Filmato del cittadino eroe che caccia via le borseggiatrici dalla metro

12 agosto 2016

Il luogo è la Stazione Circo Massimo, direzione Rebibbia / Jonio (cioè con tanti turisti che si muovono verso il Colosseo). 
Precedentemente già avevamo visto il signore in azione alla fermata Termini. Cosa fa? Invita insistentemente le borseggiatrici ad uscire dalla stazione. 
Quando queste si rifiutano, chiede perentoriamente se hanno il biglietto e crea una situazione tale che per forza in un modo o in un altro devono intervenire i vigilanti. Basterebbero due dozzine di cittadini rompicojoni come lui in giro per Roma (in assenza di leggi adeguate alla realtà e di voglia di lavorare di chi dovrebbe controllare) e si risolverebbero una buona parte dei problemi della città...


Qualcuno lo trovi, lo cerchi, lo intervisti, gli renda gli onori che merita. Il sindaco si occupi di invitarlo in Campidoglio e lo premi con i migliori riconoscimenti civici. Basta un signore con le stampelle a cacciare via furfanti che fanno piangere centinaia di turisti ogni giorno e che compromettono irrimediabilmente l'immagine della città. Pensate cosa potrebbero fare le forze dell'ordine e i vigilanti se solo avessero voglia davvero di affrontare il problema. Ma andatevi a vedere come si è svolta la gara per la vigilanza privata in Atac e capirete molto...

Caimanx

45 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Non lo so come si è svolta la gara per assegnare la vigilanza privata in ATAC. Mi sfugge persino il motivo per cui, con 8000 dipendenti, debbano spendere altri soldi per assumere personale esterno. Quello che so per certo è che, se il servizio non funziona, un'amministrazione attenta annulla il contratto (mi auguro senza penali) e si rivolge ad un'altra azienda che non ha nulla a che fare con la prima. Elementare legge del mercato.

Anonimo ha detto...

idolo!

Anonimo ha detto...

Ma quale onori e riconoscimenti, le poverine minori e gravide erano lì per sopravvivere, per sfuggire alle guerre create dal profitto del perfido mondo occidentale di banchieri e crociati, sotto gli effetti dei vapori tossici costrette a respirare per recuperare il rame dal condomino ingrato e quindi il cittadino eroe se deve fà, come tutti gli altri IGNAVI e come regola a roma, li gaaaaaaaazzi sua!
(i Vigilantes e il personale già se li fanno da sempre).

Firmato : il buonista prezzolato, dirigente caritatevole con taaanti agganci sociali ecumenici per i ggazzi suoi e del suo clan. Specialista in import di carne disperata e luminoso neotraffico schiavi.

Anonimo ha detto...

@ 1:32 PM Ma che per caso sei "Cetto la qualunque"?

Anonimo ha detto...

Gli zingari non c'entrano una fava con l'immigrazione. Questi stanno in Europa da secoli, tipo dal Medioevo, e gli ultimi arrivati in Italia dopo la guerra dei Balcani sono qui da quasi 30 anni (prima erano "ospiti" anche in Bosnia e in Romania). Ormai hanno cittadinanza italiana e non esiste una patria di origine a cui rispedirli.

Anonimo ha detto...

A 'sto giro gli è andata bene. Se si azzarda ad insistere ripetendo l'impresa si troverà una bella denuncia come minimo per minacce, ingiurie, diffamazione, percosse, lesioni (tutto con l'aggravante che sono reati contro una minore), disturbo della quiete pubblica, procurato allarme e interruzione di pubblico servizio; ovviamente sarà condannato a risarcire le minori e, nel caso i danni procurati fossero valutati come permanenti la faccenda si farà parecchio costosa. Ovviamente la controparte (famigliari delle minori) verrà a conoscenza del suo nome, cognome e indirizzo: si tratterà quasi certamente di brave persone che non gli torceranno un capello, ma si sa che viviamo in un mondo pericoloso e qualche disgrazia può sempre capitare...

Anonimo ha detto...

@ 1:49 PM Scusi, ma che c'entra il discorso sugli zingari? Qui si parla di un privato cittadino che cerca di contrastare una forma di delinquenza. Non credo che il signore del video ne abbia fatto una questione di etnia.

Anonimo ha detto...

Non sarà una questione di etnia ma sempre di zingari ladri si tratta

Anonimo ha detto...

