Città militarizzata dopo i fatti di Berlino. Nulla di più falso. I video

29 dicembre 2016
C'è una cantilena stanca che va avanti da qualche giorno sui media. Che va avanti più o meno dal giorno dopo dell'attentato di Berlino. La la cantilena parla di centro storico militarizzato, di check point per entrare ai Fori e cose simili. Da una parte mette angoscia, dall'altra ti fa pensare che siamo sicuri, finalmente controllati. 
Niente di più fasullo. Stanchi di ascoltare falsità siamo andati a documentare - tra l'altro dopo aver letto che la Giunta ha ulteriormente approvato il provvedimento a favore dei Fori Pedonali - sul posto quello che realmente succede.


La realtà è che la città risulta totalmente abbandonata, come sempre e più di sempre. Specialmente per quanto riguarda le aree pedonali dove gli ultimi argini sono saltati. Ormai si passa tranquillamente sul tratto di Via di Ripetta adiacente all'Ara Pacis (smontati e eliminati colonnotti e catene di metallo) così come nei Fori Pedonali da Venezia a Corrado Ricci e anche a Via del Corso.


Vi ricordate quando Via del Corso era off limits perché c'era sempre un vigile urbano all'imbocco della strada da Piazza Venezia a impedire al traffico di inserirsi? Ecco tutto questo è sparito. Oggi dentro Via del Corso entra chiunque: auto private, furgoni, tantissimi motorini. 

Chiaramente in termini di sicurezza tutto questo è potenzialmente devastante e non ci vuole un genio a capire perché conoscendo la strada. Il punto è che oggi volendo è possibile, con un furgone o un camion, partire da fuori Roma, entrare in città da Via del Teatro di Marcello, girare a Piazza Venezia e inserirsi a tutta velocità a Via del Corso arrivando nella zona dove la gente fa shopping camminando sul micragnoso marciapiede e sulla carreggiate. Senza trovare il minimo ostacolo. Lo stesso dicasi per il primo tratto di Fori Pedonali: anche qui la pattuglia non c'è più, da mesi. E anche qui entra chiunque, specie nottetempo proprio quando è più pericoloso. Tu sei lì a piedi e in bici pensando di trovarti in una zona pedonale e invece sfreccia la qualsiasi. E pensare che basterebbero un paio di telecamere...

24 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Come al solito voi volete dire sempre per primi la vostra. Non è così,hanno chiarito che si trattava in primis di Milano e successivamente delle altre.Per una sola volta abbiate l'umiltà di leggere con attenzione.

Anonimo ha detto...

Roma e' diventata una farsa, difficile che qualcuno la faccia diventare tragedia......

Anonimo ha detto...

Ma cosa cavolo c'entra? Devi dire solo se è vero o no ciò che viene denunciato. Se è vero, come sembra, é una cosa gravissima. La polizia locale è assente perché sta festeggiando le feste di fine anno alla faccia di chi dovrebbe tutelare. Una città sempre più abbandonata a se stessa, nonostante 62000 dipendenti a posto fisso curati e riveriti da questa giunta del cavolo, cui interessa solo il tenerselo buoni per avere voti alle prossime politiche. Perciò non fanno niente, altrimenti dovrebbero scontentare qualcuno.

Anonimo ha detto...

"la qualsiasi" !? che lingua è?

Anonimo ha detto...

roma delenda est

Anonimo ha detto...

Non siamo neanche in grado di assegnare i compiti e parliamo giusto per dire qualcosa. Cosa c'entra la polizia locale con l'antiterrorismo? Credo che l'operazione strade sicure appartenga all'esercito, carabinieri e polizia.

Anonimo ha detto...

Ma non vi rendete conto che questa martoriata Italia è governata da personaggi del calibro della signora Boldrini che pur prendendo lauti e immeritati sipendi, pensa solo(e non sa fare altro)a declinare i sostantivi al femminile.Tipo:la sindaca, la consigliera, l'assessora,l'avvocata,la prefetta,ecc.ecc,mentre poi i giornalisti le vanno dietro scrivendo le stesse baggianate,per la verità solo i così detti "progressisti".Secondo voi un individuo del genere si può occupare di militarizzate le città come scrive l'articolo?,o è meglio che si interessi personalmente della cura dei funghi che attaccano le piante delle patate!,con il massimo rispetto per le patate naturalmente.

Anonimo ha detto...

Signora presidente...

