Le ultime di Paolo Berdini. Nuovo video con affermazioni da non credere

5 dicembre 2016
Lo hanno detto e ripetuto molti analisti politici: dopo il Referendum, indipendentemente dal risultato, per il caos di Roma sarà il redde rationem e finalmente i vertici del partito a Cinque Stelle prenderanno in mano la situazione.

Noi ci auguriamo che tra le tante correzioni che saranno fatte e indicazioni che verranno date a Virginia Alemanno, ci sia anche qualcosa su Paolo Berdini. L'assessore all'urbanistica - uno dei ruoli più significativi e strategici - si rivela un giorno dopo l'altro semplicemente imbarazzante. Una figura che è passata dal folklore all'autentica sciagura: l'auspicio è che qualcuno lo fermi. 

Questa necessità salirà ancor più forte anche nelle vostre priorità dopo aver seguito questa ennesima perla del nostro. Si tratta di un intervento che l'assessore ha fatto all'Alexis Occupato, uno spazio illegale che alcune persone hanno sottratto illecitamente ai legittimi proprietari (Acea, dunque tutti noi fessi) perché "era in centro" e per farci 10 appartamenti per chi si sente terribilmente più furbo di coloro che ogni mese si fanno in quattro per pagare l'affitto. Lo spazio rischia un sacrosanto sgombero e l'assessore all'urbanistica invece di disegnare una città che catalizzi risorse, combatta la disoccupazione e offra spazi a chi non ce la fa, sostiene chi occupa illegalmente. 

Lo fa con un discorso indifendibile in tutto e per tutto, all'insegna della mancanza di rispetto, della consueta cafonaggine istituzionale, dei soliti tristi intercalari (avete fatto caso che questo signore ripete sempre la nenia "basta con questo giochino", una pena e un fastidio infinito) e della sostanziale volgarità. Ascoltatelo con noi e seguiteci nel nostro analizzarlo pezzo a pezzo. 


SU OTTANTAMILA MQ NON C'E' UN MQ DI VERDE
Come iniziare meglio? Tanto per gradire Berdini va in un centro sociale abusivo e illegale e spala sterco su chi? Ma sugli investitori che, in attesa da 6 mesi di una sua firma per una mera variante, vorrebbero investire dall'altra parte della strada 3 o 400 milio di euro per trasformare gli Ex Mercati Generali. E' una storia incredibile che abbiamo raccontato qua. Secondo voi è possibile al mondo una cosa del genere? Un assessore all'urbanistica che va a prendere applausi e ad allisciare il pelo di chi ruba immobili peraltro di proprietà comunale e che sbeffeggia chi invece vuole investire stando nelle regole.
Naturalmente se entriamo nel merito sono le solite fandonie. Il progetto degli Ex Mercati è dotato di un sacco di piazze e spazi pubblici (oggi preclusi perché in attesa del via libera di Berdini tutto è abbandonato e gli investitori parlano di andare a portare i loro soldi altrove), sono prevista piantumazioni di centinaia di alberi ma non certo di parchetti o boschetti visto che la soprintendenza è stata chiara e non vuole piante che impallino la visuale sui padiglioni storici degli Ex Mercati che gli imprenditori sono chiamati a restaurare.

FARE 150 NEGOZI NEGLI EX MERCATI SIGNIFICA FAR MORIRE TUTTA VIA OSTIENSE E CIRCONVALLAZIONE OSTIENSE
Tecnicamnete è terrorismo della peggior specie, gravissimo perché pronunciato da un rappresentante delle istituzioni cittadine: spaventare le persone ignoranti, una delle cose più meschine del mondo per chi amministra la cosa pubblica. Le stesse emerite idiozie erano proferite quando aprì Eataly all'Ostiense. "Una struttura di queste dimensioni farà chiudere tutti i ristoranti nei dintorni e tutte le gastronomie". Beh, quello che è successo nell'area di Ostiense e del Porto Fluviale è oggi di fronte a tutti: la sfida lanciata da Eataly è stata colta da decine di imprenditori e l'area si è trasformata ospitando tantissimi progetti gastronomici (alcuni anche di elevata qualità), laddove prima c'erano locali sfitti o offerta scadente: ricchezza, tasse, tanti posti di lavoro. Ovviamente esattamente il contrario di quanto sostiene Berdini. Oggi il commercio riprovevole di Via Ostiense e della Circonvallazione Ostiense (stuprata da 45 bancarelle una più inguardabile dell'altra) non ha nulla da tutelare, deve solo cambiare e radicalmente. E' chiarissimo anche ad un bambino, ma non ad un politicante di quart'ordine in cattiva fede, che un grande centro di commerciale di qualità e con servizi oltre che con tantissimi parcheggi potrà essere da stimolo e da sollecito, non da ostacolo, per i commercianti circostanti. Altro che morire come dice il nostro terrorista. 

L'ARCHITETTO DI MILANO, BOERI, FA PARTE DI UNA FAMIGLIA IMPORTANTE
Dopo una serie di farneticazioni su Viale Marconi e su Via Negri, nel continuo insistito atteggiamento di prendere per i fondelli gli sviluppatori francesi degli Ex Mercati, Berdini manca di rispetto anche a Stefano Boeri. Non solo architetto, ma anche suo collega a Milano durante la giunta Pisapia. "Architetto di Milano" appartenente ad una "famiglia importante". Un modo furfantesco di parlare, mandando pizzini a destra e a sinistra, alludendo, dando di gomito, parlando a nuora perché suocera intenda. "Una famiglia importante". Ma cosa significa? Che Boeri è importante grazie al padre, allo zio, al fratello? Può spiegare? Una delle figure politiche più squallide e melliflue che abbiamo visto calcare gli scranni capitolini da quando ci occupiamo di Roma. 



