Dopo le tristi Feste iniziano i tristi saldi dell'abusivismo. Due video raccapriccianti

5 gennaio 2017
Dopo la tristezza delle due settimane delle feste, a Roma iniziano le sei settimane dei saldi. Ma come le prime anche queste saranno all'insegna della sciatteria, del declino, della depressione e soprattutto dell'abusivismo.
La città è percettibilmente non governata o, nella migliore delle ipotesi, mal governata. Questo è intuito dal racket e dalla malavita che gestisce i traffici di merci abusive e la loro rivendita sui marciapiedi e dunque la recrudescenza di questi fenomeni è in grande crescita. Quello che è capitato ieri a Napoli è da analizzare con attenzione guardando Roma. A Roma gli ambulanti non si ribellano alla Camorra, dunque non c'è nessuna guerra, ma anche a Roma i posti degli abusivi sono tutti assegnati dalla criminalità organizzata, il fai da te per tirare a campare è solo apparente e ogni euro è impeccabilmente gestito dalla mala. Il livello di organizzazione è tale che gli abusivi hanno anche il servizio mensa, un signore che arriva con carrellino pieno di cibarie e offre vettovaglie ai venditori. Nei video si vede anche questo. 


Il Comune può fare poco perché la presenza di venditori abusivi in ogni dove è dovuta in particolare alle assurde leggi nazionali. Provate a aprire un banchetto illegale a New York, a Londra, a Tokyo, a Sydney, a Singapore. Poi ne riparliamo. Altri paesi, invece, come l'Italia in particolare, hanno deciso che "i problemi sono altri" e che l'abusivismo commerciale, che alimenta la mafia e uccide il commercio regolare, può essere tollerato. Certo il Comune non può fare molto, ma qualcosa sì eccome: ad esempio il Comune, al di là dei blitz della Polizia Locale che lasciano il tempo che trovano (sempre meglio farli che non farli, beninteso) può far sì che le strade siano luoghi unfriendly per l'abusivismo. E' ovvio che se consenti che Piazzale Flaminio ospiti 10 bancarelle "autorizzate" è del tutto normale che se ne affianchino altre 10 non autorizzate (alcune vendono patate o cipolle) e che tutto questo sciame di illegalità - come si vede dai nostri video - si espanda e invada Piazza del Popolo giù giù fino a tutto il corso e Piazza di Spagna come potete ben osservare nei nostri video.


Ma il Comune fa esattamente il contrario. Non solo non imbastisce politiche di medio e di lungo periodo che contrastino la immondizia bancarellara, ma arriva addirittura ad approvare in aula richieste - poi peraltro approvate dal Governo PD perché quando si tratta di tutelare le peggiori lobbies si trovan sempre tutti d'accordo - per prorogare le scadenze fino al 2020 quando invece in questo 2017, grazie appunto alle scadenze, si poteva seriamente mettere mano ad una riforma radicale del comparto. 

Ovvio che in questo quadro il racket bancarellaro "regolare" e il racket bancarellaro criminale che gestisce gli abusivi si senta padrone della città e titolato a fare il suo porco comodo. Con le conseguenze che vedete qui. 

79 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Che dire: MA DOVE DIAVOLO VANNO TUTTI I SOLDI CHE PAGHIAMO IN TASSE E PER LO STIPENDIO di costoro che dovrebbero tutelarci? Cosa fanno questi "vigili" di "Roma Capitale"?

Ma lo avete visto il video? Ma cosa è questo SCHIFO? E noi paghiamo lo stipendio a costoro?

DA VOMITO.

Anonimo ha detto...

mi pare chiaro che la fannullonaggine delle migliaia di addetti comunali (non tutti ma buona parte) sia l'elemento chiave del degrado di roma, apparentemente immutabile con giunte di sinistra, destra e grilline.Forse è giunto il momento di concentrarci su questo

Anonimo ha detto...

il territorio è da un pezzo fuori controllo, a cominciare dal I Municipio. Giustamente si attacca la giunta ( e ribadisco giustamente ) ma chi governa il municipio che contiene il centro storico ? Vi pare che lavorino bene ? Giudicate voi...

Anonimo ha detto...

Ok, i vigili potrebbero far certamente di più ma finchè la politica nazionale non cambierà le leggi queste cose le vedremo ancora per decenni, il fatto vero e grave è che nullatenenti, clandestini ed extracomunitari sono di fatto impunibili poichè se gli fanno le multe possono poi tranquillamente non pagarle e non gli accadrà nulla, molti vigili si vedono strappare in faccia i verbali, io mi chiedo per quale motivo questo tema non viene fuori ne in televisione ne sui giornali, si fa finta di non sapere e di non vedere e non so il perchè.

Oltretutto lo stesso discorso vale per gli autobus pubblici dove le suddette categorie (nullatententi, clandestini ed extracomunitari) possono non pagare il biglietto a differenza dei cittadini comunitari ( e nemmeno tutti) i quali invece sono abbastanza facilmente identificabili e punibili.

Anonimo ha detto...

Far comprendere ai beati disinformati quanto è grave acquistare da questa gente? Una compagna d'informazione capillare e costante che stronchi a monte questo "commercio"? Come potrebbe essere organizzata senza esporre persone non tutelate da alcuna giustizia - come i cittadini onesti e per bene - alla rivalsa di questi criminali?

Anonimo ha detto...

Puntuali come sempre, poi, ci sono i tristi post del triste blog Roma fa Schifo, che ha gioiosamente invitato a votare per la Raggi, argomentando in un post di 780936 parole ciò che poteva essere sintetizzato con: "La Raggi non è in grado ma bisogna votare per fare dispetto al PD". Non dovevate certo fare da sponsor al PD (reo di aver cacciato Marino, da voi attaccato su base quotidiana ma che dopo la cacciata è improvvisamente divenuto il Messia) ma non eravate nemmeno obbligati a dare indicazioni di voto. Per di più, indicazioni di voto così stupide.

La tristezza è che, dopo le comunali, avreste dovuto quanto meno togliervi di torno o, almeno, chiedere scusa per la cazzata.
Invece continuate a scrivere post arroganti e saccenti, come se foste gli Andrea Scanzi dei poveri (che a sua volta è il Travaglio dei poveri, che a sua volta è il Facci dei poveri).

