Il racconto di una giornata di scippi sotto la metro. Sembra un film, è tutto vero

28 giugno 2017

22 giugno 2017, ore 12:30. Scendo a Termini per prendere la metro A verso Flaminio e appena arrivo in banchina incrocio tre borseggiatrici (di cui due con pancione: finto? Vero?). Tentano un borseggio e come faccio sempre avverto ad alta voce gli altri passeggeri. In tutta risposta loro mi insultano al solito modo: figlio di puttana, frocio, mio padre si scopa tua moglie (queste ultime due offese un po' in contrasto tra loro) ecc...

Loro partono con il treno, io non ho fretta ed attendo il prossimo. Nell'attesa ne arrivano altre tre. Solito modo, si aggirano per la banchina e cercano la preda da spennare. La trovano subito e con la borsa a tracolla davanti alla mano (le tecniche di scippo non subiscono innovazioni da anni) cercano di borseggiare un gruppo di turisti mettendosi in coda dietro di loro. Arriva il treno e come fatto prima avverto i passeggeri. Sembra una barzelletta, ma non lo è.

Anche stavolta prendono il treno e mi insultano dalla porta. Io decido ancora di aspettare il prossimo, sono in anticipo e voglio vedere a che livello siamo arrivati.

Arriva il terzo treno e indovinate chi scende? Scendono le tre borseggiatrici incontrate per prime. Scendono, trovano la preda e provano a risalire. Blocco la mano ad una che la stava infilando in una borsa e questa inizia ad urlare: "ma cosa vuoi sono incinta brutto figlio di puttana". Incasso pure questa e avverto i passeggeri. Loro riprendono il treno per ricominciare la giostra. In tutto questo neanche l'ombra di un vigilante.
Arriva il quarto treno, lo prendo e mi reco al mio appuntamento a Flaminio.

Finito, sono costretto a riprendere la metro. Salgo a Flaminio verso le 14:30 e riscendo a Termini.
Appena sceso butto un occhio nella banchina opposta (quella verso Flaminio) dove è appena arrivato un treno. Inutile dirvi che salgono quattro borseggiatrici che vanno via. Potete non crederci, ma se volete ci vediamo e vi faccio fare un tour guidato quando volete.

Mi fermo in banchina ad osservare la situazione. Dopo un paio di minuti vedo un signore che insegue di corsa due bambine che accusa di avergli messo le mani nello zaino. Loro negano e visto che lui cerca comunque di fermale gli rifilano un paio di calcioni. Arriva il treno e riescono a scappare dileguandosi nei vagoni. Il treno resta un paio di minuti fermo e poi riparte.

Aspetto un altro treno. Arriva e scendono due turisti giapponesi che si accorgono che gli è stato rubato il portafogli. Alcune persone indicano come autrici del furto tre bambine presenti nel treno due vagoni più avanti (sono quelle incontrate all'andata, quelle non incinta per intenderci). Nel frattempo sono arrivati in banchina due militari che non senza difficoltà riescono a fermarle. Poco dopo arrivano anche due vigilanti.

Le tre negano subito di aver commesso loro il fatto. Dicono che sono ladre (sul serio!) ma che non hanno rubato loro ai turisti giapponesi. Poi iniziano a dare di matto in banchina, come tarantolate, cercando di scappare. I militari e i vigilanti riescono a bloccarle e ad accompagnarle al piano superiore nell'attesa della polizia. Io mi dichiaro disponibile a testimoniare di aver assistito ad un tentativo di borseggio da parte loro poche ore prima e quindi resto ad aspettare anche io. Nell'attesa però succede di tutto e di più.

Mentre salgo le scale al piano superiore trovo a terra un portafogli e un paio di carte di credito (la metro è ormai un cimitero di portafogli), le consegno ai vigilanti (molto pronti ad intervenire in questo caso) che le fanno vedere ai turisti. Non sono loro, sono di qualcuno dei tanti borseggiati prima di loro...
Le tre provano in tutti i modi a scappare nonostante la presenza di due militari con mitra spianato e due vigilanti. I militari sono costretti a corrergli dietro a destra e a sinistra. Una delle tre, la più invasata, si spoglia e resta in reggiseno ad urlare per dimostrare che non ha rubato. Sembra posseduta dal demonio.



Poi è un continuo di offese e provocazioni verso i militari: "se mi tocchi ti denuncio, sei una merda, tua moglie è una pu**ana" ed altre ben peggiori.
L'invasata ad un certo punto dà in escandescenze totalmente e rompe la copertura in plastica di un idrante ed inizia a dare calci a destra e a sinistra facendosi anche male e iniziando a perdere sangue da una mano a causa dei pugni dati al muro (le foto sopra testimoniano i danni). Lo sta facendo apposta in modo da accusare poi di essere stata picchiata: è una strategia rodata.

Alla fine si accende una sigaretta per provocare e sfidare ulteriormente. Viene invitata a spegnere la sigaretta per non far partire l'allarme antincendio e risponde: "ma che cazzo volete io sono donna e faccio come ca**o mi pare, non mi potete toccare". Testuale. Poi inizia a spiegare a militari e vigilanti quello che possono e non possono fare secondo la "legge italiana" (ha detto proprio così, la "legge italiana"). Lei. A loro.

Dico alla più calma delle tre di dire alla sua amica di smetterla e di cercare di calmarla e lei mi risponde: "non è mia amica e se gli dico qualcosa inizia a fare anche peggio".
Poi quella che si era accesa la sigaretta fa una cosa che non avrei mai immaginato. Tocca ripetutamente l'arma al militare che fortunatamente riesce a mantenere il controllo e riportare un po' d'ordine. Siamo arrivati al punto che queste bambine si sentono talmente intoccabili che toccano il mitra ad un militare in divisa. Questo è.

Anche un'altra ora si accende una sigaretta in segno di sfida.
Nell'attesa si ferma un po' di gente richiamata dal parapiglia e si crea un capannello. Due soggetti spiccano tra tutti. Una donna che inizia la litania: "ma sono bambine, non hanno fatto niente, lasciatele stare" e si mette in mezzo. I militari la invitano ad allontanarsi perché sta ostacolando un'operazione di polizia. Io gli dico: "guardi signora che queste bambine sono qui dalla mattina alla sera a rubare portafogli". E lei mi risponde: "ma perché te l'hanno rubato a te?". Chi conosce la mentalità romana non si sorprenderà del pensiero di queste persone, anzi è proprio forse la mentalità di questi "cittadini" a rendere la città il luogo più confortevole ed accogliente in assoluto per i criminali.

