Cambiare mentalità ai cafoni che vanno allo stadio in auto. Ora ci si prova davvero

18 agosto 2016

Una determinazione dirigenziale che in qualche maniera passerà alla storia quella firmata dalla tosta comandante Raffaella Modafferri l'altro ieri 16 agosto 2016. Finalmente - per ora a parole, però parole ufficiali, speriamo a breve coi fatti - la città di Roma smette di tollerare le malefatte di chi pretende, spostandosi con un'autovettura per raggiungere un grande evento sportivo, di avere in qualche maniera una sorta di salvacondotto.
Finalmente - e qui noi vediamo il felice zampino di Enrico Stefano e di Linda Meleo, lo "staff" comunale che segue la mentalità e che più di altri settori ha dimostrato di essere già in sintonia con la città - il malcostume della sosta selvaggia e del divieto di sosta è considerato per quello che è - un autentico attentato alla sicurezza pubblica ed una distorsione grave dei regimi del traffico e non, come si è sempre fatto a Roma, un male necessario o forse neppure un male, semplicemente una abitudine da tollerare ad ogni costo. 
Cambia la musica, almeno per quanto riguarda lo Stadio. Ma è fondamentale perché è dai momenti aggregativi e collettivi che si diffonde il cattivo esempio e dunque è giusto, dovendo scegliere, iniziare a colpire lì. Dopo verranno altri casi: il disastro che c'è fuori alle scuole, il disastro che c'è il determinati quartieri di uffici, il disastro che c'è il determinati quartieri della movida, il disastro che c'è in determinate zone di ristoranti. Non c'è scusa che giustifichi la sosta selvaggia, non c'è mai e non c'è per definizione.

Oltre a riportarvi il comunicato stampa integrale della Polizia Locale - ve lo riportiamo perché è interessante anche il linguaggio che è stato utilizzato! - vi alleghiamo in basso anche tutta la determina in originale. 

Non resta che controllare con la massima attenzione - cosa che chiediamo di fare ai nostri lettori - come queste nuove indicazioni saranno effettivamente impiegate ed implementate. Con la consapevolezza però che la strada è quella giusta: cambiare con le buone o con le cattive (se applicare le leggi si può considerare "cattive") il comportamento della parte più retriva e marcia dei romani. E' per questo che la città si è espressa per una amministrazione radicalmente diversa rispetto al passato.
L'unica speranza è che questa misura, seria e corretta, non venga poi strumentalizzata per motivi di bieca ideologia da politicanti di quart'ordine che pure sono presenti in Giunta. Qualcuno infatti potrebbe uscirsene con trovate tipo: "ecco, ora con la nuova disciplina, l'Olimpico non crea più problemi e disagi e non ha più senso il nuovo Stadio"...

***

STADIO OLIMPICO, CAMBIANO LE REGOLE: GIÀ DAL 20 AGOSTO I PARCHEGGI FUORI DELLE AREE PREVISTE NON SARANNO PIÙ TOLLERATI. REGOLAMENTAZIONE ANCHE PER MOTO, BICI, VEICOLI CON DISABILI A BORDO E ABBONATI.

Cambiare le abitudini dei tifosi spingendoli a preferire il mezzo pubblico e limitare l’utilizzo delle auto a ridosso dello stadio: questo è l’intento della nuove normative sui parcheggi attorno allo Stadio Olimpico, che già da sabato 20 agosto interesseranno tutti gli eventi sportivi.

Da oggi le auto andranno lasciate fuori dall’area dello stadio oppure presso gli appositi parcheggi  assistiti:  qualsiasi veicolo in divieto, sul marciapiede o in doppia fila intorno allo stadio sarà quindi rimosso e sanzionato.  Il Comando della Polizia Locale ha dato disposizione a tutto il personale di far rispettare le nuove regole: tutte le aree che in passato erano tollerate saranno ora maggiormente presidiate e controllate, anche per meglio contrastare il problema dei parcheggiatori abusivi.

