamento ATAC e la privacy di altre persone senza autorizzazione.
Non ti dico cosa farei a questa gente, perchè dovrebbero arrestarmi solo per il pensiero.
Ma non si può violare la legge per farla rispettare!!!!

Anonimo ha detto...

In questi casi vale tutto

Anonimo ha detto...

non ce la faccio più a sentire gente che davanti ad un reato documentato e perpetrato continua ad invocare la privacy, andate a fare i cacadubbi a qualche convegno politico o dai sindacati. vi farei fare un giro a New York a vedere cosa se ne fa la polizia della privacy quando c'è un reato.

Anonimo ha detto...

certo continuale a difendere! come fai a dire queste stronzate sulla privacy ?tutti siamo controllati! queste vanno bruciate vive!

Anonimo ha detto...

non diciamo idiozie: ilmessaggero (o repubblica per esempio) chiede ad atac se può pubblicare foto di quando fotografano la calca di persone che vuole salire su un vagone della metro A in ora di punta?!?!? non credo proprio!

Renato Pischedda ha detto...

Continuate cosi, video foto e quant'altro possa servire a smascherare i ladri scippatori e stronzi del genere, per quanto riguarda la privacy il mio pensiero e fanculo la privacy in questi casi, ma se proprio danno problemi....si possono sempre oscurare il viso delle persone interessate, ma non quelle dei ladri. Vi ricordo che grazie alle telecamere hanno risolto molti casi di rapine e furti. Continuate cosi!!!!!

Anonimo ha detto...

Di fronte al reato penale la privacy non sussiste.
Il "regolamento ATAC", poi, sempre sia mai esistito, è altrettanto inapplicabile di fronte alla documentazione del reato (il decreto luogotenenziale che ogni tanto disseppelliscono è stato abrogato con la cessazione dello stato di guerra - quella del 1945 - sul territorio italiano, ed ogni volta cha hanno provato a farlo valere davanti un giudice sono stati cacciati a male parole).

Anonimo ha detto...

ma quale regolamento della privacy, ma quando vi estinguerete maledetti ? vanno malmenate di brutto e rispedite a casa

Anonimo ha detto...

un sentito grazie a tutti i politici che con legiferano per impedire l'ingresso in italia di questa feccia rom

un sentito grazie a tutti i sindaci e gli amministratori che continuano ad elargire ai rom e a tartassare i romani

un sentito grazie a tutti gli intellettuali e le organizzazioni che giustificano, simpatizzano e aiutano i rom (con i soldi nostri beninteso)

un sentito grazie a tutte le forze dell'ordine che lasciano il territorio in mano ai rom

un sentito grazie a tutti quei magistrati che, nelle poche volte che un rom viene portato davanti a loro, pensano bene di rimetterlo subito in libertà

a tutti questi signori dico una cosa soltanto :
CI SIAMO ROTTI IL CAZZO DEI ROM !!!

il giorno in cui la gente esasperata comincerà a farsi giustizia da sola non è lontano.
E quel giorno le randellate (o peggio) non saranno solo per i rom, ma anche per chi ha tollerato questo stato di cose e per chi li ha protetti.

Anonimo ha detto...

privacy?? le foto di queste ladre dovrebbero essere affisse in tutte le fermate delle metro romane.. come fanno nei paesi civili... informare gli utenti per smascherare i ladri... gli zingari poi... una razza che vive e vegeta alle spalle di un'altra comunità.. e ancora che li difendete??

Anonimo ha detto...

La privacy..ma andate a cagare voi e la privacy, senzacervello che non siete altro.

Anonimo ha detto...

Ci si può sempre informare qui

http://www.romamultietnica.it/rom-sinti-e-camminanti/associazioni-rom/item/4161-opera-nomadi-sezione-del-lazio.html

Anonimo ha detto...

Siamo tutti esasperati da questa città che è diventata una MERDA! E' giunto il momento di ripristinare la legalità! per far questo dobbiamo rinunciare un pochino tutti alla nostra privacy e tutto deve essere trasparente.
I topi zingari che infestano Roma ma che è diventata una topaia vanno sterminati (non in senso stretto)! per far questo o le autorità si muovono e fanno il loro cavolo di dovere oppure diventiamo tutti tutori della legge e facciamo quello che dobbiamo fare.
A buon intenditore...
Ovviamente questo è rivolto anche a tutti quelli che non appartengono alla categoria di topo ROM e mi riferisco ai ai vari cartellonari, parcheggiatori abusivi, stampatori di biglietti falsi, vigili urbani corrotti ecc.

