Gli incroci a Madrid sono così. Hanno semplicemente tolto le auto e al loro posto hanno messo panchine e verde. Ripetiamo: semplicemente!

25 marzo 2013










22 commenti | dì la tua:

Nóónno ha detto...

Il motorino sul marciapiede c'è anche a Madrid allora!
Certo a Roma ce ne sarebbero almeno una decina, con la catena legata alle panchine!

Anonimo ha detto...

se fanno una cosa del genere a Roma i comitati dei furbetti del parcheggio bloccano la strada x una settimana.

Anonimo ha detto...

ma a madrid dove parcheggiano?

Massimiliano Tonelli ha detto...

Sottoterra

Anonimo ha detto...

lo so che parcheggiano sottoterra...e secondo te a roma si può fare come a madrid?

Massimiliano Tonelli ha detto...

Assolutamente sì. Non solo si può, ma si deve. Ma poi a Madrid non è che parcheggiano tanto: hanno 30 auto ogni 100 abitanti contro le nostre 75...

Anonimo ha detto...

MADRID: Bellissima città con abitanti civili e educati!

ROMA: Città romantica e unica al mondo con abitanti incivili, senza senso civico e amore per la propria città

Ecco la vera differenza tra le due capitali europee!

Anonimo ha detto...

a roma se provi a scavare trovi subito qualche reperto e ti bloccano i lavori, madrid non ha la stessa storia di roma, è una città moderna, ed hanno una rete di trasporti molto più sviluppata della nostra, ben 16 linee di metro

Anonimo ha detto...

per questo non hanno molte macchine, molti si spostano con i mezzi

Anonimo ha detto...

Ma avete notato che non è presente neanche una carta per terra nelle foto? Quindi parcheggi e mezzi pubblici a parte, Madrid vince comunque il confronto con Roma!(e ce ne sarebbero di cose da dire) Inoltre le periferie sono tenute anche meglio del centro!!!

Fabio ha detto...

io ho abitato per un certo periodo in entrambe le città. non è solo questione di parcheggi, a Roma le auto circolanti sono molte di più. secondo me è anche una questione di mentalità, a Roma (ma in Italia) l'auto è per fare "er figo"..
altra cosa fondamentale è il senso civico che in Italia manca completamente (tranne rare eccezioni)e lo si può vedere non solo nelle auto parcheggiate in doppia fila, ama anche nelle scritte sui muri, negli escrementi lasciati perterra, nell'arredo urbano distrutto, ecc..

Anonimo ha detto...

Ma no, non è tanto per fare il "figo" che serve l'auto a Roma. Il problema del romano è da addebitarsi soprattutto al sedere -o lato B chiamatelo come vi pare - particolarmente pesante, per cui anche 500 metri da percorrere a piedi sono considerati una distsnza siderale. Poi, è notorio, i mezzi pubblici sono affollatissimi, e puzzano anche (il che sentirlo dire da certi gentiluomini e gentildonne è quantomeno divertente...)

Anonimo ha detto...

il problema non e' la mentalità dei romani incivile (gli incivili esistono in tutto il mondo, e' solo che in altri posti non hanno la libertà di agire come gli pare), il problema e' che i vigili non fanno rispettare le leggi! Sono sicura che Madrid, e altre città che oggi sono super civili, non erano sempre così ma sono DIVENTATE così perché la città ha deciso di fare sul serio e far rispettare le leggi, il codice della strada, ecc. Il problema a Roma e' che quelli in alto non se ne fregano e non fanno il loro lavoro, il loro dovere. Anche NewYork era una città disastrata negli anni 70 ma il sindaco ha messo in atto una polizza di "zero tolleranza" e così l'hanno ripulita. Semplice: fai delle leggi e FALLE rispettare, e vedrai come cambierà Roma.

Anonimo ha detto...

completamente d'accordo con anonino delle 3:37. La legge esiste per disciplinare il comportamento di molte persone che vivono nello stesso ambiente per evitare che la forza del singolo sia l'unico mezzo di affermazione di libertà individuali. Se la legge esiste ma non viene fatta rispettare (ed è il caso di Roma) è come se non esistesse, anzi peggio perchè si crea una situazione mista dove chi segue le buone regole del vivere civile, non perchè intimidito da multe o pene ma per proprio temperamento, deve scontrarsi con masse di biechi e prepotenti individui che sanno di poter fare quello che vogliono proprio perchè consapevoli della mancanza di controllo.
E comunque pur volendo mettere da parte il problema parcheggi le foto testimoniano una capacità di progetto dell'arredo urbano che già di per sè è un deterrente a cattivi comportamenti.
Ma che ce frega... noi ce compramo i filobbusse!

Anonimo ha detto...

Beh, a Roma metterebbero un semaforo per creare il traffico. Basta tenerlo rosso abbastanza a lungo e vedrete che file ... O far partire la gente dal primo semaforo e far scattare il rosso sul prossimo, poi sul terzo, quarto e così via. Che tristezza vedere qualche volta i semafori rotti/spenti e non si vede nemmeno una macchina davanti all'incrocio!!!
Per quello a Roma si conta le distanze non in chilometri ma in semafori...

Anonimo ha detto...

solo che se fosse roma un incrocio del genere in 2 dei 4 angoli sul marciapiede, fra le panchine, ci starebbero auto parcheggiate, negli altri 2 2 bancarelle di mutande e mondezza varia

Anonimo ha detto...

a roma all'incrocio ci sta la bancarella abusiva col bangladesh e i cartoni chiquita, il suv sulle strisce, il semaforo piegato,lo stop con gli adesivi, quello che rovista nel secchione col bastone e l'accattone in ginocchio per terra,spazzatura e foglie ovunque, un cartellone compro oro e tutte maghine in fila nel traffico.
d'estate pure il cocomeraro e quello con le sedie di vimini.

Andrea2001 ha detto...

1000 volte meglio che ha roma... è scontato dirlo. Ma quelle siepi non oscurano la visuale al momento di ingaggiare l'incrocio?

Vice ha detto...

Il problema di Roma nel confronto con Madrid non è l'inciviltà dei suoi abitanti: il madrileno medio somiglia molto al romano (ho vissuto in entrambe le città e lo so bene).

Madrid negli anni 80-90 era un garage a cielo aperto esattamente come Roma.

La differenza è che lì l'amministrazione ha VOLUTO cambiare sul serio, perchè si è accorta che economicamente conveniva.
Dai, ma dove si trova nel mondo un'altra città come Roma che diminuisce le strisce blu, le corsie preferenziali e le ztl invece di aumentarle??

Certo che abbiamo più macchine di loro: siamo l'unica città al mondo con un'amministrazione che favorisce le auto. Per fare morire Roma è la tecnica perfetta.

Anonimo ha detto...

Ma che cazzo c'avete nel cervello, me lo spieghi che cazzo c'avete nel cervello? Non c'è un cazzo da fare... uno vi aiuta, non c'è niente da fa'... non c'è niente da fa', capito? Siete scemi!

Anonimo ha detto...

MADRID: Semplicemente civilta'.
Te ne accorgi da quando atterri.

Anonimo ha detto...

a roma all'incrocio ci sta la bancarella abusiva col bangladesh e i cartoni chiquita, il suv sulle strisce, il semaforo piegato,lo stop con gli adesivi, quello che rovista nel secchione col bastone e l'accattone in ginocchio per terra,spazzatura e foglie ovunque, un cartellone compro oro e tutte maghine in fila nel traffico.
d'estate pure il cocomeraro e quello con le sedie di vimini.

TU SEI UN GRANDE CHIUNQUE TU SIA :)

ShareThis