Il problema non è il vandaletto Bosi in se, il problema è il vandaletto Bosi in te

5 dicembre 2012
Eh già perché, anche se a guardare queste immagini disgustose, con lo sfigatissimo writer-vandalo (un writer vero non farebbe mai cose di questo cattivo gusto) che cita Roma fa Schifo nei suoi scarabocchietti da dodicenne, vi parrebbe impossibile, c'è anche di peggio. Prendi il terrorismo, non sarebbe la prima volta che qualcuno danneggi volutamente dei treni, o li imbottisca di esplosivo. Per evitare occorrono depositi sicuri, impermeabili.
Ora noi vogliamo chiedere al nuovo capo di Atac Diacetti: ma se un ragazzino sfigatissimo riesce a entrare nei depositi, cosa ci metterebbero un gruppo di terroristi. Ci vuole molto a capirlo che questi graffiti sono un indizio della perforabilità dei depositi? Perché il deposito della Linea A deve funzionare bene e quello della Linea B deve essere talmente farlocco da permettere l'ingresso, praticamente ogni sera, a questi ragazzini che, spendendo poche decine di euro, fanno danni per milioni e condizionano tutta la vita della città?

41 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Sono arrivato alla conclusione che servirebbe la pena di morte. E comunque è sempre un piacere leggere di quando uno di questi vandali rimane fulminato o si sfracella al suolo per essersi arrampicato da qualche parte. Peccato che ne muoiano pochi. Ma le maledizioni della gente stufa di questo scempio prima o poi cominceranno ad arrivare...

E sarà la tua ultima bomboletta, vandalo maledetto !!!

Anonimo ha detto...

ma perchè un terrorista dovrebbe prendersi la briga di fare un attentato entrando in un deposito quando basterebbe salire su un treno e farlo esplodere entrando in una qualsiasi affollatissima stazione durante l'ora di punta??
detto questo io non credo che nessuno faccia nulla per evitare che questo accada.

Anonimo ha detto...

http://trovacinema.repubblica.it/multimedia/copertina/roma-come-new-york-ce-mila-kunis-sulla-metro/32425279/1/1


trasformano, per un film, la metro di Roma in quella di New York utilizzando cartelli in inglese.
Niente di più inutile in quanto, guardando le foto della gallery, è facilissimo riconoscere Roma dalle scritte sui muri, i manifestini e adesivi attaccati sui muri limitrofi.
Quelli ce li abbiamo solo noi al mondo.

Anonimo ha detto...

e voi state ancora a parlare dei trenini colorati? sveglia siamo in dittatura dio cane!
gli unici attentati che vengono fatti qui in italia sono quelli fatti dallo stato quindi stai tranquillo coglione quando morirai sarà per mano degli amici tuoi

Anonimo ha detto...

e voi state ancora a parlare dei trenini colorati? sveglia siamo in dittatura dio cane!
gli unici attentati che vengono fatti qui in italia sono quelli fatti dallo stato quindi stai tranquillo coglione quando morirai sarà per mano degli amici tuoi

Anonimo ha detto...

Macchè, la pena di morte non servirebbe a nulla se non a generare nuovi "eroi" o "martiri" tra le loro fila.
Pene esemplari : ovvero botte da orbi non appena ne beccano qualcuno e subito cella di isolamento al buio per almeno tre giorni, come accade in altri paesi civili europei, perchè questo accade.
Poi un mese in semilibertà con lavoro obbligato non pagato a pulire i cessi di Rebibbia o Regina Coeli. E ovviamente le famiglie pagano i danni ai treni.
La pena se la devono ricordare a lungo questi individui.

Anonimo ha detto...

Credo che il 99% della gente vorrebbe pene severe (lavori + risarcimento + galera) per questi balordi, ma chi ci amministra e ci governa (politici, amministratori, giudici, etc) non applica la volonta popolare. Eppure sono i nostri rappresentanti (o almeno dovrebbero esserlo). Qui c'è proprio un gap di democrazia, questo è il problema. E nel vuoto di potere (di fatto) i mascalzoni ci sguazzano.
Il rischio (ma forse l'auspicio a questo punto) è che la gente si auto-organizzi per farsi giustizia. Ci si arriverà per disperazione se le cose non cambiano.