Anonimo ha detto...

LA PRIVACY?

QUELLA CHE IN AMBITO FISCALE NON ESISTE PIU' PER NESSUNO IN ITALIA?

Come se ne strafotte lo stato per i suoi fini, non vedo perchè noi non possiamo fare altrettanto.
La disciplina deve venire dall'alto, se la si vuole rispettata ovunque.

Chi ha fatto il video è un grande, lo ringrazio personalmente della segnalazione.. quando passerò di li e vedrò queste tizie, starò molto attento.

Continuate così, e speriamo che prima o poi tutto questo svegli chi di dovere.

Numa ha detto...

Basterebbero dei tornelli seri alle entrate della metro (modello Parigi), e anche controlli e verifiche più regolari da parte dei controllori, per scoraggiare questo tipo di furti.

Non serve dire "bruciamoli, ammazziamoli", ecc.
Farsi fregare il portafoglio fa incazzare, ma ai dirigenti ATAC che hanno sottratto 70 milioni che vogliamo dire?

Riportiamo la legalità in città soprattutto sui mezzi pubblici, dove regna l'anarchia, e questi ladri che hanno scelto Roma come loro luogo di raccolta semplicemente cambieranno città. Senza che nessuno sia bruciato o altro.

Antonio ha detto...

continuate a difendere rom e immigrati di livello escrementizio. A dargli la monetina per strada. A fare i buonisti e i terzomondisti da salotto. Tutti indignati, poi tutti a schifare chi questa feccia vorrebbe cacciarla dall'Italia. Continuate a votare chi li difende, li foraggia coi soldi pubblici, chi definisce "risorsa" questa monnezza e chi li vuole per sfruttarli in nero (immigrati in questo caso, i rom schifano il lavoro). L'immigrazione è il peggiore cancro dlel'UE e serve una vera destra per debellarlo, posto che non sia già troppo tardi.

Anonimo ha detto...

I ladri devono andare in galera non in un'altra città. Se minorenni esistono i riformatori, se minori di 14 anni le comunità. E comunque non si tratta di ragazzate ma di una vera e propria attività. Queste probabilmente saranno state fermate più volte e tutti le conosceranno. Lo scandalo è che continuano ad essere libere di agire, sempre riconsegnate alle famiglie. Mai che legga di togliere la patria potestà a genitori che campano di illegalità e solo questa insegnano ai figli. Perché non erano a scuola ma in metro a rubare? Perché c'è un silenzio che neanche a Ustica da parte dei mezzi di informazione, del comune, dei servizi sociali e dell'opera nomadi? Sono decenni che sento le solite menate su integrazione e comprensione e non si è risolto niente ma si è incancrenito tutto. Anche 20 anni fa c'erano ragazzine che rubavano e continuavano a farlo perché continuamente rilasciate e affidate ai genitori, il risultato è che la tradizione continua e le chiacchiere sono sempre quelle.
Sindaco pensa almeno a questo: quanto costa in termini di turismo mancato questa situazione? Poi dopo lamentiamoci che non ci sono i soldi.

Anonimo ha detto...



Queste persone hanno un preciso partito politico che li sostiene e difende (vediamo chi indovina), inoltre dispongono di fatto della simpatia dell' 80% dei giornalisti italiani che nascondono persino le notizie che li riguardano (recentemente una nomade a Roma ha tentato di rapire un neonato, questa notizia e' andata solo su pochi giornali).

Andrea Rossi

Anonimo ha detto...

Ma dove si vede il furto?

Anonimo ha detto...

Ormai pare che l'unica soluzione sia che privati cittadini volontari PRESIDINO a turno la Stazione. Anche solo un'attivita' di presidio e di aiuto ai turisti avrebbe come conseguenza di far allontanare questa massa di LADRI, PREDONI e MALVIVENTI.

Anonimo ha detto...