Non è confortante, ma sono d'accordo con @ 1:57 PM. La buona volontà ed il senso civico purtroppo non bastano, almeno in questi casi.

Anonimo ha detto...

@2:04PM

La questione etnica è il motivo per cui quelle ragazzine stanno a spasso nella metro a borseggiare piuttosto che a scuola. A me del coraggioso signore importa fino ad un certo punto, visto che questa situazione non possono certo risolverla i privati cittadini al posto delle persone stipendiate per farlo.

Anonimo ha detto...

@ 2:18 PM Il signore con le stampelle ha potuto essere "autorevole" solo perchè le ragazzine non avevano (sicuramente) il biglietto. Ma se, casualmente, il biglietto l'avessero avuto, nessuno (vigilantes compresi) avrebbe potuto obiettare. Sono in ogni caso d'accordo sul fatto che i privati cittadini non posso sostituirsi a chi deve controllare e far rispettare le regole.

Ps. Ci sono anche borseggiatori che non sono rom.

Anonimo ha detto...

Roma 1° perla al mondo per il patrimonio di bellezze artistico-paesaggistiche dall'antico al barocco. Con questo tipo di reddito spientemente gestito potrebbe consentire di vivere dignitosamente a più della metà dei suoi cittadini.

Ma E'SOLO 14° come meta di visita e SCENDE SEMPRE PIU'

2/3 dei turisti NON RITORNEREBBE

Chissà perchè....
( ma chi prende la metro lo sa e forse lo sa pure il buonista prezzolato che difende 'ste immonde jene)

Diego ha detto...

@anonimo 1:49
Totalmente falso che i zingari che rubano in giro per Roma abbiano la cittadinanza italiana....la maggioranza di questi hanno tutti il loro bel passaporto romeno o bosniaco, paesi verso i quali andrebbero rapidamente rispediti a calci in culo, se questo paese fosse amministrato da gente onesta.
E non sono "ospiti" della Romania o della Bosnia bensi' CITTADINI di quei paesi, poiché ci vivono da secoli e secoli, e in quei paesi torneranno, poiché non appena questo paese sarà governato da gente onesta, glie li rispediremo a calci culo.

Anonimo ha detto...

I rumeni che rubano (in particolare nelle villette del Nord Italia) spesso sono semplicemente rumeni, mica zingari. A Roma gente come Casamonica & company sono italiani nello stesso modo in cui i loro nonni erano rumeni e quelli prima chissà cosa. Pure Moira Orfei e il suo circo erano zingari. Hanno cittadinanza italiana da generazioni.

Anonimo ha detto...

Se permettete, un altro eroe sono pure io. Queste criminali, sono le stesse che delinquono sulla banchina di Barberini da anni. Ho provato a scacciarli ma mi sono ritrovato accerchiato da altri ragazzini che erano nel tunnel di fianco, giunti in soccorso delle amiche che urlavano come delle forsennate. Naturalmente, nonostante le telecamere che riprendevano tutto alla perfezione, non si è visto nessuno scendere dalla guardiola dell'ATAC al piano di sopra. Mi sono beccato sputi, insulti e minacce. Ad oggi, quando li ritrovo, urlo ai turisti di tenere occhio a borse e zaini perchè ci sono le ladre. E le indico puntando le dita, in modo da scoraggiarle. Ma non si scoraggiano per niente. Almeno però i turisti stringono a sè le borse. Mi dispiace, ma con questa gentaglia qua non si può che essere razzisti. E' gente totalmente inutile, non produce niente, sono dei parassiti della società, e vivono alle spalle nostre e sbeffeggiano le autorità. Ma perchè dobbiamo dargli pure i campi attrezzati?? Ma andassero a lavorare!!

Anonimo ha detto...

La banchina è vuota non è stato commesso nessun reato e l'eroe caccia bambine minorenni ( di cuo voi mostrate il volto) minacciandole palesemente con 2 stampelle che dalle immagini hanno più una funzione di arma che di ausilio fisico.
Questi purtroppo sono tutti reati penali questo è il problema! Sono ladre ma minorenni o in cinta e purtroppo la legge italiana per reati come questi ti processa per direttissima assirdo vero.....
Cmq. Il nostro eroe 20 giorni fa a termini B direzione laurentina ha spaccato letteralmente il volto di una romm in cinta senza una provocazione proporzionata, no che mi sia dispiaciuto ma questo vuol dire prendiamo il fucile e facciamo giustizia privata. Basterebbe solo una legge che vietasse l accesso (anche coatto) di individui palesemente accertati come delinquenti abituali.