La tristezza incarnata siete voi.

Anonimo ha detto...

Cosa c'entrino i dipendenti comunali lo capisci solo tu e qualche ..... come te

Anonimo ha detto...

questo continua a paragonare Roma a New York, a Londra, a Tokyo, a Sydney, a Singapore ... ma dove cazzo crede di vivere?



Anonimo ha detto...

Ancora con questa storia ? Ma i romani (italiani, in genere) dovrebbero essere contenti di vedere dei venditori abusivi per strada. Perché se ogni giorno accettiamo migliaia di disperati senza arte ne parte, dopo la fase iniziale di mantenimento e sfruttamento da parte di cooperative ed enti "benefici" vari che li alloggiano e sfamano a carissimo prezzo (pagato dai contribuenti) questi che fine fanno ?
NON sono certo i "borghesi" siriani che la Cancelliera spera(va) di utilizzare come manodopera qualificata e gia' formata (basta fargli imparare il tedesco)
Sono dei poveracci che se va BENE entrano in questo giro di sfruttamento, di manovalanza low-cost, di caporalato che permette ad alcuni di arricchirsi sulla loro pelle (e di deprimere ulteriormente il mercato del lavoro per gli italiani) e a loro di sopravvivere quasi dignitosamente e quasi onestamente.
Gli altri campano di accattonaggio, piccoli (e non solo) furti, scippi, spaccio, prostituzione, "bassa delinquenza" in genere (finche' non fanno il salto di qualita': gia' abbiamo attive "mafie" cinesi, nigeriane, bande di sudamericani e da altre analoghe aree sconvolte dalla "guerra").
L'alternativa (secondo chi ci governa) e' continuare a garantirne la sussistenza di queste persone, wifi compreso a spese del contribuente italico.
Che prima o poi finira' per esaurire la sua pazienza gia' al limite.

Anonimo ha detto...

Non si vuole prendere atto che ormai questa città vive una situazione di vero declino.Purtoppo non si tratta più della Raggi piuttosto che di Marino,o del Pd. È un sistema incancrenito da tempo dove ognuno può fare ciò che vuole senza un minimo di controllo e di repressione contro l'illegalità.Questo non vuole dire rassegnarsi e buttare la spugna.Bene fa RFS a segnalare e denunciare lo stato dell'arte in cui versa la Capitale. È solo incredibile che nessuno muove un dito per risolvere il problema.

Anonimo ha detto...

@ 6:15 Sottoscrivo. Il problema risale a molti anni fa, non è certo colpa della Raggi, di Marino o di Alemanno. È la mentalità da gran paesone del sud di Roma, dei romani e di chi la amministra. Di fatto, siamo la capitale del regno di napoli e delle due sicilie. Niente è europeo, qui. Niente. I vigili e gli addetti ai controlli possono fare molto poco, se poi il sistema gli lega le mani. Ne conosco fin troppi che farebbero, eccome se farebbero. Ma qui rischi pure se sei un poliziotto maschio e 'ti permetti' di perquisire una zingara. Ma di che stiamo parlando? Vogliamo risolvere nell'immediato, senza sconvolgere da subito le 'tutele' dei poveri cristi in mano a questa gentaglia? Multiamo chi compra. Bypassiamo il problema, multiamo chi acquista in questi posto. Non tocchi le mafie, non tocchi i disperati, non spari a vuoto. Sguinzaglia vigili e polizia e multa chi compra. Ma di brutto, eh. Scommettiamo che nel giro si un anno spariscono tutti gli abusivi? È vero, poi ne paga le conseguenze l'italiano onesto. Per come la vedo io, oltretutto, di onesto nel comprare da questa gente (e da cinesi, bengalesi, pakistani e compagnia bella) non c'è nulla. Si contribuisce in maniera sottile e assidua alla distruzione del sistema Italia. Per risparmiare che, poi? È tutta merda quella che vendono e oggi ci sono centinaia di canali economici per risparmiare davvero. Poi vai a vedere e chi compra dalla bancarella è un coglione col SUV con 4 case che pensa di fare l'affare, mica il povero cristo italiano in difficoltà. Quello lì, quello vero (non chi piange, vive nella casa popolare intestata al nonno e sta con la compagna con le ville a Terracina) sta messo talmente male che manco i soldi per la bancarella ha. Alimentare il commercio regolare significa creare economia, lavoro, giro di soldi, paga,ento di tasse e contributi. I 5/10 euro 'risparmiati' nell'illegale li pagheremo tutti tra meno di 20 anni, se continua così. E mi riferisco anche a chi si fa unghie e capelli a casa, o a chi paga in nero l'idraulico, credendosi 'furbo' e dando segretamente del ladro all'idraulico, non a se stesso.

Anonimo ha detto...

7.19. Come dire ficchiamo in galera tutti i drogati e sparisce lo spaccio ?
Il tuo ragionamento ha un presupposto logico, ma perverso: i venditori nullatenenti in mezzo la strada puoi multarli per miliardi, tanto non pagheranno mai un cent, magari tra i loro clienti la vecchina, il pensionato, lo studente, il disoccupato cui magari Equitalia (o chi per lei) puo' rovinare la vita a furia di multe li trovi. O pensi davvero che i clienti siano tutti veri ricchi ma "pezzenti" ?
Lo Stato o e' tale, controlla il territorio (anche con la forza) e fa rispettare le leggi o e' stato (minuscolo, come l' italia)

Anonimo ha detto...

@ 7:27
Hai ragione, ma da qualche parte bisogna cominciare. E non mi si dica che solo il disperato va alle bancarelle eh. Non è che vedo prezzi assurdamente più bassi. Nulla che non si teovi adesso coi saldi o in mercatini regolari, magari dell'usato. O no? A te sembra che a Cola Di Rienzo o Piazza Vittorio o Stazione Termini bazzichino le bancarelle solo poveri derelitti abbandonati dallo Stato? Dai, su! Il disoccupato non lavora anche perché i costi del lavoro sono talmente elevati che le piccole e medie imprese non hanno più risorse per pagare tasse e personale. Ne conosco personalmente di piccoli imprenditori in difficoltà col fisco per aver pagato i dipendenti, per loro priorità assoluta. Non tutti i datori di lavoro sono bastardi, ricordiamocelo! Qual è il negoziante che non vorrebbe assumere se gliene venisse data oppurtunità? Più lavoro significano più soldi, più richiesta di personale, più lavoro. Per tutti. Poi però permettiamo ad Amazon o Zara di fare contratti del cazzo, magari con sede legale estera e facciamo chiudere il barbiere italiano che per un taglio uomo deve chiedere 25 -viste le tasse- mentre l'afghano aperto h24 può farlo a 7, perché non paga un cazzo. E non mi si dica che lo si fa 'per aiutare lo studente o il disoccupato,.

