"Guardo Milano e mi vergogno d'esser romano", una nuova avvincente puntata

5 febbraio 2013







Volevo prima di tutto ringraziarvi per lo splendido lavoro che state facendo. Roma è la città più bella del mondo ed ha bisogno di gente come voi.
 Sono romano de Roma (come in gergo si dice), amo alla follia Roma ma purtroppo per lavoro sono dovuto ‘’emigrare’’ ahimè nella nordica Milano. Milano non mi piace. E’ asettica e senza storia (rispetto alla Capitale). Tuttavia, purtroppo, devo constatare che, vuoi per l’Expo, vuoi per altro, qui tutto si rinnova e migliora!
 
Qui trovate in allegato delle foto che mostrano com’è la situazione e i lavori che stanno facendo: Porta Nuova (un quartiere enorme ultramoderno da fare invidia a New York) nuovi parchi, altre due linee della metropolitana...(ora sono a 5 ma a Roma quando cavolo le facciamo?), risanamento di vecchi quartieri e piazze...

265 commenti | dì la tua:

«Meno recenti   ‹Vecchi   1 – 200 di 265   Nuovi›   Più recenti»
Anonimo ha detto...

Milano è senza storia perchè quasi totalmente ricostruita dopo i bombardamenti.

Milano è asettica perchè i netturbini fanno il loro lavoro.

Anonimo ha detto...

mah io ho fatto il tuo percorso inverso (da milano a roma). Certo roma ha moltissimi problemi... ma anche milano a seconda delle zone trovi il devasto di macchine in tripla fila etc etc. Insomma non è tutto oro ciò che luccica

C'avete solo 'a nebbbia ha detto...

Eh ma noi c'avemo er Colosseo, San Pietro, 'a storia millenaria, nun ce ne frega niente dei grattacieli, Riomma è a città più bella der monno, senza se e senza ma...

Skymino ha detto...

E c'era bisogno di specificare del Colosseo e della storia millenaria, come se aveste il complesso di inferiorità? Mica è una battaglia tra città. Più che altro è una battaglia sullo schifo in cui ci fanno vivere, Sia a Roma che a Milano, Napoli e Torino.

Comunque le magagne, da buoni italiani ci sono anche a Milano, e parecchie.

http://urbanfilemilano.blogspot.it/

C'avete solo 'a nebbbia ha detto...

Il mio era un commento ironico su cosa pensano molti romani medi riguardo il confronto tra Roma e Milano. Purtroppo c'è anche chi la reputa una battaglia tra città, dove ovviamente Roma esce sempre vincitrice.

Massimo ha detto...

Saranno 4 linee di metro, non 5, perché la Linea 4 manca...

Milano è sporca. Meno sporca di certe zone di Roma. Ma sempre sporca.

Milano è totalmente in mano alle auto.

A Milano (e in Italia) tutte le opere pubbliche sono brutte.

E il quartiere a Porta Garibaldi sembra costruito dal nulla coi soldi della mafia russa. Ma sappiamo che non è russa.

Anonimo ha detto...

Milano condivide con Roma l'italica passione per l'automobile saldamente incollata alle chiappe. In alcune zone si trovano incastri di automobili sui marciapiedi che hanno dell'incredibile. Però le zone di pregio sono tutelate meglio. Inoltre le strade strette, l'arredo urbano ed i binari del tram rendondo meno praticabile la tripla fila acrobatica, in cui i romani sono gli indiscussi campioni mondiali. Se poi aggiungi che i Ghisa lavorano...

Anonimo ha detto...

In questi ultimi anni mentre Milano migliorava notevolment, Roma peggiorava sotto tutti i punti di vista e veniva uccisa dalla follia assurda ed irreparabile della vicenda cartellopoli. Punto.

Un Romano de Roma.

AleMi13 ha detto...

Roma è potenzialmente la città più bella del mondo... ma dopo la caduta dell'impero romano non ha fatto molti passi avanti.
E' un peccato!
Milano a fatica cerca ordine e rinnovamento dopo anni passati acrescere a caso.
Problema comune a tutte le città d'Italia: invasione di auto senza regole... e costante lotta da parte di molti a restare così. Pochi cercano veramente il cambiamento!

Anonimo ha detto...

AHAHAHAH Massimo porta nuova è stata costruita dal gruppo americano hines...pero se tu sai qualcosa che gli inquirenti non sanno..sai dove andare

Anonimo ha detto...

Almeno Milano si impegna a "migliorarsi" Roma solo a "peggiorarsi"

Anonimo ha detto...

Esattamente. A Milano Pisapia propone un'idea di città più vivibile, con meno macchine. A Roma Alemanno va in direzione esattamente opposta. In 4 anni siamo tornati agli anni '80.

Anonimo ha detto...

Milano non è nemmeno lontanamente paragonabile a Roma per civiltà e infrastrutture. Sono stato in entrambe le città e non c'è il minimo paragone. A Milano puoi andare in tutte le direzioni con autobus tram metropolitana e bici a Roma se non hai la macchina puoi pure crepare.

P.s. per Massimo: la linea 4 non sarà attiva ma è in costruzione!!

Anonimo ha detto...

anche io sono stato un romano trapiantato a milano; otto anni fa colsi l'occasione per tornare a roma, ma ora tornerei di corsa a milano.
non è vero che sia asettica e priva di storia... è diversa da roma, ma si fa volere bene.

Anonimo ha detto...

Quando vado per lavoro a Milano mi sembra di stare in una moderna ed efficente capitale europea, quando torno a Roma mi sembra di vivere in una favelas!!!!

Anonimo ha detto...

Rendiamoci tutti conto di una cosa, in TUTTA Roma non esiste neanche un angolo che abbia un livello di decoro urbano confrontabile con una di queste foto. Quanto c´é di bello a Roma é dovuto ai nostri avi, e non ai cittadini romani. Milano é una cittá decorosa ed efficiente grazie ai Milanesi di oggi. Cittadini Milanesi vs Cittadini Romani 200 a ZERO. FV

Anonimo ha detto...

a Roma rubano di piu.

Anonimo ha detto...

Sicuramente anche Milano ha gravi problemi di degrado e anche lì ci vorrebbero dei blog "riprendiamoci Milano". Che la situazione sia però migliore di Roma è chiaro. La lezione? Continuare a lottare, a denunciare, indignarsi pubblicamente, ripulire, agire in prima persona senza aspettare questo o quel Messia che non arriva mai, non accontentarsi di spot o di false promesse, non svendersi.
E ricordarsi che la vivibilità non è una cosa da "comunistelli" (dispiace che la Destra copra la più schifosa razza di palazzinari e di campioni dell'abuso edilizio).

Marco ha detto...

De gustibus... e non si discutono ma dire che è asettica e senza storia è nel primo caso molto soggettivo e nel secondo ridicolmente falso e richiama un luogo comune che piace molto ai romani. Senza entrare nel merito delle vicende di una delle città, e spesso la città, più influente della storia d'Italia dalla tarda antichità a oggi (ma anche prima con S.Ambrogio o fatti come l'editto di Milano del 313), se la storia non la conosci tu non vuol dire che non ci sia.Le vicende dei molto monumenti distrutti poi sarebbero molto rivelatrici, dalla chiusura dei navigli agli sventramenti in nome del progresso (nella città del futurismo) ai bombardamenti della RAF (che avevano come obiettivo dichiarato la distruzione totale di Milano, l'unica città italiana "onorata" dei bombardamenti a tappeto riservati alle città tedesche che avevano come punto di riferimento per lo sgancio delle bombe il duomo e il centro storico).Detto questo a onor del vero e senza alcun intento polemico verso Roma (i city vs city li lascerei ai bambini o agli ultrà), un grosso incoraggiamento a tutti quei cittadini romani che si sbattono per migliorare la loro città in cui vengo spesso e che spero di trovare sempre più accogliente.

Marco ha detto...

De gustibus... e non si discutono ma dire che è asettica e senza storia è nel primo caso molto soggettivo e nel secondo ridicolmente falso e richiama un luogo comune che piace molto ai romani. Senza entrare nel merito delle vicende di una delle città, e spesso la città, più influente della storia d'Italia (ma non solo) dalla tarda antichità a oggi (ma anche prima con S.Ambrogio o fatti come l'editto di Milano del 313), se la storia non la conosci tu non vuol dire che non ci sia.Le vicende dei molto monumenti distrutti poi sarebbero molto rivelatrici, dalla chiusura dei navigli agli sventramenti in nome del progresso (nella città del futurismo) ai bombardamenti della RAF (che avevano come obiettivo dichiarato la distruzione totale di Milano, l'unica città italiana "onorata" dei bombardamenti a tappeto riservati alle città tedesche che avevano come punto di riferimento per lo sgancio delle bombe il duomo e il centro storico).Detto questo a onor del vero e senza alcun intento polemico verso Roma (i city vs city li lascerei ai bambini o agli ultrà), un grosso incoraggiamento a tutti quei cittadini romani che si sbattono per migliorare la loro città in cui vengo spesso e che spero di trovare sempre più accogliente.

Anonimo ha detto...

@Anonimo 9:59 PM
Davvero vi chiamano "comunistelli"? Pensa che a Roma chi rispetta la legge invece viene chiamato "fascistello", tutto il mondo è paese.

Anonimo ha detto...

in realtà le linee metro di milano, attualmente con la "lilla" sono 4. e come vetture sono più carine quelle di roma. certo le linee metro di milano sono meglio costruite, ma i disagi ci sono anche lì. a roma basterebbe qualche ritocchino per ogni stazione e non avrebbe niente da invidiare. in qualsiasi metro di milano il telefono prende, forse per far incrementare ancor di più la sociopatia dei milanesi; ho notato che a roma nella linea a prende nella b no. strano.
per il resto, io sono una barese che è andata a vivere a milano ed è scappata dopo 5 mesi, e torna sempre a caricare le pile a roma, strano ma vero.
roma non ha proprio niente da invidiare, ci sono solo delle cose da sistemare.
per esempio gli abbonamenti atm esistono? sono tessere come quelli dell'atac di milano?
e quel quartiere con i grattacieli a porta garibaldi è una delle zone più brutte e pericolose di sempre. tra l'altro costruzioni non ancora finite, trans ovunque, e un antico quartiere con le case a ringhiera tipico di milano raso al suolo.
aprite gli occhi. non è tutto oro quel che luccica.
non per la solita questione nord sud, ma roma è roma e non si discute. milano non arriva neanche lontanamente alla gente, al clima e alla bellezza storica e non e alle tradizioni di roma.

Anonimo ha detto...

Atac di Milano? Sociopatia (che tra l'altro manco sai cosa vuol dire, tu intendevi asocialità)perchè uno parla al telefono? Non ti sembra un controsenso che degli asociali parlino al telefono? Il fatto che i palazzi li debbano costruire e non li portino le cicogne già fatti e finiti è un difetto enorme, segno di indiscusso degrado. Antico quariere fuori dalla cerchia dei bastioni (che non sai cos'è ovviamente) certo come no?.E mi fermo qui.Ti farebbe bene uscire dal tuo triste mondo di ignoranza e stereotipi rassicuranti. Bari? ...vabbè...ma non è che il tuo problema con Milano è solo che lì le cozze non se le fila nessuno?

Anonimo ha detto...

X l'anonima barese:
le linee attive al momento sono 4, la 5a è già da tempo in costruzione ma mi pare siano già meglio delle 2 linee di roma che tra l'altro non coprono un cavolo. Se non vogliamo fermarci sempre a roma milano vedi anche Torino e piangi!
Il telefonino ed internet prendono in metro? Ma va?? come tutte le città europee!! meno male che roma è l'unica città al mondo che non lo fa! Tsk! poveri tedeschi, inglesi,francesi,svedesi,ungheresi...........
Torni a roma a caricare le pile? parli come se nessuno avesse mai visto roma! E' una bolgia di macchine traffico e caos! Vuoi ricaricarti le pile? Prova a farti un giretto li ad agosto e vedrai come ti diverti!
se esistono abbonamenti atm? Ma stai scherzando, vero? Ma ci sei stata a milano o fai solo finta??
Porta garibaldi pericolosa? Trans ovunque? Te lo ripeto nuovamente: sei mai stata a milano?
Per finire non è una lotta tra roma e milano. milano è solo la città di paragone in italia più vicina ala realtà romana. se vuoi davvero capire quanto faccia pena roma vediti un pò torino, verona, bolzano, brescia etc etc.
ti prego stai a roma o a bari che è meglio!

Anonimo ha detto...

per i due anonimi che hanno commentato il barese: siete voi che rendete roma un posto peggiore, vi lamentate ma non fate un cazzo di niente per cambiare.
non avete mai messo il naso fuori dal vostro quartierino, che ne sapete di milano?
ma per piacere...zitti.
le cozze, bolzano, ma che state a di'?

Anonimo ha detto...

me ne resto a roma o a bari che sono sicuramente meglio di milano tranquilli :) e mi mangio pure le cozze alla faccia vostra ahah

Anonimo ha detto...

Ecco brava stai lì e ingozzati di cozze!

Anonimo ha detto...

SCRIVO MAIUSCOLO PERCHE' E' UN URLO DI RABBIA!
MILANO è BELLA? NO
MILANO ERA BELLA? SI, ERA STUPENDA!!!
COSA E' CAMBIATO? COSA C'è DI PEGGIO RISPETTO A PRIMA? L'ARCHITETTURA E I PAESAGGI? NON PENSO, ma certamente non è il motivo principale del mio disgusto. Sono un milanese quasi DOC, posso vantare un ramo della famiglia totalmente milanese da generazioni.
Qui a Milano son nato, Milano la vivo, a Milano lavoro e da Milano vorrei scappare.
Ora più che mai un cantiere aperto, opere infrastrutturali in corso ovunque che certamente non saranno MAI ultimate in concomitanza con l' EXPO 2015, spese FOLLI che pesano tantissimo sul bilancio nonostante i fondi dalla UE.
Dall'ascesa di Pisapia a sindaco, Milano ha conosciuto il periodo peggiore della storia.
Zingari mendicanti ad ogni semaforo della circonvallazione, bande organizzate che si ammazzano nei disco-pub latini, efferati stupri al Parco Lambro, Colonne di San Lorenzo assediate da
scalmanati in festa, arrampicati sui monumenti a fumar cilum, senza alcun ritegno bevevano e lasciavano romper per terra bottiglie di ogni genere di liquore. ORA, IMMAGINATE PER UN SECONDO LA SCENA... Per chi non lo sapesse, le colonne di San Lorenzo sono in pieno centro, meta di turisti, con una bellissima piazza circondata da graziosi locali notturni. La famosa notte dell'incoronazione del nuovo Sindaco, IMMAGINATE questa piazza gremita, pullulante di anime che aggrappate alle statue, dondolavano a ritmo si musica tribale a mo' di scimmie. Sotto i piedi solo i cocci delle bottiglie portate da casa, a volte potevi inciampare in qualcuno mezzo morto, annegato nel proprio vomito. TUTTO QUESTO SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI! ma quella sera, come ormai accade spesso anche ora, gli unici spettatori a questo scempio erano gli imprenditori dei locali adiacenti che assistevano impotenti, perché non c'era nessuno. Ne vigili ne polizia ne carabinieri NESSUNO.
SAPETE QUAL'è IL PROBLEMA? Non tanto la baldoria.
E' che ad oggi gli unici penalizzati da tutto ciò sono stati gli stessi imprenditori dei locali notturni che assistevano attoniti alla mattanza, nulla centravano e nulla potevano fare.
LE COSE ORA A MILANO STANNO COSI'.
Chiusure anticipate dei locali.
Grazie a tal D'Alfonso la musica nei locali si dove spegnere a mezzanotte.
I locali devono chiudere alle 2.00, le 3.00 nel weekend.
I mezzi funzionano parzialmente nella fascia notturna fino alle 2.00.
I vigili, tempestano di multe per sosta vietata ma ti lasciano andare in giro ubriaco perché di notte, anziché rendersi socialmente utili e fare test all'etilometro, non fanno un emerito *****, quindi ogni domenica mattina, dopo la saturday night fever, si contano i mazzi di fiori ai pali. (segue)

Anonimo ha detto...

