Video inquietante. Borseggio in diretta: il vigilantes stoppa chi filma e non chi ruba

8 novembre 2016
Abbiamo parlato decine e decine di volte dei baby borseggiatori ma meno dei vigilanti, la figura più "presente" in stazione. Ci è capitato spesso di vederli in azione e riteniamo che il loro atteggiamento nei confronti di questi parassiti sia sempre troppo morbido al limite dell'amichevole probabilmente per quieto vivere. 
Lì fermano e magari li accompagnano fuori ma questo sempre con un atteggiamento svogliato tra risate e battutine in un rapporto modulato molto alla romana. Un gioco delle parti che si rompe solo quando sono i rappresentanti dell'esercito - presenti in questi mesi di Giubileo - a intervenire. Solo a quel punto scippatori e evasori del biglietto hanno qualcosa davvero da temere. Non certo coi vigilantes. Anche perché, come dicono sempre loro, hanno "le mani legate"...


Nel video anche in presenza di un borseggio in atto (si vede chiaramente) loro si limitano ad urlare "attenzione ai portafogli e borze" (tra l'altro solo in "italiano", quando tutte le vittime degli scippi sono turisti) lasciandole libere di andare a far piangere qualcuno in un'altra stazione.
Tutto questo quando non hanno gli occhi fissi sul loro smartphone e questo succede 90 volte su 100. Esageriamo? Osservateli voi stessi e fateci sapere. 

54 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

In Italia impera l'anti-logica, tutto qui........

Anonimo ha detto...

Le ordinanze del Tribunale dei Minori di Roma non si discutono!!

Anonimo ha detto...

Quando, QUANDO finalmente si renderà questa disastrata metropolitana una metro degna di una capitale europea? Quando, QUANDO i parassiti verranno FINALMENTE perseguiti e licenziati? Quando, QUANDO tutti i SOLDI che paghiamo (sì,anche TU che leggi) avranno finalmente giustificazione??

Questa città, se non si da una bella regolata, è da VOMITO.

Torquemada ha detto...

Se hanno le "mani legate" che ci stanno a fare? Perchè li paghiamo?

Anonimo ha detto...

Li paghiamo perché possano dire che "il video non si può fare", la stessa cosa che mi dicono gli addetti ama alle piazzole di raccolta quando cerco di filmarli o registrarli mentre mescolano i rifiuti oppure quando mi dicono di buttare il vetro nell'indifferenziata, "maa prendo io a responsabilità "

Anonimo ha detto...

è vero, fermano chi fa video e foto alla stazione (non ho mai capito perchè sia vietato) e non arrestano i ladri.
Questa città è incredibile.
Qualcuno, poi, deve spiegarmi cosa significa che hanno "le mani legate" e quale legge impedisce l'arresto di questi criminali.
Vorrei anche sapere perché non si mette mano alla legge per cambiarla.

Anonimo ha detto...

Non hanno le mani legate,agiscono all'italiana,non vogliono avere noie,in altri termini se ne lavano le mani.

Anonimo ha detto...

http://roma.fanpage.it/terrorismo-arrivano-i-sensori-anti-kamikaze-sulle-metropolitane-di-roma/

Anonimo ha detto...

Non in Italia, prego, a Roma

Anonimo ha detto...

Se sono "impotenti" con le "mani legate" e quindi non servono a niente, come implicita e reiterata loro stessa ammissione,

PERCHE' E' STATO APPENA RINNOVATO APPALTO VIGILANZA MILIONARIO ?

Ma nessuno mai che risponda a queste banalissime domande di logica economica.

Quei soldi pubblici siano impiegati per la penosa manutenzione della metropolitana.

E sperando che qualche turista giapponese esageri nella legittima difesa.

Massimiliano Di Pietro ha detto...