Le nuove regole dovrebbero decongestionare la circolazione dell’area, limitare i disagi ai residenti, garantire la sicurezza dei tifosi e l’ordine pubblico, permettendo agli operatori della sicurezza un miglior controllo dell’afflusso e del deflusso degli spettatori.

 
COME SI VA ALLO STADIO

Con le nuove regole i tifosi potranno quindi raggiungere lo stadio nei seguenti modi:

  • Utilizzando i mezzi pubblici, potenziati in occasione degli eventi;
  • Avvicinandosi con le moto/bici, lasciandole poi nelle aree previste vicine allo stadio.
  • Lasciando l’auto nei parcheggi regolari o nelle nuove aree decentrate assistite da “steward”;

I titolari di permessi per disabili potranno parcheggiare come di consueto in Viale delle Olimpiadi/Viale dei Gladiatori, o presso lo Stadio dei Marmi (via Nigra).


COSA CAMBIA? RISPETTO TOTALE DEI DIVIETI


A meno di non possedere un abbonamento o essere titolare di permesso disabili, nessuna auto potrà più parcheggiare dove capita, ma potrà farlo solo nei posti regolari, oppure nelle nuove aree decentrate previste.

Non saranno quindi più tollerate file di auto o moto nella mezzeria e al centro delle strade, sul Lungotevere a ridosso dello stadio,  ma anche dal lato opposto di Ponte Duca D’Aosta (Lungotevere Flaminio, Lungotevere Thaon di Ravel, Lungotevere Salvo D’Acquisto fino a Ponte Milvio). Non saranno tollerati parcheggi in seconda fila o pericolose riduzioni di carreggiata.



NUOVE AREE PER LE MOTO E PER LE AUTO: I PARCHEGGI DECENTRATI
Le moto e le biciclette potranno parcheggiare vicino allo stadio,  ma non “dove capita”: andranno parcheggiati solo nelle aree previste in via sperimentale, ossia: via Contarini, via Toscano, viale M.llo Giardino e via Morra di Lavriano.

 Per le automobili sono state individuate 3 nuove aree di parcheggio, delocalizzate rispetto allo stadio, considerate anche una estensione dell’area riservata dello Stadio Olimpico. Saranno presidiate da personale steward, e da qui i tifosi potranno raggiungere lo stadio a piedi o tramite i mezzi pubblici.

Esse sono in:

  • ·       Piazzale Clodio
  • ·       Viale XXVII Olimpiade (zona Flaminia/Auditorium)
  • ·       Viale Tor di Quinto (dopo Ponte Flaminio/Corso Francia; attivata solo in caso di eventi particolarmente importanti)


CONSIGLIO: CHI PRIMA ARRIVA, PIU’ VICINO PARCHEGGIA. USARE I MEZZI PUBBLICI
Se non si arriva con sufficiente anticipo sarà difficile trovare un parcheggio vicino: chi pensa di  arrivare nei minuti a ridosso dell’evento e lasciare l’auto dove capita troverà l’auto rimossa.

Ovviamente, chi avrà parcheggiato lontano sarà meno coinvolto nelle code di deflusso che si formeranno a fine evento.



46 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Il Mondo del calcio italiano e' marcio fino al midollo.
Il potere lo ha usato come discarica publica della societa'.

Pensare di correggere tali mandrie di bestie e' un'impresa eroica. Temo che il provvedimento duri al massimo 2 settimane, poi tutto tornera' come prima....questi fanno esplodere bombe dentro lo stadio e nessuno gli dice nulla da anni, figuriamoci quello che puo' accadere fuori dallo stadio....

Anonimo ha detto...

L'importante è che vengano ampliate notevolmente le aree di parcheggio regolare essendo lo stadio molto mal collegato. Sono un ex abbonato e vi garantisco che spesso per trovare un parcheggio vero dovevo praticamente andare a km e km di distanza. Ps evitiamo di generalizzare definendo "mandria di bestie" chi va allo stadio magari. Grazie

Anonimo ha detto...