(Seguente)
Dopo le 21.30, al calar della notte le prostitute iniziano spettacoli di lap dance al semaforo. I trans di via Melchiorre Gioia, viale Zara, Viale Abruzzi, via Leoncavallo danno il via allo show con spettacoli di spogliarelli, esibizioni di nudo in pubblico, per la strada... (spero che il sindaco non l'abbia scambiata per street art). Ci sono anche gli appartamenti non stanno solo in strada, in questo caso funziona così: ci sono dei tizi che continuano a girare intorno al palazzo a piedi, magari con un cane o con una bici, in modo da confondersi alla gente comune, la ragazza dà l'appuntamento al telefono ma non dice subito la via esatta, ti fa arrivare nelle vicinanze, così i magnaccia fuori avranno il tempo di controllare il movimento e capire se si tratta di polizia o di un cliente vero. Prediligono appartamenti al pian terreno per 3 motivi: l'affitto più economico, miglior controllo della ragazza e della zona, maggior possibilità di fuga.
Cambiamo capitolo: I neri sputapalline, spacciatori tipicamente Senegalesi o della Costa d'Avorio che tengono la droga in bocca per inghiottirla qualora si avverta aria di sbirro, tipica caratteristica è che i senegalesi portano legato al braccio un oggetto della loro cultura religiosa, pregano con questo accessorio di cui non ricordo esattamente il nome (tipo ghinghiri) anche loro spuntano fuori non appena arriva il buio, se ne intravedono gli occhi bianchi se li si cerca tra la folla in Corso Como, tra le auto in sosta in viale Monza o sui ponti dei Navigli, in alto, da dove monìtorano la situazione. Ci sono anche i pusher di Via Padova, quelli sono invece sempre operativi, anche di giorno. Ricevono a casa o nei bar delle vicinanze, un revolver tra le mutande e la cinta, qualche panetta nascosta in una casa affittata da qualche prestanome, e ogni giorno i biricchini fanno un bel pò di soldini.
Rozzano, Quarto Oggiaro, Comasina, Bruzzano, Baggio, Paderno Dugnano, Novate Milanese...TERRA BRUCIATA DIMENTICATA DA DIO. Queste zone sono contese da famiglie calabresi pluripremiate al merito di massimi esponenti dell'ndrangheta.
Come dimenticati dal Cielo sono i palazzi occupati dai barboni, gli accampamenti in Rubattino di rumeni che a 17 anni si infilano negli appartamenti e a volte ci scappa il morto, insomma si potrebbe andar avanti giorni.
IL PROBLEMA è CHE A MILANO C'è UN CASINO GENERALE. PER RIPORTARE ALL'ORDINE SI SONO ADOTTATE MISURE RESTRITTIVE VOLTE ALLA PENALIZZAZIONE DI POVERI IMPRENDITORI E OPERAI.
IL COMMERCIO NE RISENTE LA GENTE S'INCAZZA.
CAMMINARE PER MILANO è SEMPRE PIù TRISTE.
mi firmo Manu. e basta.

Anonimo ha detto...

A Manu allora vieni a RRoma che te faccio piagne!

Anonimo ha detto...

Ma...ho visto con google street view tutti questi postacci e...ac averceli a Roma!!!

non contesto la criminalità che a Milano forse è peggio di Roma ma la semplice civiltà e cura del bene pubblico!

ma vuoi mettere Rozzano con La Magliana, L'EUR, Corviale,
Trullo, Tor Bella Monaca etc???

Ma ce sei mai stato a Roma??

Anonimo ha detto...

Senza offese per nessuno. Premessa: Se nel 2013 a roma i giovani si esprimono ancora in romano o romanesco che dir si voglia, è di default che la città sarà lo specchio dei suoi cittadini. Sappiamo benissimo (per chi ha studiato) che rivendicare le proprie radici in una nazione che ha sparso sangue per unirsi è deleterio. Lo sono da esempio tutte le nazioni in via di sviluppo dove guarda caso si utilizzano i dialetti. se dall'emilia romagna in su (escludendo gli anziani per ovvi motivi culturali) ci si esprime in italiano e guarda caso le cose vanno meglio che al centro sud forse c'è del vero in questa premessa. Detto questo Milano è una città che rispecchia i suoi cittadini e Roma idem. E' un vero peccato ma se si va sul sito istituzionale dell'unione europea e si leggono i commenti dei politici europei sull'italia viene solo da vergognarsi di appartenere a certe regioni. Poi se ci metti che nello stesso sito la quasi totalità dei cittadini dell'u.e. vorrebbe che solo il nord italia entrasse a tutti gli effetti nell'unione (con tanto di spiegazione)un pensiero lo farei, soprattutto perchè i politici italiani nonostante queste affermazioni così pesanti non hanno difeso il centro sud, anzi...... basta andare sul sito! p.s. per quell'89% dei giovani del centro sud che non sanno l'inglese, che lo imparino (il sito è in inglese), almeno si metto alla pari con il 94% dei giovani settentrionali che lo sannno e magari prendono spunto dal 62% dei giovani settentrionali che conoscono una seconda lingua olre all'inglese. a buon intenditore

Anonimo ha detto...

Io sono meta' olandese (da parte di madre) e meta' italiano (da parte di padre). Ho vissuto in entrambi i Paesi ma dal 2007 abito a Monaco di Baviera (Germania). Lavoro come ingegnere informatico, e la societa' per la quale lavoro, visto che parlo anche italiano, mi ha chiesto se volevo accettare un progetto di un paio di mesi a Milano. Con una certa riluttanza alla fine ho accettato. Prima credevo che le citta' piu' brutte del mondo fossero York (nello Yorkshire, nord Inghilterra) e Sassari (in Sardegna). Sono gia due settimane che abito a Milano e posso dire che questa e' per me la citta' piu' brutta del mondo. Se si escludono la piazza del duomo, la via Monte Napoleone con tutti i suoi bei negozietti, il resto della citta' e' come un inferno soffocante che mi fa star male solo a vederla. Poco verde, un senso di vecchio ed ammuffitto, palazzi tutti attaccati, brutti e mal curati, senza un minimo d'arte e di buon gusto. I trasporti pubblici sono orribili e la maleducazione degli automobilisti non ha paragoni in altre parti del mondo. Ancora mi chiedo come mai certi milanesi si credono di essere i migliori in Italia, quando io li vedo come persone del terzo mondo, dove citta' del Messico in confronto e' mille volte meglio.

Anonimo ha detto...

Scusate, nel mio commento precedente per errore ho scritto York invece di Bradford.

Anonimo ha detto...

Per Anonimo olandese

Non penso che ci si riferisse alla ''bellezza'' della città intesa come monumenti etc su cui Roma rimane ineguagliabile (sfido chiunque a dire il contrario). Ma dal punto di vista dell'arredo urbano e della vivibilità. Certo venendo da Monaco di baviera e dall'Olanda, tutta l'Italia sembra un immenso immondezzaio! Ma mi pare pure npò loggico, no?

Tutte le (grandi) città italiane fanno schifo. Quello che stiamo contestando è che non è possibile per la Capitale di uno stato trovarsi ridotta molto molto peggio di quella ''brutta'' di Milano (che poi tanto brutta non è!).

Ciro Marco Gragniello ha detto...

Non c'e' nemmeno da fare un paragone. Roma puo' paragonarsi eventualmente con Parigi. Ma resta sempre Roma la citta' piu' bella del mondo.
Non risponde al vero che a Roma rubano di piu', dato che secondo i sondaggi Milano e' piu' violenta.
Non c'e' nemmeno da far paragoni. Non si puo' proprio ...

Anonimo ha detto...

A prescindere dalla bellezza storico-artistica di Roma da non poterla paragonare a nessun'altra città del mondo, io che sono di Milano posso solo dire che invece dal punto di vista urbanistico Milano è superiore, in quanto a Roma più della metà dei palazzi sono pieni di graffiti o da ristrutturare. E' molto sporca. Mai vista così tanta gente che getta per terra di tutto e i bidoni/cestini (quei pochi) completamente vuoti. Per non parlare dei mezzi pubblici. La città è lo specchio dei suoi abitanti. I monumenti e i palazzi storici stanno andando verso questa direzione. fate qualcosa!!!

Mazzini ha detto...

milano: desolata e desolante.

cemento e catrame. palazzi ammassati. nessuno spazio vitale.

milano: la città dei soli. A milano sei solo, ma in un modo particolare. Sei cirocondato da una fiumana di gente che ti ignora. La peggiore delle solitudini.

vivere a milano è come vivere in una distopia.

milano: la peggiore città d'Italia.

Bat21 ha detto...

" milano: desolata e desolante.

cemento e catrame. palazzi ammassati. nessuno spazio vitale. "
....

Cosa è la descrizione di uno dei tanti quartieroni di Roma costruiti dagli anni '50 in poi (non importa se popolari pensate a collina fleming)?

" milano: la città dei soli. A milano sei solo, ma in un modo particolare. Sei cirocondato da una fiumana di gente che ti ignora. La peggiore delle solitudini. "
....
Roma invece è la città delle sòle...A Roma sei circondato da una fiumana di gente che cerca di sopraffarti, chi ti blocca la macchina, chi cerca il tuo portafoglio nella metro, chi ti vuole dipingere la casa con qualche adorabile scarabbocchio con nomi simpatici come Geco, Bosi. Almeno meglio una fiumana di gente che ti ignora ma che non vuole metterti i piedi in testa!
Non riesco però a rovesciare la tua esposizione dicendo che Roma sia la peggiore di Italia dato che tutte le grandi città a sud del confine laziale sono peggio (con l'eccezione di Salerno)...



Anonimo ha detto...

Non sono mai stato tenero nei confronti Roma per quello che vedo succedere tutti i giorni davanti ai miei occhi, ma non mi citate Milano per favore. E' una città finita, poco più d'una provincia dove ormai non c'è più niente, e la periferia è qualcosa di abominevole, altro che quella romana! Io la conosco piuttosto bene, e dico che preferirei vivere a Detroit invece che a Milano!

Bat21 ha detto...

Oddio io abito a Sesto San Giovanni che è una specie di "periferia" (anche se formalmente comune a parte). Non è cosi' abominevole...ammetto però di non conoscere altre aree periferiche di Milano.

Anonimo ha detto...

Ricorderò sempre le mie traversate della periferia milanese con quello schifo di tram 24 per accompagnare la mia ragazza alla sede di Beni Culturali a Via Noto (te pensa...bel posto per chi vuole studiare Arte), profondo sud milanese. O quando ho avuto la ventura di vedere Baggio e Quarto Oggiaro, due dei posti più schifosi sulla faccia della terra, tristi, tetri e pericolosi come manco le banlieues parigine. E vogliamo parlare delle magnifiche sere milanesi nei giorni feriali , soprattutto quelle autunnali e invernali, dove non c'è un cane in giro a pagarlo oro, o meglio, qualcuno c'è: extracomunitari sbronzi e spacciatori? Oppure la bellissima (si fa per dire)zona della stazione, che di notte in confronto Termini è l'Eden? Fate tutti i paragoni che volete, ma per favore, Milano no, non parlatene neppure. E se vi pare pulita, fatevi un giro non dico in periferia, ma ai Navigli, e poi ne riparliamo...

Bat21 ha detto...

Questo è il solito approccio ideologico filo romano che hanno molti abitanti dell'urbe. Lo stesso che pochi giorni fa ha fatto dire a dei miei amici romani che è normale trovare maiali che grufolano nella monnezza in perifieria.
Per la pulizia ti smentisco in toto e subito: sono andato a trovare i miei a Roma tra il 2 e il 5 Gennaio casa vicino Viale delle Fornaci (quasi centro) vie SOMMERSE dalla monnezza.
E' arrivato un operatore AMA il 3 che per qualche misterioso motivo non ha pulito bene e tutte le vie sono rimaste un orrendo immondezzaio fino alla mia partenza. Gli zingari poi per fare monnezza mining (mortacci loro) hanno rotto tutti i sistemi di aprtura a pedale dei secchioni quindi per buttare la monnezza toccava pure avvicinarsi di più e aprire quegli immondi secchi con le mani. Tutto questo all'ombra del cupolone. Sono tornato il 5 sera a Sesto, tutto pulitissimo come al solito e la monnezza raccolta a livello condominiale era raccolta in modo consueto a bordo strada pronta per la raccolta del lunedì mattina (che ricordo essere il 6, giusto per smentire le osservazioni che mi avevano fatto i miei amici sul fatto che è normale che Roma diventi un immondezzaio nei festivi). Togliamo le lenti deformanti della romanità....

Anonimo ha detto...

Bat21, guarda, a me non puoi proprio accusare d'avere "le lenti deformate della romanità" perché non sono nemmeno romano. Sono cresciuto tra Marche e Liguria e sono andato a vivere a Roma 11 anni fa, quando avevo 18 anni, e lì sono rimasto. Come ho detto nel primo post, non sono certo tenero nei confronti di Roma, anzi, oggi come oggi la trovo una città con più difetti che pregi, se si fa eccezione per la sua inesauribile bellezza. Tanto meno mi potresti accusare di odio per il Nord, dal momento che la mia famiglia è d'origine emiliana, sono nato a Nord, e adoro città come Torino, Trieste, Venezia e Vicenza, e molte città lombarde, tra cui le splendide Bergamo e Brescia. A parte che trovo il confronto Milano-Roma assolutamente inutile, dal momento che Milano è una città relativamente piccola, mentre Roma ha un'estensione enorme (più di quella parigina), ed essendo la capitale, ospita ogni giorno almeno 2 milioni di persone tra pendolari, turisti, fuori-sede e clandestini. Detto questo, io sono assolutamente convinto che i Romani siano i primi responsabili del decadimento della loro città. Ma se mi venite a prendere Milano come esempio di virtuosismo, postando una manciata di foto di zone tirate a lucido per l'Expo, allora vi dico NO, qua non ci sto. Io ho visto bene cos'è Milano, la sua mentalità ristretta, provinciale, i suoi vialoni vuoti di sera con tossici e barboni girovaganti, quei localetti del cazzo da quattro soldi che costano un'ira di Dio, le sue periferie orride, e la sua sporcizia che forse non è ai livelli di Roma, ma certo le guarda da molto vicino, quel clima schifoso che d'estate tramuta la città in una pozzanghera piena di zanzare (aveva ragione Massimo Fini...l'unica "grande" città al mondo che non ha un fiume, ma solo dei canali di scolo), e un inquinamento che Napoli e Roma insieme le fanno un baffo. Poi io faccio frequenti viaggi a Berlino a botte di due mesi, e so bene cosa significa "ecosostenibilità" e piste ciclabili diffuse e estese. Milano non ha nulla di tutto ciò. Non so di dove sei tu Bat21, se sei milanese, mi dispiace usare questa durezza nei confronti della tua città, che ha pure dei bei posti, ma davvero non posso tollerare che venga messa come esempio d'ordine, rispetto e pulizia, perché davvero queste sono cose da mentalità "europea", mentalità che Milano semplicemente non ha.

Anonimo ha detto...

Milan l'è semper Milan.
Il grande Lucio Dalla descrisse Milano in una sua celebre canzone (Milano) in modo sublime.
My love Milan!

Francesco ha detto...

@ 2.16 pm : sì...l'importante è esserne convinti...

Anonimo ha detto...

Mi volete spiegare xkè i grandi della musica italiana e mondiale scelgono come location per i loro concerti Milano e non Roma? Io dico solo che Roma è la città più bella al mondo per opere d'arte e la gente è simpatica,il resto è da sesto mondo.

Francesco ha detto...

@ Anonimo 2.05 pm: pure Milano è una città del sesto mondo come una qualunque città italiana, non temere ;). Hai sentito dello scandalo di Santa Giulia? http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/2010/07/21/359426-nessuna_bonifica.shtml

Robe che manco a Napoli...

Anonimo ha detto...

La classifica degli ospedali: i top al Nord. In Toscana cure migliori. Napoli maglia neraC'È L'ECCELLENZA che resiste, nonostante tutto. Il San Raffaele di Milano, afflitto da scandali e debiti, è ancora il miglior ospedale italiano per qualità delle cure. Seicentocinquanta chilometri più a Sud, al Federico II di Napoli, quest'estate per mandare in ferie il personale hanno chiuso i reparti di oculistica e chirurgia plastica.

Da allora non hanno mai riaperto. L'eccellenza che fu. Nell'Italia delle mille sanità, tra strutture affidabili e buchi neri, dove le risorse sono al lumicino, gli sprechi diffusi e i malati troppo spesso seguiti male, Lombardia, Toscana, Veneto, Emilia e Piemonte riescono ad assicurare un'assistenza adeguata, seppur tra alti e bassi. E poi ci sono la Calabria, la Sicilia, il Lazio, il Molise, la Campania dove la situazione è al di sotto del livello accettabile. Soprattutto in Campania, dove in alcuni ospedali i dati sulla mortalità dei pazienti sono allarmanti. Come al Federico II di Napoli, appunto.

Agenas, l'agenzia nazionale per i servizi sanitari delle Regioni, ha pubblicato la ricerca sugli "esiti" dell'attività sanitaria del 2012, basata sulle schede di dimissione. I 1440 ospedali pubblici e convenzionati italiani sono stati classificati in base a una quarantina di indicatori, dalla mortalità per infarto, a quella per gli interventi cardiochirurgici o per l'ictus, dal tasso di cesarei a quello delle operazioni di colecisti in laparoscopia. In pratica, è una radiografia della qualità delle cure. L'agenzia ha preso in considerazione, per tutti gli indicatori, come sono andate le strutture delle Regioni italiane, cioè quali sono state nella media, oppure sopra o sotto. Risulta che la migliore, per qualità sanitaria, è la Toscana.

