Malintesi sulla ciclabilità. Ma quanto è sciocco il progetto del GRAB?

15 agosto 2016

La scorsa settimana la Giunta Raggi ha approvato il protocollo d'intesa con il Governo per la realizzazione del c.d. Grande Raccordo Anulare delle Bici (in breve Grab), che, inserito nel piano nazionale di sviluppo delle piste ciclabili, potrà beneficiare di un finanziamento statale di circa 4 milioni di euro.

Ora, al di là degli annunci e dei propositi, andando sul sito ufficiale dell'iniziativa non ci si può però esimere dall'osservare come, al netto di evidenti errori progettuali, che si tradurranno nella creazione di nuove piste di fatto sovrapposte a tracciati esistenti, gli autori del progetto, oltre ad avere un concetto decisamente peculiare di raccordo anulare, evidentemente non abbiano ben a mente le priorità della città in tema di mobilità alternativa.

Quanto al primo profilo, ovvero quello degli errori progettuali, estremamente emblematico è il tratto di nuova ciclabile che, secondo il progetto, dovrà essere realizzato da piazza Antonino Cascino sino a via Lepanto. Ebbene, come si può notare consultando una mappa delle ciclabili della città (http://www.piste-ciclabili.com/comune-roma#map=41.917437,12.480756/14) questa nuova opera scorrerà parallela, a circa 200 metri di distanza, dalla ciclabile già esistente su viale Angelico (peraltro rifatta di recente), passando, non si sa come, per piazza Mazzini, che, con quattordici innesti stradali, è probabilmente una delle piazze più pericolose per il passaggio delle biciclette.

Mi chiedo, che senso ha realizzare una pista ciclabile dove già c'è ne è una peraltro in ottime condizioni? Resta un mistero, così come un mistero resta il motivo per cui, sempre stando al progetto ufficiale, anziché collegare la ciclabile di via Maresciallo Pilsudsk con Ponte Milvio (e la ciclabile del Tevere), sia scelto un improbabile passaggio per viale Tiziano e via Guido Reni, che di fatto si sovrappone alla ciclabile già esistente su Lungotevere della Vittoria.

Ora, potrei continuare a lungo, ma il punto è: in una città in cui la mobilità ciclabile è un dramma e in cui le piste ciclabili esistenti sono allo sbando e non collegate tra loro davvero la priorità è spendere svariati milioni di euro in un progetto mal concepito che non porterà alcun beneficio in termini di mobilità alternativa?

Eh già, perché anche volendo omettere che non ha senso fare un raccordo anulare senza prima avere un'infrastruttura centrale o piste che seguono le principali direttrici urbane di penetrazione della città (immagino che fare le famose 21 ciclabili leggere per il Giubileo non avrebbe avuto lo stesso risalto mediatico), i cari autori del progetto, a quanto pare, hanno usato una mappa di Roma di inizio '900 e si sono dimenticati di prendere in considerazione il fatto che, per quanto incredibile, ad oggi Roma si estende per quasi metà ad ovest del Tevere.


Ok, glissiamo sul discorso cittadini di serie A e cittadini di serie B, ma con che logica in una città con gravi problemi di mobilità si approva un progetto che non tiene in considerazione metà della città (è quasi ironico chiamarlo raccordo, spero solo che non decidano di chiudere anche le uscite ad ovest del raccordo vero), che non congiunge le ciclabili esistenti, e che peraltro è anche discutibile dal punto di vista turistico? Sì perché ricordiamo che il bike sharing comunale è morto il giorno dopo la sua inaugurazione e magari prima ancora di investire 4 milioni di euro in piste per turisti sarebbe il caso di capire come ripristinare un servizio che, se fatto bene, potrebbe essere utile anche per i romani, i quali, bontà loro, sono anche costretti a fare i conti con la totale assenza di rastrelliere.


In tutto ciò, la principale ciclabile di Roma, quella del Tevere, anziché essere valorizzata per ridare un senso e una dignità alle sponde del fiume, sta lì che cade a pezzi, dando una bellissima immagine ai molti turisti che, poveri loro, hanno la sciagurata idea di pensare che sul biondo Tevere possa esserci qualcosa di simile a quello che si vede in altre città europee.

Insomma io davvero vorrei vedere qualcosa di positivo, ma questo progetto era stupido con Marino ed è stupido anche adesso, ed anzi, detto in tutta sincerità, non mi capacito di come la giunta attuale, che a parole non manca di rimarcare l'importanza della mobilità alternativa e sta lì a far le pulci al progetto di riqualificazione di Tor di Valle, possa aver approvato quest'opera inutile con cui verranno sperperati quei pochi fondi che, dopo anni di nulla, avrebbero invece consentito, con la realizzazione di varie piste ciclabili leggere, di dare finalmente una svolta alla politica di mobilità della città.
Federico


*Gentile Federico,
noi per primi condividiamo in toto sulla visione che il bike-sharing unito ad una fitta rete di bike-lanes, che sconfiggano la doppia fila oltre a creare percorsi sicuri nel cuore della città sia la vera svolta per innescare una vera e diffusa ciclabilità urbana. C'è da dire che la realizzazione del GRAB non pregiudica l'arrivo di un bike-sharing: si tratta di fondi diversi e di partite diversissime.
C'è da dire tuttavia che, esattamente come te, siamo convinti della sostanziale inutile impronta ideologica di questo progetto realizzato da chi immagina ancora una ciclabilità come negli anni Settanta o Ottanta, fatta per chi ama e glorifica il mezzo-bici e non come chi lo usa quotidianamente come un normalissimo mezzo di trasporto per fare le cose (andare a lavoro, andare all'università, andare a fare la spesa, portare i bambini a scuola). In questo senso il GRAB è ridicolo e patetico e noi siamo sempre stati i primi oppositori non tanto del progetto in se, ma della mentalità che si porta dietro.

