Sempre più scandalosa la sosta selvaggia alla Stazione. Ma qualcosa cambia?

7 settembre 2017
Certo siamo insistenti, particolarmente e orgogliosamente antipatici, facili all'irascibilità e sovente noiosi. Anche perché abbiamo dei chiodi fissi che portiamo avanti ormai da 10 anni e la coerenza (sebbene qui non la si consideri un moloch) non è divertente. 
Con coerenza, abbiamo ad esempio insistito tantissimo sul sottopasso dello Scalo San Lorenzo. E dopo qualche anno di insistenza, avendo trovato gli interlocutori giusti e avendone solleticato la sensibilità, i risultati sono arrivati giusto in questi giorni.

Allo stesso modo, come i nostri lettori più attenti sanno, stiamo facendo sulla zona circostante alla Stazione Termini. Prima abbiamo insistito sulla necessità di un arredo urbano che fisicamente impedisse la sosta delle auto che portavano e prendevano le persone dalla stazione, poi abbiamo spiegato che sopra la stazione si stava per ultimare un enorme parcheggio e dunque era necessario valorizzare tutto il resto, poi abbiamo fatto presente che una stazione non poteva presentarsi in condizioni di sottosviluppo per il Giubileo, infine abbiamo sottolineato i rischi terroristici.

Ebbene un paio d'anni fa la Giunta Marino, agli ultimi mesi della sua vita, ci ha in qualche maniera dato retta realizzando la prima strada canalizzata a Roma (in realtà un esperimento - sempre dopo nostri mille noiosi solleciti - era stato già fatto a Via Albalonga come ricorderete) e salvando in parte la stazione dalla situazione di degrado in cui era precipitata. 

Da quel momento invece di adagiarci sugli allori e complimentarci con noi stessi per il risultato raggiungo abbiamo continuano a rompere gli zebedei per migliorare ulteriormente le cose, specie quando, in fretta e furia, sono stati eseguiti i lavori in Via Marsala, ancora più dozzinalmente di quelli in Via Giolitti. Abbiamo messo in fila le cose da fare per rendere davvero funzionante il progetto e abbiamo insistito, ogni tanto, con i nostri video.


L'ultimo video, quello che vedete qui, è di domenica scorsa ma qualcosa già in questa settimana è successa come potete leggere qui. Morale della favola: insistere è noioso ma se lo si fa a ragione veduta, in buona fede, con l'obbiettivo del bene comune e con la grande visibilità che ha Roma fa Schifo, forse porta qualche piccolo risultato. Dunque supportateci e portate soprattutto pazienza. 

28 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Bravi,siete degli eroi! Anche perché alla fine, a vostra insaputa, invece di scassare la minchia a chi deve lasciare/prelevare qualcuno a Termini, migliorate davvero la vita. Fermarsi a Via Giolitti era obbiettivamente fastidioso, toccava poi imboccare via Cavour o girare intorno alla stazione passando per via Marsala. Adesso che c'è quella vaccata di cordolo è pure peggio, un vero delirio, quindi conviene fermarsi davanti al Pastarito di via Gioberti e poi andarsene passando per via Turati. Ho scoperto che si risparmiano almeno 7/10 minuti.

Anonimo ha detto...

Hai anche scoperto di essere una testa di cazzo. Complimentoni!

Anonimo ha detto...

"Con coerenza, abbiamo ad esempio insistito tantissimo sul sottopasso dello Scalo San Lorenzo. E dopo qualche anno di insistenza, avendo trovato gli interlocutori giusti e avendone solleticato la sensibilità, i risultati sono arrivati giusto in questi giorni."

peccato che quei parapedonali bianchi e rossi di pessimo design e fattura sia umilianti per qualunque città
ma il senso dell'estetica e del bello RFS ce l'ha?

Anonimo ha detto...

Bravi!

Un EMORME GRAZIEEE!

RFS è l'unico faro di civiltà in mezzo a un mare di mmerda (romana)..

Roma fa schifissimo ha detto...

Brutta razza i romani, da sterminare,meritano di vivere nella merda che è Roma, è inutile prendersela con la amministrazione!
Fatevi un esame di coscienza e sputatevi addosso bestie!!!

Anonimo ha detto...


Le piccole illegalità in un meccanismo complesso come una metropoli moderna sono come il classico granello di sabbia in un motore: si blocca tutto!

E' questo che i romani devono comprendere. Basta il comportamento egoistico e scemo di un cretino per creare disagi immani a tutta la città.

Questa comprensione si chiama (molto semplicemente) CIVILTA'.

Anonimo ha detto...


La parola CIVILTA' viene proprio da città e: 'il termine è riferito ai popoli socialmente più evoluti della storia lontana o recente'.

Ok? Il sentirsi parte di una città e prodigarsi per non intralciarne la vita di tutti i giorni è civiltà, il resto è barbarie, egoismo, qualunquismo, demenza.