Scegliendone i 15 più significativi, si ricava invece per ciascuno la classifica delle 20 strutture con i dati migliori e peggiori. E così vengono fuori gli ospedali più efficienti e quelli più problematici. Tra i primi, 6 su 10 sono lombardi. Gli scandali non hanno ridotto la capacità assistenziale del San Raffaele di Milano, che resta la realtà con i numeri più lusinghieri. È tra le prime in Italia per gli interventi sull'aneurisma dell'aorta, ha il tasso di mortalità dopo operazioni cardiochirurgiche tra i più bassi d'Italia, ma anche per tumori allo stomaco e al polmone. Su 5 dei 15 indicatori prescelti rientra nelle prime venti posizioni.

Lo seguono, poco distante, gli Spedali Civili di Brescia, quelli della discussa cura stamina, ma soprattutto dell'eccellenza in oncologia e in cardiochirurgia. Poi c'è l'azienda ospedaliera di Alessandria. Il Piemonte finisce così sul podio, anche se la sua sanità oggi è considerata in difficoltà (e infatti alcuni ospedali si trovano nelle classifiche negative). I dati Agenas sono del 2012, dunque, frutto delle politiche e della programmazione degli anni precedenti.

Dall'alto al basso, si arriva in Campania. "Il Federico II pochi anni fa era il fiore all'occhiello della città, ora è ai minimi termini - sintetizza Luigi Mastantuono, segretario Cisl del policlinico - ci sono 2500 dipendenti tra personale medico e altro, di cui 140 precari con 14-15 anni di precariato, siamo sotto organico di 800 unità. Eppure sono stati nominati da poco sei capi dipartimento. Siamo ultimi nelle classifiche degli esiti? Non mi stupisce. Ci sono medici e personale che chiedono di andare in altri ospedali. La colpa non è del direttore generale, che si sta impegnando molto, ma dell'università, che non ci tutela come dovrebbe"..... ma se lo dice te ke....;)

Anonimo ha detto...

Ecco i primi dieci migliori ospedali italiani secondo l’Agenas:
1. San Raffaele, Milano
2. Spedali Civili, Brescia
3. Santi Antonio e Biagio, Alessandria
4. Ospedale A. Manzoni, Lecco
5. Azienda ospedaliera di Perugia
6. Poliambulanza, Brescia
7. Fornaroli, Magenta
8. Niguarda, Milano
9. Alto Chiascio, Gubbio
10. Santa Maria del Carmine, Rovereto

I PEGGIORI. Ovviamente, sempre sulla base dei risultati raccolti dall’agenzia, si ottiene anche la classifica delle strutture peggiori. E se il peggiore è il Federico II – constatano amaramente Bocci e Tonacci – gli altri ospedali della sua regione non se la passano tanto meglio: «Sono 5 le strutture campane tra le peggiori 10 d’Italia», si legge su Repubblica.

La classifica Agenas degli ospedali peggiori, in effetti, è questa:
1. Federico II, Napoli
2. Azienda ospedaliera G. Martino, Messina
3. Azienda ospedaliera dei Colli P. Monaldi, Napoli
4. San Filippo Neri, Roma
5. Azienda universitaria policlinico, Napoli
6. Stabilimento ospedaliero di Venere, Bari
7. Presidio ospedaliero San Rocco, Caserta
8. Sant’Anna, Pomezia
9. Ospedale della Val di Chiana
10. Sant’Anna e Sebastiano, Caserta


Leggi di Più: Sanità, la classifica degli ospedali migliori d'Italia | Tempi.it
Follow us: @Tempi_it on Twitter | tempi.it on Facebook

Francesco ha detto...

Amico delle 6:55 e delle 7:38, lo so che il Sud è un disastro, chi ha mai detto il contrario? Io sto facendo un discorso puramente culturale, di senso civico e di mentalità. A me Milano non sembra punto una grande città, né tanto meno una grande città "europea". Se credi che lo dica perché sono napoletano ti sbagli di grosso, perché, pur vivendo a Roma, sono del centro Italia, e d'una regione virtuosa in quanto a servizi. E' che sinceramente mi fa un po' sorridere il tentativo di alcuni milanesi di far passare Milano per il top italiano, quando i brogli, i magna-magna e i disservizi sono gli stessi di altre parti d'Italia. Poi per carità, Milano sarà sicuramente molto più efficiente di Napoli e di Roma, ma definirla "città europea" è veramente ridicolo, quando essa non è più nemmeno la "capitale morale" d'Italia ormai da molto tempo.

Luca ha detto...

Noto con sconforto, ma senza troppa sorpresa, che la discussione si è subito ridotta a una ennesima versione, civile ma pur sempre stucchevole e in buona parte prevedibile, delle solite dispute campanilistiche. Questo provincialismo è, credo, una ragione non secondaria del declino non di Milano o di Roma, ma dell'Italia intera.

Qualche breve considerazione in ordine sparso:

1) sarebbe il caso di fare confronti, se proprio è necessario farli, in base a parametri il più oggettivi possibili. Le opinioni prive di riscontro oggettivo (Milano europea o no, Roma simpatica Milano asettica, Roma sporca Milano pulita) lasciano il tempo che trovano.

2) a proposito di riscontri oggettivi, sarebbe interessante verificare di quante risorse pro-capite abbiano disposto le amministrazioni delle due città negli ultimi anni e come le abbiano spese. la mia impressione è che sia una corsa al peggio, anche se il decreto "salva roma", contestuale allo scandalo dell'atac (per me ciclopico, non capisco come non sia diventato un caso nazionale) forse mette roma in pole position in questa triste classifica.

3) ridicolo ogni tentativo di incolpare pisapia di un presunto "degrado" (parolina magica, buona ormai per ogni stagione) di milano. a pisapia si può al limite dare la colpa di non aver dato la svolta che ci si aspettava (più verde, meno traffico, più vivibilità ecc.), null'altro. anzi sul tema della pianificazione urbana c'è stato un salto di qualità notevole rispetto a prima, quando il piano regolatore era di fatto condizionato dagli interessi degli immobiliaristi privati.

3) ancora più ridicolo dipingere milano in balia degli immigrati. senza entrare nel merito, noto solo la forma mentis di chi disprezza lo spacciatore senegalese ma non il compratore milanese. mezza città, dall'agente di borsa al giornalista, dall'avvocato al ragazzino si fa di coca, ma il problema è come al solito l'immigrato che gliela fornisce... e vabbè...

4) molto bella la zona ex-varesine/porta nuova, meglio un'area vivibile che un buco che divide in due la città. però: di verde ce n'è pochissimo; è un'operazione per ricchi, i costi al metro quadro sono impressionanti; le cubature e la densità urbanistica è eccessiva, molte vecchie case non vedono più la luce.

5) l'area attorno al grattacielo unicredit è molto frequentata: la cosa (in sé positiva) è la prova che a milano mancano spazi pubblici di aggregazione spontanea: in sostanza, mancano le piazze. io sono favorevole ai grattacieli ma per ciascuno di essi si dovrebbe liberare dello spazio al suolo, non densificare all'infinito la città.

6) l'area in questione non l'ha edificata la mafia, ovvio. ma ad essere maliziosi ricorderei che hines italia è controllata dalla famiglia catella, immobiliaristi siciliani come i caltagirone o i ligresti... :-)

fabrizio rossi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
fabrizio rossi ha detto...

Roma avrà tutti i difetti che avete detto, ma non può essere Milano la città che può vantarsi di esserle superiore, troppo più piccola, troppo diversa.
Roma è rimasta come "fu" niente è stato fatto se non per peggiorare, ma resta comunque bellissima come una donna di livello superiore quando non è truccata...
Milano: cosa vuoi truccare? nasce piccola, la vogliono ingrandire con gli anabolizzanti ma non ha l'identità della grande capitale.
Roma ha enormi problemi proprio perchè è nata 3000 anni fa, ma i suoi spazi aperti, le sue piazze, le sue fontane, la sua storia la rende unica ed impareggiabile come città storica dove vince a mani basse con chiuque, mentre Milano che si vanta di essere moderna, come città moderna sarà la 20° al mondo escludendo le metropoli asiatiche, altrimenti va sotto di altre 20-30 posizioni...L'Italia sta inguaiata, ve lo dice un pilota di lungo raggio

bat21 ha detto...

Non è vero. Roma ha enormi problemi perchè vi risiedono schiere di persone senza nessun senso civico che hanno plasmato la città ad un inferno da quarto mondo.
Sono Romano e risiedo a Sesto san Giovanni posso assicurare che sebbene non siamo in Nord europa, Roma fa molto più schifo! Milano (come qualunque città del nord) è molto meglio.

Alberto Grandi ha detto...

Roma è bella ma troppo affondata nella storia. Milano non è bella, la cosa positiva però è che è piccola, la puoi girare e "usare", qui a differenza che nel resto dell'italia le cose possono ancora accadere, ti senti meno seduto, meno vittima delle circostanze - crisi eccetera. Perché più vado avanti, più mi dico che ok, potrai anche mangiare, potrai anche esser circondato dalla natura, ma se nella vita più che mangiare e guardarti intorno non combini un cazzo la cosa diventa un po' frustrante. Detto questo i love roma and milano

framem ha detto...

Roma la storia piu' importante del mondo e la gente piu' bella che esista. E' stupenda!
Milano cos'e'? Una schifezza di citta' con della gente di cacca, barbari! Ma di cosa stiamo parlando??? Chi ha visto Milano e Roma non scrive nemmeno su questo blog! Milano???? Ma che schifo e'?????

Anonimo ha detto...

Ne ho letti di luoghi comuni e di bassezze nella mia vita, ma leggere che Milano non ha storia puo' partirilo solo la mente d una persona in malafede o totalmente ignorante in materia di Storia.
Ma poi, milano apparyiene alle macchine e scusatemi, io ho vissuto a Roma...roma no?? io direi che e' anche peggio se parliamo di traffico e di maleducazione.
Il fatto Milano che sia brutta, solito luogo comune Italiano, il rancore verso di lei e gli insulti gratuiti fanno parte di questo paese, questo e' il ringraziamento verso la citta' che piu' di tutti ha accolto e assistito e la cosa piu' triste e' che sono propio quelli che ne hanno usufruito a parlarne male, ovviamente mostrando il petto e orgogliosamente mostrandosi "non milanesi" e fieri di non esserlo.
Be che dire, Milano non e' solo bella e gli stranieri lo hanno capito visto che e' tra le prime cinque visitate in italia da sempre, ma visto che la mettiamo sulla goliardia e' anche quella che ospita la chiesa piu' grande d'italia e anche quella in stile gotico piu' bella del mondo , adesso vi lascio ai luoghi comuni e agli insulti, noi guardiamo oltre, ci godiamo brera e corso garibaldi, ci godiamo le colonne di san lorenzo e l'arco della pace, ma in silenzio e senza rinfacciarli a chi non puo'.

Anonimo ha detto...

Io sono di Milano e dico che Milano fa schifo. A Roma probabilmente vi rotolate nella m... Vuoi vedere la civiltà? Vai a Zurigo

Anonimo ha detto...

Sembra un pollaio dove tutti i galli si becado. Meglio Roma, meglio Milano.....
Sono di Milano, premetto.
Credo che Roma sia la città più bella del mondo, è única e inarrivabile. Un grande paesone, più che una città.
Milano invece è una città bellísima e affascinante, da scoprire. Chi non la gira....non può caPIRLA. E' internazionale e aperta. E' una città vera, europea.
In entrambe le città c'è degrado. Colpa selle amministrazioni locali.
Milano sta migliorando molto, vedremo dopo la pagliacciata-Expo cosa succede.
Non si può parangonare la meraviglia millenaria con il fascino di una città vincente di natura, che da e ha dato da mangiare a tanti.
Perchè vincente ? Moda design e 10 coppe Campioni.
Roma è solo meravigliosa.
Saluti

Robert ha detto...

Avete rotto i coglioni con questa Storia. Io da Roma (purtroppo) mi sono trasferito da 3 anni a Varese e conosco a menadito Milano perché ci ho lavorato quasi per due anni. Sapete qual è l'unica cosa bella che c'è a Milano? Il treno per tornare a Roma li mortacci vostra! Non avete un cazzo qui dovete vergognarvi fate schifo. Milano è una città piccolissima (una scatoletta), Roma copre una superficie di 1300 km quadrati contro i soli 144 km di milano... Dico ma sarà normale che una città cosi grande abbia qualche problema logistico? Sapete solo giudicare come i mongoloidi. Fate come le volpi siccome non raggiungete l'uva allora dite che è acerba giusto? Una città come Roma voi ve la sognate! Siete dei porci vestiti da persone. Dite Roma ladrona quando poi nemmeno sapete che più del 70% dei parlamentari sono vostri concittadini. Ma andate a cagare per cortesia! Milano è sporca tanto quanto lo è Roma anzi in proporzione per essere cosi piccola lo è anche di più. Di verde ce ne sta pochissimo. Di arte ce ne sta poca, cosa avete a Milano? Un cazzo ragazzi vi dovete rassegnare! Di uomini poi Milano ne è davvero a corto. 9 donne su 10 con cui mi sono trovato a parlare diceva espressamente di preferire 1000 volte di più un Romano come partner di un milanese perché secondo loro non siete uomini. Addirittura qualcuna preferiva i siciliani e i napoletani, questo dice già tutto. Cosa cazzo volete da Roma? E' grazie a Roma se siete cosi "civilizzati" sennò stavate ancora girando con le lance e gli scudi. Roma è civiltà, Roma è cultura, Roma è la città più bella del mondo e non solo io lo dico... lo dicono le classifiche straniere da tutto il mondo. Milioni di stranieri ogni giorno vengono a Roma per visitarla a milano chi cazzo ci viene? Qualcuno che vuole fare il modello? o vuole studiare arte contemporanea? Ma fatemi il piacere. Il vostro stesso Armani ha detto che Roma è la città più bella del mondo e questo detto da lui che è un professionista VERO (non come voi che parlate alla cazzo) è un tutto dire. La verità vi fa male ragazzi. Come disse un certo Marchese del Grillo: "me dispiace ma noi siamo noi... e voi non siete un cazzo"

Anonimo ha detto...

Per Robert: ma perchè non te ne ritorni a RRRRioma?? se ti piace tanto quella latrina di città? Manco a Zurigo c'è un cavolo di niente eppure è la prima città (AL MONDO) per qualità della vita. E' difficile paragonare rrrrioma per storia ad altre città ma i monumenti non ti danno una sanità giusta, strade pulite, i monumenti non pagano l'asilo ai tuoi figlli. e svegliati! roma è una città di m€rd@ e i romani sono dei coglioni insopportabili sempre pronti a difenderla (come napoli con i napoletani).
ma stacchiamoci una buona volta. il nord da una parte e il sud (compresa toscana e marche) da una parte. vi tenete i vostri monumenti che crollano, il vostro magna magna e ci lasciate con i nostri soldini e tutti campano felici e contenti!

Anonimo ha detto...

"La grande Roma" secondo voi da chi è finanziata? Chi la sta donando milioni e milioni di euro per tenerla su? ( che tra l'altro non riuscite neanche a fare quello.
Intanto Milano è la più grande aerea metropolitana d'Italia e tra le prime dieci d'Europa.
Io farei una cosa, dividiamo l'Italia in due come a capo da una parte Milano e dall'altra Roma poi vediamo come andrà a finire...
P.s MAZZINI aveva ragione... "l'Italia non potrà mai essere unita a causa delle innumerevoli differenze culturali"

Anonimo ha detto...

Sono milanese orgoglioso d'esserlo:
la rabbia, l'invidia, l'infinita tristezza dei romani che vivono in una città da schifo,piena di preti, suore, cardinali col gonnellone,
rovine decadenti e immondizia ovunque
è patetica se non degna della psichiatria....
Milano è una città, bellissima, straordinaria, vitale, piena di musei
e gallerie d'arte, parchi, piste ciclabili, grattacieli e skyline in continuo rinnovamento e... mi fermo qui perché l'elenco è infinito.
. Non è vero che è piccola visto che col suo hinterland, esteso da Novara a Bergamo,
raggiunge i 4 milioni di abitanti.
Abbiamo raggiunto il traguardo dei 100 chilometri di metropolitana che con le linee suburbane sotterranee
collega quasi ogni angolo della città. L'efficienza del trasporto
pubblico milanese ve la sognerete
sempre. Come vi sognate il Quadrilatero della Moda come pure
due squadre gloriose di calcio che, pur in disgrazia oggi, hanno più coppe e scudetti di quelli che totalizzerete voi in 4mila anni di storia.L'Opera di Roma la conoscono
(forse) a Civitavecchia, la Scala di Milano fa il tutto esaurito quando va A Tokyo o Dubai.... Fra Vincenzo
Monti e Pagano ville nobili del '700
e dell'800 con i loro giardini regalano passeggiate paradisiache...

Alla barese che è scappata
da Milano: hai fatto benissimo, poveraccia: Milano non è una citta per perdenti
ed espelle dal proprio corpo le tossine malate come qualsiasi sistema
immunitario.
Andate a fare compagnia a quell'altra
città d'invidiosi che è Torino: assieme diventerete una bidonville
da terzo mondo che in realtà già siete!
MILANO CAPITALE ROMA PROVINCIA DEI POVERI!

Anonimo ha detto...