Il giorno stesso della firma del protocollo abbiamo protestato con l'assessore Meleo che, come suo solito, ci ha risposto immediatamente e cortesemente facendoci capire che anche per lei le priorità sono ben altre, ma che per questo progetto c'erano sopra soldi del Governo che non era opportuno di certo rispedire al mittente (purtroppo i fondi governativi Del Rio li ha messi per il GRAB e non per le ciclabili leggere, che andranno fatte con soldi comunali). Una lettura che sostanzialmente condividiamo pur restando totalmente e radicalmente critici verso questo autentico malinteso ciclabile chiamato GRAB. Un malinteso che sarebbe tale anche se non avesse gli eventuali errori progettuali che tu correttamente sottolinei. Un malinteso che però, in questa fattispecie, è più colpa del governo - che si è fatto abbindolare da un progetto sciocco - che del comune...
-RFS

34 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Repetita juvant.
FRANZA O SPAGNA
PURCHE' SE MAGNA.
La raggi ha quattro lunghissimi anni a disposizione per farsi gli affari propri e farli fare alla propria corte.
Sta già triplicando a spese nostre i compensi ai suoi portavoce. Le lamentele passano, i conti in banca restano.
Farà i dovuti favori ai vari boss dell'asfalto e del mattone, onde trarne i dovuti vantaggi quando gli elettori si guarderanno bene dal rivotare m5s.
Una cosa è fare un intelligente rammendo del tessuto ciclabile, che richiede manutenzione, recupero, studio accuratissimo dell'immenso territorio metropolitano, più spesa che impresa.
E' il tipo di lavoro che dovrebbero svolgere le professionalità pubbliche e gli assessori di competenza, come berdini.
Molto più lucroso affidare una multimilionaria gara per disegnare le strisce bianche ando capita, intervallandole con chioschi del sor pampurio e ciclofficine abusive dei vari occupanti.
Così si fanno gli affari, e così si fa il sindaco, a Roma.

Theresa Williams ha detto...

Ciao sono Theresa Williams Dopo essere stato in rapporto con Anderson per anni, ha rotto con me, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro, ma tutto è stato vano, lo volevo tornare tanto per l'amore che ho per lui, lo pregai con tutto, ho fatto promesse, ma ha rifiutato. Ho spiegato il mio problema al mio amico e ha suggerito che dovrei piuttosto contattare un mago che potrebbe aiutare me un incantesimo per riportarlo indietro, ma io sono il tipo che non ha mai creduto in magia, non avevo altra scelta che tentare, io mail il mago, e mi ha detto che c'era un problema che tutto andrà bene prima di tre giorni, che il mio ex tornerà a me prima di tre giorni, ha gettato l'incantesimo e sorprendentemente nel secondo giorno, era intorno a 4:00. Il mio ex mi ha chiamato, ero così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che disse era che lui era così dispiaciuto per tutto quello che è successo che voleva me tornare a lui, che mi ama così tanto. Ero così felice e sono andato a lui che era così che abbiamo iniziato a vivere insieme felicemente di nuovo. Da allora, ho fatto promessa che qualcuno so che hanno un problema di rapporto, mi sarebbe di aiuto a tale persona da lui o lei si riferisce all'unico mago reale e potente che mi ha aiutato con il mio problema. La sua e-mail: drogunduspellcaster@gmail.com lo si può e-mail se avete bisogno la sua assistenza nel vostro rapporto o di altri casi.
1) incantesimi d'amore
2) Incantesimi amore perduto
3) Incantesimi Divorzio
4) Incantesimi di matrimonio
5) Incantesimi rilegatura
6) Incantesimi Breakup
7) Bandire un amante passato.
8.) Si vuole essere promosso nel vostro ufficio
9) vogliono soddisfare il vostro amante
Contatta questo grande uomo, se si hanno alcun problema per una soluzione duratura
attraverso drogunduspellcaster@gmail.com

sc ha detto...

Fantastico...

Anonimo ha detto...

Mi sa che l'incantesimo per bandire l'amante passato servirà agli elettori della Raggi...
Comunque le ciclabili dovrebbero servire soprattutto per raggiungere le fermate metro e tram.

Anonimo ha detto...

"Un malinteso che però, in questa fattispecie, è più colpa del governo - che si è fatto abbindolare da un progetto sciocco - che del comune..."

Scusatemi, aiutatemi a capire. Un governo stanzia 4 milioni di euro per un progetto che, a quanto sembra, l'attuale giunta non ne sapeva nulla o quasi (e qui, ho i miei forti dubbi, perchè almeno, come opposizione, qualcosa avranno pur saputo e si saranno espressi in merito) ed ora, dato che comunque erano soldi stanziati, si approva ugualmente il progetto, pur non condividendone la priorità, solo per far cassa? Ho capito bene? Ma che logica è? Ma che coerenza è? Inoltre, 4 milioni bastano per realizzare un progetto del genere? E se non bastano che si fa? Si lasciano i lavori a metà? E, visto che il progetto non ha priorità, quando verrebbero completati gli eventuali lavori lasciati in sospeso? Quando ormai la parte realizzata è già andata in rovina?
Mi sa che devo proprio dare ragione al primo commento delle 2:27 PM.
Buon Ferragosto Roma!