Ma poco dopo arriva il fenomeno vero. Un ragazzo sui trenta anni accorre in soccorso delle tre dicendo: "ma che avranno fatto mai?". Provo a spiegargli che sono ladre conclamate e che non è il caso di difenderle. Lui mi risponde testuale: "io le donne le difendo a prescindere. Poi se ti rubano il portafogli è colpa tua. Devi stare più attento". Anche qui chi conosce nel profondo la mentalità malata che sta distruggendo questa città non faticherà a crederci: tutti coloro che leggono da fuori Roma invece faranno un grande sforzo.

Parlo anche con i due turisti: mi dicono che avevano 3.000 euro in borsa, che erano appena arrivati e si stavano dirigendo in albergo. Insomma un ottimo benvenuto.
Dopo circa 20 minuti finalmente arriva la polizia che porta via le tre borseggiatrici insieme alla coppia di turisti che sporgerà denuncia. Non serve la mia testimonianza, vista la presenza dei due turisti derubati.

Vado a prendere la metro B verso Rebibbia per tornare a casa e passo nella banchina verso Colosseo. Vedo tre borseggiatrici diverse (una incinta -?-) che salgono. Non ho la forza di dire nulla. Per oggi ho finito le energie. Torno a casa...

117 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Che città alla deriva! Tutti i giorni prendo la metro A a Barberini da anni e le ho viste "crescere" le borseggiatrici, da bambine a ragazze a donne. Scendono da un convoglio e prendono quello in direzione opposta, e ne "alleggeriscono" tanti di passeggeri, stranieri e non, ogni giorno. Ti insultano, provocano, se le tocchi passi i guai. Una tristezza. Se ci fosse un controllo serio agli accessi, se si impedisse loro di oltrepassare la biglietteria, ormai i volti di queste ladruncole sono ben conosciuti a tutti. Battaglia persa.

Anonimo ha detto...

Vergogna, seminare odio in questo modo gratuito. Dove sono le prove che siano state quelle ragazze a rubare e a danneggiare gli arredi delle metro? Questo articolo è solo un racconto a sfondo razzista. Se non c'è integrazione in Italia è grazie ad articoli come questo.

Anonimo ha detto...

Sarebbero da prendere a schiaffi, metter loro le manette, processo per direttissima (forse non serve), e sbattute fuori al paese loro.

Anonimo ha detto...

Oh, my hero.

Anonimo ha detto...

Domanda: ma i militari in foto sono impagliati o possono intervenire?

Anonimo ha detto...

Se roma fa schifo e grazie a tutti testicoli umani che difendono questi cancri della societa'. Questo sarebbe un articolo razzista? Chi dice questo e' un povero demente vittima di questo "buonismo" perverso e malato.

Anonimo ha detto...

Ma la Polfer esiste ancora?

Anonimo ha detto...

Io in questi casi faccio il tifo per i Rom. Perché loro rappresentano la libertá a questo sistema di merda che é l'Italia, mentre voi, da benpensanti, fate tintinnare le manette. Sí, per loro faccio il tifo, ed ogni volta che un romano viene scippato nella metro mi auguro il suo massacro, il suo sacrificio di budelli aperti sul selciato (se non fosse reato).
A questo, dopo anni di malgoverno siamo arrivati.

Anonimo ha detto...

Quello che penso di te non posso scriverlo.ma sappi che se avessi dei cani affamati ti ci darei in pasto.parli di integrazione? Tagliati la lingua e le dita che faresti un favore a tutti

Alessandro Grammaroli Grammaroli marmi ha detto...

piu la citta' diventa fogna , piu' ratti attira : merda chiama merda

Anonimo ha detto...

Innanzitutto mi piacerebbe sapere come i due turisti hanno introdotto 3.000 euro in contanti sul sullo italiano. Poi, secondo me, se sei cosi' coglione da girare con tutti quei contanti non ti lamentare se te li rubano.

Anonimo ha detto...

Che schifo non è possibile andare avanti cosí

Anonimo ha detto...

credo fermamente che tutto ciò sia accaduto,questi sono da per tutto !!! ormai è una condanna quotidiana per chi è costretto per di più a prendere la metropolitana.
Mi è accaduto che vedendo rubare, a voce alta ho detto di fare attenzione, mi hanno sputato addosso. Ora sono anche vestiti meglio e si camuffano tra i passeggeri.
Che dire anche di quelli che si aggirano con lunghi uncini e vanno a rovistare nei cassonetti ??? E' una vera e propria arma...... Non se ne può più, la città è invasa e gli vogliamo dare anche alloggio vitto ??? Piazza Ankara : roulotte che è lì da 30 anni..si 30 anni,sono a gli arresti domiciliari, non li possono spostare ; ma ci rendiamo conto che ci sono
3 generazioni !!!! roulotte nuova,automobile, fontanella a disposizione,parco gioco a disposizione . Romani,dobbiamo ribellarci. BASTA !!!

Anonimo ha detto...

Quando ci scappo' il morto con un'ombrellata in un occhio dissero che tutto questo sarebbe finito...
Nemmeno una ragazza uccisa dalla nomade ladra di turno e' servito a far finire questa intollerabile vergogna italiana

Anonimo ha detto...

@anonimo delle 2:10PM
Basta dichiararla in dogana la valuta e comunque solo al di sopra dei 10.000€, come prescrive la legge. L'Italia non è mica un paradiso fiscale mica ci vengono a depositare i soldi in banca. I 3000 euro sarebbero probabilmente stati spesi in beni e servizi mentre ora sono in tasca a dei delinquenti. E la colpa è dei giapponesi che portano troppi soldi. Contro l'ignoranza non c'è speranza.

OPDG ha detto...

All'anonimo che ha detto: "Innanzitutto mi piacerebbe sapere come i due turisti hanno introdotto 3.000 euro in contanti sul sullo italiano".

L'italia va male perché c'è gente che apre bocca a dire cazzate, senza nemmeno usare Wikipedia prima di accendere il cervello.

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli:

"Il trasporto al seguito di denaro contante o di valori assimilati è libero per importi complessivi inferiori a 10.000,00 euro."

Anonimo ha detto...