E col presidio che ci fai? Se non si è disposti a rischiare un processo per essere intervenuti in flagranza di reato, il che comporta di beccarli nel momento in cui lo compiono e non mi sembra facilissimo, serve a poco.
Se è vero che denunciano pure le forze dell'ordine figurati che potrebbero combinare a semplici cittadini. Prova a immaginare la scena di un presidio che blocca una ragazzina under 14 mentre tenta uno scippo. A quel punto devi dimostrarlo possibilmente con testimoni, mentre quella urlerà di tutto contro di te. Figurati giornali tv e istituzioni che direbbero contro quei fascistoni (leghisti no perché siamo a Roma) che vogliono farsi giustizia da soli.

Anonimo ha detto...

Visto che hai filmato tutto, perché non hai cercato di fermarle o quanto meno di avvertire il malcapitato?

Anonimo ha detto...

Chi ha scritto il primo messaggio é un minorato mentale

Anonimo ha detto...

Grande, bisogna documentare il più possibile. Io spero sempre che prima o poi salti fuori qualche giustiziere della notte che faccia giustizia da solo, visto che a questi nessuno fa niente.

Antonio ha detto...

questa feccia stracciona fa quello che vuole perchè sa che, tra umanitarismi, diritti umani, etnìe protette, cialtroni dell'UE, buonisti di sinistra, associazioni coccolafeccia, magistratura ideologizzata e simpatizzante ecc ecc c'è sempre gente a difenderla. E'uno schifo, bisogna liberarsi del buonismo e dell'immigrazionismo, anche perchè se ne attiriamo ancora di questi ratti di fogna, poi non ce ne libereremo più.

Sergio ha detto...

Vergognatevi a parlare di privacy, a mettere in dubbio il furto o a chiedere il perchè l'autore del filmato non le ha fermate.
Se non vi pesa tanto il culo andatevi a fare una camminata a Termini in modo da vedere con i vostri occhi la situazione allucinante.
Io all'inizio del fenomeno ho cercato di "denunciare" la situazione ma c'è il menefreghismo più totale da parte delle istituzioni. Ormai ho perso ogni speranza.
L'unica soluzione è passare alle maniere forti (parlo di botte). Purtroppo in Italia non è permesso. Quindi non c'è soluzione.



Anonimo ha detto...

Nei luoghi a rischio, come la metropolitana, la privacy deve essere abolita. Prevale l'interesse superiore della sicurezza. Poi, mi fa ridere. Lo Stato intercetta, guarda i conti correnti, i nostri passaggi in auto e ora si porrebbe un problema di privacy? Comunque, qualche giorno fa vidi su un sito un filmato della Polizia su un borseggio al porto di Napoli ai danni di un turista. Dalle fattezze il borseggiatore e i suoi complici sembravano italiani stanziali doc. Bisogna punire tutti i reati, da chiunque commessi. Anche se il 99% degli zingari fosse disonesto (e non è così), sarebbe comunque sbagliato dire che "gli zingari" sono disonesti, perché si farebbe torto all'1% onesto. Io sono del Sud e mi girano forte quanto sento dire che i meridionali sono mariuoli. Mi girano davvero forte perché io non ho mai rubato.

Anonimo ha detto...

PRESIDIARE EVE ALMENO A ROMPERGLI LE UOVA NEL PANIERE

Anonimo ha detto...

Colgo l'occasione per rivolgermi ai fascisti che amano scorrazzare in gruppi organizzati per pistare di botte alcune categorie di persone. Purtroppo, essendo vigliacchi, sono soliti prendersela con comunisti, gay e neri: tutte persone che sono tranquille di natura. Perchè non andate a ripulire le strade dai rom, rumeni, polacchi e chiunque altra categoria violenta che rovina la nostra nazione?? Tirate fuori le palle e POI dichiaratevi fascisti

ridateci gli sceriffi ha detto...

Forze dell'ordine insufficienti , Polizia Municipale impiegata su troppi fronti e presenza delle Guardie Giurate dimezzata dalla crisi, lasciano stazioni su stazioni, come Flaminio e Lepanto sulla A , colosseo , piramide , circo , cavour sulla b senza nessuno che li contrasti e loro ne approfittano .
La vigilanza rimasta che vedi arrabbiarsi e tirarle fuori dai treni mentre seguono giapponesi, americani e donne russe sono due a 10 e quando arrivano in stazione con i treni le zingare si dividono in due gruppi da 5 e se le guardie fanno altrettanto per scoraggiarle , loro si ridividono in due gruppi da 3 e 2 per cui un coppia riesce sempre a divincolarsi ; il bello è che parte della gente trattandosi di donne incinte e 16 , 17 enne li difende pure e se la prende con le divise ( in Itlia è lo sport nazionale )
Ma le zingare ed i borseggiatori sono furbi ; ne trovi pochi sulle tratte verso le periferie perchè li ci beccano direttamente .