Anonimo ha detto...

http://www.bikeitalia.it/2014/12/16/le-mani-di-mafia-capitale-sulle-piste-ciclabili/

Mafia capitale si rivela sempre di più un abominio senza fondo. Quando Pignatone presentò le indagini in conferenza stampa, volò bassissimo rispetto alla realtà, secondo le sua consueta discrezione.
E' una piovra che invade non solo ogni servizio che si è sviluppato nel Lazio negli ultimi dieci anni, dalla capitale ai più infimi paesini, ma si riallaccia senza soluzione di continuità alle gestioni mafiose del resto d'Italia.
Più si va avanti e più i cantori dell'omertà si sforzano - ancora! di fronte alla più disarmante evidenza! - di minimizzarne la portata. E che vuoi che siano tangenti sistematiche, il monopolio degli appalti, i rapporti con la ndrangheta, le gare truccate, la relazione con tutti i fenomeni criminali della regione, il sostanziale accordo tra partiti per far confluire tutti i finanziamenti sulle cooperative...
Seguite le prossime imprese della giunta, vedrete se mafia capitale non va ben oltre i 35 processati in questa tornata. E' come la falange romana, se cadono i primi sono pronti subito dietro i successivi, come se niente fosse. Una falange di scarafaggi.

Anonimo ha detto...

Gli scudi umani di tutto il sistema hanno il peso dei ferrara, quelli che grugnendo dichiarano che mafia vuol dire solo banda di una dozzina di sciamannati, rigorosamente palermitani, che mitragliano le vetrine dei negozi in pieno giorno come ai tempi di al capone.

Poi ci sono, immancabili, le acrobazie difensive redatte per gli imputati dall'avvocato lapalisse: "Ho solo fatto il mio lavoro, ho solo segnalato disoccupati, e perché mai mi avrebbero dovuto pagare." Non ho rubato, ho solo trasferito le banconote dal loro sito pregresso ad altra più consona collocazione.

http://roma.repubblica.it/cronaca/2016/02/01/news/mafia_capitale_gramazio_non_ho_mai_preso_un_euro_-132472383/

Perfetto, magari uno è innocente.
Però ricordiamo come incredibilmente le richieste di proroga per la gestione di ogni sorta di servizi per milioni e milioni di euro a 41, dico 41 cooperative sociali dell'universo buzziano, siano state congiuntamente firmate per anni da destra e sinistra.
Solleciti a firma di marroni, de luca, azuni, ozzimo, panecaldo e gramazio.
Ci sarà qualcosa di strano, o no?
Soprattutto perché, oltre a costituire una spesa spaventosa rispetto all'assunzione di personale ordinario, le cooperative gestiscono personale border line. E' mai possibile che i servizi di Roma debbano stare in mano a gente che dovrebbe stare piuttosto in mano ai servizi sociali?

Anonimo ha detto...

Quando i grillini dichiarano di contrastare le privatizzazioni e le speculazioni, lo fanno perché in assenza di proprietà determinata e di regolare gestione pubblica si possono fare affidamenti diretti e del tutto anarcoidi a cooperative o ad aggregati di straccioni comunisti, che vivono come ratti rubando palazzi e creando disordini preterroristici. Na vorta si chiamava clientelismo, oggi valorizzazione di un'esperienza solidale.
Si era detto, le fazioni sono queste: strapponi ripuliti che si fingono onesti, e papponi ripuliti che nemmeno ci provano. Poi ci sono anche le leghe di papponi e strapponi riuniti.
Vedrete a chi va l'appalto per il grab, e poi vedrete a chi va la manutenzione.

Anonimo ha detto...

Quattro milioni di euro delle mie tasse che finiranno nel nulla. Ditemi voi a che cazzo serve un raccordo anulare per biciclette, quando è ovvio che le ciclabili mi servono per andare a lavoro e a fare la spesa (cioè le strade interne del mio quartiere). Del Rio sei un incapace.

Anonimo ha detto...

Quattro milioni è l'ipotesi base, ma ehi siamo in Italia secondo voi gli appalti costano quanto preventivato? Già si parla di un'ipotesi di spesa sui 10-12 milioni di euro.

Anonimo ha detto...

Gara
Ribasso
Appalti
Bustarelle

Anonimo ha detto...

Sono decenni che, pur in un ambito di malinconica rissosità tra primedonne, i CICLISTI ROMANI hanno presentato progetti concreti e in linea con le realizzazioni già fatte nell'Europa Felix dove le ciclopedonalizzazioni sono state i principali interventi urbanistici effettuati con successo e beneficio per la mobilità e la fruizione civile e turistica delle città.

Questo in piccoli e grandi centri più o meno ricchi, ma anche poveri, dei paesi scandinavi, anglosassoni, tedeschi, iberici e balcanici (Ryanair costa meno delle FS per eventuale rapido inequivocabile e, soprattutto, sconfortante raffronto).

Non capire che questi sono gli interventi che qualsiasi urbanista preparato, politico onesto, cittadino non telelobotomizzato promuovono ed auspicano per il bene della propria vita quotidiana è VOLER ESSERE FUORI DAL MONDO: per tigna? per disonestà almeno intellettuale? per stupidità, notoriamente peggiore della cattiveria?