Anonimo ha detto...

Servono leggi che permettano di agire e non incappare in reati, semplice

Anonimo ha detto...

la guerra fra poveri

Anonimo ha detto...

La legge prevede il diritto di cittadinanza italiana per i bambini stranieri nati in Italia.

Anonimo ha detto...

Anche se difficilmente tali viscidi personaggi usano volgari mezzi pubblici, mi auguro che il prossimo borseggiato sia un viscido buonista prezzolato.

GODURIA MAXIMA sarebbe che dopo il consueto accerchiamento le povere iene, vittime del mondo occidentale bruto e cativo, gli sottraggano almeno una protesi , no no non quella penica, ma quell'altra, più importante.

Anonimo ha detto...

E invece è un vero e proprio "eroe".

- Decine di turisti conserveranno grazie a lui portafoglio e passaporto senza drammi (ho visto in questi anni decine di episodi di persone sconvolte da tali aggressioni di gruppo impunite e davanti a cento visi voltati dall'altra parte)

- non lo racconteranno a parenti, amici, colleghi una volta tornati a casa moltiplicando per 10-100-1000 il disprezzo per il degrado romano

-quei 10-100-1000 alla fine verranno a trovarci portando denaro e benessere diretto ed indiretto a 1 000-10 000-100 000 romani, rallentando lo sprofondamento economico della città

GRANDE STAMPELLA FURIOSA.

( e Grazie, sinceramente)

Fabrizioderoma ha detto...

Io sono anni che non prendo più un mezzo Atac ....se no mi viene qualche malattia

P.s comunque occhio che non ci sono solo borseggiatori rom ma anche napolecani

Anonimo ha detto...

A leggere i commenti sopra il problema maggiore non sono i ROM
Stesso atteggiamento sul autobus visto solo a Roma. Africano senza biglietto alla richiesta dei controllori con arroganza rifiuta di dare generalità e anche di scendere . i controllori fanno per accompagnarlo alle porte per farlo scendere per poi chiamare i carabinieri, aprite cielo la gente inizia ad inveire contro i controllori minacciando di denunciarli , perche hanno osato toccare il signore. a leggere i commenti sopra spero che il signore non si becchi una denuncia in questo paese può succedere.

Anonimo ha detto...

Se le leggi che puniscono i reati contro la persona e la proprietà, nonche lo sfruttamento minorile fossero NOTEVOLMENTE inasprite (ovvero due/tre volte le attuali pene carcerarie) senza spazi per cavilli, ricorsi ed interpretazioni creative delle leggi...

...allora molti potrebbero essere tentati a cercare una nuova patria...

Anonimo ha detto...

Per Er Frabrizioderoma
Chi sei un troll??? Se non prendi i mezzi pubblici come fai a dire che ci sono anche i napoletani e non i napolicani, cretino de Roma! !

Anonimo ha detto...

Mitico.
Gli zingari gentaglia da sopprimere.

Fabrizioderoma ha detto...

Infatti la prendevo fino a due anni fa ma adesso non più ed era pieno di rom, bambine nomade e napoletami eleganti che ti chiedono soldi spicci e altri pronti a sfilarti il portafoglio

Anonimo ha detto...

Il tipo assomiglia moltissimo ad uno che vedo spesso, al mattino viaggiare in quella direzione leggendo un libro di preghiere (quello per i mattutini, i vespri la nona, etc. ) molto vecchio e consunto, pieno di note al margine e segnalibri colorati.

Anonimo ha detto...

ROMA FAI DA TE a questo ci hanno ridotto. Ci vorrebbe così poco per risolvere questo maledetto cancro della metro, basta che gli addetti facessero il loro lavoro bene. Se non riescono a cacciar via questi parassiti, che cavolo ci fanno in quei gabbiotti altro che giocare con i loro cellulari? Hanno i monitor per monitorare ma scelgono, o fanno finta che non li vedono.
La sorveglianza e controllo viene fatta dal personale dentro il gabbiotto, ma il problem è che troppo spesso NON ci sono (chi li controlla?), o quando ci sonno e come se non ci fossero.

Anonimo ha detto...

E chi la fa rispettare? La boldrini?

Anonimo ha detto...

Questa gentaglia andrebbe rinchiusa nello zoo al posto degli animali.