È perchè siete da a lazio, nfami

federico.grendine ha detto...

Ma perché devi andarci in macchina allo stadio? C'è un tram che ti ci porta sotto, senza stress e senza casini. Evitando soprattutto di prendere in ostaggio chi abita in zona Ponte Milvio. Finché le partite erano solo di domenica, ancora ancora. Ma la sosta illegale tre giorni a settimana, e il casino inenarrabile che ne deriva, queste cose si vedono solo a Roma!!

Anonimo ha detto...

tutto bello, resta il fatto che per far rispettare dei divieti a Roma devi fare dei comunicati per dire che quei divieti da domani si rispettano PER DAVVERO.... ancora poche aspettative per il futuro con questa mentalità.

Anonimo ha detto...

senza stress e casini?
premetto che io quando posso vado con l'autobus...
non si sa l'anno scorso quante volte mi sono dovuto fare a piedi da flaminio allo stadio perchè il 2 era sostituito ad un bus e tra attesa e traffico ci voleva più di un'ora...
e qualche volta l'autobus neanche arriva a piazza mancini, ma lasciava a due km dallo stadio, senza neanche avvertire preventivamente...
con l'aggravante che la metro chiude pure alle 11:30, se martedì prendo l'autobus rischio pure di dover tornare con il notturno in caso di supplementari.
E' sacrosanto vietare il parcheggio selvaggio, ma non esiste che i parcheggi siano previsti a due km di distanza

Anonimo ha detto...

Un'idea: er Pupone in uno spot che dice che andare in macchina è da sfigati. Vedi come lo emulano come capre... Ma gli si diano mezzi potenziati. Il fatto è che culturalmente, per svariati motivi, i mezzi pubblici sono considerati da sfigati a Roma. Ieri ho preso il 3,da Trastevere a Valle Giulia. Ok che è agosto, ma il picco di 'folla' è stato sì e no 25 persone. Perlopiù turisti e immigrati. È ovvio che si sia sbagliato, e di parecchio, sulla percezione che l'utenza ha dei mezzi pubblici. Non è cosa da poco, secondo me. Lavorare innanzitutto su questo farebbe un'enorme differenza. Prima ancora di una rete capillare e ben tenuta.

Anonimo ha detto...

La "tosta comandante Raffaella Modafferi" ha scritto un'inesattezza. L'appalto per le rimozioni e' scaduto a novembre scorso. No, ma abboccate con serenita'.

Anonimo ha detto...

Gli stewart che fanno assistenza parcheggi come nei paesi normali? Ma, gliela daranno la pistola elettrica?

Anonimo ha detto...

Alleluja.

Trovo però AGGHIACCIANTE che il comandante dei vigili scriva nero su bianco che da oggi il codice della strada si dovrà rispettare, di fatto confermando che, fino a ieri, è stata una precisa SCELTA (non lassismo, non scarsità di mezzi, non sindacati bastardi) non farlo.

Andiamo avanti così...

Anonimo ha detto...

non ho letto la determinazione dirigenziale digitale del dirigente quindi ha valore ma molto meno rispetto a un'ordinanza comunque mi sa che voi dei sito siete appiedati e invidiosi sempre e comunque di chi ha una macchina, sempre bastian contrario su tutto, dello stadio non mi frega niente ma se vogliamo proprio dirla bene perché non si pensa a fare dei parcheggi vicino allo stadio? ho letto qualche commento e uno ha detto che 2 km sono tanti di distanza ed infatti 2 km si potrebbero trasformare in 200 km x un carrozzato o un disabile..
ma voi connettete qualche volta il cervello? la macchina a roma serve x tutto in quanto la città è enorme e i mezzi pubblici fanno schifo, sono zozzi, schifosi e pieni di zinga.racci putri.di e puzzolenti ma voi li prendereste i mezzi pubblici nelle condizioni in cui sono? e la meleo li prenderebbe? con il rischio di scendere dall'autobus violentata, spogliata di tutto primo fra tutti il portafoglio?
il vostro blog era nato bene purtroppo con il tempo vi siete lasciati sedurre dalla politica e dalle bici e avete perso quel quid che aveva fatto nascere il sito ed ora lo rende meno utile di prima considerando che siete sempre bastian contrario a tutto e tutti..

