La sindaca che scrocca i pranzi. Ecco come è andata veramente

17 marzo 2017
Prima un trafiletto su Oggi, che in qualche modo è uno scoop. Poi le solite accuse della pletora informe degli squadristi da tastiera pronti a insultare e infangare chiunque osi toccare i beniamini della setta. Di seguito la precisazione di Oggi che fa nomi e cognomi dei protagonisti e rilancia contrastando chi parla di bufala. E ancora la Sindaca che con un post su Facebook dice la sua come d'abitudine: o mentendo o prendendo totalmente fischi per fiaschi e con ogni probabilità confondendo un locale con un altro.

E infine, deflagrante, la dichiarazione definitiva del cuoco che stufo di essere messo in mezzo spiega come sono andati i fatti. Cosa è successo? Virginia Raggi è andata a mangiare in un famoso ristorante della capitale, il cuoco a fine servizio è sceso in sala per salutarla e ringraziarla di essere stata "ospite" della casa e la sindaca ha pensato che "ospite" volesse dire "pranzo offerto". Ha pigliato e se n'è andata via lasciando tutti un po' di stucco. Un episodio da poco per il ristoratore, che infatti minimizza pur confermando sulla sua pagina Facebook, ma onestamente un episodio grave o quanto meno l'ennesima pessima figura per quanto riguarda la Sindaca Raggi che ne esce malino. Se non malissimo.

La sindaca dovrebbe sapere - anche se odia i privati e gli imprenditori e briga ogni giorno per ostacolarli - che in Italia esiste una grande industria che si chiama industria dell'ospitalità, hospitality in inglese. Alberghi, resort, campeggi, ristoranti, bar, terme e quant'altro. Quando si frequentano queste strutture si è "ospiti" della struttura stessa ma il fatto di esserlo non dispensa dal pagare la tariffa prevista. Ammenoché, per vari motivi, qualcuno non ci specifichi con chiarezza che il soggiorno o la consumazione sono "offerte". Anche in questo caso è buon costume insistere e, se proprio il padrone di casa ci vuole ospiti-non-paganti, allora lasciare almeno una lauta mancia. Questo non è assolutamente successo alla sindaca che, a quanto si apprende, se n'è andata avendo semplicemente sentito la parola "ospite" aleggiare nell'aria. Le sarebbe bastato chiedere il conto e avrebbe capito che il pranzo andava comunque pagato nonostante la sua qualifica di "ospite". Ma ipotizziamo per assurdo (visto che lui stesso ci dice che così non è) che il ristoratore avesse davvero voluto offrire il pranzo alla Sindaca, quest'ultima avrebbe dovuto accettare così senza batter ciglio? O avrebbe magari dovuto insistere per pagare, o avrebbe magari dovuto spiegare che non poteva assolutamente accettare, per il suo ruolo, nessun favoritismo specie se economico? Rispondete voi. 
Ma prima di rispondere ripensate alla canizza indegna che, basandosi sul nulla, l'attuale sindaca imbastì contro Ignazio Marino, reo di aver fatto qualche cena di lavoro e di aver ordinato qualche bottiglia di vino regolarmente saldata seppur con la carta di credito del Comune. Forse la sindaca ha pensato che i risparmi per l'amministrazione (gravata dal triplicato stipendio di Romeo ad esempio) potessero essere scaricati direttamente sugli imprenditori di qualità che barcamenandosi tra una burocrazia allucinante, controlli corrotti e una amministrazione nemica invece che amica tentano di stare a galla offrendo un servizio a romani e turisti. 

E pensare che dopo l'uscita della notizia da parte di Oggi (la notizia esce perché lo chef la racconta ingenuamente durante una serata a Milano, incurante di avere davanti il direttore di Oggi) la Raggi se la sarebbe potuta cavare con un "avete ragione, ho fatto una scemenza, avevo capito male, la prossima volta vado, pago tutto e lascio lauta mancia e scusatemi tutti". E invece no, la solita masnada di camerati inviperiti, il solito post in cui si dicono bugie su bugie. Neppure in grado di gestire una piccola gaffe senza coprirsi di ridicolo.

L'unica consolazione è che i gusti enogastronomici sono in netto miglioramento, l'ultima volta avevamo lasciato la prima cittadina in una poco interessante locanda in Via dei Mille, dove si intrattenne fino a pomeriggio pur di umiliare Giovanni Malagò, capo del CONI, che la aspettava in Campidoglio per parlare di Olimpiadi e che dopo un po' di attesa dovette andarsene. Per fortuna siamo passati da luoghi anonimi a Benito al Ghetto, che almeno è un ristorante di un certo lignaggio. Andateci a provarlo, vale la pena. Sarete trattati come grandi ospiti di riguardo, anche se il contro lo dovrete pagare eccome.

