Video. Rischiare la vita a Largo Argentina. Semafori totalmente spenti da giorni

15 novembre 2016
Nell'indifferenza generale oltre all'illuminazione di alcune strade (presto si farà la mappa delle poche zone rimaste illuminate), salta per giorni e giorni anche il servizio dei semafori. Forse la gestione degli incroci con luci rosse verdi e gialle, come accade in tutto il pianeta terra, inizia ad essere un lusso per questa città se è vero come è vero che uno degli incroci più importanti del centro storico, quello di Largo Argentina, è abbandonato a se stesso da giorni e giorni. Ormai siamo probabilmente a 6 giorni...

Dopo aver ricevuto tante segnalazioni, ieri, increduli, siamo andati a girare un video che potete "apprezzare" qui.

La situazione è fuori controllo. Tantissimi semafori spenti. Neppure con la luce gialla lampeggiante, no, proprio spenti. Ovviamente i pedoni hanno la peggio perché le auto non si sentono di fermarsi nonostante la presenza delle strisce pedonali. E se la situazione è complicatissima il giorno, è pericolosissima la notte. Guardate in questo video quanta gente rischia le penne semplicemente per attraversare la strada.

Ovviamente all'abbandono totale da parte dell'amministrazione e dei dipartimenti competenti (dietro a disagi di questo tipo c'è sempre qualcuno che non lavora o che lavora male), si unisce il menefreghismo della Polizia Municipale. E' mai possibile che una situazione simile non sia presidiata? Per scongiurare che un artista dipingesse un muro al Rione Borgo schierarono due volanti, per salvare la vita a decine e decine di cittadini e di turisti tutti se ne fregano all'insegna della più totale sciatteria. Ma non doveva cambiare tutto? Possibile che in 5 mesi non sia cambiata neppure una virgola?

48 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Ma li' ci vuole un vigile h24 con cambio sul posto.
Ahahah

Anonimo ha detto...

largo argentina ha una grande area archeologica al centro esatto della piazza. ma i turisti non possono visitarla, è chiusa. dal tramonto in poi piomba nel buio. le colonne romane non sono illuminate, in pratica nessuno sa cosa siano quei resti perché i pannelli sono pochi e mal posizionati. un tesoro lasciato nel totale abbandono, che in qualunque altra parte del mondo valorizzerebbero a peso d'oro.
E VI MERAVIGLIATE DEI SEMAFORI ?

Anonimo ha detto...

ma avete visto in che condizioni si trova piazza venezia ? e sta sotto al campidoglio e al consiglio comunale ! attraversamenti pedonali con strisce sbiadite, luce fioca o assente, una giostra di automobili che dai fori imperiali a via cesare battisti fino a piazza aracoeli e al teatro marcello piomba su pedoni e scooteristi nel più totale disordine da autoscontro, il manto stradale pieno di dossi come se fossimo su sentieri di montagna. via IV novembre è quasi impercorribile per le condizioni dei sampietrini, tutti sconnessi. i turisti non sanno dove attraversare la strada scendendo dalla scalinata dell'ara coeli perché nel buio rischiano la pelle.
e questo schifo sta sotto alle finestre del sindaco e dell'Aula Giulio Cesare, eccellente biglietto da visita per il menefreghismo politici amministrativo che oramai ci divora da anni

Anonimo ha detto...

niente semafori, ma anche quando ce ne sono il tasso di rumore e inquinamente è alle stelle a causa delle automobili ( e dei bus antidiluviani)
la situazione penosa di questo slargo (come la situazione pietosa di piazza san silvestro, devastata) dovrebbe farci pensare che in questa piazza solo una cosa era necessaria : la stazione della metro C, che nessuno vuole però fare!
o che, in alternativa, doveva essere percorsa solo da tram moderni o veicoli ibridi o elettrici.invece pare di stare a nuova dehli (con tutto il rispetto per gli indiani).
ma sulla situazione del traffico nel centro storico il buon Enrico Stefàno che dice ? (degli altri, compreso il I municipio, non dico nulla perché tanto sono come fantasmi)

Anonimo ha detto...

