Filmato fondamentale. Ambulanti abusivi e regolari sono la stessa identica cosa

1 dicembre 2016
Lo diciamo da tanto, ma poi trovarsi a firmarlo è un'altra cosa. All'inizio il video voleva documentare soltanto lo schifo cui è sottoposta - come tutta la città - anche l'area della Balduina. Qualcosa di semplicemente incredibile: in uno dei quartieri più affluenti della città, con case che costano più che nell'Upper West di New York City, le signore bene camminano su marciapiedi di catrame tra auto in sosta selvaggia, cumuli di immondizie e spazzatura svolazzante dovunque. Non c'è un istante del filmato in cui non si vede qualche schifezza. E pensare che siamo nel Municipio di Virginia Alemanno, l'area della città governata da un genio assoluto come il presidente Campagna: di lui, del suo Consiglio, della sua Giunta abbiamo parlato milleduecento volte.

Ovviamente schifo chiama schifo e dunque la strada, già fiaccata dalle assurde bancarelle autorizzate dal Comune, è umiliata da decine di ambulanti abusivi che si fanno dei banchetti con cassette della frutta o pezzi di cartone. Scene che non si vedono neppure al Cairo, se parliamo di quartieri residenziali. 

Ma come mai, ci siamo sempre chiesti sapendo perfettamente la risposta, gli ambulanti cosiddetti "regolari" non si incavolano se hanno a fianco uno stuolo di ambulanti abusivi che - non pagando tasse, dipendenti, concessioni, licenze, bolli e suolo pubblico - gli fanno così una terribile concorrenza sleale? 

La risposta è semplice: ambulanti regolari e ambulanti irregolari sono spesso la stessa cosa. Sono gestiti dalle stesse persone, dalle stesse famigghie, dalle medesime organizzazioni. I fornitori sono gli stessi, i dipendenti sono intercambiabili, la merce è la medesima. Inquietante. 


Lo abbiamo sempre detto, questa volta lo abbiamo documentato: per scoprirlo dovete seguire il video con particolare attenzione. Al secondo 20 osservate l'ambulante abusivo che poggia le cassette con le quali ha appena smontato il suo banchetto tra i cassonetti (sa che nessuno gliele ritirerà e che domani il suo banchetto sarà pronto lì da rimontare). Fa fagotto, mette insieme la merce non venduta, la chiude in un paio di elegantissime borse: una di plastica celeste, una di un supermercato. Parlotta con una persona che sembra gestire tutto il suk e poi si avvia. Dopo qualche secondo ci supera, osservatelo e seguitelo. Dopo poco arriva al furgone (il classico furgone degli ambulanti romani posteggiato in sosta abusiva) e, aprendo lo sportello, lo usa come suo magazzino. Quel furgone, insomma, presumibilmente afferente ad una bancarella autorizzata (ma poi sarà davvero così?) è utilizzato come magazzino anche dai tanti abusivi che circondano quella bancarella. Dovrebbero essere la concorrenza più spietata alla bancarella stessa, ma lei invece di denunciarli e di farli andare via da un territorio dove lei dovrebbe essere l'unica a offrire merce in vendita, li aiuta. Un comportamento che farebbe insospettire anche un bambino ma che non desta nessuna preoccupazione all'amministrazione e alla magistratura. Sia mai che poi, indagando su queste cose, emergano i racket allucinanti che stanno dietro all'ambulantato romano. O magari si poltrebbe scoprire che sono solo gentilezze tra vicini di marciapiede...


Inutile ripetere, ma lo facciamo lo stesso, che questo assurdo incubo, questo profondo orrore, si può provare a sistemare solo applicando e sfruttando tutte le opportunità che vengono dalla Direttiva Bolkestein. Riuscirà questa amministrazione a farlo o questo treno - che passa solo una volta - transiterà invano?

60 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

ma non c'era il divieto per gli euro 2?

VIGILI URBANI, DOVE SIETE????

Anonimo ha detto...