65 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Dal titolo mi aspettavo una specie di trattamento Marino, insomma il solito fango su quei disgraziati dei grillini, ma leggendo l'articolo si capisce che la vicenda è davvero imbarazzante e il comportamento della sindaca del tutto fuori luogo.

Anonimo ha detto...

Sarebbe tempo di manifestare contro la mentalità anti-imprenditoriale che muove la politica romana e di cui il M5S è punta di diamante.

Anonimo ha detto...

Se fosse stato un normale cittadino col ciufolo che lo avrebbero fatto uscire fuori dal locale senza pagare...l'uomo fa la pecora e il lupo se lo pappa

Anonimo ha detto...

Che cretinata. Però come al solito istruttiva di un metodo.
Marino è reo di falsa fatturazione, peculato, falso in atti, frode fiscale, oltre ad aver decuplicato i finanziamenti alle cooperative mafiose e aver stretto indicibili accordi con la famiglia caltagirone.
Ma siccome dal punto di vista mediatico sono notizie già invecchiate, si conta sul clamore della non notizia, che arriva IN ULTIMO.
Se ascoltate gli interrogatori di salvatore buzzi, che le tecniche di comunicazione mafiosa le padroneggia con rozzo istinto di brigante,forte della copertura di tutti quelli che potrebbe sputtanare, e i cui nomi butta là a titolo di memorandum (tipo de benedetti), vedrete applicata proprio questa modalità.
Premesso che (quindi non più interessante) l'imputato è reo di un efferato omicidio, di corruzione di pubblico ufficiale (visto che è stato condannato a una pena di soli 14 anni), che ha pagato tangenti in modo sistematico, che ha programmato affari con mafiosi e ndranghetisti, che si è avvalso di false dichiarazioni di urgenza per ottenere gli affidamenti, che si è avvalso di politici, prefetti, e capi d'industria per oliare gli ingranaggi, e tutto ciò ammesso e premesso, ossia accantonato - l'imputato intrattiene l'aula con monologhi di autoincensazione imprenditoriale, e invettive contro la scarsa moralità del comune di Roma e della coca cola.
Tutto il resto ammesso e premesso, cioè non più degno di attenzione e approfondimento, è tutto normale normalissimo.
Va bè, l'amo detto, mò ve racconto quanto guadambiavamo.

Anonimo ha detto...

Nella società dello spettacolo non conta quante bugie dici o quanti crimini commetti, anzi, più si amplia la portata criminale più aumenta la rete di coperture mediatiche e giudiziarie, perché i grandi delinquenti che i vari buzzi e marino rischiano di trascinare con sé nel baratro, sono coloro che detengono le proprietà dei giornali e delle radio-televisioni, e quindi possono stravolgere la realtà col "racconto", come nel suo piccolo fa Tonelli.
Su un piano inferiore ci sono i politici e i pubblici ufficiali che da gente come buzzi ricevono il secondo stipendio. Poi quelli che da gente come buzzi ricavano posti di lavoro per la clientela. Poi vogliamo dimenticare i pregiudicati che si creano una identità di copertura come lavoratori in cooperativa? E così via. I Buzzi lavano i calzini sporchi a tutta la italica feccia, che non è poca.
La raggi non paga tangenti e non ha accoltellato nessuno.
Non ha usato a scopo personale i soldi dei cittadini. Né è stata cacciata a pedate dagli Stati Uniti per falsa fatturazione.
Pensava forse di aver trovato un ristoratore gentiluomo. Ossimorica speranza.





Anonimo ha detto...

D'altronde, dietro romafaschifo c'è caltagirone, dietro cui c'è il pd, dentro cui c'è la mafia. Che si sta difendendo su tutti i fronti, attaccando i giudici tramite i politici e le camere penali, brigando per le amnistie, legiferando ad hoc, e demolendo gli avversari meno disonesti tramite giornali e blog.
Gli interrogatori di buzzi sono esemplari di questa compatta omertà. Un assassino con la faccia a forma di testicoli, che fa la pulce arrogante sentendosi protetto dal sistema, che sbraca completamente ogni formalità processuale aggredendo persino gli avvocati dei coimputati (nella curiosa tolleranza generale), e che a domanda non risponde se non fa comodo, o risponde fischi per fiaschi, o risponde allungando smisuratamente i dettagli che coprono la sostanza, o addirittura - avita acrobazia - a domanda non posta risponde indignato.
Dimenticavo, prendetevi un diger selz prima, perché è uno spettacolo indegno.
Fino a che qualcuno in un moto di orgoglio non gli dà il dovuto calcio nel culo.

Anonimo ha detto...

E gli hanno fatto anche la foto, dall'alto. Magari fatto apposta?