Anonimo ha detto...

a Milano hanno scoperto che i poliziotti della stazione prendevano la stecca dalle ladre rom... qualcosa mi dice che è così pure da noi.
San Pignatone te prego, fa' qualcosa tu...

http://milano.repubblica.it/cronaca/2015/12/17/news/milano_poliziotti_arrestati_furti_stazione_centrale_rom-129657799/?refresh_ce

Anonimo ha detto...

In difesa della muraro, dopo tonelli, buzzi e travaglio, ora anche cerroni!
Sapete per caso se questo anno a travaglio le vacanze a ponza gliele paga carminati?

Anonimo ha detto...

Dietro una banda di zingari c'è un commissariato connivente, un questore prezzolato, una filiera di spacciatori, una complicità interna al comune e alle ditte in appalto, un ministro bandito, un cumulo di tangenti internazionali, e il terrorismo.
E' il discorso dei centri sociali: si è arrivati a un punto tale, che nel piccolo è inevitabile lasciar correre, perché porta al nodo genetico di tutto il degrado.



Anonimo ha detto...

Dell'abolizione della sovranità nazionale in favore del controllo statunitense, in forma di continue violazioni dell'ordine pubblico, parla in modo molto chiaro Giorgio Bocca ne L'Italia è malata. Gli zingari sono come gramigna lanciata insieme agli immigrati, a infestare un campo fertile.
Vedete bene come la difesa dello zingarame, viene sempre da quel settore della pubblica opinione che svenduto alle ali corrotte di queste manovre internazionali, quali appunto il solito, immondo travaglio:

http://www.controinformazione.info/limmigrazione-una-strategia-usa-per-controllare-leuropa/

"Mettere in difficoltà l’Europa a partire dalle sue appendici inferiori, cioè meridionali, creando questi subbugli, caricando le economie nazionali di questo sovrappeso, significa tenere l’Europa sotto ricatto. Io, attraverso le mie guerre, attraverso i miei strangolamenti economici, attraverso i miei surrogati, l’Isis eccetera, provoco profughi. Questi profughi li faccio riversare su di te, Europa, ed eventualmente la smetto se tu mantieni un ruolo subalterno, se non ti fai tentare da Putin e rimani un nostro tranquillo vassallo, a cui è concesso qualche giro di valzer, qualche spazio economico, ma sempre in termini di condizionamento."

Anonimo ha detto...

E, per favore. Basta con questo deplorevole razzismo.
Non chiamateli più "scimmie".
Sono "scimmies".

Anonimo ha detto...

Certo che i ROMani razzisti fanno veramente tenerezza... mantenuti che criticano i ladri.

Ogni mattina un ROMano si sveglia e si mette a 90°, ogni mattina il figlio lo vede e impara a fare lo stesso: "Si fa così papà? Sono bravo a fare il servo piegato a 90° papà? Così, col culo in alto e la faccia immersa nei rifiuti papà? Papà perché i milanesi ci tirano le noccioline?"

Fra un paio di generazioni stare a 90° farà parte del codice genetico ROMano come non fare un cazzo e sussurrare ai turisti americani "tippe no included. siir".

Servi dentro, la dignità non sanno che è.

Anonimo ha detto...

EROE. ESEMPIO. Una VERGOGNA per le forze dell'ordine che invece lasciano che tutto questo accada con sto schifo di nomadi a disturbare, mendicare, accattonare, portare in giro NEONATI. VERGOGNA!!!

E noi paghiamo le più alte tasse d'Europa per questo SCHIFO??

Anonimo ha detto...

No, voi pagate le tasse più alte d'Europa perché avete un debito pubblico gigantesco (anche Torino, ma il loro cala), non riuscite neanche a far rendere quelle macchine da soldi delle Farmacie comunali e in AMA e ATAC si rubano qualsiasi cosa.
Soprattutto lo stipendio, migliaia di persone assunte per far niente quando nel resto d'Italia le società che fanno le stesse cose hanno un terzo dei dipendenti e passività almeno sotto controllo.

Di decreto "Salva Roma" ve ne dovete far bastare uno, per il resto pagate pure le tasse ROMani! Ne vale quasi la pena di mantenervi, fosse solo per il piacere di umiliarvi ogni giorno.

Lanzo ha detto...

