Cosa altro deve fare prima di dimettersi l'imbarazzante consigliere Angelo Diario?

21 febbraio 2017

Nella settimana tragica in cui Michele, un giovane grafico 30enne si è tolto la vita per assenza di prospettive lavorative e futuro, lasciano interdetti le parole del kompagno Consigliere Comunale Angelo Diario del M5S.
Fuori da ogni regola del Codice degli Appalti, fuori dal buon senso in primis e poi fuori dal vivere civile e dal corretto utilizzo della propria funzione pubblica, Angelo Diario ha richiesto con quello che può apparire a prima vista un banale post su Facebook, il lavoro volontario e gratuito di un grafico per realizzare dei pittogrammi da associare alle discipline sportive praticate negli impianti di Roma Capitale. Il post è stato poi farcito da una polemica ridicola contro il precedente Sindaco Marino, “reo” di aver pagato il lavoro di una agenzia grafico ben 20'000 euro (praticamente nulla rispetto alle tariffe del settore) per realizzare un precedente logo di Roma Capitale. Se si analizza il post del kompagno Consigliere Angelo Diario, l'abominio che emerge è basato su queste gravissime considerazioni:

1)      la schiavitù è stata abolita.
2)      il lavoro, qualunque esso sia, si paga sempre.
3)      Roma Capitale non può meritare che un tizio con 500 voti messo così come poi leggeremo a fare il Presidente di una Commissione, raccatti figure professionali con un post su Fb tra gli amici degli amici.
4)      Non si può pensare di amministrare Roma Capitale come se si gestisse la squadretta della parrocchia, chiedendo regalie e favori agli amici degli amici.
5)      Negli impianti sportivi di Roma Capitale ad occhio e croce vengono praticate una cinquantina di discipline sportive, 50 pittogrammi “gratis et amor dei” non sono pochi...

Dopo il post si scatena la bufera sui social e siti di informazione rilanciano, i grafici di tutta Italia imbufaliti tempestano i profili del kompagno Consigliere Angelo Diario che dopo poche ore pubblica delle prime scuse che sanno molto di arrampicata sugli specchi, “in ufficio si parlava, il marito grafico, non ho saputo trasmettere lo spirito...” ma se andiamo a ben leggere la situazione assume carattere ridicolo, diventa teatrino ed addirittura a nostro modo di vedere assume aspetti inquietanti per un esponente del Movimento dell'onestà.... ma 50 pittogrammi li farebbe davvero il marito della donna (dipendente, consulente, collaboratrice pagata, volontaria...) citata nelle ridicole scuse pubblicate in piena bufera scatenata sui social dopo il vergognoso post? Chi è questa donna?

Pubblicare nome e cognome suo e del marito a questo punto sono il minimo che il kompagno Consigliere Angelo Diario dovrebbe fare, ad onore della trasparenza e per evitare che qualche paladino dell'antionestà inizi a pensare visti i precedenti poco simpatici ”tuo marito fa il lavoro gratis ed a te ti triplico lo stipendio...”.

Queste prime scuse che sanno molto di bambino dell'asilo beccato dalla maestra a prendere la cioccolata di nascosto naturalmente fanno ulteriormente peggiorare la situazione sui social ed arrivati a sabato notte, il kompagno Consigliere Angelo Diario taglia la testa al toro, elimina il post!
Ma Beppe Grillo non diceva che internet non dimentica? Il gesto qualifica il personaggio per quello che è, un miracolato che con 500 voti ricopre un'importante e decisiva carica pubblica, che senza aver mai gestito un impianto sportivo comunale, senza aver mai gestito una mal ridotta palestra scolastica municipale, senza aver mai dovuto affrontare nel concreto i problemi di presidi, bidelli, istruttori pontifica su regolamenti, norme, burocratizzando lo sport, svilendo la passione. Non si parla mai di sviluppo, lavoro o prospettive, solo di regolamentazione, cavilli, procedure, carte, incartamenti.

Domenica mattina i grafici di tutta Italia, ormai agguerriti, si accorgono che il prode kompagno Consigliere Angelo Diario ha eliminato il post incriminato ed allora decidono di invadere i suoi profili social chiedendogli conto del gesto, tagliare è un po' scappare?
Ad ora di pranzo, evidentemente consigliato dall'alto, dopo montagne di insulti ed improperi, il kompagno Consigliere Angelo Diario fa un nuovo post di scuse bislacche, confuse, parla di errore comunicativo, in tanti commentano sui social e chiedono a gran voce di vergognarsi e di dimettersi anche e soprattutto in rispetto di Michele.

