Dossier olimpici 2024. Ecco quello di Parigi che ci fa verogognare ancora di più guardando quello romano

22 febbraio 2016







































Intendiamoci bene, non stiamo parlando dell'ultima frontiera della grafica, questo è evidente. Ma il dossier di Parigi non fa vergognare i cittadini di Parigi come il dossier di Roma; il dossier di Parigi non è un insulto al mestiere di grafico, non è la morte della comunicazione istituzionale, non è la rappresentazione plastica della sciatteria. Il dossier romano invece è tutto questo: lo abbiamo ampiamente dimostrato qui pubblicando tutte le schede della presentazione. Semplicemente orribili.

Il dossier di Parigi ha tutto al suo posto. Uso sapiente dei colori, sezioni ben identificate; foto buone; la grafica pulita e lieve; tante infografiche, schemi, statistiche, numeri. E le mappe ben fatte. 

Il raffronto tra le due candidature è semplicemente umiliante per noi. Tifare Parigi per il 2024 è purtroppo il minimo e l'unica cosa sensata da fare se si vuole essere dei bravi cittadini europei. 

35 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

non ti vergognare rfs tanto il sindaco fasciogrullo in pectore sarà costretto a rispettare il diktat di peppe che non vuole le olimpiadi a roma (come non voleva l'expo a milano).
quindi che ti agiti a fare risparmiati l'indignazione

Anonimo ha detto...

Certo se il tuo problema è la scelta grafica di una brochure hai seri problemi di autostima

Anonimo ha detto...

Daje Parigi, Daje!!!!!!

Anonimo ha detto...

==========================
AGGIORNAMENTO SCIMMIE DA FACEBOOK
==========================

Ciao ragazzi! Sollucchero puro oggi dalle scimmiette sotto al post del furto dello zaino lasciato in auto. Come saprete benissimo le scimmie subumane faticano a distinguere il colpevole dalla vittima, chi commette il reato da chi lo subisce. E' il caso per esempio dei mercatini del rubato,m dove la colpa è "de chi sce gombra", o delle doppie file, dove la colpa è "de li viggili che nun passeno". Insomma la responsabilità individuale non esiste, tutto è lecito (rubare, imbrattare, fregare gli altri) fintantoché non c'è qualcuno che ce lo impedisce. Lo so che la maggior parte di voi ha superato questa fase ai tempi dell'asilo, ma stiamo pur sempre parlando delle scimmie di Roma.

Insomma il fatto è che un tizio ha lasciato uno zaino in auto e qualcuno glielo ha rubato. In posti civili, pur stigmatizzando l'imprudenza del malcapitato, tutti se la riprenderebbero col ladro. Ma Roma non è un posto civile, e TUTTE le scimmie sono accorse a commentare che, sostanzialmente, se lasci lo zaino in auto è OVVIO che te lo rubano. Avete capito?

RUBARE E' NORMALE. LA COLPA E' DI CHI LASCIA LO ZAINO IN AUTO.

Vabbè saranno stati pochi commenti di qualche decerebrato no? No no. Di circa 90 commenti la stragrande maggioranza era di questo tenore:

=========
Marco Minelli Pero' andarsela a cercare la rogna lasciando tutta quella roba in macchina...........
Francesco Picchio figlio mio, ma lo so io da quando avevo 7 anni che lo zaino in macchina non si lascia!
Claudia Romoli Io vorrei pure capire cosa ti dice il cervello a lasciare tutta quella roba di valore in macchina.
Christian Di Palo Bravo pollo ad avergli lasciato tutto bello in vista..
Alberto Favara solo un cretino puo' lasciare tutto in bella vista, gli sta bene
Alex Bee lasciare meno oggetti personali in bella vista no!?
Niccolo Vecchi lasciaci pure qualche banconota da 100 la prossima volta!
Federico Fraschetti tu vieni derubato, sapendo di stare nel torto marcio , che lasci tutto in auto , e vieni a scrivere qui?
Sergio Mainenti Ma scusa tu vivi a roma e lasci roba preziosa dentro la macchina ?
Gianni Trudu Visto che c'eri potevi lasciare in auto anche una valigetta con i risparmi di una vita
Lisa Marie Moccia Lesson 1: non lasciare roba che vale 4 mila euro in macchina incustodita,
Patrizio Rossi se ci fossero state soltanto le lettere all'interno della tua macchina..stai sicuro che non avrebbe subito nessun tipo di danno........
Marco Migliore Però oltre che innamorato follemente sei pure un po coglione a lasciare tutte queste cose in auto
Davide Parisi La.prossima volta ci devi lasciare bancomat con pin ahhahahaahha
Andrew Maestrale Trenz mi spiace ma sei stato fesso tu a lasciare tutta sta roba di valore in macchina.
Paolo Cappiello Ragazzo sveglio..
Pasquale Rusciano Già che c'eri, in macchina potevi lasciare anche mezzo milione di euro in banconote di piccolo taglio,un vaso cinese e il sacro GRAal
Marco Sbezzi vabbè questa te la sei cercata....
Malcolm McDowell Il Sergente Hartman avrebbe detto: "sono le teste di cazzo come te che al mondo incrementano la razza dei ladri, è vero o no?"

(basta mi sono rotto il cazzo, ma i commenti sono tutti così. Chissà che gusto c'è a scrivere la stessa cosa che hanno scritto in 80 prima di te)
======

ANAVEDE GABIDO ZI O NO???? ER DERUBBATO E' NPOLLO (cit.) E' NCOJONE (cit.)! E' NA TESTA DE CAZZO (cit.) E C'HA TORTO MARCIO (cit.)!!1!! E NOI SCIMMIE FAMO BBENE A PIJALLO PER CULO!! AHO LASCECE PURE NABBANCO NOTA DA SCENTO EURI NO??? ER PINNE DERBANCO MAT NO???

Scappate da Roma. I subumani che la abitano stanno allevando altri come loro. La situazione è irreversibile per almeno altri 40-50 anni. SCAPPATE!

Anonimo ha detto...

I palazzinari iniziano gia' a risparmiare sulla grafica.....

Anonimo ha detto...


Potevate anche non pubblicarlo tutto ...

Napoli sorpassa Roma: guardatevi la nuova metro partenopea e rosicate!

Ormai cosa e chi sta peggio di noi? Bucarest? Budapest?

Anonimo ha detto...

Direi di no. Aoltrove il nuovo che fanno lo fanno secondo canoni occidentali.
A Roma c'e' del nuovo e del buono. Ma cio che e' buono non e' nuovo e cio' che e' nuovo non e' buono.

Diego ha detto...

da bravo cittadino italiano naturalmente io tifo per Roma.
Tuttavia, premesso che le presentazioni di Roma e di Parigi lasciano entrambe a desiderare( per motivi diversi) credo che comunque vincerà Parigi, il degrado e la carenza infrastrutturale di Roma rendono la sua candidatura debolissima rispetto a Parigi ed è inutile puntare, come sempre, sui monumenti e sull'arte, perché i monumenti e l'arte hanno poco a che vedere con l'organizzazione di un'olimpiade, purtroppo.

Anonimo ha detto...

La legge è lenta ma anche inesorabile !!!!

Anonimo ha detto...

È che Roma si crogiola sempre nel suo passato (come descritto benissimo già 112 anni fa nel Fu Mattia Pascal di Pirandello) ostacolando qualsiasi cosa nuova sul nascere.
E il piano per le Olimpiadi in pratica si potrebbe riassumere in "Fatele da noi le Olimpiadi, nun lo vedi che bello? Er Colosseo, l'Arco di Costantino, Piazza Navona, a carbonara e a gente soridente! Aaaa Olimpiade, ma che voj de più? Ma do' la trovi n'artra città così, e dimmelo, andove?"
Né più, né meno.

Anonimo ha detto...

Olimpiadi in una citta che ancora non ha ultimato le piscine dei mondiali di nuoto del 2009. Roma vinse quella candidatura promettendo quegli impianti di cui nel 2009 non c'era manco l'ombra.
Basterebbe questo a squalificarla da una candidatura perche se vinci promettendo mari e monti e poi non fi un cazzo perche ti avrebbero dovuto far vincere?

