Video. Attenzione. Dopo periodo di relativa calma gruppi di ladre di nuovo a Colosseo

26 settembre 2016
Fate attenzione perché, dopo mesi di relativa calma, le ladre cercano di riappropriarsi della stazione Colosseo. Ieri erano lì di nuovo con i loro borsoni grandi, flaccidi e vuoti ad attaccarsi ai turisti che salivano sui treni. 

Abbiamo avvertito i militari di guardia all'ingresso della stazione e subito sono intervenuti chiedendo loro le generalità e perquisendo i borsoni; poi hanno contattato i Carabinieri per consegnarle. 

Quando le vedete, avvertite subito i militari: loro (a differenza della maggior parte dei vigilantes e dei funzionari Atac) vi ascoltano attentamente e intervengono subito. Li ringrazio: per la prima volta mi sono sentito in una città europea...
Paolo

*Caro Paolo,
e per fortuna che ancora c'è la super-sicurezza stanziata per il Giubileo. Pensiamo cosa succederà sotto la metro quando i presidi, tra poche settimane una volta finito l'Anno Santo, spariranno... Perché quei militari, purtroppo, non sono lì in modalità fissa, sono lì temporaneamente. Speriamo che nel frattempo l'Atac e l'amministrazione comunale riesca a trovare il mondo per far lavorare i vigilantes. Perché il problema è tutto lì...
-RFS

53 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Vai Tonè, è ora di scrivere un bell'articolo secondo il quale, grazie alle Olimpiadi a Roma, avremmo potuto sconfiggere la piaga dei borseggi in metropolitana!

Anonimo ha detto...

Denunciate il tribunale dei minori di Roma e vedrete come si risolve il problema.......

Anonimo ha detto...

deh...rfs, scusa l'ot ma da ieri sono ritornati tutti grillini. decide e garantisce tutto lui...
altro che m5s, sono grillini.
io sono di Parma, vivo un'sperienza diversa, abbiamo un sindaco che cerca disperatamente di non diventare grillino e di rimanere nel movimento 5 stelle.
se me lo permetti, ti leggo e magari scrivo qualcosa ogni tanto.
peccato per Roma e Romani, anche queste bande di ladre a cielo aperto, e vabbè..
comunque per me da oggi, anzi da ieri, avete una sindaca grillina.

Anonimo ha detto...

un pezzo del vostro articolo...
Speriamo che nel frattempo l'Atac e l'amministrazione comunale riesca a trovare il mondo per far lavorare i vigilantes.ù

Prima di scrivere un articolo sarebbe il caso di studiare grammatica.

mondo???
riesca???

Fate ridere.

Anonimo ha detto...

roma delenda est

Anonimo ha detto...

http://www.dinamopress.it/inchieste/cosa-fa-davvero-schifo-a-roma

qualche impiccetto ce l'hai pure te TONELLI ,quello che vuole una roma migliore!
LEGGETEVI L'ARTICOLO E CAPIRETE CHI è QUESTO FINTO PALADINO DELLA GIUSTIZIA

Ass libera gpg e stu/Fid .ra ha detto...

E molto strano, caro delatore perchè sembrate tanti ma siete in pochi e l'attacco alla Vigilanza è ormai palesemente strumentale , economico, commerciale e politico, però ancora una volta come categoria non ci sottraiamo al confronto con te, e specifico non con i cittadini , ma con te e quei pochi con i quali vi date di gomito .
Per fare lavorare i Vigilantes devono esserci e come affermi ti sei rivolto ad altri difatti non c'èrano perchè anche se a voi sembrano tanti i soldi per i vigilantes sono diminuiti e uno fa piu cose su piu posti e sottoterra ( ma lo sapete benissimo perchè ci vivete ).
Ti sei rivolto ad altri in superficie perchè la sotto ci trovi di passaggio tra una stazione e l'altra solo il vigilantes e guarda bene il piu delle volte è solo , quando pure i portatini stanno in due .Il borseggio con destrezza detto anche con strappo che è un aggravante del furto semplice sottraendo la cosa mobile a chi la detiene; è un reato contro la persona e la frequenza e la specificità ne fanno un fattore di ordine pubblico che lo stato italiano assegna ad altri e solo in forma di subordinazione ai vigilantes dove ve ne sia la flagranza (la questura ha i dati)
La presenza del Rom fatto accedere da personale della municipalizzata con il biglietto o da altra dove il gabbiotto non è presidiato da alcuno,in assenza di flagranza è un passeggero , possiamo condividere il sentimento ma la legge dice questo ; sarebbe un po come non far entrare sul bus o in aereo un tizio solo perchè ha precedenti penali ma se ha scontato la pena ed è per lo stato italiano libero , non si può impedirgli l'accesso ( dicesi costituziione e democrazia )
Che ci stanno a fare ? quello per cui c'è il portantino pur non operando, il bidello pur non insegnando , il carabiniere pur non legiferando , insomma caro delatore ( dobbiamo ammettere che sei costante negli attacchi perchè molto arrabbiato con Atac e con i vigilantes ); non è attaccando la classe operaia di guardiania che risolverai i tuoi problemi e quelli dei cittadini che ringraziando dio si rivolgono alle istituzioni vere e non ad un blog che in premessa a livello legale ti ha già scaricato dicendo che non risponde di quello che dici , però ne approffitta e lo pubblica ) .
E' vero , finito il giubileo la società di trasporto si troverà in maggiori difficoltà ma non ha obblighi di aumentare la vigilanza privata e saprà rivolgersi alle istituzioni .