Primo si scrive "borse" il che la dice lunga su quanto il tuo di italiano fa schifo.. secondo non sai nulla della figura della Guardia Particolare Giurata ne a livello giuridico ne di funzione prettamente detta.. tecnicamente parlando essendo preposta alla security e svolgendo un'attività "preventiva" e non "repressiva" nella pseudo lotta al crimine il compito dell'incaricato di pubblico servizio (non pubblico ufficiale, non agente di polizia giudiziaria ma semplicemente incaricato di pubblico servizio) è quello di fornire supporto meramente materiale a quello delle forze dell'ordine (senza compiti di certificazione quindi niente multe). L'unica cosa che la GPG può fare è accompagnare fuori chi viene sorpreso agente rubare avvertendo eventualmente le forze dell'ordine e sempre se e quando il malcapitato sporgerà poi denuncia.

Può effettuare arresti ai sensi del cpp come qualsiasi cittadino ma quello che TU evidentemente non sai è che poi è la singola gpg che deve andare poi in tribunale per risponderne PERSONALMENTE di qualsiasi atto compiuto.

Sotto la metro poi i borseggiatori spesso se non sempre pagano il biglietto giornaliero e sebbene ormai si sappiano chi sono perché sono sempre gli stessi essendo tutti al di sotto di una certa età non sono perseguibili per legge.

In più il governo Fonzie ha depenalizzato parecchi reati. Ma al di là di ciò dare alle GPG colpe che non hanno poiché non hanno alcun potere LEGALE (e per specifica volontà politica) di poter fare nulla se non arresti come qualsiasi privato cittadino a cui poi dovranno rispondere da soli e in prima persona tu capisci.. che non ha alcun senso.

In più le gpg lavorando per società private ogni 3-4 anni di media sono soggette alle gare d'appalto a costi rilassati spesso e che spesso vengono vinte da società con tutta una serie di disagi economici che portano la guardia a lavorare su portavalori (dov'è ove evidentemente non te ne rendi conto ti sparano addosso coi mitra e i fucili roba che manco negli anni dov'è ove piombo) e in altri servizi addosso rischio senza trovarsi manco lo stipendio o in buoni pasti pagati.

Riassumendo: zero potere per svolgere il proprio lavoro bel miglior modo possibile riducendo la figura della gpg a semplice centralino per le forze dell'ordine, scarsa tutela legale DI FATTO (addosso che se tecnicamente sulla carta hai tutte le tutele del PU), zero possibilità d'intervento perché il recupero o l'eventuale gestione di un minore mandato da una famiglia disagiata non spetta alla gpg, rischi per la proprio incolumità continui nella totale indifferenza generale e zero tutela economica (su Roma esistono 70 istituti di vigilanza diversi... quindi figurati la qualità dei suddetti quanto potrà essere alta).

Ecco ora che abbiamo appurato che non capisci un cazzo vai a fare le tue rimostranze ai tuoi amici pidioti sul problema sicurezza e non ai degli incaricati di pubblico servizio che spesso devono affrontare situazioni che vanno ben oltre i loro compiti e spesso senza lavoro e stipendio garantito.

Ah e visto che ci sei, coglione, torna a scuola e impara a mettere le z

Saluti da un "vigilantes"

Anonimo ha detto...

Purtroppo a Roma tutti hanno le mani "legate".Per me è solo un alibi perlavarsi le mani e non fare nulla,è più comodo levarsi da eventuali problemi,anziché fare quello che i cittadini vorrebbero che si facesse.

Anonimo ha detto...

IL problema è perché si danno appalti a queste società. Non svolgono/non possono fare i compiti richiesti? Bene allora mandali via e trova un altro metodo per combattere questi fenomeni di criminalità.

I 5 stelle e le novità e la freschezza.... Ahh che bello!

Anonimo ha detto...

Al vigilantez troll che z'indigna per le z altrui (senza afferrarne l'ironia ) e non per l'intero alfabeto zuo, vorrei evidensiare nuovamente la sua autodichiarazione di CONCLAMATA INUTILITA'.

Anonimo ha detto...

Certo anche tu cittadino indignato che riprendi con un cellulare qualsiasi cosa... pure magari quando l'draulico ti si tromb@#$ la moglie, sei socialmente inutile....
Tranne x gli Idraulico che ovviamente ringraziano.

Anonimo ha detto...