Oppure parliamo della Metro C che nata ante Giubileo del 2000 come idea al Giubileo del 2016 ancora non scambia a S. Giovanni? e che per il 2024 manco arrivera all'Olimpico? Unico stadio d'Europa a non avere una fermata di treno/metro a meno di 1 km di distanza?

Roma non ha i requisiti per partecipare!

Anonimo ha detto...

Dopo il saccheggio di roma 1990 e i mondiali di nuoto del 2009 ,nessuna persona per bene dovrebbe sostenere le olimpiadi a roma ....
Sarà solo un occasione in più di abbuffarsi per i clan affaristici romanari a spese delle casse pubbliche.

Anonimo ha detto...


Dio ci scampi e liberi dalle Olimpiadi!
Forse 50 anni fa erano possibili, oggi sarebbero solo un incubo di plastica!

Per fortuna Roma non vincerà mai ...

Anonimo ha detto...

Io non credo che dopo Italia 90 e i mondiali di nuoto 2009 si debba tifare contro le Olimpiadi. Anzi, si deve pretendere ancora di più dalla nuova giunta - chiuque la guidi - che Roma venga amministrata bene, venga pulita, sia ordinata e bella come può essere. Proprio come è Parigi.
E pretendere anzitutto che si facciano le metropolitane ! e non solo una...
A maggior ragione spero che Roma sia candidata per le Olimpiadi (che temo non avrà mai perchè in questo momento davvero il confronto è umiliante) per poter pretendere, visto che pago le tasse, servizi come quelli che hanno i cittadini di Parigi, pagando tasse analoghe.

Anonimo ha detto...

Amico mio e' proprio questo il punto: se roma avesse anche solo una chance di vincere io sarei il primo a dire forza roma, ma per come e' conciata e per i debito che ha roma (oltre 13 Miliardi di Euro) non si vede come possa vicnere.
Allora e' evidente che e' tutto un gioco del duo MOntezemolo (Italia 90) e Malago (Roma 2009) per prendere un po di finanziamenti a fondo perduto e contiuare a farsi i cazzi propri.
Ora piu che mai, per loro, l'importante e' partecipare.

Anonimo ha detto...

La grafica è ugualmente datata, ciò che fa la differenza è la sostanza.
La brochure francese dettaglia gli interventi previsti mettendosi nella condizine di doverne rendere conto.
A Parigi non hanno françois gaetan caltagirenne che organizza il furto preventivo con una caciara indistinta di proposte e promesse.
A Parigi hanno uno Stato efficiente che si prende in carico la bella figura che da un evento del genere deve scaturire.
Forza Parigi, ce stai a fregà mezza industria, prenditi pure sto callo ai piedi delle Olimpiadi.
E' ufficialmente aperto il comitato italiano: Diamo le Olimpiadi a Parigi, visto che ci tiene.

Anonimo ha detto...

L'Italia, patria dello stile, manca di stile.
Vediamo cos'è lo stile:
"Lo stile sta alla maniera come un'azione compiuta per un principio formale sta ad un'azione compiuta per una massima empirica (principio soggettivo). Lo stile è un assoluto innalzarsi, sopra l'accidentale, fino all'universale e al necessario."

Anonimo ha detto...

Il problema non sono le brochure, ma i contenuti. Da quello che mi ricordo nel bando, c'è una voce che da un punteggio alla libertà di movimento degli atleti e alla velocità (chiaramente utilizzando mezzi pubblici), e lì Roma come si mette? Ridicoli a candidarsi!

Anonimo ha detto...

E' evidente come lo stile non possa risiedere nell'azione che persegue il mero interesse economico e personale - quindi non può risiedere nel paese dominato dai palazzinari e dai sicari di Orbetello.
Sicari di palazzinari e aspiranti Bufalini possono prodursi solo in oziose divagazioni di maniera, che servono a coprire lo scopo pratico al cui ossequio pongono i loro strumenti espressivi.

Anonimo ha detto...