Anonimo ha detto...

minchia che essere immondo sta raggi,,arrestata deve essere,anzi no,,il pestaggio a sangue,,nooooo damole foco a sta zozza,,certo va detto che sta sindaca sta dando un sacco di lavoro a chi del lavoro non sa nemmeno che significa,,non siete piu' nemmeno patetici,,di parte o semplicemente disfattisti cronici,,,cominciamo ad analizzare il servizio,,rinomato locale romano,,porca puttana, dalla foto si denota uno squallore e un sudiciume che be' ,,annamo avanti,,non si vedono reati,,non vi sono denuncie,,non esiste danno alla collettivita',,di contro si evince,,accanimento mediatico da stolker,,foto non autorizzate,,dichiarazioni mendaci,poiche' di giudizio totalmente arbitrario e diffamatorio,,,con le nuove leggi su internet,questo servizio va censurato e sanzionato con la chiusura del blog,,chi farebbe schhifo???? stai in campana bloger da due soldi stai diventando pesante.

Anonimo ha detto...

Diciamo che la sindaca ha fatto una gran figura di merda, no ??

Anonimo ha detto...

Al femminile : le hanno fatto una foto ...

Anonimo ha detto...

Marino reo soltanto di aver ordinato qualche bottiglia di vino e di averla regolarmente pagata seppure con la carta di credito del comune. Ma ti rendi conto? È legittimo usare i soldi dei contribuenti per qualche bottiglia di vino...

Anonimo ha detto...

Al fatto che il ristoratore si sia "casualmente" trovato in gruppo con il direttore di Oggi e che abbia "ingenuamente" raccontato l'episodio senza malizia non ci credo manco se lo vedo.....al giorno d'oggi piccole fortune cosi fanno entrare un sacco di soldi in tasca, somme ben piu alte di una cena della Raggi....

Anonimo ha detto...

Praticamente 7 commenti su 10 sono delle truppe cammellate a 5stelle (ma è sempre lo stesso utente) che vengono ancora a difendere l'indifendibile con le solite, trite, ridicole argomentazioni sull'ONESTA' e basta. Cambiate strategia siete troppo prevedibili.

Anonimo ha detto...

2:57 AM Almeno il "bloger da due soldi" si prende le proprie responsabilità, altri invece al cantare del gallo hanno già rinnegato il proprio blog tre volte.

Anonimo ha detto...

Anonimo marzo 18, 2017 1:25 AM
IGNAZIO MARINO È STATO ASSOLTO e tu ti ritroverai a doverti difendere in tribunale per le tue affermazioni. A presto

Mario G. Siniscalchi ha detto...

Anonimo furbacchione, IGNAZIO MARINO NON E' STATO NEANCHE PROCESSATO per le spese, qui stiamo parlando della dipendente dello studio associato Previti Casaleggio che è già bella che indagata nemmeno dopo un anno di sindacatura.
Complimenti

Anonimo ha detto...

Mah, a me pare che questa tutto stia facendo, meno che pensare e/o provare a risolvere i vari problemi di Roma. Mi pare una uscita dal Grande Fratello, o da Uomini e Donne, o dall'Isola dei Famosi...

Anonimo ha detto...

Beh, se i romani fossero persone serie (ma ne dubito fortemente, se no Roma non starebbe così) certamente non la dovrebbero votare per un secondo mandato.

Anonimo ha detto...

I romani persone serie?! Ma scherzi?! Guarda che lo sono...quando non ridono.
Quanto a farsi i puri cazzacci loro, fregandosene altamente di come è ridotta la città nella quale essi vivono, sono e come seri. Basta che c'hanno: !) Aaa Roma che vince (o aaa Lazio in certi casi); 2) Er Suvve; 3) Ooo Smartefonne urtimo modello (ma non ci capiscono un cazzo di come si adopera); 4) Er portafoglio pieno (e ci riescono, tanto a fare intrallazzi vari sono maestri, dopo i napoletani ovviamente); 5) Er fijo o aaa fija imbucata (a non fare un cazzo, ovvio) all'atacche, all'amma o a far er viggile pizzardone, basta che c'hanno er posto; 6) Cinque o sei case, una a Roma e altre cinque fuori, comprate non si sa come, ma onestamente e pagandovi regolarmente le tasse, chiaro...beh, se c'hanno tutto questo l'hai fatti contenti. Ed evidentemente lo sa bene, miss Virginia. Fa parte anche lei di questo retaggio romano. Che cazzo gliene frega di risolvere i problemi di Roma?! Tanto non esistono, sono invenzioni dei sovversivi e di chi nun se adatta...

Anonimo ha detto...

Chi e' che ha invitato a votarla? Oops...

Anonimo ha detto...

Non so che tipo di locale sia quello in questione, ma di sicuro se è frequentato dal bel mondo impaccato di soldi da questa vicenda riceverà un danno considerevole, visto che nessun personaggio o personaggetto rischierà di frequentare un ristorante il cui patron "ingenuamente", "distrattamente" e "casualmente" racconta dei suoi clienti al direttore di un prestigioso organo d'informazione quale la preziosa rivista "Oggi"...