Meditate romani, meditate ...

polystyrene ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

possiamo dare merito a Enrico Stefano per lìimpegno? diamolo.

Anonimo ha detto...

Allora tre cose la prima il parcheggio che si vede dal video che é vuoto credevo fosse solo per gli abbonati perché se vedi all'inizio c'è una sbarra quindi non credevo fosse gratis i primi 15 min, l'altra cosa basta mettere sul marciapiede dei paletti fatti a cilindro per bloccare le auto che vorrebbero sostare sul marciapiede e per finire la cosa che forse fa più degrado di ogni cosa ma vi pare bello che ci siano rumeni negri e zingari accampati li alla stazione quello é la cosa più grave

Anonimo ha detto...

Se qualcosa migliora qualcosa è merito vostro e del vostro blog se invece qualcosa va male è colpa dell'amministrazione incompetente; mi sembra la barzelletta di Gigi Proietti: "Qua te se 'nculano e qui se l'inculamo"
Dov'è l'onestà intellettuale?

Anonimo ha detto...

Se solo esistesse il corpo dei vigili urbani a Roma tutto quello che si vede nel video non accadrebbe......

M3nte ha detto...

È anche vero che di posti c'è ne sono pochi e un parcheggio sotterraneo sarebbe auspicabile.

Anonimo ha detto...

Se solo lavorassero i vigili ogni tanto questo non accadrebbe. Come al solito, quello che in qualsiasi altra città viene risolto al lampo, qui bisogna aspettare che il parlamento decida la sorte.

Rocco Pitasi ha detto...

Il parcheggio è in corso di costruzione sopra i binari.... speriamo sia pronto al più presto...

Anonimo ha detto...

Il parcheggio kiss and go gratis nel piazzale no ? Inciviltà ed ignoranza vanno spesso insieme.

Anonimo ha detto...

Infatti a Roma non ci sono vigili, si fanno chiamare Polizia Locale di Roma Capitale per chiarire che loro di vigilare non hanno neppure il pensiero.
Per quel che ne so nei pressi di Termini due parcheggi sotterranei ci sono, sono a pagamento, e sono spesso vuoti.
Raggiungere Piazza dei cinquecento, dove c'è il kiss&go a qualcuno fa fatica. Ed ogni caso siccome a molti piace scendere ed accompagnare i partenti dentro, aspettando che il treno parta, da questo punto di vista i 15 minuti gratis non bastano, quindi idem come sopra: a pagamento.
Sul treno mi capitò di ascoltare due signore, dove l'una chiedeva a l'altra cosa stessero costruendo sui binari e l'altra disse "Che ne so? Sarà un ristorante.". O_o

Anonimo ha detto...

perchè prendersela con i vigili?
in fin dei conti sono romani pure loro e come tali si comportano

Anonimo ha detto...

I viggiiiiii....i viggiiiii...
Ndo' stanno i viggiiiiii...
Chiedere a Marino e Clemente.

Anonimo ha detto...

pure pe annà a piscià chiedono i vigili a Roma

Anonimo ha detto...

L'importante e' che sia colpa loro.

Anonimo ha detto...

Ma le cose stanno cambiando. I vari Dann Genn e Enrico Testi non scrivono piu'. Chissa' come mai? Tra un po' tocchera' anche al gattone di twitter e a quello che ha come immagine il Quarto Stato (non credo che sappia neanche cosa sia, ma fa molto figo).

Carlo Carletti ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Carlo Carletti ha detto...

"ma vi pare bello che ci siano rumeni negri e zingari accampati li alla stazione quello é la cosa più grave" parole sacrosante, sottoscrivo in pieno

Anonimo ha detto...

Hai votato Calderoli? Se hai votato qualunque altra cosa non hai diritto di lamentarti.
Gli altri si sono venduti tutti.
Calderoli è l'unico, insieme ad altri pochi della Lega, ad aver detto che gentiloni ci sta prendendo in giro col finto giro di vite anti immigrazione.
L'unico che abbia difeso Woodcock dalla morsa piduista di renzi.

Anonimo ha detto...

Il vero terrorismo è quello che ha ridotto un paese ricco come l'Italia allo stato in cui si trova.
Quello che fa arrivare malattie incurabili da terzo mondo, la malaria falcipara che non ha nulla a cyhe vedere con la nostrana, fa infettare ad hoc una povera bambina, e toh, guarda caso è bell'e pronto il vaccino per certe evenienze, notizia di un'ora fa.
Questo è il vero terrorismo, lento, in evoluzione e subito nell'inerzia.

Anonimo ha detto...

E I VIGGGGGGGGGGGILI???

郑佳颖 ha detto...

kobe 11
michael kors handbags
nike zoom
ultra boost
converse shoes
longchamps
irving shoes
ferragamo belt
tom ford glasses
true religion outlet

ShareThis