Anonimo ha detto...

interessante vedere le reazioni del popolo doo sstadio. Potremo capire se questa città è antropologicamente pronta a cambiare.

Anonimo ha detto...

Basta con questi cafoni poveri che vengono dalle periferie in auto a prendere in ostaggio noi ricchi di Ponte Milvio!
Ci sono i carri best... i mezzi pubblici per loro!

Anonimo ha detto...

Come al solito, tutti negativi.... Tanto non cambierà nulla, tutti rubano, tutti parcheggiano in doppia fila etc etc ... La colpa è principalmente vostra, emigrate gente emigrate in luoghi migliori, la città non ci perderà di certo.

Anonimo ha detto...

quanta acqua dovrà passare sotto i ponti del tevere perchè voi romani e in generale italiani tutti diventiate più civili ed educati.Dovrebbero fare corsi di educazione civica OBBLIGATORIA per tutti

Anonimo ha detto...

Staremo a vedere se è cambiato il vento...

Anonimo ha detto...

"A di la' dell'atteggiamento sbagliato dei Carabinieri..."

Che schifo che fate, siete delle pecore. Se ci fosse stata una macchina dei vigili o della polizia avreste fatto lo schifo.
Vermi cagasotto.

Anonimo ha detto...

Metro + tram veloce protetto 2
Pista ciclabile Tevere 12 ponti 7 quartieri (33 km)
Pista ciclabile Tiziano-Auditorium-Parioli-Moschea -Salaria-Villa Ada-Val-D'Ala-ponte Nomentano
Bus 628 301 201 168 223 226 910 53 911 446 200 69 690 32 ....

E' vero non è zona servita....me tocca pijaaaaaa a maghinaaaaa !!!

Anonimo ha detto...

Si è recentemente scritto che ATAC è sull'orlo del baratro, non ha più soldi per i ricambi, e se li procura cannibalizzando i mezzi che ha!!
Come potrà mai POTENZIARE le linee in occasione delle partite?!!!???
Sarebbero state individuate "nuove" aree per parcheggiare!!!! MAGARI!!!!
Esempio piazzale Clodio; ma se è sempre pieno e stracolmo di macchine, anche sui marciapiedi; sinceramente mi sembra sognare ad occhi aperti.
Che a Roma sia più che necessario tentare di portare un poco di ordine, sono perfettamente d'accordo, ma per farlo non si può mettere la polvere sotto al tappeto.
Poichè è evidente che l'attuale stadio è un reale problema per la città, ritengo che andrebbe chiuso e realizzato uno nuovo, prevedendo più che sufficienti parcheggi e linee sia su ferro che su gomma.

Anonimo ha detto...

Non ci credo fino a quando non lo vedo.

Anonimo ha detto...

.."ritengo che andrebbe chiuso e realizzato uno nuovo, prevedendo più che sufficienti parcheggi e linee sia su ferro che su gomma..."

INCREDIBILE

Metro + tram veloce protetto 2
Pista ciclabile Tevere 12 ponti 7 quartieri (33 km)
Pista ciclabile Tiziano-Auditorium-Parioli-Moschea -Salaria-Villa Ada-Val-D'Ala-ponte Nomentano
Bus 628 301 201 168 223 226 910 53 911 446 200 69 690 32 ....

Questi sono fantasmi

Però in onore del "nuovo" indispensabile 3° stadio ci saranno metro e bus efficienti...SEGURO !