Anonimo ha detto...

Ma non dire idiozie.
Siccome marino non è stato processato per le false fatturazioni, visto che negli Usa hanno avuto pietà e imbarazzo per cotanto medico, ciò annulla il fatto che le abbia emesse?
E' stato assolto per gli scontrini, quindi non è più vero che ha scroccato pranzi a spese della collettività?
Non è vero che marino ha ricevuto un avviso di garanzia per aver millantato tre dipendenti inesistenti nella propria associazione a San Lorenzo, con lo scopo di ottenere rimborsi? E che poi ha scaricato la colpa sull'unico dipendente, da vero miserabile?
Non è vero che ha decuplicato i fondi per le cooperative di buzzi e del vicariato?
E si potrebbe continuare.
Evidentemente per il pd e il grande oriente, che caldeggiava marino, gli avvisi di garanzia per le sciocchezze della raggi pesano di più degli avvisi di garanzia per le infamie del pd.
Quando ve fa comodo i responsi dei tribunali sono il terzo occhio della Verità, quando vi mettono sotto accusa diventano "una minaccia per la democrazia".
Mò ci manca pure che se uno la svanga durante le indagini, si neghi l'evidenza.

Anonimo ha detto...

Tonelli che parla di pranzi scroccati e' quantomeno fuori luogo. Quanti ristoranti promuovi su questo blog a forza di scrocco Massimilia'? Vogliamo parlare di Gambero Rosso e Eataly dove non hai mai tirato fuori un euro?

Anonimo ha detto...

Marino è stato assolto per la questione degli scontrini. Tornate nel 2017 please.

Anonimo ha detto...

Che poi almeno questa l'ha scroccato, non ha pagato pregiate bottiglie di vino coi nostri soldi.

Tramvinicyus ha detto...

A Massimià , ma che stanno addà der mafioso? Ma che è diventata sta comunità....se stamo tutti a sbranà come zombi tra de noi....che tristezza....

Anonimo ha detto...

Più che altro questa è diffamazione. Si può argomentare in modo delirante su mafia e massoneria, ma qui si supera il limite. Prego i gestori del sito a prendere provvedimenti. Grazie.

Anonimo ha detto...

Grillini che commentate tirando in ballo sempre il PD o altri partiti o personaggi politici per difendere ad ogni costo il Mov5 Stelle dicendo agli altri di stare zitti e vergognarsi...VOI VI DOVETE VERGOGNARE! Ubbidite e seguite come un branco di pecore UN PREGIUDICATO CON TRE MORTI SULLA COSCIENZA! Tra cui un bimbo! Non un giorno di galere grazie ai soldi che ha tirato fuori! Ma vergognatevi voi! Se vi piace tanto vuol dire che siete simili a lui!

Anonimo ha detto...

Complimenti per il sito. Sono costretto ad intervenire per rispetto alle Costituzioni dei Liberi Muratori ove sono ribaditi i principi morali da cui discendono le moderne Unioni. Prego attenzione in rif. al 9-10.6.2013 GOD aveva sostenuto il sopra citato sindaco ed invitato alla disgiunzione del voto indicando Gramiccioli.
Scritto per gli amici di Lisbona, di Venezia e di Pavia. Prossimo su tema Stadio.

Anonimo ha detto...

Inequivocabile figuraccia di Virginia Raggi. Ma di figuraccia, nulla di più, trattasi. Di certo questo episodio non ha niente a che vedere con notizie (cit. pagina ufficiale di RFS - sezione "informazioni") di "inenarrabile situazione di anarchia, malgoverno, connivenza, criminalità, corruzione e degrado in cui versa la città di Roma" di cui il blog si fa "portavoce". Vien da pensare che questo accanimento sia frutto di odiosa imparzialità da parte del/dei gestore/i del blog, o addirittura di infantile arroganza ed incapacità di ammettere che la figuraccia dei giornali di gossip (non chiamiamola "stampa" per favore) di cui il blog si è reso complice è di gran lunga più imbarazzante di quella della Raggi.
"Il mio ristorante è casa mia e fino a prova contraria a decidere è il padrone di casa". Il fatto accaduto non può e non deve interessare la collettività, bensì unicamente il proprietario del locale, il quale a suo dire l'ha presa a ridere.
RFS, suvvia fate i bravi, chiedete scusa e ripetete cento volte "non lo faccio più".

Anonimo ha detto...