BOLKSTEIN, ultima speranza contro l'orrore metastatico dei mutandari.

Come al solito GRAZIE ALL'EUROPA per qualche spiraglio di luce fra il degrado mafiosetto e cazzipropri dei furbetti paraculi che saltano da AleDanno a Casaleggio SpA per continuare a farsi i cazzipropri...

SI al referendum

SI alla CIVILTA' EUROPEA

Anonimo ha detto...

Eh beh, ma l'Euroipa e' malvagia, fa i complotti coi tedeschi...
W l'Europa e fanculo ai pezzenti romanari

Anonimo ha detto...

Questo ai 5S - che ci vogliono tutti bancarellari, cartellonari, dipendenti pubblici fancazzisti, pastori, finti gladiatori molesta turiste - piace tanto. Tantissimo.

Anonimo ha detto...

Congratulazioni a chi ha permesso alla Raggi ed il M5S di prendere il controllo di Roma. Via Marino, e' tornato Alemanno (grazie all'intervento determinante di Cesare Previti, figura da oltre 40 anni presente negli intrighi all'Italiana, da Gelli a Berlusconi fino appunto alla Raggi). Solo colpa di Renzi e Orfini ? Volontà della Santa Sede ? Complotto dei poteri forti ? Forse. Ma in cabina elettorale per votare ed eleggere con maggioranza bulgara questa vergogna di sindaco si sono recati i cittadini romani. Vi siete pentiti ? Credo in tanti. Ora mi raccomando, tra 3 giorni rifate la stessa cazzata cosmica con il Referendum : fate cadere Renzi, beccamioci un po' di mesi di governo tecnico pre-ettorale e mandate il M5S alla guida del Paese. Tanto agli italiani a che servono le lezioni, non c'è Raggi che tenga.

Anonimo ha detto...

6,13 PM

Non fa una grinza. Ma gli italiani (e romani in particolare) sono come lo scorpione e la rana

Anonimo ha detto...

Anonimo 6.13
Però m5s non rubbeno.....si ma fanno il triplo dei danni...

Anonimo ha detto...

Il problema è che tutte le centinaia di migliaia di disperati che sbarcano ogni anno sulle nostre coste (quest'anno siamo già a 160.000) devono poi fare qualcosa per sbarcare il lunario! L'ambulantato abusivo è quindi uno degli strumenti di sopravvivenza per questi disperati quindi, dato che ne sono arrivati e ne arriveranno sempre di più (un recente studio della UE prevede l'arrivo in Italia di 200/250.000 migranti l'anno per i prossimi 20 anni, per un totale di altri 4/5 milioni di arrivi!), inutile stare ad invocare Bolkestein, vigili o quel che vi pare, qui manco la Folgore o i Lagunari possono e potranno fare niente, c'è poco da fà!!!

Anonimo ha detto...

Anonimo 6.13
Qualora dopo un governo tecnico andasse poi al governo il m5s durerebbe un mese per l'attacco dei mercati finanziari con spread a 900 e bancomat limitato a 50 euro a prelievo....poi c'è le facciamo 2 risate con grilletto

Anonimo ha detto...

Non sarebbe un attacco dei mercati finanziari, ma una legittima difesa ahi noi.

Come il sig. Berdini che sta disintegrando roma facendo fuggirei i capitali privati. E poi chiede 3.5 mld di Euro al governo per continuare a mandare avanti la baracca senza capire che sono i capitali privati quelli che dovrebbero far funzionare le citta e i paesi.

Se al posto di Raggi/Berdini metti Grillo/Dibba/DiMario il risultato rischierebbe di essere lo stesso: come scappano i capitali da Roma, scapperebbero dal'Italia.

Anonimo ha detto...

D'accordo con i commenti. Tra paura di rischiare, incapacità di pensare in grande, visione medioevale di cosa è uno Stato e cosa è una città nel XXI secolo, demagogia plebista, collusione con le lobby locali, abbiamo fatto bingo: anziché il capitalismo globale (feroce, ma avanzato, innovativo, competitivo) abbiamo quello arcaico delle famiglie, dell'aggiustamento, delle rendite di posizione.
Lo dicevo a giugno e lo ripeto: la chiave, finanziaria e simbolica, è Tor di Valle. Se facciamo saltare un progetto di quella qualità e di quelle dimensioni, non vedo come possiamo riprenderci.