SCELLERATA TRASFORMAZIONE URBANA DI PORTA GARIBALDI
Per parlare male di Stefano Boeri, Berdini definisce "scellerata" la trasformazione urbanistica di Porta Nuova che lui ignorantemente chiama "Porta Garibaldi". Berdini - fateci caso - si rivolge  sempre a dei totali ignoranti, e se ne approfitta raggirandoli: quando parla a persone competenti non si permette di dire certe enormità, ma quando ha di fronte gente che non sa nulla, affonda il colpo in maniera scorretta, ridicola e patetica. Ma per fortuna ci sono le registrazioni video (non quella di qualche giorno fa purtroppo, quando fuori da una conferenza fece un panegirico di Francesco Gaetano Caltagirone e delle sue società). Ovviamente anche in questo caso la verità è l'opposto: si tratta di uno dei progetti più straordinari d'Europa, le torri di Boeri sono state premiate dovunque al mondo: informatevi. Ma non credete a noi o alle foto qua sopra, andate a Milano, passeggiate sotto questi edifici, parlate con le persone che vivono li intorno e dopodiché saprete cosa il nostro assessore all'urbanistica, quello che ha in mano lo sviluppo futuro della città dove abiteranno i vostri figli, considera "scellerato". Per noi resta solo scellerato chi ha selezionato questo individuo per umiliare ogni giorno la capitale del paese. 

I GIORNALISTI INGINOCCHIATI
Berdini si lamenta che dopo la riunione coi costruttori, questi ultimi avrebbero chiamato un "giornalista inginocchiato" per fargli scrivere un articolo contro Berdini stesso. Allora l'articolo cui l'assessore allude (perché lui manda pizzini, non dice mai, non fa mai nomi, fa allusioni) è questo, il giornalista inginocchiato è Paolo Boccacci e noi speriamo tanto che Paolo Boccacci quereli prontamente Paolo Berdini per questa accusa vergognosa. 

IL RAGAZZO CHE HA FATTO I GIARDINI VERTICALI
Ancora uno sberleffo vergognoso a Stefano Boeri, una personalità che aveva a Milano lo stesso ruolo che Berdini ha a Roma. Le due capitali del paese che si prendono a  pizze senza nessun motivo. Meschinità e basta. 

DOBBIAMO SFONDARLI CON UNA VALANGA DI NO
Berdini trova squallidamente l'applauso facile sul referendum senza rinunciare ad un frasario aggressivo, patetico, censurabile. 

DOBBIAMO PUNTARE AD UNA SOCIETA' CHE NON AMBISCE AD ACCRESCERE LA PROPRIA CONDIZIONE ECONOMICA
Qui non commentiamo.

IL LIBERO MERCATO E' UNA AMARA MEDICINA
Manco qui commentiamo!

COMINCEREMO A DARVI SOLDI
Dopo una serie di follie contro il sistema capitalistico, il liberalismo e il libero mercato, housing sociale e case popolari, Berdini però parla di soldi (prima disprezza il mercato e poi parla di soldi: ne consegue che i soldi si possono fare solo con le tasse e non collaborando coi privati, una posizione micidiale per tutti noi) e cosa fa? Promette ai rappresentanti del centro sociale occupato dei finanziamenti, delle mance, delle mazzette istituzionali. Gli promette una parte dei soldi destinati all'emergenza abitativa. Senza bando, senza merito, solo perché lo hanno invitato a parlare. Solo perché sono illegali. Insomma se voi invece di aspettare la vostra casa popolare o invece di darvi da fare per trovare un lavoro e pagarvi un affitto (magari a 2 ore di treno dal centro, altro che "abbiamo occupato perché era comodo e in centro") puntate un edificio dismesso e ve lo rubate, non solo avrete il plauso delle istituzioni, ma anche i soldi. E una volta ottenuti i soldi "non ci potranno essere sgomberi". Lo dice chiaro e tondo Berdini. 


Ovviamente nel contesto di maggiore prepotenza, sopraffazione e violenza che sono le occupazioni a Roma (un autentico racket per molti versi), gli applausi scrosciano fragorosi ad ogni passaggio. Noi che pensiamo che questa persona rappresenti una minaccia enorme per la città non smetteremo mai di farlo notare. 

87 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

tone, ancora qua stai? ma vedi di andartene a calcutta! vai vai

Anonimo ha detto...

Questo disadattato non lo sa, ma il commercio su via ostiense è già morto da un pezzo, basta fare quattro passi, cominciando da ponte spizzichino direzione san paolo, tristezza unica, non c'è niente. E la circonvallazione ostiense è invasa da bancarelle.

Anonimo ha detto...

assolutamente incredibile, per fortuna ci siete voi di RFS che lo seguite e rivelate le nefandezze di cui è capace questo individuo sinistro....grazie, continuate cosi. Ma segnalate anche ad altri mezzi di informazione ed alla procura di Roma, può essere qualche istituzione a tutela della legalità si muova....Non credo, visto il livello altrettanto incredibile del corpo di polizia municipale.

Anonimo ha detto...

Uno che usa termini come "feccia", "mutandari", "maghinari", "immondizia più fetente" e si lamenta di un "frasario aggressivo"...
Ah tone', CIAONE!!!

Anonimo ha detto...


Appartameno 90 m2 ad Anagni, meno di 1 ora da Roma a 400 euro, in due sono meno di 200 euro al mese. Cazzo vogliono, il diritto alla casa o il diritto alla casa a Roma Centro ? Annassero a lavorare e a pagare l'affitto come tutti quanti. Berdini, sveglia: Castro e' morto !!!

http://www.subito.it/appartamenti/appartamento-con-giardino-san-bartolomeo-anagni-frosinone-186180725.htm

Anonimo ha detto...

Che c'è da stupirsi? Questi sono i cinque stalle. Magari applicheranno questi deliri al governo tra qualche anno ed allora si che ci divertiremo. Un sentito ringraziamento a tutti coloro che li appoggiano ma d'altronde si sa che l intelligenza non e' un.bene diffuso.

Anonimo ha detto...

Questo personaggio messo lì chissà per quali motivi è semplicemente IMBARAZZANTE.

Anonimo ha detto...

Ciaone Romafaschifo!