Seguo Roma fa schifo e alcune volte fa delle denunce opportune corrette e concrete ma mi sono ampiamente reso conto che dietro questa presunta testata di romani indignati, ci stanno bel altri interessi lo testimonia l'appoggio spasmodico ,al si, del referendum e altre schifezze contrarie agli interessi dei cittadini, quindi non è credibile. Per lo meno ,non al cento per cento, non ha nessuna imparzialità e nessuna correttezza quando afferma cose che sono contrarie agli interessi di tutti, cio'premesso, voglio dire che sulla vicenda raggi , ultima, ha pienamente ragione , la raggi come tutti ben sanno prima di diventare sindaco guadagnava quanto un fattorino, ma ora che è sindaco ha uno stipendio piu' che sufficiente che gli consente di poter pagare cene su cene, ma essendo romana ed essendo i romani anche se benestanti i piu' assurdamente tirchi e spesso fissati con il farsi pagare tutto, ha fatto un mega galattica figura di merda,del resto anche grillo secondo sgarbi l'ha definita non pensante, essendo un bambina non ha ragionato da donna matura, ma il peggio lo ha dimostrato nella replica nel sostenere il comblotto, li ha fatto pena- come per altre sue castronerie, il guaio è, che e' evidente che non è all'altezza del ruolo che ricopre e giustamente fa figure del genere, altro è il fatto di aver di aver messo a confronto l'indecenza di un marino che con stipendi ben superiori a quelli della raggi che mai e poi mai raggi arriverà a guadagnare se ne va a mangiare e per un pranzo personale paga con la carta del comune comprendo la questione , dei pranzi di lavoro ma trovo ripugnante l'usare la carta per cene personali, specie se si pensa che si tratta ex senatore e che avendo lavorato all'estero ha guadagnato gia' abbastanza , soldi che una poveretta come la raggi non guadagnerà mai, pertanto posso anche comprendere non giustificare la miseria dimostrata dalla raggi ma non posso affatto tollerare quella di marino è trovo assurdo che lo usi come esempio di moralità

Anonimo ha detto...

Io a raggi ma a scoperei

Anonimo ha detto...

L'articolo in sè è inconsistente, ma come spesso accade aiuta a capire cose più consistenti. Ma cosa vuol dire esempio di moralità? Marino ha fatto delle cose, ha operato da sindaco. Luci e ombre possiamo discuterne all'infinito. La Raggi in mesi non ha portato a casa nulla di rilevante, non ha preso decisioni. È stata brava solo a farsi infinocchiare da Parnasi e da Marra. Fa retorica, dice scemenze. E possiamo leggere i suoi deliri su facebook? È possibile? Questo è il fatto, il resto è appunto colore.

Fracatz ha detto...

ahahahahahahhahahhaa, troppo forte 'sto pezzo, Io però si ero in voi c'avrei pure aggiunto er fatto che come un essere umano se arripulisce, smette de portasse er pranzo da casa o de annà alla mensa de quarche municipalizzata, alla mensa dell'acea seconno me se dovrebbe magnà bene, ma subito corre ai luoghi riservati ai vippe

Anonimo ha detto...

Un politico non deve accettare regali, anche fosse una cena al ristorante.

Anonimo ha detto...

4:34 accanto alla barra spaziatrice trova un tasto con un puntino. Quello è il punto, serve a concludere un periodo e permette di articolare un pensiero in modo che risulti leggibile a chi lo legge. Come esercizio, provi a riscrivere il commento e lo posti. Anche se poi venisse (come penso) ignorato, gioverà al suo modo di esprimersi online. Cordialmente, Maruzzello Pulici - poeta

Anonimo ha detto...

ah dimenticavo il ristorante citato, se qualcuno lo vuole conoscere ha le recensioni su trip advisor e credetemi non è che sia la fine del mondo.

Anonimo ha detto...

Infatti lo volevo chiede, qualcuno c'è stato? Come se magna?

Anonimo ha detto...

scusate ma l'accompagnatore al Pranzo a Sbafo era Romeo o Marra?





Marcello

Anonimo ha detto...

Era Tonelli.

Anonimo ha detto...

Mah. Varie considerazioni.
Intanto sulla parola "ospite" che ha connotazioni diverse. Ammesso che sia stata effettivamente pronunciata, per la gente normale se sei "ospite" NON paghi.
Se lo chef e il padrone del ristorante vengono al tavolo a salutare la "gradita ospite" il dubbio che il pasto sia "offerto" e' piu' che legittimo. Senza contare la "bella abitudine" che hanno i ristoratori di tappezzare i locali con foto di "ospiti VIP" facendosi gratuita pubblicita' (spesso "ripagata" appunto con pasti gratis ai VIP fotografati). Ovviamente un politico "duro e puro" dovrebbe sdegnosamente rifiutare l'offerta e pagare il dovuto con generosa mancia.
Se leggete Dagospia trovate varie versioni dei fatti, con relative "scuse" della Sindaca (che avrebbe bevuto solo un bicchiere d'acqua - immagino d'acquedotto - ergo per definizione "del(la) sindaco(a) ergo gratuita ..." ) e la replica di giornalisti e oste (che calcano ulteriormente la mano "si vede che e' abituata a fare cosi' ").
Rimane comunque "meschino" il fatto che se il sindaco ti scrocca un pasto poi vai a raccontarlo alla stampa: se ti senti "defraudato" li insegui e ti fai pagare.