Anonimo ha detto...

Aspetta un momento..botte? cella di isolamento? questo accade all'estero? non credo che tu abbia veramente idea di quello che succeda oltre i nostri confini....è molto più incivile anche il solo ipotizzare l'utilizzo di pene corporali su un qualunque tipo di criminale che sia il vandaletto o il serial killer che fare una scritta su un treno

Anonimo ha detto...

Premesso che, personalmente, li gonfierei di botte, il ragionamento che sento qui sopra non ha senso. Il motivo per cui la nostra classe dirigente non si preoccupa di assicurare a costoro una giusta pena è, semplicemente, un principio di modularità: se sbatto un diciottenne sfigato in galera e gli faccio pagare i danni per aver imbrattato dei treni, ai politici che hanno lucrato su appalti, rubato sulla salute, imbrogliato sulla mobilità che gli devo fare? ... ecco.... appunto

Anonimo ha detto...

Sveglia sindaco-sceriffo! Questi non sono i camionbar con i protettori in campidoglio, non sono gli abusivi intoccabili della camorra, non sono le lobbies di palazzinari o industriali. Sono 4 piscialetto con nome, cognome e fotografia che provocano centinaia di migliaia di euro di danni ad una città ed un trasporto pubblico già in ginocchio. Fai una cosa non da sceriffo ma da sindaco di una capitale europea per una volta: valli a prendere e chiudi questa penosa faccenda. Non ti viene chiesto di essere forte con i forti ma almeno con questi tira fuori un po' di carattere.

Paolo Gojo ha detto...

Mi sembra di aver gia letto da qualche parte le cose che sono state scritte, non tutte, ma buona parte mi sembra di averle gia lette da qualche parte, e mi sembra che ROMA FA SCHIFO non fosse per niente concorde quando furono postate sulla loro pagina facebook ... vabbè.

Paolo Gojo

Anonimo ha detto...

Mi sembra di aver gia letto da qualche parte le cose che sono state scritte, non tutte, ma buona parte mi sembra di averle gia lette da qualche parte, e mi sembra che ROMA FA SCHIFO non fosse per niente concorde quando furono postate sulla loro pagina facebook ... vabbè.

Paolo Gojo

Anonimo ha detto...

Ahm i depositi della A non sono sicuri più di quelli della metro B. Anzi, il livello di sicurezza è esattamente lo stesso. La differenza consiste nel fatto che le metro A quando vengono trovate "dipinte" vengono mandate immediatamente a pulire e non circolano "disegnate", a differenza dei convogli della metro B.

Anonimo ha detto...

Romafaschifo non ha centrato la questione: il problema non è il vandaletto bosi in se o in te, il problema reale è chi permette ancora al vandaletto bosi di agire indisturbato.

Anonimo ha detto...

no ma davvero. il ragazzo, o ragazzino dodicenne, vandalo o writer che sia (magari balordo che fa più disagio sociale) per voi l'ha fatta grossa. al punto che pensate di menarlo, ucciderlo, o gli augurate la morte tramite scarica elettrica...allora sì, voi sì che siete delle persone encomiabili, dei cittadini che ben conoscono il senso civico, civile e quello della giustizia. voi sì. allora vi dico qualcosa che se vi concentrate per un momento forse riuscite anche a capire: Roma farà anche schifo per le scritte, gli adesivi, le macchine in doppia fila, le buche, la spazzatura lasciata in strada e i cartelli abusivi. ma il mondo fa schifo in generale perchè esiste gente come voi.
alessio c.

Anonimo ha detto...