Anonimo ha detto...

È vergognoso che nessuno intervenga,ma lo era anche ai tempi di Marino,di Alemanno,di Veltroni e di Rutelli.Questo non vuole dire giustificare né il presente ne il passato.Mi auguro solo che la Bolkestein venga severamente applicata,e che alcuni politici che manifestano contro questa civile legge siano seriamente puniti dagli elettori.

Anonimo ha detto...

6.57, infatti prima era colpa degli altri (incluso Tronca, che è arrivato con pieni poteri e non ha fatto nulla, a parte spostare i centurioni). Però la situazione negli ultimi 4-5 anni è precipitata, e oggi abbiamo l'occasione di una direttiva europea, che prima non c'era, ma va a regime nel 2017. Se non si approfitta di questo...

Anonimo ha detto...

Sono totalmente d'accordo,ecco perché bisogna fare un plauso a questo blog che puntualmente denuncia i problemi di questa città.Anche da parte dei cittadini ci vorrebbe maggiore sensibilita e non fare finta di nulla e girarsi dall'altra parte,o peggio ancora criticare chi ha senso civico è denuncia.

Anonimo ha detto...

Ma se le autorità non intervengono si possono denunciare alla Corte di Strasburgo?

Anonimo ha detto...

Ma la Bolkestein riguarda gli aventi diritto all occupazione NON GLI ABUSIVI, le cazzate non le scrivere.

Anonimo ha detto...

A New York se parcheggi per pochi minuti una macchina in seconda fila accade questo, figuriamoci cosa potrebbe succedere al furgone di un qualsiasi mutandaro....

http://www.mirror.co.uk/news/world-news/angry-driver-smashes-112k-gold-9364447

Anonimo ha detto...

Ma la Bolkestein riguarda gli aventi diritto all occupazione NON GLI ABUSIVI, le cazzate non le scrivere.

Perché gli "aventi diritto" delle bancarelle, dopo Alemanno, sono troppi, invadono strada e marciapiede, parcheggiano il furgone in doppia fila, lasciano i riuniti in strada, usano abusivamente i generatori elettrici, non fanno lo scontrino, e impiegano lavoratori irregolari e sotto costo. Prova in via Tuscolana, viale Regina Elena, via Cola di Rienzo, e mille altre, e vedi che non abbiamo più spazio per camminare. Ci hanno rotto i coglioni, punto.

Anonimo ha detto...

la bolkenstein passerà pure, ma per loro faranno un condono, in pieno stile feudale italiano.

Anonimo ha detto...

Che questo macroscopico scempio debba essere segato alla base - e la Direttiva europea non basterà, da sola, se poi nessuno la farà rispettare... - è palese a tutti.
Però, non dimentichiamoci che si tratta solo di metà del problema. Agire solo sull'offerta (di spazzatura spacciata per abbigliamento ecc.), senza curarsi della domanda (delle centinaia di migliaia di clienti) produrrebbe solo la metamorfosi degli attuali ambulanti che troverebbero altre "forme" per operare, ai margini della legalità e, quindi, nella sostanziale impunità.

Due giorni fa è stato reso pubblico un importante studio statistico sulla città di Roma (pardon, Roma Capitale!).
Provate a leggere i dati sulla "qualità" (età media, nazionalità, reddito disponibile) dei cittadini, e capirete perché "Roma Capitale" sia a tutti gli effetti una grossa città del secondo mondo, e non una normale capitale europea.