Caro milanese che mi precede, sarà forse la tua d'invidia che definisce la storia del mondo con "Rovine decadenti" Roma è stata la prima Repubblica, sul diritto Romano si fondano i principi della democrazia, non mi sembra esista un diritto milanese...
Milano Non è piccola perche annovera Novara (che nemmeno è in Lombardia ma in Piemonte) e Bergamo, quanti comuni compongono questa tua Milano, 30/40 ?
Roma è un'unico comune che gestisce una superficie pari a 20 Milano, con 3 milioni di residnti, che negli orari d'ufficio salgono a 4,5 milioni. I trasporti a Roma, sono caotici perche concentrati in superficie, il sottosuolo non è sfruttabile in quanto la stratificazione storica non lo consente...
L'efficienza del trasporto milanese è tutta da dimostrare, sopratutto per il trasporto di superficie... Milano ha il quadrilatore della moda, Roma ha Via Condotti, Piazza di Spagna, Via del Corso.
L'Opera sarà anche a Milano, ma il Teatro è a Roma, il cinema è a Roma, la letteratura è a Roma,. Roma non avrà il quadrilatero della moda, ma ha il colosseo, i fori, fontana di trevi, il Pantheon, il palatino, oltre che ad un numero di musei di gran lunga superiore sia per qualità (delle opere esposte) che per quantità. Roma vince anche per il verde pubblico. Va inoltre ricordato che a Milano di Milanesi doc (quelli che hanno reso famosa ed importante Milano), ce ne sono ben pochi, anzi pochissimi, i Milanesi contemporanei, sono figli degli immigrati del dopo guerra, calabresi e pugliesi in primis, a differenza di Roma che può contare su una percentuale ben più alta di romani doc, che affondano nei secoli le loro origini... Quindi per favore prima di scrivere cazzate conta almeno fino a 3, poi respire ed inizia a battere sui tasti...

Francesco De tommaso ha detto...

Hai visto le foto? Vedi nebbia? 99% di voi dice cosi e non c è mai stato..
Io sono stato a roma settimana scorsa.. C' avete solo le buche.. Sembrava il terzo mondo italiano.. Poi x carità monumenti e storia bellissima.. Ma solo rovine c' avete

Francesco De tommaso ha detto...

Adesso fanno la 5 metro

Francesco De tommaso ha detto...

Bravo cazzo!! Poi senza storia è un parolone.. Nominiamo napoleone?

Francesco De tommaso ha detto...

Poi voi siete li per caso.. Se i romani di una volta fossero come voi adesso a quest' ora non sareste nemmeno un paesino sperduto in mezzo alla merda di vacca

Anonimo ha detto...

Io lavoro in porta nuova...

Esci dalla metro e non è previsto un degno passaggio pedonale, gente che fa slalom tra i taxi (due sensi di marcia!)

Il simposio di ubriaconi (italiani) che marciscono sui gradini, sotto il sole.

I gruppi di danza di ragazzini (sudamericani) che provano i passi di fronte alle vetrine invendute, nel sottopasso

Il chiosco orrendo coi biliardini nel mezzo del cuore finanziario italiano, sottolineo chiosco temporaneo da anni, come tutto in Italia


Porta Nuova è mettersi il deodorante senza lavarsi le ascelle.

Purtroppo noi Italiani ultimamente sappiamo arrivare solo a 30..

Anonimo ha detto...

Indipendenza! Sti romani mafiosi capitale del cazzo hanno rotto!!

Che merda di città che merda di persone!

roma culo del mondo!

Anonimo ha detto...

A Milano si blatera di riaprire i navigli per tornare città d'acqua, il che è ancora più strampalato della Roma imperiale di Mussolini.

Anonimo ha detto...

Roma, Milano, Firenze... tutte fogne sono, chi più chi meno!
Adesso me ne torno nel meleto che devo controllare le piante!

Anonimo ha detto...

Purtroppo di Roma è rimasta solo la Storia. Oggi la città soffoca sempre più tra scartoffie, mafia, degrado e abusivismo. Trasporti pubblici, non ne parliamo. Attrattiva imprenditoriale, meglio stendere un velo pietoso. Una città che si è addormentata su se stessa da troppi anni, beneficiando in maniera parassitaria di quanto gli antichi romani le hanno lasciato in eredità, e non c’è quindi da stupirsi se la tanto bistrattata Milano ( che in quanto a bellezza pura non può certo competere con Roma ) oggi superi la Capitale per distacco, in termini di attrattiva, vitalità, organizzazione, trasporti, efficienza. Attualmente Roma in confronto alla sua storica rivale Milano è una città da periferia colombiana.
E prima che qualcuno si arrabbi, sono calabrese e tutt’altro che leghista, ma ho vissuto in entrambe le città.

Anonimo ha detto...

Ragazzi faccio il pendolare da circa 3 anni fra RM e MI con regolarità... Io e mia moglie abbiamo casa in entrambe le citta e posso testimoniare che Roma è paragonabile ad una bellissima ed attempata signora che è caduta in disgrazia da tempo... Milano é una citta che vuole far parte dell' Europa e si impegna con tutte le contraddizioni del caso... Ho preso recentmente la Metro A a Roma dal salotto buono di Pza di Spagna e mi sono vergognato per lo stato in cui verte ... cartelli in inglese per gli stranieri neanche l ombra ... è diventato 'periferico'... a Milano manca il verde (salvo isolate eccezioni) e forse ANCHE per questo ha un clima di merda totale.
MI è sensibilmente piu cara di RM e le persone sono fumine... sanno tutti scenziati attenti però al happy hour ... trovo molto piu chiacchere e distintivo a MI ... a RM hanno il culo pieno di piombo ... si trascinano per fare le cose (salvo eccezzioni)... a RM nel settore privato i lavoratori si fanno un kulo che farebbe impallidire qualunque lavoratore di MI ... provare per credere ... Le persone sono esasperate in entrambe le citta ... Roma un termitaio di gente... Milano sommersa da auto e puzzei variegate nonostante che qui puliscono le strade ...
Sono di origine siciliana e ho vissuto a Londra a Copenhagen per anni .... Ma perchè mi devo vergognare di essere Italiano ? Il nostro è il paese più bello che ho visto/vissuto ...
Sará colpa anche nostra che non avendo uno spiccato senso civico ce ne fottiamo appena abbiamo soddisfatto il nostri piccoli ed egocentrici bisogni individuali ?

Anonimo ha detto...

La sempre troppo bistrattata Milano ( che in quanto a bellezza pura non può certo competere con città come Firenze o Roma ) si conferma come sempre la vera guida economica italiana. Inizialmente durante gli anni dello sviluppo industriale, poi con il commercio, in tempi recenti con attività tecnologicamente avanzate, Milano è sempre il cuore pulsante dell'Italia. Città all'avanguardia come numero di brevetti, prima ( e non solo entro i confini nazionali) per la raccolta differenziata, enorme e sempre costante sviluppo dei trasporti pubblici, ora anche ringiovanita nell'immagine grazie alla riqualificazione di intere zone abbandonate, dando così un grande impulso al settore edilizio, Milano è il vero centro nevralgico del Bel Paese, che dopo gli anni bui di Tangentopoli ha saputo, come al solito, rimboccarsi le maniche e tornare ad essere la locomotiva di questo Paese.

Anonimo ha detto...

Domani a Milano apre un'altra fermata della Metro 5. Voi romani come siete messi come metropolitane? Ahahahaa!

Anonimo ha detto...

A roma le metropolitane cadono a pezzi, oggi è crollato un pezzo di soffitto

Ekphrasys ha detto...

Vorrei ricordarti che quando Milano nel 1300/1600 era già una capitale europea, con palazzi meravigliosi in marmo, ricchezza e carrozze ovunque (e questo lo testimoniano i più grandi cronisti stranieri del tempo), Roma era un paesino di 30.000 abitanti, dove il verde, la gramigna avevano conquistato i monumenti e le piazze tanto e a ragione decantate. Roma e stata ricostruita negli ultimi 150 anni dai Savoia prima e da Mussolini dopo. Ma quell'aria di provincialità, quell'aria "popolare" non l ha mai persa. Ci sono angoli a Milano che nessuno conosce tranne i veri milanesi che trasuda o di storia e sono di un eleganza e bellezza.impaeeggiabili. Proprio una.volta una signora napoletana che genica spesso a Milano per lavoro (era un'imprenditrice) mi disse che piazza "Giulio Cesare" era la piazza più bella che avesse mai visto... Oggi grazie a "city life" lo è ancora di più... E proprio come le grandi capitali del mondo Milano oggi può cantate tre "centri", tre poli.. A Milano non c'è verde? E quell'immenso polmone verde che parte da piazzale lotto, supera lo stadio mezza e finisce con "parco di Trenno"/boscoincitta/ parco delle cave cos'è? A a nord parco nord il più grande parco cittadino europeo... E a sud il parco agricolo sud Ticino che arriva fino a Pavia se non oltre.. Poi Milano piccola? Milano e piccola per.scrlte politiche che hanno fatto sì che tutta la.cerchia dell'hinterland sia.costituita da "comuni" autonomi qua do tutti sappiamo benissimo che sono quartieri di Milano... Da sesto san Giovanni ad Arese, da pero a Bresso, da Paderno Dugnano a Corsico... E al che Milano diventa due volte più grande di Roma.. O Londra o quello che vuoi.. Perché se a Torino vai a rivoli sei a rivoli, se a Milano vai ad abbiategrasso sei... A Milano..Milano, la grande Milano conta quasi 4 milioni di abitanti.. E conta oggi.cosi come 500 anni fa forse i palazzi "civili", e cioè privati più belli d'Europa... Sono talmente te tante le vele case a Milano, pure.con le.devastaziini della guerra che contare e difficile.. Perché Milano non è solo piazza duomo / montenapoleone eh? Saluti

Anonimo ha detto...

Ma Verona (per quanto bella) è un buco del culo rispetto a Roma che è appena paragonabile a Milano (territorio sette volte più grande). Brescia? Ma di che cazzo parli. È come paragonare Siena a New York. Si vede che non siete consapevoli...detto questo Roma è meno curata di Milano, piena di provinciali (fra i dirigenti) e ancora piu piena di mafia di milano (non che milano non lo sia mi pare). Ma si sa...il nord è sempre stato piu curato ed evoluto (soprattutyo economicamente il che non è poco) del centrosud. Anche se Roma e dintorni in quanto capitale e città piu importante d'Italia costituisce un capitolo a parte. Rispondo due anni dopo leggendo per caso

Anonimo ha detto...

Attene al Gemelli poi mi fai sapere se non c'è sanità. E al top italiano ed io che di ospedali ho girato tutta italia te lo posso dire...frandi citta grandi bacini di utenza grande esperienza....vivete le cose e parlate

Anonimo ha detto...

Leggo tanti commenti con parti di verità ma tutti poi cagano di fuori ( milanesi e romani). Roma ha un territorio 7 volte milano ed il doppio degli abitanti questo signifuca chiaramente che Milano è molto più urbana e metropolitana di Roma (infatti è una citta molto piu verticale con palazzi piu alti e questa cosa mi piace, sarò anormale). A Milano ci sono la stragrande maggioranza delle sedi delle grandi aziende private sia nazionali che internazionali, questo porta lavoro e ricchezza (scusate se è poco) e benessere anche medio (e riscusate se è poco) e anche internazionalita perchè la vera internazionalita passa soprattutto da li oggi. Roma imperiale era roma imperiale che ancora tutti oggi ammirano perchè era potente sotto tutti i punti di vista, soprattutto quello economico). "L'indotto" di Milano è Bergamo, Monza, Brescia etc. quello di Roma per di piu paesotti e paesini provincialissimi e rurali con piccole imprese. Le sedi delle aziende tecnologiche che rappresentano il progresso oggi (google, apple microsoft, ibm, siemens etc. etc.) sono tutte a Milano e dintorni....non per caso. Detto questo sono di vicino Roma e sono stato molte volte a Milano, mi attira anche l'Africa che forse è un continente stupendo come tanti altri e tutto il mondo quindi si Roma è steaordinaria e bellissima dallo stadio Olimpico all'Eur ma oggi non ha niente a che vedere con Milano. A Roma si salva la sanità per il grande bacino di utenza e la struttura universitaria(forse al top italiano nel complesso) per il resto solo storia e ci si crogiola nella bellezza con una marea di coglioni che la amministrano. La lombardia fa 10.000.000 di abitanti il Lazio 5.000.000. Solo se Roma si ammodernera ( firse sta iniziando a farlo) potrà essere paragonata un giorno a Milano e superarla anche, altrimenti Milano sarà sempre un passo avanti (magari fra cento anni no)

Anonimo ha detto...

Hai letto le statistiche di topolini..85% non sa l'inglese ahah

Anonimo ha detto...

L'llanda che? A raga ma che dite adesso dovbiamo pure sottometterci all'olanda...basta con sto nord e sud, è in linea generale vero ma non è "piatta" la cosa...al nord ci sono paesi migliori e peggiori. In olanda andateci a vivere voi

Anonimo ha detto...

La cosa che mi piace molto di Milano da non milanese è la sua capacità di evolversi e rinnovarsi. Ultimamente ha cambiato volto, e altri grandi progetti sono in corso d'opera o da compiersi nei prossimi anni (ex scali ferroviari, City Life, Portello, Ripamonti). Eccellente, davvero.

Anonimo ha detto...

Milano è una città moderna, industriale (il che non è un male non si vive di sola agricoltura e servizi) è per quello che si rinnova. Roma vive di storia e amminstrazioni statali (e qualche multinazionale) e pensa che quello basti per essere una capitale.

Le consolari fanno pena (vedi Via Salaria o Via Nomentana senzamettercene altre, piene di buche erbacce senza cura pare di entrare non si sa dove), le infrastrutture intorno sono state alcune migliorate ma altre rimangono da cittadina di provincia, sicuramente sta cambiando qualcosa anche Roma lo vedo personalmente ma è sempre 10 volte più lenta di Milano ed il divario si accumula sempre più. La mentalità Milanese, sebbene sarà ben lontana dalla perfezione (anzi secondo me spesso troppo deviata su trendy) è di un altro livello, molto più seri

Poi bisogna vedere come si costruisce, ad es. il parco delle Sabine fa cagare ci sono passato poco tempo fa...casoni distanziati di centinaia di metri e basta...che schifezza.

Anonimo ha detto...

Scusate ma mai lette tante sciocchezze in un blog, in genere non mi metto a commentare in queste discussioni da bar, ma oggi farò un'eccezione. Innanzitutto cosa significa dire che milano sia più grande di roma o viceversa?! Stando ai dati (che però bisogna saper leggere!) Roma è decisamente più grande di Milano come estensione territoriale nei limiti comunali, ma quanto a popolazione Milano è molto più "grande" di Roma. Non ha senso infatti fare riferimento ai limiti geografici di una città perchè Roma comprende ampie zone inabitate, con densità abitative più comuni a paesi che ad una città; a Milano invece bisogna percorrere anche 50 km dai confini cittadini per uscire da zone con densità di popolazione cittadine. Quando si giudica la grandezza in termini di popolazione ci si riferisce agli agglomerati urbani e Milano è indubbiamente più grande di Roma, la sua area metropolitana è terza in europa dopo Londra e Parigi. L'area metropolitana di Milano è più popolata di quella di Roma, ma è più condensata e più facile da gestire; il grande problema di Roma in termini demografici è la sproporzione tra territorio cittadino e popolazione che realmente lo abita, la densità di Roma è bassissima rispetto a quella di Milano e delle altre metropoli europee (il che rende molto più difficile gestire tutte le zone). In poche parole Roma ha un'estensione molto più grande rispetto a quella che sarebbe la vera "città" e nei confini rientrano zone deserte. Roma avrebbe bisogno di un grande piano urbanistico escludendo alcune zone (come si è già fatto con Fiumicino) e ricucendo alcune zone della città, ora isolate (problema che Milano ha iniziato a risolvere nell'ultimo decennio). Già qualche piano è stato fatto, ma non è abbastanza. Onestamente ora come ora trovo Milano più vivibile, ma penso che Roma possa colmare il gap, a patto che si riorganizzi la città (trasporti in primis). Penso che sia Roma che Milano siano due città che non hanno nulla da invidiare a tante loro sorelle europee. Poi, anche se non sono uno storico d'arte, scusate ma trovo che siano entrambe due splendide città, trovo tanto stupido quanto falso dire che Milano è brutta o senza storia (nel 2013 è stata la città più visitata d'Italia per numero di turisti), inviterei a visitarla per scoprirla, siccome anche io un tempo avevo questo pregiudizio. Ci tengo anche a dire che Roma non è una città di incivili, ho molti colleghi romani che sono decisamente più ordinati di tanti colleghi milanesi. La fortuna di Milano è di aver avuto una classe dirigente capace, che ha investito nella qualità di vita e nell'ordine pubblico. Spero davvero che anche Roma, dopo la serie di scandali che l'ha colpita, abbia la stessa fortuna e possa rialzarsi. Roma, Milano, Napoli e Torino dovrebbero diventare le città più efficienti d'italia, perchè in quanto metropoli sono il nostro biglietto da visita in europa e nel mondo.

Anonimo ha detto...