Andrea ha detto...

Non capisco,
nel filmato io vedo solo 4 ragazze che aspettano la metro e poi salgono nella calca generale.
Le note che si leggono nella lettera sono solo illazioni non confermate dalle immagini:
il "giro di perlustrazione", "il controllo della posizione delle guardie", "la scelta della preda" sono interpretazioni dell'autore del filmato.
Il furto non si vede, la ragazza che si accorge di essere ripresa non ha alcuna reazione evidente e che "non riesca ad avvertire quella davanti" e solo un’ipotesi dell’autore.
L'unica colpa manifesta di queste ragazze è non avere tratti somatici tipicamente italiani.
Non sostengo, attenzione, che non sia in atto uno scippo, dico che da queste immagini non è possibile affermarlo.
Come si può commentare con insulti, invitando a menare, a bruciare vive queste ragazze sulla base di tali immagini?
Se un giorno qualcuno mettesse su Youtube un filmato di vostra madre o vostra sorella mentre prende l'autobus col titolo "Ecco la solita scippatrice in azione" come vi sentireste?
Chi ha a cuore la legalità dovrebbe provare a essere onesto.

NON CENTRA NULLA MA E' VERO ha detto...

LA CRISI NON C'E !

SI E TRATTATO SOLO DI UN 20% DEGLI ITALIANI RICCHI CHE SI E' APPROPROPRIATO ( DICENDO CHE C'E' LA CRISI ) DELLE RISORSE DEGLI ALTRI 80%

PER CUI ORA PER IL 20 % CHE SE LA COMANDA LA CRISI NON C'E MAI STATA E PER GLI ALTRI 80 % CHE SI SONO FATTI SFILARE , SOLDI IN BANCA , CASA, TERRA, ORO DI FAMIGLIA E FATTO BUFFI O GIOCATO D AZZARDO PER FAR CIRCOLARE IL DENARO ( NELLE LORO TASCHE ) DICEVA IL DECADUTO LA CRISI INDOTTA E' SOLO IL RISULTATO DI UNA GRANDE SOLA !!

FINCHE' NON TOCCA AL TUO PORTAFOGLI POI LE RICONOSCERAI PURE TE ha detto...

ANDREA MA DOVE CA..O VIVI NELLA CASETTA DI MARZAPANE ?

edmond dantes ha detto...

sapete cosa sarebbe fantastico? assoldare dei borseggiatori di altre nazioni con l'unico scopo di riprendere i portafogli rubandoli ai ladruncoli..(ovviamente scherzo... ma chissà)

Con Romana Volontà ha detto...

L'unica soluzione sono i forni

Anonimo ha detto...

Apprezzo molto il lavoro svolto da questo blog, che frequento quotidianamente e che ringrazio perchè lenisce un minimo la frustrazione che provo per lo stato di abbandono della nostra città. apprezzo meno i toni usati per denunciare fenomeni che pur esistono. Tali toni poi risultano esasperati nei commenti. Va bene lamentarsi dell'abbandono e l'incuria a cui le istituzioni ci lasciano, ma attenzione al populismo, che qui spesso è un poco fascista.

fracatz ha detto...

ed è per questo che i cinesi manterranno tra loro qualche gruppetto rom, quando saranno i soli a popolare questa palla di merda, perchè il rom ha la sua funzione sociale che è quella di tenere sveglia la bobbolazione senza farla rilassare come accadde all'antica civiltà romana

Giulia ha detto...

andrea MA CHE CAZZO DICI? TE A TERMINI NON CI SEI MAI STATO MI SA! Io la mattina alle 9 mi trovavo nella banchina in direzione opposta, e le ho viste CON I MIEI OCCHI... E HO AVVISATO LA VIGILANZA... chi dice stronzate come le tue, si vede che NON PRENDE LA METRO TUTTI I GIORNI!

Anonimo ha detto...

