Intrappolati nella Metro B spaccano finestrini per fuggire. Il video dei fatti di sabato

22 maggio 2017

Parte la metro. Subito si arresta dopo un gran tonfo pauroso. Un rumore di aria compressa che esce all'impazzata. Polvere e fumo. La gente si spaventa dentro, siamo sulla Metro B a Castro Pretorio, è sabato. L'altoparlante parla di un guasto ma - come racconta Repubblica, unico giornale a riportare i fatti insieme a RomaToday - chi è dentro ai vagoni non si accontenta: siamo ancora in stazione e le persone pensano ad un attentato o ad un incendio e vogliono uscire immediatamente dal convoglio. Le porte però sono bloccate. Nel caos e nel terrore generale la gente inizia a spaccare i finestrini. A mani nude o con zaini e valigette. Alla fine del filmato si vedono le persone con gli arti insanguinati. La gente in preda al panico più assurdo esce dalle feritoie e si fa aiutare da chi è fuori, altri continuano a spaccare i vetri del treno.
Dopo qualche istante le porte si aprono da sole, qualcuno spiega che si è trattato del "semplice" guasto ad un compressore.




Il video ci racconta il livello di sfiducia e di assoluto nervosismo a fior di pelle che serpeggia negli utenti del trasporto pubblico. Tra incendi continui agli autobus, reputazione sotto i piedi della manutenzione Atac e caos dovuto alla sfilza di guasti sotto la metro, nessuno si fida più di nessuno e una rassicurazione ufficiale ormai non basta: tutti pensano che sia meglio scappare. Quella gente era assolutamente convinta che Atac le stesse facendo fare la morte del sorcio. Ed ha reagito istintivamente di conseguenza: in maniera profondamente irrazionale, probabilmente autosuggestionatisi l'un l'altro. 
Si è perso totalmente il rapporto fiduciario tra cittadino e istituzione. Questo è pericoloso. Ancor pericoloso che nessuno stia lavorando per ricostruire questo rapporto. Per ri-edificare attorno a istituzioni come Atac un percepito di autorevolezza.

"Erano le 15.30 di sabato per l'esattezza. Mi trovavo nella metro B alla fermata di Castro Pretorio" ci racconta Cécile, l'autrice del video. "Ad un certo punto si è bloccato il treno e si sentiva del fumo nell'aria. Abbiamo avuto una crisi di panico e abbiamo cominciato ad urlare: non avevamo mezzi per poter aprire le porte o per rompere i vetri. Allora abbiamo cominciato a rompere i finestrini coi piedi e le mani. Siamo dovuti passare attraverso i vetri rotti, perciò ci siamo tutti tagliati le mani e le gambe. E quando siamo tutti usciti dai vagoni abbiamo visto che dalla coda del treno usciva fumo. Dopo l'accaduto nessun membro dell'Atac o della Polizia o dei controlli ha preso in mano la situazione. All'esterno qualcuno per fortuna aveva chiamato delle ambulanze, per precisione tre, ma questo sempre indipendentemente dai responsabili della sicurezza di Castro Pretorio".

Un fatto gravissimo (prontamente messo sotto al tappeto, zero dichiarazioni tra l'altro da parte della politica) sotto vari punti di vista che risulta ancor più folle guardando il filmato che Roma fa Schifo è in grado di divulgare. Una ennesima scena di assoluto delirio urbano che sarebbe impensabile in qualsiasi altra capitale occidentale. Con vittime gravi che, come di consueto, non ci sono state solo per via della buona sorte.

131 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Non lo sapevo.

Anonimo ha detto...

magari lo hanno fatto perche' i finestrini erano completamente coperti di graffiti e non riuscivano a capire cosa stava accadendo.....

Anonimo ha detto...

Quanto successo è di una gravità inaudita e penso che solo per fortuna si sia evitato il peggio...
Purtroppo il rapporto di fiducia fra cittadino ed istituzioni non esiste da anni, basti pensare a quanto successo sulla Concordia, dove in barba alle rassicurazioni i passeggeri si sono praticamente autogestiti il salvataggio, o andando ancora indietro nel tempo per tornare a Roma, dove un derby fu sospeso in quanto l'intero stadio Olimpico diede più credito a quattro ultras che alle parole delle istituzioni.
E' triste, ma benvenuti in Italia...

Anonimo ha detto...

Tonelli ha detto votate a' Raggi e questi sono i risultati. Continuità assurda con Inetto Marino e Aledanno

Anonimo ha detto...

Dati i tempi che stiamo vivendo, non sarei tanto sicuro che in una situazione analoga la gente avrebbe reagito diversamente a Parigi o New york. Qui non si tratta di sfiducia verso l'Atac, ma della paranoia imperante causata dai fatti di cronaca legati al terrorismo. Anche il guasto alla centralina che ha fermato il traffico ferroviari da e su Termini Venerdì scorso ha generato scene di panico incontrollate, come mi ha testimoniato poco fa una collega che si è trovata invischiata in quel caos. Non hanno fatto in tempo a dare l'annuncio di quanto stava accadendo che già i passeggeri si riversavano sui binari in preda al panico. Bei tempi, non c'è che dire...

Anonimo ha detto...

In genere non concordo con questo blog e spesso vi rispondo male ma oggi finalmente leggo un articolo intelligente che esprime concetti che andrebbero divulgati fra una cittadinanza inferocita. Questa mancanza di fiducia è palese e grave ed influisce negativamente sulla vita della città a tutti i livelli e sul lavoro di noi tutti.
A ciò si aggiunge la pur comprensibile paura di attentati.
Nel caso in questione è stata più pericolosa la folle reazione dei passeggeri rispetto a ciò che è accaduto.

Anonimo ha detto...

Da noi a Milano queste cose non accadono

Anonimo ha detto...

Pazzesco

Anonimo ha detto...

Su Facebook si tirano palle di merda in faccia sotto forma di post, nella vita basta un niente ed iniziano ad urlare U U U A A A spaccando tutto. Praticamente la gente è regredita allo status di scimmia senza che se ne sia accorta.

Anonimo ha detto...

Prima di sparare sentenze, mi chiedo se qualcuna sappia realmente cosa sia accaduto.
E' una domanda reale, perché io non lo so.
Mi sembra che ogni porta abbia un dispositivo di apertura di emergenza, cioè la leva posta in alto che serve a sbloccare la porta stessa.
Dopo, è necessario aprire a mano la porta (non si apre automaticamente, dopo aver tirato la leva).

Mi domando se qualcuno ha attivato correttamente la procedura d'emergenza (cioè ha tirato la maniglia si sblocco e poi aperto a mano la porta) oppure no.