In sostanza, si deve incidere, nel lungo termine, sul tessuto sociale, produttivo, culturale della città, con provvedimenti drastici:
1) suddivisione dell'attuale Roma Capitale in una pluralità di differenti Comuni, riservando le funzioni di "Capitale" alla sola "Roma storica";
2) commissariamento governativo (per legge, non per provvedimento straordinario del Governo) della nuova (e ben più piccola) Capitale d'Italia, con la creazione di un "Governatore della Capitale" che siede nel Consiglio dei Ministri;
3) a quel punto, la Capitale diverrebbe lo specchio dell'azione di Governo, dove si metterebbe in vetrina le scelte di politica economica, della sicurezza ecc. dell'Esecutivo. Sul buon andamento di Roma si giocherebbe il destino del Governo nazionale;
4) i nuovi Comuni, costituiti per frazionamento delle (enormi) aree che compongono l'attuale "Roma Capitale" sarebbero ovviamente riuniti in una "città metropolitana". Questa avrebbe la funzione di coordinare le politiche di trasporto, di sicurezza ecc. ecc., ma ciascun nuovo Comune adotterebbe le sue scelte su materie come il commercio (e quindi gli ambulanti), sarebbe responsabile del decoro ecc., a fronte di una specifica responsabilità in tema di tassazione locale.

Morale, a ciascuno il suo. Secondo una suddivisione di compiti e attribuzioni coerente con la realtà politica e economica del territorio.

Anonimo ha detto...

A SCHIFOSIIIIIIIIII PENSATE SOLO A VOI MALEDETTIIIIIIIIIII. I BANCHI DANNO DA MANGIARE A TANTE PERSONE E PERMETTONO AI CLIENTI DI NON SPENDERE LO STIPENDIO IN UN NEGOZIO: MA A VOI NON FREGA UN CAZZO DI NESSUNO. SPERO SOLO CHE FACCIANO CHIUDERE QUESTA SITO DI MERDA. E ORA CANCELLATE PURE IL MESSAGGIO

Rosino ha detto...

Al bancarellaro qui sopra. Anche la mafia da da mangiare a tante persone. Quindi?

Roma NON vuole bancarelle di nessun tipo! Le bancarelle vadano nella cloaca di Calcutta dove è giusto che stiano!

Anonimo ha detto...

All'anonimo delle 11:23: Ma invece i proprietari di negozi di che si nutrono? di aria?? perchè Tu dovresti avere più diritti di loro? coprire le mie vetrine e fare concorrenza sleale?? APRITI UN NEGOZIO! ce ne sono tanti sfitti, affittane uno e apri pagando regolarmente affitto, tasse e dipendenti! fino ad allora siete solo dei prepotenti e degli scorretti! TU MI LEVI IL PANE DALLA BOCCA! LADRO!

Luca ha detto...

Dobbiamo mangiare! Tengo famiglia!
Non dimentichiamoci mai queste frasi, vero cancro dell'Italia

https://it.wikipedia.org/wiki/Tengo_famiglia

Anonimo ha detto...


anonimo 11,23
No il messaggio rimane là a riprova che siete mafia e i toni del dibattito sono violenza e minacce

Anonimo ha detto...

Non lamentatevi date il tempo alla decrescita felice di avanzare e vedrete romani: saranno anni felicissimi!

Anonimo ha detto...

Virginia Alemanno me piace, te la rubo!

Anonimo ha detto...

i sostenitori del si minacciano sfracelli se vince il no, quelli del no minacciano rovina se vince il si. Siamo proprio una nazione di PERACOTTARI

Anonimo ha detto...

4:28 hai ragione ! E aggiungerei che tizio vota si perchè contro le bancarelle, caio vota no perchè è contro l'euro, a uno non piace raggi e l'altro non piace renzi. Uno che parli del merito (bicameralismo, poteri governo/parlamento, rapposto stato/regioni e stato/UE) è una rarità e comunque non lo ascolta nessuno. Tra poco è Natale ma pare Canervale e questa nostra poca serietà ci seppellirà. Non a caso dal 1999 la nostra economia è sempre stata zero o sottozero.

Anonimo ha detto...