3:14

Purtroppo nulla è la speranza che tu sia uno zingarello borseggiatore comprensibilmente un pò scocciato da questa ennesima pubblicità-progresso della tua incontrastata lucrosa attività;

molto più probabile che tu sia un pallido troll ormai rinchiuso in casa davanti alla tastiera dove rimugini rabbia e impotenza verso l'ormai lontano mondo di fuori. Terribile sarebbe riprenderti con una telecamera: raccapricciante sintesi di come si sono ridotti molti degli abitanti-amebe di questa città.

Anonimo ha detto...

Pallido Troll, raccapricciante sintesi... ??
Occhio che nentre scrivi e sogni di riprendete chiunque dopo l'idraulico arriva il postino...

Anonimo ha detto...

Sig Massimiliano DIpietro , vigilante
avete le mani legate e lo capiamo
Ma se vedete le ladre, seguitele come un'ombra nei vagoni
Non arrestatele, non toccatele, semplicemente impedite loro di "lavorare"

Anonimo ha detto...

classico fancazzismo romano

Anonimo ha detto...

Molto più probabilmente è uno dei fancazzisti che vuole continuare a non fare un cazzo.

Anonimo ha detto...

3.14 replicante 3.44
Ho fatto sia l'idraulico sia il postino, ma la tua compagna invece del dimenticato sesso era solo disperata ad avere in casa un inutile zombie onanista incollato, anzi impiastricciato col suo sterile liquido seminale alla tastiera. Se i video-denuncia ti disturbano gli occhietti cisposi, fatti un selfie nel buio del tuo antro onanistico e mandalo al numero verde della ASL. Chissà forse ce la fanno a recuperarti e a liberare quella povera donna disperata di cotanto umano squallore.

Anonimo ha detto...

Ha fatto bene l'addetto a sottolineare che fare riprese in metro è vietato. Con la scusa di riprendere dei presunti ladri qualsiasi terrorista potrebbe acquisire dati utili a compiere un attentato. Anche altri comportamenti in apparenza non così pericolosi per la sicurezza sono da evitare, tipo auto in sosta vietata, bancarelle più o meno abusive ovunque, writers... Il rischio attentati è sempre presente. C'è un regolamento che dice che non si fanno foto o riprese, rispettiamolo, no? Lo dice anche la "teoria dei vetri rotti" che se non si rispettano anche le regole minime poi si finisce per tollerare qualsiasi illegalità.

Anonimo ha detto...

Bene, anche per oggi abbiamo fatto il pieno di commenti intelligenti e costruttivi... passare ogni tanto di qua è sempre una piacevole sorpresa.

Anonimo ha detto...

Hanno le mani legate. Semplicemente sono peggio delle zingare che almeno si ingegnano per rubare. E' gentaglia che prende stipendio fisso, buoni pasto ed altre schifezze protetta dai sindacati italiani per non fare una cippa.

Anonimo ha detto...

Non mi pare che l'estensore del'articolo e produttore del video abbia offeso la categoria dei "Vigilantes",ha fatto soltanto una comprensibile osservazione circa l'effettiva utilità di una figura che può fare azione preventiva. A questo punto,se non fosse patetico, mi verrebbe da dire che in questa città,ci vorrebbe una seconda figura da affiancare alla prima,per fare attività repressiva.Siamo veramente al ridicolo.

Anonimo ha detto...

invochiamo la "tolleranza zero" ma abbiamo solo le parti separate : o "tolleranza" o "zero"

Anonimo ha detto...

a mio avviso non servono arresti , condanne, tutte cose che le nostre leggi rendono aleatorie. Bisogna invece rendergli la vita impossibile, infastidire questa gente ogni minuto, ogni ora, tutti i giorni. Questo devono fare i vigilantes, dargli il tormento! Se ne andranno presto perchè non riusciranno a rubare, che è poi il motivo per cui stanno lì impunemente.

Anonimo ha detto...

eh maccchhhe potemo fa' ..

Massimiliano Di Pietro ha detto...