Con una città paralizzata e in preda alla sindrome del traffico, arriva come un tornado il “Piano Nathan” un progetto che vede il debutto del soggetto politico di ispirazione radicale, La Marianna, sostenuto da Giovanni Negri e la Fondazione Luigi Einaudi, entrare nel dibattito sul futuro delle aziende del Comune di Roma con una proposta risolutrice: avviare al fallimento pilotato entrambe le società alle prese con debiti monstre e poi indire immediatamente gare europee per affidare il servizio ai privati.


A proposito. Per chi non lo sapesse, lo sciopero di oggi è stato indetto da 5 sigle sindacali minori per protesta contro l'accordo del luglio 2015 per l'aumento di produttività firmato da Cgil, Cisl e Uil e mai sottoposto e referendum tra i lavoratori. Vista l'adesione, la volontà dei tranvieri è chiara.


Anonimo ha detto...

Fatemi capire: quando è stato eseguito il legittimo provvedimento di sgombero di un appartamento comunale abusivamente occupato da due disabili senza santi in paradiso si sono mobilitati 60 (dicesi sessanta) agenti della polizia di Roma Capitale. Giustissimo: magari se venisse usato tanto zelo per liberare tutti i locali occupati abusivamente, sarebbe cosa buona e giusta.

http://roma.repubblica.it/cronaca/2016/09/29/news/roma_sgombero_di_un_occupazione_abusiva_arrestati_in_sedici_c_e_anche_di_stefano_di_casapound-148757738/

Di fronte ad un semaforo spento da 4 giorni non si è riuscito a trovare un agente che facesse semplicemente il proprio dovere. Il sospetto che questi lavorino solo se e quando vogliono sorge spntaneo.
Sindachetta, dove sei?

Anonimo ha detto...

Un'altra categoria romana, quest'ultima di cui al commento soprastante il mio, i cui tre quarti dei lavoratori andrebbero licenziati a calci in culo, altro che scioperare. In aziende più serie, non durerebbero cinque minuti per come lavorano a cazzo di cane. Gente buona solo a sputare nel piatto in cui mangia, straraccomandata ed intoccabile. Ma quando viene un bel commissariamento duro e deciso?

Anonimo ha detto...

Ma insomma non riuscite proprio ad accettare la ben meritata decrescita?

Anonimo ha detto...

Non è vero che le cose a Roma non cambiano mai, cambiano in peggio. sempre.

Anonimo ha detto...

E voialtri avete invitato a votare la Raggi e il M5S.
Sempre complimenti.
Fate un po' di autocritica e chiudete 'sto blog che tanto è inutile. Serve solo a farvi sentire apprezzati da 4 poracci che ancora vi danno retta

Anonimo ha detto...

nel frattempo il fallimentare comandante ad interim è stato confermato....

Anonimo ha detto...

Boh, a me pare il solito allarmismo ingiustificato, buttato lì tanto per fare caciara e dare sfogo ai frustrati: guardando il video, pare che tutti abbiano attraversato tranquillamente e in sicurezza, persino un non vedente accompagnato; molti veicoli si sono addirittura fermati alla giusta distanza dalle strisce, cosa non scontata, purtroppo. Non si creano più code in attesa del verde e il traffico scorre meglio. Magari sarebbe il caso di sfruttare questo guasto come sperimentazione e, eventualmente, decidere di rimuovere definitivamente il semaforo.

Anonimo ha detto...

@ Anonimo novembre 15, 2016 11:53 AM

Io abito a pochi metri dall'incrocio e ti assicuro che ad ogni attraversamento c'è un profluvio di invocazioni -non necessariamente benevole- a tutte le divinità conosciute.
Gli scooter sfrecciano senza attenzione, le auto -Taxi e NCC in primis- sorpassano i bus fermi alla fermata a 5 metri dal semaforo e poi inchiodano a pochi centimetri da quelli che avevano cominciato ad attraversare, tratti in inganno dagli autobus in attesa di ripartire.
Di notte e sotto la pioggia, poi, le cose non migliorano.
Avendo figli piccoli, mi sono ridotto ad arrivare sino a Sant'Andrea della Valle ed attraversare al semaforo più o meno funzionante.
In ogni caso, visto l'organico pletorico della Polizia di Roma (pena) Capitale, l'assenza di agenti in loco è a dir poco strana. Che poi il sindaco "ci ho la cellulite; so' femmmina", dimostri disprezzo per la vita dei Romani non sorprende.

Anonimo ha detto...