Nel primo caso, allora vorrebbe dire che il sistema di sblocco di emergenza non ha funzionato, e si tratterebbe di una cosa di assoluta gravità, da imporre il sequestro immediato a tutti i convogli.

Nel secondo caso, allora il problema sarebbe dovuto alla inadeguata conoscenza della procedura di apertura di emergenza, causata probabilmente dal pessimo stato della apposita segnaletica.

In ambo i casi, mi pare che ci siano cose concrete su cui lavorare, prima di blaterare sui massimi sistemi, o su cose impalpabili come la fiducia dei cittadini nelle istituzioni.

Anonimo ha detto...

1245 Pura saggezza. Il meccanismo di apertura d'emergenza presuppone che la porta si apra in ogni caso. Se la procedura e' complessa deve essere chiaramente illustrata (anche se per quasi tutti l'idea e' che tirando l'apposita maniglia la porta si apra ... da qui magari l'ulteriore panico) Se l'apertura d'emergenza non funzionava comunque ... in caso di vero incidente fuori da una stazione che succedeva ?

Anonimo ha detto...

Io quasi quasi scommetterei che se fosse possibile vedere le registrazioni delle telecamere poste nell'atrio della stazione (non quelle al pino binari) si vedrebbero gli addetti scappare a gambe levate non appena udito il botto e visto sui loro monitor la gente che correva.
Prima ancora bisognerebbe però sapere con precisione chi c'era e se c'era...

Anonimo ha detto...

...aggiungo: e chi ci DOVEVA essere.

Anonimo ha detto...

Quanto distante risulta Roma dagli impegni sottoscritti ad Aalborg già nel lontano 1994?
Le politiche amministrative degli ultimi 20 anni in materia urbanistica, servizi, trasporto pubblico, energia, qualità della vita, sono state coerenti con la Carta di Aalborg?
https://www.comune.roma.it/pcr/it/newsview.page?contentId=NEW127014

Anonimo ha detto...

Andati a firmare per il referendum che rottamerebbe finalmente Atac (e con lei scenette pietose xome queste) vero? http://mobilitiamoroma.it/ non so quanti giorni mancano per la fine della raccolta firme ma fatelo se volete VERAMENTE dare una speranza a questa città

Anonimo ha detto...

quei bidoni di metro già è tanto che circolano, e ci vogliono i tappi per le orecchie, per il rumore che fanno.
rioma è abitata da:
80% rozzi cafoni trogloditi ed incivili, compresi ora immigrati aggiunti
20% gente leggermente piu' civile, compresi pariolini arricchiti ed avvocati che raramente prendono la metro.

Sai cosa gliene frega se succed qualcosa la sotto?

A chi vuole la privatizzazione, tpl, il privato, fa passare gli autobus uno ogni ora, quando paga gli stipendi, altrimenti settimane intere senza servizio

Anonimo ha detto...

un viaggio la sotto, in quelle condizioni, non vale neanche 0.75 euro, figuriamoci il furto di 1.50 euro. Organizzatevi come me, uscite prima e andate a piedi, fa anche bene alla salute, almeno non pagate per quello schifo.

Anonimo ha detto...

Atac pubblica nessun appalto ad amici PD e radicali

Anonimo ha detto...

su quelle nuove, non riescono a mettere neanche un filo di lubrificante nei giunti tra le carrozze, mentre circolano si sentono dei cigolii ridicoli, come fossero un giocattolino difettoso cinese. E degli zingari che suonano con gli amplificatori, vogliamo parlarne? Il tutto a 1.50 euro. Girate l'europa, e vedrete come stiamo messi.

PS negli ex paesi comunisti, ai tempi del comunismo mangia bambini e cattivo, le metro viaggiavano puntuali, pulite, ed il prezzo del biglietto era talmente basso e giusto che non c'erano barriere, e tutti facevano il biglietto, e nessun controllore girava, mai.

Anonimo ha detto...

Che qualunquismo! Sempre le solite % come se uno conoscesse tutta Roma. A Milano stanno peggio

Anonimo ha detto...

Serve un bell'incendio in cui muoiano 100 persone, come topi. Magari a quel punto capiranno quelli del PD il DISASTRO a cui hanno portato Roma, l'Italia, l'Europa.
Forza Virginia

Anonimo ha detto...

Veramente, a Milano le metro funzionano, sempre italia è, di sicuro meglio di roma è, di molto, chi se ne frega se non cianno er cupolone e li tramonti trasteverini, almeno al lavoro arrivano in orario e sicuri.

Anonimo ha detto...

2.13pm si, se aspetti Virginia tua, vedi che fine facciamo, ma ci siamo quasi, eh?
Interrompessero il sevizio delle metro, se tanto la gente deve rischiare la vita perchè schiacciata da fughe dettate dal panico, per episodi come questo.

Anonimo ha detto...

La Raggi ha detto che Atac è il fiore all'occhiello dei romani (che non lo sapevano ovviamente). Non mi stupirebbe se pensasse la stessa cosa della metro.

Anonimo ha detto...

Si effettivamente le metro a Milano, tranne alcuni casi funzionano bene, purtroppo anche lì stanno distruggendo il trasporto pubblico, tagli alle corse, tram vecchi, durante la settimana solo 5 linee notturne e poi purtroppo degrado dappertutto. Siamo in Italia

Anonimo ha detto...

2:13 PM

di sicuro il primo effetto devastante si può riscontrare al tuo unico neurone...
#eallorailpd??? ahh, giusto, quello è il partito che tu ti auguri causi un disastro di un centinaio di morti...
che cazzo dici?
senso del ridicolo, assente???

Anonimo ha detto...

2:13 PM

l'italia??? l'europa??? il mondo???

nooo, ha causato la rovina dell'intera costellazione, non te ne sei accorto?

ti auguro di perire nell'incendio che tanto ti auguri, coglione

Anonimo ha detto...

Eh sì infatti se atac dovesse essere privatizzata la Bonino diventerebbe DG e Cappato presidente. Comunque mi raccomando, atac pubblica, non priviamo i cittadini di tale eccellente servizio che tutto il mondo ci invidia.

Anonimo ha detto...

Ha ragione 12.38, non è questione di pd 5 stelle alemanno o cazzimperio, è qualcosa di più sistemico e grave, stiamo regredendo allo stadio dell'australopiteco, fateci caso

Anonimo ha detto...

Pure Schettino ha detto "guaglio', tornateven' rint' 'e cabbine e statevenn' tranquill' che stà tutt' sott' condroll'", poi ci sono scappati 32 morti.............