ENORME E’ L’IMPORTANZA DEL GRAB dal punto di vista
-della immediata fruibilità ciclistica, (viralmente e rapidamente esempio per migliaia di potenziali proseliti in virtuosa ma inascoltata attesa)
- dell’uso quotidiano pendolaristico urbano una volta conosciuto, sperimentato e capito che esistono alternative concrete ma misconosciute alla routine delle strade abusate da maghine, motorini e percorsi bus (es da Cinecitta’ all-EUR o al Centro o solo a S. Giovanni ecc. ecc
-della salvaguardia, rinascita e valorizzazione di territori ancora non massacrati da speculazione e degrado
- della mitigazione di un traffico isterico e aggressivo e sua chiara alternativa,
- della grande visibilità internazionale (10% turismo austriaco è in bici) e relativi, potenzialmente enormi per una città come Roma, benefici turistico-ambientali
Negarne la evidente rilevanza sociale rientra nel consueto gioco al massacro in cui, non a caso, si sfidano quali primari tristi protagonisti politici mediocri o mandati per demolire MARINO, ottimo Sindaco che ha osato interrompere le spartizioni del truogolo pubblico, o blog rivali, fucine di prime donne in cerca dell'ultima definitiva parola in una pletora di piccoli uomini rosi tra invidia e miseria umana mentre la meraviglia di Roma si degrada sempre più .
il GRAB (in effetti GSA , Grande Sentiero Anulare) era nato dall'esperienza di ciclisti urbani che da sempre provano e sanno muoversi quotidianamente in bici a Roma, la conoscono, la amano, ne soffrono per come è ridotta e trattata:
una città che meriterebbe molto di più che torme di
• scuterattoni incarogniti, uno dei suoi tanti record mondiali negativi
• pisoprincipesse isteriche smartmunite
• SUVnormali che schifano e non conoscono la linea bus che passa sottocasa

• Tutti “indignati che ccè sempre traffico” senza aver coscienza che ne sono causa

Anonimo ha detto...

Un urbanista preparato saprebbe che metà città sta ad ovest del Tevere, quindi spacciare questo opera concepita dai soliti noti per farsi la pista sotto casa per il giretto della domenica (al netto dell'evidente ignoranza di chi ha concepito percorsi che si sovrappongono a quelli già esistenti).

La disonestà intellettuale è di chi ha elaborato questo progetto, che esclude un'intera parte della città e che non ha alcuna utilità per chi usa la bicicletta tutti i giorni e che di tutto necessita tranne che arrivare al parco della Caffarella.

Il precedente commento, chiaramente fatto da uno dei promotori dell'iniziativa, dimostra semplicemente la natura radical chic del progetto, che non mira in alcun modo a migliorare la vivibilità della città (mezza città esclusa, ripeto!).

Anonimo ha detto...

Scrotino saccente, radical chic sara tu sorella. Non sibilare veleno che non conosci. Non sono promotore dell-iniziativa, ma conosco, causa lunga militanza fra i ciclisti attivi a Roma, l ideatore dell iniziativa che stimo fra le persone piu capaci, oneste e preparate tra quelli che DA DECENNI SI BATTONO perche la ciclabilit' sia modalit' di trasporto civile e quotidiano anche a Roma

Tu piu probabilmente solo prima donna in cerca dell'ultima definitiva parola in una pletora di piccoli uomini rosi tra invidia e miseria umana. Invidiosi che venga valorizzata e finalmente finanziata una splendida idea che sarebbe un fiore all occhiello della ciclabilit' romana. Non mi sembra, ma se pure fosse favorito un quadrante rispetto ad un altro che facciamo la sceneggiata di gelosia...Ah miserie umane

in bici ci vado al lavoro da molti anni e qualche ciclabile di Esposito, il Centro, qualche parco rappresentano un utilissimo e sicuro 40/50% dell itinerario quotidiano di ca 18 + 18 km . Pochi ma benedetti.

Col GRAB moltissimi altri tratti verrebbero messi in sicurezza , salvati dal degrado, riqualificati, appetttiti da nuovi e vecchi ciclisti DALLA (non della, oh MISERO!) DOMENICA AL SABATO.

E se poi qualcuno va o portasse la famiglia in bici anche solo la domenica, quale sarebbe lo scandalo ?

E se alcuni tratti fossero prevalentemente ad alta appetibilit' turistica sarebbe finalmente una novit' di altissima civilt' , non uno spreco, ma , forse

FINALMENTE UNA POLITICA DA CONTINUARE, malgrado tutte ste comari urlanti.


Anonimo ha detto...

Che tristezza scadere negli insulti. No mio caro personaggio dall'intelligenza limitata, non è un problema di gelosia, è un problema di politica di mobilità, perché non serve certo uno scienziato per capire che un progetto che taglia fuori metà città è assolutamente inutile.

Certo ovviamente tu il problema non te lo poni, perché scommetto che ti passa sotto casa eh? ;-)

Anonimo ha detto...

Ma un turista austriaco che minchia ci va a fare sulla Palmiro Togliatti?

Anonimo ha detto...

Gli insulti li hai cominciati tu, eroe indefesso superpartes. Radical chic , come gi' indicato sara tu sorella.

Continui a sibilare veleno, ma se pure (e non e vero) fosse che una met' di una immenssa citt' fosse trascurata, vorrebbe dire che l altra met' cmq immensa sarebbe interessata. improvvisamente facciamo ciclabile TUUUUTO!!

Rosichi e schiumi perche non ti passa sotto casa ?

A parte i beceri luoghi comuni sui 7colli, con pendenze ridicole, la zona OVEST/Nord OVEST oltre Tevere invece è l unica veramente con forte pendenza e obiettivamente difficile da rendere ciclabile, anche se ovviamente sarebbe auspicabile un intervento globale.