Vedi che si parla e si scrive senza sapere? Lo sai cosa dice la Bolkestein? Prima di parlare DOCUMENTATI. I posteggi regolari concorrono sempre al bando, proprio vero chi poco sa presto parla

Anonimo ha detto...

Stranamente dolo l italia in tutta Europa ha recepito questa legge. Riflettere

Anonimo ha detto...

Rosino, parla per te non a nome di tutti i romani. Tu non lo vorrai ma magari ad altri con un adeguamento corretto fa piacere averli e acquistare. Esiste già un Dio e non sei tu

Anonimo ha detto...

Esattamente, non è giusto fare del danno coprendo il proprio negozio, il diritto al lavoro per tutti

Anonimo ha detto...

Scusate, volete l'accoglienza a tutti i costi, aiutiamoli tutti, sono come noi, siamo tutti fratelli e poi vi lamentate??? vista la gran quantità di lavoro che il buon renzi spaccia, questi cosa faranno??? o rubano o vendono!!!! iniziate ad arrabbiarvi con chi comanda....

Anonimo ha detto...

Non è vero che Roma non vuole le bancarelle. Roma e i romani VOGLIONO le bancarelle. I romani acquistano merce dalle bancarelle; colloquiano amabilmente con i bancarellai, abusivi e non; passeggiano tranquillamente facendosi spazio nei suk di bancarelle e respirando gli scarichi dei gruppi elettrogeni. Chi combatte le bancarelle rappresenta solo una sparuta minoranza. Le bancarelle sono solo uno degli aspetti di una città sempre più a misura di romano medio. Le bancarelle non creano disagio; non sono neanche tollerate. Sono spesso apprezzate.

Pask 900 ha detto...

adesso sembra che la meloni si sia intestata la difesa degli ambulanti.

Anonimo ha detto...

Pensate solo senza bancarelle quante persone girerebbero senza mutande!

Anonimo ha detto...

Le battaglie di RFS sono battaglie perse. Cercano di cambiare i romani.

Anonimo ha detto...

Per cambiare le cose a Roma, ormai non c'è giunta che tenga. Serve un commissariamento straordinario duro e deciso dell'intero comune, mettendoci un uomo con due palle delle dimensioni una del pianeta Giove e l'altra del pianeta Saturno (con tanto di anelli che girano interno), duro ed onesto, con pieni poteri e carta bianca. Non c'è altra soluzione, ormai il degrado qui è totale, e non risparmia più niente e nessuno, sotto tutti i punti di vista. Quei pochi romani che si salvano e che vorrebbero una città diversa, al livello di Londra, Parigi o Berlino, non possono fare nulla e, magari, sono rassegnati a tollerare questa fogna. Le varie associazioni di consumatori fanno poco o niente (forse qualcosa ogni tanto fa il Codacons, ma non basta), o per mancanza di coraggio o per paura, non lo so. Conclusione: chi può, scappi via da questa città, finchè è ancora in tempo.

cittadino residente ha detto...

Le bancarelle devono esistere e i bancarellari devono continuare a lavorare come in tutto il mondo. L'idio zia che caratterizza solo questa citta' e' quella di fargli occupare legittimamente dei marciapiedi. Davvero da lasciare incredulo chiunque venga da fuori. Al tempo stesso trovo fuori luogo se non fastidioso leggere di qualita' della merce esposta, qualita' del quartiere, o ancora peggio di qualita' delle persone che lo abitano (il post parla di "signore bene").

Alfredo R. ha detto...

Al cittadino residente qui sopra, che cosa?

I bancarellari esistono solo a Roma, in Pakistan, India, Africa e altre nazioni del terzo mondo.

Ho vissuto in UK, nei Paesi Bassi, in Germania, negli Stati Uniti, in Giappone e le bancarelle NON ESISTONO, mai viste.

Master Evo ha detto...

A piazza Mazzini sembra sia stato compiuto un mezzo miracolo col mercatino natalizio. Vediamo se viene assaltato dai mutandari nei prossimi giorni...

Saluti

cittadino residente ha detto...

