Facile dire di non utilizzare i manifesti abusivi se poi si utilizzano i cartelloni mafiosi, caro Zingaretti

20 dicembre 2012

Immagina... una città con standard europei per quanto riguarda le affissioni. Immagina candidati amministratori che non acquistano spazi pubblicitari su strutture gestite dalla mafia (parole del sindaco Alemanno eh). Immagina futuri presidenti di Regione che si impegnano per sradicare la selva di cartelloni criminali, illegali, abusivi, fuorilegge e che non la usano per avere visibilità. Immagina...

12 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Ma se invece di lamentarci cominciassimo ad organizzare squadre per abbattere questi mostri ? Ma non di nascosto. Serve qualche azione dimostrativa forte. Si chiama la stampa e si butta giù il cartellone. Vedrete che inizieranno a farlo in tanti.

PIerluigi Meduri ha detto...

A mio avviso si dovrebbe lanciare un appello alle ditte romane che hanno camion o posseggono materiali idonei all'abbattimento di questi mostri e, previa mappa di cartelloni abusivi, lanciare una due giorni di abbattimento (ovviamente nel week end). Aderirebbero in molti. Chiedo a voi di farvi promotori, insieme agli altri blog antidegrado, di questa iniziativa. Personalmente darei una mano alla diffusione dell'iniziativa.

Anonimo ha detto...

io sono dell'idea che andrebbero abbattuti tutti, non solo quelli abusivi. Non è possibile che roma sia deturpata in questo modo. Basta fermarsi in qualsiasi punto delal città, guardarsi intorno e si è circondati da decine e decine di cartelloni di ogni forma e dimensione. Che siano legali o meno, non importa. Sono orrendi e basta.
E poi si potrebbe anche lanciare l'idea di NON COMPRARE i prodotti pubblicizzati su questi mostri.

Anonimo ha detto...

zingaretti, chi era costui ? Se c'è un amministratore che si è distinto pe il nulla assoluto, è lui.
Fa bene a dire "immagina" per la sua campagna elettorale. Sarebbe proprio così. La gente dovrebbe giustappunto "immaginare" quello che poi servirebbe e non verrà fatto.

Anonimo ha detto...

ciao Romafaschifo

seguo da tempo il blog

guardate come in olanda è gestita la campagna elettorale

http://ideenapoli.forumfree.it/?t=63086228

vi invito inoltre a partecipare al forum

ciao

Les ha detto...

Finora i messaggi di Zingaretti li avavo notati su impianti e pensiline "regolari" di multinazionali dell'advertising. Il che non vuol dire che i suddetti impianti fossero in armonia con il contesto urbano, però, giocando su deroghe varie al Regolamento Affissioni, sembravano essere meno peggio di altri. Sto parlando di quelli CBS lungo le stazioni della ferrovia (Trastevere, per esempio), di quelli ricadenti in aree verdi private (ne ho visto uno di Zingretti all'interno di un campo a Viale Newton) e poi quelli IGP sulle fiancate degli autobus e Clear Channel sulle fermate Atac, questi ultimi due gradevoli e ben inseriti nel rispetto della legalità.

Invece, da quanto vedo, il suo media center ha pagato anche per superifici che violano la legge, gestite da ditte tra le più irregolari della scena romana. E quindi anche Zingaretti è rientrato nella categoria di quelli che parlano bene ma razzolano male.

Anonimo ha detto...

IL DECORO URBANO DEVE ESSERE UNO DEI PUNTI PRINCIPALI DEL PROGRAMMA DI UN CANDIDATO A ROMA.
ZINGARETTI PARTE CON IL PIEDE SBAGLIATO.
FIRMATO UN ELETTORE DEL PD

Anonimo ha detto...

Parte con il piede sbagliato?

Guardate che Zingaretti non è mica un novellino della politica. Ha già imbrattato la città nella sua campagna per la provincia. Ha già finanziato una nuova sede per la provincia (diversi mln di euro) quando la stessa istituzione è destinata a sparire. Ha sperperato il denaro pubblico con un bike sharing farlocco in alcuni municipi.

Non c'è da fidarsi.

Anonimo ha detto...

Zingaretti? Andate a vedervi gli organigrammi delle società strumentali controllate dalla Provincia di Roma: troverete un bel po' di politici trombati e compensati con poltrone e incarichi piuttosto ben pagati.
Un nuovo inizio, bah...

Anonimo ha detto...

Io immagino Roma senza bancarelle ma i probblemi so artri...tipo 'a mafia

http://roma.repubblica.it/cronaca/2011/07/12/news/la_mafia_si_rafforza_in_citt_e_loro_pensavano_agli_ambulanti-19047716/

donata ha detto...

Appoggio la proposta di un'azione dimostrativa. Basta parole e carte bollate. I cittadini NON VOGLIONO PIU' questi mostri!

Anonimo ha detto...

so tuuuuttiiiii uguaaaliiiii!!!

ShareThis