Siete un branco di idioti...mentre il nostro paese và a rotoli pensate a sti quattro scarabocchi sui treni.siete solo che delle persone frustrate che per paura di vivere ve la sapete prendere solo con il più debole.viviamo in un paese dove fra poco non arriviamo neanche alla metà del mese e voi ve la prendete con dei ragazzini..se il paese è una merda questo è soprattutto per COLPA DI GENTE COME VOI capaci di fare solo i leoni dietro una tastiera...pensate prima ai problemi più grandi e non a queste stronzate...(anche a me da fastidio una citta sporca,ma prima penso a problemi estremamente più importanti)

Anonimo ha detto...

x dicembre 05, 2012 1:36 p.
come dimostra il post purtroppo è per gli imbecilli come te che danno tutta questa importanza a 4 ragazzini(pena di morte manco fossero serial killer, solo questo fa capire quanto sei idiota) che poi questi si accaniscono ancora di più sui treni. pensate a rendere sicuri i depositi invece di lamentarvi dei graffiti .. coglioni!!!

Rea M ha detto...

Ma è una branco di pecorai che sta scrivendo certi commenti?
Penadi morte? Botte? Celle di isolamento? Lavoro obbligato a pulire cessi?
Voi parlate perchè c'avete la bocca! Che ve dice il cervello?
Se non vi piacciono i graffiti ditelo e basta, affari vostri, potete pure sentirvi danneggiati se qualcuno disegna sulle vostre proprietà ma dateve una regolata per cortesia! Chi cazzo siete, i giustizieri della notte?
Anonimi della minchia

Anonimo ha detto...

Il paese va a rotoli perchè per ogni problema che si affronta c'è un coglione che dice che ce ne è uno più grave. L'atac (cioè noi) paga 25.000 per ripulire una carrozza e il solo bosi ne avrà castigate almento 30. Se poi non si arriva neanche alla metà del mese la questione è doppiamente grave. Il commento di chi augura al vandalo la pena di morte è idiota tanto quanto il commento di chi dice che sono stronzate. Questo è un semplice blog antidegrado. Se volete aiutare a risolvere problemi più grandi allora visitate i forum sulla guerra o sulla fame nel mondo e lì potrete dare sicuramente il vostro prezioso contributo al problema.

Anonimo ha detto...

Non capisco perché ci si debba arrogare il diritto di giudicare gli altrui commenti. Ognuno è libero di proporre il proprio punto di vista. C'è chi vuole la pena di morte e chi invece giustifica i vandali. I blog servono a questo. Si può essere d'accordo o meno ma dare dell'imbecille a chi la pensa diversamente mi sembra proprio una miseria culturale.
Forse un moderatore sarebbe utile. Non per censurare le idee, ma i censori dell'altrui pensiero.

Matteo ha detto...

Il fatto che questi bimbiminkia se la sono presa così tanto vuol dire che Roma fa schifo ha puntato il dito contro alle persone giuste.

Anonimo ha detto...

Il Paese va a rotoli anche perche' questi dirocefali si sentono in diritto di devastare cio' che NON ´loro ma appartiene a tutti. E qualcuno non ha ancora capito quanto sia grave ed antisociale.

Anonimo ha detto...

che sfigato. che vita triste. mi dispiace quasi. anzi no

Liam ha detto...

Cosa? Il vice-sindachetto che va contro la Lobby dei Writers? Ahahah ma non fatemi ridere, il nostro vice-sindachetto non è capace neanche ad alzare un dito contro er Manzotin de Ripetta per non perdere una decina di voti, e voi pensate che andrà contro questa lobby che tra vendita di bombolette ed inefficaci ripuliture dei treni muove migliaia di euro l'anno?

Questi sono una lobby, un cancro che nessuno vuole estirpare perché "so gggiovani, protestano contro i muri grigggi" (anche se la maggior parte dei palazzi romani sono rosso pompeiano), quando in realtà sono soltanto dei disadattati poveracci che in tutto il mondo civile (quindi non Rom Capitale del quarto mondo) rimangono come zavorre ai margini della società, ed a trent'anni sono soltanto dei 'cupi' randagi.

Liam ha detto...