Perché voi bifolchi che ancora girate col contante vi fate derubare! Il contante è out, io giro sul mio mercedes, con visa platino e non mi hanno mai derubato, come mai? E basta attaccare le donne che già soffrono tanto in questa società patriarcale, ogni scusa è buona!

Alessandro Grammaroli Grammaroli marmi ha detto...

sti rumeni che feccia ! si badi : il termine rumeno per me non è un indicazione geografica ma un modo di essere , vivere , pensare e comportarsi ... La citta' quindi si popola di individui senza qualita' nati che so a san basilio , centocelle , trullo .... sono rumeni .. ma non lo sanno !!

Anonimo ha detto...

Io faccio il tifo per l'abrogazione della legge Basaglia.

Anonimo ha detto...

ma i romanari quando inizieranno a chiedere conto di questo stato di fatto della metro alla giunta dei pentacretini????
vabene che so cretini pure loro però come si fa a farsi infinocchiare in questo modo?

Anonimo ha detto...

Finche chi parla di rimpatrio forzato di cittadini stranieri delinquenti e nullafacenti e di lunghe pene carcerarie per ladri e rapinatori, viene chiamato NAZISTA, dal baratro culturale in cui é sprofondata l'Italia per colpa dei catto-comunisti non se ne esce.

Anonimo ha detto...

una sventagliata di mitra alle borseggiatrici zingare, alla signora cretina italiana e al 30enne cavaliere de 'sto cazzo

Anonimo ha detto...

Leggi buoniste, paese allo sbando.

Anonimo ha detto...

Tonelli, io resto sbalordito di fronte ai commenti che leggo sotto ai tuoi post. Davvero non comprendo. Tieni duro... voglio sperare che i commenti non siano rappresentativi dei tuoi lettori.

Anonimo ha detto...

Beh...sarà uno zingaro che cerca di difendere le sue complici...

Anonimo ha detto...

meglio uno zingaro (quindi ebreo) che uno del PD. su questo non ci piove.

3:27 PM qua chi la sventola é tua sorella, belle cosce, zinnette calde de fori.

Anonimo ha detto...

che commenti pessimi

sará che forse sto blog é invaso de piddini, chissá!!!

vai virginia

Anonimo ha detto...

Non ho difficoltà a riconoscere lo scenario descritto, sotto gli occhi dei più attenti frequentatori abituali della metro.
In realtà sono anni che n on prendo la metro A e quindi si tratta di un riconoscimento storico, sapere che ancora funziona così fa male.
D'altronde qualcuno si è chiesto cosa succederà alle tre ragazze minorenni dopo essere state portate alla Polizia? Niente. Appunto. A questo proposito sarebbe utile comprendere a chi passano (o dove nascondono) la refurtiva appena possono le ragazze.
Quindi servono strumenti diversi per combattere questo fenomeno, escluderei la carneficina come suggestivamente evocato da alcuni dei commentatori più imbecilli.
Non possiamo pensare di mettere forze dell'ordine in quantità sufficiente per seguire anche reati "minori" come questi (dove sono i fondi?), ma se tutti i romani avvertissero i turisti del pericolo, queste ragazze non avrebbero più convenienza a scendere nella metro, ma molti romani pensano che sia meglio farsi i fatti propri... e così rendono Roma quello che è. D'altronde i romani fanno come ii molti italiani che continuano a votare per chi gli promette vantaggi a breve termine invece di cercare un reale cambiamento.
Tutto qui: vive all'infermo chi quell'inferno se lo crea giorno dopo giorno.

Master Evo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Master Evo ha detto...

Questo articolo ha un taglio che non mi piace per quanto possa comprendere l' esasperazione di chi l'ha scritto. Non sono un benaltrista e non sottovaluto l'impatto del microcrimine sulla vivibilita` delle persone, ma qui si parla di bambine. La rappresentazione che se ne da, per quanto realistica possa magari essere, omette completamente ogni riferimento al fatto che sono loro le prime vittime, fatto che verra` dato per scontato certamente ma che qui non lo si coglie neppure nel "sottotesto". Sinceramente, difronte alla scena del "mitra spianato", e` la piccola borseggiatrice che vince di dieci lunghezze e magari mi staro` sedendo dalla parte del torto ma da quella della ragione stavolta non mi sentirei a mio agio.

Anonimo ha detto...

Poi che nessuno si lamenti o si scandalizzi se prima o poi non si arrivano a vedere in azione gli squadroni della morte, al pari di certi paesi latinoamericani.

Anonimo ha detto...

Essere bambine/i non è una questione di mera età anagrafica.
Quelle non sono bambine di testa e probabilmente non lo sono mai state.
L'onestà e la sincerità sono valori infantili, li perdiamo tutti.
Qualcuno più di altri a quanto pare.

Anonimo ha detto...

Si va bene i vigilanti, i militari,

E I VIGGGGGGGGGILI? DOVE SONO QUELLI DELLA MUNICIPALE?

Anonimo ha detto...

Un ombrello in un occhio... incidenti di percorso, al massimo vai all'oftalmico e ti mettono la benda. First World Problems (anzi second, visto che parliamo di Roma)?

Anonimo ha detto...

3:25 PM commento nazista, che segnaliamo prontamente per la rimozione. Al prossimo giro ti becchi un insulto.

Anonimo ha detto...

ma se ste stronze fanno i furti nelle metro, un bell'ordine di allontanamento non è possibile?

Anonimo ha detto...

Certo che un Giapponese che gira con 3000 euro in contanti... Io la settimana prossima devo andare a Barcellona (che non è Rio de Janeiro) e in tasca mi tengo una ventina d'euro cash, per il resto carta ricaricabile con 500 euro sopra e Visa assolutamente non a portata di mano. Farsi fregare 3000 euro in metropolitana, a Roma o in qualsiasi altra metropoli, è come farsi mettere sotto attraversando a piedi la Cristoforo Colombo di notte: è vero che magari c'è il limite a 50 kmh, ma se lo fai un po' te la sei cercata. Non dico ben gli sta, ma la stupidità a volte si paga.

Master Evo ha detto...

"Essere bambine/i non è una questione di mera età anagrafica.
Quelle non sono bambine di testa e probabilmente non lo sono mai state.
L'onestà e la sincerità sono valori infantili, li perdiamo tutti.
Qualcuno più di altri a quanto pare."