Pochi giorni fa hai invitato a votare SI per dare un messaggio alla Raggi e ai 5 Stelle, e i romani ti hanno risposto con il 62% di NO!

Ergo: non vi si incula nessuno, non fate opinione, per cui tornatevene a fare denuncia del degrado urbano e piantatela di occuparvi di politica perchè non è la vostra materia.

Anonimo ha detto...

Sono un abitante dei quartieri attorno al Progetto Porta Nuova...

Affermare che Progetto Porta Nuova è un progetto scellerato, equivale a dire che la Terra è ferma e il Sole le gira intorno, per una serie di motivazioni:

1) Ha recuperato un'area abbandonata e degradata in Centro a Milano.
2) Si è unita perfettamente al contesto più antico e storico che la circonda.
3) E' stata resa il più pedonale possibile, un'area che prima era uno svincolo viabilistico in mezzo al nulla.
4) E' colleata in modo eccellente al Trasporto Pubblico, grazie a 3 linee di Metropolitana (M2: Garibaldi e Gioia, M3: Repubblica, M5: Garibaldi e Isola), al Passante Ferroviario (Garibaldi e Repubblica), alle due più Grandi Stazioni di Milano (Centrale, Terminal di molte linee R e Porta Garibaldi, nodo strategico per le linee S, in quanto passano ben 9 linee), a linee tranviarie e linee bus.
5) Ha accresciuto il verde pubblico, che in zona scarseggiava.
6) Grazie ai punti 3),4),5) è diventata una zona di incontro, non solo per i residenti, ma anche per tutti i Milanesi e i turisti, diventando un vero e proprio nuovo centro attrattivo.
7) Ha rimesso in collegamento i quartieri che circondavano la "steppa" presente prima.
8) Ha riqualificato non solo l'area in cui sorge, ma anche il contesto, che è diventato più vivibile e più sicuro.
9) Ha dato il via a ristrutturazioni degli edifici abbandonati che erano presenti in zona (compreso un grattacielo abbandonato da 20 anni (Torre Galfa) e molti altri palazzi minori (da 10 a 20 piani)), migliorando la loro efficienza energetica e il loro aspetto estetico.
10) In questo progetto sono stati inseriti edifici di altissima qualità estetica e dall'impatto ambientale nullo, che hanno ricevuto numerosi premi internazionali.
11) Il Bosco Verticale di Boeri, ha vinto il premio come miglior grattacielo al Mondo, ed infatti ne sta realizzando altri (uno è in costruzione a Losanna, Svizzera).
12) Grazie al suo Design, Piazza Gae Aulenti ha appena vinto il Premio Mondiale come miglior "Urban Landscape", sbaragliando altri 42 progetti realizzati in tutto il Mondo.
http://milano.repubblica.it/cronaca/2016/11/25/news/premio_piazza_gae_aulenti-152816419/
13) Questo progetto ha cambiato la mentalità dei Milanesi, che non vedono più nei grandi progetti operazioni di SPECULAZIONE EDILIZIA e CEMENTIFICAZIONE, ma OPPORTUNIA' DI RINNOVAMENTO e MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA' DELLA VITA...

Berdini è proprio uno sfigato, invidioso dei suoi colleghi, che hanno successo internazionale.

Anonimo ha detto...



BERDINI, RAGGI e SS STANNO LETTERALMENTE AMMAZZANDO ROMA.

Anonimo ha detto...



OVVIAMENTE SS= 5S

Anonimo ha detto...

me considero "grillino" ma su questo avete raggione. Bravi RFS.

Anonimo ha detto...

Resto della mia idea: la scelta tra Baroncelli e Berdini, più ancora che tra i Sindaci, ha deciso il futuro della città. Questo è un personaggio misero, meschino fino al detestabile, rancoroso, che fa pagare alla città tutta la sua frustrazione; di fatto un violento, che crea un clima molto pericoloso. Non credo ci sia un singolo politico che ha fatto così tanti danni, economicamente quantificabili, a Roma; ed è tutto dire, visto quello che abbiamo avuto, e visto che è qui da solo sei mesi.
In più, visto che il M5S è ormai la forza egemone del paese, è bene sottolineare le loro mancanze. E in questo Berdini li asseconda in pieno, con questo oscurantismo, questa visione arretrata, questa propensione ad accarezzare la pancia del popolo, a mettere in ridicolo tutto quello che è complesso, innovativo, sopra la media; tutto quello che è eccellenza e competizione internazionale; tutto quello che ti costringe a studiare, ad interrogarti, ad ammettere che qualcuno ne sa più di te, che qualcuno vale più di te e può insegnarti le cose. Quello che a me fa culturalmente più paura è l'ondata di offese che il "popolo" del M5S scatena contro i personaggi in vista che osano non essere d'accordo con loro, e che i loro leader danno in pasto all'opinione più becera: basta leggere quello che hanno detto di Sorrentino, Bottura, Fuksas, ad esempio ("se ne andassero dall'Italia": e certo, perché ci guadagniamo noi, se se ne vanno). Il modo sprezzante di Berdini verso Boeri appartiene a quella bieca demagogia, a quell'ottusità irrisolvibile del peggiore '900. O vogliamo vedere chi è più apprezzato e conosciuto nel mondo, tra Stefano Boeri e Paolo Berdini?


Anonimo ha detto...

Almeno la pianteranno con il referendum, da stamattina.
Anche perché parliamoci chiaro, voi del M5S siete abbastanza grandicelli per iniziare ad assumervi le vostre responsabilità, e smetterla di parlare sempre degli altri.

Adesso che avete vinto a giugno, avete la più ampia maggioranza nella storia del Consiglio Comunale di Roma, avete vinto il referendum, avete ritirato la candidatura olimpica; bene, adesso andrà tutto a posto, giusto? Adesso non potete lamentarvi di niente, quindi la città inizierà funzionare alla perfezione, vero?

ste ha detto...

Speravo in un cambiamento a Roma...con sommo dispiacere mi devo ricredere...anche il M5S appare del tutto inadeguato a gestire questa città.
Avanti il prossimo....