Ass libera gpg .ra ha detto...

Per tua conoscenza , ma lo sai benissimo , la vigilanza è il vero ed unico punto di contatto con il sommerso e se ne sporca le mani , ma a te ed alla tua cerchia fa comodo prendertela con il garzone e non con il centro accoglienza . La categoria dei vigilantes privati fa prevenzione presso committenti prestigiosi che apprezzano il fare e lo pagano costantemente e sanno cosa la vigilanza gli può fare e cosa no e la proteggono dagli attacchi mediatici rivolti loro.
Vi è speranza verso di te e la tua rete di contatti che la vigilanza diminuisca ancora si azzeri in questo servizio ferroviario metropolitano e quando finirà il giubileo che tu e il blog e i tuoi adpti vi troviate davvero soli , ma questo la municipalizzata ed i passeggeri onesti non lo meritano e per questo la categoria continuerà a fare quello che il mandato legislativo le assegna per ruolo al netto delle vostre fandonie, iperboli e polluzioni notturne .
Cosa ha sortito questo articolo ? un nuovo attacco al settore della vigilanza di sicuro perchè lo scivolo porta in banchina e il blog pur distorto e fazioso nel concedervi la pubblicazione pare intimorisca taluni, ma al passeggero,al cittadino purtroppo nulla , ma del resto era anche prevedibile , non è che con due righe al mese potete fare di piu di quanto già fanno le FFOO ed il legislatore .
si è ben inteso che spesso la vigilanza utilizzata dalla municipalizzata è mero attacco verso il campidoglio e serve a scavare le radici , ma come diceva il giulio del 1900 il concime ci irrobustisce ( scusaci ma un po di ironia ci riporta alla giocosità del tuo articolo )
Il lavoro della vigilanza lo state capendo man mano che dimuinuisce e si sparpaglia per accontentarvi tutti e le problematiche non potranno che aumentare , allena le dita che avrai da scrivere ancora .

Anonimo ha detto...

Non dico altro... Roma sorpassata anche da Milano come numero di visitatori. Continuiamo a chiederci il perchè e diamoci una risposta... BASTA! Diamo dignità alla nostra Capitale.

http://www.corriere.it/cronache/cards/citta-piu-visitate-2016/roma-italia.shtml

Anonimo ha detto...

Tuttoquesto bla bla qui sopra e i vigilantes non si vedono mai in banchina ma in gruppetti ai gabbioti o all'ingresso (lontani sempre dalle mmacchinette "sequestrate" dagli accattoni), salvo poche lodevoli eeccezioni . Andate a vedere come ci si sente sicuri nelle metropolitanedi altre citt àiitaliane

Anonimo ha detto...

@Anonimo 11:27
ahahahh "classe operaia di guardiania", cos'è un comunicato vetero-sindacale?

Veritas ha detto...


La veterò verità non potendo costrastarla ingenerà in te l'offesa ; ecco sei quello che sei .

Meschin ha detto...


Quando scrivete su questo blog coperti dall'anonimato lo definite denuncia sociale ( ma è pilotata da fattori commerciali e politici o di schieramento anarchico ) quando l'interlocutore vessato , spiega è bla bla bla .

questi siete voi e non potete farci nulla .

la chiacchiera ? guarda a buon conto sarebbe ora di comiciare a giorcare a briscola se dopo tanto fare il risultato sono questi attacchi gratuiti e la mancanza di difesa da parte di chi sa i risultati prodotti di chi attesta le regole lavorarative della categoria verso lo stato , ma a giocare tanto ci pensate voi e il blog ( fonte di vostra vitae ).

sarebbe bello dire che se fai una pausa caffè le tue 8 ore consistono in quello , ma l'operaio armato è meglio di te , non ti critica e il caffè te lo offre .

dai ci risentiamo domani quando torni in ufficio e invece di lavorare , passi tempo qua .