Non so a quale teoria tu ti stia rifacendo, ma il discorso a me suona un po' inquietante. Negare che l'infanzia e l'eta` evolutiva siano condizioni oggettive a cosa dovrebbe portare? Ho paura solo a immaginare qualcuna delle risposte che potrebbero arrivare da taluni ma a te lo chiedo giusto per chiarezza. Che poi da adulti non si vada piu in giro ad indicare le nudita` del Re sara` anche un dato di fatto, ma dall homo homini lupus ce ne corre. E ce ne corre anche dal sostenere che qualcuno per natura e` piu` "lupo" di altri...

Renzi a casa sta sereno #iovotono ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Master Evo ha detto...

6:09 PM
Il problema dei Giapponesi e` quello cosiddetto del passa parola. Quando gli amici tornano da un viaggio e gli raccontano che gli hanno fatto pagare 200 euro per una corsa all aeroporto o a un ristorante gli hanno addebitato sulla cc 120 euro per la mancia(!), quelli si premuniscono.

Anonimo ha detto...

Mi auguro con tutto il cuore che i magistrati e tutti quelli che li difendono vengano per primo derubati loro e soltanto loro.

Anonimo ha detto...

la situazione è tragica e le istituzioni, incredibilmente, se ne fregano ma giuro di non aver mai visto cittadini romani intervenire in difesa di questi pazzi criminali. Anzi, la gente è esasperata perfino più di voi. Non ho mai visto la "mentalità" che descrivete in quest'articolo. La gente è stupida ma non fino a questo punto.

Anonimo ha detto...

@6.34

parole sante, infatti i turisti giapponesi sono diminuiti.

Ma la classe imprenditoriale romana è quella che è, e troveranno sempre qualche pollo da spennare, a discapito di tutte le professionalità vere che potrebbero lavorare col turismo.

Anonimo ha detto...

Bisogna abbandonarla questa città
Io da anni non devo superare le mura di San Giovanni e ringrazio il cielo di non doverlo fare ed entrare in un centro città in cui i Romani veri non esistono più ed esistono solo questi barbari calati sull Urbe per spogliarla

Anonimo ha detto...

Sei uno squallido perbenista....spero che ti facciano piangere ogni qualvolta prendi la metro....almeno ti si schiariscono le idee

Anonimo ha detto...

Ben vengano gli scippi, se riescono a fare aprire gli occhi ai romans.

Daniele ha detto...

Possiedo il porto d'armi e ho un'arma regolarmente detenuta.
Sono un frequentatore abituale della metro (A e B).
Se di fronte ad una di queste troiette tiro fuori la mia arma (pistola) e gli pianto un confetto di piombo in mezzo agli occhi (al poligono di tiro a suo tempo mi fecero i complimenti per la buona mira) qualcuno in questa fottuta capitale di merda sarebbe in grado di fermarmi? Cosa farebbero i romanari, scapperebbero per le buie gallerie della metropolitana?

Anonimo ha detto...

Detto e ridetto: arrestate il Presidente del Tribunale dei Minori di Roma....

Sergio ha detto...

Purtroppo è tutto vero. Sembra un incubo quando passo nelle metro centrali. Queste borseggiatrici sono ovunque e tantissime. Prima mi saliva una rabbia nel vedere che operano nell'indifferenza delle autorità. Nell'ultimo periodo, pur rassegnato, mi ci sento quasi male. E vi confesso che dopo tanti anni mi viene addirittura da rimpiangere i tempi bui del nostro secolo... Ma dopo tante volte che si vede, oltre che il loro operare, anche la loro cattiveria e strafottenza non posso fare altro.
E per i miei gusti i vigilantes possono fare anche il telelavoro vista la loro inutilità sul posto.

Anonimo ha detto...

muori bruciato, o in camera a gas.

Anonimo ha detto...

Tempo perso...mancano molti elementi per l'accertamento del reato..non vi sarà arresto ne fermo di p.g..forse indagate a piede libero...le parti offese non si presenteranno al processo poiché turisti.. avvocato d' ufficio ...gratuito patrocinio ... archiviazione....spesa polizia...procura ecc circa 3-4000 euro per l'erario...nessuna detenzione per i colpevoli...c'avemo rimesso pure sta volta...

Anonimo ha detto...

Lasciate ogni speranza voi che entrate. Dov'e' terra mia.

Anonimo ha detto...

E il problema prioritario del parlamento, del PD e del governo Gentiloni è approvare il più presto possibile lo ius soli, mica scrivere norme più efficaci contro la microcriminalità minorile! E così, una volta approvato lo ius soli, torme di rom stranieri acquisiranno la cittadinanza italiana venendo così legittimati a rimanere in Italia, con l'impossibilità di essere espulsi verso il loro paese d'origine! Bravi!

Anonimo ha detto...

8:28 PM Daniele... io fossi in te proverei a insermela nel culo la pistola, sentirai che gioja quel confettello di piombo tra le chiappe (rasate) che tieni.

Anonimo ha detto...

10:32 PM Giustissimo e civilissimo lo Ius Soli - verrà approvato a breve. Mi spiace! Prova a ricollarti in Ungheria, in Russia, in Ucraina. Lì troverai bei nazistelli con cui fare bisboccia.

Anonimo ha detto...

@28 giugno 1:40 PM

Cagati in mano, e poi prenditi a schiaffi.

Anonimo ha detto...

@28 Giugno 1:57 PM
"Questo sistema di merda che è l'Italia" consente di proferire parola anche a dementi come te, che dovrebbero essere fustigati in pubblica piazza e poi internati in un manicomio criminale.
Cagati in mano anche tu, e poi prenditi a schiaffi.

Anonimo ha detto...

Se grazie al berlusconismo l'Italia è ridotta così non serve fare articoli che descrivono quello che accade, ma serve votare gente che faccia leggi serie (e si possono fare in due giorni!!!).. Invece a quanto pare alle amministrative è un trionfo di quelle destre che ci hanno ridotto così! Auguri allora

Anonimo ha detto...

...preciso che le sinistre sono anche peggio di Berlusconi, perché oltre che piene di criminali rinviati a giudizio sono anche viscide e boldriniane

Anonimo ha detto...

Qual è la cifra massima che uno ha diritto di avere con sé per avere il diritto di non essere derubato? Quale il valore della borsa, dell'orologio, degli occhiali?

Anonimo ha detto...

"Poi se ti rubano il portafogli è colpa tua. Devi stare più attento".
Quindi se io ti ammazzo è colpa tua, devi stare più attento.

Anonimo ha detto...

Ma che sono zingare non lo scrivete? Questo vi rende complici, sappiatelo.