Anonimo ha detto...

proposito ... temporale che si ripete ciclicamente ad ogni cambio di giunta, per poi ritornare al .. sistema di sempre. Vediamo: ma le auto blu avranno il solito parcheggio interno, vero? e quando questo non sarà sufficiente si faranno stalli esterni per i privilegiati? che saranno poi non solo le auto blu, comprenderanno auto di servizio 'vario' o tutti i servizi immaginabili, in seguito si uniranno le macchine dei parenti dei giocatori dal 1° al 3° grado ecc. ecc. Scommettiamo?
così quelli che si fermereanno nel parcheggio obbligatorio di Tor di Quinto saranno i soliti .. kojo.lones! e i poveri ... guardiamacchine che fine faranno?
Roma è Roma e non si smentirà nemmeno questa volta!
Non c'è soluzione, negli eventi sportivi si può solo applicare la normativa vecchia in vigore durante i mondiali, zona franca intorno allo stadio di almeno un km, e potenziamento del tpl con navette per i parcheggi istituiti ad hoc.

Anonimo ha detto...

E fateveli due passi per andare allo stadio, che un po' di sport fa bene anche farlo, oltre che guardarlo.

Anonimo ha detto...

Io lo sport già lo faccio quando salgo e scendo dal mio suv, pezzenti!

Anonimo ha detto...

Anonimo del primo commento ha ragione. Tuttavia posso affermare che a Milano, dove ho vissuto per dodici anni prima di tornare all'ovile capitolino, mai neanche una volta ho assistito all'anarchia all'ennesima potenza che a Roma viene tollerata come se lo Stadio Olimpico in occasione di eventi sportivi e non si trasformasse in una sorta di Terra di Nessuno o zona franca in deroga a tutte le norme del Codice della Strada riguardo la regolamentazione della sosta. Il fatto che io, comune cittadino, rischi di beccarmi una multa (giustamente) se magari parcheggio mezzo metro della mia vettura (parlo in generale, in quanto il sottoscritto nemmeno ne possiede una e si sposta col Car Sharing) sulle strisce pedonali, quando alla "mandria" a cui fai riferimento è stato, invece, a Roma e solo a Roma, finora sempre permesso tutto, sotto gli occhi dei Vigili, mi ha sempre fatto girare un pochino i coglioni, come dicono ad Oxford. Ora, sia benedetta questa ordinanza, ma il sol fatto che nella Capitale della Repubblica Italiana il Comando della Polizia Municipale debba emanare un'Ordinanza per stabilire che non si deve parcheggiare sulla mezzeria dei Lungotevere, francamente mi lascia interdetto e, credete, sortirebbe lo stesso effetto a qualunque cittadino di qualunque città normale. Ripeto: ben venga e speriamo venga applicata senza deroghe, ma non doveva servire un'apposita ordinanza. Il fatto che la nuova Comandante l'abbia ritenuto necessario la dice lunga sulla natura del nostro Corpo di Polizia Municipale, che, non dimentichiamolo, è lo stesso rimasto vittima della "pandemia di fine anno" durante il Governo di Marino. Alessandro

Anonimo ha detto...

8:40 PM
" nella Capitale della Repubblica Italiana il Comando della Polizia Municipale debba emanare un'Ordinanza per stabilire che non si deve parcheggiare sulla mezzeria dei Lungotevere, francamente mi lascia interdetto"

Veramente la sosta in deroga era regolarmente autorizzata da precedenti determine...

Anonimo ha detto...

I soliti abbocconi... È banalmente strategia di creazione del consenso per il nuovo stadio...

"aho, cheppalle mo co sto parcheggio... Ando la metto la maghina? Tutta corpa doolimpico, nun se pò parcheggia' da nessuna parte! Ma perché nun je lo fanno fa sto sstadio, dove mo ce stanno solo le capre? Lì faranno puro li parcheggi e sto strazzio fenisce!!"