Molti anni fa partecipai con grande impegno alla promozione della utilissima ciclbile NOMENTANA. Da tempo promessa e pronta anche nella progettazione esecutiva. Ma la Nomentana per me e lontana da casa e dal lavoro e non ci passo da anni ...e allora? Con qualche neurone funzionante si capisce facilmente che sarebbe un ulteriore importante tassello nella ciclabilit' romana urbana quotidiana.

E se finanziassero solo quella ne sarei contentissimo, malgrado completamente inutile per me.

Prova anche tu a ragionare senza corrodere la scrivania.

Anonimo ha detto...

Non è vero? Ma senti, strenuo difensore di chi usa i soldi pubblici per farsi i progetti sotto casa, hai presente la geografica di Roma? Ok non sembri conoscere molto la città in cui dici di vivere, cionondimeno ti sarebbe sufficiente aprire Google Maps per vedere come è la situazione, e sai io credo che gli abitanti di Balduina, Monte Mario, Boccea, Aurelio, Portuense, Gianicolense ecc... non sarebbero poi molto d'accordo con il tuo "non è vero" (o forse fanno comune di Fiumicino?).

Schiumo di rabbia perché non mi passa sotto casa? A differenza tua, che pensi solo ai tuoi interessi, io ragiono pensando a quelle che sono le necessità della città, e se io vado tranquillamente a lavoro a piedi (ce l'ho sotto casa ops), mi rendo perfettamente conto del fatto che non tutti sono fortunati come me, e che se Roma è nello stato in cui è ora ciò dipende in larga parte dal fatto che chi avrebbe dovuto valutare l'interesse collettivo si è sempre limitato a pensare agli interessi di pochi.

La zona ovest/nord ovest è difficile da rendere ciclabile? Strano, perché la ciclabile di Monte Ciocci sta lì a dimostrare il contrario, e, per riallacciarmi al tuo esordio, un bravo urbanista non avrebbe particolare problemi a farlo, sai perché? Perché, come forse non sai, i tracciati ferroviari non consentono grosse pendenze, quindi o le ferrovie di Roma ovest ignorano la fisica, o, come è, in realtà il lavoro è 'già stato fatto' e non servirebbe neanche uno studio come quello fatto in tempi recenti a Lisbona (ciclabile di più di 40 km tutta pianeggiante in un città con pendenze più marcate di quelle di Roma).

Appunto, prova a ragionare, a Roma serve spendere 10 milioni di euro per portare i turisti al Quadraro, a Palmito Togliatti, o al Parco della Caffarella? Io direi che quei soldi sarebbero più utili per creare delle ciclabili portanti in grado di portare dalla periferia al centro, certo non verrebbe fuori un anello, e immagino che dal punto di vista della pubblicità vendersi un falso raccordo sia cento volte meglio.

D'altronde, la pubblicità è l'anima del commercio, mica possiamo star qui a pensare a cosa serve a Roma!

Horus ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Ah già che ci sei quando apri la mappa di Roma sovrapponi anche quella delle metro, perché, sai, a qualcuno potrebbe anche venire il dubbio che forse un percorso ciclabile che ricade perfettamente sulle tratte servite dalla metro forse non è poi così utile in termini di mobilità alternativa.

Anonimo ha detto...

Sedicente Ingegnerino Saccentino, quei pochi Turisti che sono gi' venuti al Quadraro (Tor Fiscale e Acquedotti) o alla meraviglia unica della Caffarella miracolo superstite della CAMPAGNA ROMANA(+ Appia Antica fino al Lago ALbano/Castelli, Catacombe, Parco Tombe Latine, Basilica Lateranense, Quo Vadis, Circo Massenzio, Mura Latine, porta San Sebastiano, Porta Ardeatina, Colombo/EUR, Casa Jazz, Piramide, Testaccio, Caracalla, Circo Massimo, Palatino, Colosseo, Fori , Isola Tiberina,Trastevere, 33 km banchina Tevere, Centro e TANTO ALTRO GIA RACCORDATO E CICLABILE con poca spesa)

SONO STATI ENTUSIASTI E A BOCCA APERTA....ma fino ad oggi pochi, potrebbero essere migliaia in bici (dovunque gi' in Europa) con volano economico impensabile se non ci si impantanasse in queste MISERIE DI GELOSIA DI PRIMEDONNE INVIDIOSE.

Ma, a parte il non disprezzabile turismo, migliaia di ciclisti urbani quotidiani VANNO GIA AL LAVORO TUTTI I GIORNI grazie a questi ausili di sicurezza che vanno solo tutelati e incrementati.

Per tua informazione io pedalo da NORD a SUD da anni e conosco Roma 100 volte piu di te sarei ben contento che si pedonalizzasse tutto il Centro e si rendesse ciclabile in sicurezza TUTTA ROMA anche OVEST/Nord OVEST.

Ma mai , come per la Nomentana, schiumerei di bile saccente se finalmente le risorse andassero a improbabili progetti non ALL INCLUSIVE o inutili per la mia PARROCCHIETTA.

Il GRAB rappresenta la bellezza e le grandi potenzialit' dell uso quotidiano della Bici a Roma. INCREDIBILE CHE SU TALE RISORSA CONCRETA PER ROMA (tra l altro soldi statali) si scateni il solo coro funesto delle GEREMIADI.

Anonimo ha detto...

E' alquanto inutile proseguire, se non altro perché è evidente che la tua posizione deriva da chiari interessi personali che ti portano a condire il tutto con una marea di insulti (e di italiano sgrammatico frutto della rabbia) che una persona serena (ed imparziale) di guarderebbe bene dall'usare.