Non sono uomo di mondo come lei, ma i mercati li ho visti dovunque sono stato. Nel mio piccolo mi viene in mente Camdem a Londra o anche in diversi mercati di citta' della Spagna.

Anonimo ha detto...

Le licenze dei bancarellari vengono concesse a titolo di scambio e rispondono già in sé a una pseudo regolarità, ottenuta sfruttando quel formalismo paradossale che è la causa di tutte le disfunzioni di questo paese.
Come nel caso di ogni altra indebita concessione personale di beni pubblici, chi viene beneficiato in forma clientelare di un lavoro, di una casa o di una licenza, automaticamente entra in un meccanismo corruttivo di stampo mafioso, risponde solo al proprio "boss" e ai suoi desiderata e si sente in arbitrio di calpestare il sistema delle garanzie civili.



Anonimo ha detto...

A Roma ci sono più bancarelle che abitanti, se pensi a Londra devi nominarne uno cercato nella memoria col lanternino. Suvvia.
A Parigi si vedono solo i bouquiniste, e i mercati ordinari dell'alimentari, peraltro tutti deliziosi e regolamentatissimi.

Anonimo ha detto...

Vi ricordo per esempio la più volte menzionata aggressione a San Pantaleo.
Gli ambulanti fissi davanti alla chiesa e ai negozi, malgrado le proteste dei negozianti e con il benestare degli Scolopi, aggredirono una persona che si era permessa di sollecitare la liberazione dell'accesso alla chiesa.
Una coppia di marito e moglie sono entrati DURANTE LA MESSA, minacciando pesantemente davanti a tutti la persona in questione, sotto gli occhi imbelli di un pubblico ufficiale e dei sacerdoti, di ritorsioni fisiche all'uscita dalla chiesa stessa.
Di seguito i suddetti signori hanno minacciato anche l'ufficiale della Polizia Municipale intervenuto a sanzionare l'irregolarità, dopo la chiamata al 113.
Ma chi diavolo sei straccione di un bancarellaro, per mettere a tacere due pubblici ufficiali, e minacciare quelli che fanno il proprio dovere?
Ovvio che dietro hai la mafia, ovvio che dietro hai la politica.
E se passate stanno ancora là.

Anonimo ha detto...

Anche nelle gare d'appalto, la stessa conformazione dei regolamenti è impostata in modo tale da consentire di prassi la turbativa d'asta, il che vuol dire sempre concessione ad personam e scambio clientelare. L'importante è essere sempre tutti d'accordo.
Il vulnus sta soprattutto nelle gare a inviti, ma anche quando si tratta di appalti grandi le ditte sono tutte in contatto tra di loro e coi pubblici amministratori.
Bisognerebbe effettuare intercettazioni fisse all'interno degli uffici della pa per rendersi conto del livello di marciume, ma neppure sarebbe del tutto funzionale allo scopo, perché all'interno degli uffici della pa sono le stesse ditte di manutenzione a predisporre appositi diciamo presidi a salvaguardia della privacy degli accordi pre-gara.

cittadino residente ha detto...

Mi spiego meglio. A me sembra che si stiano mescolando due problemi. Uno riguarda la libera concorrenza e di conseguenza le caratteristiche di questa forma di commercio, sul quale la direttiva europea dovrebbe intervenire. L'altro problema riguarda l'ubicazione delle bancarelle, che per me e' molto piu grave e che potrebbe essere risolto , se lo volesse, dal Comune, che scelleratamente fa occupare marciapiedi e piazze monumentali da furgoni e bancarelle. Se le bancarelle fossero* confinate ESCLUSIVAMENTE in aree appositamente adibite (in caso riducendo le licenze e aumentando le tasse) e fatte perbene, con lo spazio per i furgoni, per i cassonetti, con illuminazione, ecc, quale sarebbe il problema se mutande non sono griffate o l'ambulante e' brutto o usa la busta della lidl?

Anonimo ha detto...