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Il complottismo pure sullo stadio di calcio. Ma come si fa? Siamo destinati a subire la mentalità di questi subumani.

Anonimo ha detto...

Anonimo 7:21 PM: un uomo, il suo suv. Ma poi ce l'avrà veramente il suv?

Anonimo ha detto...

Ma scusate, ipotizzando che su 30.000 miseri spettatori dei 15.000 che vengono in macchina, la meta decida di prendere il bus, dovreste prevedere a naso 200 corse in più andata e 200 in più al ritorno. E dove li trovate 200 autisti a ferragosto e 200 mezzi funzionanti e climatizzati per questo servizio???

Anonimo ha detto...

Non glielo dire, pensano che la gente si sposti in groppa agli unicorni.

Anonimo ha detto...

Tutto fa brodo bello mio. Se credi ancora alle favole che ti raccontano senza grattare poco poco la superficie, o sei un bambino o un abboccone.

Come per la favoletta dei migranti del resto, con cui tentano di farci il lavaggio del cervello...

Ragiona sempre con la tua testa!!

Anonimo ha detto...

http://www.dailymotion.com/video/x4pc6sm_un-giorno-speciale-19-agosto-2016-dott-ssa-raffaella-modafferi-vice-comandante-polizia

A Tone', ma perche' non chiedi alla tosta dove ha imboscato il figlio ma, sopratutto la figlia...e' letteralmente sparita all'interno del corpo. Pero' se la Raggi (io non l'ho votata) ce mette il cugino e' stronza. Invece questa e' tosta.

Anonimo ha detto...

@ agosto 19, 2016 10:47 AM:
Bellissima domanda, ma nel loro paese delle fiabe i mezzi pubblici funzionano alla grandissima, che problema c'è per loro???

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
8:40 PM
" nella Capitale della Repubblica Italiana il Comando della Polizia Municipale debba emanare un'Ordinanza per stabilire che non si deve parcheggiare sulla mezzeria dei Lungotevere, francamente mi lascia interdetto"

Veramente la sosta in deroga era regolarmente autorizzata da precedenti determine...

agosto 18, 2016 10:11 PM

Beh, se quel che dici è vero, allora la cosa è ANCORA PIU' GRAVE!!!
Inaudito!!! Alessandro

Anonimo ha detto...

Da tifoso della Roma sono abbastanza d'accordo con questo provvedimento, utile soprattutto ad evitare la paralisi di un intero quadrante della città ad ogni partita. A me personalmente la cosa non riguarda, abito vicino allo stadio, ma penso a chi viene da zone distanti.
Certo, costruire lo stadio di una capitale senza parcheggi e senza metropolitane non è stata una grande mossa. Ma si sa, a Roma le cose si fanno così.
Ora mi aspetto un potenziamento dei mezzi pubblici. nel caso di partite di coppa che finiscono molto tardi causa supplementari o simili, i tifosi potrebbero arrivare alla metro, da lì molto lontana, che è già chiusa.
Inoltre, se tutti i tifosi che prima andavano in macchina ora andranno coi mezzi, questi ultimi non saranno più sufficienti senza un potenziamento.
Quindi provvedimento giusto, a patto che si trovino soluzioni alternative.
è lo stesso principio della sosta selvaggia che tanto criminalizzate. Giusto sanzionarla dando però ai cittadini la possibilità di fare diversamente, cosa che al momento, in molte zone di Roma, non esiste.

Unknown ha detto...