Quindi i romani a livello di storia non possono rinfacciarti niente. Non scadere nel ridicolo. Milano a me piace

Anonimo ha detto...

Mentre da voi discutete nei salotti televisivi con Mara Venier, a Milano si lavora. Dopo non lamentatevi se noi siamo avanti come trasporti, innovazione, efficienza e sanità

Anonimo ha detto...

Odio questo blog perché oramai ha assunto come unico scopo l'offesa e l'istigazione all'odio contro i cittadini romani, che sono ottima gente e ben poco colpevoli della situazione di degrado della loro città, mal amministrata da decenni.
Riguardo al confronto con Milano, non possiamo negare che Milano sia più ordinata, efficiente (soprattutto nei trasporti) e meglio amministrata della nostra amata capitale.
Va detto che è una città più piccola, più ricca e dal territorio molto più regolare, e questo favorisce non poco i trasporti.
Tuttavia, paragonare Milano a Berlino (o Londra, Parigi) come secondo alcuni avrebbe fatto Verdone, è una vera follia.
Se lo dite, non siete mai stati a Milano.

Anonimo ha detto...

Berlino, Londra e Parigi sono vere capitali amministrative e quindi beneficiano di adeguati trattamenti economici che Milano non ha, purtroppo

francesco ha detto...

ancora con questo confronto tra roma e milano? è ovvio che chi è nato a milano la difende, ma cosa cavolo viene a fare qui non si sa...il complesso con i romani lo hanno sempre avuto, non sono certo i romani che scrivono canzoni come "vi odio a voi romani" "milano e vincenzo" o il libro di quella ritardata "milano è meglio di roma" o "mia bela madonina" dove ad un certo punto si nomina roma...i romani non li cagano proprio a quanto pare, ma loro insistono, come c'è un episodio di degrado subito si catapultano a criticare.
confrontatevi con bologna, torino, napoli, genova, città alla vostra portata.
troppo facile fare i fighi con soli 180kmq (praticamente centocelle e tuscolano) ed inserire altre province per apparire più grandi...per 4 grattacieli che hanno tirato su si comparano a città moderne che vi polverizzano, milano tolte quelle 4 vie della moda è solo rinomata per la sua bruttezza, clima di caxxa, inquinata per la cappa che produce la pianura padana, fredda e umida d'inverno, invivibile di estate, un centro storico ridicolo pieno di scatole di cemento, verde neanche a parlarne, senza laghi, senza mare, senza fiumi, tutta piatta, l'apoteosi dell'orrore italiano...per forza che vi rode il sedere e sperate in una roma sempre peggio.
scusate, ma siete voi che volete farvi dire le cose.

Anonimo ha detto...

E infatti pure io mi stavo chiedendo perché i milanesi stanno qua nel blog.

Riccardo Luraschi ha detto...

francesco, non c'è bisogno di sperare in una roma sempre peggio. È una realtà, non una speranza

Anonimo ha detto...

A proposito, romanari, tra pochi anni a Milano avremo 5 metropolitane con 130 km di linee, e voi come siete messi?

Anonimo ha detto...

Rispetto alla grandezza, basta guardare una foto satellitare notturna dell'Italia, con le luci di tutte le città, e vedere subito che Milano è la città più grande del Paese. Da Milano a Monza non c'è quasi differenza, e potrebbe essere tutta Milano. La grandezza di Roma è soltanto amministrativa, gonfiata solo per darle i numeri di una capitale, e comprende tante aree disabitate. Roma ha più monumenti storici ma è una città che vive di rendita totalmente del suo passato, mentre Milano sa essere importante anche nel presente, e dovreste ringraziarla solo per il fatto che ha dato lavoro a tutto il Paese. Non sarà a livello di Berlino ma è pur sempre la città più avanzata d'Italia, un crogiolo architettonico di antico e di moderno molto stimolante. E di antico ne ha a bizzeffe, nonostante la retorica contraria. Milano è piena di traffico? Che cazzate, ha un'area pedonale che va dal parco Sempione a S.Babila, una delle più lunghe d'Europa, e l'area C ha ridotto di molto il traffico in centro. Non è neanche vero che i dintorni sono brutti, visto che si trova a 50 km dalle Alpi e dai grandi laghi, che sono tra i luoghi più belli del mondo, e i pacchetti di viaggio di tutto il mondo organizzano giri specifici a "Milano e i laghi", un legame tra città e natura la cui storia ha dato un senso a tutto il romanticismo letterario e musicale italiano. Arte, commercio, finanza, moda, paesaggi e natura fanno di Milano una delle città più visitate d'Italia. Chi critica e offende è solo pieno di retorica oppure un ignorante.

bat21 ha detto...

Quoto marzo 06, 2016 6:48 PM parlerei essenzialmente di ignoranza

Anonimo ha detto...

la grandezza di roma è solo amministrativa??? le aree disabitate sono verde, sono parchi archeologici, argomenti a voi ignoti, visto che vivete nella puzza del cemento ...ahahaha ...roma sono 3 millenni che è una metropoli, e tu come altri rosicate da quando siete costretti a studiarla sempre se aveste superato almeno le elementari!!! ti atteggi di 5 linee di metro ma non sai che le vere metropoli hanno 10-15-20 linee di metro e non hai ancora capito che se a milano scavi, trovi i cocci de tu nonno polentone, mentre a roma trovi case di epoca augustea e devi bloccare i lavori per sempre...ignorante che non sei altro... quell'altro analfabeta che parla di foto dal satellite non considera che le stesse inglobano tutte le province che avete attaccate a 2 km perchè come consistenza comunale non avete nulla.
nelle foto ci sono como, lecco, pavia, monza, varese e tutti i comuni limitrofi ...poi vorrei proprio vedere quanti di voi vivono a milano città...neanche un aeroporto internazionale è riuscito ad entrare nella vs provincia, visto che quell'orrore di malpensa (una cattedrale nel deserto con tre soli terminal) si trova in provincia di varese...poi a roma i quartieri sono delle vere città da sempre, a milano sono vie.
dai rosiconi, ditene un'altra, fatece ride.

Anonimo ha detto...

10-15-20 linee di metro! Guarda anche la popolazione, pistola!

Riccardo Luraschi ha detto...

Ahahaa! Forti i romanari quando alzano la cresta

giuliano ha detto...

mah...cmq finchè si critica costruttivamente tutto è accettabile,
ma arrivare a scrivere cose inesatte tipo "il comune di Roma è stato gonfiato per darle i numeri di una capitale" significa che si entra in questo blog solo in mala fede, in quanto
il comune è sempre stato quello da tre millenni, che roma avesse 1 milione e mezzo di abitanti già ai tempi di cesare quando nelle grandi metropoli europee di oggi c'erano solo zone di pascolo, non è opinione,è storia; gente che non sa che solo le mura aureliane racchiudono il centro storico più grande del mondo.
forse sarebbe opportuno informarsi che proprio milano nei primi 900 era di soli 6kmq, e che ha avuto diverse espansioni comunali fino ad arrivare ai 180kmq di oggi.
questo è un blog autocritico, ben vengano i suggerimenti, ma arrivare qui per scrivere falsità non porta nulla.

Anonimo ha detto...

Ad ogni modo, tutta quell'estensione crea solo problemi

Gianfry ha detto...

Ma Roma mica deve ergersi a città moderna, non ne ha proprio la conformazione urbanistica, neanche con la bacchetta magica puoi cambiare totalmente le cose...con questo non voglio mica dire che i trasporti non si possono migliorare, ma la difficile realizzazione di linee metro mica è una scusante ma una realtà...però poi in quanto a città storica il suo dovere lo fa: è la terza città più visitata d'europa dopo Londra e Parigi: l'indotto del turismo e del terziario porta flussi di denaro fresco che con tutto il nero che produce, non è errato pensare che la ricchezza sommersa è allucinante e resta fuori dalle documentazioni ufficiali.
Questo ovviamente lo sa solo chi non si affida ai luoghi comuni, ma chi c'è dentro lo sa... Roma è la città italiana che produce il pil più alto ed in percentuale è la città italiana che paga più tasse (dovrebbe pagarne di più perchè l'evasione fiscale è a livelli assurdi).
Il comune, se facesse tutto a regola d'arte, a cominciare dal censimento e dalla regolarizzazione dei contratti di affitto, alla valorizzazione delle opere come fanno all'estero, potrebbe essere il più ricco del mondo.
Se questi numeri potessero essere documentati non scomparirebbe mica solo Milano, che paradossalmente, in quanto a città moderna, il suo dovere non lo fa invece: è ultima come capitalizzazione di borsa, è moderna solo per lo standard italico ma fa ridere i polli rispetto a città non-capitali alla sua portata e simili per dimensione tipo Francoforte, Barcellona, Monaco, Rotterdam in quanto a servizi, trasporti ed educazione civica (è peggio di Roma in quanto a cafoni provinciali arricchiti)...e di nero ne ha molto, molto meno.
Io conosco molti milanesi con senso critico verso Milano, gente che ovviamente gira l'Europa e non è provinciale come quelli che scrivono qui che gli è bastato vedere tirar su 2 grattacieli per atteggiarsi a newyorkesi.
Almeno a Roma si creano blog tipo questo, voi un giretto autocritico in Europa a 9,99 euro quando ve lo fate senza paraocchi?

Riccardo Luraschi ha detto...

Ahahaa! Gianfry! Ti è andata male al gay-pride e sei un po' nervosetta?

Gianfry ha detto...

bell'intervento da ritardato Riccardo Luraschi,
guarda che te stai a confonde con quel trans de tu padre ...

Riccardo Luraschi ha detto...

L'hai preso, Gianfry?

Anonimo ha detto...

Non dite cazzate quale ospedalr di gubbio il migliore ahah. Dati statistici presi male. Posso capire il San Raffaele ma mi vai a paragonare un ospedale di brescia a roma me fate ride proprio. Vi prendete per il culo da soli provincialoidi deficenti

Anonimo ha detto...

Ma te sei hn romani frustrato che sputa nel piatto dove è nato?

Anonimo ha detto...

Io abito a 30km da Roma. Non ho mai vissuto a 30km da Milano ma ho girato l'hinterland e Milano piu volte e l'ho sempre trovata una città affascinante. Bella direi e soprattutto perche è una città industriale viva operosa che sembra non si fermi mai e forse non lo fa. Roma è in alcuni tratti stupenda inutile dirlo non tanto in Piazza Navona ma proprio girandola anche in strade "normali", ha lo stampo della grande capitale (che è) turisti ovunque .
Ma a 30km sei nella provincialita piu totale, abbandonato, solo. Le strade fuori dal raccordo piene di buche come fosse una capitale un pò Africana. Che non è per ovvi motivi perchè in alcune zone la ricchezza quasi disgusta. Ma è troppo egocentrica e Milano troppo frocia ultimamente più che mai.
Milano è la citta piu grande d'italia perchè ha creato un indotto da 6-7mln di persone attorno a se che Roma non ha creato e semplicemente perchè non ha creato abbastanza lavoro. Ferma sullo stato e su poco altro (poco per modo di dire produce il secondo pil d'italia).
Roma è una grande città basta farsi hn giro sul raccordo e lo si capisce in un attimo (invece di parlare prendete jna cazzo di macchina e fatelo), Mikano ti fa sentire al centro del mondo,moderna è vero lo è vica lo è lavorativa lo è. Che altro deve essere una città oggi? La vita è datta di quello non di passeggiate e basta e musei. Cazzo bisogna lavorare vivere produrre creare e Nilano lo fa e se la gode anche.
Roma è statica. Se migliorasse potrebbe diventare una città mostruosa oggi no oggi è molto bella e basta.
(Lasciamo perdere poi le stronzate sui servizi etc. Roma è roma e non Brescia mi fate cagare sotto dal ridere quando dite certe cagate, ignoranti coglioni cosi vi prenderanno sempre per il culo i politicanti. Prendete i dati prendete i fatti e guardate la realtà. Roma e Milano non sono le due città piu inportanti a caso)

Anonimo ha detto...

Perche l'Eur nonti pare una zona dove si può edificare con modernità? Roma deve diventare moderna perche cosi non va bene non si puo campare di solo Colosseo. A Tor di Valle vogliono edificare e forse non glie lo faranno fare...avanti così meglio un campo abbandonato al letame e ai maiali in mezzo alla città! E una cosa ridicola una vergogna. Sveglia!@

Alberto ha detto...

a colui che dice (dice lui) di abitare a 30 km da Roma (e che da come scrive si comprende chiaramente che è un poveraccio mezzo analfabeta che non ha mai aperto un libro di geografia), vorrei informarlo sui dati ufficiali che costituiscono le 2 città metropolitane:

https://it.wikipedia.org/wiki/Citt%C3%A0_metropolitana_di_Roma_Capitale

https://it.wikipedia.org/wiki/Citt%C3%A0_metropolitana_di_Milano

se sai ALMENO leggere, puoi notare le scemenze che hai scritto.

p.s.
ma le teste di capzo di milano tutti qui sono venuti a scrivere???


Alberto ha detto...

sempre al mezzo scemo anonimo che abiterebbe a 30 km da Roma,
lo metto al corrente dei dati ufficiali relativi al pil delle regioni italiane, sfatando il luogo comune che solo la lombardia produce con profitto:

http://scenarieconomici.it/i-dati-pil-2001-2014-tutte-regioni-italiane/

consiglio a tutti i lombardi che vengono a cagare il caxxo qui,
di documentarsi prima di elucubrare cagate.
la vs città fa cagare anche dove dovrebbe essere NOTORIAMENTE forte.
a chiacchiere.

Alberto ha detto...

un altro aiutino al coglionazzo che abita a 30 km da Roma,
Milano, nonostante l'andirivieni di espositori per i preparativi di quel fallimento dell'expo ( i numeri veri sono ancora tenuti volutamente nascosti da Sala per via della campagna elettorale)
HA AVUTO DATI TURISTICI RIDICOLI nel periodo a lei più favorevole, e sta comunque ad anni luce dalla disastrata Roma:

http://blog.euromonitor.com/2015/01/top-100-city-destinations-ranking.html

Anonimo ha detto...

Sticazzi del turismo GENIO del cazzo (se Rona non avesse quello e le istituzioni non sarebbe niente). Hai mai lavorato mentecatto nullafacente? Sicuramente no, siccome io l'ho fatto so come si muove il mondo. Roma città statale e di qualche sede di multinazionali per ovvi motivi ed essendo una capitale dovrebbe "cagare in testa" a tutte le altre città italiane invece sta 8 a livello di servizi trasporti da 2 mondo (non dico terzo perchè non è cosi ma secondo si e lo so perchè li prendo).
A Roma ti viene tristezza poi se vuoi andare a puttane sulla Salaria vacci pure (se quello è il tuo massimo). Vuoi comparare l'agro romano all'hinterland di Milano che io ho piu volte visto? Vuoi paragonare la Pontina alla Como-Milano? Una strada a due corsie piena di bozzi vaffanculo che se non stai attento finisci nei burroni una VERGOGNA e ancora chiacchierate che non avete capito un cazzo. Deficenti ed è questo il problema. E ribadisco abito a 30km da Roma (se vogliamo parlare della Tiburtina, della Salaria che fa altrettanto schifo, della Nomentana una steadina del cazzo dove si formano ingorghi chilometrici perchè è una arteria di provincia in una metropoli). Dateve una svejata e ammettete l'incapacità. L'unica capitale senza un grattacielo e gli unici che li vorrebbero fare vengono ostacolati dai peracottari e mafiosi compresi i 5stelle che voterete cosi vi faranno la piata ciclabile fino a Ostia!! Una priorita per una capitale! Coglioni! svejaaa. E parlate italiano e lo dico da semiromano ripeto. Dateve un tono che avete rotto il cazzo

Anonimo ha detto...

Poi se vogliamo parlare dell'Aurelia(belli i pini ma i dossi spaccagomme e saltamotoribo sono belli? VOI STAE FUORIDI TESTA e nessuno fa niente), della Pisana che ci stanno i divani abbandonati vicino alle case. Giri l'angolo e ti ritrovi in aperta campagna dentro una città, effetto agricolo da paura proprio.
Nessuno dice che Roma è brutta né che non sia una città importante ma ha dei difetti incredibili e vergognosi oggi per essere una capitale. Milano non è certo una città perfetta e non sarà bella come Roma (non è brutta per niente) e mi da fastidio il suo essere "trendy" che la ridicolizza di brutto, ma è molto avanti come città rispetto a Roma e bisognerebbe imparare dal positivo che ha. Finchè fate a lotta come i ragazzini addio.

Anonimo ha detto...