Anonimo ha detto...

Io penso che dovremmo davvero piantarla con ste faccende da due lire e iniziare, falci e martello alla mano, la nostra violenta e giusta rivoluzione del proletariato urbano. Nè pubblico nè privato... ciao antò

Anonimo ha detto...

Bè, "prendersi la proprie responsabilità" significherebbe dire da soli la verità contro tutti; non dire menzogne e fare gli stalker a nome di confindustria, che all'occorrenza fa da paracadute.

Anonimo ha detto...

Sennò travaglio che sputtana la gente su commissione diventa Giordano Bruno, ti pare?

Anonimo ha detto...

E sennò tutti quelli che nei partiti e nei giornali vanno attaccando a manetta la Magistratura in conto terzi, diventano Socrate.
E sennò tutti quelli che cercano di demonizzare tangentopoli a nome di fiat-impregilo vanno considerati Cesare Beccaria.
Invece sono solo i portavoce di interessi più "liquidi".
Quindi non è il caso di fare la cerimonia di canonizzazione di chi compie delle malvagità, solo perché le rivendica.

Anonimo ha detto...

Allora: la Raggi ha "soltanto" mentito un'altra volta per discolparsi. Questo conferma che si tratta di un personaggetto di scarsissimo spessore e che noi romani non possiamo più assolutamente fidarci di lei.
Chi la difende nonostante tutto o è ottuso o in malafede.

Anonimo ha detto...

Ma che schifo che la raggi pensava di essere ospite e non pagare mi dimostra la sua poca intelligenza e furbizia così arrotonda il suo magro stipendio e adopera i soldi dei ragazzi costretti ad emigrare ma tutto questo con il tempo si paga

Anonimo ha detto...

Più che il fatto in sé quello che è sconfortante è il teatrino di smentite,post su facebook(!!) "fake news", bufale e insulti a giornalisti o chiunque osasse parlare della vicenda. Una persona serena e in buona fede avrebbe semplicemente ammesso di aver fatto un errore; una dichiarazione simpatica e una visita al ristorante in questione, magari un paio di foto e tutti amici come prima. No, meglio raffiche di insulti e liste di proscrizione, e negare sempre e comunque. A parer mio ne esce un quadro desolante non tanto del politico, quanto della persona.

Anonimo ha detto...

Abbiamo capito gli strilli per la cena con cui marino, a 3000 euro, s'è fatto restaurare la sala degli orazi e curiazi. Per la raggi doveva scappare senza pagare il conto. Non è tanto l'inadeguatezza dell'amministratore quanto la pochezza della persona, a colpire. Scene meschine una dietro l'altra. Dall'indecente attesa imposta a Pancalli alla schifosa acquisizione dei meriti del suddetto restauro, adesso anche questa guerra per non dire "scusate, ho capito male, tornerò nel locale, ovviamente pagando e scusandomi con tutti". È osceno proprio il fatto che, non rispondendo così, dimostri che "ospite" sapesse benissimo cosa volesse dire, ma se ne sia approfittata per risparmiare poche decine di euro e non lasciare mancia. Persona di rara pochezza. L'avete eletta a sindaco, bravi romani.
Ora beccatevi le olimpiadi di milano 2028, così pagherete quanto per quelle a roma ma i 5 miliardi extra (cio-sponsor-finanziamenti statali) andranno a milano invece che da voi. E così pallotta...avete dato il voto spiritoso e questa in meno di un anno vi ha fatto perdere dai 7 ai 10 miliardi nei prossimi 8 anni. Volponi!!!

Anonimo ha detto...

Che nostalgia di un personaggio come Sandro Pertini. Si narra che se mandava qualcuno a prendere qualcosa e quello partiva immediatamente lui subito lo richiamava e gli dava i soldi. Sarà verità o leggenda? Io propendo per la prima ipotesi. Altri tempi ed altro spessore di persone. Questo è quello a cui siamo ridotti attualmente. Specchio dei tempi in cui viviamo.

Anonimo ha detto...

Il solo fatto che giornali e blog parlino di una cavolata simile e che il sindaco della capitale debba giustificarsi pubblicamente per un pranzo al ristorante dice in che schifo di società ci troviamo.
La gente sta a pezzi!

Anonimo ha detto...

A me se uno mi dice che sono suo ospite non mi viene certo in mente di mettergli per forza in tasca i 25 euro della cena. Tanto più se sono il sindaco.
D'ora in poi bisogna andare in giro col decifratore di accezioni.
E comunque un signore su certe cose tace.
Cafonlandia non muore mai.