Anonimo ha detto...

Il problema è che tutte le centinaia di migliaia di disperati che sbarcano ogni anno sulle nostre coste, quest'anno siamo già a 160.000, devono poi fare qualcosa per sbarcare il lunario, ed ecco quindi il proliferare di tutta 'sta marea di ambulanti abusivi.
Considerate inoltre che ne sono arrivati e ne arriveranno sempre di più (ricordo di un recente studio della UE che prevedeva l'arrivo in Italia di 200/250.000 migranti l'anno per i prossimi 20 anni, per un totale di altri 4/5 milioni di arrivi) credo proprio ci sia da mettersi l'anima in pace, tanto di fronte a 'sto tsunami incombente niente e nessuno potrà fare qualcosa.

Anonimo ha detto...

Comunque sia la Raggi non ha proprio idea di cosa fare per Roma. Quindi per me avanti il prossimo sindaco

Anonimo ha detto...

Sarebbe facilissimo.

Se sei clandestino e vendi merce contraffatta nel centro di Roma = CIE ed espulsione.

Se non sei clandestino e e vendi merce contraffatta nel centro di Roma = mancato rinnovo del permesso di soggiorno + CIE ed espulsione

Ma stiamo in Itaglia dove l'ultimo disperato appena sbarcato dal Bangladesh puo' crearsi il suo mercatino personale nella Piazza piu' bella di Roma senza che nulla accada.....

Anonimo ha detto...

Bè, qui non si tratta di essere omissivi, si tratta di complicità nei traffici illeciti.
L'omissione non prevede tre quarti dell'arco parlamentare che studia il modo per incentivare gli sbarchi, depenalizzare la clandestinità e il riciclaggio, e condannare a lustri di galera chi dice sciocchino a un africano.
Le cooperative di mafia capitale continuano a capitalizzare clientele al pd, e così la camorra che produce paccottiglia.
Sì andrebbero multati i clienti, ma se prima neppure si puniscono i commercianti abusivi, e i grossisti, buonasera.
D'altronde con la prostituzione è lo stesso, che ci vuole a debellarla?
Fa come le tre scimmie, chi fa parte della filiera.

Anonimo ha detto...

Sui dipendenti pubblici:

http://lacnews24.it/23141/cronaca/scandalo-precari-asp-cosenza-gip-accoglie-tre-richieste-interdizione-rigetta-una.html

E certo che se li assumi così i dipendenti pubblici, poi ti ritrovi i vigili che strizzano l'occhio al venditore abusivo, e i medici che avvelenano i pentiti.
Se poi guardate la lunga lista dei cognomi, di questa e di un'altra inchiesta calabrese, vedrete quante strane parentele legano l'Italia clientelare e mafiosa:

http://lacnews24.it/23059/cronaca/maxi-processo-alla-ndrangheta-degli-invisibili-72-indagati-nomi.html


Anonimo ha detto...

http://lacnews24.it/23092/cronaca/licenze-facili-lamezia-roma-comune-cicala-noleggio-bus-procura-rinvio-giudizio.html

Concorso in abuso d’ufficio e falso ideologico. Questi i reati per i quali il pm della Procura di Lamezia Terme, Giulia Maria Scavello, ha chiesto al gup il rinvio a giudizio di 136 indagati nell’ambito di un’inchiesta che mira a far luce su un business milionario, quello del trasporto dei turisti a Roma attraverso il noleggio di auto e bus. L’indagine riguarda il Comune calabrese di Cicala, 900 anime e quasi 200 autorizzazioni di noleggio con conducente. Circa 80 indagati sono noleggiatori romani, altri come Fabio Falasca, 48 anni, si trovano ai vertici di una delle più grandi cooperative romane di Ncc (la Blu Car). Nei guai per i rilasci ottenuti dal Comune di Cicala anche Giovanni Barone, Stefano Fratini, Massimo Cellini, esponenti di alcune coop romane.



Le accuse. Il pm contesta agli ex amministratori del Comune di Cicala, in carica fra il 2007 ed il 2011 (ma anche all’attuale assessore Filippo Amelio per fatti riferiti a quel periodo), di aver adottato delibere per il rilascio di autorizzazioni omettendo di espletare un regolare bando pubblico previsto per legge in simili casi. I beneficiari sono invece accusati di aver la condotta irregolare. In particolare, i titolari delle autorizzazioni, ottenute – secondo l’accusa - in modo illegittimo, si sarebbero recati tutti a Roma per lavorare, atteso il mercato molto fiorente della capitale. Noleggiatori con licenze «burine», così chiamate in gergo, che non avrebbero potuto entrare nel mercato romano senza prima aver dimostrato che «sede dell’azienda e core business» corrispondono a quelle del Comune di rilascio. Oltre a Filippo Amelio, fra i politici dell’ex amministrazione comunale il rinvio a giudizio è stato chiesto per: Francesco Folino, Filippo Gigliotti, Pasqualino Gigliotti, Silvano Gigliotti, Umberto Gigliotti, Francesco Guzzi, Giacomo Mancuso, Alba Maria Miriello, Giacomo Muraca, Bruno Palamara, Antonio Scavo, Maria Concetta Talarico e Simone Talarico. Fra i pubblici ufficiali del Comune di Cicala per i quali è stato chiesto il processo figurano invece: Angela Mancuso, Maria Mancuso, Rosario Cianflone, Giuseppina Ferrucci ai quali viene contestato pure il reato di falso.
La parte offesa è stata individuata dalla Procura di Lamezia Terme nell’Avvocatura dello Stato. Il gup ha fissato l’udienza preliminare per il 14 marzo prossimo.