"Si potrebbe dunque dire che il grande artista ci mostra l'oggetto (la sua rappresentazione ha pura oggettività), il mediocre mostra se stesso(la sua rappresentazione ha soggettività), IL CATTIVO MOSTRA LA SUA MATERIA (la rappresentazione è determinata dalla natura del mezzo e dai limiti dell'artista)."
Cosa può fare un grafico che ha come vincolo il mero artificio pubblicitario, con la medesima prospettiva commerciale del manifesto di una sagra di paese, o uno scrittore che cerca di dar sfogo alle rabbie proprie e quelle della sua cerchia e del suo editore, invece che porsi con ariostesca distanza dalla materia, sempre che ne sia in grado?

Anonimo ha detto...

Queste Olimpiadi sono un'occasione per gli speculatori.
I manifesti riflettono il disinteresse per qualunque sfera espressiva che non sia quella della compravendita: minima spesa massima persuasione, tanto le Olimpiadi si vendono da se'.
TIpo televendita mediaset anni '80.
Compra sta padella, mica te lo deve cantare Petrarca o un trovatore in langue d'oc.

Anonimo ha detto...

ma cosa vuol dire grafica datata o non datata alla moda o non alla moda, la grafica è una.
parliamo di progetto grafico. quello va oltre la moda.
progetto grafico significa coerenza del prodotto verso un obiettivo, citando Massimo Vignelli, essenzialità e compiutezza.
ebbene il dossier di Parigi possiede questo requisiti, quello di Roma no.

Anonimo ha detto...

A me mi sembrano pressoché impostati sugli stessi lineari, banali principi illustrativi.
COn la differenza che quello di PArigi entra nel merito, quello di Roma fa una retorica sulla "Grande bellezza", che già faceva schifo nel film di sorentino, figurati in una rielaborazione informativa.

Anonimo ha detto...

Olimpiadi di tangentari a Roma mafia capitale

Anonimo ha detto...

E' come quando tu fai un telefilm, una canzone, un articolo di giornale, al solo scopo di introdurre inserti pubblicitari o provocazioni subliminali, in chiaro o in scuro.
E' la ragione per cui l'industria delle multinazionali ha fagocitato ogni forma d'arte, per cui la musica moderna fa schifo, per cui i romanzi sono articoli di giornale allungati, e gli articoli di giornale sono monologhi da blog.
Il problema è che la bellezza nasce dalla gratuità, e se una volta quest'idea i committenti ce l'avevano, oggi si rende conto a dei trogloditi.
Per dire, siamo passati dai cortigiani di Lorenzo il Magnifico ai cortigiani di debenedetti o di mezzaroma.
E cacchio, c'è differenza.

acad ha detto...

Oui!oui! Isis! Le balle fait booom!!!

Anonimo ha detto...

ma famole a latina ste olimBiadi

Giovanni ha detto...

Intanto qualcuno si è fatto una bella pappata per produrre la bruchure. Conosco grafici che avrebbero fatto un capolavoro per 3000 euro, questa secondo me gliene è costati 20 mila. Già hanno cominicato a mangiare dalla brochure, insomma.
Così come fanno con tutti i materiali pubblicitari dello Stato, inclusi i siti Internet: i politici credono che un sito Internet costi milioni! (E non sto parlando del sito di Amazon...)

Anonimo ha detto...

Intanto è morta Ida Magli. Una delle solite bellissime pagine del tempo ricorda come non solo si opponesse all'immigrazione, ma la riconducesse a un vero e proprio programma di devastazione dell'occidente, portato avanti dalle stesse classi dirigenti. Insomma, ha riteorizzato la scimmiolandia profetizzata da tanta letteratura distopica.
Ecco perché non veniva mai interpellata né chiamata in causa.
Suggerisco a tutti i difensori della civiltà di fare man bassa dei suoi libri. Come sempre scopriamo post mortem di avere dei giganti in casa.

http://www.iltempo.it/mobile/cultura-spettacoli/2016/02/22/ida-magli-la-studiosa-dell-uomo-1.1511515

Anonimo ha detto...