Uomo semplice non significa stupido ha detto...


ho non fare che ti metti chiudere le pratiche e servire i clienti , che ci hai da parlare male dei vigilantes , su dai tanto il capo ti paga uguale , finchè non ti scopre , male che vada due spicci te li da .....

Amaro medicinale giuliani ha detto...


A volte lo stomaco parla male dell'intestino per giustificarsi di una brutta masticazione e di una digestione frettolosa dopo il banchetto.

Mhhhhh ma del resto l'intestino è l'ultimo della storia e dopo c'è solo .....

Carpe diem ha detto...


Parlare della vigilanza a voi delatori e come spiegare l'ordine pubblico che fa la polizia ai blik e blok .

tranquilli questo blog prima che lo oscurano vi darà molte soddisfazzioni .

Anonimo ha detto...

I due interventi alle 11.49 e 11.50 sono agghiaccianti, e danno tutta la misura della inutilità, o peggio della dannosità dell'attuale "servizio" di vigilanza.

In qualunque posto "normale", a fronte di una valanga di critiche che proviene dal "pubblico pagante" (ovvero i clienti della metro), un'Azienda seria, o persino una categoria professionale replica con dati precisi e puntuali, per spiegare cosa si fa, cosa no e perché.
Tutti, ma proprio tutti i Romani e i turisti che usano la metro assistono alle scene quotidiane di "vigilantes" che bivaccano, che hanno lo sguardo incollato solo al telefonino, o che prendono vita solo quando riuniti in gruppi di almeno tre di loro, in circolo e - ovviamente - con le spalle al mondo che dovrebbero vigilare.

Tutti assistiamo a scene di violenza, di uso improprio dei mezzi e delle vie (quante volte la gente si accalca sulle porte, prima di lasciare scendere? quante volte frotte di pendolari assaltano "contromano" le uscite, malgrado il segnale di passaggio vietato? ecc. ecc.).
Assistiamo al salto dei tornelli, in entrata, e all'apertura delle porte allarmate, in uscita.
Mai, e dico mai, assistiamo ad un intervento dei "vigilantes".

Super esperti di commi e cavilli (sarà per questo che stanno sempre a consultare lo smartphone?); ma mai capaci di fare - loro che sono grossi, in divisa, armati spesso di pistola! - quello che il comune cittadino tenta qualche volta di fare, soccombendo sempre alla violenza o all'indifferenza.

Non ci servono questi servizi di vigilanza. Chiudete subito quel contratto, per manifesta inadempienza, e coi soldi risparmiati fate manutenzione!

Anonimo ha detto...

roma delenda est

Anonimo ha detto...

Va bè, Tonelli può essere anche il mostro di Firenze, ma le argomentazioni si giudicano per i contenuti.
Se le forze di polizia sono state depauperate della propria autorità, se i custodi dei musei una volta erano forze di pubblica sicurezza, e oggi sono meri figuranti, se i controllori dei supermercati non possono fermare i borseggiatori, sennò è sequestro di persona, se ogni forma di autorità viene scientemente lesa, figuriamoci cosa rimane alle guardie giurate o alla vigilanza generica.
Effettivamente non sono messi nelle condizioni di intervenire.
Questo è un punto.
Il secondo punto è che si tratta di persone assunte coi soliti criteri para-mafiosi, che una volta dentro non devono fare nient'altro che timbrare il cartellino, figurare nei bilanci dell'azienda per garantire i rimborsi, e non rompere i coglioni.
Questo devono fare.
E non rompere i coglioni vuol dire, nell'ordine:
- NON DISTURBARE GLI ZINGARI
- NON DISTURBARE GLI SPACCIATORI
- LASCIARE CHE LA MANOVALANZA DELLA PIRAMIDE CRIMINALE SVOLGA SERENAMENTE IL PROPRIO LAVORO
D'altronde, non è quello che ormai si chiede a ogni cittadino, forze dell'ordine comprese?

Anonimo ha detto...

ma sono state viste rubare?.... un militare non puo chiedere i documenti ne fermare una persona, figuriamoci perquisire unaproprieta privata... ahahha fate ridere soggetti. ... siete razzisti non risolvete nulla cosi create solo piu illegalità e sopraffazione.