Anonimo ha detto...

Sì, un delirio da "levateje il vino".
E una parte mal recitata con il gergo e la parlatina anodina a pause asimmetriche, studiate per sembrare naturali e frutto di una attenta riflessione, che va per la maggiore tra i cappottoni verdi della borghesia che si crede intellettuale.
Un delirio in primis per la scelta dell'interlocutore. Un delirio per l'uso del "voi" che conferisce una connotazione organizzata e politica a una mandria di ladri debosciati in cerca di impunità.
Un delirio ignobile almeno quanto la proposta di aprire 150 negozi a spese del Comune. Ce ne fossero pochi di negozi in giro. Chiaramente la finalità è la solita rivalutazione immobiliare a vantaggio dei soci dei cda delle partecipate, e dei retrostanti palazzinari.
Ormai non si sa chi è più scemo, chi recita la parte più vieta, e dove mai si conserverà un minimo senso del ridicolo e un minimo di amor proprio.

Anonimo ha detto...

Ma questi sono i problemi della democrazia dai tempi dell'Unità d'Italia.
E' la racaille al potere, e il potere non è solo quello istituzionale.
Se avete visto le "proteste" di quelle povere pazze urlanti contro la boschi a Napoli, prodotto della stessa matrice di questi "occupanti", vi rendete conto da soli che in questo gioco delle parti non c'è niente che non sia studiato.
Leggete le deprecazioni dei grandi conservatori all'avvento del Parlamento.
Solo per citarne uno, ecco il profetico commento di Vittorio Imbriani: "Quell'aula (Montecitorio), che fu già agli occhi miei il più augusto luogo del mondo ed il più sacro, ora è divenuto un mercato vilissimo, nel quale da barattieri ignoranti si traffica dello Stato, dell'Italia e della Monarchia. [...] Ormai l'essere ministro, senatore e deputato sarà presunzione di ribalderia".

Anonimo ha detto...

Non parliamo poi della Chiesa. La predica settimanale su modello stilato dal Vaticano, consisteva nello spiegare che dove c'è il Vangelo non c'è la Legge, declinato di parrocchia in parrocchia, con tutte le allusioni filomafiose del caso.
Berdini è solo un disgraziato tra gli altri, un pagliaccio tra i tanti, che obbedisce a copioni che non sa più nemmeno da dove gli arrivino.

Anonimo ha detto...

Sì adesso scenderanno Giove e la sorella e con un colpo di mastrolindo fanno risplendere tutto! Svegliaaaaa!! Si deve lavorare tanto e bene, e tutti, se davvero vogliamo che la città diventi anche solo in parte quello che davvero merita di essere

Anonimo ha detto...

12.47, d'accordo, ma lascia stare la borghesia. Quella ha votato Giachetti (vedi i municipi I e II); qui siamo all'esaltazione del popolo bue.

Anonimo ha detto...

e il ponte sullo stretto ? quello sì che è progresso. Evviva la TAV e tutto quello che porta ricchezza ai privati a scapito dei cittadini !

Anonimo ha detto...

PREMESSO CHE CONCORDO CON TUTTE LE CRITICHE A BERDINI, LA COLOSSALE CANTONATA SUL REFERENDUM MERITAVA FORSE DUE PAROLE DI RIFLESSIONE.

Anonimo ha detto...

"proteste" di quelle povere pazze urlanti contro la boschi a Napoli

invece per te la poverina sarebbe la Boschi ? Con il disastro che hanno combinato e il guaio in cui hanno cacciato ?
Prima hanno mandato via a pedate Marino e ci hanno consegnato a Raggi, adesso si sono incaponiti su questa riforma assurda e stanno per consegnare l'intera italia ai 5S. E voi ancora gli date retta ?

Anonimo ha detto...

qui siamo all'esaltazione del popolo bue

il popole è bue quando ci pare eh ? in effetti ci hanno provato a togliere al popolo bue, a e me e pure a te il diritto di voto. Evidentemente a molta gente l'oligarchia dei sapientoni genera un sano rigetto.
Adesso se riazzeriamo le chiacchiere forse riusciremo a capire, entrando nel merito, come attrezzarci per superare un fase in cui lega e 5S rischiano, a causa dell'insipienza di certi uomini di governo (o ex governo) di prendere il sopravvento

Anonimo ha detto...

credo che ci voglia umiltà prima si insultare gli elettori

Anonimo ha detto...

da ponte spizzichino direzione san paolo, tristezza unica, non c'è niente

non è vero, c'è l'Università. E dall'altro lato ci sono locali per la ristorazione e ci sono anche dietro via Libetta i locali, anzi fin troppi. Il buco nero sono i mercati generali che stanno lì a marcire da decenni, ben prima di Berdini. Lui sbaglia su tutta la linea (i regali agli occupanti per me sono cose illegali, ma pare che anche alla regione ci sia la stessa indulgenza) ma lo schifo dal 2003 ad oggi - con progetti MAI realizzati - è colpa di quelli che lo hanno preceduto.
Qui è da azzerare l'intera classe dirigente, non so se lo avete capito.

Anonimo ha detto...

applicheranno questi deliri al governo tra qualche anno ed allora si che ci divertiremo. Un sentito ringraziamento a tutti coloro che li appoggiano ma d'altronde si sa che l intelligenza non e' un.bene diffuso.

sottoscrivo, ma l'intelligenza non è appannaggio neppure di quelli che hanno governato così male e con così tanta presunzione da portare al potere "questi deliri". Una bella gara tra deliranti, concordo con 4:15

Anonimo ha detto...

popolo bue?! ma che stai a di! il popolo sarebbe stato bue se avesse votato si.

sicuramente non hai notato che quella appena terminata è stata la campagna elettorale più imponente della storia repubblicana. tutte le istituzioni nazionali schierate per il si, come pure quelle internazionali e i capi di stato e di governo degli altri paesi europei e non, per non parlare di confindustria, coldiretti, commercianti e artigiani, le banche sbancate e i mass me(r)dia.