Anonimo ha detto...

I radicali sono quelli che sostenevano Giochetti e cambiano corrente come tira il vento. Poi veda come gestisce il privato. Ha presente Roma Tpl, non hanno soldi per fare manutenzione e oggi per loro è già in vigore l'orario estivo e pagano i dipendenti ogni 3 mesi. Atac pubblica ma certo con una dirigenza diversa che cambi veramente le cose, cosa ne sa Fantasia di tpl. Confido in Rota che qui a Milano ha fatto bene.

Anonimo ha detto...

Ops. Commento per il difensore dei Radicali

Anonimo ha detto...

Per vedere una metro seria non occorre andare fino a Milano ..... andate a vedere la linea 1 di NAPOLI ... e non dico altro .. certo che se le maniglie dell'apertura di emergenza non hanno funzionato è veramente roba da galera ..

Anonimo ha detto...

Linea 1 belle stazioni, ma la metro passa ogni 10 min ed i treni sono quelli scartati a Milano e sono piuttosto vecchi

Anonimo ha detto...

3.38pm certo che se le maniglie dell'apertura di emergenza non hanno funzionato è veramente roba da galera

...figurati se ce lo faranno sapere, se faranno un'inchiesta, e comunque diranno che è tutto ok.

Ma basta guardare lo stato generale per rendersi conto della manutenzione, quella metro fa schifo, e se posso io vado a piedi o scelgo mezzi pubblici alternativi, meglio 15 minuti in più che rischiare la vita o dover ascoltare obbligatoriamente musica a tutto volume, oppure lo stridio in curva e sugli scambi, una cosa veramente da quarto mondo.

Anonimo ha detto...

Mezzi pubblici non mi avrete mai... SCOOTER A VITA

Anonimo ha detto...

Atac pubblica lo ha detto Virginia, ehm il milanese Casalergio.

Anonimo ha detto...

abbandonato lo scooter in primis per come "guidano" i romani, ormai molte persone passano col rosso anche senza visuale e vogliono avere ragione!
E poi per l'eccessivo costo di:
assicurazione
benzina
manutenzione

e il rischio di furto o incendio

A Parigi o Milano, te la cavi con la metro, non serve alcun scooter.

Anonimo ha detto...

> ti auguro di perire nell'incendio che tanto ti auguri, coglione

a tuo padre, a tuo fratello, a qualche nonno morto ovviamente
detto questo beh sí, é ora che il popolo capisca chi siano i suoi nemici

quelli del PD appunto

e 100-200 morti in piú in meno, pescati a caso tra qualche romano sono (purtroppo) il prezzo da pagare

forza virginia, avanti cosí

Anonimo ha detto...

http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/17_maggio_22/roma-morta-16enne-travolta-sabato-un-taxi-san-giovanni-638bbd1c-3ef1-11e7-a386-529fb6dcf067.shtml

A Roma prendete il TAXI

Anonimo ha detto...

a proposito di controllori atac, secondo me quelli messi adesso, che sono dipendenti presi dalle scrivanie, non sono neanche pubblici ufficiali, non hanno potere di fermo, quindi se ti trovano senza biglietto, non possono fermarti, visto con i miei occhi gente senza documenti che andava via dopo breve discussione.

Anonimo ha detto...

A dirla tutta 'sto post mi sembra una gran cagata, con la quale si cerca di spalare una volta di più merda sulle istituzioni e sui lavoratori anche quando non ce n'è bisogno!
Non capite e non sapete un accidente degli effetti psicologici ed imitativi provocati dal panico, che hanno avuto un ruolo di primo piano nella faccenda, quindi perchè associare la sfiducia dei romani verso le istituzioni alle scene di panico accadute?
Post veramente inutile, squallido e vergognoso, spero che chi lo ha scritto ci si trovi lui in una situazione del genere, così capirà.

Anonimo ha detto...

Virginia Raggi:

"Atac è fiore all'occhiello dei romani."

Delle due l'una: o quelli precedenti hanno lavorato bene (e non se n'è accorto nessuno), o Virginia Raggi è impazzita.

Anonimo ha detto...

a roma fate come ve pare, ma magari quando è rosso non attraversate...

Anonimo ha detto...

“Dimettiti Ignazio Marino
Pè colpa tua s’attappa il tombino”
Gridava il pentafesso
come n’ ossesso
avido di potere senza freno a offese
teleguidato dal Casaleggio milanese.
Almeno col marziano eran temporali forti
ieri pe ddu gocce pe poco nun semo morti
e allora mò strillo puro io, basta co’ li torti
“Tojetemela da la vista ‘sta virginea raggi
Daje abbasta, fora da’sti paraggi
Nun vojo passà altri maggi
A scanzà monnezza e scarafaggi
Il mite e ricco turista smetterà i su’ viaggi
E nell’Urbe lurida non farà più passaggi.
I 5Strilli se son litigati già ‘ na dozzina d’assessori “saggi”
ma alle lerce strade nostre manco n‘par de lavaggi.
“Dimettiti bamboccio d’un grillino
Pe’inerzia tua s’attappa ancor di più il tombino”

Anonimo ha detto...

in qualsiasi altra realtà per un episodio come quello di ieri si sarebbe dimesso tutto il direttivo ATAC.

Anonimo ha detto...

basterebbe non pagare PIU' il biglietto ed entrare con forza in massa nelle
metro di roma......

bat21 ha detto...

Io NON sono un difensore dei radicali ma del buon senso. Avere un tpl che serve solo a dare posti di lavoro nella più becera tradizione meridionale abbrutisce la società e appesantisce i conti che poi devono essere ripagati da altri. Roma si salva solo se inizia ad efficientarsi e lo può fare solo se si priva della sua zavorra più pesante ovvero Atac http://mobilitiamoroma.it/ romani dimostrate di non essere irrecuperabili, dimostrate di avere orgoglio e consapevolezza ed andate a firmare per chiudere atac, mandare a casa i 12000 dipendenti e far venire per esempio Arriva tedesca o l Atm milanese o la Ratp francese. Dimostrate di essere meglio di quanto state facendo vedere! E chiedo alla redazione di coprire maggiormente il tema perché e' cruciale, assolutamente centrale e fondamentale per il futuro di Roma.

Anonimo ha detto...

Se ATAC gia’ si presentasse meglio al pubblico sarebbe piu’ credibile in situazioni cosi’. Non c’e’ mai un annuncio, a Termini linea A per dire, la gente che aspetta sta tutta accalcata alla base delle scale mobili e il resto della banchina e’ vuoto, una situazione pericolosa e inefficiente, perche’ crea ritardi nel salire sui vagoni. Oh mai che si sia sentito un annuncio di distribuirsi su tutta la banchina, come si sente tutti i giorni a londra all’ora di punta. Solo musichetta pop e video di sfilate di moda, azzeccatissimi poi visto il passeggero medio.