Comunque sbaglio o i vertici di ATAC non hanno risposto (almeno in pubblico) ai vostri tweet?
Per quanto mi riguarda, solidarietà al vostro blog, cosa che anche chi conta (managerialmente e politicamente) dovrebbe esprimere in pubblico per mostrare disprezzo vesti questi disadattati, ma a quanto pare in questa guerra siamo soli.

Anonimo ha detto...

comunque ora ho capito perchè alemagno lascia che i writers rovinino la città: se erano negri o comunisti mandava subito Giannotta a farglieli pulire con la lingua.
e già che c'era, anche un pò di manganello e olio di ricino.

Andrew ha detto...

La loro idiozia, infatilità e criminialità NON ha limiti. In qualsiasi altro paese civile sarebbero stati sbattuti dentro un gabbiano, mentrre qui vengono incoraggiati di infangare e sfreggiare la dignità della città e della sua gloriosa storia. Quelli che considerano questa arte, dovrebbero fare imbrattare LE LORO case, invece! Vergogna nazionale e mondiale! It's disgraceful, shameful, disgusting and criminal behaviour and nothing esle!!!

Anonimo ha detto...

Quando vedo i commenti sopra scritti, e penso ai miei colleghi di tutta l'europa ed i loro commenti sui Romani, NON posso adesso che essere d'accordo. NON hanno un senso civico.Qui esiste la legge della foresta!! Rome is a peasant village and the comments above come from selfish peasants who should love in the desert among the wild!!!

Anonimo ha detto...

Il sindaco che manda subito qualcuno a ripulre se erano negri o comunisti? Ma dove l'hai sognato? Non vedi quello che è rimasto in città dopo le primarie PD: una città incartata dal raket attacchino per lo più sfuttando come manovalanza extracomunitari.
Magari lo facesse.

Anonimo ha detto...

Però ci toccherà ancora leggere questi cagasotto che ci diranno che quelle foto non sono prove che siano proprio loro a sporcare i vagoni, vè? Intanto non c'è più solo una serie di indizi, adesso ce ne sono due il che fa una pluralità di indizi gravi, precisi e concordanti. Buon art. 192 c.p.p. Bosi

Anonimo ha detto...

Una metropoli in balia di quattro mocciosi viziati. Poveri cocchi, si annoiano..., sfogano il loro disagio sociale..., esprimono il nuovo senso estetico della società che cambia..., cercano attenzioni loro negate... bla, bla, bla...
Quante cazzate ci tocca sentire. Ma mandiamoli a lavorare (dopo averli bastonati per bene ovviamente). Sento che dobbiamo rimettere in sesto il territorio dal punto di vista idro-geologico ad esempio, ma non ci sono risorse. Ok. Prendiamo qualche migliaio di vandali e facciamoli lavorare gratis per lo stato per qualche annetto. Farà bene a noi e a loro.

Anonimo ha detto...

Io ho beccato gli stronzi di turno che scrivevano sui muri del palazzo appena ripulito. Eri fuori col cane alle 2 di notte. E' un molosso napoletano di grossa taglia e ho pensato bene di far ragionare lui con quei due bastardi. Stanno ancora correndo e la merda lasciata sul marciapiede non era quella del cane...

Alex ha detto...

E meno male che era agli arresti domiciliari...

Anonimo ha detto...

...ognuno a questo Mondo (marcio) è libero di esercitare la propria creatività. Ma questa vostra passione,fate che sia vera arte, e non mozzezza scarabocchiata su ogni muro o metropolitana. Voi scribacchini...,imbrattatori etc. guardando questo mondo grigio,vorreste colorarlo, bene fate pure,ma fatelo con opere di vita sociale o astratti,ma che siano costruttivi per farci capire la vostra visione di libertà,e non semopre e solo con le vostre firme,che tra l'altro fanno anche schifo

Franco XVIII° ha detto...

