Incubo Ciclabile Tevere Sud. Foto allucinanti durante una pedalata nel degrado

20 agosto 2016















L'altra mattina decido di farmi una bella pedalata sulla ciclabile del Tevere Sud (da Trastevere a Mezzocamino) di cui avevo sentito parlare ma che ho scoperto quasi per caso visto che non è praticamente mai segnalata. 
Purtroppo è stata una pedalata nel degrado e nell'abbandono più totale. Fra pezzi di argine del Tevere venuti giù, cani randagi che ti inseguono appena si devia dal percorso prestabilito (divagazioni inevitabili se come me non conosci il percorso giusto in alcuni punti essendo segnalato malissimo o per nulla) accampamenti dovunque, depositi di immondizia e gomme di automobili, resti romani ricoperti dal cemento, edifici e complessi che si trovano proprio a fianco della pista in uno stato di totale abbandono e lasciati marcire inghiottiti dalla vegetazione, e la pista stessa che sta per essere inghiottita dall'erba e dagli arbusti, devo dire che è forte il senso di sdegno, di amarezza e di rabbia che mi è rimasto verso chi dovrebbe gestire al meglio un patrimonio e una risorsa del genere che potrebbe unire una certa periferia al cuore della città in maniera sostenibile e che invece di riqualificarla e mantenerla sicura la abbandona a se stessa.
Alessandro

22 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Caro autore del post, evidentemente tu pensavi di trovarti ancora a Roma, ma ti sbagliavi, perchè Roma (soprattutto da oggi) è "più pulita"!

Anonimo ha detto...

Sig. Alessandro, oltre che qui, lo segnali all'AMA... e attenda fiducioso.

Anonimo ha detto...

Lo stesso Alessandro del post sul XIV municipio? Senza te Tonelli dovrebbe anna' a lavora'...finalmente.

Anonimo ha detto...

E si, perché effettivamente a Roma va tutto bene e nulla di ciò che dice rfs (pagato da chi sappiamo) è vero, è tutto photoshop

Anonimo ha detto...

Grande Alessa'. M'hai risposto. La mia idea e' che rfsmschirsm dovrebbe prima trovarsi un impiego, poi dovrebbe provare a fare il lavoro delle categorie che quotidianamente denigra e allora, ma solo allora, potrebbe parlare. Saro' sbagliato io?

Anonimo ha detto...

@ 1:52 PM Menomale, che sollievo! Così, se per caso, nei prossimi mesi mi dovesse capitare di rivedere sotto casa i cassonetti pieni, puzzolenti e il viale sporco, potrò pensare che è tutto photoshop. Grazie per la dritta!

Anonimo ha detto...

Vedrai che arriverà qualcuno a dire che il degrado è iniziato con i cinque stelle e che prima era un bijoux.

Anonimo ha detto...

Caro Alessandro, abbia pazienza, dia tempo al tempo e anche questo problema sarà risolto.

Anonimo ha detto...

La foto Con la Palazzina piena di parabole e un a foto del Albania anni 90 Ammettetelo :) :)

Anonimo ha detto...

Invece di pensare al GRAB pensassero a tenere praticabili le piste ciclabili gia esistenti!

Anonimo ha detto...

E' nato prima l'uovo o la gallina ? In un sabato d'agosto QUANTI ciclisti c'erano sulla ciclabile ? Uno ? Dieci ? Mille ?
Diciamo il nostro articolista e basta ?
Grazie, se le condizioni della ciclabile sono cosi' disastrose chi vuoi che ci passi ?
Giusto.
Ma se su quella ciclabile passassero NON dico 1.000 ma 100 ciclisti al giorno magari NON sarebbe ridotta cosi', sia per il "traffico" sia perché ci sarebbero ogni mese decine di persone a protestare, non UN reporter occasionale.
In compenso questa mattina verso le 12 la Via dei Laghi (che per chi non la frequenta e' una strada "veloce" perché non ha troppi accessi, stretta (due corsie "minime") che collega l'Appia con Velletri passando attraverso il parco dei Castelli) era piena di baldi pedalatori in tutina, incuranti del traffico e del caldo feroce. Poi se qualcuno si "sturba" arrampicandosi sull'Artemisio, pazienza.

Anonimo ha detto...

Ma come fate a continuare a vivere in questo pattume e pagare tasse a livello folle ?
Nel 1789 in France per una situazione del genere hanno scatenato una rivoluzione, a Roma regna il masochisimo.

Anonimo ha detto...

Se le categorie che quotidianamente vengono portate all'attenzione(la denigrazione presuppone una menzogna, mentre queste sono evidenze di incuria) fossero categorie di lavoratori e non di parassiti, avrebbe senso adontarsi.
Ma qui si parla di ciclabili in mano a gente che non risponde a nessuno di quello che non fa, ossia le solite cooperative di freak.