Secutor ha detto...

Avete votato NO ! E' grande sarà la punizione ! Le 10 piaghe grilline sono all'orizzonte.......Silvio ha pronto un'aereo arca per caricare tutti i democratici atterriti dai pogrom grillini ! E' grande sarà la carestia nella disgraziata Italia !

Anonimo ha detto...

Per fortuna che il No ha vinto! La popolazione liberata dal tiranno Renzi e dalla morsa della casta manifestava spontaneamente intonando 'O bella ciao', l'aria oggi era più pulita e tutti ci sentivamo carichi di speranza e di energia!Il nostro futuro è QUI, siamo liberi e presto ci sarà la rivoluzione in tutto il paese, il ricco finalmente cadrà e i poveri sorgeranno....
Grazie M5S indicaci la via, dacci la luce,sii ovunque,noi crediamo in te!!!!

Anonimo ha detto...

grande sarà la carestia nella disgraziata Italia !

in effetti mi dispiacerebbe, dopo questi due o tre decenni di ricchezza e prosperità ! Fermiamoli finchè siamo in tempo

Anonimo ha detto...

M5S indicaci la via, dacci la luce,sii ovunque,noi crediamo in te!!!!

io non ci credo per niente e mi auguro che la slavina si fermi qui. però il debito pubblico, la situazione fiscale e la disoccupazione è dovuto ai grillini che non esistevano o erano all'opposizione o a chi ha governato ?

Anonimo ha detto...

5:24 e poi si chiedono perché non prendono più uno straccio di voto. Stanno rintanati nelle loro combriccole e si convincono di essere migliori. Ci hanno portato al disastro e danno la colpa ai "grillini". Adesso vengono a dirci che il 5s sarà l'apocalisse come se finora sia stato tutto rose e fiori. Non sanno far altro che cercare di seminare terrore quando il vero terrore che i cittadini provano è quello di vederli ancora a governare dopo questi ultimi 25 anni in cui si sono spartiti la torta col loro amico imprenditore di arcore.

Anonimo ha detto...

Avete invitato a votare per la Raggi ed il M5S anche se sapevate che sono un branco di cialtroni pericolosi.

Quindi ora ve li sciroppate e zitti

Anonimo ha detto...

In realtà volevo postarlo qui.
Va bene così. A Roma Berdini & c. stanno spuntando le grinfie dei soliti magnoni palazzinari e centrocommercialari e, novità non da poco, invece di stare nei loro begli uffici a ricevere i soliti boss per mettercisi d'accordo e reclamare la loro fettazza di torta, vanno a parlare con chi nella città e nelle periferie ci vive e si impegna e non si limita a scrivere cretinate di falso buon senso perbenista. Ottimo, direi. Adesso che, alla faccia di chi voleva punire la giunta attraverso il voto di ieri, è arrivata la scoppola del referendum, si può ragionevolmente sperare che la fiesta stia per finire anche a livello nazionale. CIAONE! En passant, pare proprio che gli investitori non manchino, visto che sono stati investiti centinaia di milioni per ristrutturare il lussuoso Hotel Eden in Via Ludovisi: altro che edificare torri del menga, stadi e centri per lo shopping compulsivo da alienati... Tonellistaisereno.

Anonimo ha detto...

e il ponte sullo stretto ? quello sì che è progresso. Evviva la TAV e tutto quello che porta ricchezza ai privati a scapito dei cittadini !

Perché nella tua raffinata visione i "privati" non sono cittadini, ma sono contrapposti ai "cittadini". categoria, quest'ultima, nella quale rientrano, immagino, solo gli elettori del M5S.

Anonimo ha detto...

6.12, Berdini sta bruciando investimenti di miliardi per portare a Roma i migliori architetti del mondo. I palazzina godono come ricci, grazie a lui. Se poi non sapete distinguere tra i palazzoni di Caltagirone e le torri di Libeskind, il problema è davvero tutto vostro.

Anonimo ha detto...

6.12, l'Eden lo hamnor ristrutturato perché non c'era Berdini. Altrimenti avrebbe fatto la fine delle torri Tim e della Fiera di Roma.

Anonimo ha detto...

sicuramente non hai notato che quella appena terminata è stata la campagna elettorale più imponente della storia repubblicana. tutte le istituzioni nazionali schierate per il si,

Anonimo delle 4:43: come diceva quello, a me del referendum interessa poco e nulla, ma "sì" si scrive con l'accento.
Comunque l'idea che fossero tutti schierati per il sì è interessante. In effetti per il No c'erano appena il M5S, Forza Italia, Scelta Civica, Lega Nord, Fratelli d'Italia e SEL, ovvero soltanto sei dei maggiori sette partiti italiani un'inezia. Di passaggio c'erano anche la CGIL, il principale sindacato italiano, la sinistra e i dissidenti del Pd, Landini, De Magistris, e così via. Insomma, davvero una vittoria del popolo contro la classe politica: peccato però che il 90% della classe politica abbia dichiaratamente votato per il No, a parte il PD (e nemmeno tutto) e il partito di Alfano, che credo abbia sei voti. Certo che ve ne bevete di cazzate.

Anonimo ha detto...

Quelli come Berdini sono la ragione per cui bisogna tagliare le tasse e limitare i trasferimenti dallo Stato centrale. Chiudendo i rubinetti, l'unico modo che hanno per realizzare qualcosa è pianificare investimenti insieme ai privati (piccoli o grandi, italiani o stranieri). Finché questi personaggi hanno un portafoglio di denaro pubblico da spendere, non faranno altro che perpetuare il socialismo spingendoci sempre più verso il terzo mondo.

Anonimo ha detto...

"Dobbiamo puntare ad una societa' che non ambisce ad accrescere la propria condizione economica". In queste poche parole e' concentrata tutta l'ideologia medioevale grillina. Il progetto politico del M5S trova a Roma un incredibile consenso a causa della bassezza del tessuto sociale e civile romano. Una citta' in cui la gente si rispecchia nel pensiero poraccista del grillismo e si compiace a farsi governare da gente come Raggi, Berdini e compagnia. Al tipico coatto romano medio piace la teoria della decrescita "felice" (che in realtà' di felice non ha nulla). Poi non meravigliatevi se Roma e' una città sempre più ai margini nello scacchiere mondiale e Milano al contrario e' sempre più un centro di attrazione della finanza, dell'industria e dell'architettura internazionale.

