Marco Visconti smette di fare l'assessore e ci saluta. Evviva Marco Visconti

22 febbraio 2013

Gent. mi Tutti,
nel congedarmi dopo aver ricoperto la carica di Amministratore di Roma Capitale, desidero ringraziare  Voi della redazione, e tutti i cittadini che hanno postato le loro segnalazioni su questo Blog. Questa collaborazione, indistinta e quotidiana, ci ha permesso di realizzare un  proficuo lavoro durante i due anni del mio mandato che, per me, hanno rappresentato una  indimenticabile esperienza umana e professionale.      
Cordiali saluti
Marco Visconti

***

Avere muri puliti, aiuole sistemate, avere vigili urbani attentissimi ad ogni aspetto del decoro urbano, dalle grandi questioni giù giù fino agli adesivi dei traslocativi che sono solo apparentemente piccole cose, inoltre avere semplicemente un interlocutore. Queste sono cose normali in qualsiasi città occidentale, a Roma no. Da quando Marco Visconti, per troppi pochi mesi, è stato assessore all'ambiente della città sono state cose un po' più vicine alla realtà per tutti noi. Visconti, che essendosi candidato alla Regione ha mollato il suo ruolo al Comune, ha dimostrato - spesso parlando al muro vista la caratura della giunta capitanata da Gianni Alemanno - di essere il più moderno tra gli amministratori della capitale, l'unico che ha capito quali sono i temi sensibili, l'unico che ha capito che è producendo qualità e non sporcando la città che si conquistano consensi, l'unico ad aver capito quanto è strategico e cruciale l'aspetto del decoro urbano. Da lì, infatti, deriva il successo turistico della città (che è la principale voce di pil), da lì deriva la possibilità di spendere meno per rincorrere le emergenze semplicemente facendo manutenzione, dal lì si controlla la sicurezza di Roma perché in un ambiente decoroso lo spazio per chi delinque è più inospitale.
Auguriamo a Marco Visconti di poter continuare ad amministrare con questi convincimenti e lo ringraziamo per l'interlocuzione che ha sempre saputo darci. Augurandoci, e questa oggi è la cosa più importante, che le sue modalità non verranno, come si usa per le cose buone fatte da altri, smantellate. A partire dal corpo dei Pics, l'unica boccata di ossigeno nell'asfissìa di quella che resta la città più degradata d'Europa. 

13 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

si vabbè ma che fine ha fatto la letterina all ama?

Bikediablo ha detto...

Come scritto su twitter tutta questa soddisfazione non c'è, ne sulla mobilità ciclabile (ciclabili definanziate dopo videopromesse, manutenzione fatta malissimo, nessuna notizia della cabina di regia interassessorato sulla ciclabilità) ne sulla differenziata, nel IX municipio disastrosa.

Alex ha detto...

Pero' gli va dato atto di aver recepito problematiche che in comune prima neanche si ponevano (adesivi, locandine ai semafori, graffiti, etc.)

Sulle ciclabili purtroppo e' stato fatto poco, e quel poco di manutenzione e' anche scadente come dice giustamente Bikediablo. Stendiamo un velo pietoso sul bike sharing, ma non e'solo colpa sua.

Anonimo ha detto...

non ne sentirò la mancanza, credo che il lavoro di un assessore debba essere ben di più del piantare un paio di alberelli sotto campagna elettorale

Anonimo ha detto...

Si' ... vabbe' ... avra' istituito i PICS ma cribbio nell'ordine:
- ha definitivamente contribuito ad affossare il bike sharing a ROma,
- e' attore principale del disastro AMA, una ditta sull'orlo del fallimento ed una citta' a concreto rischio di rifiuti in strada,
- ha piazzato la moglie nell'amministrazione pubblica facendosi beccare con le dita nella marmellata,
- non ha mai mosso un dito per tutte le porcherie cartellonare nei giardini.
E queste sono solo le cose piu' gravi, potendo l'elenco continuare con un'infinita' di omissioni.
Insomma, congratularsi con un campione del genere e' davvero fuori luogo.
Speriamo solo che non entri in regione a fare danni anche li'.

Anonimo ha detto...

Oggi su un furgone pubblicitaria creando ingorghi in seconda fila al Gianicolo: Marco Visconti candidato. No comment

Anonimo ha detto...

L'unico esponente della giunta Bordemanno da salvare, mi dispiace che farà opposizione in consiglio regionale invece che in quello comunale.

Anonimo ha detto...

questo è uno schifoso che paga la gente per fare il pubblico alle conferenze dove parla perchè senn0' non ci andrebbe nessuno e voi qua a dirgli bravo
ma vai a morire sotto un camion dell'ama.TE e il tuo capo Silvio Berlusconi.

Anonimo ha detto...

Un blog di falsi moralizzatori che esalta le "virtu'" di un individuo che ha contribuito all'assunzione di parenti all'interno dell'Atac.
Complimenti per la coerenza.

Marco Scifoni ha detto...

Sicuramente un sacco di cose positive. Ma a parte quanto già detto nei commenti sopra, PERCHE per l'unica volta che ho scritto ai PICS, ora il caro Visconti mi invia (da un diverso indirizzo, naturalmente) propaganda elettorale PdL?

Violazione della privacy e tristissima caduta in basso? Mi dispiace, se avevi un po di simpatia, l'hai persa tutta.

Anonimo ha detto...

PRIMA DI SCRIVERE STUPIDAGGINI PENSATECI: AMMESSO CHE SIA COSì (MA NON LO è)L'ATAC ADESSO PUO' CONTARE SU UNA PERSONA CAPACE E COMPETENTE IN PIù. MA SIETE SICURI? O DATE RETTA ANCORA ALLA GENTE CHE SPALA MERDA PER TIRARLA AGLI ALTRI? C'E' CHI FA I FATTI E C'E' CHI FA PAROLE...(STEFANO D.G.)

Anonimo ha detto...

Ecco la destra capitolina. Vende fumo e mangia tanto come tutti. Ne più ne meno.

Anonimo ha detto...

Marco Visconti... È lo stesso ex assessore che ora è sotto processo penale per aver raccomandato l'assunzione della moglie (priva delle competenze necessarie) all'ATAC con uno stipendio di 70 mila euro all'anno?? E non c'e' nessun ex assessore capitolino omonimo...

ShareThis