Ahahahah siete davvero i peggio, se uno descrive con un post un furto dite che non ci sono le prove, se uno fa la foto dite che non è detto che siano ladre, se uno fa il video spiegando la dinamica del furto v'attaccate alla sacra "praivasi"... Stavolta vi meritate le vostre stesse parole: "aho ha solo fatto un video, mica ha ammazzato nessuno, fattelicazzitua".

Anonimo ha detto...

buongiorno a tutti voi.it sono 10 anni che lavoro in faccio la guardia giurata io come tanti miei colleghi siamo stufi di sentirci dire voi non fate nulla noi facciamo cose che non ci riguardano tipo combattere queste persone chiamiamole persone che borseggiano scippano passeggeri dei loro averi..noi ci prendiamo insulti parolacce le più eclatanti sono tu mi cacci perché non ti pago,prima mi scopi poi mi meni..vi ricordo che i signori dell'atac del comune conoscono molto bene queste persone ma continuano a farle entrare ed essere loro le padrone..noi siamo veramente stufi di dire sempre le stesse cose relazioni di servizio su cui scriviamo sopra il degrado che cè di squadre di borseggiatrici formate da 10/15 ragazze ma nessuno ancora oggi fa nulla...ma noi gpg cosa possiamo fare?se prendiamo una denuncia ci tolgono il decreto..come porto da mangiare a casa?

Anonimo ha detto...

Che le guardie giurate abbiano come compito sorvegliare i beni dell'Atac lo abbiamo capito (a proposito, se arriva il writer con la bomboletta che fate? Lo fermate come?).
Ma se vi capita di vedere l'atto criminoso in azione non è vostro dovere intervenire? Non sto dicendo di allontanare le borseggiatrici che ancora non fanno niente ma proprio di vederle in azione.
In un ambiente pieno di telecamere dove le immagini sono una prova, sempre che funzionino, e che quindi dimostrerebbero quello che voi affermate?
Poi se vi minacciano in quel modo è la loro parola contro la vostra. Che prove possono far seguire alle minacce? E poi c'è sempre la possibilità di denunciarle dopo che si è dimostrato che hanno dichiarato il falso.

Anonimo ha detto...

mi scuso per gli errori di ortografia..ma credetemi siamo esasperati più di voi.perchè ogni giorno i famosi ispettivi scaldano le sedie e girano con i loro tesserini con su scritto POLIZIA AMMINISTRATIVA allora siete voi che dovete fermare queste persone e no obbligare noi guardie giurate a fare cose che non ci competono..questo deve capire la gente aprire gli occhi..nella banchina della linea A chi trovate o vedete gpg in mostra con i fratini rossi oppure personale ATAC?solo le gpg dove danno informazioni eseguono blocchi,cercano di fermare le squadre delle borseggiatrici e l'utenza cosa fa?insulta noi gpg..vi sembra giusto che noi siamo lo sfogo di tutti e il personale ATAC girovaga per la metro non facendo nulla,o si nascondono dentro una stanza per uscire solo al momento di staccare...allora continuate ad insultare le gpg perché sempre e solo noi troverete e le addette di stazione ovvero ODS..grazie e scusate per lo sfogo..

Anonimo ha detto...

Condivido tutto tranne il fatto che non possano essere allontanate se ancora non hanno fatto niente. La stazione è parte di un mezzo di trasporto e non un museo dove trattenersi a contemplare, parlare e passeggiare: la gente deve essere invitata a "circolare" e lasciare spazio agli altri utenti in arrivo.

Anonimo ha detto...

I vigilanti devono intervenire o no se colgono sul fatto qualcuno che commette un reato? Questo vorrei sapere.

Anonimo ha detto...

può intervenire qualsiasi cittadino nella fragranza di reato..perché noi gpg siamo operai generici..diventiamo pubblico ufficiale solo nel caso che uno delle forze dell'ordine ci chiama in ausilio..avete mai visto questi fantomatici delle forze dell'ordine fare qualcosa?oltre che mostrare la placca e dileguarsi nella banchina?forse 2/3 ma gli altri circa 500 dove si nascondono?

Anonimo ha detto...

Bene quindi abbiamo appurato che se c'è un borseggio, una violenza di qualsiati tipo (e quindi anche una richiesta di denaro alle biglietterie fatta come raccontato in altro post) tutti possono intervenire, cittadini, dipendenti atac di qualsiasi competenza e guardie giurate.
Entrare senza biglietto è reato?