D'altronde l'intero discorso si è dipanato nei tuoi vani tentativi di non rispondere ai miei rilievi (la tua tesi principale sinora è stata "Roma ovest non esiste") e, ad occhio, non hai neanche ben presente il progetto del grab, che per tua scienza e coscienza non include né la ciclabile del Tevere, né l'Eur, tanto per fare due esempio (ma tranquillo anche l'EUR non esiste tranquillo).

Per il resto, come potrebbe constatare qualsiasi osservatore imparziale, l'unico a traboccare bile sei tu, ed è alquanto divertente che tu voglia rinfacciare a me il discorso della parrocchia, quando non hai neanche il coraggio di dire che questo progetto ti riguarda direttamente (ti sei tradito in più punti) e che, per l'appunto, tutta la sequenza di insulti che hai tirato giù deriva solo dal fatto che qualcuno ti ha fatto notare che la città forse ha bisogna di qualcosa che vada oltre il tuo giardinetto.

Anonimo ha detto...

Ma quale sotto casa, poi, A ROMA SUD cmq oltre che incredibili potenzialit' turistiche

VIVONO almeno 1 milione / 1 milione e mezzo di persone, su una superficie urbanizzata che è fra le piu vaste d Europa

perche mai un progettista/urbanista dovrebbe schifarli per concentrarsi laddove ne vivono meno di un decimo con enormi difficolt' progettuali ?

Grazie Ingegnè DSCP, tutti i ciclisti anche senza spocchia sanno ampiamente l utilit' di riconvertire le ferrovie dismesse per via delle pendenze modeste, ma a parte la utilissima copertura a m. Ciocci non ne vedo altre...

Anonimo ha detto...

Aldilà del fatto che metà città è proprio tagliata fuori, anche per chi abita in centro storico cosa se ne fa di un percorso di questo genere? Chi è il matto che userebbe la bici per andare dall'altra parte della città? Forse gli sportivi, quelli con la tutina attillata che hanno la passione per il mezzo. La signora di mezz'età o lo studente invece vorrebbe delle ciclabili che gli permettano di andare a scuola e a fare la spesa, come in Olanda e in Germania. Sono proprio le stradine interne che devono essere attrezzate alla bicicletta; non me ne faccio nulla di un circuito, non voglio gareggiare con nessuno.

Anonimo ha detto...

Ah, per inciso, tutte queste non le dico solo io, perché vedi il sindaco Marino era a favore del GRAB, ma quell'intervento lui l'aveva concepito in un'ottica più grande che per il Giubileo (e quindi prima del GRAB) prevedeva la realizzazione di 21 ciclabili leggere di completamento.

Marino ha fatto la fine che ha fatto, e quando l'ideatore del GRAB è andato a bussare alla porta di Del Rio invece di proporre l'intero piano pensato da Marino, pur sapendo che il Comune non avrebbe attuato niente del PQC, ha proposto solo la sua idea, basata sul concetto sopra esposto.

Anonimo ha detto...

Giusto per tua informazione, a Roma ovest, stando ai dati del Comune, vive circa un milione di persone (con la parte nord si supera abbondantemente), a questo punto resta da capire in che Comune ricadono, visto che, secondo i tuoi calcoli, quei municipi dovrebbero fare solo 100.000 abitanti.

Quanto al riconvertire, mio caro amico, non c'è niente da riconvertire perché in realtà già ora si potrebbe arrivare al Gianicolo e a Villa Doria Pamphilj senza sforzo e la mia spocchia sa, ad esempio, che quei progetti già esistono (sai in cento pagine di PQC qualcosa c'hanno scritto) e che sarebbe stato sufficiente includerli nel GRAB per realizzare una cosa veramente bella.

Quindi, ricapitolando, la motivazione demografica è inesistente, quella progettuale idem, quindi, a questo punto la domanda te la faccio io, sai perché il progettista del GRAB ha schifato un milione di persone pur dovendo semplicemente inserire nel progetto tratti già progettati?

Te lo dico io perché, come detto dal deus ex machina di questo progetto, "si è voluto realizzare una ciclabile accessibile anche a chi non pedala mai".

Anonimo ha detto...

528 Forse pensano a una pista ciclabile DENTRO la metro, sui binari. Tanto per come passano i treni fai prima in bici

Anonimo ha detto...

La zona ovest è stata sacrificata per banali difficoltà orografiche: dall'altro lato del Tevere a parte la zona di Prati (che difatti è coperta) si deve salire per andare oltre e il progettista ha ritenuto il ciclista romano troppo pigro per accollarsi tali pendenze. Del resto il progetto è un lungo e abbastanza inutile anello volto solo a passeggiate domenicali, non collega alcunchè, di fatto non serve a nulla da un punto di vista di mobilità alternativa e dunque alla luce di ciò risulta coerente l'aver tagliato fuori le zone più "faticose".
Il progetto, che ho seguito all'inizio della sua gestazione e quasi subito abbandonato per posizioni inconciliabili con il resto dello staff, nasce con un grande peccato originale: voler realizzare a qualunque costo qualcosa di economicamente sostenibile per le disastrate casse comunali. Poco importa se è poco utile, l'importante era realizzarlo per - cito le parole testuali - "dare un segnale forte". Raggi e la sua giunta perseguono pedissequamente lo stesso obiettivo.
Qualsiasi discorso di mobilità alternativa (compreso il tpl) passa inevitabilmente per le forche caudine della sottrazione di superficie stradale al traffico privato. Finchè i romani non cederanno un pezzettino della loro strada non esiste nessuna possibilità di alleggerimento del traffico.