Poi per finire invece di guardare alla città metropolitana guarda un pò più in là, prendi Lombardia e Lazio e poi tira le somme. Certo chi vive dentro il raccordo si accorge poco di quello che sviluppa Roma intorno a se e soprattutto di come lo ha sviluppato. Scrivo male perchè scrivo veloce da un dispositivo mobile ed il t9 a volte mi modifica le parole. Ne so molto piu di te e soprattutto parlo di realtà che vivo ed ho vissuto non prendo due dati da wikipedia.
E non penso alle cazzate varie come fanno altri qui si parla di efficenza, vivibilita, ordine, quattrini per tutti (non ricchezza ma stare bene normalmente), educazione, civiltà. Qui crollano i palazzi sono tre mesi ancora è tutto chiuso sul lungotevere flaminio per levare dur cazzo di cocci e fare una perizia, bruciano le gallerie (giovanni XXIII) e la lasciano cosi dopo 7 mesi di chiusura, sembra una conduttura dell'acqua: sporca spenta entri e non vedi l'ora di uscire. La conosco Roma che dici? E comunque non ho voglia di discutere tanto parlano solo i fatti. La citta in cui si è investito meno negli ultimi dieci anni rispetto alle altre grandi città europee. Poi basta sparare contro la croce rossa..se ne avrebbe ancora. Purtroppo... non che sia contento. Ma fate mea culpa anche voi senza scadere nel ridicolo di tanti che postano qui se gli disegnano il muretto o se uno parcheggia fuori dalle strisce, non è il piu grande dei problemi

Anonimo ha detto...

Poi leggendo i tuoi link, non sai nemmeno cercare dei dati come si deve, posti percentuali dal 2001 al 2014 di variazioni e non si capisce che pil produce il Lazio, anche alcuni paesi dell'Africa hanno avuto un PIL in crescita del 20% in un anno, siginifica che producono ricchezza? Che uno cresca di 20 'punti percentuali non siginifca che è ricco o prima era ricco magari prima era poverissimo ed ora è cresciuto.
Ma per tua fortuna il Lazio produce si il secondo PIL d'Italia e ti posto un link come si deve:

http://www.asr-lombardia.it/ASR/regioni-europee/conti-economici-territoriali/pil-e-valore-aggiunto/tavole/13548/2013/

Poi fatti un'idea delle altre regioni, il Lazio è isolato la Lombardia circondata dalle regioni più produttive italiane e soprattutto Roma è isolata e lo è perchè la maggior parte del PIL del Lazio viene prodotto da Roma stessa ed in base a turismo e servizi molto più che industria etc. che invece distribuisce molto la ricchezza (l'industria) e da lavoro a molte persone inculcando anche la cultura stessa del lavoro che al nord c'è ed a Roma molto molto meno e si vede da anni di storia e risultati (ma queste sono cose che non capirai mai).

Basta ho finito meglio che te stai zitto, ripeto che Roma è Roma lo sanno tutti e io lo so meglio di te che ci vivi dentro (la prossima volta prendi dei link più credibili sennò non si capisce un cazzo)

Ti saluto


Anonimo ha detto...

Intanto in questi primi mesi del 2016 il turismo milanese supera quello di altre città storicamente più rinomate, tra cui proprio.....indovinate quale?

Anonimo ha detto...

Parlare solo di turismo o vari parametri economici non ha senso. Sia perché riassumo realtà varie ed estese in freddi numeri sia perché spesso dipende da come li si legge. Il punto vero è come si percepisce un luogo.
I romani stanno bene a Roma così com'è, è il loro habitat naturale e come chiunque sono attaccati alle loro abitudini, ai loro modi di fare. Milano è diversa ma sono certo che hai milanesi piace, anche se probabilmente, come qui, non a tutti.
Ma chi viene da fuori (non da turista ma per abitarvi in un periodo medio-lungo oppure da pendolare quotidiano) ha uno sguardo diverso, più disincantato.

Roma è una realtà accentratrice, c'è poco da discutere, basta vedere le consolari, le linee metro e quelle dei treni. É più facile andare al centro di Roma che fare ad esempio da Fiumicino a Bracciano ed è questo il grande limite allo sviluppo romano. Roma sta li come un gomitolo male arrotolato con in mezzo un po' di tutto, caoticamente, tipo la palla di spago più grande del mondo di Sam&Max. A parte case e negozi c'è poco nei comuni attorno a Roma che al massimo sbarcano il lunario con i prodotti tipici nelle fiere.
Milano ha distribuito invece molto nell'hinterland, dove ci sono produzioni di varia natura (non prevalentemente alimentare) che esportano anche all'estero. Ed infatti la zona metropolitana è più piccola, perché contiene solo quello che non è stato possibile spostare altrove. É facile vedere anche su Google Maps che per andare da Cinisello Balsamo a Rozzano, pur essendo hai lati opposti di Milano, non è affatto necessario transitarvi.
Il Gra è pensato per i romani ed invece viene intasato dagli spostamenti da e per la provincia, la SP11 no. É solo una diapositiva, per così dire, ma vale anche per molti altri aspetti. Non vuoi fare la/il commessa/o, la/il cameriera/ere, od al massimo la cassiera o il meccanico, devi - ripeto devi - andare a Roma. E parlo di lavori non da settore agroalimentare diretto al dettaglio.

Anonimo ha detto...

al burino analfabeta che abita a 30km da Roma dico solo una cosa:
tu non solo non hai capito una mazza del link di scenarieconomici.it (ma quello perchè sei ritardato, non è questione di aver superato la terza media o meno, poichè sono solo numeri da confrontare) ma non cogli neanche il punto essenziale del concetto di paragone del thread in oggetto.
piccola capra, quello che non hai capito è che l'italia è un paese fallito dal 1992 e per l'appunto la sua capitale, con i suoi 1285kmq di territorio necessiterebbe di almeno 100 miliardi di euro (tutti insieme, non a tranche) per competere a livello di infrastrutture e servizi con altre capitali europee (londra, parigi, berlino e anche madrid).
questo è un blog autocritico e nasce proprio per documentare le inefficienze della capitale che tutti conosciamo, quindi non serve a nulla che il tuo contributo da bifolco ce lo ricordi.
ma il benchmark di roma non può essere milano.
questo perchè oltre ad essere anch'essa una città di un paese comunque fallito, è totalmente diversa nelle dimensioni e nella configurazione urbana perchè si trova geograficamente con molte province virtuose limitrofe, mentre roma, nella sua regione, fa i numeri da sola.
ricordo alla tua mente limitata che roma ha la configurazione urbanistica di una città-stato, nasce così, per quello è isolata; il suo problema è che il suo stato sta raso al suolo.
roma, economicamente parlando, nelle condizioni in cui sta, fa miracoli.
che milano sia più efficiente nei trasporti rispetto a roma è ovvio, ma come ti allontani dalle vie del centro fa comunque cagare rispetto a decine e decine di città europee alla sua portata.
tu che sei un burino certificato, cerca di uscire dal tuo giardinetto di banalità da zoticone, muoviti dal paesino dove vivi ed invece di venire a roma solo per andare a mignotte sulla salaria, vai qualche volta a ciampino, prendi un aereo e prova a visitare a turno le città concorrenti di milano, ovvero francoforte, rotterdam, dusseldorf, barcellona, lione, colonia, monaco e tante altre città europee che non hanno lo stato con il debito pubblico e l'inps a "schema ponzi".
se prenoti in tempo, solo con 9,99 euro potresti accorgerti che anche milano, come infrastrutture e servizi fa ridere i polli.
poi, se proprio vuoi saperlo, io vivo all'estero, idiotone che non sei altro.

Anonimo ha detto...

Mi collego giusto oggi per leggere il tuo messaggio fresco fresco. Vivi all'estero e si vede (a quanto pare Roma la vedi meno di me che ci vado quasi ogni giorno, non sai nemmeno davvero come è ridotta).


Scrivo a chi ha scritto sopra il romano che abita all'estero (perchè a Roma c'è tutto e si sta bene), inutile scrivere con sta gente, li vedi? Chiamano l'hinterland "Burinia" e gli abitanti dell'area metropolitana di Roma burini, mentre i milanesi chiamano l'hinterland Grande Milano (cercando di darsi un tono invece, come sempre fra l'altro), come se la colpa del fatto che intorno a Roma non ci sta quasi niente sia delle provincie ahah (mIlano è fortunata c'ha le provincie virtuose Roma invece è sfigata, tutta questione di sfiga). Non sanno nemmeno come gira il mondo proprio la base. Siete davvero i cittadini più provinciali del mondo ma questo tacitamente lo SANNO TUTTI ormai...gli unici che non ne siete consapevoli siete voi.

Poi basta andare sul personale, questo sopra lo fa dimostrando tutta la sua pochezza e purtroppo mi trascina ma io mi fermo qui.

Ma visto che Roma è una città stato (piena di campagne sia dentro sia fuori il raccordo anulare ma soprattutto dentro) non è che per estero intendi che abiti a Pomezia?

Scrivi pure tanto non rispondo, non scendo nelle tue provocazioni da due euro, ah c'è l'euro lo sapevi? Non vorrei ancora pagassi in sesterzi visto che state tutto il giorno a bearvi di quanto sia bella Roma antica e l'Impero ROmano e così e cosà e blablabla ma bella di che...ma le città oggi sono belle se sono moderne vive efficienti efficaci se producono lavoro e benessere se sono dinamiche veloci ed altamente tecnologiche.

Non rispondo più prenditi pure per il culo da solo se vuoi ed evita di andare troppo sul personale come hai fatto dal primo tuo post dimostrando ripeto che razza di tipo sei (romani questa è la vostra gente)

Ah ho due lauree e ho visitato Londra, Madrid, Barcellona, Parigi (me ne mancano parecchie e ne sono consapevole non sono nato imparato come te). Cagano tutte in testa a Roma anche solo per pulizia ma forse approfondendo noterei che anche la gente è molto più educata.

Tantissimi saluti "cittadino"

Anonimo ha detto...

Un paese fallito che produce ancora l'ottavo PIL mondiale ed a Roma continua a non starci un cazzo. Poi paragona città produttive e va bene, ma allora che confronti volete fare fra ROma e Milano? Milano è un tipo di città che Roma non è...Roma non produce Roma è una capitale amministrativa che produce un PIL da capitale amministrativa e basta...qui si confrontava Roma con Milano e non c'è storia, lo raccontano anche i post di questi due sopra...

Anonimo ha detto...

la "grande milano" è un termine copiato da londra, che ai milanesi fa comodo usare, visto che la loro città è una scorreggia di dimensioni e se non racchiudesse concettualmente anche i comuni che confinano sarebbe nient'altro che una città più brutta di torino, genova, napoli ...
sono provinciali come te che fingi di abitare vicino roma invece sei un polentone, come vedi non bastano 3-4 grattacieli per ergersi a metropolitani.
ti dico solo che qualora ci fosse un blog autocritico su milano, un romano non ci si catapulterebbe mai come fate voi, perchè non vi caga proprio.
i milanesi, da sempre nascono con il complesso di roma capitale, che non ha bisogno di allargarsi per mostrare i muscoli, perchè è metropoli da sempre, con una storia immensa che affascina tutto il mondo culturale da sempre, oggetto eterno di lunghi studi e di sceneggiature di almeno un paio di pellicole cinematografiche USA ogni anno.
loro su questo sbroccano.
l'hinterland di roma è quello che è perchè la città ha le dimensioni per accentrare e non per decentrare, come milano che non ha più spazio per crescere da 40 anni.
tengo solo a precisare che le metropoli che piacciono a te, quelle moderne e tecnologiche, non hanno un clima di merda come milano perchè sono tutte cresciute in prossimità di mari e di grandi fiumi (fonti ossigenanti), dando comunque grande importanza anche ad enormi spazi verdi dentro la città (anche quelle grandi come roma ovvero new york, londra, tokio) mentre milano è uno scempio edilizio, senza polmoni verdi, con un clima osceno in tutte le stagioni.
a milano c'è il peggior clima della pianura padana, quindi, il peggiore d'italia.
per chi conosce il mondo e ha visto qualcosa, è solo un paesone inquinato dalle polvere sottili proprio per posizione geografica.
sarebbe da radere al suolo e da ricostruire in altro luogo.
ottima per lavorare, ideale per morire.
ovviamente chi vive di rendita non ci si trasferirebbe mai e poi mai,
basta vedere come si svuota durante i "ponti"...
roma non si svuota mai.


Anonimo ha detto...

Divertenti i romanari che ancora tentanto disperatamente di parlar bene della propria fogna :-)

Anonimo ha detto...

Sarà...eppure a me ha sempre dato l'idea più di città rispetto a Roma perchè è molto piu metropolitana. Polmoni verdi non ne ha ma ha dei bei giardini-parchi e non piccolissimi. Roma ne ha di più ovvio. Non sono un polentone e non voglio male a Roma e non scriverò più perchè alla fine sti discorsi servono a poco ma da quando ho 18 anni per lavorare sono dovuto salire...sono stato più volte in fiera milano...purtroppo in fiera a roma fanno romics e le fiere dei gatti. Fa quasi ridere sta cosa, se non piangere purtroppo.
Roma somiglia un po a Berlino (che è stata divisa da un muro e umiliata dal regime comunista) ma io avrei preferito fosse piu simile a Londra o Parigi. Polmone economico, magari insieme a Milano ed altri. Invece l'hanno ridotta ad un ammasso di ministeri. Hanno fatto le nuove costruzioni all'eur e dentro hanno infilato il ministero della salute...ma basta. Ma sviluppino l'imprenditoria privata...se sono capaci. La colpa è in primis del governo ed in secundis della posizione geografica meno vicina al resto d'Europa che per i trasporti etc fa molto, soprattutto anni fa (ma anche oggi). Spero solo che Roma possa crescere davvero anche economicamente, anche se in un paese saturo come l'Italia la vedo dura. Finisco solo dicendo che hai detto che chi campa di rendita a Milano non ci andrebbe mai...ma chi campa di rendita? Io no e penso che lavorare dia dignità ad un uomo e di conseguenza al posto in cui vive. Gli USA ci usano come luna park ma poi se ne tornano a casa loro nelle loro straordinarie città (non senza problemi).

Anonimo ha detto...

Anche perche mi sento piu italiano che romano quindi vorrei il bene del nostro territorio in generale e della sua capitale. Ma forse questo non è il blog per me (post questo che ho trovato per caso)

Anonimo ha detto...

Per l'estate 2017 a Porta Nuova ci sarà il nuovo grande parco, diventerà un altro punto di riferimento del rinnovamento milanese, come Piazza Gae Aulenti e tra pochi anni City Life. E nel 2022 finalmente anche la nuova metropolitana.

paolo ha detto...

Altro che diatribe tra città ... L'Italia non cresce più da anni e sarà sempre peggio,
con l'euro ci siamo infilati in un tunnel senza uscita, che può portare solo ad una rivoluzione...
L'unica SOLUZIONE sarebbe uscire,
mandare a cagare i tedeschi in un colpo solo senza indugi
( sono sicuro che gli prenderebbe un colpo)
svalutare la nuova lira, procedere alla stampa forsennata per salvare banche e pensioni, riformare la giustizia e il sistema sanitario (in parte privatizzarlo), confiscare patrimoni alle organizzazioni criminali, riprendersi il territorio meridionale, programmare nuove infrastrutture, investire nell'istruzione e nell'educazione civica, nel turismo, dare spazio ad investimenti stranieri tanto poi le ns aziende se le comprano lo stesso, uniformare gli stipendi dei politici a standard europei, tagliare le pensioni d'oro, eliminare i privilegi di alcune lobby che hanno rotto il capzo ...
Si tratterebbe di soffrire per una decina d'anni, ma almeno riconquistiamo la sovranità.

Chiara ha detto...

Comunque qui ho letto di qualcuno (non ricordo chi) che gradirebbe i grattacieli a Roma...
nooooooo... è l'unica inefficienza che finora ha reso qualcosa di positivo a Roma è non deturparle anche lo skyline!
I grattacieli sono suggestivi quando ce ne sono una marea, come a New York e Hong Kong che hanno il mare che fa da specchio...
Costruire qualche freddo grattacielo che spunta come un fungo in mezzo a palazzine di 3 piani come hanno fatto a Milano è uno scandalo urbano da città sudamericana, un vero obbrobrio.
Poi, in futuro i grattacieli toglieranno la personalità di molte città perchè saranno costruiti ovunque, tutte città-fotocopiate, diventeranno come i tatuaggi ... che ormai fanno figo chi non ce l'ha

Anonimo ha detto...

posizione svantaggiata rispetto al resto d'europa è un'altra cagata pazzesca che non trova supporto di dati, una favola del cazzo, Roma è al centro del mediterraneo, clima quasi da florida, caso mai gli sfigati d'europa sono altri luoghi che hanno un clima di merda, non hanno ne estati, ne primavere ma sono VIVIBILI SOLO perchè hanno UNO STATO EFFICIENTE...ti vorrei vedere quanto vivi bene a londra o a berlino con le inefficienze di roma...
cazzo c'entra la posizione se oggi con 1-2 ore di volo (e pochi euro) in europa vai dappertutto, roma-milano sono 2 ore di treno con la frequenza di una metropolitana.
parli di trasporti, ma i numeri di roma sul trasporto aereo e su rotaia li conosci?
o scrivi per sentito dire?
a roma ci si va perchè è roma, se fosse più efficiente sarebbe meglio, grazie.
lo sai che l'aeroporto di fiumicino fa da solo quasi il doppio dei passeggeri dei tre aeroporti lombardi messi insieme?
lo sai che la stazione termini e quella tiburtina fanno il doppio dei passeggeri di tutte le stazioni milanesi (documentabilissimo su wikipedia e altre fonti dati )?
con quale criterio smentiresti questi dati?
tu conosci milanesi che fanno milano-londra in auto per lavoro?
quello che ti dico è confermato dal fatto che ci sono città in europa posizionate ancora peggio (secondo questo principio della minchia)di roma come madrid, barcellona, valencia, lione che però fanno numeri da paura solo perchè gestite meglio...sta tutta lì la questione.
se fosse per la posizione stanno messe alla stessa maniera se non peggio anche londra e amsterdam ... stessa distanza da un ipotetico centro d'europa nelle vostre pippe mentali da provinciali.