Anonimo ha detto...

Mo' ripeteranno all'infinito che la raggi e i 5 stelle sono incapaci, perché la propaganda è fatta così. Non corrotti, perché corrotti va bene.

- Parola chiave: incapacità!
- Martellamento indistinto e sganciato dai fatti.
- Tentativo di modifica della realtà percepita e di demoralizzazione dell'avversario, che sta col tallone sul tuo cranio - hanno stravinto le elezioni.

Mutatis mutandis - è lo stesso trattamento che hanno servito per anni a Berlusconi, quando si è rifiutato di trasformare la stet in Telecom.
(E che solo per questo gli siano perdonati tutti i suoi peccati).
Blog e media sono tutti in mano a cairo e a rcs, quindi basta schioccare le dita e tutti i topini della libera informazione si mettono a rosicare la stessa crosta di formaggio.


Anonimo ha detto...

Con la democrazia italiana, a Roma è partita la procedura di auto-distruzione. Potete solo sperare in un colpo di stato militare che imponga una dittatura. Sempreché anche i militari italiani abbiano interesse a riportare ordine. Altrimenti per voi che abitate a Roma è finita ogni speranza.

Anonimo ha detto...

Ma dico, lo sanno pure i sassi che ìsta paccottiglia è roba della mala, invece i poveri deficienti continuano a comprare la cover per il cellulare sui banchetti a rotelle dei bengalesi-impiegati-della-camorra su Via della Baleniere.
Ma si, dai, lasciate che il commissario prefettizio Vulpiani continui la sua crociata della legalità qui ad Ostia. Ma non svegliatelo mi raccomando. Si dovesse mai accorgere che la mafia è qualcosa di più che una veranda abusiva su suolo demaniale

Anonimo ha detto...

Manco Garibaldi è riuscito a smuovere i romani dal loro torpore e voi pensate di riuscirci? Fatevene una ragione, i romani sono questo, sono passati i secoli, si sono incalabresiti, ma non sono cambiati. È la città che li rende così, figli del permissivismo e del volemose bene papalino.

Anonimo ha detto...

hahooooo zi rommha nun de biasge vaddenehh!!!!

Anonimo ha detto...

@10.24 pm,

il commissariamento sembra (ripeto sembra) solo una ritorsione contro chi voleva la legalità, nei fatti hanno bloccato tutto,manutenzione, trasporti, attività culturali, come a dire: "bene volevate la legalità, e adesso tenetevela!"

va bene fermare la mafia (va fermata tutta) ma non significa uccidere un quartiere, visto che i suoi cittadini sono contribuenti come gli altri.

Anonimo ha detto...

Sono 6.15,mi congratulo con i successivi commenti per il modo civile di argomentare senza offendere nessuno. Pur con le proprie opinioni credo che sia giusto rispettare anche quelle degli altri. Questo è un modo costruttivo per contribuire a migliorare,attraverso critiche e suggerimenti la qualità della vita di questa martoriata città. È giusto riflettere su quanto è accaduto nel corso degli anni sia per sciatteria amministrativa,sia anche per precise responsabilità dei cittadini romani,a volte refrattari e indifferenti a qualsiasi sollecitazione di natura pubblica.Cerchiamo uniti a mostrare maggiore amore per questa stupenda città, e sosteniamo RFS per gli ottimi servizi che ci propone.

Anonimo ha detto...

caro 6.15, pare che gli attori della distruzione di roma siano tutti li dove sono sempre stati (palazzinari, balneari, bancarellari, fascio-centrisociali , capi rom, trafficanti, corporazioni varie e tutto l'apparato pubblico con essi colluso).

Sono tutti li e nessuno li tocca...

Anonimo ha detto...

Basterebbe il controllo del territorio da parte della Polizia Locale, ma evidentemente chiacchierare ai semafori o prendere il caffè al bar risulta meno stressante.

Anonimo ha detto...

Sono 6.15,mi congratulo con i successivi commenti per il modo civile di argomentare senza offendere nessuno. Pur con le proprie opinioni credo che sia giusto rispettare anche quelle degli altri. Questo è un modo costruttivo per contribuire a migliorare,attraverso critiche e suggerimenti la qualità della vita di questa martoriata città. È giusto riflettere su quanto è accaduto nel corso degli anni sia per sciatteria amministrativa,sia anche per precise responsabilità dei cittadini romani,a volte refrattari e indifferenti a qualsiasi sollecitazione di natura pubblica.Cerchiamo uniti a mostrare maggiore amore per questa stupenda città, e sosteniamo RFS per gli ottimi servizi che ci propone.

Anonimo ha detto...

proprio ottimi servizi. si.

Anonimo ha detto...

Servizio davvero pauroso! Pensate al rischio attentati: se invece dei panini il tizio che gira indisturbato col carrellino (ha anche la barba e sembra islamico) distribuisse bombe a mano e pistole? Potrebbe essere la strage più sanguinosa di sempre...

Anonimo ha detto...

Pax statal-camorristicas: lo Stato fa fare alla camorra i suoi porci comodi e lei in cambio gli fa le soffiate sui terroristi.
Se lo Stato gli interna i bengalesi nei CIE, poi chi glieli smercia alla camorra i foulard di Alviero Martini?

Anonimo ha detto...

Qui è lo stesso discorso, più o meno, del problema dell'evasione tariffaria sui bus e sui tram, nonchè, in un certo senso, anche di altri tipi di evasioni, sanzioni e quant'altro.
Una persona prende una multa per un qualsiasi motivo, viene identificato attraverso un documento e, in un secondo tempo, gli viene recapitato il verbale.
La persona non paga il verbale.
In un secondo tempo gli viene notificata l'ingiunzione di pagamento.
La persona non paga neanche in questo caso.
Viene effettuato un sequestro.
Questa è la prassi e tutta la storia può durare anni.
Se il verbale arriva a me, proprietario di casa, di due automobili e lavoratore dipendente, ho tutto l'interesse a pagare perché ho dei beni che mi potrebbero essere pignorati.
Se invece si tratta di una persona che vive di espedienti, oppure semplicemente di uno che si è organizzato per non pagare un c..zo di niente, sarà impossibile spillargli anche un centesimo.
A Berlino se ti beccano senza biglietto, ti portano direttamente dal giudice.
La prima volta paghi la multa e la devi pagare, la seconda è facile che il giudice ti condanni anche ad una breve pena detentiva. Sì, finisci in cella, per non aver pagato il biglietto.
Ecco, questa è la sostanziale differenza (o almeno una delle tante) tra un paese serio ed uno gestito da cialtroni, come il nostro appunto.