Se tieni 52 gatti in un appartamento di 30 mq non puoi pretendere che non arrivino a occupare anche il tuo letto.
Fino a che le concessioni di licenze sono una sorta di bit-coin, le bancarelle aumenteranno e risponderanno sempre meno a qualunque criterio igienico o estetico.
"Dottò dottò, vengo da cosenza (bari-cassino- torpignattara, pechino...), mi zio votava tu nonno, tengo moglie e 4 figli, so bravi ragazzi, uno solo c'ha avuto quarche guaio ecc. ecc.", tiè, la tua brava licenza o un utile accordo coi locali tutori dell'ordine perché ti lascino lavorare in pace.
In cambio devi solo...ecc.ecc.

Anonimo ha detto...

Alla fine dell'Ottocento le prefetture, su sollecitazione dei comuni, vietavano alla popolazione di trasferirsi nelle campagne infestate dai briganti, perché si riteneva che gli spostamenti nell'agro fossero finalizzati proprio alla conduzione in clandestinità di attività illecite.
Detto in soldoni, si vietavano emigrazioni nell'arco di dieci chilometri, e la vita nomade, se se ne ravvisavano gli effetti deleteri sull'ordine pubblico.
Questo vuol dire fare politica.
Il resto, l'abbiamo detto, è mafia. Figuriamoci poi quando si parla di vita nomade non nelle campagne ma in campi organizzati, e di immigrazioni di massa da paesi extracontinentali.

Massimo ha detto...

Caro anonimo delle 4:28 purtroppo, tra tanti, Lei ha detto, forse inconsapevolmente, una grossa, grossissima, verità. Questa è la base di tutti i mali nostrani. Lo diceva anche un mio professore ai tempi delle superiori, a distanza di tanti anni go capito quanto avesse ragione.

Anonimo ha detto...

I nazisti nei lager erano tutt'altro che peracottari, eppure la germania non è un esempio adesso e tantomeno lo è stata sotto hitler.
Gli italiani non sono peracottari, sono sofisti e mafiosi.
I medici italiani ammazzano la gente negli ospedali, i politici svendono i beni pubblici, gli amministratori incentivano il degrado, i preti sfasciano le chiese, per un utile, o per la negligenza e/ o incapacità che viene da un utile a monte.

Anonimo ha detto...

Poi la propaganda, con le sue tecniche rivoltanti - voce impostata perché ogni parola sembri allusiva, pause abnormi per sottolineare le chiavi del frame spionistico, toni striduli per rendere sinergico il fastidio che dovrebbe sollecitare il condizionamento.
E il rovesciamento della realtà: finto panico per far vendere i vaccini, finto panico perché i medici italiani espatriano, finto panico perché Trump vince le elezioni, finto panico per i "femminicidi", finto panico per l'inesistente razzismo, finto panico per il "sessismo", e via con le idiozie per idioti, snocciolate da idioti.

Anonimo ha detto...

per non parlare delle loro merci
ma i controlli dove sono?
ormai e' difficile tornare indietro la barca affonda
o forse c'e la regola del 50 e 50?

Anonimo ha detto...

I controlli dove sono.
Ti racconto cosa può succedere quando tu segnali qualcosa.
Se tu a monte trovi una brava persona, l'iter della tua segnalazione rischia di venire bloccato nei sedici passi successivi. Ma può succedere anche di peggio.
Ammettiamo che un cittadino segnali alle amministrazioni un cantiere abusivo, un tombino dismesso, attività illecite di qualche tipo. Il ricevente può fingere il massimo zelo nell'acquisire l'atto, ma se non è proprio alieno da certe reti criminali, col medesimo zelo riterrà opportuno segnalarlo, nota bene, formalmente e ufficialmente, al responsabile dell'illecito, per via diretta o indiretta, onde chiederne conto, ponendo ben in vista il firmatario della segnalazione.
Non so se cogli la finezza.

Anonimo ha detto...