Ma cerchiamo di essere positivi, guardiamo alle opportunità! Il commentatore delle 12:12 ha figli? Attraversi proprio lì fino a quando gliene acciaccano uno: sta sulle strisce e solo con l'assicurazione incamera una cifra di tutto rispetto e il pupo potrebbe persino ritrovarsi con una pensione a vita; se poi fa causa al comune per il semaforo spento, passerà qualche tempo ma prima o poi mette a posto la famiglia per un paio di generazioni. E che diamine...

Anonimo ha detto...

basta piangersi adosso, il declino non è inevitabile : negli anni 70 New York e negli anni 80 Londra erano in pieno degrado e declino. Ora sono rinate. Ci vuole coraggio, basta smetterla di fare sempre gli stessi errori, cioè tollerare che gli amministratori non amministrino. Bisogna iniziare a pretendere !

Anonimo ha detto...

sarebbe il caso di sfruttare questo guasto come sperimentazione e, eventualmente, decidere di rimuovere definitivamente il semaforo


GENIALE . eliminiamo anche il marciapiede e i limiti di velocità, poi facciamo un circuito di formula 1 in centro, non all'eur

Anonimo ha detto...

esatto, il disservizio serve a riflettere sulla situazione in cui si trova largo Argentina : è proprio vero, ci voleva la metro C o il tram su corso Vittorio, ma niente di niente, l'inerzia prevale su tutto

Anonimo ha detto...

a roma si riesce a traversare la strada solo ai semafori. negli altri casi o si rischia la vita perchè gli automobilisti non si fermano sulle strisce (e quando uno si ferma c'è sempre uno che lo supera!!!) oppure le strisce sono sbiadite perchè ci mettono più acqua che vernice e alla prima pioggia spariscono.

Anonimo ha detto...

ma il sindaco e la giunta dove stanno ? che fanno ? qualcuno ha loro notizie ?

Anonimo ha detto...

intere strade stanno al buio, perchè quando c'è un guasto intervengono dopo secoli.
mi fa piacere che ogni tanto pure in centro si accorgano che di come vanno regolarmente le cose in periferia

Anonimo ha detto...

largo argenina è illuminata quasi solo grazie a palazzi e negozi, per cui l'area sacra resta buia salvo rare occasioni. Avere un tesoro li sotto e trattarlo come fosse una buca qualsiasi... davvero era meglio farci la stazione metro!!!

Anonimo ha detto...

prova a traversare la strada da teatro marcello ad ara coeli se ci riesci senza rischiare di finire sotto, per l'inesistenza di strisce illuminate e attraversamenti ben fatti ! questi non sanno mettere in sicurezza nemmeno i pedoni dietro agli uffici dei sindaci e dei consiglieri, sai che gliene frega del resto di roma...

Anonimo ha detto...

Quello che impressiona nel filmato è vedere i pedoni che corrono sulle strisce quando sarebbe un loro diritto attraversare.
Comunque va anche segnalato che a Roma l'abitudine dei pedoni che attraversano con il rosso sta crescendo sempre di più anche se questo è per questo articolo fuori tema.
Solo per dire che il caos alla fine è totale da una parte e dall'altra.

Anonimo ha detto...

Il PARAMETRO più certo per convincersi definitivamente di vivere in un posto totalmente incivile?

" cittadini, spesso anziani, , bloccati sulle strisce pedonali dalla protervia falsa di maghinari che fanno finta di non aver visto e cmq nel dubbio accelerano...ma se raramente qualcuno si ferma VIENE RINGRAZIATO !!!!"

Anonimo ha detto...

Il PARAMETRO più certo per convincersi definitivamente di vivere in un posto totalmente incivile?

giusto ma io penso che è possibile e anzi doveroso trasformare un posto incivile in civile, come fatto altrove, ad esempio con la famosa "tolleranza zero". E questa tolleranza zero va applicata anzitutto a chi non fa rispettare le regole e non mette a posto la città quando i guasti sono segnalati, cosa per cui è pagato !

