Commercio ambulante nella centralissima Circonvallazione Ostiense. Quasi non ce la facevamo a pubblicare dal vomito che ci veniva

3 dicembre 2012

















Sabato mattina ho fatto due passi a Circonvallazione Ostiense ed ecco la situazione di ordinario degrado urbano in soli 300 metri troviamo fruttaroli: fissi, mobili e con magazzino annesso (furgone rosso su strisce pedonali), profusione di stracciaroli  dalle varie categorie merceologiche, venditori di zucche, apetta (il massimo della mobilità) con casalinghi, fioraio. Credo che ormai il romano medio sia mitridatizzato e non reagisca più al fenomeno: per lui èuna condizione normale ormai e modificarla sarebbe come togliere lo stupefacente al drogato. Anzi meglio parlare di fenomeni  perchè la bancarella porta con se il furgone che aumenta il problema della viabilità e dei parcheggi. Quello che mi colpisce è che in questi casi i negozianti sono come le tre scimmiette, al contrario di quando si vuole realizzare, ad esempio,  un'area pedonale. 
L’ultima foto si riferisce, stesso sabato, all’incrocio Caffaro/Persico vicino alla circonvallazione di cui sopra. Marciapiede completamente occupato dalla merce e dai clienti. Ho chiamato i vigili dell’XI i quali mi hanno assicurato che sarebbe passata una pattuglia: naturalmente sono ripassato dopo 40 minuti e la situazione era invariata.
Romeo

21 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

CHIQUITA CHIQUITA!

Anonimo ha detto...

Pittoresco, molto pittoresco. Manca l'incantatore di serpenti. Peccato.

Anonimo ha detto...

Siete conciati proprio bene a Roma, caspita!

Anonimo ha detto...

mi fanno piu schifo i trochi d'albero mozzati e i marciapiedi asfaltati

Anonimo ha detto...

Manca la foto dello zozzone col chioschetto, all'altezza di via usodimare, sul lato di sinistra della strada che vende le sciarpette daaaaa roma! Quando sta seduto sul suo tavolino a mangiare è molto pittoresco davvero!!

Anonimo ha detto...

WELCOME TO BANGLADESH!

Anonimo ha detto...

Per uno come me, che si è trasferito a Roma per lavoro, è difficile comprendere una cosa del genere. Forse è sempre stato così...

Anonimo ha detto...

In Piazza Fermi e Via grimaldi (zona marconi) è la stessa situazione.

la cosa che mi dà più fastidio è che le bancarelle occupano quasi tutto il marciapiede rendendo difficile il passaggio dei pedoni..

Anch'io penso che la gente s'è un pò abituata a tutto questo (comprese macchine in doppia fila, rifiuti sulla strada, muri sporchi, ..ect..)...

In uno schifo di città come questa cosa vuoi pretendere di più??

Anonimo ha detto...

Alla fermata metro "cipro" si è passati in poco tempo da 1 a 4 bancarelle (con annessi furgoni in doppia fila) che ostacolano il passaggio perdonale e stradale. Nella piazzetta antistante il bivacco di zingari e immigrati è ormai stabile, facilitato dal fatto che l'ennesimo negozio di immigrati (i negozianti italiani stanno tutti chiudendo) li riempie di birra 24h su 24. La gente del posto è esasperata. Tutti gli appelli e le petizioni sono caduti nel vuoto. E' sempre più vicino il giorno in cui ci si dovrà organizzare per cacciare via questa feccia. Circoscrizione, comune, commissariato, etc sono stati subissati di richieste. Risultato nullo. Basta. Basta. Basta. Attenti che la sopportazione della gente perbene è al limite.

Anonimo ha detto...

Per quanto riguarda "la sopportazione della gente che è al limite", direi che non dipende da quello che avviene in queste foto, ma bensì dalla situazione di crisi che ci circonda. Per quanto riguarda la situazione dei negozianti, ti faccio presente che non stanno chiudendo per via delle bancarelle, ma bensi dei centri commerciali. Ti invito ad un'analisi, la domenica se vai ha fare shopping vai in vie tipo Tiburtina, Tuscolana od altro oppure ad un centro commerciale. Probabilmente 9 volte su 10 si sceglie il centro commerciale.
Nelle foto tu vedi degrado, io vedo gente che cerca di sopravvivere.
Come vedi nessuno è detentore della verità assoluta, è solo un fatto di interpretazione.
Ciao

Anonimo ha detto...

@anonimo delle 2.11 secondo te perché la gente preferisce andare al centro commerciale? io penso che quello che avviene in queste foto c'entri parecchio. non ci vuole molto a capirlo.

Anonimo ha detto...

