Città di tutt'altro spessore...

23 aprile 2012




A Vienna le aree pedonali le rifanno con lastre di pietra spesse 20 cm, per questo non si rompono dopo 2 mesi.
Roberto

7 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

ancora questi paragoni.
E che palle! Direi che s'è capito e che sia ben noto ormai!

Guido Costantini ha detto...

A Vienna (e nelle altre città) le lastre non si rompono perchè, grazie ad inamovibili ed inestirpabili barriere, non ci salgono sopra macchine, SUV e, sopratutto, camioncini per le consegne ai negozi. Anche una lastra di pietra di 20 centimetri si spezza se sopra ci passa una tonnellata di minivan carico di merce.

Anonimo ha detto...

Preciso, preciso, uguale uguale a Roma. Povera la nostra città, in mano a questa giunta inqualificabile.

Anonimo ha detto...

potevano fare cosi a via del corso
invece di quello schifo di marciapiedi
ma quando mai solo un miracolo

Anonimo ha detto...

"giunta o non giunta", è la gente che va addrizzata. E siamo sempre lì: chi deve punire non punisce, e il cittadino continua come sempre a fare come cazzo gli pare!
"Ho il suv?" "E certo! Parcheggio sul marciapiede! Sennò che me lo so comprato a fa?"... è così che ragioneranno sempre. Siamo in italia, non dimenticatelo.

Anonimo ha detto...

NOI INVECE PUZZAMO DE MERDA

Anonimo ha detto...

Da notare approfonditamente la qualità del lavoro nei particolari

ShareThis