Anonimo ha detto...

Poi non meravigliatevi se Roma e' una città sempre più ai margini nello scacchiere mondiale e Milano al contrario e' sempre più un centro di attrazione della finanza, dell'industria e dell'architettura internazionale.

D'accordo fino alla parte critica. Poi sul fatto che Roma sia "sempre più ai margini" nel mondo, guarda, lascia perdere (una per tutte: https://www.reputationinstitute.com/CMSPages/GetAzureFile.aspx?path=~\media\media\documents\city-reptrak-2016.pdf&hash=41325c3365e3b6f2df2470dce42da4ec39b87875218d383517a9e73a663db7ed&ext=.pdf). Roma resta una delle principali città del mondo per reputazione e per importanza (la più grande università d'Europa, il maggior numero di accademie straniere al mondo, la terza capitale delle nazioni unite, la città al mondo con il numero maggiore di diplomatici), quindi lascia stare le cagate che leggi su certi giornali.

Anonimo ha detto...

Salve, è questo il blog di quelli che perdono le elezioni?

Anonimo ha detto...

Salve, è questo il blog di quelli che perdono le elezioni?

Già, perché è difficile vincere le elezioni. Basta votare come pecore con la maggioranza, come per 40 anni con la Dc. Non è che proprio ci sia da vantarsene.

Anonimo ha detto...

Scusa ma perchè ti arrabbi... bastava un sì...

Diego ha detto...

Vivendo all'estero confermo che questa idea che siccome a Milano c'è stato l'expo e la città si è rinnovata, Roma avrebbe avuto un crollo d'immagine nel mondo rispeto a Milano, è un'idea del tutto provinciale, molto italiana, che non corrisponde alla realtà.
Nel resto del mondo Milano resta una città del tutto marginale dal unto di vista dell'immagine, tranne che per la moda naturalmente.
Roma, incredibilmente figura tra le prime città del mondo come rating....ma questo la dice lunga sulle potenzialità della città, che se solo fosse governata con un minimo, dico minimo di buon senso, potrebbe tranquillabente avere il rating più alto del mondo! Viviamo con un potenziale tesoro e siamo incapaci di sfruttarlo.

Anonimo ha detto...

Tonelli visto che non ne imbrocchi più una perché non impieghi meglio il tuo tempo che ne so' a rifacendoti meglio le sopracciglia o con un bel trapianto tricologico? Bello non sei, come puoi pretendere che Roma non faccia più schifo se non ti abbellisci tu che ci vivi? Non pensi ai turisti? Vedendoti pensano veramente che "Romafaschifo". E ricordati καλὸς καὶ ἀγαθός sempre.

Anonimo ha detto...

Non avendo voglia di leggere il solito logorroico fiume di vomito e insulti verso la giunta Raggi, approvo con piacere che il blog scriva un post contro Berdini, deducendo quindi che stia lavorando bene per i cittadini e contro i palazzinari! Mi potete confermare e fare un sunto del perché quelli del blog lo odiano??? Grazie in anticipo

Anonimo ha detto...

Non credo che Bernini abbia la responsabilità anche delle varie torri:tipo Torbellamonica,Torsapienza,Torpignatara,il serpentone e così via.Tutte borgate orrende costruite ai tempi degli amici di questo blog.

Anonimo ha detto...

Intendevo dire:BERDINI.

Anonimo ha detto...

Il gregge è sceso dal pascolo ed è andato a dire no.

Anonimo ha detto...

@8:40PM
Rispetto chi ha (ancora) orgoglio per questa città, ma non si può certo dire che la reputazione internazionale sia superiore a quella di Milano. Il capoluogo lombardo è l'unica città italiana considerata "alpha city". Non hanno solo la moda, ma sono anche la capitale finanziaria del nostro paese. Roma avrà pure l'Università con più alunni in Europa, ma la quantità non dimostra proprio un bel niente. Pure il numero di diplomatici non si capisce bene cosa dovrebbe rappresentare. Dopodiché sono d'accordo che non è nemmeno un paesone di periferia come alcuni vogliono dipingerla, ma il trend punta davvero in quella direzione.

Anonimo ha detto...

https://labarbabietola.wordpress.com/2016/12/05/editoriale-referendario/

Anonimo ha detto...

@ dicembre 05, 2016 4:15 PM
Bar e cibi, stop. Aprono e chiudono con una velocità impressionante, perchè c'è tanta concorrenza e non tutti riescono a tenere il passo.
Poi se ti vuoi comprare un paio di scarpe o abbigliamento non trovi manco mezzo negozio.

Anonimo ha detto...

ATTENZIONE -------> http://www.ilmessaggero.it/roma/campidoglio/campidoglio_assessore_berdini_roma-2124856.html

Notizia!!! Berdini starebbe per lasciare il suo incarico.

Anonimo ha detto...

Daje Tone' che forse stavolta lo stellone t'è stato a senti'......
http://roma.repubblica.it/cronaca/2016/12/06/news/roma_berdini-153563599/?ref=HREC1-3#commenta

Anonimo ha detto...

Sembra che stia per dimettersi "SPINTAneamente"

Anonimo ha detto...

Metto lo spumante in frigo!

Anonimo ha detto...

http://roma.repubblica.it/cronaca/2016/12/06/news/roma_berdini-153563599/

Anonimo ha detto...

Dimmi che lo cacciano...

Anonimo ha detto...

E daje. Così torna a girare i centri sociali a fare conferenze contro la speculazione davanti a 27 persone, raccontando di quando è stato assessore all'urbanistica di una capitale.

Diego ha detto...