Anonimo ha detto...

Certo che lo so degli aeroporti e stazioni. Considerate pure che a fiumicino ci passa quasi tutto il meridione d'italia e che a livello di prtsone è una cosa a livello merci un altro (dati ufficiali). Invece la posizione ha influito e gli spazi pure nello sviluppo economico. Poi la colpa è del governo per tutto il resto.
Londra e collegata dal tunnel che hanno fatto apposta (anche per le merci), non so quanto impiegano da Parigi che è un hub economico cmq poco.
Poi il governo avrebbe potuto fare di piu molto di piu. Roma se non lo sai è il primo centro congressuale d'europa, con quello scempio della nuvola (che non serve a niente, infilarci una sede di una azienda no?) hanno raggiunto il top delle chiacchiere. Ormai l'hanno impostata cosi e continuano cosi. Viene jna marea di gente a visitare la città e a chiacchierare spesso di cose che rimangono su carta mentre la gente ha bisogno di concretezza.

Quanto alle province roma-milano...fatevi un giro solo i fatti parlano...magari postate anche qualche foto cosi è documentato. Nessuno mette in discussione l'importanza di Roma ma l'hanno distrutta

Anonimo ha detto...

Se facessero un altro aeroporto degno di tale nome al sud il traffico perderebbe almeno qualche milione di passeggeri l'anno "costretti" a salire a roma per andare quasi in ogni destinazione anche europea

Anonimo ha detto...

Con sta mentalità addio. Perche i palazzi di via tuscolana o qualsiasi altra zona non sono delle copie (perlopiu schifose) di tanti e tanti palazzi che trovi ovunque? Roma ha bisogno di elevarsi di diventare una grande città sotto tutti i punti di vista e qualcosa di sta pure facendo (quando magari tireranno giu la sopraelevata, fra cent'anni, e utilizzeranno a pieno regime stazione tiburtina e finiranno la sede della nuova bnl sembrerà una bella zona). Quando rifaranno le torri beirut con la sede centrale Telecom (gia all'opera) e quando si decideranno ad edificare a tor di valle (se mai decideranno) riempiendo quello scempio interno alla città invece di inventarsi cazzate varie e problemi (mi raccomando perdete pure st'occasione nel nome del no agli stranieri) allora gia sara una citta migliore e piu degna di una capitale mondiale. Se poi puliranno asfalteranno taglieranno erbacce ovunque (prendete maps per chi non ha voglia di andarci e vedete davanti all'eurosky come sta messo il verde sembra una sterpaglia di campagna) metteranno i mezzi rifaranno le ferrovie svilupperanno l'hi tech o qualche distretto industriale allora sara una grande città paradiso

Anonimo ha detto...

Ma come cavolo si fa a dire tutte queste stronzate messe insieme.
E' bellissima, ma per lavoro sono dovuto emigrare da perfetto Romano e quindi di conseguenza idiota perchè sappi che un'ovvietà.
Non riconoscete i vostri immensi limiti prendete i meriti dei popoli ai quali avete sottratto tutto animali bestie cani e porci questo sono i Romani e basta.
Arroganti presuntuosi senza però dimostrare nulla , le scimmie sono al disopra del vostro quoziente intellettivo che si aggira piu' o meno trai le frequenze basilari per la locomozione.
Ma che cazzo avete inventato voi nella storia è un miracolo che riuscite a portare con la mano una banana verso la bocca.
Spartacus avrebbe dovuto uccidervi tutti e allora forse e sottolineo forse Roma si potrebbe definire una latrina perchè sappi che adesso siete assai sotto la latrina

Anonimo ha detto...

Dissociato

Anonimo ha detto...

Topolino?

Anonimo ha detto...

Ormai non si parla d'altro che der cappetano daaaa Maggica (sì, quel buon giocatore che ha perso due volte 7-1 con la sua squadretta). Nel capoluogo del Lazio egli da anni è il problema principale. Se prima di una stracittadina è in dubbio per qualche malessere fisico, i giornalai romani pubblicano aggiornamenti sulla sua salute con cadenza di 10 secondi circa. Appena er palazzinaro de Porta Metronia (tra l'altro amico di qualche infimo personaggio della malavita romana, a parte De Rossi) ha qualche problema con l'allenatore, ecco che la scandalosa prima rete di Stato lo intervista per fargli infamare lo Spalletti di turno. Poi adesso la terribile questione del rinnovo, addirittura un tema al cui confronto Mafia Capitale è una quisquilia. In quel buco di città del terzo mondo tutto ruota attorno a questo buon giocatore. E io dico: bene così, perché fin quando giocherà, la rometta non vincerà nulla e la sua baraccopoli, che purtroppo è anche la Capitale italiana (e me ne vergogno) rimarrà sempre indietro, perché il marito della Ilary è il simbolo calcistico della totale inadeguatezza esistenziale di quella discarica abusiva con al centro un anfiteatro.
Grazie cappetano, grazie romanari: ormai Milano è sempre più lontana, e da oggi non vi guarderà nemmeno più. E sappiate che la mia Capitale è una città che lavora e che dà lavoro a mezzo nord Italia.
Resta con loro, coso, restaci a vita. E buon preliminare in agosto, chissà che magari non vi tocchi una spagnola......

Anonimo ha detto...

per anonimo aprile 22, 2016 11:23 AM

ahahahaha ahò meno male che milano s'allontana ...
sennò quanno tira vento se sente la puzza
della sorca de tu madre infiammata dai cazzi che pija
dopo che se sò usciti dar culo de quer finocchio de tu padre ...

tu nun ce fai caso perchè t'ha partorito dar culo, ce sei abituato

daje frocetto, guarda mammeta e impara
ma dije de chiude le gambe tra 'n cazzo e l'altro

Anonimo ha detto...

Ecco il solito romarabo :-)
Poveretti, il quarto mondo...

Anonimo ha detto...

Buco di città. Ma infilate nel buco di Milano (che effettivamente è un buco, avete fatto 4 grattacieli da dove ti giri ti giri ce li hai a due metri).Tu a Roma non ci sei mai stato e se ci sei mai stato sei cieco. Quando arriverete ad uno sputo di Roma allora potrete parlare. Invidiosi...

Anonimo ha detto...

Rosicate rosicate rosicate. Ma quale terzo mondo ancora state a sentire i giornalisti? Fanno una foto ad un secchio della mondezza e diventa sporca tutta la città....passateci e fatevi un'idea reale. Roma non è Stoccolma cit. E stata amministrata da cani e porci (anche Milano, gli scandali sono all'ordine del giorno), ma non è una citta cosi degradata come voi pensate....anzi. Quando passate portate rispetto voi per primi e non gettate cartacce per strada...poi invece di farvi il giro nei soliti posti di cultura andatevene nei vari quartieri e vedrete che cosa è

Anonimo ha detto...

Come vanno i trasporti pubblici a roma? Avete ancora le bighe? :-D

Fabrizio ha detto...

Mah Romani e milanesi...Prendendo solo la categoria delle persone intelligenti e scaltre,
non è vero che si odiano, pur essendo diversi caratterialmente, si complementano, spesso si legano in forti amicizie, sia nel lavoro che nell'intrattenimento, fino ad arrivare alle storie sentimentali: quanti si sono uniti in matrimonio? Una marea.
Sono sempre stati due poli che alla fine si attirano.
Basta vedere i faccendieri della politica che da sempre fanno gli impicci insieme, fino ad arrivare al cinema:chi non ricorda "la grande guerra": sordi romano e gassmann milanese, uniti negli stessi intenti da veri italiani, fino ad arrivare alle cagate dei cinepanettoni con de sica e boldi.
Anche in vacanza, quando si conoscono riescono facilmente a diventare amici.
In finale ambedue sono metropolitani.
Bisogna fermarsi sempre al sano sfottò.
Non litigate XD

Anonimo ha detto...

Fabrizio, come si fa a non litigare con quei trogloditi di porta metronia?

Anonimo ha detto...

A r*** tutto è incivile, anche il calcio.

Anonimo ha detto...

Comunque il problema non è che Roma riceve i soldi di una cittadina, ma che è una città insostenibile per quanto riguarda la spesa sociale, dal momento che vive perennemente di pubblico impiego. Di soldi ne avete già ricevuti fin troppi, solo che li avete sprecati. Imparate da Milano.

Anonimo ha detto...

Ci vuole una bella disonestà intellettuale a scrivere che Roma ha preso dallo stato quello che hanno ricevuto le altre capitali, soprattutto negli ultimi 20 anni!!!
Per quanto riguarda il pubbligo impiego non è come dici: caso mai i super-stipendi dei dirigenti pubblici sono sproporzionati ed illogici;
se Roma da sola ha la metà degli abitanti della lombardia ed ha 400.000 dipendenti pubblici, significa che il resto degli abitanti (2 milioni e mezzo) si occupa totalmente di altro; la lombardia ha lo stesso numero di dipendenti pubblici con 9 ml di abitanti, il rapporto diventa di 2 a 1, mica 4 a 1 come Madrid o Londra...tutte le capitali hanno più dipendenti pubblici.
Basta vedere il reddito pro-capite: fate i fighi per 2000 euro in più annui, mica ne fate 20000 come la Svizzera e la Norvegia.
Dire che Roma vive solo di pubblico impiego è un luogo comune, pura fantasia.
Significa negare TUTTO l'indotto proveniente dal vero turismo internazionale, quello vero, costante da sempre che la porta ad essere la terza metropoli europea come flusso.
Numeri che Milano si sogna e che non ha fatto neanche con il flop expo.
A proposito, quando usciranno i conti veri ci faremo 2 risate sulla vostra metropoletta.

Anonimo ha detto...

Se roma non avesse sprecato i finanziamenti arrivati, lei come tutto il sud italia, starebbero bene. No, invece vogliono sempre di più. Ma che cazzo volete ancora?

Anonimo ha detto...

Bravo. Il lavoro dove cazzo sta? La serietà? Il parlare italiano senza se e senza ma? Cafoni...mettetevi a lavorare e date lavoro. La capitale piu di merda del mondo altro che a citta più bella (deche)

Anonimo ha detto...

9/2= 4,5 non 2,9 che sono gli abitanti di Roma.
A Roma le imprese vere latitano sono pochissime, perchè non vi fate un giro a cercare lavoro su internet? Magari vi rendete conto in un attimo anche rispetto ad altre regioni (tipo emilia romagna e veneto). Quindi tutto sto pil laziale da dove viene? Parlano solo i fatti i dati la realtà. La cosa grave è che non ne siete consapevoli

Anonimo ha detto...

Viene dal pubblico dove il 90% dei coglioni (fortunatissimi perche rubano il lavoro a chi ne ha bisogno) non fa un cazzo e questo non è un luogo comune

Anonimo ha detto...

Milano poi è il doppio e più di Roma al di la dei confini comunali che sono tirati da una penna. Perchè non vi informate...addirittura Napoli è piu citta di Roma. Comjnque chi ha visto le fue città e sa fuardarsi intorno lo sa
https://it.m.wikipedia.org/wiki/Area_metropolitana

Anonimo ha detto...

rispondiamo a sto bifolco và...
capisco che per i complessati come te fa piacere dare i numeri, come
gli altri mezzi scemi come te che si appropriano dell'AREA METROPOLITANA LOMBARDA
cercando di farla passare per "milanese" includendo province che non c'entrano una mazza
con l'identità di milano.
Per altro, caro zoticone "area metropolitana" non è un ente riconosciuto dalla legge,
ma anche se lo fosse, pensa che testa de cazzo che sei a considerarla "di milano",
visto che comprende le province di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Monza e Brianza, Novara, Pavia, Piacenza, Varese e Verbania ... addirittura province piemontesi ed emiliane ...

caso mai volevi scrivere "città metropolitana", e allora la tua cittadina
(perchè quella è una città che dalla piazza principale ti permette di arrivare in periferia a piedi)
fa ridere i polli.
come la storia che vi inventate dei quartieri che sono altri comuni.

milano tutta ha le dimensioni del quartiere tuscolano ahahaha
e la città metropolitana ha la superficie del solo comune di roma

a gran cazzaro n'altra volta

https://it.wikipedia.org/wiki/Citt%C3%A0_metropolitana_di_Milano

https://it.wikipedia.org/wiki/Citt%C3%A0_metropolitana_di_Roma_Capitale

Anonimo ha detto...

Meglio piccoli ma di qualità come a Milano che grandi ma lerci come a roma

Adriano ha detto...

ma che dici...mò siete diventati piccoli...
un amico de mi cugggino che è di Milano ha detto che pure
il canton ticino fa parte di Milano XD

Anonimo ha detto...

Piccolo come comune, ma estremamente più efficiente, dignitoso, pulito e organizzato della vostra capitale colombiana.

Anonimo ha detto...

http://www.domenicofiniguerra.it/2013/05/31/bella-di-notte/

Fatevi un'idea su fatti reali non su "la legge". Se Roma prende pure come suo territorio l'Umbria diventa ancora più popolata. Di prati e animali da pascolo!

Ciao

Anonimo ha detto...

Ma r**a è già popolata da animali da pascolo.

marco ha detto...

per anonimo del post maggio 16, 2016 2:08 PM

e chi nega la densità abitativa della pianura padana?
non comprendo il significato,
in quella foto ci saranno 30 città, c'è tutto il nord ...

se tutti spengono le luci e rimane accesa solo milano
resta un lucetta da cimitero piccola piccola

capisco che per uno scemo è difficile da capire questo ...

come i patrimoni naturalistici, i grandi parchi, il mare
argomento ignoto per chi respira merda





Paolo ha detto...

Certi longobardi, dico certi perchè non mi
piace mai generalizzare, sono talmente idioti e senza contributi
utili allo scopo del blog,
che intervengono solo perchè frustrati.
Noto che la loro ignoranza rinomata
(iniziano a lavorare presto, molti finiscono le medie a malapena)
li porta addirittura ad attaccare Roma
sui suoi veri punti di forza.
Ora è il momento del verde, delle riserve miracolosamente salvaguardate.
Aspettiamoli sul patrimonio artistico,
prima o poi anche lì ci sarà qualcosa che non va.
Forse sò troppo vecchi XD

Giulio ha detto...

comunque il longobarbaro ha postato
la foto che taroccarono gli ambientalisti,
più volte sottoposta a vaglio e sempre sgamata e bocciata;

è un tarocco facile facile, ma quello fu fatto malissimo
con i margini netti, una burla, non esistono proprio quelle luci

se googlate "foto satellitare dell'italia",
si nota bene la differenza ...

Anonimo ha detto...

Immagini nasa...la colpa è di legambiente adesso :D.
Riserve? Vere e proprie distese agricole in città...altro che riserve...

Giulio ha detto...

sì riserve naturali protette, ville e parchi secolari
dentro i confini di Roma Capitale
se non conosci Roma ti posto qualche link

http://romanatura.roma.it/i-parchi/

https://it.wikipedia.org/wiki/Ville_di_Roma

l'agro romano, quello che tu chiami distese agricole
si trova "attorno" la città, non dentro

https://it.wikipedia.org/wiki/Agro_Romano

Anonimo ha detto...

Poveracci. Non dev'essere facile ora come ora esporsi, per i romanari, però vedo che il coraggio non gli manca. Meglio, almeno fanno fare qualche risata in più alle persone maggiormente evolute di loro.

Anonimo ha detto...

beh sì, mentre Londra elegge come primo cittadino un musulmano,

i longobarbari sono talmente evoluti ed innovativi che non permettono neanche una moschea

come da copione sulla loro rinomata rozzezza ahahaha

che buzzurri, simpatici però


Anonimo ha detto...

Se i londinesi (almeno quelli che hanno votato quell'essere) sono idioti, mica è colpa nostra

Anonimo ha detto...