Anonimo ha detto...

Queste hanno il biglietto: non si fanno beccare senza, darebbe un motivo per essere allontanate. Poi 1,50 euro non è niente in confronto al profitto ricavato dai borseggi.

Mescal ha detto...

Leggete l'articolo del Corsera pubblicato da Dagospia.
Si parla di gente che cercava lo scontro il giorno PRIMA della partita e che s'era portata in Polonia ARMI DA TAGLIO.

http://www.dagospia.com/rubrica-29/Cronache/la-polizia-di-varsavia-fa-strage-della-curva-della-lazio-150-fermi-e-17-67472.htm

Poi ci può anche stare che qualche tifoso che non c'entrava nulla sia stato AGGREDITO DOPO la partita, come si legge sul sito cittàceleste.

Ma i 150 arrestati sono stati ARRESTATI PRIMA della partita.

Mescal ha detto...

(scusate ho sbagliato thread, il commento andava su quello dei 150 laziali arrestati in Polonia)

Anonimo ha detto...

No io non mi riferivo alle scippatrici ma alla massa di gente che entra senza pagare ogni giorno in ogni stazione atac.

Ma non è divertente? Tanti cittadini "onesti" che entrano senza pagare e le rom scippatrici che pagano il biglietto?

Anonimo ha detto...

Non si vede né si capisce un accidente. Possiamo anche presumere che ci sia stata un'intenzione... ma se non c'è stata una denuncia (cosa facilmente accertabile dall'autorità giudiziaria, se ti fregano il portafoglio te ne accorgi in un secondo), non vedo cosa bisognerebbe denunciare. La quantità di "scippi", come li chiamate impropriamente(trattasi di altro reato), non sarebbe preso in considerazione da alcun tribunale. La verità vera è che questo "Roma fa schifo" serve solo a sfogare gli istinti assassini di un po' di razzisti a briglia sciolta. Andate a vedervi i presepi a Napoli a S. Gregorio Armeno con un portafoglio legato alle palle. Ve lo leveranno ugualmente. E non sono rom. Il taccheggio ed altri reati minori vanno combattuti in altra maniera, il filmato è impugnabile in duemila modi. E mi vergogno di appartenere ad un popolo che è capace di scrivere simili mostruosità per un reato da due lire. Cosa fareste a chi ha rubato 33 miliardi di euro come i signori dell'alta velocità?
Vi lascio alle vostre discussioni, che come sempre non servono ad altro che ad esacerbare gli animi e non a risolvere il problema. Voi volete vendetta, non giustizia: basterebbe dotare le stazioni di telecamere più efficienti e di un sistema di controllo meno ridicolo.Senza ergersi a novelli Hitler. Però dei tifosi che sfasciano le carrozze o che distruggono stazioni e commissariati non parla nessuno. Ah, già, quelli non sono rom. Sono italiani.

Anonimo ha detto...

Signò so' 100 euro con la fattura 80 senza...

siamo sempre qui vedo.

Roma fa schifo ha detto...

Buffissimo l'anonimo benpensante che proprio oggi, mentre il blog pubblica un testo durissimo contro i tifosi della Lazio fermati in Polonia quasi augurandosi che marciscano in galera per mesi, se ne esce con la solita frasetta ridicola "ve la prendete con i Rom e non con i cafoni italiani".
Sei cascato malissimo amico.

Anonimo ha detto...

credo e spero che tutto quanto scritto in questo blog sia registrato e letto dalla polizia postale.buonanotte. ah, dimenticavo: se l'anonimo che se la prende con gl'italiani sono io, sei tu a cascare molto molto male. e non ti dico altro. ti consiglio solo di stare attenta a quello che scrivi,perché qualche organizzazione umanitaria potrebbe prenderti in parola e far punire te oltre le borseggiatrici presunte, pubblicate a loro insaputa ed additate. al loro posto m'incazzerei un po'. da domani, staranno molto molto attente e fregheranno direttamente telefonini....complimenti per l'approssimazione, la rozzezza, la volgarità, l'inciviltà.degne di borghezio.

hanno il permesso di rubare è questo è contenuto in leggi e regolamenti che ne ostacolano il contrasto ha detto...