Anonimo ha detto...

Ma meno male che non si sprecano soldi e risorse per la pagliacciata dei presidi armati ad ogni angolo e nelle stazioni metro. Si tratta di iniziative meramente propagandistiche, buone al massimo a rassicurare qualche frescone e probabilmente a fare incassare qualche emolumento extra al personale impiegato. Se qualcuno volesse compiere un attentato non sarebbe certo impensierito da qualche soldatino messo in bella vista a fare la statuina. Se ci fosse un pericolo reale i controlli, per essere efficaci, bloccherebbero di fatto la città con ispezioni di massa su veicoli e persone e anche così, chi fosse determinato a colpire ci riuscirebbe facilmente. Ho frequentato Israele e sappiamo bene che lì di attentati e antiterrorismo ne capiscono parecchio: borse, zaini e bagagli assortiti venivano controllati a tutti (non a campione, a TUTTI) all'ingresso di ogni mercato, di tantissimi bar e ristoranti, dei grandi magazzini, dei luoghi storici e turistici, a tutte le porte della città vecchia di Gerusalemme; all'ingresso dei centri commerciali e dei parcheggi sotterranei bisognava aprire il bagagliaio dell'auto e mostrarne il contenuto e le guardie di sicurezza passavano uno specchio sotto ogni mezzo. Lungo le strade ai check-point si creavano file interminabili di veicoli e persone che venivano ispezionati singolarmente (ovviamente questo valeva per gli Arabi e per i loro veicoli che hanno targhe differenti, per gli Israeliani ci sono corsie preferenziali, ma da noi toccherebbe praticamente a tutti). Ovviamente la stragrande maggioranza dei cittadini israeliani collaborava volentieri e i Palestinesi erano costretti a farlo senza troppi riguardi. La capacità operativa delle Forze di Sicurezza israeliane è indiscussa. Nonostante questo, in un modo o nell'altro, gli attentati c'erano e le vittime non erano poche.

Anonimo ha detto...

Ok, detto questo, li stipendiate voi di RFS le migliaia di agenti e militari necessari per un contrllo capillare e a tappeto di tutti i luoghi sensibili? Attendo una risposta sensata, grazie.

Anonimo ha detto...

Le misure di sicurezza vere stile israele sono incompatibili nei paesi democratici occidentali... Figuriamoci a Roma dove vige l'anarchia...

Anonimo ha detto...

Le misure di sicurezza vere stile israele sono incompatibili nei paesi democratici occidentali... Figuriamoci a Roma dove vige l'anarchia...

Anonimo ha detto...

E' bello scoprire che il vigile urbano, agente di p.g. per il solo suo turno di servizio e poi semplice cittadino, debba espletare secondo Romafaschifo compiti di antiterrorismo, con il solo key-defender e senza addestramento e se abilitato all'arma con la possibilità di utilizzarla solo per difesa personale e non come strumento di offesa. Poi se muore in servizio, è un normale dipendente comunale, come l'impiegato del catasto. Eh no, cari miei, o i vigili continuano a fare quello che fanno adesso, senza le tutele e senza gli oneri e gli onori, oppure li si fa diventare poliziotti, con tutte le tutte le tutele del caso e i corsi di aggiornamento, passando ad amministrativi quelli che non hanno più le phisique-du-role.

Anonimo ha detto...

Per altro il fanatico alla guida del camion (o bus, o ruspa - come e' successo in Israele) killer lo fermi , se non disponi barriere di cemento a zigzag, incompatibili con una citta' "normale", solo con personale altamente addestrato, in termini di percezione del pericolo e tempi di reazione che spara pe uccidere, possibilmente con un'arma pesante, al minimo dubbio.
Ce li vedete in Italia militari o agenti pronti a reagire in questa maniera, sapendo di essere destinati COMUNQUE a finire indagati dal primo giudice demokratiko di turno ?

Anonimo ha detto...

anonimo 3.57
guardi che il non far funzionare Roma, tenendosi buone tutte le lobbies cittadine (dipendenti, municipalizzate, ambulanti, ecc. ecc.), per il M5S è il modo migliore per perdere le prossime elezioni politiche......

Anonimo ha detto...

Mettere un vigile all'imbocco di una strada pedonale per evitare l'ingresso delle auto è sprecare soldi pubblici. Solo a Roma succedono cose del genere. Nelle città civili si costruiscono degli arredi urbani per impedirlo, mentre il poliziotto locale viene impiegato per vigilare il territorio.