Anonimo ha detto...

Ma i viggi? Ndo' stanno i viggi? Io l'ultimi vigge che ho visto era Alberto Sordi.

Anonimo ha detto...

Hanno promesso che ne vedremo di più in strada...mah, staremo a vedere, ma mi permetto di avere dei dubbi al riguardo.

Anonimo ha detto...

Che poi, su questi fenomeni, penso che potrebbe intervenire anche la Guardia di Finanza. In effetti, a volte gliel'ho visto fare, ma troppo poco, secondo me.
Questo è un altro problema italico: abbiamo una marea di forze dell'ordine...che non si vedono mai.

Anonimo ha detto...

Mi viene in mente la scena di un film di Totò (credo "Che fine ha fatto Totò Baby"), in cui un turista straniero, qui in Italia, viene derubato e, gridando, dice più o meno così: "Aiuto, Polizia! Polizia! Ma esiste una Polizia, in questo paese?!".

Anonimo ha detto...

Caro amico su questo tema non si è mai voluto fare nulla.Bastava copiare quanto avviene in altri paesi e il problema sarebbe stato risolto.Ovunque l'entrata avviene solo dalla porta anteriore e il controllo viene fatto direttamente dall'artista, e nessuno evade.Ma noi abbiamo avuto la fortuna di sposare il modello Roma di Bettini,e tutti felici e contenti,così oggi ci troviamo in questa palude.

Anonimo ha detto...

@anonimo 11:37.
Il problema e' il contratto che gli ha imposto il luminare Marino. In base a quel contratto un agente in strada ha perso 300 euro mensili arrivando a guadagnare come un suo collega in ufficio. Ora, secondo te, che cosa avrebbe dovuto fare l'agente in strada se non farsi mettere in ufficio? Caldo d'inverno, fresco d'estate, orari ben definiti senza protrazioni dell'ultimo secondo. Gli vuoi dare torto?

Anonimo ha detto...

Il problema e' che loro sono troppo importanti per intervenire su cio' che gli compete.

Anonimo ha detto...

Ora i 5 stelle portano anche la meningite:

"Ma per coloro che vorrebbero i tribunali del popolo contro i giornali e la tivù e la libertà di diffondere notizie false come quelle sui vaccini (con i risultati che stiamo sperimentando in tema di meningite e dintorni) e calunnie contro i propri nemici, l’ora del “redde rationem” potrebbe essere più vicina di quanto si pensi."

Peccato che non ricordino i bambini morti per il vaccino a inizio stagione.
Se vi sentite un cerchio alla testa non andate in ospedale, o vi fanno fuori per dimostrare l'urgenza assoluta dell'inutile vaccino.

Anonimo ha detto...

Il brillante virgolettato è dal giornale di diaconale, l'esimio amico di renzi.

Anonimo ha detto...

Ad Anonimo gennaio 06, 2017 12:13 PM: Sì, sarà giusto tutto quanto hai detto, ma il discorso è che qui, o per un motivo o per un altro o per un altro ancora, i vigili urbani in strada sono sempre pochi. C'è poi chi li ha definiti una casta intoccabile: io non mi permetto di dire questo, dico semplicemente che, come corpo di polizia locale in Italia, non mi pare dei più efficienti.

Anonimo ha detto...

Ad Anonimo gennaio 06, 2017 11:53 AM: Ti rispondo andando anche io un po' off-topic: sì, a proposito dell'evasione tariffaria su bus e tram, sarei anche d'accordo nel fare come tu dici, e come accade in molti paesi e città civili del mondo, ossia si sale solo davanti e l'autista controlla il titolo di viaggio, ma qui a Roma secondo me non si può fare, e per diversi motivi. Prima di tutto, si può fare dove esiste civiltà, dove la gente fa educatamente la fila, dove vuole che sia così. Ad esempio si fa a Londra, ma lì c'è tutto un sistema diverso che non esiste a Roma. Intanto è diverso il ruolo dell'autobus, lì circoscritto a linee di adduzione alla metropolitana, mentre qui fa spesso ruoli che non gli competono, come esercitare linee di forza. Di conseguenza, non essendocci poi passaggi frequenti, spesso è sovraffollato, ed in queste condizioni diventa difficile gestire una salita dalla sola porta anteriore, anche perchè chi richiamerebbe chi sale al centro per non pagare? A Londra se lo fai ti sbrana la stessa gente, qui darebbero addosso all'autista. Inoltre, sempre nellla capitale del Regno Unito, se là provi a fare lo stronzo, a parte che la stessa gente ti richiama (come ho detto dianzi), ma in caso chiamano i bobbies londinesi che arrivano subito, e non sono molto teneri con chi viola le leggi. Quindi, in conclusione, c'è tutto un sistema diverso che vige laddove si sale solo davanti, che non esiste qui. Forse, qui a Roma, lo si potrebbe fare su linee di autobus ultraperiferiche a scarso traffico, ma poi, ad esempio, come lo fai sui tram? Prendi i modelli moderni, come quelli dell'8, del 3 o del 2 (i Cityway serie 9100 e 9200, in gergo tecnico): sono veicoli che hanno una cabina di guida completamente separata dal comparto viaggiatori, quindi i conducente non potrebbe materialmente farlo. E va anche considerato che, ai guidatori stessi, occorrerebbe modificare il contratto di lavoro, dandogli ad esempio una sorta di indennità di maneggio denaro o simile, che ora non hanno. Insomma, in conclusione, non dico che a Roma il sitema a cui tu accenni non si possa proprio applicare, ma la vedo molto, molto difficile in molti casi, ed impossibile in altri.

Anonimo ha detto...

Perche' non sono riconosciuti come corpo di polizia, bensi' come impiegati comunali. Gli viene chiesto di svolgere colpiti di polizia senza le tutele della polizia. Tu che faresti?

Anonimo ha detto...

