Ancora tanti soldi buttati per i lavori del Giubileo. Ecco in video il geniale restauro del Colle Oppio

8 febbraio 2016

Ormai non si contano i post che abbiamo dedicato ai lavori del Giubileo. I soldi sono stati pochi, alcune decine di milioni di euro, e per fortuna che sono stati pochi: in ogni caso si è trattato di quattrini dilapidati, sprecati, impiegati per cambiare nulla o, talvolta, per cambiare in peggio una situazione peraltro già disperata di strade, piazze e aree verdi.
Lo strombazzato intervento a Colle Oppio resta a tutt'oggi lasciato a metà (mezzo parco è chiuso da transenne senza che vi sia nessun cartello di cantiere che riporti tempi e modi dell'intervento, ovviamente zero nome di ditta e direttore lavori), una parte è stata sapientemente restaurata ma è solo l'area prospicente al Colosseo, l'area-vetrina e ci si è limitati a modificare pavimenti e qualche blocchetto di travertino, per il resto neppure i muri sono stati migliorati: scarabocchi e graffiti dovunque. Mentre tutta la parte esterna del parco è ad ora ancora trasformata in una pericolosa e inquietante bidonville di fuochi accesi e tende piene di profughi che pare in piccolo la Jungle di Calais. 
E' un po' come asportare un tumore maligno ma farlo solo per metà della massa tumorale. E' ovvio che la parte restante in breve tempo tornerà a divorare l'organismo. Si è fatto esattamente così. Anche questa volta mandando al macero centinaia e centinaia di migliaia di euro. Unica nota positiva? Hanno chiuso con una catena, dopo anni, Via Luigi Cremona, una strada interna al parco utilizzata dagli studenti di Ingegneria (questa è la nostra classe dirigente...) per posteggiare le loro auto praticamente sopra i prati della Domus Aurea... Ora come faranno? 

22 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Tronca, fa l' unica cosa buona che puoi fare per questa citta' (di cui non te ne strafrega un caz*o) ed i suoi abitanti (che detesti): lascia il tuo mandato in anticipo e rivattene a Milano (che ami tanto ed in cui non vedi l'ora di tornare).Liberaci dal male, 3 milioni di cittadini ti supplicano. TRONCA VATTENE

Anonimo ha detto...

Ma se i "profughi" che hanno tentato lo stupro di gruppo a Colonia vengono giudicati poveri emarginati con cui bisogna essere più "inclusivi", come potete pensare che schiere di filippini di quarant'anni che campano a spese nostre da decenni e occupano il tempo accampati su un colle storico a giocare a pallone, siano considerati un problema?
Sono una risorsa!
Direbbe la boldrini.
Anzi, prevedono di concedere a ciascuno degli accampati un attico vista Celio a 2, 5 centesimi al mese.
In tutto ciò che c'entri Tronca, è un mistero.

Anonimo ha detto...

Le bestie che parcheggiavano sui prati me li ricordo quando studiavo ingegneria. Nulla e' cambiato da allora, soprattutto il corpo dei vigili urbani di Roma........

Anonimo ha detto...

D'altronde gli immigrati sono eccome una risorsa per il pd: grazie ai cinesi il semianalfabeta sala ha vinto le primarie a Milano. Poi non vi stupite se l'Italia diventa una grande Piazza Vittorio.
Marino e Renzi le primarie le hanno vinte grazie agli zingari, insomma, le ardite tecniche del pd ormai non possono fare a meno delle clientele extracomunitarie.
Viva viva i filippini che cuociono le braciole sopra la domus Aurea, e che tornano sempre buoni in un paese "democratico".

Anonimo ha detto...

Ricordiamo cosa accadde con la riapertura della Domus Aurea.
Poco dopo l'inaugurazione cominciarono a formarsi sulle volte antipatiche muffette verdi. Con una certa calma ci si accorse che a causa delle infiltrazioni d'acqua rischiava di crollare tutto, e la Domus aurea venne chiusa d'urgenza.
Prima domanda: ma nei primi restauri chi si era occupato delle verifiche della statica e della messa in sicurezza?
Dopo anni si è trovata una soluzione: estirpare gli alberi secolari e sostituirli con striminzite alberature che, ci potete giurare, finiranno spoglie e moribonde dopo qualche mese dalla piantonatura.
Seconda domanda: non ci sono alternative alla rimozione di decine di alberi secolari?
Terza domanda: c'è un responsabile delle immani spese dovute alla leggerezza nella prima apertura e ai lavori richiesti in seguito per rimediare?


Anonimo ha detto...

Marino aveva stanziato quasi 5 milioni di euro nel 2015 per un appaltone per il verde pubblico, per la gioia di mafiolandia. Appaltone fortunatamente bloccato.
Se ci fosse personale pubblico non si dovrebbero stanziare milioni di euro per finanziare gare e far dipendere dal caso l'adempimento di servizi che dovrebbero essere ordinari.

Anonimo ha detto...

unico responsabile dello scempio di colle oppio è il servizio giardini del comune di roma, hai voglia a prendersela co marino o tronca, andate negli uffici del comune

Anonimo ha detto...

Se anche fai il parco di Kensington, a che serve se non interviene la forza pubblica contro le acampade?
Ma con questi ribassi piuttosto ci fai un cortile carcerario:

Ville storiche: Colle Oppio: Impresa aggiudicataria: Ipomagi Srl - Ribasso 34,798 % -
Importo di aggiudicazione 293.409,00 euro

Anonimo ha detto...