Anonimo ha detto...

Già che ci siamo, sarà ora di sanzionare chi va videoriprendendo e fotografando di nascosto la gente che se ne sta in pace per i fatti suoi, le leggi ci sono.
Non è che se sei il sindaco e non stai rapinando una banca hai il dovere di venire spiato dai malati di mente pure al ristorante, eh.
Fatevi curare, dopo è possibile anche farsi una vita invece di nascondersi nei cassonetti cercando di vivere quella degli altri.

Anonimo ha detto...

9:09
Immagino che ti sarai scandalizzato allo stesso modo quando il centro era pattugliato 12 ore al giorno, 7 giorni su 7 in cerca della famigerata panda rossa di Marino o di qualche oste/cameriere/venditore di rose disposto ad affermare che si, il nostro aveva cenato proprio lì, oltretutto osando bere pregiato vinello.

Anonimo ha detto...

Ovviamente. A differenza tua io ragiono, non faccio il groupie di partito. Peraltro voto lega e per me la raggi è legata ai circuiti del pd. Ma l'invasione criminosa della privacy altrui è l'arma usata da congreghe di potere per condizionare la vita politica e per colpire gli avversari.
Anche a volerlo minare dal punto di vista politico, marino offriva sufficiente materiale con il solo aprir bocca. Non parliamo poi dei disastri che ha combinato a Roma. Il gossip su marino ha avuto un mero scopo diversivo (probabilmente per astuta iniziativa dello stesso pd) dalla sua condotta per ogni verso incresciosa, a partire dalla vergognosa storia delle false fatture. Gli hanno fatto un favore, consentendogli pure di fare la vittima.
PS Con 54 fra pranzi e cene a scrocco del Comune di Roma in meno di due anni di attività, non c'era bisogno di un'attività spionistica così capillare. C'erano le ricevute e un'indagine in corso, ci mancava pure che i ristoratori mentissero alla Finanza per la bella faccia di marino.
Qui invece non c'era proprio niente, tranne un ristoratore che se si stava zitto faceva più bella figura.

Anonimo ha detto...

Malagò è quello che ha regalato 97 milioni di euro pubblici per finanziare una regata organizzata, tra gli altri, dalla moglie di frattini.

http://www.direttanews24.com/decreto-banche-oltre-al-debito-anche-le-marchette-97-milioni-la-ryder-cup/

http://fattieavvenimenti.altervista.org/nella-legge-bilancio-97ml-malago-golf-soli-40-ml-terremoto-amatrice/

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/10/29/legge-di-bilancio-governo-stanzia-97-milioni-a-garanzia-della-ryder-cup-di-golf-tutti-gli-interessi-e-i-vip-in-ballo/3129188/4/

Franco frattini è quello che da vent'anni e più occupa abusivamente un enorme e prestigioso stabile pubblico con i 15 dipendenti della sua inutile Sioi, e che malgrado la condanna della Corte dei Conti non ha mai sbaraccato né risarcito lo Stato dei danni.
La raggi non doveva tardare, doveva fare come trump con la merkel, arrivare puntuale ed evitare di stringere la mano a figuri di tal fatta.

Anonimo ha detto...

caro RFS, ti scrive un tuo assiduo lettore (e segnalatore in un paio di casi) che è al contempo un elettore del M5S.
la questione del pranzo (o cena?) scroccato non può essere risolta, perchè - in mancanza di riscontri oggettivi - ci si basa sulle dichiarazioni dei 2 protagonisti, ognuna delle quali può essere quella veritiera.
dare per scontato che a dire il falso sia la Sindaca, mi sembra un tantino difficile da capire, come anche condividere la parte dell'articolo "....la notizia esce perché lo chef la racconta ingenuamente durante una serata a Milano, incurante di avere davanti il direttore di Oggi.". Se io mi trovo davanti un giornalista non sono così ingenuo da non sapere che una cosa del genere può diventare una notizia, non trovi?
comunque speriamo che altri cuochi si ricordino altri pranzi/cene non pagati e/o pagati da Enti Pubblici. un caro saluto e buon lavoro

Lanzo ha detto...

Ha dimostrato di essere una pidocchiosa - che ora che e' sindaca - gli e' dovuto il pranzo in omaggio. Ma si puo'capire, e qui la difendo: Mi spiego... Io (Raggi) finisco di mangiare ed anziche' vedermi presentare il conto, mi trovo uno scodinzolante chef/proprietario, che la ringrazia di essere stata sua ospite. Guarda, che anche io l'avrei capita in quel modo - sei "ospite" - nun paghi.
Ma, alla fine, purtroppo si e dimostrata quello che e', na poveraccia... Avrebbe potuto ringraziare l'anfitrione per l'omaggio - (che non capisco perche' si e' sbardellato per dirgli quanto era onorato di avere cotanta bellezza a mangiare a sbafo - lo stronzo e' lui, ma almeno, la sindaca, vista la cena aggratisse, avrebbe potuto una bella mancia... Godete plebe della mia generosita' !