come dice checco " ha papà ruba tanto che se rubi poco ti mandano in galera " ma poi le nostre galere hanno poche suite e nemmeno quelli ci entrano ; casa famiglia ? se ne scappano e ti dicono mica è un carcere che li puoi chiudere ! assistente sociale ? una specie di medico che in quanto tale se se scappano va bene e che ci può fare ? nella stazione è vero non ci si può sostare , infatti la sicurezza dell'Atac le caccia e i maschi li affronta ( perchè non sono solo zingari , ma algerini, nordafricani , napoletani etc ) ma rientrano dalla stazione dopo dove per la crisi hanno tolto i costossimi scheriffi e questi senza nessuno che avvisi o dia le segnalazioni alle forze dell'ordine e con il biglietto , capito con il biglietto tornano a fregarci il portafogli ed il cellulare che una volta in Romania con il Gpg ti ci vuole una rogatoria internazionale per riaverlo .

io cittadino romano vittima del razzismo ! perchè come puoi dire che non lo fate apposta !! ha detto...

la metro come la polvere sotto il tappeto e la usano tutti tanto è meglio che avere scemi, ladri, borseggiatori, zingari, matti, delinquenti, disadattati, ubriachi, sfaccendati , spacciaatori , mignotte ,borseggiatori, suonatori col coltello o che danno pugni , romeni incattiviti o convinti di fare quel che gli pare " spacco bottiglia " e vedi le facce degli italiani che al massimo " ma quando arriva la mia fermata così scendo ? " ; le zinfgare cjhe ti dicono " tanto non mi fai niente " , elemosinanti minorenni che non vanno a scuola " la sicurezza li fa uscire e chiama l'assistente sociale che non viene e communque con leggi ad personam per la Cumpania ( aggregaato di famiglie rom ) rendono il minore al padre ( forse ) che dovo averlo picchiato perchè si è fatto prendere dagli scheriffi lo rimanda a chiedere le elemosina e quando le forze dell'ordine ti dicono che ci poosso fare hanno spesso purtyroppo ragione " se fai leggi e procedure che mandano al secchio gli interventi o rendono difficoltosa la soluzione lo sai che poi gli incaricati si demoralizzano e allora ? meglio così puoi dargli la colpa ! e se in divisa ? meglio così lo vedono tutto e si piglia la colpa come in genere succede a tutti gli ultimi della filiera ! l'assistente sociale per prendere in carico il problema di un minore messo ad accattonare glielo devi dire tre volte ! mitico ; l'opera rom ringrazia. Permessi di accesso in stazione alle Forze dell'Ordine , vigili del fuoco e capitaneria di porto ( visto le perdite d'acqua ci può stare ), vi siete mai chiesti se loro vedono quello che vedete voi ?

Ma a me chi ci pensa ? pago tutto e poi devo scappare e avere paura ! ha detto...

A proposito di scheriffi ! una delle poche cose utili al cittadino compresa nel biglietto che almeno ci dava un po di serenità , insomma avere l'arbitro o il guardalinee in campo , che almeno se gridavi veniva a vedere cosa èra successo e ti chiamava la polizia e se c'èrano i malintenzionati , che ti prendeva le parti e spesso le parolaccie e le botte al posto tuo ( come donna dico ) ti accompagnava in banchina specie il pomeriggio e aspettava che prendevi il treno ( insomma una divisa ed una pistola dalla parte del viaggiatore ) ora manco più quelli , ma coltelli e bottiglie rotte in mano agli altri ; insomma si c'è la Polizia ma devi aspettarla e si vede che l'hai chiamata , mica è la stessa cosa per chi viaggia da solo .

anche il generale custer ha subito la speendig rewiew mentre a el paso continuano a fare la quadriglia ha detto...

