Ancora personaggi di cui segnarsi il nome. Candidati da votare a tutti i costi dopo l'intelligente propaganda elettorale che li ha visti protagonisti

20 maggio 2013




Vorrei segnalare la bella opera di attacchinaggio di Claudio Agostini detto Claudione, candidato  al Consiglio Comunale, capolista per il Partito Socialista.
La zona interessata da quest’opera d’arte è Via Filarete – Via Laparelli (Torpignattara).
Sempre in zona: “Cose per un altro mondo”, affisso fuori dalla sede di Rifondazione su via dell’Acqua Bullicante.
Altri immarcescibili esempi in zona, non prettamente elettorali, sono i manifesti di alcuni collettivi come l’Orto Insorto e quello degli organizzatori delle feste dedicate a Ciro Principessa (Villa Certosa)
Non ho purtroppo documentazione fotografica, ma segnalo anche l’opera di affissione abusiva su Via Casilina di Alzetta detto Tarzan, candidato con SEL al Consiglio Comunale.
Fa male segnalare che si tratta di esempi tutti provenienti da parti e liste politiche che, a torto o a ragione, dicono di avere più a cuore diritti, verde e tutela dell’ambiente.
Angela J.

2 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Hanno tappezzato tutto il quartiere con il "giornale murale" (non scherzo, sul sito lo chiamano proprio così), mi chiedo chi lo legga visto che a livello nazionale prendono lo zerovirgola.
Ironia della sorte, il circolo ha sede in via Bordoni.

Claudio Agostini ha detto...

Signora Angela J buonasera, ho letto con molta attenzione il vostro "atto d'accusa" nei miei confronti. In parte devo darle ragione in quanto i manifesti elettorali sembrano essere una passerella fotografica invece di comunicare qualcosa di concreto. Non posso darle ragione quando vuole farmi apparire come la causa del degrado territoriale per aver affisso 98 manifesti formato cm 35 x cm 50 (un formato A4). Dalla foto da lei pubblicata emerge chiaramente che i miei manifesti sono affissi sopra uno strato di diversi centimetri di altri manifesti ma giustamente lei se ne accorta solo ora con i manifesti di Claudione. Immagino che se se ne fosse accorta prima che Claudione mettesse i propri manifesti avrebbe segnalato ugualmente il problema trattandolo con lo stesso disprezzo (addirittura invitare a non votare). Se si trattava di manifesti rigurdanti uno spettacolo lei avrebbe sicuramente invitato a boicottare lo spettacolo stesso, se si trattava del manifesto di una messa oppure un necrologico avrebbe fatto sicuramente lo stesso perché la causa è "l'affissione abusiva" e non il contenuto.
Se la vostra segnalazione ha come spirito il "degrado della città" la ritengo legittima e chiedo pubblicamente scusa a lei e a tutti e tutte coloro che si sono sentiti "parte offesa" a causa dei miei manifesti. Ho fatto un richiamo alla ditta che ho incaricato per l'attacchinaggio e sono pronto a pagare eventuale sanzione. Non voglio fare polemiche inutili sui costi della propaganda elettorale e su chi può permettersi di comunicare spendendo migliaia di euro con mega manifesti ovunque.
Annuncio pubblicamente che al posto di fare altri 1000 manifesti ho preferito comperare un cartone con 98 lampadine a led che ho regalato a persone anziane per avere un minore consumo energetico e quindi un risparmio sulla bolletta e sull'ambiente (ovvio che sul cartone della lampadina ho scritto Vota Claudione).
Spero di conoscerla personalmente. colgo l'occasione per invitarla a visitare il nostro sito all'indirizzo www.circolosandropertini.altervista.org
Claudio Agostini detto Claudione

ShareThis