Anonimo ha detto...

Da adulti saranno tutti criminali. Benvenuti alla società!

Anonimo ha detto...

Meno male che abbiamo il personale nei gabbiotti che osservano la scena dai loro monitor. Che cavolo stanno a monitorare?

Antonio Serafino ha detto...

Cambiate le leggi e i politici in primis e poi senza indultino giù con tre anni di galera a chi ruba o tenta di rubare. Dopo espulsione coatta dal territorio italiano

Anonimo ha detto...

Ringrazio chi minaccia di morte, domani verrà presentata debita querela in procura. Mi auguro il suo ip sia difficilmente tracciabile.

Anonimo ha detto...

Combustibile per forni crematori.

Anonimo ha detto...

Razzisti e xenofobi, potenziali assassini, capaci solo di insulti e minacce. Gli unici che meriterebbero di essere rinchiusi siete voi,romanari di borgata.

Anonimo ha detto...

Anonimo
A quelli che difendono le zingare direi come ha detto qualcuno: finti razzisti portatevi a casa vostra questi melanomi della società. E lo dico da argentino che vive a Rm da 20 anni e paga le tasse. Ho segnalato fatti sulla metro decine di volte al esercito, polizia ferroviaria, ufficio ecc. Si passano le responsabilità fra di loro... Perché è il sistema e le leggi attuali che li rendono impotenti. Ho spesso visto queste bande di ragazzini muoversi con l'appoggio di un 'palo'adulto che a furto consumato conteggia le banconote frugate dai ragazzini ai turisti. E il fermo e manette per questi quando scatta?

Anonimo ha detto...

Non vedrai mai un magistrato sulla metro. Si muovono solo in auto

Anonimo ha detto...

RABBIA TANTA RABBIA... i problemi so artri vero??? ROMA città dell'inciviltà e del degrado. I romani non la meritano perchè non la sanno apprezzare e difendere.
Gli zingari??? non comment è meglio !!! qui hanno trovato l'america !!!!

MIOPIA ha detto...


Sono transitato e la signora diceva : io vedo tre bambine indifese e due uomoni con il fucile ; gli hanno detto : guardi bene signora sono tre ladre europee, due soldati dell'esercito Italiano, due Guardie Giurate di Atac e due turisti derubati e che ora hanno finito la vacanza Romana prima di cominciarla .

vedo, non vedo , questo è il dilemma di chi si sente europeo per avere fatto un weekend last minute in una capitale europea a mezza pensione ma è provinciale al momento in cui il palco è a favore per la piazzata .

la divisa, il giornalista, il sindaco ci rappresentano ha detto...


davvero complimenti alla persona che è intervenuta a dare man forte alle divise impegnate su piu fronti quanto meno a chiarirne l'operato davanti a parte della clientela che invece di apprezzare l'intervento di legalità lo mette in discussione senza motivo.

se le divise non ci sono perchè non ci sono e se ci sono perchè ci sono , insomma lo stato, la legge , i diritti non sono di parte e non sono contro , ma a favore .

se le rom minorenni fossero accudite dai genitori e fatte studiare invece di essere adibite al furto ( si ricorda che a bordo del treno e sui bagagli è un aggravante del furto semplice , come lo è la destrezza e la presenza di tre o piu persone ) le stesse divise potrebbero deidicarsi a maggiore osservazione delle attività illecite legate magari ad eventi speriamo mai piu dolorosi .



tutti sanno ha detto...


i nuclei antiborseggio ? ci devono pensare i vigilanti ed i soldati ?

l'opera nomadi che fa ?

save the cildren che fa ?

i servizi di assistenza sociale che fanno ?

il Noe che fa ?

Grazie ha detto...


Grazie ai soldati che pure in servizio antiterrorismo si sono prestati e sono stati pure provocati e scherniti da chi istruito alla provazione se preso .
Grazie alle Guardie Giurate che nel silenzio mediatico continuano ad essere tra lo poche figure ancora presenti a favore del passeggero.

Anonimo ha detto...

Il punto è che Roma ormai è diventata come miele per stormi di migliaia di mosche, dove il miele fondamentalmente è la quantità di turisti o di persone che affollano e popolano la città e le mosche i rom dediti ai furti e all'accattonaggio più o meno molesto, i clandestini che campano con il commercio abusivo e tutta quella corte dei miracoli che con il turismo ci campa (tipo i centurioni, i fachiri, i noleggiatori di risciò - ma anche di Ferrari in piazza del Popolo, le guide abusive, e via dicendo), e tutto ciò reso lecito dall'assenza dei controlli e dalle maglie larghe del sistema giudiziario italiano. So, welcome in Rome and...keep your back (and your pocket)!

Anonimo ha detto...

https://www.facebook.com/laboratoriolila/?pnref=story
Si parla di immondizia, non di zingari,ma la questione è la stessa: di chi è la responsabilità del terribile degrado in cui sprofonda Roma in ogni settore? Ognuno scarica le responsabilità e alla fine ... tutti assolti. Una città ormai ingovernabile? Non si capisce nulla più,

claudio ha detto...

ragazzi qui il sindaco può far poco...
occorre pattugliamento continuo per coprire il territorio
potremmo mettere i militari agli ingressi per bloccare i nomadi (quelli ormai noti) per evitare furti all'interno della stazione...cosa un po complicata perchè potrebbero entrare da altre parti o direttamente dai treni ,poi non li puoi toccare
Occorre una legge oppure pieni poteri alle forze di polizia per debellare il fenomeno..allora la polizia può buttare fisicamente fuori dai luoghi sensibili questa gente...poi il problema va fatto anche per i luoghi storici all'aperto ,quindi individuare e allontanare
Ci vogliono uomini e pazienza
questo è l'unico metodo democratico per allontanare sta feccia
ne avrei altri molto piu efficaci ma non si possono attuare

Anonimo ha detto...

25 anni fa ho iniziato una attività nel settore degli imballaggi, oggi ho una piccola azienda che occupa 11 dipendenti, oltre a mia moglie e mio figlio.
il lavoro non manca e l'azienda va bene, il problema e che ci siamo resi conto, io e mia moglie, che non vale la pena vivere in un posto simile, non ce la sentiamo più di vivere in un posto dove i topi sono tenuti a bada dai gabbiani, dove l'amministrazione e sorda a qualsiasi tipo di richiesta, non vediamo un futuro degno di essere vissuto e purtroppo gli anni passano.
sono amareggiato, dopo la chiusura estiva, l'azienda non riaprirà più, almeno a roma, riaprirò in brianza dove ho già acquistato un immobile.
perchè scrivo a RFS? non lo so, sento solo tanta amarezza

santifichiamolaraggi ha detto...

te ne vai nel momento sbagliato, presto roma sarà un giardino fiorito e tutti avranno un reddito di cittadinanza senza lavorare, non hai sentito la ns sindaca?