Quello che dici è giusto, si potrebbe installare un torrnello o un sistema badge alle porte, il biglietto andrebbe comprato prima.

Anonimo ha detto...

Ma non diciamo sciocchezze.
Quando in riviera il corpo dei vigili cominciò a fare i sequestri di merce abusiva dei vu cumprà sulle spiagge (2015), il solito travaglio fece un pezzo che definire denigratorio è poco, in cui umiliava gli agenti, li insolentiva e li ridicolizzava proprio per aver compiuto bene e con fermezza il proprio dovere.
Oltre alle complicità, dovute alle infiltrazioni clientelari nei corpi di polizia, c' è il boicottaggio delle persone per bene, da parte della finanza che gestisce i giornali, e che gestisce la mafia stessa, a livello internazionale.

Anonimo ha detto...

Non è un caso che i decantati rapporti di travaglio con montanelli risalgano all'inizio dei rapporti di montanelli con alain elkann, e con la sua prezzolata foga anti-berlusconiana.
Che era la ritorsione in conto cottolengo agnelli contro le obiezioni alle privatizzazioni a tappeto.
Per chi si mette contro l'abusivismo migratorio, voluto dal circolo narici d'amianto, c'è la ritorsione a tappeto di tutta la clientela, dai colleghi corrotti alla criminalità spicciola fino ai vertici istituzionali.

Anonimo ha detto...

Nel 2015 oltre a ferruccio de bortoli l'unico epurato al corriere della sera fu quel gran signore di Ostellino, il quale non solo fu inspiegabilmente silurato, essendo una delle firme di punta della testata, ma fu gratuitamente e con la consueta volgarità fatto oggetto dell'ignobile tiro a segno del fatto quotidiano, per mesi.
Per capire come mai abbia avuto questo trattamento, basta leggere le interviste rilasciate poco prima in merito alla nuova proprietà.
Ecce homines.

Anonimo ha detto...

E se un direttore di quotidiano nazionale imposta tutto un editoriale per sputtanare un corpo di Polizia municipale di un piccolo comune, per un episodio che non solo è locale, ma neppure costituisce notizia di cronaca, perché sequestrare la merce agli abusivi rientra nei compiti ordinari dei vigili urbani, capite voi bene cosa c'è a monte e la portata degli interessi dietro l'abusivismo degli immigrati.
Uno che alza il telefono, chiama una redazione, e chiede per cortesia di commentare ad hoc le spavalde iniziative di un corpo di vigili "sovversivo" nel comune di Frattaminore a mare, che si permette di far rispettare la Legge e le regole, invece che i diktat occulti di qualcuno.

Anonimo ha detto...

@1.32pm

tornello full body con controllo del biglietto all'entrata e all'uscita della stazione. Semplice , preciso e inespugnabile.

Anonimo ha detto...

I vigili vogliono solo il contratto delle ff.pp.. Chissà se gli sta bene non poter più scioperare solo per fare un esempio!

Anonimo ha detto...

questo succede perché si fanno entrare in Italia persone che non potranno lavorare mai e allora si arrangiano in questo modo, per poter stare in un paese la gente dovrebbe avere un contratto di lavoro, chi non ce l'ha dovrebbe essere espulso, non mi sembra complicato.

Anonimo ha detto...

Trovo tutto condivisibile quanto è stato detto,tuttavia non dobbiamo demordere e arrenderci a soprusi e angherie da parte di bande di mascalzoni che per i loro loschi interessi hanno ridotto questa città ad una cloaca.Dobbiamo reagire con forza e denunciare insieme a RFS tutto ciò che riteniamo non consone ad una capitale Europea e non solo.

Anonimo ha detto...

Questa città è sempre stata una cloaca, solo che adesso avete internet per ciarlare, mi piacerebbe avere una macchina del tempo stle delorean e accompagnare il signor Tonelli e tutti i chiacchieroni nel 1985 alla maranella, al quarticciolo o al pigneto la sera. Una volta tornati nel 2016 direte che questo periodo storico è meraviglioso.

Anonimo ha detto...

Noi denunciamo e denunciamo, purtroppo però il romano non si evolve, non riesce a capire che se anche per fare 300 metri prende la macchina rende il posto dove vive un parcheggio a cielo aperto, non capisce che se compra dai bangladesh il prossimo a lavorare in quelle condizioni sarà suo figlio, non lo capisce, come cazzo si deve fare? Per vedere il degrado di roma ormai non basta manco andare in nord africa.

Anonimo ha detto...

@10.55pm, la macchina del tempo non esiste, quella per uscire dal raccordo però si, ed ecco che allora veramente siamo rimasti all'85, ma del 1500....

Anonimo ha detto...

Sentite qual'e' la prima cosa che ha stupito questa ragazza russa quando e' venuta in Italia.

https://www.youtube.com/watch?v=gHcYeNqjJhA

Welcome in Assurditan !!

p.s

non e' un fake link

Secutor ha detto...

Roma è stata sempre così ? ................questo orrore sistemico irreversibile .....alimentato da continui afflussi migratori irrefrenabili e incontrollabili, che riforniscono Roma di bangladesci, sudanesi, nigeriani, ivoriani .....SAPETE QUANTO SONO I BANGLADESCI ? 1 5 8 MILIONI uno più morto di fame dell'altro ! E tutti puntano all'Italia !

E tanto per rallegrarvi la serata vi invito a vedere :

IL SACCO DI ROMA Lunedì 9 gennaio 2017 ore 21:15 Rai3

Virginia prendi nota e non dare la colpa ad altri oggi ci sei te e RISPONDI te !

Roma è stata sempre così ?

NO quando c'era LUI col kazzo che eravamo ridotti in queste condizioni vergogna del mondo !

La soluzione era semplice, economica e immediata, prima: OLIO DI RICINO e se non capivi si passava al MANGANELLO ! E Roma era esempio NEL MONDO !

Migranti TUTTI FUORI senza ma e senza se ! Orban insegna !

Secutor ha detto...

Questa città è sempre stata una cloaca..............