Anonimo ha detto...

se raramente qualcuno si ferma VIENE RINGRAZIATO

verissimo ! un fatto che accade solo a Roma. D'altra parte siamo abituati a scambiare per favori i diritti sin da bambini

Anonimo ha detto...

stamattina ho fatto un giro a piedi per arrivare al lavoro, obbligato dallo sciopero dei bus (questi operano in regime di monopolio, offrono un servizio da schifo e osano pure sciperare!!!) e mi sono accorto che tutte le piazze del centro storico di roma, comprese quelle pedonali, erano un tappeto di macchine, roba che napoli oramai pare stoccola al confronto. ma se i romani sono contenti così...

Anonimo ha detto...

1:04
e vorrei vede: co ò scioppero a prima cosa è toje i varchi ztl, s'affrettano subbeto a dirlo ai poveri cittadini vessati dal culo pesantissimo, anzi 'sti varchi l'hanno voluti i verdi SignoraMia, mò che 'nce sò ppiù da nsacco d'anni e annamo che piazza der Popolo era così capiente....

Alessandro Grammaroli Grammaroli marmi ha detto...

avessi potuto scegliere , ma col piffero che sarei nato a roma : i cittadini dell urbe sono ora un accozzaglia di burini , contadini , esibizionisti , borgatari .. insomma quella feccia sociale che da firenze in su tutti evitano volentieri

Anonimo ha detto...

Ma allora non vi rendete conto che questa città è allo sbando totale ma non solo con questa giunta,ma da sempre.Dal primo sindaco Rebecchini,ai nostri tempi.E poi vedete qualche vigile per le strade,nessuno,il deserto, manco a pagarlo a peso d'oro
Ci dobbiamo rassegnare,questa non è una capitale Europea ma piuttosto una città nord africana.

Anonimo ha detto...

È tornato pure quello della decrescita. Niente, ci hanno provato in tutti i modi a farti capire cos'è ma non è cosa, lascia stare. Vai in letargo che fa freddo.
Magari a Roma venissero attuate politiche di decrescita! Ma ci vorrebbe una guida illuminata, non fulminata.

Anonimo ha detto...

eccia sociale che da firenze in su tutti evitano volentieri

ma che dici ? ma quale firenze ?

Anonimo ha detto...

piazza der Popolo era così capiente....

solo questione di tempo e le macchine torneranno pure lì !

Anonimo ha detto...

Tonelli, fai svegliare i romani.

Fai un semplice post dove confronti quanto pagano i romani di imposte e addizionali (sottolineando le esenzioni che si hanno in altre regioni e comuni).

Rendi pubblico il fatto che paghiamo piu di tutti per usufruire solo di degrado e disservizi!

Anonimo ha detto...

5:50
hai ragione , pochissimi sanno l'aliquota altissima

addizionale IRPEF regionale (ca 1500-3000 € /annuo) + comunale (500-1200 €/annuo)

dai 2000 ai 4000 € in più !!!!

Ma nessuno sa un cazzo e nessuno dice un cazzo.
Poi ci si lamenta per qualche centesimo di aumenti

Anonimo ha detto...

Tonelli veramente, fai un post dedicato al furto che viene perpetrato ai nostri danni.

Magari così i romani alzano il culo dalla poltrona e vanno a ESIGERE i servizi base che gli spettano.

Anonimo ha detto...

Uguale incrocio Manzoni \ Via di Porta Maggiore. Dove sono gli smart semafori per zona Piazza Vittorio? Zona del terzo mondo dimenticata ed abbandonata tutte le amministrazioni, inclusa questa!!!

Anonimo ha detto...

Ma dov'è li scoop,questa città è sempre stata così. È un comportamento antropologico, sia dei romani sia di chi li amministra.

Anonimo ha detto...

Ma dov'è li scoop,questa città è sempre stata così


indubbiamente hai ragione, ma sarà pure ora di cambiare no ?

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo hai ragione,però bisogna avere l'onestà intellettuale di dire la verità.

Anonimo ha detto...