Anonimo ha detto...

vattene, chi ti vuole

Anonimo ha detto...

Portati anche gli 11 dipendenti, 22 macchine di meno.

Anonimo ha detto...

il problema è che sono obbligato a tenermela questa capitale di merda

Anonimo ha detto...

Ma quante storie! Basta essere un po furbi, io per esempio sono tesserato PD da quando avevo 18 anni e crescendo tra i ladri ho imparato a tenere il portafoglio nella tasca anteriore dei jeans e non in quella dietro! Prendete esempio!

Anonimo ha detto...

Tonè dall'alto della tua conoscenza superiore, la soluzione quale sarebbe? Gli mettiamo a tutti gli zingari un bel triangolo marrone per identificarli in modo tale da stare attenti e tenerli alla larga?

Anonimo ha detto...

Vi dovreste vergognare!!! Vergogna!!! .... Vi state vergognando?

Anonimo ha detto...

Rassegnatevi! Dopo anni di partiti pieni di delinquenti la legge è a misura di questi ultimi. Coi 5stelle al governo magari ci vorrebbero pochissimi giorni per avere leggi a misura di civiltà, ma non li faranno governare mai. La TV e leccaculi vari continueranno a convincere la plebaglia che i veri criminali sono proprio i 5stelle (vedi Di Battista versione camorrista o Taverna versione teppista!) e che Salvino e il padre spirituale (il vecchietto buono animalista) ci salveranno da immigrazione clandestina e criminali. Auguri allora!

Anonimo ha detto...

Se la persona che parla di minacce di morte si riferisce al mio commento (giugno 29, 2017 4:08 AM) si sbaglia di grosso: non erano minacce di morte e non gli somigliavano nemmeno. Era solo una dimostrazione della fallacia logica di chi ragiona in quel modo, cioè di chi colpevolizza le vittime. Tra l'altro non ho la benché minima idea di chi abbia detto la frase che ho messo tra virgolette quindi non conosco affatto la persona che avrei minacciato. Anzi, nell'articolo si dice che tale frase proviene da una generale "mentalità malata che sta distruggendo questa città" e giustamente non viene detto il nome di chi l'abbia pronunciata. Né mai certamente minaccerei una persona perché fa ragionamenti sbagliati. Quindi lo ripeto: NON ERANO minacce di morte. Io non ho minacciato nessuno, né di morte né di qualunque altra cosa. Se rilegge il commento se ne renderà conto.

Anonimo ha detto...

"Non so a quale teoria tu ti stia rifacendo... etc"

Mater Evo, prima di tutto parla chiaro, come ho fatto io. Certo che se ti abituano a rubare ogni giorno, a essere aggressivo con tutti perché "tanto non mi puoi toccare" non ti posso considerare una bambina. I bambini sono quelli che fanno i disegni idioti con gli arcobaleni e i cavalli rosa o verdi, che pensano solo ad andare a scuola e a giocare con gli amichetti il pomeriggio. No andrebbero considerate adulte e mandate in galera come adulti. Perché essere bambini non vuol dire avere meno di diciotto anni, come essere adulti non vuol dire averli o poter prendere la patente. Con la differenza che i secondi hanno l'obbligo di essere adulti e i primi si fanno scudo di un età, ripeto solo anagrafica. Queste oramai non sono recuperabili perché gli hanno insegnato che sono meglio i soldi facili che l'onesta, che tanto quelli che si dicono onesti spesso lo sono solo di facciata.
Evitiamo di fare i benpensanti: mettiamole in galera per quarant'anni, facciamole abortire se sono incinte e fermiamo questo passaggio di consegne da ladra a ladra che va avanti da generazioni.

Anonimo ha detto...

Non c'è niente da fare! hanno uno statuto speciale che li tutela!
Ci rimane da mandargli colpi dalla mattina alla sera sperando nell'autocombustione della topaia in cui vivono!

Giovanni Cairo ha detto...

Come ha fatto il sindaco GIULIANI a New York?
Studiamo i suoi metodi e copiamoli.
Lo scempio delle stazioni italiane (Roma in primis) non è presente nelle altre città europee, Spagna e Portogallo comprese.

Anonimo ha detto...

Ho letto solo una parte dei commenti e mi sono fermato perché è tutto molto triste...la città fa schifo (l'Italia tutta no cari miei, anche nel nostro Paese ci sono davvero dei posti dove le cose funzionano bene) perché ci sono persone che continuano a sporcare, a parlare senza sapere, a lanciare il sasso e nascondere la mano, a girarsi dall'altra parte quando vedono un delitto.. ad avere 30 anni di meno me ne andrei subito da Roma, probabilmente in nord Europa, dove la gente ha un senso civico e i ladri vengono puniti o espulsi.

Anonimo ha detto...

Roma città di merda

Anonimo ha detto...

giugno 28, 2017 5:36 PM

Ci fai una copiosa pippa merdoso parto anale comunistaccio. Vai a vivere con i tuoi amici zingaracci.

Anonimo ha detto...

Io mi chiedo come sia possibile che questa città, nonostante lo scempio che propone tutti i giorni, a tutte le ore, sia ancora invasa da turisti. Come sia possibile che il turismo internazionale ancora dia credito a questa città ormai allo stremo. Lo dico con tristezza, essendo romano. Più di una volta mi è capitato di avere degli
ospiti stranieri: mi sono vergognato di tutto: dei marciapiedi traballanti, della sporcizia, dell'incuria generale, dell'erba che ormai invade tutto. Ieri il panorama dal Gianicolo non era visibile, non si vedeva nulla tanto era alta la vegetazione.

Anonimo ha detto...

I turisti vengono a vedere le rovine da secoli, e rovine e decadenza trovano. È molto triste ma è così.