Anonimo ha detto...

Ma sembra che i favorevoli al GRAB siano poi contrari al resto!!?

Che ci sia una lotta fra ciclisti Sudisti e Nordisti !!?

E' veramente deprimente questa logica di primedonne indispettite, chè hanno approvato l'idea dell'altro (il BENALTRISMO, male incurabile romano -e non solo)

Quando poi si vive in una città da terzo mondo, sono tristi dispute da polli di Renzo.

"Marino era a favore del GRAB, ma quell'intervento lui l'aveva concepito in un'ottica più grande che ... prevedeva la realizzazione di 21 ciclabili leggere di completamento".

OTTIMO , questa è la quadra ( e aggiungerei un Centro finalmente pedonalizzato, almeno nelle sue piazze barocche più importanti e nei suoi vicoli rinascimentali più suggestivi e autovelox mobili ovunque e ZONE 30 come se piovesse).

Il GRAB può essere l'inizio di un percorso virtuoso, di grande valenza turistica (fa per caso schifo il lavoro che porterebbe la marea di nordici scalpitanti di pedalare anche a Roma?),

ma ANCHE QUOTIDIANA perchè sarebbe utile GIA' a migliaia di ciclisti urbani quotidiani pendolari lavoro o compere locali perchè, anche se non si vogliono considerare per tigna indispettita, GIA' ESISTONO CORRIDOI di penetrazione e collegamento. Si, si, nun v'agitate, pochi e malconci, ma appunto doverosamente migliorabili e incrementabili ad esempio con "la realizzazione di 21 ciclabili leggere di completamento".

Immagino cosa possa pensare la VERA MAGGIORANZA dei romani, quelli con il culo incistato nella maghina, se leggesse di queste amene dispute di quei rompipalle dei loro nemici occupaspazio sacro senza pagààààeeer bollo!, i ciclisti urbani !

Anonimo ha detto...

La quadra sarà anche questa che dici tu, ma per vederla concretizzata servono, per l'appunto, le 21 (ventuno, mica tre) ciclabili leggere e un "centro finalmente pedonalizzato". Cose non in via di realizzazione, nè in via di pianificazione e nemmeno in via di ideazione. Come a dire manca tutto.
Io non sono contrario al grab, visto che c'è anche il mio contributo lì dentro, ben venga qualsiasi intervento di ampliamento della rete ciclabile (a costo che venga anche manutenuta, però), ma non si parli di mobilità alternativa perchè il tracciato così com'è è inutile al riguardo e questo lo sanno bene e lo sapevano sin dall'inizio gli stessi progettisti.
La partita della mobilità alternativa su bici si può realizzare unicamente sulle penetrazioni ferroviarie: sono i percorsi radiali quelli che contano, ma lì ci sarà da litigare con RFI, è una battaglia molto dura.

Anonimo ha detto...

Il mio nome è Fernando Roland. Mi piacerebbe condividere la mia testimonianza a tutte le persone in questo forum cos ho mai pensato che avrò la mia ragazza e lei significa molto per me. La ragazza voglio ottenere sposarmi Left 4 settimane per il nostro matrimonio per un altro uomo, quando ho chiamato lei non ha mai risposto alle mie chiamate, mi ha cancellato il suo Facebook. quando sono andato al suo posto di lavoro, ha detto il suo capo e tutti nel suo ufficio che non ha mai voluto vedermi. Ho perso il lavoro a causa di questo cos non ho potuto ottenere più me stesso, la mia vita era a testa in giù e tutto ciò che non è andato liscio con la mia vita. Ho provato tutto quello che potevo fare per avere la schiena, ma non tutto ha funzionato fino a quando ho incontrato un uomo quando sono in viaggio in Africa per eseguire alcune operazioni di produzione, sono stati in via di sviluppo alcuni anni fa. Gli ho detto che il mio problema e tutti sono passati attraverso nell'ottenere la schiena e come ho perso il lavoro. mi ha detto che mi aiuterai. non credevo che, in primo luogo, ma ha giurato che mi aiuterà fuori e lui
 mi ha detto che il motivo per cui la mia ragazza mi ha lasciato e mi ha anche detto alcuni segreti nascosti. Sono rimasto sorpreso quando ho sentito che da lui. ha detto che lancerà un incantesimo per me e vedrò i risultati nel prossimo paio di giorni. poi io viaggio in America il giorno dopo, ho chiamato quando tornai a casa e ha detto che è occupato lanciare questi incantesimi e ha comprato tutti i materiali necessari per gli incantesimi, ha detto sto andando vedere i risultati positivi nei prossimi 2 giorni è Giovedi. La mia ragazza mi ha chiamato esattamente 12:35 il Giovedi e scuse per tutto quello che aveva fatto, ha detto, non ha mai saputo quello che stava facendo e il suo comportamento improvvisa non era intenzionale e ha promesso di non farlo di nuovo. è stato come un sogno, quando ho sentito che da lei e quando abbiamo finito la chiamata, ho chiamato l'uomo e lo ha detto mia moglie ha chiamato e mi ha detto che non ho ancora visto nulla. Ha detto che riceverà anche il mio lavoro in due giorni di tempo. e quando il suo Sabato, mi hanno chiamato al mio posto di lavoro che dovrei
 riprendere il lavoro il Lunedi e gonna mi compensare il limite di tempo hanno trascorso a casa senza lavorare. La mia vita è tornare in forma, ho la mia ragazza e siamo felicemente sposati ora con i bambini e ho il mio lavoro troppo indietro, quest'uomo è davvero potente. se abbiamo un massimo di 20 persone come lui nel mondo, il mondo sarebbe stato un posto migliore. Ha anche aiutato molti dei miei amici per risolvere molti problemi e sono tutti felici ora. Metto questo al forum per qualcuno che è interessato a incontrare l'uomo per aiuto. lo si può spedire in questa e-mail; priestebafortaresolutionshrine28@yahoo.com non posso dare il suo numero cos mi ha detto che non vogliono essere disturbati da molte persone in tutto il mondo. ha detto la sua e-mail è a posto e lui 'sarà risposto a tutte le e-mail asap..hope lui ti ha aiutato fortuna too..good la sua e-mail; priestebafortaresolutionshrine28@yahoo.com

Anonimo ha detto...