Dispiace che nel 2016 ancora sapete solo insultarvi tra voi romanisti e laziali... ma siate Romani per una volta.. amate roma come la amo io che sono calabrese

Anonimo ha detto...

certo, perchè ogni autobus porta solo 75 persone (15000/200=75) e non 100 o 150 come da omologazione, ed inoltre il servizio funziona così: ogni autista entra in servizio prende un autobus dal deposito, fa un'unica corsa fino allo stadio per portare i tifosi, torna al deposito timbra il cartellino e torna a casa, e quell'autobus rimane in deposito tutto il resto del giorno. Ma come c..o ragioni?!? chi conosce un minimo di ingegneria dei trasporti pubblici sa che ogni linea bus può portare fino a 3000 persone/ora per senso di marcia e ogni linea tram 7-8000. ci sono 14 linee bus e un tram. potenzialmente in un'ora si possono fare arrivare oltre cinquantamila persone con i soli mezzi pubblici con frequenza a due minuti; 15mila con frequenza a 8 minuti, che si fa sicuramente con meno di cento autisti e mezzi distribuiti sulle varie linee. Anche col disastro attuale di parco mezzi a fine vita, ferie etc. garantire ciò per due picchi di sabato pomeriggio in afflusso e deflusso è fattibilissimo. Poi per il futuro sarebbe ora che Atac tirasse fuori dai cassetti il suo progetto di prolungamento del tram 2 al ministero degli Esteri. Finora glielo impediva proprio la tolleranza del caos tollerato istituzionalmente fronte stadio. E per la cronaca, cari rosiconi da strapaese, la nuova disciplina ha funzionato e i guardiamacchine allontanati e multati per 10mila euro.

Anonimo ha detto...

Caro tifoso romanista come me, fai giuste osservazioni. Ma come tutti gli italiani, zero spaccato in storia. Il Foro Mussolini venne edificato negli anni 30 fuori dalla città di allora. Allora la macchina non ce l'aveva NESSUNO. Il calcio era un fenomeno popolare ma non di massa. Roma era una cittá molto più piccola.Lo stadio era quasi simbolico. Per le Olimpiadi del 1960 venne rifatto, era l'epoca della motorizzazione ascendente e tutti aspiravano ad un futuro in macchina, i mezzi pubblici sarebbero prima o poi scomparsi. Perciò si fecero i parcheggi attuali, più che sufficienti per il tasso di motorizzazione dell'epoca, e un certo Giulio Andreotti decise che sul rilevato ferroviario preparato durante il fascismo dalla Salaria al Foro Italico di costruire, invece della prevista ferrovia metropolitana, una strada. L'olimpica. Arrivarono i mondiali del 1990, stadio ricostruito da capo a piedi, via Olimpica raddoppiata, tangenziale est. Messaggio ai romani: andate allo stadio in macchina, si arriva presto e bene. Certo, ma i parcheggi erano quelli del 1960, non uno di più. Ad ogni modo, é proprio dal 1990 che recepito il messaggio i romani arrivarono al record mondiale di motorizzazione, e seguirono emergenze smog blocchi del traffico e targhe alterne. Fortunatamente dei tanti soldi buttati qualcuno andò nella realizzazione del tram veloce per lo stadio olimpico, che per la fretta non arrivò allo stadio olimpico come previsto ma provvisoriamente a piazza Mancini. Passata la festa gabbato lo santo, tutti si erano comprati una Fiat Uno quindi checcenefregadertramve il progetto finì nei cassetti Atac dove giace, assieme al capolinea tram provvisorio di piazza Mancini, da oltre un quarto di secolo. Per ritirarlo fuori non occorrono chissà che soldi, solo la volontà politica di rimettere la Chiesa al centro del vill...ehm il trasporto pubblico al centro dell'attenzione. Questa prima ordinanza sembra andare in questa direzione. Per la chiusura alle 23.30 della metro nelle partite serali: attendo fiducioso un'ordinanza di prolungamento in concomitanza dell'evento, come si fa per tanti altri eventi. Finora dirigenti e funzionari capitolini tutti intenti a commentare le vicissitudini di Roma e Lazio non hanno mai avuto alcuno stimolo a garantire un trasporto pubblico e una ciclabilità dignitosa da e per lo stadio, tanto "ao stadio ce se va caa maghina". Se i 5stelle gli fanno capire che così possono dire addio all'indennità di risultato, questa città cambierà. Forza Roma.

