Pazzo chi va a fare shopping nella nuova Viale Libia. Guardate cosa hanno fatto dopo la chiusura dei cantieri

14 dicembre 2011

Ecco come hanno riqualificato viale Libia, trasformandolo da un viale per auto ad un caotico viale per auto.
Come si vede dalla foto la corsia preferenziale che una volta c'era ora non c'è più e la carreggiata è stata allargata a scapito del marciapiede centrale. Il risultato è una doppia fila senza soluzione di continuità.
Se qui avessero usato il cervello avrebbero potuto chiudere completamente il traffico alle auto facendo passare solo i mezzi pubblici in una corsia ristretta e dato aria ai marciapiedi per far passare le persone. Sarebbe diventato un posto veramente piacevole dove fare shopping e passeggiare.
Ed invece hanno fatto l'ennesima porcata.
Piero Costantini

14 commenti | dì la tua:

Manuele Mariani varese ha detto...

una PORCATA è anche il MARCIAPIEDE in ASFALTO !!
Roma rom horror show

Anonimo ha detto...

come non dare ragione all'autore dell'articolo. Quanta miopia in quest'amministrazione. E poi, cartelloni pubblicitari a GO GO.

PORCHERIA.

bruno ha detto...

dimenticate anche che esistono le lobby dei commercianti secondo i quali senza autovetture non si fa shopping.......no comment

Brontolo ha detto...

Si poteva fare sicuramente meglio.
Ma già è qualcosa rispetto alla situazione in cui ha versato negli ultimi anni. In realtà è difficile pensare ad una viale Libia come un grande giardino pedonale con passaggio dei soli mezzi pubblici: sarebbe bello, ma oggettivamente impossibile, ci sono strade troppo grandi che sfociano naturalmente su viale Libia, chiuderla alle macchine sarebbe la congestione del quartiere. Anche i parcheggi sarebbe molto difficile pensarli in modo differente, purtroppo... se non vengono fatti i parcheggi interrati o aree di sosta controllate. Non dico che la nuova viale Libia sia irresistibile, però fa meno schifo del solito.
Adesso vediamo cosa succederà con l'apertura della nuova metro, dove mi sembra che tra appaltini ed errori di progettazione e stazioni che non verranno più fatte, ci sarà da divertirsi.
Hanno detto che la aprono a Gennaio? Secondo me slitteranno per motivi tecnici, ci metto la mano sul fuoco.

Tety ha detto...

Intanto c'è un posteggio multipiano a piazza S.Emerenziana sempre VUOTO. Quindi il problema posteggio è relativo. Il "marciapiede" centrale di viale Libia ora è costellato di sarcofaghi con griglie d'aerazione, inutilizzabili per qualsiasi cosa. Boh!

Anonimo ha detto...

ecco, manuele mariani, quanto hai ragione...i marciapiedi in asfalto ce li abbiamo solo noi!!!! che grandissimo schifo.

Piero Costantini ha detto...

Il problema della congestione del traffico non è dato dal traffico in sé ma dalla sosta selvaggia. Se si vuole tenere anche il traffico locale a Viale Libia c'è bisogno di una corsia preferenziale col dossetto che la divide da quella per le auto, basterebbe questo per eliminare completamente la doppia fila. Ma non ci arrivano, e i commercianti ignoranti si opporrebbero.
E' vero che il parcheggio a Pza S. Emerenziana è sempre mezzo vuoto, così come quello sotto la sede del municipio. E' un fatto di mentalità bacata e autolesionista. La gente, a mio avviso, va costretta con semplici espedienti tecnici (nessuna invenzione geniale, basta ragionare e al limite copiare) a comportarsi bene.

Anonimo ha detto...

VIALE LIBIA FA CAGARE...

Marcus ha detto...

pQualche tempo fa ho parcheggiato al multipiano di Via Tripoli dalle 10,00 alle 12,00 del mattino. Spesi 2 euro. Il parcheggio era mezzo vuoto. Fuori un delirio di vari scimmioni in doppia fila ed altri che suonavano perchè erano rimasti chiusi.
Fate un pò voi....

Brontolo ha detto...

E' vero, il parcheggio di via Tripoli multipiano è una svolta, è aperto 24 ore su 24, si trova sempre posto, è a un tiro di schioppo da viale Libia, però boh?

Credo che come sempre il problema del dove lasciare la macchina sia più un fatto culturale che altro.

Bus stop ha detto...

Il problema è che nessuno paga il parcheggio se può mettere la macchina in divieto ma GRATIS.

Risolvere questo con l'arredo urbano o con le multe, e smetteremo anche di lamentarci dei romani.

Di incivili sono piene tutte le città, solo che altrove le amministrazioni hanno deciso di intervenire, non come la nostra che si limita a AMMINISTRARE L'ILLEGALITÀ.

Anonimo ha detto...

Lo so che non si fa ma qualche volta copiare serve a qualcosa! Come mai all'estero le cose le fanno meglio?? bhà!!!!

high roy ha detto...

non ci sta + nemmeno un albero! erano l'unica cosa decente di viale Libia. facevano ombra, colore, ossigeno, ma soprattutto servivano a coprire quegli orridi palazzi decrepiti. ke tristezza infinita!

BRUNIVERSO ha detto...

Dopo i lavori della metro viale Libia e viale Eritrea sono esteticamente peggiorate moltissimo. È vero che ci sono o vicini parcheggi multipiano sempre liberi, ma... una ragazza che rientra a casa col buio, magari nell'unica sera che ha decido di concedersi in 10/15 gg, preferisce forse utilizzare il solito trucco di quartiere di parcheggiare sui grandi marciapiedi di villa Chigi, puntare la sveglia alle 5.30 e via di corsa a spostare l'auto nei primi posti liberi lasciati dai lavoratori al centro della carreggiata. È diventato un quartiere sempre più soffocante.

ShareThis