Anonimo ha detto...

Penso che tali azioni possano in parte contrastare il terrorismo. I fatti accaduti in questi anni lo hanno dimostrato. Sono state colpite nazioni dove le regole vengono rispettate sicuramente più che da noi. Va fatto un lavoro di intelligence da parte dei servizi segreti. Se vogliamo dire che Roma è un disastro dal punto di vista dela mancato rispetto delle regole d'accordo. Ma il terrorismo è un'altra cosa e non si combatte multando vetture in sosta vietata o altro. Cose che andrebbero fatte ma che qui a Roma si è allergici a fare perché i problemi sono altri.

Anonimo ha detto...

"Mettere un vigile all'imbocco di una strada pedonale per evitare l'ingresso delle auto è sprecare soldi pubblici. Solo a Roma succedono cose del genere. Nelle città civili si costruiscono degli arredi urbani per impedirlo, mentre il poliziotto locale viene impiegato per vigilare il territorio."
bravissimo
solo a roma li si impiega per guardare buche che nessuno riparerà, alberi caduti che nessuno raccoglierà, campi nomadi di persone stanziali da 30 anni e così via.
Poi ci si lamenta se i vigili non controllano un segnale di divieto quando in altre città mettono le telecamere
anche rfs è ferma al vigile di 30 anni fa

Anonimo ha detto...

Io a Roma non vengo di sicuro, in una città non solo degradata da fare schifo (prendi la metro e te ne accorgi a colpo d'occhio, tanto è ributtante), ma potenzialmente pericolosissima. Raggi, vattene a casa con i tuoi amichetti! anzi, per dirla con Eco, con la tua legione di imbecilli!

Theresa williams ha detto...

Ciao sono Theresa Williams Dopo essere stato in rapporto con Anderson per anni, ha rotto con me, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro, ma tutto è stato vano, lo volevo tornare tanto per l'amore che ho per lui, lo pregai con tutto, ho fatto promesse, ma ha rifiutato. Ho spiegato il mio problema al mio amico e ha suggerito che dovrei piuttosto contattare un mago che potrebbe aiutare me un incantesimo per riportarlo indietro, ma io sono il tipo che non ha mai creduto in magia, non avevo altra scelta che tentare, io mail il mago, e mi ha detto che c'era un problema che tutto andrà bene prima di tre giorni, che il mio ex tornerà a me prima di tre giorni, ha gettato l'incantesimo e sorprendentemente nel secondo giorno, era intorno a 4:00. Il mio ex mi ha chiamato, ero così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che disse era che lui era così dispiaciuto per tutto quello che è successo che voleva me tornare a lui, che mi ama così tanto. Ero così felice e sono andato a lui che era così che abbiamo iniziato a vivere insieme felicemente di nuovo. Da allora, ho fatto promessa che qualcuno so che hanno un problema di rapporto, mi sarebbe di aiuto a tale persona da lui o lei si riferisce all'unico mago reale e potente che mi ha aiutato con il mio problema. e-mail: drogunduspellcaster@gmail.com lo si può e-mail se avete bisogno la sua assistenza nel vostro rapporto o di altri casi.

1) incantesimi d'amore
2) Incantesimi amore perduto
3) Incantesimi Divorzio
4) Incantesimi di matrimonio
5) incantesimo.
6) Incantesimi Breakup
7) Bandire un amante passato
8.) Si vuole essere promosso nel vostro ufficio / incantesimo lotteria
9) vogliono soddisfare il vostro amante
Contatta questo grande uomo, se si hanno alcun problema per una soluzione duratura
attraverso drogunduspellcaster@gmail.com

Anonimo ha detto...

Volevo augurare a roma fa schifo un 2017 di merda come tutte le cazzate che scrive da quando esiste !!!! Buon anno schifosi!!!

Lynyrd ha detto...

Il controllo di traffico e pattugliamento del territorio spetta alla polizia locale più che alle altre forze di polizia. Pensi che la pistola ce l'abbiano per hobby?

Lynyrd ha detto...

L'Italia ha più operatori di polizia di Germania e Stati Uniti.

Anonimo ha detto...

Esatto. E poi, qui si assiste all'assurdità di vedere militari con fucili mitragliatori...e, a non moltissima distanza, le solite scippatrici che agiscono indisturbate.

ShareThis