Come ho già scritto in maniera esaustiva a differenza di tutti gli "anonimi" guerrieri e sceriffi dell'ordine che ovviamente non si firmano per fare una reale lotta per la sicurezza e la prevenzione basta dare maggior potere legale e riorganizzare completamente il settore della vigilanza privata per fornire gli strumenti atti a compiere il loro lavoro nel miglior modo possibile.

Viviamo in una società (quella italiana) dove non si costruiscono le carceri, si depenalizzano i reati, si fanno i condoni e non si qualificano maggiormente i lavoratori.

Questo articolo è pura demagogia quando il problema è chi fa le leggi e chi le applica.

Qualcosa fu fatto con il decreto Maroni ma è ancora troppo troppo poco...

Acqua calda lava il viso ha detto...


Giri ancora l'acqua calda sperando che bolla evidenziando che un soldato dell'esercito Italiano conta piu di un vigilantes , ma si sà , ma di pure che in paga oraria costa il triplo e mo li levano e voi potrete solo restare ad incolpare i vigilantes mentre le istituzioni a monte ed a valle se ne interressano di facciata .

rendito contro che in banchina ci sei te , le zingare e le gaurdie perchè tutti gli altri fanno gli gnorri .

La zingara ruba e stando in campi censiti si sa pure nome e cognome e gruppo sanguigno .

La guardia fa quello che può .

Te filmi la scena sentendosi importante e lo sei come la guardia ma piu di questo non puoi fare , hai le mani legate .

Il fatto di non filmare è una regola di Atac e te contravvieni , la zingara per la legge italiana finchè non la vedi con la mano nella borsa sta viaggiando .

Le leggi non le fai te , non le fa il vigilante e la zingara ne approfitta .

Chiediti perchè in banchina c'è solo il vigilante ; perchè gli altri sapendo che non possono fare nulla nemmeno si fanno vedere ; hai mai visto un controllore ? uno della accoglienza clienti ? uno della sicurezza di Atac ? NO

Le forze di polizia ed i soldati li vedi di passaggio e quelli che fanno uscire , come fanno i vigilantes , rientrano poco dopo col biglietto , ne piu ne meno .

Sta cosa non si ferma con le divise e puoi attaccarle quanto ti pare ( i vigilanti di piu perchè non si possono difendere come soldati CC e PS ) .

Clap Clap

Anonimo ha detto...

Se lo avesse saputo il tuo genitore avrebbe usato la sua mano con maggiore lena risparmiando alla gentile consorte e non solo un dannoso movimento pelvico. Peró abbiamo scoperto una nuova forma di onanismo; il negletto infelice che ha trovato il modo di masturbarsi davanti a tutti con un nuovo strumento tecnologico L'ONANPHONE

Anonimo ha detto...

Sono un assiduo frequentatore della metro. Le ragazze specializzate in questi borseggi sono sempre le stesse, tutte di etnia Rom. Quando vengono colte sul fatto vengono riconsegnate alla famiglia perché, a detta dei giudici, quando vengono assegnate in casa famiglia fuggono. Ho assistito ad alcuni interventi dei GPG nel fermarle ma vengono apostrofati con ingiurie varie e lo stesso dicasi se qualche passeggero interviene. L'unico mezzo che ci rimane è avvertirci quando salgono in vettura. Purtroppo la legge non è uguale per tutti

Anonimo ha detto...

A che servono le decine di milioni spesi in viglianza se questi sono i risultati? Vetture imbrattate e zingari che rubano. Se si mette gente che, è innegabile, ha le mani legate da leggi che non gli consentono di poter agire perché spendere tutti questi soldi?
La realtà è che quando si va in una stazione della metro la sensazione di insicurezza è palpabile e lo è sempre di più ogni giorno che passa.

Anonimo ha detto...

Massimiliano Di Pietro allora ammetti che fai il "vigilantes" sapendo di essere inutile. E ciò lo è per colpa d'altri. Ma allora che cazzo pretendi?
Che ti facciamo gli applausi se fai un lavoro di merda?
Che cazzo ci stai a fare allora se la situazione è questa?
Tanto per avere un lavoro sennò stai disoccupato?

Andrea Fiabeschi.

Tramvinicyus ha detto...