Forse ho esagerato nel definire Milano "marginale" nel contesto internazionale, certamente è imortante nella moda, è la città italiana di riferimento nel campo economico finanziario (anche se come piazza finanziaria non è minimamente paragonabile ai grandi big mondiali), per contro qui si parlava del rating mondiale per quanto concerne l'immagine generale di una città, e in questa speciale classifica Roma risulta nettamente sopra Milano, per quanto possa sembraare incredibile ai frequentatori di questo blog ( e a buon ragione). Non è questione di sterile orgoglio ma è un dato di fatto, interessante da cui partire, e che la dice lunga sulle incredibili potenzialità inespresse della città.

Anonimo ha detto...

Ma comunque non starei al dualismo: a me Milano piace molto, e non ho il minimo problema ad ammetterlo, così come è evidente che su alcune cose (arredo urbano, trasporti, qualità del commercio) sono messi meglio, almeno nelle zone buone (poi resta il problema di tante periferie, ma quello c'è ovunque). Dico solo che questo clima dimesso di chi si piange addosso non è adatto ad una capitale, con un prestigio internazionale molto più alto di quanto si creda, e con molte più cose interessanti di quanto si racconti qui, in modo un po' provinciale, in materia di moda, ristorazione e arte. Certo è che le esperienze positive di Roma sono poco note, anche per il solito vizio di ripetere "a Roma non c'è nulla": vorrei capire quanti sanno, per dire, che Roma è in posizione altissima nel ranking delle capitali della moda; che ci sono cocktail bar di fama mondiale, da qualche anno; che è considerata una delle capitali internazionali del fumetto e della street art (la butto lì: quanti sanno che a Roma ci sono la Wunderkammer e la Gagosian Gallery?). Di certo il problema è che le cose belle non fanno sistema, perché intorno non è stata valorizzata l'energia della classe creativa, e perché le infrastrutture di merda che abbiamo rendono difficile vivere la città. Ma da qui a pensare di essere un provincia dell'impero, ce ne passa.

Anonimo ha detto...

COMUNQUE PARE CHE LA RAGGI - CHE QUI CHIAMATE ALEMANNO - VOGLIA MANDAR VIA BERDINI.
IO MI ACCONTENTEREI CHE MANDASSE VIA GLI OCCUPANTI ABUSIVI DI BENI ALTRUI.

Anonimo ha detto...

Diego, nessuno nega che il brand Roma avrebbe potenzialità a dir poco globali. Basta aprire un libro di storia o andare a messa (nei paesi cattolici) per averne sentito parlare. È la città in sé, intendo i suoi quartieri e le sue attività, a fare schifo ai turisti che arrivano e che non torneranno più.

Anonimo ha detto...

Felice decrescita Roma!

Anonimo ha detto...

La prossima volta evitate di dare indicazioni di voto. Non perché spostiate voti (nemmeno quelli dei parenti stretti) ma perché di politica non ci capite niente.
Chi invita a votare per ripicca non merita alcun rispetto.
E soprattutto, eviterete figure barbina (alle quali comunque sarete abituati).

Anonimo ha detto...

Ma l'articolo è anonimo? Perché?

Anonimo ha detto...

E basta con questo CIAONE, e che c'avete 13 anni???

Anonimo ha detto...

Milano non è avanti di 20 anni, siamo noi indietro di 30...piazza Gae Aulenti è un sogno

Ettore Rossi ha detto...

Scusate, ma che cosa vi aspettavate da una giunta timbrata Movimento 5 stelle? Guardate quello che è successo nei primi 90 giorni di governo RAGGI_ALEMANNO. Quale visione ha questa giunta per il futuro della capitale? Lo sapete? Boh.
Sono solo capaci di dire NO, NO, NO, NO, NO e sempre con le solite frasi idiote e non significative: "E' tutta colpa dei poteri forti".
Andate avanti così. Guardo con grande individia quello che sta succedendo nelle grandi città europee, per non parlare di MILANO. E' MILANO la vera capitale d'Italia, e non ROMA.
Non vi racconto quello che sto vivendo sulla mia pelle: ho avuto la disgrazia di acquistare una casa in edilizia agevolata e ora per vendere..................roba da terzo mondo.

Ettore Rossi ha detto...

Scusate, ma che cosa vi aspettavate da una giunta timbrata Movimento 5 stelle? Guardate quello che è successo nei primi 90 giorni di governo RAGGI_ALEMANNO. Quale visione ha questa giunta per il futuro della capitale? Lo sapete? Boh.
Sono solo capaci di dire NO, NO, NO, NO, NO e sempre con le solite frasi idiote e non significative: "E' tutta colpa dei poteri forti".
Andate avanti così. Guardo con grande individia quello che sta succedendo nelle grandi città europee, per non parlare di MILANO. E' MILANO la vera capitale d'Italia, e non ROMA.
Non vi racconto quello che sto vivendo sulla mia pelle: ho avuto la disgrazia di acquistare una casa in edilizia agevolata e ora per vendere..................roba da terzo mondo.

Anonimo ha detto...

Ettore Rossi, gioisci, sono gli effetti della decrescita felice!

Anonimo ha detto...

Ettore Rossi
Boh..... pure a Torino ci sono i 5S, ma non mi pare stiano così fermi come quelli nostrani.
Forse è proprio l'humus di questa città che è capace di generare unicamente vermi

Anonimo ha detto...

Mi sembra di capire che con l'aria che tira in casa M5S nonno Paolo lo vedremo presto ai giardinetti a dare da mangiare ai piccioni.

Anonimo ha detto...

prima i parioli facevano schifo a tutti gli intellettuali che li descrivevano come un covo di fascisti arricchiti, ora vengono celebrati perchè votano come dice il pd e si dice che fanno schifo i cittadini che vivono in periferia. Questa ipocrisia da quattro soldi è la rovina del Pd, in cui ormai stento a riconoscere l'impronta delle origini, del partito inclusivo e sociale. Come si vede da questo blog è ormai un covo di arrabbiati che non sa leggere più la realtà, identico nei difetti ai 5S.
Se per una settimana si tacesse e si cercasse di capire perchè le elezioni amministrative e quelle referendarie hanno avuto questo esito, si eviterebbe questo fiume di parole a vanvera.

