Area del Colosseo in condizioni mai viste. il cortometraggio definitivo. (Con aggressione)

14 maggio 2017

Proporre un video superiore a un quarto d'ora su un blog come il nostro può sembrare un'azione spericolata: chi mai avrà voglia di seguirlo tutto? E invece vi chiediamo questo sforzo, proprio a voi che tutti i giorni ci seguite e ci usate per capire la città e per avere chiavi di lettura. 
Ebbene amici, alcune cose richiedono tempo sono impossibili da sintetizzare (beh, certo, se avessimo avuto i soldi per un bravo montatore...) e devono essere esperite così, per intero. Questo cari signori è un pezzo di neorealismo a tutto tondo. Non il neorealismo poetico e speranzoso della fine degli anni Quaranta o degli anni Cinquanta, ma il neorealismo aggressivo, violento, mafioso, connivente e coatto di oggi.

Nel filmato c'è tutto e non ci vogliamo troppo dilungare col testo per non portarvi via ulteriore tempo perché già dovrete investire oltre 15 minuti quest'oggi. Però non dimenticate di notare: la sporcizia, le condizioni del verde, gli spazi comuni utilizzati come deposito per gli abusivi, la invasione delle bighe-segway dei venditori di giri turistici, sono dovunque in quantità allucinanti e hanno capito il gioco: a Roma già non ti considera nessuno se occupi suolo pubblico abusivamente in maniera stabile, se poi lo fai avendo sotto due rotelle (che tu sia una odiosa biga, che tu sia una bancarella semovente o che tu sia una macchina in divieto) allora quasi ti diranno bravo. Spaventoso l'assalto dei venditori di acqua, di quelli di selfie. Spaventosa più di ogni altra cosa l'assenza totale di controlli. Ciascuno fa quello che gli pare senza la benché minima deterrenza. Non c'è un centimetro quadrato dall'area libero dal controllo del racket organizzato degli abusivi: perfino alberi e cespugli non hanno più la loro reale funzione, ma sono i nascondigli delle mercanzie illegali da vendere. 


Qualcuno, e diciamo una cosa forte, avrà nostalgia dei camion bar. Almeno fino a qualche anno fa i turisti assetati non dovevano umiliarsi a comprare bottigliette dagli abusivi. 

La collina che fronteggia il Colosseo verso il Fagutale non è una discarica. È peggio. Perché almeno nelle discariche c'è chi si occupa del trattamento e soprattutto non ci sono persone che ci nascondono merci illecite o angoli dove si va a cagare. È evidente come l'economia criminale sia qualcosa di non marginale, di avvolgente e smisurato. La massa critica degli abusivi spesso equivale quella dei turisti. È pieno zeppo di zone, infatti, dove tutta questa popolazione assolve i suoi bisogni corporali. Il lezzo delle feci umane ormai è un tratto della città, sempre di più.

L'esperienza di visita dell'Anfiteatro Flavio (ma è lo stesso al Palatino, è lo stesso a Fontana di Trevi, è lo stesso a San Pietro e in decine di altri siti) è qualcosa di profondamente spiacevole. Questo rimane ai visitatori. Per chi osa dire qualcosa, come per chi ha effettuato il filmato, il rischio delle aggressioni si trasforma, come si vede al minuto, in certezza. Ma ora sicuramente arriverà qualcuno a dirci che in realtà è un vecchio filmato del 2014. Già, ma nel 2014 però i Fori Imperiali erano realmente presidiati e pedonali e non entrava chiunque come oggi (da mesi ormai l'amministrazione Raggi ha deciso di riaprire, senza avere il coraggio di ufficializzarlo, i Fori al traffico) e come chiaramente si vede dal filmato. Basterebbe questa triste considerazione per smentire i complottisti. 

32 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Quando si supera ogni limite, l'ultima frontiera per le cricche è rilanciare, invece di giustificarsi.
La situazione degli immigrati è questa: nessun Paese se li prende più, tranne l'Italia; la nostra guardia costiera si fa addirittura mandare quelli raccolti nelle acque altrui. Coff coff.
Le masse in arrivo saranno distribuite fra i comuni italiani, potete immaginare con che ulteriore collasso economico, turistico e culturale.
Bene, il commento dei radicali italiani di stamattina, qual è stato?
"Vediamo di non ghettizzarli".
Notare bene. Invece di assumere la posizione di difetto di promotori questo disastro, rilanciano e rovesciano la realtà.
La base di ogni crimine è la mancanza di dignità, è indubbio.
con lo stesso criterio di surrealtà, è possibile far percepire la piaga dell'abusivismo o delle licenze illecitamente concesse in un problema di sussistenza delle famiglie impiegate in questi circuiti, la violenza mafiosa che esercitano in una reazione alla minaccia di rimanere senza lavoro.
Proprio per evitare queste mistificazioni, la Costituzione, i codici e i regolamenti VANNO SEGUITI ALLA LETTERA, senza interpretazioni poetiche.

Anonimo ha detto...