Anonimo ha detto...

Il motivo è il seguente.
La droga nei paesi produttori, che sono spesso paesi poveri, finanzia l'acquisto degli armamenti. Se si interrompe la filiera del consumo, si sballano i piani delle grandi multinazionali che fungono da interfaccia tra governi corrotti, polizia corrotta, traffico d'armi, guerre e terrorismo montato ad hoc.
Lo spaccio viene supportato da tutte le sacche di degrado accuratamente ricercato:
campi nomadi
bivacchi
occupazioni abusive.
Ecco perché nessuno vuole che li si tocchi.

Anonimo ha detto...

H. 14.19, stupidaggini.
Un militare valuta la circostanza e se la circostanza viene considerata sospetta si creano le condizioni dell'intervento, o del riferimento al giudice per una richiesta di intervento.

Anonimo ha detto...

Il sistema dello spaccio condiziona tutte le compromissioni dell'ordine pubblico, delitti irrisolti compresi, che sono quasi tutti ritorsioni del circuito dello spaccio.
Il padre di Yara Gambirasio denunciò uno spacciatore. Per esempio.
Circuito dello spaccio retto anche dalla propaganda, quella che facendo riferimento ad argomenti buonisti e creando vessazione legislativa per chi combatte la droga, rende impunibile e di fatto invincibile il circuito.

Anonimo ha detto...

la verità è che pochi hanno voglia di fare quello per cui sono pagati, tranne i borseggiatori

Anonimo ha detto...

E il bello è che uno dei perni del meccanismo è la Chiesa, quella che "uccide con l'onda".
Sentite chi è che li fa "abbaiare".

https://www.youtube.com/watch?v=Lc9hJhy5URs




Anonimo ha detto...

H. 2. 31
La verità è che avete voluto svendere i beni pubblici ai gruppi legati al traffico d'armi, e alle compagnie petrolifere.
Caltagirone addirittura è stato un trafficante d'armi free lance, ed è a piede libero.
E ora tutta la società, dal potere legislativo, a parte della magistratura, alla polizia, a tutti i media, lavorano per agevolare i traffici di aermi e di droga.
Questa è l'unica verità.
Per legge un vigilante non ha poteri, e al suo padrone non interessa che ne abbia, al comune di Roma ancora meno.

Anonimo ha detto...

Chi è che blinda l'esistenza parassitaria degli zingari?
I bergoglio, i travaglio, le boldrini, le merkel, la ue.
Bergoglio è stato messo dove sta dai poteri bancari e dagli stati uniti, ed è papa come tonelli è vescovo. Il governo renzi è pure il parto di un golpe. La ue è il modo con cui le molte volontà nazionali diventano una sola volontà soggetta ai diktat dei banchieri americani.
Se la nostra legislazione non fosse condizionata, e la nostra polizia non fosse prezzolata o ricattata, da quel dì questi scarafaggi sarebbero tornati in patria.
Ecco perché è FONDAMENTALE votare NO al referendum.

Anonimo ha detto...

Sì, è vero. Diversamente non si spiega la protezione di cui godono i nostri invasori.

Buco dell'ozono ha detto...



é colpa dei vigilantes , l'ho letto su roma fa schifo , deve esere vero , questi dicono sempre la varità .

malaria ha detto...


secondo me è vero è colpa dei vigilantes che non fermano le malattie , lo dice pure roma fa schifo .

guarda ! un punto nero ha detto...


ma la sicurezza della municipalizzata , quelli senza pistole , con i tesserini a tracolla che non si capisce se sono poliziotti o cosa finchè non parlano, quegli altri con scritto polizia amministrativa , ma dove sono ?

nei gabbiotti vuoti dove gli zingari entrano di straforo chi deve starci ? e non ci stà ?

i controllori ? basta andare a porta san pablo e vedere sulle panchine .

a flaminio per vederli vicino all'albero .

a fermi per non vederli piu

il customer care ma esiste davvero o e una leggenda che stanno vicino alle macchinette .

ancora i gabbiotti come cucce , fogli di giornali e cartine sui vetri o indicazioni utili al pubblico di 2 metri per due con scritto avanti a destra ha ha , luci spente, oppure l'ucita sta di sopra e il treno di sotto , basta che li compre , sennò c'è il trucchetto sedia a raso la caccia altezza bancone che nemmeno don lurio e la maggior parte sono sidacalisti con la sindrome di pilato .