Punto primo. A Roma ci sono migliaia di semafori. E' statisticamente impossibile che tutto funzioni sempre.
Punto secondo. E' vero che se la raggi, invece di sistemare le clientele, avesse creato una squadra con precise gerarchie di responsabilità, una vera banalità amministrativa, si avrebbe un pronto intervento per guasti ordinari e straordinari.
Punto terzo. Roma evidentemente non è una città da amministrare ma una vacca da mungere, e bisogna riconoscere che la bovara stavolta è discreta, graziosa, ed educata. Al suo posto poteva starci "fammefantiro" giachetti.
Guardiamo il bicchiere mezzo pieno.
Ci sono città che stanno molto peggio.
Pensate a Imperia. Lì si trovano sul groppone tutta la genealogia degli scajola. No, per carità, non voglio unirmi al coro degli insolenti, che osano accusare l'esimio casato di ogni crimine e perversione. Anzi, avercene di famiglie tanto illustri. E' che, purtroppo, duole dirlo, ma è vox populi che gli Scajola portano jella. Basti pensare al celebre ministro, che praticamente provoca un'ecatombe a ogni vigilia di processo a suo carico. Li ho contati. Finora "ha fatto fuori" (si fa per dire) due Pm, un testimone inquirente, un testimone imputato, un giuslavorista, varie ed eventuali.
Ha pure le phisique du role dello jettatore, gli occhi infossati, la testa a turacciolo, insomma, meglio chiamarlo S.
Noi invece abbiamo Virginia, bella, solare, simpatica, ma che volete di più?
Il sindaco onesto e capace?

Anonimo ha detto...

E' terribile la sorte di quest'uomo, il caro s., dove passa lascia la scia.
Il caso più notevole è quello della brigatista suicida, una donna dal sangue talmente freddo da venire coinvolta nella parte esecutiva dell'attentato al Professor Biagi. Eppure - incredibilmente - in carcere dal nulla mi va a sbroccare e, per unanime giudizio delle autorità locali(...) risulta gravemente psicotica - così, ex abrupto! - e, porca pupazza, va a suicidarsi, guarda un po', proprio il giorno prima di andare a confessare le complicità dell'attentato ai magistrati.
Eh, povero s., quando porti sfiga porti sfiga.
Proprio quando la signora aveva deciso di confessare tutto (perché era lei ad aver scritto per chiedere di parlare ai magistrati), si è andata a impiccare.
Quando vi viene voglia di lamentarvi di Virginia, ricordatevi di s., toccate ferro, e sospirate di sollievo.


S s,

Anonimo ha detto...

Questo Blogger ha la buona abitudine di denunciare i problemi di Roma,è questo vi fa onore.Tuttavia non mi pare che al tempi di Veltroni avevate questa solerzia. E di danni purtroppo ne ha fatto tanti,basta ricordare solo fra le altre cose la questione nota delle case del Comune,fra l'altro gestite da un certo signore semi analfabeta che si faceva chiamare dottore.

Anonimo ha detto...

Ahahahahah

Anonimo ha detto...

Ma dov'è li scoop,questa città è sempre stata così


indubbiamente hai ragione, ma sarà pure ora di cambiare no ?

Infatti! Mandiamo via tutti i romani. Vedrai che le cose cambieranno.

Master Evo ha detto...

Anonimo 5:56

Ma lei che conti ha fatto?

Per un reddito lordo di 40.000 euro la sommma di addizionale comunale e regionale non arriva a 1300 euro... per arrivare a 4000 euro occorre un reddito lordo almeno di 100.000 euro

saluti

Anonimo ha detto...

Per 40 000 lordi è 1680 (3.3% reg + 0.9% comun)
40 000 lordi sono circa 2000 € al mese, quindi un reddito da nababbi e quindi è giusto TOGLIERE 1680€ QUASI UN'ALTRA MENSILITA'?

( ADDIZIONALE SIGNIFICA IN PIU' dell'IRPEF che pagano dovrebbero pagare tutti....)

In nessuna città d'Itlia questa stangata per (cercare invano di) riparare le ruberie

Anne-marie pottin ha detto...

Ciao.Ottenere il prestito che vi permetterà di superare la povertà.
E-mail: sylviane.harry@hotmail.com
Gratis voi stessi della disoccupazione, sottoccupazione e povertà, prendersi cura della tua vita di apprendimento in pratica da fare le uniche cose che possono rendere la vita migliore. Le uniche cose che sai fare meglio. Al fine di combattere la povertà e l'esclusione in banca, Sigora HARRY SYLVIANE offre finanziamenti di tutti i progetti di prestito (personale, auto, posti di lavoro, immobiliare e altro) a un prezzo interessante con un servizio veloce e affidabile.
E-mail: sylviane.harry@hotmail.com
E-mail: sylviane.harry@hotmail.com
Grazie per la condivisione che possono essere di interesse ai tuoi amici!


ShareThis