Da quando si è insediata l'attuale giunta il degrado romano è cresciuto in maniera impressionante. La città sta sprofondando ma la Raggi non vede, non sente e non parla

Anonimo ha detto...

15 minuti dopo aver scritto che nel 2014 era tutto meglio e rosa e fiori non li investirò, userò meglio i miei minuti.ossequi.

Anonimo ha detto...

roma delenda est

Anonimo ha detto...

Basta cercare tra le pagine di questo blog per capire che questo degrado esiste da anni, anche e soprattutto durante le giunte di sinistra. Ai grillini si può imputare il fatto di non star facendo nulla per cambiare la situazione.

Anonimo ha detto...

M'hai detto poco!! Se avessi saputo che i cinque stelle non avrebbero fatto nulla per questa città avrei votato gli altri partiti, almeno quelli a non far niente erano più bravi e lo facevano meglio.

Anonimo ha detto...

roma è abitata al 70% da nullità e quindi gestita di conseguenza (gli amministratori sono espressione dell'elettorato)
se volete vedere lavori pubblici fatti bene cambiate aria:

http://www.romafaschifo.com/2013/03/gli-incroci-madrid-sono-cosi-hanno.html

http://www.romafaschifo.com/2013/04/in-un-qualsivoglia-parco-di-madrid.html

http://www.romafaschifo.com/2012/04/valorizzare-una-strada-ci-vorrebbe.html

Anonimo ha detto...

E I VIGGGGGGILI?

Anonimo ha detto...

un bel set di telecamere, e si risolve tutto spendendo molto meno (soprattutto impiegando molto meno tempo visto che non si può negare l'evidenza di un filmato).

Master Evo ha detto...

A me pare che ai grillini si possa imputare di non star facendo nulla punto. Non perchè stiano spaparanzati al mare a bere capiroske, ma perchè non riescono a governare, neppure nella pratica quotidiana. Io capisco che la gestione dei rifiuti sia un problema estremamente complesso, soprattutto quando tra le poche cose definite del tuo programma politico c'è proprio lo smaltimento intelligente, capisco che hai a che fare con una municipalizzata come AMA e non aggiungo altro, ma possibile che non riesci a levare la monnezza e tagliare l'erba intorno al COLOSSEO!!! In un altro post l'ho già scritto, ma qui il problema è che manco te ne accorgi che lasciare quell'area in quello stato è follia pura, e visto quanto sarebbe semplice rimediare vuol dire che questi problemi non riesci a vederli perchè non sai praticamente nulla di quello che succede nella città che stai "amministrando".

Anonimo ha detto...

Mah, di fronte a una situazione così io avrei chiamato subito "Io Segnalo".

Anonimo ha detto...

INVIATELO ALLA BBC, AL NYT COMUNQUE AI MEDIA INTERNAZIONALI

Anonimo ha detto...

Ma chi è stato aggredito? Il titolo dice "con aggressione", ma aggressioni non se ne vedono. Boh... Almeno quelli del PD qualche cartaccia l'hanno raccolta, questo che ha fatto il video dal titolo farlocco si è limitato a riprenderle col telefonino.

Anonimo ha detto...

Mi auguro con tutto il cuore, e per l'amore che provo per questa città ridotta ad un bordello, che tutti i principali giornali del mondo, come ha fatto il New York Times, mostrano questo inarrestabile schifo che circonda i nostri monumenti. Anzi, mando io a loro le foto!!!

Anonimo ha detto...

Mamma mia come rosica Enrico Testi. Co' sti tre colli de papero sur groppone che ha preso stasera.

Anonimo ha detto...


Chiamiamo le cose con il loro nome. Abusivi EXTRACOMUNITARI, dietro i quali c'è la mafia:

CATANZARO - Blitz di Polizia, Carabinieri e Guardia di finanza che hanno smantellato la cosca Arena di Isola Capo Rizzuto con il fermo di 68 persone disposto dalla Dda di Catanzaro. Gli indagati sono accusati di associazione mafiosa, estorsione, porto e detenzione illegale di armi, intestazione fittizia di beni, malversazione ai danni dello Stato, truffa aggravata, frode in pubbliche forniture e altri reati di natura fiscale, tutti aggravati dalla modalità mafiose. Nel corso dell'operazione anche un sequestro beni milionario.

La cosca Arena controllava a fini di lucro la gestione del centro di accoglienza per migranti di Isola Capo Rizzuto (Crotone). E' quanto emerso dall'inchiesta 'Jonny' che ha portato al fermo di 68 persone disposto dalla Dda di Catanzaro. La cosca, secondo le indagini, oltre alle tradizionali dinamiche criminali legate alle estorsioni esercitate in maniera capillare sul territorio catanzarese e crotonese, controllava anche il centro oltre a coltivare ingenti interessi nelle attività legate al gioco ed alle scommesse.