Anonimo ha detto...

Bravo Tonelli, in un colpo solo ti sei messo contro vigilanti, zingarelle e dinamopresse! E ora chi, mi chiedo chi, fermerà l'inondazione di commenti del cazzo, chiiii???

Anonimo ha detto...

Pensa la sindaca grillina quanti se ne dovrebbe mettere contro per migliorare Roma.
Per ora s'è limitata solo ai giornalisti, tanto quelli rompono e basta.
Deve essere un problema nazionale di sottodimensionamento degli addetti, è evidente che ormai sono troppi quelli da vigilare.

Anonimo ha detto...

Non sarà "colpa" dei vigilantes, ma visto che sono inutili, pare opportuno risparmiare i milioni di euro che si largiscono alla ditta.
Era questo l'assunto.
Magari ci si pagano più opportunamente gli straordinari alle forze dell'ordine, per fare qualche passeggiata underground.

Anonimo ha detto...

Un paio d'anni fa due Carabinieri in congedo sono intervenuti per far allontanare i venditori abusivi al Colosseo, e sono stati barbaramente assaliti, anche perché si mandano a fare vigilanza completamente disarmati.
http://www.06blog.it/post/108373/carabinieri-aggrediti-da-venditori-ambulanti-al-colosseo
Ne troverete su internet di questi casi.
Ufficiali in congedo, non stipendiati, disarmati, che fanno senza mezzi quello che gente pagata, armata e pasciuta nemmeno tenta di fare. E si parla anche di pattuglie in servizio.
Se non è corruzione questa.

Anonimo ha detto...

Il tribunale dei minori mi ha sempre dato l'aria di un'associazione a delinquere con le case d'accoglienza.
Figli sottratti a italiani troppo grassi o troppo anziani (...) e lasciati a pedofili ciociari e zingarame.
Fortunatamente ci sono signori come il senatore Malan che sono intervenuti sull'argomento.

Anonimo ha detto...

oggi Repubblica fa l'analisi dei sindaci neoeletti:

La Sindaca di Rappresentanza di Roma, solo 39 delibere di giunta di cui 23 per nomine.

http://www.repubblica.it/static/images/politica/2016/100-giorni-sindaci.jpg

e speriamo che almeno il capogabinetto se lo risparmi...

Anonimo ha detto...

Certe volte in metro si vorrebbe essere ai tempi del far west per placcare certa gente finché non arriva lo sceriffo ad arrestarli.

Anonimo ha detto...

Ed oggi un bel falso allarme bomba alla stazione Colosseo. Evviva!

Anonimo ha detto...

zitti e muti che c'è la dumbo-sindaca a vegliare su di noi e più su il grande peppe che non ammette critiche o lamentele. è tutto ok, ripetere, E' TUTTO OK

Anonimo ha detto...

da romano l'idea di Berdini non mi dispiace. Da italiano mi piace di meno ma condivido la logica del sostegno alla Capitale, magari sotto forma di prestito a babbo morto.

Danielo ha detto...

Vi ho sostenuti anche con versamenti di soldi in passato, poi ho visto il vostro post di pochi giorni fa su facebook in cui auspicate la costruzione di nuove moschee a Roma, e per questo non vi leggerò mai più. Spero che anche altri facciano come me.

Anonimo ha detto...

Va bene che non possono fermare gente dentro la metropolitana ma vogliamo parlare di come vengono vandalizzati i vagoni. Anche li non hanno competenza chi dovrebbe vigilare oppure la vigilanza in quel caso non è contrattualizzata.?

Anonimo ha detto...

Il problema delle Guardie Giurate, almeno stando al loro status giuridico in Italia, è che non hanno poteri di Polizia. In altre parole, non sono pubblici ufficiali, quindi hanno, di fatto, poteri analoghi a quelli di un qualsiasi cittadino. A mio parere, sarebbe più efficace far presidiare almeno alcune stazioni (e treni, perchè no) da agenti della Polizia Municipale, che almeno avrebbero più poteri. Infatti, qualcosa del genere la fanno, ad esempio, a Torino, dove in alcuni casi i controllori a bordo di bus e tram sono coadiuvati, appunto, dalla Polizia Locale. Ma siccome, qui a Roma, trattasi di un corpo che andrebbe profondamente riorganizzato e ristrutturato (così com'è, ha scarsa efficacia) ecco che siamo in questa situazione.

Anonimo ha detto...