Purtroppo Roma non è solo questione di città, ma di tutto quello che rappresenta...è una città statale e turistica, ha la logistica meno sviluppata di Bologna e Milano (dati alla mano) e stiamo parlando di una città di 3.000.000 di abitanti con un'area metropolitana di 4.500.000 persone, capitale, dove l'industria non si sa nemmeno cos'è e di conseguenza la vera cultura del lavoro. Bellissima città (poco curata ora) ma le manca lo stampo delle altre capitali europee e mondiali. Lo si voglia o no accettare è così...un peccato, grazie governanti siete geniali, dei grandi

Anonimo ha detto...

di esatto c'è solo l'appunto che fai ai governanti.
per il resto non ne hai indovinata una.
a Roma è presente una grande realtà industriale, relativamente alla media e piccola impresa ovviamente.
già è un errore non considerare "industria" quella turistica che genera una ricchezza sommersa
impressionante sul territorio del centro storico.
prova a rilevare un baretto o un ristorantino, fammi sapere quanto ti chiedono, te lo dico perchè la mia attività è proprio quella dell'intermediazione.
prova a rilevare un negozietto di souvenir e articoli religiosi intorno a San Pietro, fammi sapere se ce n'è qualcuno sotto al milione di buonuscita solo per l'attività.
costano più della farmacie.
e la cultura del lavoro esiste in questi settori.
Roma è una città ricca, la disoccupazione è sempre momentanea e a rotazione, io non conosco realmente persone disoccupate.
imparate una cosa ... per sapere se una città è ricca, andate a vedere sempre i prezzi delle case.
a Roma con 200 mila euro non compri nulla di dignitosamente abitabile, a meno che non si opta per fuori raccordo e non verso il mare, naturalmente.

Anonimo ha detto...

Roma sta diventando come le città asiatiche e simili, ricca per i richhi e poverissima per i poveri, ricchezza disarmante nei quartieri bene e povertà e degrado negli altri. Il paragone che fai te ...beh il negozietto di souvenir è un'economia del turismo per pochi...le persone hanno bisogno di "lavoro di massa". Ovvio che a Roma c'è gente che lavora è scontato.
Per le piccole e medie imprese...appunto è quello che manca, cioè le grandi imprese (non mi fate i soliti paragoni di quelle 10 multinazionali che solitamente hanno a Roma la sede direttiva)

Anonimo ha detto...

quanto dicono che in Italia si potrebbe vivere di solo turismo...non so se ci si rende conto delle immani cazzate che vengono dette...questa gente non dovrebbe nemmeno aprire bocca e purtroppo sono quelli che ci governano. Vorrei dei dati reali su quanto lavoro sfruttando al massimo il turismo si potrebbe dare...mi vien da ridere

Anonimo ha detto...

Poi tieni conto che pagare 200.000 una casa per avere un appartamento di 50mq in una zona di merda magari non è una cosa positiva, si chiama speculazione edilizia...è successo mille altre volte, se continuano così tra un pò altro che 200.000 euro...collassa tutto, continuano a chiedere troppo per una città che da sempre meno..prima o poi scapperanno tutti coloro che hanno bisogno di un lavoro vero (già nel 2013 c'è stato un esodo clamoroso)

Anonimo ha detto...

Ma poi il mare di Roma...sono capitato ad Ostia una volta, il peggior lungomare d'italia...veramente come costruire a caxxo e rovinare tutto, il lungomare di una capitale doveva essere moderno, pulito, ben concepito, sarebbe stata una vera e proprioa attrazine turistica quello si avrebbe portato soldi, invece è ORRENDO. Andatevi a vedere Barcellona o Tel Aviv, due che ho visto...(lasciamo stare Sidney etc. )

Anonimo ha detto...

sì, ma con il termine di speculazione si può dare definizione ad un fenomeno momentaneo che genera bolle e/o collasso dei prezzi in un determinato periodo di breve termine (come i mercati finanziari ad esempio).
a mio parere è speculazione edilizia il meccanismo che riesce a portare i palazzinari a costruire in zone assenti di infrastrutture.
nelle zone centrali il mercato immobiliare romano è efficientissimo, nel senso che anche con i soldi di un magnate è difficile fare affari in up-side.
tralasciando il centro storico per ovvi motivi, (poichè l'acquisto di un immobile è alla portata di pochi fortunati) ed andando a considerare solo il costruito in zone semicentrali, il risultato è pressochè verosimile.
ovvero il meccanismo che genera domanda/offerta non può collassare come avviene in borsa, perchè i prezzi tengono molto più a lungo in virtù del fatto che i rendimenti che generano gli immobili di qualità a Roma sono reali, non derivanti da carta straccia valutata al momento.
dopo 9 anni di crisi possono ritenersi ancora cari, ma anche durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale è stato sempre un mercato liquido, regolato da una domanda/offerta con poco margine e spread quasi inesistenti.
i prezzi possono scendere e raggiungere quotazioni interessanti, ma non possono crollare.
lo dicono le statistiche, per inciso e nella storia, gli immobili a Roma sono sempre stati considerati un bene-rifugio dagli investitori di tutto il mondo, non solo dai residenti.
se a Roma collassassero i prezzi medi delle case, significa che il mondo è tornato al baratto.

Anonimo ha detto...

su Ostia i danni sono stati fatti dagli anni 70 in poi, dove gli scienziati che l'hanno amministrata hanno costruito le case popolari fronte-mare nella parte finale del lungomare, dove ora c'è il porto turistico che comunque non può dire che sia brutto.
ci sono progetti di tutti i tipi per varie riqualificazioni, ma la maggior parte sono di improbabile realizzazione poichè per fare le cose fatte bene andrebbe rasa al suolo la zona citata.
Ostia pur avendo un mare sicuramente superiore in tutti i sensi rispetto ad esempio alla riviera adriatica, non ha mai avuto destinazione turistica alberghiera come meriterebbe, ma fino agli anni 70 era un vero gioiello per le residenze estive, sia per la qualità di alcune costruzioni liberty che per l'intrattenimento.
il lungomare comunque diventa brutto quando diventa a doppio senso di marcia nella zona finale, fino a quando è a doppia corsia è accettabile anche se si potrebbe fare molto di più.
considera che anche lì le case fronte mare sono carissime per il fatto che con un quarto d'ora sei a Roma.

Anonimo ha detto...

Roma fa schifo: no lavoro = città di merda. Poche chiacchiere e stronzate da festa del cinema e coglionate varie. Il resto è solo un gonfiarsi e rigonfiarsi, sarà bella ma chi se ne importa (che cambia al cittadino? Viviamo di bellezza? Tutto da dimostrare poi....ci sono citta bellissime in giro e poi ripeto ma chi se ne importa bellezza è un concetto soggetivo a me piacciono le città "urbane" ad esempio). È una città vergognosa. Con i prossimi candidati sindaci poi ancora peggio.

Anonimo ha detto...

per anonimo maggio 28, 2016 8:09 AM

A Roma non c'è lavoro? Dai dati ISTAT ha un tasso disoccupazione simile a qualsiasi città del nord Italia ... se non trovi lavoro a Roma
vuol dire che vuoi essere disoccupato per forza o hai optato per una vita da barbone.

Ovviamente contano molto le referenze per un impiego qualificato,
ma fino ad un certo punto, nel senso che se si intende "lavorare per vivere"
anche un ritardato come te qualche cesso da pulire lo trova sempre.
Ed è sicuramente quello che farai nella tua città, la tua testa non può andare oltre.
Scrostala meglio la merda però.

Anonimo ha detto...

un altro scemo che viene qui a fare considerazioni sulla città più bella del mondo,
che dice di amare le città urbane e magari abita a cernusco sul naviglio eheeehh...
che poveracci invidiosi e annoiati che girano!!!

Anonimo ha detto...

Incredibile che quei ratti dei romanari abbiano ancora il coraggio di parlare con tutte le nefandezze che stanno venendo fuori da quella fogna a cielo aperto.

Anonimo ha detto...

Lavoro a fare i panini a nero. A fare il cameriere 12 ore 8 a nero, a pulire le stanze degli alberghi a 5 stelle, ovviamente metà del tempo a nero. Servizi di informatica a ditte statali poi? Posti statali appunto, se sei amico dell'amico dell'amico, un insulto a chi lavora davvero. Questo si che è lavoro per tutti. Poi gli altri sono incazzati :D lo credo bene. Salut

Anonimo ha detto...

VISTO CHE CI SIAMO RIDOTTI A CONFRONTARE CAPUT MUNDI CON MELANO
(COSì LA CHIAMANO I MERIDIONALI CHE LA POPOLANO)

VOTATE RAGGI - VIRGINIA RAGGI

SENNò IL PROSSIMO PARAGONE NON LO SO CON CHI LO FACCIAMO

Anonimo ha detto...

MA ANCORA CON 'STA PALLA CHE MILANO SAREBBE SENZA STORIA??
ROMANO IGNORANTE DEVI SOLO TACERE, CHIARO?

T A C E R E

E STUDIARE E INCIVILIRTI!

Anonimo ha detto...

incivilirti? ahahahahaha sei straniero o la mamma si è dimenticata di iscriverti alle elementari?
delle due l'una.
sarebbe divertente farsi raccontare da te la storia di mediolanum,
ciao caro.

Anonimo ha detto...

Perchè non sanno parlare italiano. Roma la chiamano in tutte le maniere. Melano forse da grande mela...ma sti paragoni con citta iper ovviamente non si possono fare. Tenetevi Roma basta che state contenti voi (contenti tutti...piu o meno.. finche continuate a rompere i coglioni con le tasse la delinquenza ecc. diventa difficile sopportarvi, andatevene per fatti vostri visto che non ve ne frega niente di niente)

Anonimo ha detto...

Sticazzi della storia.

Anonimo ha detto...

Stupidino di 15 anni, l'italia è fallitaaaaaaaaaaaaaaaa...lo sai questo?
Sciocchino, milano è una città iper nella tua testina da scemo, stanno tenendo nascosti i conti di expo
perchè è l'unica città dove il pd vincerà di sicuro.
Ha fatto la miseria di 20 milioni di visitatori contro i 50 previsti, come hannover praticamente...siviglia ne fece 40.
e ora con l'area expo non sanno cosa farci.

Voi avete tirato su 4 grattacieli del cazzo con i soldi pubblici e vi credete metropoli, ma ci sei mai stato in giro per l'europa a vedere le vere città efficienti, senza scomodare new york?
Si capisce che è no, quindi non rompere i coglioni e vai a lavorare illuso provinciale del cazzo.

Anonimo ha detto...

Milano non ha più neanche la borsa lo sai questo?
Lo sai che è stata assorbita dallo stock exchange di Londra da qualche anno?
Sei un coglione che non capisce un cazzo e vieni a rompere qui...
Roma non è nient'altro che la vera faccia di un paese di merda.
E' un indicatore vero, sincero, troppo grande, non camuffabile dalle merde che ci governano.

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo, però aggiungerei che la gente non aiuta di certo una
situazione sfuggita di mano.
Ovvero la stessa incoscienza di chi crede che tutto funzioni
contrapposta a quella di chi pensa che alcune città siano inferiori ad altre può portare solamente a non allungare il collo per vedere quanto è migliore e vivibile il giardino del vicino virtuoso.
Eppure i conti "conosciuti" del debito pubblico e dell'inps dovrebbero mettere in guardia gli ultimi illusi che credono che l'Italia marci a due velocità e che ce la possa fare comunque.
Se per caso ci sarà la brexit, ci sarà da piangere per i paesi fortemente indebitati in euro, allora lì l'italiano aprirà gli occhi veramente e s'inferocirà ...
Troppo tardi per fargliela pagare a questi criminali che nottetempo avranno pensato bene di fuggire in elicottero dai tetti dei palazzi del potere come nei film di 007.

Anonimo ha detto...

Che palla al piede questa capitalina. Sporca, coatta e incivile proprio come gli abitanti. Saranno tutti parenti di Totti.

Anonimo ha detto...

"Si capisce che è no, quindi non rompere i coglioni e vai a lavorare illuso provinciale del cazzo"

Quindi chi lavora è un provinciale, ottimo....ottima mentalità da coglione

Per il resto ci governano tutti pezzi di merda quindi se crepano tutti ci fanno solo un favore, andatevene dalle palle

Anonimo ha detto...

E' vero comunque che molti dei guai di Roma derivano dalla sua spropositata tolleranza,
una città troppo aperta a tutti, con i suoi abitanti che hanno una filosofia del vivere e lascia vivere che non trovi in nessuna parte del mondo.
Ne è testimone anche questo blog: nasce come autocritico e come recipiente di segnalazioni e contributi, e già questo dovrebbe dimostrare una certa apertura mentale, ma nello stesso tempo permette anche a molte persone infelici di postare solo per offendere, per denigrare e generalizzare su di un popolo, senza rischio di ban.
E' libero per tutti, soprattutto per i disgraziati che vivono annoiati, senza supporto di basi culturali, nella rabbia repressa e nella solitudine.






Anonimo ha detto...

RIFONDIAMO LO STATO DELLA CHIESA PER FAVORE: RIDIAMO QUELLA CITTà DI MERDA AL PAPA E LASCIAMOLA AFFONDARE NELLA SUA INCIVILTà,
MOLLIAMO I SUOI ABITANTI SACCENTI, ARROGANTI ED INSOPPORTABILI E PESANTISSIMI AL SANTISSIMO PADRE,
MOLLIAMO IL SUO DEBITO ABONORME CHE DOVREMMO PAGARE NOI TUTTI ITALIANI (FIGURATI SE QUEGLI STRONZI ROMANACCI VOGLIONO RIPAGARSELO, QUELLI PENSANO ALLE OLIMPIADI CHE NON GLI DARANNO MAI TRA L'ALTRO...)
MOLLIAMO IL SUB-STRATO CULTURALE ROMANO VOLGARISSIMO E CAFONE

ROMA VAI!! NEL SENSO MOLLACIIIIII.... SIETE PESANTI E NESSUNO VI SOPPORTA!


Anonimo ha detto...

"MOLLIAMO IL SUO DEBITO ABONORME CHE DOVREMMO PAGARE NOI TUTTI ITALIANI"
abnorme caso mai...
che pagano tutti gli italiani vorrai dire, tu cosa vuoi pagare che sarai
un emarginato dal lavoro che mangia solo perchè ha la pensione da scemo
come invalido.

Anonimo ha detto...

Non è che messa cosi cambi la sostanza di quello che ha detto

Anonimo ha detto...

Sono stato lontano da milano ,in realtà da una cittadina di provincia, per 10 anni sono vissuto in centro italia (l'aquila), con moltissimi passaggi per roma, posti incantati, verde e poca gente, ma da.quando son tornato a milano non faccio che stupirmi per quanto siano indolenti, lazzaroni, sporchi, incivili da bologna in giù... Roma é un immenso immodezzaio, milano é pulitissima, metro, tram ovunque e puntuali, roma un girone dantesco... Il milanese saluta cin cordialità ed educazione, il romano fa il simpaticone davanti e ti frega dietro... A milano ci si sente europei, a roma africani,,, non c'è proprio paragone... Milano é la capitale d'italia, roma del nord africa....

Anonimo ha detto...

buffone, sicuro che parli di milano? no perchè tutte le settimane sono in quel merdaio...a milano ci si sente europei perchè non hanno una vera identità, perchè sono provinciali, burini, e la città fa schifo al cazzo, è la più brutta d'europa, oltree ad essere sporca come roma è piatta, senza mare e colline, la città più inquinata d'italia ...non ha senso abitarci se non per lavoro, se ti ci trovi bene è perchè sei uno zozzone.
Roma è l'unica vera metropoli italiana , caput mundi, l'urbe, il resto sono tutte cittadine esclusa mnapoli che ha sempre il suo fascino.

Anonimo ha detto...

scemotto, milano non è neanche capitale del nord, per storia e fascino lo è di più venezia,
per diritto torino.
la piccola milano può essere solamente la capitale della bruttezza urbana.

Anonimo ha detto...

quando la Raggi sistemerà Roma per quanto riguarda pulizia e trasporti voglio proprio vedere a cosa si attaccheranno sti sorci longobarbari, di sicuro si rimboccheranno la lapide e torneranno zitti a cuccia nella loro fogna...
e hanno anche rivotato pd, quello che ha fallito con expo, che ha prodotto solo debiti e un buco di 2 miliardi.
stessi visitatori di hannover, l'expo più sfigato della storia.
e ti credo, chi cazzo ci va a milano.

Anonimo ha detto...

Milano una volta era produttiva, ora è un bluff ... la borsa è stata anche assorbita da quella di Londra, è la vera rovina d'Italia, lì è nata tangentopoli,
dalla post-industrializzazione non hanno più concluso un cazzo, è finita l'era dei "cummenda", quelli che trainarono davvero l'italia, mica i chiacchieroni di adesso che si ergono ad europei produttivi, criticano, fanno improbabili paragoni e non sanno che nei fatti veri non rappresentano una ceppa in termini di dati macroeconomici.

http://www.lafune.eu/il-lazio-sul-podio-per-crescita-pil-e-occupazione/

Anonimo ha detto...

Continuate a dare addosso a Milano perché rosicate. Milano ha il primo pil d'italia è una citta molto più pulita 5 linee metro si respira internazionalita, a roma è un ingorgo continuo strade storte dossi ovunque. A Roma siete ricorsi ai 5 stelle a Milano non c'è bisogno, questo dovrebbe farvi riflettere.
Saluti

Anonimo ha detto...

Napoli è piu citta di Milano.. certo Milano è una cittadina da 1.300.0000 abitanti Napoli ne ha molti meno. Senza considerare l'hinterland di Milano stessa. Le cagate che scrivete...

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 265   Nuovi› Più recenti»

ShareThis