All'operazione, chiamata 'Jonny', hanno partecipato oltre 500 tra agenti della Polizia di Stato appartenenti alle squadre mobili delle questure di Catanzaro e Crotone, Carabinieri del Ros e del Reparto operativo - nucleo investigativo di Catanzaro e finanzieri del Nucleo di polizia tributaria e della Compagnia di Crotone con il concorso dei rispettivi uffici e Comandi centrali. I provvedimenti, disposti dalla Direzione distrettuale antimafia guidata dal procuratore capo Nicola Gratteri, sono giunti a conclusione di indagini coordinate dal procuratore aggiunto Vincenzo Luberto che, secondo gli investigatori, hanno permesso di smantellare la storica e potentissima cosca che fa capo alla famiglia Arena, al centro di articolati traffici illeciti nelle provincie di Catanzaro e Crotone.
Ci sono anche il parroco di Isola Capo Rizzuto, don Edoardo Scordio, 70 anni, e il governatore della Misericordia, Leonardo Sacco, 38 anni, tra le persone fermate nel corso dell'operazione "Jonny" contro la cosca Arena. Al centro dell'indagine, ed anche del fermo dei due personaggi particolarmente noti, c'è il centro di accoglienza richiedenti asilo di Isola Capo Rizzuto gestito dal 2012 dalla potente confederazione delle Misericordie. La struttura Sant'Anna, posizionata in una vecchia area militare, lungo la statale 106, è una delle più grandi in Italia ed è capace di ospitare oltre 1.600 persone al giorno.
Più volte, in questi ultimi anni, erano emersi possibili collegamenti tra la 'ndrangheta, la gestione del centro immigrati, collegamenti evidenziati nel provvedimento di fermo della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro.

Anonimo ha detto...

Più dei venditori quel che impressiona è il sudiciumaio attorno al Colosseo, cerco di immaginarmi una situazione simile nella zona di piazzale Michelangelo a Firenze, pure frequentata da migliaia di turisti. I venditori ci sono, ma i prati sono puliti.
Ma che schifo è questo? Nemmeno in India! A Roma sono crollate le basi minime del vivere civile.

Anonimo ha detto...

Un vero e proprio MERDAIO. E noi paghiamo le tasse per avere anche questo in cambio. DA VOMITARE.

Anonimo ha detto...

il fatto grave e` che i grillini ce la stanno veramente mettendo tutta.
stanno veramente operando al massimo delle loro capacita` che sono quelle che stanno dimostrando.
una volta ai ragazzini che rompevano le p.... si dava un calcio nel sedere, giusto per dar loro un poco di considerazione e perche` capissero quale era il loro posto.
oggi sono stati messi a governare roma,come possiamo meravigliarci del risultato?

Anonimo ha detto...

qualcuno ha detto "mai discutere con un imbecille, ti mette al suo livello e ti batte con l'esperienza"

Anonimo ha detto...

piccola correzzione al mio 2:52
togliere "imbecille" e mettere "incapace"

Anonimo ha detto...

io ce farei andare a pulire i penta-disonesti che negano l'evidenza e dicono che roma è pulita
poi aggiungono che e se anche fosse sporca la colpa è del piddì.
ma si può essere più ridicolmente disonesti di così?

Anonimo ha detto...

Su Google cliccare Colosseo abusivi e romafaschifo.
E appariranno anni di impostazione del porto franco per gli abusivi da parte della sinistra.

Anonimo ha detto...

non possiamo incolpare piu di tanto il m5s, in fin dei conti sono inconsapevoli di essere inconsapevoli (chiamasi circuito chiuso dell'ignoranza)
si facciano piuttosto domande i "consapevoli", perche` e` stato loro permesso di arrivare al governo di roma? e perche` non si fa niente di serio per cacciarli?

Anonimo ha detto...

ma si, continuiamo a fargli sanzioni amministrative che non pagheranno mai!!! E' come curare il cancro con acqua e zucchero..............

Anonimo ha detto...

oh raggina è inutile che scarichi la colpa sugli altri al colosseo un anno fa non ce stava la discarica che c'è oggi, è responsabilità tua stacce

Anonimo ha detto...

si vabbè, MA I VIGGGGGGILI?????? NDO STANNO I VIGGGGGILI???

Anonimo ha detto...

Mi sembra ovvio come dietro tutto ció ci sia mafia ed amministrazione.
LANCIAFIAMME DEI REPARTI SPECIALI?

Anonimo ha detto...

puo sembrare demagogia, ma e` una domanda seria.
secondo voi, i grillini ci sono o ci fanno?

Anonimo ha detto...

per 7,53
sbagli, dietro non c'e nulla, solo un desolante e totale nulla!
lo dimostrano i risultati

Anonimo ha detto...

no, niente lanciafiamme, ma qualche sacco di immondizia (meglio se fermentata dal sole) in campidoglio o davanti alle loro abitazioni potrebbe fare al caso giusto

Anonimo ha detto...

Ma figurati, grazie agli immigrati i più assurdi incapaci si RICICLANO nel sistem, con la spazzatura stanno a casa propria.

ShareThis