Purtroppo, occorre prendere anche atto che talune realtà, a Roma, sono ormai talmente incancrenite che è molto, molto difficile poterle cambiare. Una soluzione, almeno secondo me, potrebbe essere far governare questa città, per alcuni anni, da un Commissario straordinario, con pieni poteri e carta bianca, onesto ma al tempo stesso duro e deciso, che progressivamente risistemi tutte le magagne romane, se necessario anche adottando metodi duri. Credo che nessuna giunta comunale ordinaria, sia essa di destra, di sinistra, grillina, cicalesca e quant'altro, lo possa e lo riesca a fare.

Anonimo ha detto...

Comunque, se posso darvi un consiglio per esserci passato, se le notate andate ad avvisare chi di dovere ma poi andatevene, non scendete con le guardie stesse indicandogliele, perchè se no queste sono capaci di inventarsi di tutto, anche che siete un maniaco che le perseguita. E magari, con buon bisogno, ci si passano pure i guai. State molto attenti quindi, perchè questa è gentaglia senza scrupoli.

Anonimo ha detto...

Se non possono far niente come da stessa loro ammissione, perchè allora pagare questa ennesima pensione sociale?

Anonimo ha detto...

Probabilmente perchè, per quanto sia, fungono in qualche modo da deterrente contro eventuali atti vandalici o delinquenziali. Solo che è un deterrente ormai relativo, perchè la gentaglia che ruba sa benissimo chi e cosa può o meno fare qualcosa, e che comunque godono di una certa forma di impunità.
Il discorso di fondo, a mio avviso, è che chi ci governa dovrebbe decidere, una buona volta, che certi fenomeni (vandalismo grafico, furti e borseggi nelle stazioni, ecc.) non sono più tollerati. Ma chi lo fa? Nessuno vuole, a livello politico, andarci duro contro certi fenomeni, vuoi per paura di perdere consensi, vuoi per non inimicarsi un certo stato estero che sta dentro l'Urbe...

Anonimo ha detto...

Ma infatti, io dico anche questo: la Polizia Municipale la comanda il Sindaco. Allora, ciò posto, cosa ci vorrebbe a creare delle pattuglie, magari anche itineranti, che sorveglino stazioni e treni della sotterranea? E' chiaro che non lo si vuole fare, perchè, ad esempio, una scusa buona per farlo potrebbe essere proprio la recente aggressione subita da quel tizio da parte di quei balordi a cui aveva chiesto di spegnere la sigaretta a bordo di un treno della metro linea B. Non c'è una reale volontà, nè politica e nè a nessun altro livello, di stroncare certi fenomeni; questo è, purtroppo, il succo del discorso.

Anonimo ha detto...

Io viaggio sulla metro B dai primi anni settanta (all'epoca ancora finiva a Termini), e mi ricordo molto bene che, all'epoca, i treni in servizio sulla linea stessa avevano comodi sedili imbottiti, che venivano puntualmente tagliati e distrutti da ignoti vandali, tanto che la allora azienda esercente STEFER si vide costretta a sostituirli, progressivamente, con altri in plastica rigida. Poi, nei primi anni ottanta, misero in servizio sulla linea B alcuni treni provenienti dalla A (quelli arancioni, per chi li ricorda), ai quali invece tagliavano a pezzi gli altoparlanti dell'impianto di diffusione sonora. Beh, chi di dovere si fosse mai degnato di mandare una opportuna vigilanza, per stroncare certi fenomeni. Ne avessero mai pizzicato uno, dico uno, a cui far pagare i danni (che paghiamo invece noi contribuenti). In quaranta anni, come si vede, sotto questo aspetto è cambiato ben poco, purtroppo.

Anonimo ha detto...

Ladri, borseggiatori, teppisti, grafitari, psicopatici, evasori...NON POSSONO ESSERE FERMATI sennò la Bergoglio SpA richiama l'Ambasciatore?

Vabbè, perlomeno si eviti di scialare i soldi in un appalto manifestatamente inutile !
(oppure anche questi fanno capo alla Holding chiagn' u muorto frega 'o vivo?)

Anonimo ha detto...

Anche ammettendo che il problema sia nello status giuridico allora mi chiedo come mai i vigilantes non protestano o scioperano per averne uno migliore che gli permetta di lavorare davvero

Anonimo ha detto...

Spero, e me lo auguro, che le persone che vengono umiliati e derubati da questi vermi siano sempre i magistrati ed i loro parenti che NON vogliono fare nulla. Soltanto se sono loro le vittime,forse, potrebbe cambiare qualcosa.

ShareThis