Gli unici due annunci che ho mai sentito sono “si avvisa che ci sono borseggiatori in stazione” e “se prega de allontanasse daa’ lineaggialla”. Ok meglio che niente, ma come fa un’azienda cosi’ a ispirare fiducia quando c’e’ di mezzo la sicurezza?!

Anonimo ha detto...

Ma per favore ma che ti inventi, pensa ai problemi di Milano. Noi romani non dobbiamo dimostrare nulla. I 12.000 dipendenti mangiano a casa tua. Bisogna cambiare dirigenza non fare di tutta l erba un fascio c'è tanta gente che lavora onestamente

Anonimo ha detto...

Che ne sai se non ci vivi?

Anonimo ha detto...

A bat21 ma per favore che dobbiamo dimostrare noi romani, cioè continuare a favorire PD e PD-L con la complicità dei radicali a far mangiare sempre gli stessi personaggi. Fattene una ragione non ci sono più loro che se so mangiati tutto, pensa un po a Milano ce sta Sala, penso che peggio di così non può andare altro che Mafia capitale. Svegliatevi!!

Anonimo ha detto...

Concordo in pieno. Ma questo è il livello di RFS

bat21 ha detto...

Milano non e' un cesso Sala o non Sala. Il punto e' che la capitale non si regge sulle sue gambe, o recupera efficienza o fa la fine di qualunque città del mezzogiorno. Se non vi mettete nella zucca che di stato non si può campare e che si deve produrre e' finita. L unico modo per dimostrare questa consapevolezza e' manifestare la volontà di rompere con la mentalità parassitaria del clientelismo privatizzando Atac. Fatelo e dimostrerete che Roma non e' finita e ha un futuro

Anonimo ha detto...

A Milano? Abito lontano dalla metro alla fermata, più vicina, ci arrivo con lo scooter il bus non passa mai! forse a Parigi viste le tante linee di metropolitana!

Anonimo ha detto...

Milano non è un cesso? Mi sa che vivi da un altra parte! Qualche esempio: via Padova, stazione centrale, poi vediti qualche segnalazione su Milano today. Ah forse vivi in quelle 2 strade sistemate al centro. Un milanese che da lezione di clientelismo! Ah ah

bat21 ha detto...

Tranquillo che io faccio avanti ed indietro da centrale tutti i giorni visto che sono pendolare. E dire che Milano sia clientelare fa ridere i polli veramente ;). Se Milano e' clientelare cosa e' Roma? Parlano per me i dati di residuo e i tre Salvaroma che hanno salvato Roma a spese di tutti coloro che producono. Torno a dire VOTATE PER IL REFERENDUM e dimostrate che non tutto e' perduto.

Anonimo ha detto...

Ahahahah ahahahah ahahahah ahahahah.

Anonimo ha detto...

Agghiacciante, quarto mondo, marinosturailtombino, raggggirati!!!!!!

Anonimo ha detto...

Bat21 sei un costruttore di bus?

Anonimo ha detto...

Basta con questa visione di Roma, alla Tonelli. Poi sta storia che solo voi producete mi fa ridere. Con tutti i soldi che Renzi e il Suo porta borse Gentiloni ha fatto Piove su Milano non siete in grado di rende decente una città grande come 2 municipi di Roma. Ancora con sto referendum dei radicali, basta PD e simili. Ripeto nulla da dimostrare. Roma deve guardare a vere città Europee, non ad una città dalla mentalità provinciale come Milano.

Anonimo ha detto...

9.44 pm, il fatto che a milano sono riusciti a farsi piovere i soldi e gli eventi è semplicemente dovuto all'insipienza dei politici nostrani che erano impegnati a raccattare mazzette dai mafiosi di quartiere.

Anonimo ha detto...

Si si e come no. Infatti chi ha fatto dimettere Marino dal notaio e con quale scopo? Ma per favore, il figlio segreto del Berlusca, stava per perde pure Milano. Basta chiacchiere

Anonimo ha detto...

Il romano che si affanna a dimostrare al milanese che Roma è meglio è a dir poco patetico. Come voler vendere gli orologi agli svizzeri. L'efficienza e la puntualità dei milanesi è proverbiale. Io (romano) lo constato ogni volta che mi reco nella città meneghina. La qualità del servizio del trasporto pubblico romano è di una tale sciatteria che sarebbe solo da nascondersi. E invece parla, il disonesto. Intellettualmente disonesto due volte. La prima perché pensa di cavarsela addossando tutte le colpe al management. Avevamo un ottimo DG, si è fatto di tutto per farlo dimettere. Non raccontiamo stronzate, in Atac i sindacati la fanno da padroni da 50anni. E i risultati si vedono. La seconda perché vorrebbe far passare i radicali come di parte. Guarda che l'Onestà i radicali ai cinque stelle gliela insegnano, non fare il furbo e vai a fare la propaganda da qualche altra parte.

Anonimo ha detto...

Mi fai pena non hai un minimo di dignità parli a vanvera, vedi bene Milano e poi mi dici. Sono un tecnico non un politico e non voto 5 stelle. Radicali onesti, Magi non si è ancora reso conto che hanno aperto la metro C è non sa nemmeno quanto hanno speso fino ad adesso, per non parlare della loro capacità di volta gabbana, una volta a destra una volta a sinistra. E soprattutto non sono romano. Sono nato e cresciuto a Milano.

Anonimo ha detto...

Ps disonesto sei tu che voti PD e speri di mangiare ancora con loro

bat21 ha detto...

maggio 22, 2017 9:44 PM vogliamo confrontare il residuo fiscale lombardo e laziale? Vogliamo confrontare ATM e ATAC? La narrazione che ho fatto è anche troppo all'acqua di rose.

Anonimo ha detto...

Che patetici questi romani che dicono, che a Milano va tutto bene sembra Zurigo e stanno ancora a vive a Roma, ma trasferitevi di corsa. Voler bene a sta città non vuol dire stare dietro una tastiera a criticare, ma dare una mano a cambiare le cose.

Anonimo ha detto...

Ma pensa a quanti soldi pubblici vi siete rubati e quanti indagati avete. Milano non è la Svizzera è Italia. Stai a Milano tranquilli pensa ai tuoi di problemi, stai sempre su sta pagina a criticare non hai una vita privata?

Anonimo ha detto...