Naturalmente chi acquisisce la segnalazione che ha fatto la spia te lo dice, e anche con un certo piglio di rigore, così tu resti proprio disorientato.
A volte si fa la delazione in via preventiva. Fai conto di segnalare a un ispettore delle belle arti che c'è una situazione di degrado del patrimonio, su cui è bene rivolgere l'attenzione PRIMA vengano posti in essere ventilati interventi clandestini.
L'ispettore finge di non capire e chiama immediatamente i responsabili del bene, per informarli che non possono fare alcun restauro.
Il restauro è ancora in mente Dei, per cui questa telefonata non serve a porre alcun veto ma solo a mettere in guardia i proprietari, facendo presente che qualcuno ha avuto il cattivo gusto di chiedere la supervisione delle belle arti sui loro eventuali arbìtri. Perché quando si mangia, si mangia tutti insieme.
Tu capisci che la cattiveria ha le sue sottigliezze, che la buona fede non conosce.

Anonimo ha detto...

Notevole il fatto che per l'ambiguità della situazione non si possa obiettare alcunché né spiegare a terzi la situazione, a causa di svariati trabocchetti comunicativi insiti in questo meccanismo di allerta indiretto.
Nel contempo infido, intimidatorio e contraddittorio.
Quello che fatto sottobanco sarebbe un reato, apertis verbis assomiglia all'adempimento dei doveri d'ufficio.
Esattamente come succede quando i giornalisti divulgano materiale trafugato come "notizie".
E nota bene, che qualunque reazione del denunciante si ritorcerebbe immediatamente contro di lui, per più fronti, o contro persone che non hanno responsabilità.
Per cui si ritrova a non obiettare niente, o a farlo senza potersi veramente spiegare.
E questo è il nodo di tutta la mistificazione mafio-massonica.

Anonimo ha detto...

http://mobile.ilsole24ore.com/solemobile/main/art/notizie/2016-12-03/il-governo-stop-4-anni-all-obbligo-gara-gli-ambulanti--172146.shtml?uuid=ADUhou6B

Theresa williams ha detto...

Ciao sono Theresa Williams Dopo essere stato in rapporto con Anderson per anni, ha rotto con me, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro, ma tutto è stato vano, lo volevo tornare tanto per l'amore che ho per lui, lo pregai con tutto, ho fatto promesse, ma ha rifiutato. Ho spiegato il mio problema al mio amico e ha suggerito che dovrei piuttosto contattare un mago che potrebbe aiutare me un incantesimo per riportarlo indietro, ma io sono il tipo che non ha mai creduto in magia, non avevo altra scelta che tentare, io mail il mago, e mi ha detto che c'era un problema che tutto andrà bene prima di tre giorni, che il mio ex tornerà a me prima di tre giorni, ha gettato l'incantesimo e sorprendentemente nel secondo giorno, era intorno a 4:00. Il mio ex mi ha chiamato, ero così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che disse era che lui era così dispiaciuto per tutto quello che è successo che voleva me tornare a lui, che mi ama così tanto. Ero così felice e sono andato a lui che era così che abbiamo iniziato a vivere insieme felicemente di nuovo. Da allora, ho fatto promessa che qualcuno so che hanno un problema di rapporto, mi sarebbe di aiuto a tale persona da lui o lei si riferisce all'unico mago reale e potente che mi ha aiutato con il mio problema. e-mail: drogunduspellcaster@gmail.com lo si può e-mail se avete bisogno la sua assistenza nel vostro rapporto o di altri casi.

1) incantesimi d'amore
2) Incantesimi amore perduto
3) Incantesimi Divorzio
4) Incantesimi di matrimonio
5) incantesimo.
6) Incantesimi Breakup
7) Bandire un amante passato
8.) Si vuole essere promosso nel vostro ufficio / incantesimo lotteria
9) vogliono soddisfare il vostro amante
Contatta questo grande uomo, se si hanno alcun problema per una soluzione duratura
attraverso drogunduspellcaster@gmail.com

Anonimo ha detto...

Arieccola questa!
Ah Terė ma le bancarelle ce le leva lui dalle balle con un bel filtro?

ShareThis