E adesso arrivano anche i marciaparcheggi legalizzati

19 dicembre 2011



Volevo segnalarvi un nuovo fenomeno dal comune: che e di creare nuovi parcheggi per motorini SUI marciapiedi. Allego tre foto del parcheggio che e apparso dal nulla un mattino sul marciapiede di Lungotevere Flaminio in fronte al comprensorio storico di "Villa Riccio."

Oltre che a premiare l'illegalita di chi gia parcheggiava sul marciapiede abusivamente, questa nuova pratica di rubare un pezzo di un tradizionale marciapiede provoca vari nuovi disagi per i residenti e pedoni. Ovviamente i motorini, che ora spesso parcheggiano fuori dalle nuove strisce, bloccano cosi il passaggio delle persone. Questa confusione di motorini anche daneggia l'estetica, la vista e il valore delle case che hanno il parcheggio immediatamente in fronte e sotto le loro finestre. Ma peggio di questo, molti motociclisti hanno preso l'abitudine di percorrere a velocita sostenuta sopra al marciapiede dal semaforo al nuovo parcheggio, per evitare di attraversare lungotevere. Cosi i pedoni, che sono anziani con badanti, genitori con bambini, joggers, dogwalkers, ecc., devono far civetta e schivare i nouvi padroni del marciapiede.

Mentre nel mondo civilizzato allargano i marciapiedi e limitano il traffico, qui a Roma e l'opposto.
Adam Salter

11 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

a Milano è una cosa che fanno ormai da tempo, anche per le autovetture. meglio o peggio? m

Anonimo ha detto...

Anch'io li ho già visti altrove, sempre a Roma. Ciò non toglie che sia una cosa mostruosa, oltre che illegale. Da denuncia contro ignoti. Sai che pacchia per qui @#!!!... dei due ruotisti che già adesso scorrazzano sui marciapiedi: vedere a largo di Santa Susanna, verso via xx settembre, quando per il traffico c'é da fermarsi al semaforo anche se si deve andare verso il Quirinale: non gli passa nemmeno per l'anticamera del cervello di aspettare il verde, no, saltano sul marciapiede e chissenefrega se i pedoni devono saltare sui muri per non essere investiti!

Anonimo ha detto...

Invero non è una novità. Vicino casa mia c'è una postazione simile da una decina d'anni. Meglio ordinato che disordinato.

Anonimo ha detto...

Si, meglio ucciso sul marciapiede che per la strada, almeno l'assicurazione ti ripaga.

Solo in Italia.

Ciccio ha detto...

È illegale, credo che un qualsiasi ricorso farebbe smantellare questo tipo di parcheggi.

Anonimo ha detto...

Macche' solo in Italia. A Madrid e Parigi e' pieno di moto sui marciapiedi.Persino davanti Notre Dame.

Anonimo ha detto...

È giustissimo.
D'accordissimo con i parcheggi ritratti nelle immagini.

Finché ci saranno macchine ad occupare i parcheggi delle moto e i loro conducenti resteranno impuniti, mi pare il minimo.

L'importante è che questi parcheggi non vengano fatti su marciapiedi ristretti.

Tom ha detto...

Se posso passeggiare sul marciapiede insieme a mia moglie e figlio, lasciando spazio per altri gruppi di pedoni che ci passano, e senza rischiare di essere investiti da mezzi a motori, non ho problemi con questi parcheggi. Ma, non conosco marciapiede cosi' larghe o motoristi cosi' disciplinati a Roma.

Anonimo ha detto...

Vero! Hai ragione Tom. Purtroppo la maggior parte della gente è ignorante e se ne frega dei pedoni.

Io ovviamente sono a favore di quei parcheggi sui marciapiedi, dove possibile, ovvero nei casi in cui essi siano ampi e dove ci sia lo spazio per entrambi: pedoni e moto parcheggiate.

Non c'è nemmeno bisogno di dirlo, ma sono da condannare quelli che viaggiano sparati sui marciapiedi, con i loro scooter.

Basterebbe un po' di buon senso da entrambi le parti.

Anonimo ha detto...

che non sia una delle soluzioni migliore è fuori dubbio,ma a dire il vero è previsto dal codice della strada

Anonimo ha detto...

Abito proprio lì, nel palazzo di questa foto. I parcheggi sui marciapiedi sono stati i benvenuti, hanno consentito di liberare dai motorini i vialetti interni del condominio e adesso stiamo molto meglio. I marciapiedi sono molto larghi peraltro. E' surreale prendersela con i motorini in un quartiere invaso dalle macchine.

ShareThis