@anonimo delle 2.11

sarà come dici... ma non possiamo farci carico dei disperati del mondo. Mi sembra che ce ne siano già abbastanza in Italia. Che dovremmo fare ? Fare entrare 2 miliardi di persone ?
E comunque le bancarelle contribuiscono eccome al degrado ed alla chiusura dei negozi. E non mi risulta rilascino scontrini o paghino tasse...

Anonimo ha detto...

anche a me fanno + schifo i marciapiedi incatramati e gli alberi mozzati. le bangla-relle abusive con i cartoni di chiquita e i cartelloni 4x3 in mezzo all'incrocio ormai sono parte dell'arredo urbano.

Marco Scifoni ha detto...

La gente non va ai centri commerciali perche le strade sono fatiscenti, non diciamo cazzate per favore.

E' il contrario, il dilagare delle bancarelle che fanno prezzi stracciati perche vendono roba contraffatta costata 20 centesimi e senza fare la ricevuta (che dovrebbero fare, se gliela chiedete, malvolentieri tirano fuori il libretto e la fanno, almeno quelli autorizzati come quelli dello schifo di EUR Fermi) che anche la gente normale nel mezzo della crisi può ancora permettersi.

Quello che dobbiamo fare e informare il più gran numero di gente possibile di chiedere sempre la fottuta cazzo di ricevuta, e se non hanno il libretto chiamare i carabinieri o la finanza istantaneamente, e continuare a tartassare il numero di telefono finche non vengono.

Dobbiamo difenderci da soli, con le vie legali che abbiamo a disposizione.

Riccardo Ceccherini ha detto...

Stucchevole ... ma é così in tutta Roma, non solamente alla circonvallazione Ostiense ...
Li trovi in tutti i quartieri e in quasi tutte le uscite delle fermate del metró. In centro sono ormai anche a "via della pace" e "piazza di Spagna"!
A largo San Giovanni de Matha( porta d'entrata verso Piazza Santa Maria in Trastevere....ce ne sono 3!!!)
Ebbene si...é veramente uno schifo vedere che sono aumentati come i funghi...praticamente é come un virus che si dilaga e se non facciamo qualcosa ora, fra dieci anni diranno che sono bottegai storici inamovibili...

Neanche a Istanbul ho visto così tanti ambulanti...

Su questa tematica bisogna fare veramente qualcosa, é insopportabile ...

donata ha detto...

Adesso ci dobbiamo pure mettere a fare analisi sui commercianti in crisi e sui centri commerciali. Ma cosa cacchio c'entrano con il post? Qui si tratta di commercio ABUSIVO, di occupazione DI SUOLO PUBBLICO, di infrazioni al CODICE DELLA STRADA, di omissione di SCONTRINI FISCALI, di incentivo al DEGRADO, di mancanza di RISPETTO nei confronti dello spazio comune e di qualsiasi regola base del vivere CIVILE. Questo schifo non ci deve stare senza se e senza ma!

Anonimo ha detto...

MAMMA MIA, CHE DISASTRO!!

QUESTA POVERA ROMA E' SENZA SPERANZA!

Caterpillar ha detto...

Marco Scifoni, il degrado è una delle tante ragioni per il quale le persone (nel subconscio e non) decidono di non fare compere per strada.
Per fare due esempi, Tuscolana e Appia Nuova?
- Smog a livelli inauditi;
- marciapiedi già striminziti con bancarelle, merda e sporcizia ovunque, che generano stress, etc. etc.
Poi se tu sei un panzer che è indifferente a tutto questo, meglio per te.

Anonimo ha detto...

Pure qua vi voglio dire: Dite grazie a CATARCI che autorizza occupazione di suolo pubblico a sto zozzume! HO parlato con i vigili: Le bancarelle sono legali. Ma vi rendete conto??? Siamo veramente arrivati all'amaro.

Anonimo ha detto...

Credo che se nessuno acquistasse, o solo si fermasse per guardare, queste presunte bancarelle sarebbero molte di meno.

Marco Scifoni ha detto...

Caterpillar, quello che dici non è sbagliato, ma come hanno notato molti di noi, se le bancarelle crescono cosi come funghi, è perche la gente ci compra e ci spende bei soldi.

Se sono interessi così difficili da intaccare, nonostante tutto il degrado che creano, è perche un bel giro d'affari ce l'hanno. Quindi direi che molta gente se ne frega del degrado, ormai pensa sia normale, o forse semplicemente non può permettersi di fare altrimenti.

Io il conato di vomito ce l'ho ogni volta, e giusto oggi mi sono messo a baccagliare con due napoletani a Fermi, che stavano andando via lasciando il loro lotto abbastanza sporco (non il peggiore). Dopo avergli fatto presente che sta a loro mandare via gli abusivi, nel loro stesso interesse, per tutta risposta mi hanno risposto "quagliò, chist'è ll'Italia, apri gli occhi."

ShareThis