Guarda che non funziona più. È perfettamente inutile che cerchi il nemico anche laddove non c'è. È una vecchia tattica che hanno sempre usato i vecchi partiti politici. Se non sei di Milano allora taci. Sono romano doc, mai votato PD e ne ho i coglioni pieni di questo trasporto pubblico. E ho votato cinque stelle. Non sei tu che mi vieni a dire cosa bisogna fare per Atac dopo 50 anni che usufruisco del suo servizio disastroso. Capito buffone? Ripeto, sciacquati la bocca quando parli dei radicali, ti risparmi una figura di merda.

Anonimo ha detto...

maggio 22, 2017 10:06 PM che metodo mafioso è? Si zittiscono le persone che la pensano diversamente? Rettighieri era un ottimo DG, ora c'è Rota, a Milano ha fatto molto bene, eppure Sala l'ha cacciato! Mi dia Lei una spiegazione ! La politica ed i sindacati mi dispiace per Lei, se ne faccia una ragione, sono anche in ATM.

Anonimo ha detto...

Agghiacciante

Anonimo ha detto...

RAGGirati!!!!

Anonimo ha detto...

maggio 22, 2017 10:46 PM non ha argomenti e passa agli insulti. Tipico stile mafioso, tipico del blog e di chi vota la vecchia politica altro che 5 stelle.



Anonimo ha detto...

Marinosturailtombino!

Anonimo ha detto...

Quarto mondo !

Anonimo ha detto...

Agghiacciante direi

bat21 ha detto...

Due secondi di ricerca http://www.infodata.ilsole24ore.com/2016/09/08/trasporto-pubblico-atac-vs-atm-il-confronto-roma-milano/ VOTATE PER LA MESSA A GARA EUROPEA DEL SERVIZIO DI ATAC

Anonimo ha detto...

Quarto mondo
...

Anonimo ha detto...

Scooter a vita. Chi dice metro e un poracci che non vuole permettersi 300e di assicurazione.

Anonimo ha detto...

Perdonami, ma da uno che scrive #marinosturailtombino che cosa ti aspetti? Sono degli avvoltoi e basta. E dannosi pure.

Anonimo ha detto...

Fonte attendibile il sole 24 ore di Milano. Resta a Milano e fatti na vita bat 21. E poi nel 2019, per legge anche tpl Milano a gara, mi dispiace. Ma come si sta con 5 sole linee notturne dal lunedì al venerdì. E il tram 23? Vai PD, vai Sala

Anonimo ha detto...

Rispedisco ai mittenti un termine che nemmeno ho il coraggio di pronunciare ma che evidentemente attiene al vostro modo di fare. Vedo con piacere che ho toccato i nervi scoperti, la vostra reazione scomposta è eloquente. Complimenti soprattutto per il riferimento al blog, una frase davvero infelice ma che spiega molte cose.

bat21 ha detto...

maggio 22, 2017 11:05 PM danno fastidio i numeri vero? Come sono impietosi. Te ne potrei portare altri mille ma già questi vanno bene, inutile proseguire. La rimodulazione dei mezzi a Milano non ha creato disagi caro mio. Io non ho subito conseguenze. VOTATE PER LA LIBERALIZZAZIONE DEL SERVIZIO

Anonimo ha detto...

Ma vostro di chi? Pensa di insultare il prossimo e poi si aspetta un bravo! Per fortuna i romani come Lei sono la minoranza! Continui con la vecchia politica, i vecchi politici, il negare l'evidenza! Impari ad ascoltare anche le opinioni diverse dalla Sua , rispondendo nel merito non con insulti, faccia una buona notte.

Anonimo ha detto...

Ops per il romano doc

Anonimo ha detto...

A bat21 fatti una vita. Di Milano non me ne importa niente. Per me conta 0. Non ti montare la testa.

Anonimo ha detto...

La situazione a Roma è veramente da quarto mondo....veramente agghiacciante.

cittadino residente ha detto...

Esatto, come gia' avviene negli autobus!

Anonimo ha detto...

E quindi? Ancora stai qui?

Anonimo ha detto...

Dai tranquillo non ti fare il sangue amaro se ti hanno scoperto! Ciao troll

Anonimo ha detto...

Ah perché è vietato lamentarsi? Cioè se uno si lamenta deve andarsene? Ma come cazzo ragioni?

Anonimo ha detto...

Agghiacciante veramente.

Anonimo ha detto...

Agghiacciante veramente al quadrato questi troll

Anonimo ha detto...

Agghiacciante.

Anonimo ha detto...

PIU CHE IL RESIDUO FISCALE, CONFRONTIAMO LA PRESSIONE FISCALE!!!

CIOE':


Sulle addizionali regionali si consuma la vera punizione per i romano/laziali, a causa dell'insipienza amministrativa de noantri.

Aliquota del 3.3% con esenzione sotto i 15k noi.

Aliquota massima del 1.73% per redditi sopra i 75k Loro.



Sono soldi veri eh,

centinaia e centinaia di euro che ogni anno noi paghiamo in più,rispetto all'italiano medio.


Ottimo anche il raffronto fiscale.

Noi paghiamo lo 0.9% di addizionali comunali sull'Irpef, e sono esenti i redditi sotto i 12mila euro.

I meneghini pagano lo 0.8%, e sono esenti i redditi sotto i 21mila euro.

La differenza imponibile esenta a Milano - de facto - le classi medio piccole - operai, impiegati, commessi, la working class vera.

Da noi sono esenti solo pensionati al minimo ed evasori fiscali...pagamo tutti.



PERTANTO O OTTENIAMO SERVIZI ALL'ALTEZZA DI QUANTO SI PAGA, OPPURE CHIUNQUE CI SIA IN CAMPIDOGLIO VA CACCIATO A CALCI NEL CULO!!

Anonimo ha detto...

Finalmente uno che ragiona c'è!

Anonimo ha detto...

maggio 22, 2017 10:46 PM agghiacciante non ha capito se ha votato raggi o giachetti

Anonimo ha detto...

A Milano ti dico solo che usano i treni degli anni 60 (data dell'apertura) revampizzati e voi che vi state a preoccupare delle Mb 100 degli anni 90, comunque potete dire per una volta la verità? A Roma la metro nelle ore di punta specialmente funziona non dico benissimo ma attese che sono di 2-3 minuti o almeno non l'aspetti magari 15 minuti come a Napoli, quindi per favore evitate di dire balle, recentemente sto vedendo anche che i treni li ripuliscono molto più spesso; in questo caso è successo un guasto, succedono in tutte le città del mondo! Si è scatenato il panico perchè avevano già pensato tutti che fosse un attentato.