Anonimo ha detto...

ha ragione la raggi a tenere duro
tanto i romani si sono rassegnati e lei può fare quello che le pare, protetta da un folto manipolo di nullafacienti.
però, poverina, lavora tanto, non produce niente, ma lavora tanto
fulgido esempio di grande sindaca.
i romani, ovviamente, lasciano correre, purchè abbiano la possibilità di sfogarsi sul blog oppure di partecipare allo sfascio di roma.
per la cronaca io sono romano, ma mi sono appena trasferito a parma, è un altro mondo, sto perfino imparando l'educazione, forse dipende dal fatto che qui i 5S hanno la considerazione che meritano (decidete voi quale).
a proposito, adesso dopo tanto tempo non mi vergogno di dire che sono romano

Anonimo ha detto...

non c'è nessuno oggi che incolpa i piddini?

Anonimo ha detto...

a tutti i diffidenti che dicevano che la raggi npn vale niente
roma è una città ecologicamente all'avanguardia.
la catena alimentare che si è instaurata è perfetta
l'immondizia viene mangiata dai topi - i topi vengono mangiati dai gabbiani che a loro volta sono spaventati dai cinghiali, è un circolo perfetto
visto che qualche cosa di buono la raggi lo ha fatto?

Anonimo ha detto...

I piddini non esistono, sono una simulazione di laboratorio.

Anonimo ha detto...

Anonimo giugno 30, 2017 12:50 PM

Purtroppo si tratta di un turismo di massa che spende pochissimo o il minimo indispensabile e che spesso alloggia presso strutture religiose (di conseguenza gli introiti rimangono nelle casse vaticane e non girano). Non per niente sono spuntati come funghi i negozi di souvenir ad un euro, minimarket ecc. Il turismo "buono" quello che spende per intenderci, è sparito, volatilizzato. Tranne qualche riccone che si fa portare nelle migliori vie dello shopping direttamente dagli ncc che li fermano presso le grandi firme.

Anonimo ha detto...

Buffoni.
Lo volete sapere come mai siamo invasi dagli africani, mentre anche macron ci prende per i fondelli?
Lo volete sapere come mai siamo invasi dagli africani, mentre la ue dice al governo - ossia al pd - che il problema degli immigrati è tutto nostro, visto che ce li andiamo addirittura a prendere a 1000 miglia di distanza dalle nostre coste?
Adesso ve lo spiego come mai.
L'Italia, ossia il governo, ossia il pd, si è proposta - ripeto, SI E' PROPOSTA - come "responsabile del governo dei flussi".
Bello eh? Che onore. Cotanto onore se lo saranno litigato alla ue.
Ecco cosa comporta questo ruolo di pregevole responsabilità, che i nostri governanti abusivi, ossia il pd di renzi, si sono assunti quatti quatti a nome di tutti noi.
Comporta CHE ABBIAMO LA RESPONSABILITA' LEGALE DELL'INCOLUMITA' DI TUTTI QUELLI CHE ARRIVANO, OSSIA ABBIAMO L'OBBLIGO DI GARANTIRE IL RECUPERO E IL MANTENIMENTO DI QUALUNQUE STRANIERO PARTA PER VENIRSI A FAR MANTENERE A SPESE NOSTRE.
Con questo salvacondotto mafioso, l'oscena guardia costiera ha il pretesto per commissionare migliaia di africani a settimana alle ong, assecondando il sistema.
Coff coff.
Capito?
I piccioni, i topi, i gabbiani, i cinghiali, ci sono da sempre, non li ha portati quest'anno la raggi.

Anonimo ha detto...

h. 12.18
La soluzione è quella della ragione, che almeno in questo settore governa tutti gli stati normali. Quelli che non hanno campi nomadi, ossia tutti gli altri a parte il nostro.
La ragione dice che esiste il principio di responsabilità.
Quando un italiano rapina la banca non gli si fa lo screening socio-familiare per capire se è stato educato al crimine.
Se nel 2017 tu fai lo zingaro modello carnevale di rio, col gonnellone, il gilet e i baffi da mangiafuoco, il bambino che suona l'armonica e piangi miseria dopo 30 anni di foraggio pubblico; se ti trattano come un panda da tutelare perché rappresenti presunte tradizioni nomadiche intangibili con la tua vita sciagurata e invece sei partito dalla romania per insediarti qui, dove lo stato ti mantiene per delinquere; se a 14 anni età di pieno comprendonio commetti multipli reati; ecc. ecc.
TI DEVI ASSUMERE LE CONSEGUENZE DELLE TUE AZIONI.
1) O lavori o lavori
2) Non c'è alcun motivo per cui tu debba ricevere sussidi dallo stato, che peraltro non è il tuo
3) le regole valgono per tutti; se infrangi la legge vai arrestato, se tuo figlio è debosciato per tua istigazione ti va levato, se porti con te una pattumiera ambulante vai sanzionato, esaminato a livello psicologico ed eventualmente sottoposto a misure di contenzione.
Si chiama, lo ripeto, RESPONSABILITA'.
Quella per cui se pigli e parti su un guscio di noce sperando di fare il parassita di un altro continente, e poi vai alla deriva, sono affari tuoi.
Ciò crea l'equilibrio delle azioni reciproche: ossia, se esistono conseguenze negative per il male che commetti, il male non lo commetti più.
Il resto è vaticano, opera nomadi e tangenti finmeccanica.

Anonimo ha detto...

h. 8.30 perfettamente d'accordo. Ma soprattutto indagini approfondite su psicologi e assistenti sociali, che sono veramente uno zoccolo criminale.
La Costituzione esiste - si ripete - per evitare che un uomo possa esercitare una violenza su un altro uomo in virtù di una legge o di un ruolo.
Questi ignoranti in preda a deliri di onnipotenza, che con quattro anni di cazzate lette sui manuali universitari - e gli assistenti sociali manco quello, assurgono a deus ex machina di molteplici idiozie quando non crimini, devono essere privati del potere di esprimer "pareri".
I pareri non fanno legge, in uno stato di diritto.
Le zingare che rubano vanno tolte ai genitori, non i bambini a genitori giudicati "troppo anziani", non esiste una legge che fissa termini anagrafici alla produzione di figli, e non è possibile che la pazzia di questi cretini corrotti decida della vita delle persone, come sibille cumane.
Troppa gente rovinano.

Anonimo ha detto...