Sempre in merito a scimmiolandia, vi consiglio un altro libro:
"Il cacciatore capovolto. Il caso Abel", di kirill chenkin.
Il libro fa cenno al sistema organizzato dal kgb per portare alla deriva la società occidentale, che è esattamente quello messo in atto dai tempi delle br a oggi da tutta la sinistra sindacale, terroristica, partitica, che corrompe tutta la società e la fa agire in un apparente normalità con scopi di propaganda, di spionaggio e di boicottaggio.
Non è detto che i mandanti del sistema attuale siano effettivamente i russi piuttosto che gli statunitensi, i cinesi, gli arabi o tutti insieme, fatto sta che il libro come se fosse niente descrive questo meccanismo diabolico e criminale, collaudato dal kgb.
Inoltre questo libro distingue finalmente tra servizi segreti, carini, rassicuranti, protettivi, e rete trasversale di militari corrotti che si ritorce contro i connazionali come efferato sistema di potere.
Se non vi va di comprarlo, prefazione e retro di copertina a scrocco.

Anonimo ha detto...

Per quanto riguarda le Olimpiadi, ormai è chiaro che ogni iniziativa pubblica in Italia ha genesi negli interessi di una ricorrente cerchia di infami.
Anche in casi confusi, come il rifacimento - distruzione dell'Eur, scava scava trovi sempre lui e loro.
A questo proposito Achille Occhetto, in una intervista al fatto, dice che in Italia "i gruppi di potere sono sempre gli stessi, al massimo cambiano la spalla al proprio fucile; sono i gruppi economici che comandano in questa economia neoliberista", ma essere realmente riformisti e liberisti significa "mettere l'economia sotto il comando della politica, passare dalla globalizzazione finanziaria a una globalizzazione democratica". Le lobby? "Solo negli ultimi anni è esploso questo dominio, soprattutto a livello europeo".
Sempre sul fatto, in un articolo sullo scandalo balducci- anemone, si osserva che "Tra verdini e Bertolaso il partito della cricca sembra più agguerrito che mai".
Come sempre, Franza o Spagna, purchè se magna.

Anonimo ha detto...

ieri 7 milioni di euro sequestrati alla mafia, per la manipolazione di appalti sulle energie rinnovabili.
Pure l'ecologia è un pretesto per incrementare il sistema criminale.
Figuriamoci le olimpiadi.
Nelle Marche hanno riempito i campi di pannelli solari, che costano più di quanto producano nei dieci anni di durabilità, e intossicano i campi per decenni.
probabilmente poi coprono quintalate di spazzatura , come succede per le bretelle autostradali. I paesi intorno ai campi coi pannelli solari hanno un tasso tumorale altissimo.

Anonimo ha detto...

una città che non ha neanche le strade asfaltate vuole le olimpiadi con impianti da terzo mondo e viabilità da quarto mondo....l'unica olimpiade per roma sarebbe quella della tangente.....

chenlina ha detto...

chenlina20160421
adidas nmd
louis vuitton outlet
toms shoes
michael kors uk
canada goose
jordan retro
michael kors outlet
oakley sunglasses
ralph lauren outlet
toms outlet
nike free run
hollister clothing
cheap nfl jerseys
gucci handbags
oakley sunglasses cheap
fitflops shoes
louis vuitton outlet
ray ban outlet
michael kors outlet
nike outlet store
jordan 3
adidas shoes
ray ban outlet
michael kors outlet clearance
michael kors outlet
christian louboutin shoes
gucci handbags
asics outlet
cheap oakley sunglasses
louis vuitton
michael kors handbags
michael kors handbags
cheap air jordans
coach outlet store online
michael kors handbags
true religion outlet
polo ralph lauren outlet
polo outlet
cheap nfl jerseys
michael kors purses
as

xjd7410@gmail.com ha detto...

ugg boots
louis vuitton handbags
ugg outlet
adidas originals store
timberland boots
canada goose coats
adidas originals
coach outlet
cheap toms
adidas shoes
michael kors purses
kevin durant 8 shoes
michael kors handbags
michael kors outlet
adidas outlet
michael kors handbags
lebron 11
celine handbags
jordan 13
adidas yeezy 350
uggs outlet
coach outlet
cheap jordans
ralph lauren outlet
ed hardy clothing
michael kors handbags
canada goose jackets
ugg boots uk
replica rolex watches
chenyingying20160810

ShareThis