A Massimià però pure te fio mio, né negazione peddì "neanche" va accentato (co quello stretto, quello francese pe 'ntennese...)...e poi effettivamente "borze" fa 'sci' er sangue daae recchie....ma pure te quanno scrivi...se fa 'na certa fatica a leggete, vé?....daje stacce, sinnò nu' stavi affà er viggggggggilante-ssssssssssssssssss...

La luna consiglia...rimedia quarche virgola ognittanto...saluteme Casapowder co' Di Stefano & Co...eh si ce fossero loro...

Anonimo ha detto...

Basterebbe trasmettere continuamente documentari sui borseggiatori sotto la metro, in modo che i turisti in attesa o sui vagoni possano vedere ciò che gli sta accadendo e di conseguenza essere allertati.
Se i borseggiatori sono bravi e i vigilanti possono solo vigilare (vigilare ma non toccare! Diceva sempre mia nonna, che però aveva anche l'arteriosclerosi) almeno gli si renda difficile la vita!

Massimiliano Di Pietro ha detto...

Vedi il motivo per il quale questo paese fa schifo è perché esiste gente come quello che ha scritto questo articolo che non conosce neanche le regole basilari della grammatica e gente come lei... che semplicemente non capisce un cazzo.

Se lei rileggesse attentamente quanto ho sopra evidenziato caro signor anonimo si renderebbe conto che la GPG non essendo un PU (come ad esempio in Spagna) non può svolgere funzioni di controlleria ne tutta un'altra serie di cose che non sto qui a specificare perché altrimenti vi renderete davvero conto di:

1 quanto effettivamente certi posti ad ora siano davvero quasi terra di nessuno.

2 quante cose le gpg sono ufficiosamente tenute a fare per "soddisfare" il cliente rischiando a livello personale anche sotto il profilo penale.

Se lei fosse un po meno pidiota/italiota si renderebbe conto che la qualifica così come i poteri e le possibilità di intervento vengono decise tutte a monte in sede parlamentare prima e ministeriale poi.

Se la gpg ad ora può fare molto poco è merito dell'immobilismo del governo e anzi... se non fossimo entrati in europa probabilmente ora non saremo neanche incaricati di pubblico servizio...

Quindi scrivere articoli su una categoria dandogli colpe e dandola in pasto all'opinione pubblica quando le metropolitane di Roma vengono da una grave carenza strutturale e di fondi anche e soprattutto per quanto riguarda la sicurezza e anche livello legislativo quel poco di sicurezza che c'è non può fare più di tanto perché è la LEGGE CHE LO DICE (e infatti non a caso ci vanno solo gli infanti a borseggiare come è stato detto poco sopra da una persona fortunatamente meno stupida di lei) dare la colpa a dei lavoratori di un settore PRIVATO sottoposti a gare d'appalto e a cui spesso e volentieri sparano addosso e non solo... è da cretini.

Ora si rilasso ripensi al fatto che il buco in atac si è allargato col governo Alemagno, che a roma per 20 e più anni ha comandato la sinistra, che in Parlamento si ciancia su cazzate quando ci sono interi settori (nel mio caso specifico della vigilanza) arretrati a livelli legislativo di decenni e vedrà.. che scriverà meno cazzate.

Caro signor Anonimo

Massimiliano Di Pietro ha detto...

Sto usando un cellulare e io non faccio il Blogger da denuncia facendo soldi col clickbaiting o come si scrive non lo so come fanno i saggi pontificatori di cui sopra

Anonimo ha detto...

Normalmente alle 5 di mattina 50.000 abitanti di questa città se ne vanno a dormire dopo aver coperto il loro turno notturno di furti d'auto, protezione, gioco d'azzardo etc. e sono riusciti, mediamente, a rimediare quei 100 euro che gli serviranno per vivere la giornata.

Dalle 6 alle 8 si mettono in moto quelli che non devono "inventarsi" la giornata; ma sono sempre meno e per via delle crisi e per via del decremento demografico (italiano).

Dalle 9 fino alle 19 scende in campo un'esercito di mezzo milione di persone che, pur non avendo assolutamente nulla da fare a profitto della società nella quale si barcamenano, sa che qualcosa dovrà fare per rimediare i 100 euro di cui sopra.