Anonimo ha detto...

Io ieri ho parcheggiato praticamente sotto la curva sud. Sara' che sono un loro collega e mi e' bastato qualificarmi. C'era solo la mia macchina.

Anonimo ha detto...

4.43 Per trasportare TREMILA persone per ora PER SENSO DI MARCIA (mezz'ora ad andare e mezz'ora a tornare) una linea di autobus pieni come un uovo (150 passeggeri ...) deve fare 20 corse ad andare e venti a tornare. Diciamo realisticamente (con autobus pieni ma non stracolmi) che ne servono almeno 25 se non 30 ? E quanti autobus ti servono ? Tra salita e discesa delle 100-150 persone e un minimo di fermata al capolinea ti servono almeno 40 autobus per costruire una navetta che all'andata viaggia stracarica e al ritorno (inizio partita) vuota (e viceversa a fine partita). E quando l'Olimpico e' mezzo vuoto (30.000 spettatori) ti servono 400 autobus solo per gestire una partita ?

Anonimo ha detto...

5.33 "...realizzazione del tram veloce per lo stadio olimpico, che per la fretta non arrivò allo stadio olimpico come previsto ma provvisoriamente a piazza Mancini. Passata la festa gabbato lo santo, tutti si erano comprati una Fiat Uno quindi checcenefregadertramve il progetto finì nei cassetti Atac dove giace, assieme al capolinea tram provvisorio di piazza Mancini, da oltre un quarto di secolo. Per ritirarlo fuori non occorrono chissà che soldi, solo la volontà politica di rimettere la Chiesa al centro del vill...ehm il trasporto pubblico al centro dell'attenzione...."

MA STIAMO SCHERZANDO??? Il Tram 2 veloce di tipo europeo (rarità di efficienza) si ferma a p.zza Mancini e non sotto allo Stadio ....ecco quindi il motivo dell'insostituibilità della maghina!!!!


AAAAAARRGGGHHHH !!!
AIUTO!!!

Ma lo sai dov'è p.zza MANCINI ?

(se non lo sapessi, come SPERO, è solo al di là del Ponte duca d'Aosta, quindi 400 metri, 3 minuti a passo lento)

Anonimo ha detto...

Per la cronaca: prendo la metro e un bus Atac ogni giorno e sono ancora viva! Pensate un po'.
I mezzi pubblici a Roma fanno schifo proprio perché li prendono più gli altri che i romani. Se i mezzi li prendi tre volte l'hanno perché hai la macchina dal meccanico sopporti e non ti lamenti. se vai sempre con la macchina e ti lamenti non sei credibile. Volete mezzi pubblici migliori? Provate a prenderli più spesso, a pagare il dovuto, a segnalare rumorosamente gli evasori e vedrete che poi Atac magicamente troverà i soldi che non sono i vostri: sono quelli che tengono sotto al materasso nascosti in qualche conto non ufficiale, perché tanto al massimo i mezzi li prendono quattro sfigati e (sempre meno) turisti.

Anonimo ha detto...

Sulla tolleranza zero inerente la sosta selvaggia nei pressi dello Stadio potrei pure essere d'accordo, ma due cose le contesto: 1) La tolleranza zero dovrebbe essere applicata sempre e dovunque, e non solo in certe situazioni; 2) sarebbe ora di finirla di mandare a piazzale Clodio chi deve parcheggiare per poi andare allo Stadio. Perchè noi residenti della zona ci siamo rotti il cazzo di avere da lunedì al venerdì tutte le auto di chi viene a lavorare o va ai tribunali, e poi la domenica le auto dei tifosi. Noi la nostra automobile dove cazzo la possiamo parcheggiare, ce lo può spiegare qualcuno?!

ShareThis