Anonimo ha detto...

Dimettiti Ignazio Marino
Pè colpa tua s’attappa il tombino”
Gridava il pentafesso
come n’ ossesso
avido di potere senza freno a offese
teleguidato dal Casaleggio milanese.
Almeno col marziano eran temporali forti
ieri pe ddu gocce pe poco nun semo morti
e allora mò strillo puro io, basta co’ li torti
“Tojetemela da la vista ‘sta virginea raggi
Daje abbasta, fora da’sti paraggi
Nun vojo passà altri maggi
A scanzà monnezza e scarafaggi
Il mite e ricco turista smetterà i su’ viaggi
E nell’Urbe lurida non farà più passaggi.
I 5Strilli se son litigati già ‘ na dozzina d’assessori “saggi”
ma alle lerce strade nostre manco n‘par de lavaggi.
“Dimettiti bamboccio d’un grillino
Pe’inerzia tua s’attappa ancor di più il tombino

Anonimo ha detto...

Aiuto bat21 che si fa i discorsi da solo mo ce sta uno che dice d esse romano doc e vota 5 stelle, a quando il prossimo personaggio?

Anonimo ha detto...

Cioè te stai con le poesie addirittura. Voi state male. Agghiacciante

Anonimo ha detto...

Animi agitati stasera? Io tifo il romano doc che vota 5 stelle e che difende i radicali che sostenevano Giachetti, .. che al mercato mio padre comprò!

Anonimo ha detto...

Dai almeno se ride un po'!

Anonimo ha detto...

Ah non succedono? 26 Settembre 2012 ti dice qualcosa?

Anonimo ha detto...

Oh finalmente uno di buon senso!

Anonimo ha detto...

E anche oggi la premiata ditta Meleo/Stefàno ci ha rifilato n altro bidone. Invece de risolve il problema di Roma tpl coi bus, dopo Atac nuova operazione verità. Da oggi orario estivo! Ma chi gli ha votati sti incompetenti?

bat21 ha detto...

https://it.businessinsider.com/scontro-italia-francia-per-lappalto-della-roma-lido-ratp-accusa-regione-lazio-hanno-mentito-per-favorire-fs/ ma non vi siete stufati delle condizioni in cui ha ridotto il paese questa way of life alla meridionale per cui pubblico = lavoro pubblico = clientela = potere politico? Guardate che ci porterà alla fine fuori dalla UE e dal novero delle nazioni civili. VOTATE PER LIBERALIZZARE IL TPL ROMANO! Se non si evolve si muore.

Anonimo ha detto...

Non hai proprio nulla da fare pensa a Milano.Basta tangenti e corruzione. Per voi pubblico=diritto a rubare. Aspetto gli altri troll da te creati!

Anonimo ha detto...

Bat21 il moralizzatore! Passa la giornata a cercare articoli per criticare Roma! Poi fa di tutta l'erba un fascio, come se a tutti i romani sta bene così, simile al romano doc (sempre Bat21) che dice che i milanesi so tutti puntuali. Quanti luoghi comuni.

Anonimo ha detto...

Il romano doc alias il sottoscritto ha votato cinque stelle (come il 70% dei romani), non perché credesse in quella mezza pippa della Raggi ma per portare aria nuova in Campidoglio. Giachetti, molto più preparato della Raggi non l'ho votato perché sostenuto dal PD, Partito della Disgrazia (non è mia ma rende l'idea), che fece cadere Marino, che non era il massimo ma le buone intenzioni di rompere gli schemi c'erano tutte, tanto che venne soprannominato il marziano. Ma più che gli schemi evidentemente ruppe i coglioni a qualcuno che non lo sopportava. Tanto è vero che la coltellata alla schiena l'ha ricevuta dal suo stesso partito. Ho scritto e confermo che Atac è stata rovinata ANCHE da decenni di predominio sindacale che ne ha bloccato sviluppo, modernità, innovazione a scapito di tutta la cittadinanza e dei suoi stessi lavoratori. Ma non si deve scrivere. Altrimenti arriva qualcuno per dirti che anche a Milano ci sono i sindacati. Esticazzi rispondo io, che c'entra Milano con Roma? C'è poi un altro individuo che di lavoro fa il correttore dei post altrui, pare la sentinella del sindaco, gradevole come una zanzara, inneggia a virgy e dice che questo è un blog mafioso e, cosa esilarante, fa il comandone, vuole educare gli altri alle sue idee. Non tollera pareri contrari, lui ha già deciso che Atac va bene così, basta metterci un bravo manager e tutto è apposto. Ma che genio, in tanti anni non ci aveva mai pensato nessuno! Peccato che il detto manager si ritrova a guidare il solito ingestibile carrozzone pubblico dove non si muove foglia che il sindacato non voglia (attuale sindaco compreso, che ha costretto alle dimissioni un ottimo DG). Sempre costui vede infiltrati PD ovunque e quando viene messo in mutande taccia chiunque di essere un troll. Che personaggio da operetta. Ma se questo è un blog mafioso perché cazzo ci scrivi. Ma soprattutto firmati con nome e cognome anziché gettare discredito in anonimato. Io non sapevo neanche dell'esistenza di un referendum per privatizzare Atac (nulla di strano sotto il sole, ringraziamo il silenzio dei media e dei gloriosi cinque stelle). Firmarlo non vuol dire necessariamente sostenere i radicali, ma una scelta che può favorire la collettività per avere dopo cinquant'anni un'azienda con prospettive migliori di quelle attuali e possibilmente un servizio pubblico degno di questo nome.

Anonimo ha detto...

RIMEDIO
Istallare degli altoparlanti sui convogli per tranquillizzare la gente in caso di guasto o per veicolare altri nessaggi utili.

Anonimo ha detto...

GENIO DEL RIMEDIO
Gli altoparlanti sui convogli per tranquillizzare la gente in caso di guasto o per veicolare altri nessaggi utili ESISTONO già da 37 anni.

(E prendila ogni tanto la metro, serve pe' diventà DIRIGENTE GENIO)

bat21 ha detto...

Sono contento 1138 di esser riuscito a far conoscere questa stupenda iniziativa politica ad almeno una persona! Anche io non sono radicale ma quando viene fatta qualcosa di buonsenso ca assolutamente colto soprattutto in un periodo triste come il nostro. La cosa più razionale da fare per Roma e' proprio la liberalizzazione dei servizi pubblici. Mi raccomando cerca di portare altre persone servono 30000 firme! Mi chiedo perché roma fa schifo sempre sulla breccia, sentinella critica fondamentale su questa iniziativa taccia! Eppure buona parte del degrado che combatte e' proprio generato da questo sistema meridionale clientelare

Anonimo ha detto...