E' proprio vero , scheriffi o no , l'uomo con la pistola che difende i viaggiatori in questa società così degradata è importante , poi in futuro quando educazione e senso civico prederanno il sopravvento allora li si potranno sostituire o diminuire , ma in momento come questo e proprio qui sotto , terra di nessuno , non è proprio il caso di togliere gli scheriffi che almeno ci stavano e ci facevano sentire tranquille per quello che potevano, comunque c'èrano . Sostituirli con personale di cui giustificare lo stipendio è l'ennesimo diritto negato all'utente che comunque continua a pagare lo stesso prezzo di biglietto e tessera ma se lo prendono di mira o di petto se la piglia in tasca non essendoci nessuno che lo difende o che comunque si prende la responsabilità di chiamare gli sbirri, lo stato ; fallo te e poi vedi se la sera dopo puoi andare ancora da sola in stazione visto che ormai è casa di delinquenti e immigrati che non si volgiono integrare ( mica scemi come noi ).
Prova sulla Lido e sulla Pantano come i miei parenti , a chiamare la polizia ( anche li scheriffi ormai quasi estinti )poi vedi che comitato di accoglienza che ti ritrovi ; prova come un mio amico sulla roma nord tra nordafricani del cipe e mussulmani per la moschea , fattelo dire dal personale dei treni che si chiude dentro : Vai a Piazzale Flaminio dove Bangladesch e Marocchini fanno ormai visto che non c'è più nessuno il mercato dentro la stazione e se protesti ? ti menano !!!!

anche il generale custer ha subito la speendig rewiew mentre a el paso continuano a fare la quadriglia ha detto...

E' proprio vero , scheriffi o no , l'uomo con la pistola che difende i viaggiatori in questa società così degradata è importante , poi in futuro quando educazione e senso civico prederanno il sopravvento allora li si potranno sostituire o diminuire , ma in momento come questo e proprio qui sotto , terra di nessuno , non è proprio il caso di togliere gli scheriffi che almeno ci stavano e ci facevano sentire tranquille per quello che potevano, comunque c'èrano . Sostituirli con personale di cui giustificare lo stipendio è l'ennesimo diritto negato all'utente che comunque continua a pagare lo stesso prezzo di biglietto e tessera ma se lo prendono di mira o di petto se la piglia in tasca non essendoci nessuno che lo difende o che comunque si prende la responsabilità di chiamare gli sbirri, lo stato ; fallo te e poi vedi se la sera dopo puoi andare ancora da sola in stazione visto che ormai è casa di delinquenti e immigrati che non si volgiono integrare ( mica scemi come noi ).
Prova sulla Lido e sulla Pantano come i miei parenti , a chiamare la polizia ( anche li scheriffi ormai quasi estinti )poi vedi che comitato di accoglienza che ti ritrovi ; prova come un mio amico sulla roma nord tra nordafricani del cipe e mussulmani per la moschea , fattelo dire dal personale dei treni che si chiude dentro : Vai a Piazzale Flaminio dove Bangladesch e Marocchini fanno ormai visto che non c'è più nessuno il mercato dentro la stazione e se protesti ? ti menano !!!!

Anonimo ha detto...

Visto che si parla di stazione Termini ecco il risultato di un po' di controllo nella stazione e dintorni

Spaccio di droga alla Stazione Termini: sei arresti
„Stazione Termini: spaccio di droga nelle vie adiacenti, sei arresti“
http://www.romatoday.it/cronaca/spaccio-droga-stazione-termini.html

si notano due cose: sono tutti stranieri, quasi tutti africani, la maggior parte senza fissa dimora e pregiudicati. Ma quale paese al mondo permette a stranieri senza fissa dimora e pregiudicati di rimanere all'interno dei propri confini?

din don , trinn trinnnn ha detto...

Si stampano i falsi d'autore in casa ( biglietti con il doppio numero ) e portano i soldi a san marino ( vedi articoli di giornale ) i vertici che si mangiano i contributi del comune e della regione con chi concima la pianta centenaria . Fanno bene i dipendenti assunti prima di parentopoli a non schierarsi! ! i tempi del bunga bunga celebrale ( bella questa per dire pippe mentali ha ha )sono finiti !
Se ti hanno bucato il serbatoio e non lo vogliono tappare, non è il costo o la quantità di benzina che ti farà fare il viaggio .
Hanno tagliato le forniture, rivisto i costi dei servizi essenziali per l'utenza, tanto da azzerarli nella loro efficacia per poter dare poi la colpa proprio ha chi ha pagato in termini di perdita di posti di lavoro . Se anche voi cadete nella trappola del mea culpa allora vincono sempre loro ; state svegli perchè se non chiudono il serbatoio la benzina va per terra e quando lo tappano , vedrai che hanno già collaudato la derivazione verso il serbatoio nero e quando lo scoprirari vedrai che nessuno l'ha montato . E' una vera figata come diceva il deposto e noi ci caschiamo sempre .

ShareThis