VAI A STUDIARE

Quando c'era S.E. si usavano per Roma tre semplici strumenti antichi ma sempre attuali:

a) Olio di ricino
b) Bastone per chi proprio non voleva capire

c) IL PICCONE

Roma era esempio di civiltà nel mondo innegabile situazione di ordine e pulizia che il mondo invidiava.....QUINDI caro commentatore mettiti a studiare e non affermare che: Questa città è sempre stata una cloaca........se serve.. olio e bastone e il Romano diventa cittadino esemplare per comportamento, educazione e civiltà !

Anonimo ha detto...

Ma come si può pensare che questa sia una città europea.Un articolo di oggi sul corriere descrive lo stato dell'arte della città.In particolare la zona della stazione termini.Aggiungo che nessun Sindaco si è mai posto il problema di Via Giolitti, strada lasciata a mò d'imbuto.Si fosse trovata a Berlino, avrebbero sicuramente demolito quello scempio di baracchette-negozi,e avrebbero creato una piazza a regola d'arte.

Anonimo ha detto...

Intervista del 12 novembre 2001 al congolese Jean Leonard Touadi.
"Il mio paese ha due milioni di abitanti su una superficie grande quanto l'Italia. E' il quinto produttore di petrolio del continente, ha immense potenzialità idroelettriche, minerarie, foreste, boschi, fiumi. Potremmo vivere da miliardari, se non capitasse che gruppi di affaristi, interessati al petrolio e alla droga, a turno riescano ad armare un capo ribelle e a scatenare la guerriglia. LE GUERRE AFRICANE NON FINISCONO MAI PERCHE' NON SONO IDEOLOGICHE, NON CI SONO PAESI O ESERCITI DA METTERE ATTORNO A UN TAVOLO, MA SOLTANTO IMMENSI E MISTERIOSI APPETITI LOCALI E INTERNAZIONALI, SEMPRE DIVERSI".
Le stesse persone che fanno il piagnisteo in favore del povero negro elemosinante che dovrebbe secondo loro ripopolare l'Italia, le varie caritas, sant'Egidio, coop varie, boldrinoidi, papi finti, sono quelle che gestiscono stretti rapporti coi fautori di queste speculazioni.
Lo ior, in primis. Chissà perché il "santo padre", facciamo il santo zio, va, non interviene a bloccare i finanziamenti ior al traffico di armi, invece di riempire il colonnato del Bernini di cessi.

Anonimo ha detto...

Sempre Touadi: "Da noi si dice così: quando arrivano i missionari noi abbiamo la terra e loro la Bibbia. Quando ripartono, a noi resta la Bibbia e a loro la terra".

E siccome questo del traffico d'armi e del riciclaggio, è il perno di tutti i crimini, le follie e le sconcezze degli ultimi due secoli, è sulla base delle distanze al sistema del pietismo internazionalista che bisogna schierarsi.
Vedi bene che in America l'FBI, la polizia buona, sta con Trump.
La lurida cia, quella che collabora capillarmente alla deculturazione dell'Europa, sta con l'internazionalismo poverista, che affama le nazioni e diffonde l'anarchia, per arricchire dieci famiglie di cialtroni.

Anonimo ha detto...

Per chi propone ancora di votare pd, si vada a leggere la vera storia di monte paschi e di banca etruria, del riciclaggio di narcodollari, dei soldi regalati alle clientele pd, e di tutti i "suicidi" e i boicottaggi legati alle inchieste sulle responsabilità dei dirigenti pd, da rutelli a fassino:

http://www.blitzquotidiano.it/politica-italiana/mps-nomine-politiche-piero-fassino-francesco-rutelli-gianni-letta-1637180/

Nessun 5 stelle, per quanto sia dimostrato che fanno parte dello squallido "sistema" che gestisce tutte le cose italiche, potrà mai essere ripugnante e pericoloso quanto un esponente del pd.

Anonimo ha detto...

L'inchiesta del PM Alberto Galanti: assunzioni clientelari in ama.
Il ruolo della cisl:

http://roma.corriere.it/foto-gallery/cronaca/17_gennaio_05/sponsor-assunto-ecco-tabulati-segreti-f9b27f9e-d392-11e6-9dc7-b8de3918521a.shtml

Anonimo ha detto...

Mica sono solo i bangladesi ad essere tanti, ecco un po' di numeri giusto per capire:
- Pakistan 182.000.000;
- Nigeria 173.000.000;
- Bangladesh 156.000.000;
- Etiopia 94.000.000;
- Egitto 82.000.000.
tutti con percentuale di popolazione giovanile altissima, la gran parte della quale con i miti della bengodi occidentale e dei consumi.
Prepariamoci quindi perchè nei prossimi anni ne arriveranno ancora, ancora e ancora, e nessuno si illuda di fermarli (ovviamente a meno di non usare sistemi antidemocratici e repressivi in violazione dei diritti umani, cosa che se attuata non ci farebbe più stare nel consesso delle nazioni cosiddette "avanzate" e "civili").

Anonimo ha detto...

11.28AM, quando c'era lui io non c'ero e penso neanche tu a meno che tu non abbia più di 90 anni, nel qual caso complimenti per la capacità di riuscire a governare un mezzo informatico alla tua veneranda età. Comunque io rispondo per esperienza diretta e per esperienza diretta ti posso dire che questa città dagli anni 70 (periodo di cui comincio ad avere memoria) ad oggi, ha sempre fatto discretamente cagare con sacche di sterco puro, che venivano ripitturate dalle parole folklore e pittoresco che tanto piacciono ai letterati. Non è mai cambiata né in peggio né in meglio, si è adeguata ai tempi. A Piazza Vittorio una volta c'erano i froci e le mignotte che battevano sotto gli archi, è sempre stato una merda di posto, non so dove Tonelli abbia mai visto una possibilità si redenzione per posti che merda erano e merda sono rimasti. Il fatto è che quei quarteri degradati alla merda nostrana hanno sostituito la merda di importazione, ma sempre merda è come direbbe Bombolo. Dice, che ce stai a fa, se tutto è merda? Uno alla merda si abitua a forza di vederla, è un po' come l'abitante di bagni di Tivoli che alla puzza di ovo fracico c'è abituato e ormai non la sente più

Anonimo ha detto...

Ovvio che qualcuno tra chi dovrebbe controllare prende delle mazzette.

Anonimo ha detto...