Devo confessare di nutrire una specie di ammirazione per questi zingari, hanno una loro identita' etnica, non fanno il piagnisteo tipo "sono un povero negro" come non si sa, vivono in campi che non sono certo camping di lusso (vabbe' i capoccia vivono in ville alla Kardashian) Non cedono e non si vogliono integrare. Son riusciti a non pagare le tasse e ad avere l'elettricita' aggratise - chapeu ! Alla fine quello che ti ammazza nella rapina in villa, non e' il ROM (a me hanno svaligiato casa 2 volte gli zingarelli, ma essendo diversamente ricco il bottino e' stato modesto) ma il Rumeno, quello biondo, non il Rom. La metro ormai non la prendo piu' - me lo posso permettere - sono pensionato e non devo andare da nessuna parte. Sugli autobus, mai incontrato problemi con gli zingari, anche se vedo le zingarelle sulla tratta ponte milvio - viale Ionio. Vabbe' sara' benaltrismo, sara' che ho l'aspetto di un ex impiegato morto di fame e le mani non me le mettono addosso...

Lanzo ha detto...

Anche io sospetto che gli addetti alla sorveglianza becchino la "stecca" dalle zingarelle... Che in ogni caso dichiarandosi "minori" sono intoccabili e libere di delinquere, e' impossibile accertare con certezza (anche con esami medici) se uno ha 15 anni o 22... E' per questo che la maggioranza degli immigrati clandestini dichiarano di essere minorenni, se sei "minorenne" non puoi essere rispedito al mittente.Per ritornare al fatto che non sono sanguinari, copio e incollo da Repubblica su quella che e' senza dubbio la famiglia "mafiosa" numero 1 a Roma:
è tipico dei Casamonica: possono picchiare, minacciare, incendiare, sparare alle finestre o alle macchine ma non uccidono. In oltre 40 anni di indagini non è mai emerso neanche il minimo sospetto su un omicidio, dentro o fuori dal clan.

Anonimo ha detto...

@ Lanzo
"è tipico dei Casamonica: possono picchiare, minacciare, incendiare, sparare alle finestre o alle macchine ma non uccidono. In oltre 40 anni di indagini non è mai emerso neanche il minimo sospetto su un omicidio, dentro o fuori dal clan."

Ah, bhè, allora... con questa precisazione ora mi sento molto più tranquillo!

Theresa Williams ha detto...

Ciao sono Theresa Williams Dopo essere stato in rapporto con Anderson per anni, ha rotto con me, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro, ma tutto è stato vano, lo volevo tornare tanto per l'amore che ho per lui, lo pregai con tutto, ho fatto promesse, ma ha rifiutato. Ho spiegato il mio problema al mio amico e ha suggerito che dovrei piuttosto contattare un mago che potrebbe aiutare me un incantesimo per riportarlo indietro, ma io sono il tipo che non ha mai creduto in magia, non avevo altra scelta che tentare, io mail il mago, e mi ha detto che c'era un problema che tutto andrà bene prima di tre giorni, che il mio ex tornerà a me prima di tre giorni, ha gettato l'incantesimo e sorprendentemente nel secondo giorno, era intorno a 4:00. Il mio ex mi ha chiamato, ero così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che disse era che lui era così dispiaciuto per tutto quello che è successo che voleva me tornare a lui, che mi ama così tanto. Ero così felice e sono andato a lui che era così che abbiamo iniziato a vivere insieme felicemente di nuovo. Da allora, ho fatto promessa che qualcuno so che hanno un problema di rapporto, mi sarebbe di aiuto a tale persona da lui o lei si riferisce all'unico mago reale e potente che mi ha aiutato con il mio problema. La sua e-mail: drogunduspellcaster@gmail.com lo si può e-mail se avete bisogno la sua assistenza nel vostro rapporto o di altri casi.
1) incantesimi d'amore
2) Incantesimi amore perduto
3) Incantesimi Divorzio
4) Incantesimi di matrimonio
5) Incantesimi rilegatura
6) Incantesimi Breakup
7) Bandire un amante passato.
8.) Si vuole essere promosso nel vostro ufficio
9) vogliono soddisfare il vostro amante
Contatta questo grande uomo, se si hanno alcun problema per una soluzione duratura
attraverso drogunduspellcaster@gmail.com

Anonimo ha detto...

appena vedo questi zingari di merda nella metro gli do tanti di quei calci nel culo che gli faccio rimpiangere il giorno in cui sono nati

Anonimo ha detto...

Dal filmato si nota come l'assenza di vigilanza sia una costante in tante stazioni della metro. E l'assenza di vigilanza crea queste situazioni paradossali.

ShareThis