Questi ultimi sono quelli esteticamente più inquietanti anche perchè si muovono alla luce del sole e sotto gli occhi di gente che sa perfettamente chi sono.

Soluzione?

Per ora nessuna.

Ma verrà un giorno in cui questo non sarà più tollerato dalla società...

Anonimo ha detto...

Ricapitoliamo se ho capito bene.
Se io scendo in una stazione della metro e giro un video il vigile vigilante Di Pietro interviene e mi riprende perché è proibito (non sia mai il mio video finisca in mano a un terrorista).
Se invece qualcuno mi frega il portafoglio il nostro GPG (Gran Perditempo Giornaliero?) se ne sta muto e zitto.
Domanda facile: e se quei soldi finanziassero un gruppo terroristico?

Massimiliano Di Pietro ha detto...

Ho detto che la gpg starebbe zitta e muta?

Il regolamento è di atac non l'ha fatto la gpg, l'inquadramento giuridico di una gpg lo decide il parlamento e lo attua il governo non le gpg stesse.

Nessuno ha detto che non intervengono semplicemente qui di discute sul fatto che una minore di 10 o meno anni non può essere arrestata ma solo allontanata e riportata ai genitori (o al massimo in comunità da cui poi fuggono) quindi che c'entrano le guardie giurate con questa situazione?

Se io ad esempio avessi il potere di renderti più intelligente lo farei ma purtroppo non ce l'ho

Anonimo ha detto...

Ma si ricomincia da capo:
-se non puoi far nulla (sì, sì vabbè sarà vero, per colpa dei polidici e del gombloddo giudodemoplutocratico, in effetti), ma allora
PERCHE' TI DOBBIAMO PAKARE ????

Anonimo ha detto...

Intanto lascerei perdere la battuta sul potere di rendere più intelligente il prossimo: oltre che poco comica è anche offensiva.
Se non mi sono spiegato lo faccio adesso: con la stessa autorità con cui si invita verbalmente un utente a rispettare un regolamento e quindi a non fare riprese video non autorizzate si possono anche invitare delle "LADRE" (non so se il concetto è chiaro) a NON rubare.
Non ho chiesto che siano arrestate o fucilate sul posto.
Non credo che il regolamento ATAC, le leggi dello Stato o gli inquadramenti giuridici c'entrino qualcosa.
Si tratta solo di avere, o meno, voglia di fare il proprio lavoro.
Io ho solo visto e commentato un filmato in cui da una parte si invita un cittadino a rispettare un regolamento emanato da un'azienda e dall'altra non si dice nulla di fronte ad un reato sanzionato dalle Leggi dello Stato.

cittadino residente ha detto...

Hanno le mani legate sullo smartphone

Anonimo ha detto...

Se non lo sapete ogni cittadino può effettuare un fermo se in fracranza di reato invece tutti bravi a scrivere dietro una tastiera poi quando statè di fronte ai fatti vi girate facendo finta di niente o se vedete volare un ceffone o una strattonata riuscite pure a difendere lo zingaro di turno o peggio ancora a filmare il reato senza intervenire o avvisare il bambacione di turno.siete tutti dei pupazzi eroi dietro una tastiera pecorelle nella vita reale

Anonimo ha detto...

Tu parla per te. Che ne sai chi siamo noi e cosa facciamo anche nella vita reale?

Anonimo ha detto...