Il mio nome è Fernando Roland. Mi piacerebbe condividere la mia testimonianza a tutte le persone in questo forum cos ho mai pensato che avrò la mia ragazza e lei significa molto per me. La ragazza voglio ottenere sposarmi Left 4 settimane per il nostro matrimonio per un altro uomo, quando ho chiamato lei non ha mai risposto alle mie chiamate, mi ha cancellato il suo Facebook. quando sono andato al suo posto di lavoro, ha detto il suo capo e tutti nel suo ufficio che non ha mai voluto vedermi. Ho perso il lavoro a causa di questo cos non ho potuto ottenere più me stesso, la mia vita era a testa in giù e tutto ciò che non è andato liscio con la mia vita. Ho provato tutto quello che potevo fare per avere la schiena, ma non tutto ha funzionato fino a quando ho incontrato un uomo quando sono in viaggio in Africa per eseguire alcune operazioni di produzione, sono stati in via di sviluppo alcuni anni fa. Gli ho detto che il mio problema e tutti sono passati attraverso nell'ottenere la schiena e come ho perso il lavoro. mi ha detto che mi aiuterai. non credevo che, in primo luogo, ma ha giurato che mi aiuterà fuori e lui
 mi ha detto che il motivo per cui la mia ragazza mi ha lasciato e mi ha anche detto alcuni segreti nascosti. Sono rimasto sorpreso quando ho sentito che da lui. ha detto che lancerà un incantesimo per me e vedrò i risultati nel prossimo paio di giorni. poi io viaggio in America il giorno dopo, ho chiamato quando tornai a casa e ha detto che è occupato lanciare questi incantesimi e ha comprato tutti i materiali necessari per gli incantesimi, ha detto sto andando vedere i risultati positivi nei prossimi 2 giorni è Giovedi. La mia ragazza mi ha chiamato esattamente 12:35 il Giovedi e scuse per tutto quello che aveva fatto, ha detto, non ha mai saputo quello che stava facendo e il suo comportamento improvvisa non era intenzionale e ha promesso di non farlo di nuovo. è stato come un sogno, quando ho sentito che da lei e quando abbiamo finito la chiamata, ho chiamato l'uomo e lo ha detto mia moglie ha chiamato e mi ha detto che non ho ancora visto nulla. Ha detto che riceverà anche il mio lavoro in due giorni di tempo. e quando il suo Sabato, mi hanno chiamato al mio posto di lavoro che dovrei
 riprendere il lavoro il Lunedi e gonna mi compensare il limite di tempo hanno trascorso a casa senza lavorare. La mia vita è tornare in forma, ho la mia ragazza e siamo felicemente sposati ora con i bambini e ho il mio lavoro troppo indietro, quest'uomo è davvero potente. se abbiamo un massimo di 20 persone come lui nel mondo, il mondo sarebbe stato un posto migliore. Ha anche aiutato molti dei miei amici per risolvere molti problemi e sono tutti felici ora. Metto questo al forum per qualcuno che è interessato a incontrare l'uomo per aiuto. lo si può spedire in questa e-mail; priestebafortaresolutionshrine28@yahoo.com non posso dare il suo numero cos mi ha detto che non vogliono essere disturbati da molte persone in tutto il mondo. ha detto la sua e-mail è a posto e lui 'sarà risposto a tutte le e-mail asap..hope lui ti ha aiutato fortuna too..good la sua e-mail; priestebafortaresolutionshrine28@yahoo.com

Lucia Iozzelli ha detto...

Se ho trovato sorriso li grazie Signor Basile Doriante ho ricevuto un prestito di 5.000 € e due dei miei colleghi hanno anche ricevuto prestiti di questa donna senza alcuna difficoltà con un tasso del 2% all'anno. Raccomando che non hai non è più la persona sbagliata, se si vuole effettivamente fare un prestito di denaro per il progetto e qualsiasi altra applicazione. Pubblicare questo messaggio perché il signor Basile Doriante me buono con questo prestito. È tramite un amico ho incontrato questa donna onesta e generosa che mi ha aiutato ad ottenere questo prestito. Quindi vi consiglio di contattare lui e lui vi soddisferà per tutti i servizi che hai chiesto. Ecco la sua e-mail: basile.doriante@libero.it / https://www.facebook.com/assistenzafinanziaria1/

george ha detto...

Ottenere un prestito oggi a basso tasso applicano ora prestiti sono date a un tasso del 2% Richiedi ora questo può aumentare la tua azienda a una maggiore altezza. Stiamo offrendo prestito a uomini d'affari e personali, se avete bisogno di un prestito per avviare un'impresa o di prestito per pagare le bollette non contattarci via (georgeanderson.loanfirm255@gmail.com) ora e ottenere un prestito dalla nostra società ... mi rendo i migliori servizi di prestito.

Offerta di prestito.

ShareThis