Salve, la chiamerò romano doc visto che non si firma, perché dovrei farlo io? Anche se non ho nessun problema a farlo. Giusto per chiarezza Le rispondo per punti, per correttezza Le dico che non ho votato la Raggi e che sono un tecnico:
1) Lei mi ha dato del buffone e che dovevo pulirmi la bocca parlando dei radicali, capisce da solo che non aspetto Lei per farmi insultare;
2) i problemi di Atac sono di chiara evidenza a tutti e la responsabilità di questa situazione, è sicuramente colpa dei sindacati, ma anche della politica tutta da anni, sia di chi era al governo si di chi era all'opposizione, radicali compresi. La Raggi non farà nulla perché è chiaro da dove vengono i voti.
3) il collega Rettighieri era un ottimo elemento, stava già facendo tanto anche in un carrozzone pubblico come Atac, vedi mense, pneumatici... Rota a Milano ha fatto molto bene, il parallelo con Milano era che anche lui è stato cacciato dalla politica;
4) Lei è intervenuto su Milano nel mio discorso con il sempre presente Bat21, essendo un tecnico e per lavoro sono stato spesso a Milano e purtroppo non è come dicono i giornali anche lì ci sono molti problemi;
5) il referendum dei radicali è stato abbastanza pubblicizzato dai giornali soprattutto on line, io infatti ne ero a conoscenza;
6) nelle altre città del mondo la capitale è un biglietto da visita, qui tutti invece fanno a gara ad affossare Roma e ad approfittare dei momenti di difficoltà;
7) ripeto sono molto scettico sulla privatizzazione di Atac, come risoluzione di tutti i mali, portavo come esempio Roma Tpl, azienda privata che paga gli stipendi ai dipendenti ogni 3 mesi se va bene e non pagando i fornitori, ha pochi bus da far girare. Con la privatizzazione all'italiana si rischia la fine di Alitalia, i debiti li paghiamo noi, gli utili se li dividono gli azionisti; meglio la gara europea obbligatoria per legge del 2019;
8) sono contrario ai luoghi comuni milanesi tutti puntuali, genovesi tutti tirchi ecc.
9) se qualcuno ha approfittato dell'anonimato dicendo cose al posto mio non è un mio problema;
Libero di pensarla come vuole, io amo Roma e vedo anche le cose che funzionano.
Per il resto spero ardentemente che i 5 stelle vadano via il prima possibile non condividendo la loro ostilità alle metropolitane, la decrescita felice, il loro assoggettarsi ai poteri forti: bancarellari, sindacati, dipendenti pubblici, tassinari, comitati di quartiere, palazzinari...e l'elenco è lungo.
La saluto

Anonimo ha detto...

Sono quello di prima, il GENIO DEL RIMEDIO.
Se ci sono già gli altoparlanti non resta che utilizzarli.
Non c'è bisogno di essere un genio per capirlo.
Certe cose solo a Roma è difficile comprederle

Anonimo ha detto...

Io ho avuto un’idea di RIMEDIO ancora migliore, aspettate che ve la spiego. A Roma c’e’ un azienda che si chiama ATC, ACAT, una roba del genere, mi pare. Facciamola funzionare!!! Cosi’ queste scene non succederanno piu’. Semplice, no?

Anonimo ha detto...

Quarto mondo!

Anonimo ha detto...

Sì, però a me pare molto strano che non funzionassero le leve di emergenza di sblocco porte. Certo, l'ATAC è quella che è, e la paura di attentati non migliora le cose, però è pure la gente che non è minimamente in grado di affrontare qualsiasi situazione di emergenza. Anche perchè nessuno spiega come funziona la metropolitana, cosa fare in casi di emergenza, cosa fa il segnale di allarme, il comando di sblocco porte, ecc. Come ripeto, la colpa è dell'azienda sì, ma diciamo pure che abbiamo a che fare con una massa troppo rurale e beota.

Anonimo ha detto...

Licenziate l'operatore, non si capisce un cazzo

Anonimo ha detto...

E' perché i romani non hanno capito chi organizza gli attentati. Se lo avessero capito eviterebbero di prendere la metropolitana.
Il Regno Unito è uscito dalla Ue, e tempo due mesi ha già subito due attentati. Lo scopo è evidentemente farli rientrare nella cuccia, e possibilmente indurre i paesi membri a destituirsi in modo definitivo della propria sovranità in favore di un esiziale difesa comune.
Notare bene: gli attentati colpiscono a raffica i paesi complici della politica migratoria ed europeista, Francia, Belgio e Germania, e vengono usati come randello per ridurre i transfughi a più miti consigli.
I paesi onesti e civili, come l'Austria, la Polonia e l'Ungheria, guarda caso, non hanno di questi inconvenienti, o meglio, non hanno governi che usano i servizi segreti per manipolare il terrorismo a scopo di condizionamento politico.
In soldoni, è completamente inutile sfasciare tutto se si teme un attentato in metro, se lo Stato ha previsto che dovete saltare in aria, l'unica è uscire dalla ue e fare lega tra paesi sovrani contro Francia, Germania e Belgio.

Anonimo ha detto...

Quanto ai radicali, tutto ciò che è procriminalità, anticostituzionale e antiitaliano, lo troverete sostenuto dalle "battaglie" dei radicali.
I radicali sono quelli che:
- propugnano il consumo di stupefacenti e attaccano il sistema giudiziario che lo combatte;
- propugnano l'Italia africanizzata
- propugnano la criminocrazia e perseguitano la magistratura
- propugnano la regolarizzazione della magistratura onoraria, ossia il conferimento degli incarichi giudiziari agli...avvocati (sic)
- propugnano la dismissione della sovranità
- propugnano la privatizzazione che consente a paesi come la Francia, l'Inghilterra e la Germania, che seguono una politica per contro fortemente protezionista, di acquisire tutto il nostro patrimonio tecnologico e aziendale.
Le ferrovie dello Stato sono diventate francesi, e fanno più schifo che mai.
Alitalia è diventata franco-araba ed è stata scientemente annichilita.
Basta con queste infamie antiitaliane, la privatizzazione è solo un modo per distruggere la nostra Nazione, l'avvocatura inquirente e giudicante è un modo per sfasciare la separazione tra i poteri, e i radicali "trans nazionali" sono nemici dello Stato italiano.

Anonimo ha detto...