Il primo commento che parla di pena di morte è semplicemente ridicolo.
Ma ai benaltristi che continuano ad abbondare qui e sulla pagina FB dico che questo è un problema che si può risolvere. In un altro post è stato dimostrato che questi idioti se la prendono anche coi bellissimi disegni che abbellivano le stazioni delle metro. Cioè a questi idioti dà fastidio la bellezza, l'arte che trasmette immagini che arricchiscono la fantasia. Non sono artisti, SONO VANDALI e basta.
Domani dovrò pagare l'IMU e sapere che una parte dei miei soldi servirà a ripulire i treni mi fa davvero girare le palle.
In questo paese marcio dove tutti urlano e pochi sanno indicare soluzioni c'è anche gente capace di giustificare gli incendi DOLOSI di pneumatici che quasi ogni giorno avvengono nel campo Rom di Via di Salone che avvelenano l'aria e contribuiranno sicuramente allo sviluppo di numerosi tumori, anche infantili.
PERCHE', PERCHE'bisogna SUBIRE vandali, prepotenti,micro-criminalità,parcheggiatori abusivi, cartellonari etc?
Il problema è sempre un altro.
Siccome abbiamo una classe politica indecente e gli scandali e le ruberie si susseguono, siccome la crisi economica sta minando seriamente le sicurezze di tutti noi, dobbiamo accettare di precipitare in un inferno di degrado in cui ovviamte prevarranno i violenti e i mafiosi,con le persone tappate in casa.
E' questo che volete buonisti e benaltristi?

Caterpillar ha detto...

BOSI un consiglio spassionato: mettiti a studiare anzichè perdere tempo la notte con queste cose. Tra qualche anno te ne accorgerai che vuol dire non aver studiato a sufficienza, quando lavorarai e sarai ricattato dal tuo datore di lavoro che è cosciente del fatto che non troverai facilmente un'altra occupazione e che un altro che ti rimpiazzi lo rimedia con cinque minuti

Anonimo ha detto...

allora ho avuto molti amici in questo giro...vi prego solo di mantenere la mia sicurezza (mantenermi anonimo) allora bos è un ragazzo di montespaccato che si puo' vedere in giro mentre tagga vicino a stazione o crcumvalazione cornelia insieme ai suoi amichetti, orb,nozke ecc. girano con stupefacenti e molto spesso nelle loro canzoni (ad esempio di nozke) mostrano come se ne fa uso, bosi imbocca nelle metro praaticamente ogni sera e fa i suoi pezzi in pace mezza roma chiede imbocchi per metro a lui...e lui mantiene il silenzio...si chiama alessio il cognome non lo so' ma provate a guardaare nella squadra del montespaccato fino a poco fa' giocava lì...veende acido per scrivere a tutto il lazio (acido che compra dalla francia e si fà spedire...puo essere che nel database avete le foto con l'acido in mano) e una piccola correzione LUI E' IL CAPO DE N R COME AVETE DETTO MA QUESTTA "NR" UNA VOLTA ERA LA 33 FAMILY E POI PER MOTIVI DI VIDEO VANDALICI SU YOUTUBE HA CAMBIATO NOME...VI PREGO MANTENETE IL MIO ANONIMATO

Anonimo ha detto...

e adesso come si chiama?

Anonimo ha detto...

Eccolo.

http://youtu.be/D_llOdX0ypo?t=3m13s

Anonimo ha detto...

SONO SEMPRE IO ADESSO NON HA PIU' FACEBOOK MA I SUOI AMICI SI E SONO
:
https://www.facebook.com/nozke.weed?ref=ts&fref=ts

https://www.facebook.com/masty33?fref=ts

shmooze ha detto...

Non riportate con le foto le loro porcherie, questi sono malati di narcisismo che godono a vedere esposte le loro porcate. A londra il problema writers è stato risolto alla grande impedendo a qualsiasi carrozza taggata di girare, così come in mezza europa. Lo che viviamo a non ha pari in nessuna città, altrove i writers vanno in galera, qui non si riesce a fare una legge che una, nemmeno contro la corruzione, figuriamoci contro i writers.

ShareThis