Se fosse "qualcuno" che prende le mazzette, ci sarebbe qualcun altro che lo può denunciare.
Il problema è quando si costituisce un sistema. Un sistema è una rete di complicità che ha la sorveglianza del territorio e degli uffici, talpe e mistificatori ovunque, e che, possedendo informazioni in anticipo può sempre allestire per tempo una rappresentazione falsata dei fatti, che inguaia proprio coloro che sono incolpevoli, e anche disarmati.
Stai tranquillo che a mille poliziotti onesti e disorganizzati non converrà mai denunciare cento poliziotti corrotti e organizzati.
Il più delle volte il silenzio è omertà, ma talora a far tacere un funzionario è la consapevolezza che dicendo la verità farà del male alla verità stessa.

Anonimo ha detto...

Al giorno d'oggi ci sono microcamere abusive ovunque, bagni compresi. Si sa sempre quello che succede, chi entra e chi esce. Esiste una rete di vedette di mafia che copre tutto il territorio e lo sorveglia via video col cellulare. Negli uffici pubblici, negli studi degli avvocati che hanno a che fare con gli appalti, ti accorgi che sono in corso controlli di qualche genere, e che tutti ne sono informati, perché improvvisamente cambiano i comportamenti generali, si censurano le usuale conversazioni e si frenano le modalità vessatorie.
A chi fa parte di questo giro, in caso di comportamenti a rischio e di controlli incipienti, arrivano gli avvisi in codice di perfetti sconosciuti persino per strada.
Se tu non bonifichi le infiltrazioni a monte, le persone oneste saranno sempre in svantaggio.

Anonimo ha detto...

Io non so in che ufficio pubblico lavori tu, ma nell'ufficio pubblico dove lavoro io ste fantomatiche telecamere non le ho mai viste. Tu ti sei visto troppe puntate di Person of Interest, mi sa. La realtà è un'altra, nun sta a crede agli americani.

Anonimo ha detto...

Si chiamano abusive e microcamere, perché non sono cannoni da dieci centimetri di diametro. Altrimenti viene meno la funzione autodifensiva.
Ecco perché poi gli imputati per corruzione si sbrigano a cercare il capro espiatorio per la fuga di notizie, quando una fuga di notizie costante e capillare presuppone una catena di montaggio.
Quello che non si vuole far emergere è il sistema di folli organizzato per coprire le mazzette.
Comunque a scopo di depistaggio in questo senso si usa il sito oscurato di Anonymous, fai un salto e vedrai.

Anonimo ha detto...

Tu mi sa che in un ufficio pubblico non ci sei mai stato, se non dall'altra parte degli sportelli a ritirare una multa, un certificato elettorale o la carta d'identità. Leggi meno cazzate su internet che se va avanti così credi pure alle scie chimiche.

Anonimo ha detto...

Sono anche nei negozi, negli uffici ecclesiastici e in tutti i luoghi legati a giri di corruzione e tangenti.
Tenuto conto poi che ci saranno migliaia di smartphone collegati alla videosorveglianza abusiva, e che coi contenuti di certe videoriprese ci si fanno certi titoli anche di blog, tra l'altro, non serve nemmeno una verifica locale.

Anonimo ha detto...

Le cazzate le dicono quelli che dicono cose senza senso perché stanno "citando", fatti ridotti a griglia da gente che manco capisce quello che vede.

Anonimo ha detto...

E' vero, è così che si riescono a far passare per "errori" la confusione creata dalle sistematiche spiate.

Anonimo ha detto...

Tempo fa, a via Ottaviano, una pattuglia di Carabinieri stava allontanando un venditore abusivo di colore. Ecco cosa quest'ultimo ha risposto ai gendarmi: "Sei du ghe de ne devi andare, NON IO!!! Hai gabido?! Eggo, guesda è la realdà!!!"
Eh già, mi sa che la realtà futura sarà proprio questa...

Anonimo ha detto...

Sì sì, nei sogni della combriccola di goldman sachs i paesi evoluti diventano tutti un grande paese delle scimmie, come l'America.
Però vediamo quanto dura goldman sachs, e tutta la carretta a trazione.
Quanto ai pigmei dal posto dei copri di polizia, vediamo che succede se provano anche solo a ventilare la possibilità di unificare altri settori delle forze dell'ordine, per arrivare all'esercito unico europeo, come continua a ripetere la loggia letta-boldriniana.

Theresa williams ha detto...

Ciao sono Theresa Williams Dopo essere stato in rapporto con Anderson per anni, ha rotto con me, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro, ma tutto è stato vano, lo volevo tornare tanto per l'amore che ho per lui, lo pregai con tutto, ho fatto promesse, ma ha rifiutato. Ho spiegato il mio problema al mio amico e ha suggerito che dovrei piuttosto contattare un mago che potrebbe aiutare me un incantesimo per riportarlo indietro, ma io sono il tipo che non ha mai creduto in magia, non avevo altra scelta che tentare, io mail il mago, e mi ha detto che c'era un problema che tutto andrà bene prima di tre giorni, che il mio ex tornerà a me prima di tre giorni, ha gettato l'incantesimo e sorprendentemente nel secondo giorno, era intorno a 4:00. Il mio ex mi ha chiamato, ero così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che disse era che lui era così dispiaciuto per tutto quello che è successo che voleva me tornare a lui, che mi ama così tanto. Ero così felice e sono andato a lui che era così che abbiamo iniziato a vivere insieme felicemente di nuovo. Da allora, ho fatto promessa che qualcuno so che hanno un problema di rapporto, mi sarebbe di aiuto a tale persona da lui o lei si riferisce all'unico mago reale e potente che mi ha aiutato con il mio problema. e-mail: drogunduspellcaster@gmail.com lo si può e-mail se avete bisogno la sua assistenza nel vostro rapporto o di altri casi.

1) incantesimi d'amore
2) Incantesimi amore perduto
3) Incantesimi Divorzio
4) Incantesimi di matrimonio
5) incantesimo.
6) Incantesimi Breakup
7) Bandire un amante passato
8.) Si vuole essere promosso nel vostro ufficio / incantesimo lotteria
9) vogliono soddisfare il vostro amante
Contatta questo grande uomo, se si hanno alcun problema per una soluzione duratura
attraverso drogunduspellcaster@gmail.com

ShareThis