Ad Anonimo novembre 10, 2016 7:24 PM: tu che sputi sentenze sugli altri, senti questo fatto, capitato a me personalmente diversi anni fa. Ero alla stazione Termini in metropolitana, con la mia compagna, ad aspettare il treno per Laurentina (quindi metro B). Ad un certo punto vedo una madre, indegna di tanto nome, maltrattare pesantemente la propria bambina (di circa 3-4 anni), che piangeva, ed a un certo punto l'ha pure letteralmente scaraventata per terra. Non ci ho visto più: sono andato incontro a questa stronza e mi sono messo ad urlargliene di tutti i colori. Beh, non solo questa si è difesa con una veemenza assurda, pretendendo pure di aver ragione, ma come se non bastasse vengono verso di me tre cristoni che cominciano a spintonarmi ed a minacciarmi, affermando che stavo "importunando una donna" (cose da matti). La mia compagna, soffocata dallo stupore, è rimasta letteralmente paralizzata e non è riuscita a dire nulla per difendermi; nessun altro, dico nessuno, mi ha difeso. Eppure, il marciapiede era pieno di gente. Solo una donna, quando tutto era finito (la stronza ha preso la bambina in braccio e se n'è andata), si è avvicinata a me dicendomi timidamente "lei aveva ragione". Insomma, ho dovuto lasciar perdere e dire alla mia compagna "andiamocene" per evitare il peggio. Capito l'antifona?! Se sul marciapiede ci fosse stato uno o più agenti di guardia, secondo me avrei passato io dei guai, non quella stronza che maltrattava ingiustamente e pesantemente la figlioletta. Il discorso è che qui, ormai, la visione delle cose da parte della gente è ormai talmente qualunquista e distorta che, se si interviene in presenza di storture,si può facilmente passare dalla parte del torto. Ecco, anche, perchè la gente non si impiccia più. E, francamente, la prossima volta che mi capiterà di assistere ad un fatto simile, certo non interverrò più personalmente. Casomai andrò a chiamare una guardia, se si trova.

Anonimo ha detto...

Se i vigilantes svolgono solo azione preventiva, come mai questi borseggiatori sono nei vagoni a borseggiare??? I vigilantes dovrebbero PREVENIRE quindi evitare che si borseggi!!!! O no????Comunque sottoscrivo che hanno le mani legate ......dai cellulari.
Diamo la colpa a chi sta sopra di noi ma quanti di noi non fanno purtroppo il proprio dovere!!!!

Anonimo ha detto...

....Casomai andrò a chiamare una guardia, se si trova....

Ma pure se la trovi ti risponderà: "ciò 'e mani legate"

Anonimo ha detto...

D'accordo, risponderà come hai detto, ossia :"ciò 'e mani legate", forse, e che altro possiamo fare?! Come ho già detto nel mio racconto, non conviene esporsi in prima persona, perchè si rischia, vivendo in un sistema che non combatte questi fenomeni.

Anonimo ha detto...

Che poi, se andiamo a vedere, in effetti una guardia giurata è un qualsiasi cittadino, ossia non ha poteri di Polizia. Certo che, se mirisponde un poliziotto in divisa o un carabiniere "ciò 'e mani legate", lo denuncio per omissione d'atti d'ufficio.

Anonimo ha detto...

Purtroppo, qui da noi manca la cultura di incazzarsi di brutto in massa. Bisognerebbe che, al primo tentativo di furto da parte di questi soggetti, puntualmente venti o trenta persone ivi presenti li circondino e gli mollino, tutti insieme, qualche sonoro sgargabonzo ben assestato. Una volta, due, tre...nel giro di una settimana gli leverebbero il vizio. Oppure, dovrebbero provare a derubare qualche esperto di arti marziali che poi li acchiappa e li stende sul pavimento. Purtroppo, tutto questo non succede mai. La gente non si incazza di brutto in massa in presenza di questi fenomeni, sembra una mandria di pecore amorfe, le leggi sono quelle che sono, mal gestite e male applicate, certi politici poi affermano che "...non capiamo la loro cultura..."; ma cosa cazzo volete che cambi?!

Anonimo ha detto...

Io non sono romano ma posso dire che anche a Milano per i borseggi in metropolitana è così, quindi si è proprio sistema italico!

Anonimo ha detto...

Da milanese anche Milano è così non si fa nulla per i borseggi in metropolitana, ci sono stato a Roma e tutto questo degrado di cui parlano non lo ho visto semplicemente come città mi ha sbalordito,mai stato borseggiato mentre a Milano invece ho rischiato sul tram, poi in pulizia anche qui a parte il centro non è che sia di certo meglio, quindi tranquilli è tutta l'Italia che fa schifo da Nord a Sud non so dove sia peggio!

ShareThis