Anonimo ha detto...

See, beato a te! E mica è scema! Cioè lo è, ma su queste cose non è scemo nessuno, qua!
Ma questa veramente, ma dove cazzo l'hanno trovata, dal Grande Fratello o dall'isola dei Famosi? Ma con quale cazzo di coraggio l'hanno votata?!

Anonimo ha detto...

9:52
Groupie di partito? Ma se Marino è stato cacciato a calci nel culo dal PD??? Per ciò che riguarda la sue azioni da amministratore siamo profondamente in disaccordo, non sarà stato impeccabile ma siamo ad anni luce di distanza dai cialtroni precedenti (Alemanno, Veltroni) e dalla sindaca, anche se ovviamente da chi vota Salvini non mi aspetto una discussione nel merito. Per ciò che riguarda i famigerati scontrini, ad oggi gli atti confermano il nulla a suo carico, divertente poi constatare che il totale speso in due anni (spese contestate e non) equivale circa alla differenza di stipendio di UN MESE tra quello di sindaco e di senatore (carica cui ha rinunciato)..

Lanzo ha detto...

Ultima considerazione, rega' meditate, andate indietro con la memoria, quando un giorno si e uno no si leggeva del gestore di gelateria che regalava il cono gelato al nipotino o cose simili, la GF lo multava alla grande si nun ciavevi lo scontrin
o fiscale ti massacravano, Ora abbiamo un reo confesso che non ha presentato il conto - in ogni caso lo scontrino fiscale dove sta ? Il nonno che regala una ciambella al nipotino viene massacrato dai finanzieri e questo signore passa come vittima ? La chiudo qui, ma mi piacerebbe avere commenti circa la GF che faceva le poste fuori bar e ristoranti per beccare quello senza scontrino.
Volemose bbene.
Lanzo

Anonimo ha detto...

Ricordare che Tangentopoli ha spazzato via un intera classe politica MENO IL PCI, ideologicamente vicino alla casta giudiziaria ed i cui eredi post-comunisti sono diventati gli alfieri dell'europeismo e del mondialismo, é onestà intellettuale.

Claudio T. ha detto...

Raggi fotonici... cafoni rotanti... indagini spaziali...

Theresa williams ha detto...

Ciao sono Theresa Williams Dopo essere stato in rapporto con Anderson per anni, ha rotto con me, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro, ma tutto è stato vano, lo volevo tornare tanto per l'amore che ho per lui, lo pregai con tutto, ho fatto promesse, ma ha rifiutato. Ho spiegato il mio problema al mio amico e ha suggerito che dovrei piuttosto contattare un mago che potrebbe aiutare me un incantesimo per riportarlo indietro, ma io sono il tipo che non ha mai creduto in magia, non avevo altra scelta che tentare, io mail il mago, e mi ha detto che c'era un problema che tutto andrà bene prima di tre giorni, che il mio ex tornerà a me prima di tre giorni, ha gettato l'incantesimo e sorprendentemente nel secondo giorno, era intorno 16:00. Il mio ex mi ha chiamato, ero così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che disse era che lui era così dispiaciuto per tutto quello che è successo che voleva me tornare a lui, che mi ama così tanto. Ero così felice e sono andato a lui che era così che abbiamo iniziato a vivere insieme felicemente di nuovo. Da allora, ho fatto promessa che qualcuno so che hanno un problema di rapporto, mi sarebbe di aiuto a tale persona da lui o lei si riferisce all'unico mago reale e potente che mi ha aiutato con il mio problema. e-mail: drogunduspellcaster@gmail.com lo si può e-mail se avete bisogno la sua assistenza nel vostro rapporto o di altri casi.

1) incantesimi d'amore
2) Incantesimi amore perduto
3) Incantesimi Divorzio
4) Incantesimi di matrimonio
5) incantesimo.
6) Incantesimi Breakup
7) Bandire un amante passato
8.) Si vuole essere promosso nel vostro ufficio / incantesimo lotteria
9) vogliono soddisfare il vostro amante
Contatta questo grande uomo, se si hanno alcun problema per una soluzione duratura
attraverso drogunduspellcaster@gmail.com

Paolo Lucente ha detto...

Tranquillo non c'è nulla di nuovo sotto il sole. Il potere attira i corruttibili, non lo dico io ma F.Herbert, ma basta vedere i telegiornali per rendersene conto. Pd ,M5S cambia la sigla ma non il succo. Poi che il blog sia di parte lo si nota, ma va bene, perché serve cmq ad aprire gli occhi secondo me.

ShareThis