Candidati da votare di corsa: Stefano Pedica

17 febbraio 2013


Lo sapevamo benissimo ma ora abbiamo proprio la confessione.
I politici, oltre a farsi il condono appena si siedono in Parlamento, per stare ancora più tranquilli riguardo le multe per i manifesti abusivi fanno una bella denuncia di furto. Una vecchia storia che si ripete.
Così gridano al complotto: "il ladro mi ha rubato i manifesti e li ha attaccati in spazi non consentiti per danneggiarmi!!!". Capito? Propaganda elettorale a sua insaputa.
Leggete questo spassoso scambio di battute tra noi ed il Senatore della Repubblica Stefano Pedica.
Il Senatore (!?) si spinge anche oltre e dice che si informerà se glieli abbiamo attaccati noi. Un mito.
Pare poi che questo Pedica sicuro trombato alle elezioni non riesca proprio a rimanere senza poltrona ed allora, per sicurezza, sembra abbia già lanciato la campagna per le primarie di sindaco. Quindi prepariamoci ad un'invasione ancora peggiore di questo bel faccione onesto e pulito.
Non dimenticate di votarlo in massa eh... E poi, solo perché gli facevano notare ste schifezze con cui ha ricoperto tutta la città, ci ha pure bannato da Twitter. Insomma, è da votà!!!

7 commenti | dì la tua:

Franci ha detto...

Sono allibita.

Anonimo ha detto...

questo sono dei cialtroni impostori

Anonimo ha detto...

la faccia come il cul*

Anonimo ha detto...

Ma credi davvero che abbia presentato regolare denuncia? Tanto poi con la legge milleproroghe gli condonano tutto, che gli frega di perdere tempo in commissariato?

Anonimo ha detto...

A giudicare dalla quantità di affissioni abusive in giro con la sua faccia, i ladri di manifesti devono aver utilizzato un convoglio di tir per il trasporto. Se questa è la gente che ci governa, nessuno stupore se l'italia affonda. Dateve foco, voi ed i vostri manifesti abusivi

donata ha detto...

Sta gente deve andare a casa!

Monia Lustri ha detto...

Stefano non si smentisce mai con i dialoghi :)

ShareThis