Franco Farina ha detto...

Sono tanti, innumerevoli, gli argomenti che dimostrano la difficile situazione di questa città.
ma ritengo sia troppo facile mettersi dalla parte dei "giusti" e lamentarsi contro le istituzioni.
Quelle lavatrici, i copertoni, l'immondizia, l'hanno buttata i nostri concittadini.
Non so quale sia la soluzione, non credo nel genere umano in generale, ma sicuramente c'è una struttura sociale da rivedere dalle fondamenta. Le regole, le leggi hanno senso se poche, giuste e fatte osservare. Solo così diventano un elemento positivo per la convivenza. Se troppe, stupide a volte, e senza il controllo dell'applicazione, portano alla situazione attuale.
Frequento la ciclabile, la conosco, preferisco andare a Fiumicino, malgrado sia noiosa e attigua ad una recinzione con filo spinato che ricorda un campo di concentramento, ma è pulita, ben mantenuta, con telecamere e luci, chi lavora bene va premiato.

Anonimo ha detto...

sono un abituale frequentatore di quella ciclabile. Doveroso segnalare che la parte nord, da Ponte Milvio a Castel Giubileo non è messa assai meglio, l'unica cosa che la salva è che essendo più frequentata ogni tanto qualcuno ci mette lo zampino non potendone più di tanta incuria. Ma questo accade sempre quando una strada non collega nulla e non porta da nessuna parte. Finchè queste ciclabili rimarranno fettucce di asfalto in mezzo al nulla e fini a se stesse e non corridoi alternativi per spostarsi da un luogo all'altro della città qualunque amministrazione, anche la più virtuosa, avrà difficoltà a gestirle e curarle.
Tornano all'oggetto del post e in particolare alle foto pubblicate, non mi è ben chiaro cosa c'entrino i palazzi della Magliana con il degrado della ciclabile. Sì sono occupati da indigenti, soprattutto stranieri, ed evidentemente il nostro fotografo lo sa bene, visto che ha fotografato quelli e non altri edifici, ugualmente brutti e antiestetici, ma appunto non mi è ben chiaro cosa c'entri con la ciclabile.
Poi magari un giorno dedichiamo un post a tutti quei non indigenti italiani che occupano legalmente e illegalmente gli alloggi Ater. Così, almeno per completezza di informazione

Anonimo ha detto...

La parte di ciclabile che sta a ridosso del viadotto della magliana è praticamente inutilizzabile per colpa di quelle merde di zingari che hanno ristabilito il loro campo abusivo. Proprio ieri ho visto una montagna di pezzi di stampanti e computer ovviamente rubati e cannibalizzati ammassati a bordo strada e pronti per essere bruciati (credo!) perchè tutto il giorno appiccano roghi dove viene sprigionata diossina e la povera gente poi si ammala.
Possibile che nelle condizioni in cui vivono non crepano loro!?
Possibile che di tutte le pattuglie di vigili/polizia/carabinieri nessuno fa nulla.
Al meno quel ladrone di Alemanno una volta al mese faceva passare le ruspe anche se poi il giorno dopo erano di nuovo tutti lì.
Non c'è speranza....aspettiamo la guerra tra poveri!

Anonimo ha detto...

9.49 Cioe' arrivi fino a Fiumicino per andare in bici ? Ma da dove ? E a Fiumicino come ci arrivi ? Con la Metro ? Spingendo la bici a piedi ? O forse carichi la bici in auto per poi pedalare spensierato ?

Fabrizio Aureli ha detto...

ma voi romani, oltre a creare lo schifo che vediamo ogni volta a Roma, non sapete far altro che rompere i coglioni; invece di stare lì a vedere il dito e non la luna, ma andatevene affanculo, prima sporcate luridi e zozzi che non siete altro e poi puntate il dito sullo sporco, dovreste affondare nella merda!

Anonimo ha detto...

Wow, quando si dice: il ritorno del "Dolce stil Novo"!

Anonimo ha detto...

Non so che dire . Mi viene da piangere. Il problema è che tutta Roma è cosi.

Anonimo ha detto...

Ma che dici??? Non vedi che ora Roma è "più pulita?".

Anonimo ha detto...

5.19 Fabrizio Aureli

Spero nomi di fantasia. Altrimenti cambiali.

Perchè sono di nobili origini romane, quando Roma era faro del mondo. Prima che fosse annichilita dal Pretume falso-piagnone vero-arraffone.

Potresticambiarti in Teofilo Viscidone

ShareThis