Non solo ci è stato imposto l'osceno rally di Roma Capitale ma indovinate un po' chi è stato nel 2015 il promotore e finanziatore?
Banca etruria. Sette mesi dopo il tracollo.
Strano, vero?

Anonimo ha detto...

Saldi, il flop nelle vie dello shopping
«Affari» solo nei centri commerciali

Nell’ultima settimana di sconti, negozianti scontenti: meno 10 per cento delle vendite in centro. «Paghiamo una cattiva amministrazione della città e la mancanza di turisti»


Ahahahaha..
Mancherebbero i turisti a Roma????
Questa è bella, mai sentita prima d'ora...

Anonimo ha detto...

Marino si è ritrovato in una situazione che non sapeva gestire ! Penso che non sia colpa sua ! Semplicemente non era preparato !

Anonimo ha detto...

Probabilmente era impreparato...ma sempre meglio Marino del suo "integerrimo" predecessore Alemanno e del suo fanca**ista successore Tronca, imposto solo da schifose trame di potere Renzi-M5S-Santa Sede e scomodatosi a venire in una citta' che odia solo per compiacimento politico.Tronca, fa l'unica cosa buona che puoi fare per I circa 3 milioni di cittadini romani ( i quali detesti) e per la citta' che sei costretto a (non) amministrare: lascia il tuo incarico in anticipo per manifesta incapacita' e ritorna nella tua beneamata Milano. TRONCA VATTENE

Anonimo ha detto...

Quando i fasciocasaleggini saranno al potere non ci serviranno più parchi pubblici e affini, l'importante sarà essere sempre connessi a fare tutto in rete. Smettetela di vivere nel passato!

Anonimo ha detto...

Non sono d'accordo su Tronca. Scusami ma non mi risulta che il commissario vada in vacanza scappando dai problemi di Roma. Non mi risulta che strusci la carta di credito del comune. Piuttosto sta cercando di affrontare tutti i nodi lasciati da Marino. Affittopoli, Marino dice di aver scoperto, sarà pure vero ma non ha fatto nulla. Ripeto non è colpa sua, semplicemente non era un compito che poteva svolgere. Alemanno è stato tanto superficiale e impreparato quanto Marino ! Ma il secondo rivendica tutt'ora di essere stato un ottimo sindaco. Non escludo ci sia qualche disegno dietro, tipo far crollare le adesioni alla sinistra più sinistra. Mi stupisce Fassina, possibile non si sia accorto che Marino è un borghese che come ultimo atto ha nominato la caltagirone nel cda dell'auditorium ! Possibile che Fassina non si ricordi che Marino veniva contestato a San Lorenzo e a cinecittà davanti la chiesa di Don Bosco dagli stessi che dovrebbero votare sinistra ! Mah !

Anonimo ha detto...

In effetti è scandaloso che in una città ricca come Roma, piena di edifici inutilizzati e appartamenti vuoti, ci siano persone costrette a bivaccare nei giardini.

Anonimo ha detto...

Gli edifici inutilizzati sono perlopiù della chiesa. E quelli, casualmente, non vengono occupati e se vengono occupati vengono immediatamente sgomberati.
Quindi dovete rivolgervi altrove.

Anonimo ha detto...

Ma chi se ne frega di chi sono gli edifici? Se ci sono persone senza un posto decente dove abitare, non devono esserci posti inutilizzati. Occupare, sequestrare, espropriare, confiscare fa lo stesso, che lo facciano dei privati cittadini o le autorità fa lo stesso e anche che siano della chiesa, del comune, della regione, del sindacato, della vecchietta, del palazzinaro, dell'immobiliare: chissenefrega? Se un posto è vuoto da almeno 2 anni lo si usa e basta.

Anonimo ha detto...

Espropriare al Vaticano. Ahahaha la migliore battuta su questo blog degli ultimi sei mesi. Grande! (sul serio)

Anonimo ha detto...

E' ridicolo che ci sia gente che non ha mai lavorato in vita sua che pretende di essere mantenuta in immobili altrui, pretendendo pure di dettare legge.

Anonimo ha detto...

@Anonimo 2:59 PM Infatti l'integerrimo Tronca non ha bisogno di "scappare in vacanza come Marino": a lui basta dirottare i veicoli di pubblica utilita' per uso personale come fece nel 2011, quando mando' il suo caro figliolo a vedere la semifinale di coppa Italia tra Roma ed Inter con un mezzo dei VVFF (con tanto di autista)...uno del genere hanno avuto il coraggio di nominarlo come Commissario di una citta' di circa tre milioni di abitanti per finirla da scassare,mi sa che se dura fino alle prossime elezioni ci fara' rimpiangere persino Alemanno. TRONCA VATTENE

Anonimo ha detto...


Repubblica romaRoma, gli "uomini barbecue" tornano alla carica nel centro storico

chenlina ha detto...

chenlina20160421
louis vuitton
ray ban sunglasses
tory burch handbags
replica watches
ray ban sunglasses discount
tiffany jewelry
michael kors uk
toms shoes
air jordan 8
replica watches
louis vuitton handbags
ralph lauren uk
abercrombie and fitch new york
true religion jeans sale
kate spade
louis vuitton outlet
coach outlet
timberland outlet
air max 90
hollister uk
michael kors outlet
nike uk
michael kors
michael kors outlet
cheap jordans
nike sb
coach outlet
coach factory outlet
nike blazers
nike outlet
nike roshe run
ray bans
christian louboutin sale
jordan shoes
polo ralph kids
oakley sunglasses
ray ban sunglasses outlet
coach factory outlet
cartier watches
louis vuitton outlet
as

ShareThis