Anonimo ha detto...

Non tornano i conti... Renzi era pro sistema pro banche pro lobbyes...gli altri i No referendum tutti per il popolo e i suoi bisogni... Renzi è caduto e la borsa italiana(ossia lobbyes) vola...ma...

Anonimo ha detto...

La boschi politicamente non esiste, come i 3/4 delle attuali cariche istituzionali, ciò non toglie che le pazze che urlavano cose senza senso a Napoli (il no è dei poveri, il sì è dei ricchi), dimenandosi e contorcendosi, e che non sono state ricoverate perché i pazzi veri li lasciano sciolti per gli impieghi di questo tipo, non sono una protesta ma un altro polo dell'irrazionalità imposta alla nostra nazione dai corpi estranei infiltrati nei poteri statali.
Non è che la scelta sia tra un polo di pazzia aut l'altro.
Caltagirone non è alternativo alle occupazioni abusive, ma complementare, e una persona per bene ripudia lui, le sue immonde propaggini e le zecche.
Il gergo di Berdini non è alternativo al gergo di Tonelli, ma complementare, per tirare l'acqua a frange dello stesso potere.
Una persona per bene rifiuta sia il gergo del sessantottino che quello del palazzinaro e dell'industrialotto che vogliono campare a spese dello stato.
La massoneria non è alternativa al "popolo" che strilla, ma complementare, e una persona per bene ripudia sia i massoni che ramificano ovunque figli rincoglioniti che i manifestanti di professione.

Anonimo ha detto...

Comunque la as Roma sta per avere qualche grana, e con lei c'è da immaginare che l'avrà il progetto dello stadio, a conferma del fatto che molte cose confuse fanno sempre un'unica grande faccenda losca.
E si deve gioire per queste grane incipienti, senza andare a stringere la mano agli strapponi dei centri sociali.

Anonimo ha detto...

Anzi, se volete capire qualcosa dei rapporti tra diciamo crimine e massoneria, la trasmissione in corso su roma radio è illuminante.
Di allusione in allusione.
Coff coff.
Sennò certa gente in radio non ce la metti. I massoni sono come una grande agenzia di collocamento per infelici, in questo encomiabili.

Anonimo ha detto...

Minchia, Romafaschifo non sta postando più nulla dal 5 dicembre...che vi succede, vi state contorcendo a letto e bombando di Maalox per tamponare l'acidità gastrica post referendaria? Certo che avete preso pure voi di RFS una bella tramvata con la vittoria dei NO, anzi, a dir la precisione avete preso "solo" 19.420.271 di calci nel sedere, nonostante il vostro invito a votare sì! Chissà che dopo che vi sia passato lo sturbo non riusciate a diventare un po' più saggi! Hahahahahahahahhhh!!!

Anonimo ha detto...

Quella di adesso è solo strategia. Renzi se ne va per lasciare il caos a chi viene. Così si spera il popolo dica: "Ah quando c'era lui, che leccava così bene le scarpe alla merkel e tutto filava stabilmente male...".
Vuole fare il gran signore andandosene con la legge di bilancio da chiudere.
Nel frattempo però qualcuno ha smesso di fare il lacchè a cottimo, e qualcuno sta per smettere, visto il crollo azionario del Fatto quotidiano.

http://www.liberoquotidiano.it/news/economia/12034525/crolla-il-fatto-di-marco-travaglio--soci-in-fuga-.html

Anonimo ha detto...

D'altronde l'intuitivo Tinti non lo tollera fin dall'inizio.

Anonimo ha detto...

Popolo del no :
Hahahahahaha

Anonimo ha detto...

probabilmente Berdini ha fatto ammuina, sparando fuffa col bazooka, per accattare un po' di consenso nel centro sociale.
mi pare impossibile che una persona normale si possa permettere tanto livore vero nei confronti di opere come il "bosco verticale" di Boeri, ormai diventato un'icona mondiale, che porta lustro all'Italia.
il povero Berdini ha bisogno di una luuuuunga vacanza per curarsi l'esaurimento nervoso.....

Anonimo ha detto...

Sono una delle "persone che vivono lì intorno" a Porta Nuova e vi dico quello che vedo io:

piazza Gae Aulenti SEMPRE piena di gente, giorno e notte, estate e inverno, segno evidente che il progetto funziona e la gente ci si trova a suo agio.
Pacchi di turisti stranieri da ogni latitudine, a naso in su ammirati, che fotografano, bevono il cappuccino nei caffè, mangiano nei ristoranti, fanno shopping nei negozi, lasciando mazzi e mazzi di preziosi dollari, rubli e yen
Un mix equilibrato fra ristoranti d lusso e locali medi, showroom e boutique e negozi "normali", in grado di offrire qualcosa a tutti i tipi di persone
Un enorme supermercato Esselunga sotterraneo (qualcosa che mancava in zona) dove, volendo, si può arrivare anche in macchina passando da un tunnel e senza interferire con la zona
Un parco dove una volta c'era un parcheggio di TIR, che dopo qualche ritardo sta prendendo forma e si preannuncia bellissimo.
Un'ottima operazione di ricucitura tra la città storica e i quartieri nuovi, che ha creato una passeggiata che arriva fino a piazza Duomo passando per Garibaldi e Brera (a sua volta risistemati)
....
poi il sig. Berdini dica quello che vuole, ma per fortuna ve lo dovete tenere voi a Roma.

BIG HORN ha detto...

utti esperti in politica,tutti architetti,tutti ingegneri e tutti tecnici di urbanistica,sti italialiani so davvero forti,nessuno parla di una citta devastata e ferma al medioevo ci dovremmo vergognare,la ragione per cui lo stadio non si fara’ e una soltanto,se il progetto fosse stato presentato da un Caltagirone qualsiasi a quest’ora saremo gia’ a tifare nel nuovo stadio da un bel pezzo.

ShareThis