Come del resto si evince limpidamente dal fatto che i radicali sono i migliori amici degli avvocati italiani, ossia dei più ignoranti e mascalzoni dei professionisti.
I ridicoli avvocati italiani che cercano di autoconferirsi il crisma dell'autorevolezza e dell'equanimità, quando vengono unanimemente considerati la categoria disonesta per antonomasia.

Anonimo ha detto...

8:01 AM

E sui deliri cosa mi dici?
No, perché fin qui non hai fatto altro che delirare...

Anonimo ha detto...

Poi dop co' 9000 commenti nessuno legge più una minchia...

Trammy

Anonimo ha detto...

Bè, se tu non hai i mezzi per riconoscere la realtà, non puoi imputare il delirio a chi cerca di illustrartela. I deliri casomai sono quelli di una mandria di poveracci piazzati in posizioni che non hanno i mezzi per occupare, e che per mantenerle sono costretti a dire sciocchezze e infamità per tutta la vita, e a fare versi da maiale per farsi riconoscere.
Questi sono deliri. E la cosa più delirante è che una come emma bonino non è che si vergogna, è pure contenta, perché dire cazzate a pagamento è sempre meglio che lavorare, è suvvia, corri e fottitene dell'orgoglio, diceva il loro degno poeta.

Theresa williams ha detto...

Ciao, sono Theresa Williams. Dopo anni di collaborazione con Anderson, mi ha interrotto, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro, ma tutto era inutile, lo volevo tornare così a causa dell'amore che ho per lui, Gli ho pregato con tutto, ho fatto promesse ma lui ha rifiutato. Ho spiegato il mio problema al mio amico e lei ha suggerito che dovrei piuttosto contattare un incantesimo che potrebbe aiutarmi a lanciare un incantesimo per riportarlo indietro, ma io sono il tipo che non credo mai in magia, non avevo altra scelta che provarlo, io Inviò il coclea di incantesimi e mi disse che non c'era nessun problema che tutto andrà bene prima di tre giorni, che il mio ex tornerà da me prima di tre giorni, lancia l'incantesimo e, sorprendentemente, nel secondo giorno, era alle 16.00. Il mio ex mi ha chiamato, sono stato così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che ha detto era che lui era così dispiaciuto per tutto quello che è accaduto che voleva che me ne tornassi, che mi ama tanto. Sono stato così felice e sono andato a lui che è stato come abbiamo iniziato a vivere insieme felicemente di nuovo. Da allora, ho promesso che chiunque conosco che abbia un problema di relazione, sarei d'aiuto a tale persona facendogli riferimento all'unico vero e potente cronometro che mi ha aiutato con il mio problema. Email: drogunduspellcaster@gmail.com potrai inviarlo via email se hai bisogno della sua assistenza nel tuo rapporto o in qualsiasi altro caso.

1) Incantesimi d'amore
2) Incantesimi di amore persi
3) Divorzio Incantesimi
4) Incantesimi di matrimonio
5) Incantesimo legante.
6) Incantesimi di rottura
7) Sfilare un Amore passato
8.) Vuoi essere promosso nel tuo ufficio / Lottery incantesimo
9) vogliono soddisfare il tuo amante
Contattare questo grande uomo se hai problemi per una soluzione duratura
Tramite drogunduspellcaster@gmail.com

Anonimo ha detto...

Su sto blog quando entri nel merito tanti fuggono!

Anonimo ha detto...

Comunque, qui manca anche, o comunque scarseggia, la prefessionalità dei dipendenti, o comunque di chi non è in grado di tranquillizzare i viaggiatori con annunci dove spiegare cosa è successo e cosa eventualmente fare.
Alcuni giorni fa ho preso il 590 alla fermata di Ottaviano, diretto a Cinecittà, alle ore 16,32, mi pare. Salgo, timbro il biglietto (da buon cittadino onesto... o fesso?! vabbè, soprassediamo) e mi siedo. Ad un certo punto, il motore del bus (modello nuovo, IVECO Urbanway) si spegne. L'autista (una donna, sic!) lo rimette in moto, ma come reinserisce il cambio, si spegne nuovamente. Prova di nuovo, e accade lo stesso. A quel punto la tizia (che secondo me si intende di autobus come un rinoceronte si intende di poesie) inizia a smadonnare: parolacce, imprecazioni di ogni tipo a iosa e così, via, preoccupata solo che "doveva staccà, e mo come faccio?!" e fa scendere tutti, dicendo che "aaa vettura è guasta". Ora, io dico: una persona competente e seria, prima di tutto non dà mai in escandescenze; secondo, prima di "arrendersi", avrebbe potuto (e dovuto) fare tutta una serie di verifiche atte a vedere se si poteva porre rimedio all'inconveniente (controllo pressioni aria ed olio, reset centralina elettronica, ecc.) e invece niente. Ora, a parte che io le donne a fare quel lavoro non ce le metterei (ma è una mia pura opinione, forse discutibile, per carità), se la professionalità di una certa quota parte dei dipendenti di questa disgraziata azienda è a questo livello, che Dio ci aiuti...

Anonimo ha detto...

...tra l'altro, per terminare il discorso qua sopra intrapreso, chi conduce un autobus in servizio pubblico di linea deve avere, oltre la patente D (o DE per gli autosnodati), anche la CQC (Carta di Qualificazione del Conducente), quindi dovrebbe essere a maggior ragione preparato ad affrontare con calma situazioni comprendenti avarie o simili. Perciò, tenere un comportamento come quello descritto nel commento soprastante questo, mi pare grave e, comunque, del tutto fuori luogo.

Elena ha detto...

Sono stato in schiavitù da quando la mia ex lascia per un'altra donna, E 'stato davvero un inferno per me e tutti mi ha detto di dimenticarsi di lui, ma non ho potuto perché amo così tanto, cose peggiorano fino a quando il mio amico mi ha fatto conoscere questa grande incantesimo caster Dr. Lukas Lele che hanno salvare tanti vita e le relazioni e gli ho contattato attraverso il suo e-mail (DRLELESPELLTEMPLE@OUTLOOK.COM o lo WhatsApp +2348151729226 ) spiego tutto per lui e ha gettato un incantesimo per me subito dopo tre giorni, tutto girarsi e il mio ragazzo venuto da me in ginocchio implorando il perdono che io sono l'unico e unica donna della sua vita ora. Sono rimasta sorpresa non ho mai visto un tale miracolo nella mia vita. Sono così grata a quest'uomo e io per sempre pubblicare il suo nome Dr Lukas Lele contattarlo oggi su DRLELESPELLTEMPLE@OUTLOOK.COM o lui WhatsApp +2348151729226

ShareThis