Non stiamo discutendo di piccioni, topi, gabbiani e cinghiali. Ma del fatto che metro e autobus siano terra di conquista per zingarelle minorenni che rimangono impunite. Impunite a tal punto che la loro sfacciataggine si è trasformata in prepotenza fino a degenerare in comportamenti violenti come quelli descritti. Ci si chiede non solo dove sia il sindaco, ma anche il prefetto e i servizi sociali. E quando gli sputi e gli insulti di queste sbandate si trasformeranno in qualcosa di ancora più grave, allora assisteremo alla solita fiera dell'ipocrisia. Parliamo di bambine di 9-10 anni truccatissime, alcune delle quali già gravide e spesso con sigaretta in bocca e bottiglia di birra in mano, che ogni mattina partono dal campo di appartenenza per recarsi a fregare portafogli a più non posso. Uno scandalo alla luce del sole.

Anonimo ha detto...

Ma se non si capisce qual è il fine ultimo della massoneria fin dai tempi della P2 - che consiste nella completa delegificazione (la "semplificazione"), ossia nell'arbitrio del più ricco e del più spregiudicato che assurge a regola - non si capisce niente di quello che sta succedendo.
Nello specifico, solo conferendo un potere arbitrario e senza criteri di legge a figure border line come i giornalisti, i medici, gli psicologi, gli assistenti sociali, si ottiene di:

- delegittimare qualcuno a cui si vuole togliere potere o denaro, senza finire in galera
- lasciare libero qualche pazzo che resta a disposizione della criminalità, senza finire in galera
- uccidere attraverso la ospedalizzazione o l'infermieristica criminale, senza finire in galera
- somministrare in modo coatto farmaci quindi favorire la relativa industria, senza finire in galera

Tutto ciò è possibile solo scavalcando i vincoli di legge e creando figure ambigue di "esperti" che esprimono "pareri" contro cui non resta alcuna difesa.
Il che spiega perché le zingare ladre si moltiplichino, le prostitute minorenni non se le fili nessuno, le strade siano piene di kabobo, i reparti psichiatrici siano piene di persone sane di mente rincretinite dai farmaci, gli orfanotrofi siano pieni di bambini italiani che avrebbero a casa dei bravi genitori, ecc. ecc.
Tutto a causa di un "parere" del tubo dell'"esperto" in conto terzi.
E vale in tutti i settori.

Anonimo ha detto...

Siccome gli zingari sono uno degli elementi per cui in Italia la mafia magna, l'asse franco-tedesco ci stritola, lo spaccio prospera, le pseudo leggi varate dal pd e dalla ue in merito, mirano solo a eliminare ogni argine di controllo.
Poi arriva e-sperto che conferma la patria potestà allo zingaro che manda la minorenne a prostituirsi, e-sperto che poi magari toglie i figli a un genitore italiano perché obeso, e-sperto che solo grazie alla massoneria fa e-sperto.
E-sperto che grazie alla massoneria diventa necessario per legge in molteplici contesti, e tout se tiens.
Tutti complici, tutti in sintonia.

Anonimo ha detto...

SIAMO GOVERNATI DA DILETTANTI ALLO SBARAGLIO È PURE BUGIARDI
QUI L'AUDIO DI VIRGINIA RAGGI AI DIPENDENTI MULTISERVIZI POCHI MESI FA. FORSE POI COLOMBAN O ALTRI LE HANNO FATTO CAPIRE... NON SO. GIUDICATE VOI. MA INQUIETA CHE A GOVERNARE ROMA CI SIANO INCAPACI E MENTITORI
https://www.facebook.com/enrico.nucci.9?__nodl

Anonimo ha detto...

Hai ragione, solo che a governarci sono gentiloni e il pd. Hai le idee un po' confuse.
Vedi com'è un'Europa di stretta osservanza comunista?
I vecchi vengono ammazzati con la scusa dell'eutanasia, per i bambini malati i medici pronunciano la sentenza di morte in barba ai genitori, i gay si possono sposare (i "diritti"), la gente normale stramazza per star dietro alla sussistenza, i mediocri vengono stipendiati dalle banche per calunniare e ammazzare, si fanno le petizioni per dell'utri e si fa stalking coordinato contro i magistrati che indagano su renzi.

Anonimo ha detto...

ti sei dimenticato i poteri forti, le scie chimiche, i vaccini. la legge merlin e la caduta del muro.
bruttino il tuo mondo vero luglio 01, 2017 8:41 PM?

santifichiamolaraggi ha detto...

a luglio 01, 2017 10:22 AM
succede quando si vota a casaccio

Zanichelli ha detto...


il brutto di noi italiani pasionari è che la diversità di opinione non porta a soluzioni migliori , piu ampie e condivise , ma fa il gioco degli zingari che intanto continuano a rubare sia a chi vota a destra e tanto a chi vota a sinistra, sia a chi è del 5 stelle , sia a chi fa allenze al centro , sia a chi ascolta pupo sia a chi va a vedere vasco , sia a chi tifa la roma che a chi il milan .

la vera rivolta passa per il dizionario italiano : NON SI PARLI DI ROM MA DI LADRE.

Garzanti ha detto...


vero !!! diciamola tutta :

non sono zingarelle rom denigrate e da integrare

SONO LADRE CITTADINE DELLA COMUNITA' EUROPEA COME I TEDESCHI ED I FRANCESI E DDEVONO PAGARE A NORMA DI LEGGE COME TUTTI .

Basta coperture e pietosismi ,diritti e doveri senza scuse valide solo quando le si acchiappa e mai valide per il turista e cittadino a cui vengono rubati i soldi messi da parte con i sacrifici .

Anonimo ha detto...

Altre signorine, sabato sera verso le 22, a Fontana di Trevi... stesso modus operandi

Anonimo ha detto...

Condivido!

Anonimo ha detto...

Dove sta il problema?
Se le vedete, e non c'è nessuno delle FdO per intervenire, gonfiatele come zampogne.
Che fanno....sporgono denuncia poi?

Fino a che non si torneranno ad usare le "buone maniere" non cambierà nulla. Serve un estremismo, di destra o di sinistra, per riportare l'ordine, ma soprattutto per riprendere quei cittadini italiani che ancora difendono l'integrazione con gli animali.

Ma tanto dove scappate, prima o poi ci si incontra.

Unknown ha detto...

Mi accodo ai precedenti commenti dove si sottolinea che grazie a "pensatori" come te Roma è alla deriva. Il cambiamento parte dalla gente, finché questa avrà una mentalità da pastura per la delinquenza avanti non andremo mai. Far passare il degrado per libertà è l ultimo step poi c è la fine.

ShareThis