 




L'unica a difendere il kompagno Consigliere Angelo Diario è tale Giunia Dany, dipendente comunale applicata alla Commissione Sport che insulta direttamente i cittadini che hanno osato esternare lo schifo che provano per il post dell'esponente M5S. Licenziarla in tronco e mandarla a cercare lavoro sarebbe quello che accadrebbe in un paese civile...

 

Ma chi è il kompagno Consigliere Angelo Diario?
Nei numerosi resoconti dal “Municipio delle Vergogne”, il suo nome è spesso venuto fuori e per chi volesse approfondire qui trova tuttala storia. In sintesi è un dipendente al Ministero delle Finanze, tuttora presidente della ASD Fulmini e Saette associazione di podisti che gestisce con la moglie, ricercatrice alla Sapienza, a fargli da vicepresidente e spicca come atleta di punta direttamente dall'Ex Lavanderia drakula Maggi, assessore okkuparolo del M5S al Municipio XIV (l’ultimo suo post Facebook parla dei “danni della legalità” a Roma. Alla faccia del partito degli onesti). Oggi con poco più di 500 voti raccimolati in tutta Roma, qualche podista, qualche collega del ministero, i condomini, qualche famigliare, si ritrova Presidente della Commissione Sport di Roma Capitale, senza alcuna precedente esperienza amministrativa, anzi alcuni tentativi con proposte “singolari” che misurano lo spessore erano stati fatti, sono infatti lontani ma così vicini i tempi in cui in compagnia dell'amico Andrea Severini in Raggi organizzava il dimenticabilissimo Monte Mario Bike Tour, gite in bici tra attivisti grillini della prima ora del tutto paragonabili alla Coppa Cobran di fantozziana memoria. Insieme provarono pure a fare il pane sociale in un forno abbandonato al Santa Maria della Pietà con il risultato che la Asl recintò immediatamente il locale. E come dimenticare l'iniziativa per orti condivisi (sempre insieme ad Andrea Severini in Raggi con il supporto del formidabile Alfredino Campagna) “We Zapp!” che nonostante la bandiera di Cuba sullo foto di sfondo di un articolo finito addirittura sul giornale naufragò tra le scartoffie municipali?

 

Almeno la birra artigianale fatta in casa e promossa negli stand abusivi all'Ex Lavanderia gli riesce bene. Lui che per riqualificare l'area del Santa Maria della Pietà ha sempre la soluzione giusta, purché non finisca nelle luride (testuale) manacce dei privati... improvvisamente Donna Virginia diventa Sindaco e tre commissioni vengono date ai fedelissimi provenienti dal Municipio XIV, Marco “me lo magno” Terranova viene ripescato e poltronato con 422 voti e la maturità scientifica alla fondamentale Commissione Bilancio, Donatella Iorio archietetta che non esercitava più la professone per sua stessa dichiarazione ma insegnante viene messa alla presidenza della Commissione Urbanistica a tenere a bada con pessimi risultati Berdini, il Kompagno Consigliere Angelo Diario andrà alla Presidenza della Commissione Sport con i risultati sopra esposti.

 

Essere pezzenti è il futuro, elemosinare il lavoro sarà il domani, oggi tocca ai grafici, domani a chi?
Intanto se qualcuno a seguito di avviso pubblico per 2'000 euro IVA ed imposte incluse vuole organizzare la festa finale del Carnevale al Municipio XIV, promuovere l'evento, pagare la Siae, le imposte per le affissioni, la tassa per l'occupazione del suolo pubblico, la tipografia, e magari fare pure qualcosa è un benefattore oppure trova artisti, giocolieri, musicanti, trampolieri a gratissss...

 

Non contento di aver passato una settimana d’inferno (ma forse a lui non importa alcunché), il buon Diario ha continuato e dopo il pronunciamento della Soprintendenza sulla ormai celebre tettoia di Tor di Valle cosa ti ha fatto? Ma semplice: se n’è uscito con un tweet ridicolo rilanciato poi con orgoglio su Facebook e altrove. Anche qui autentico diluvio di polemiche e insulti tanto che - sempre nottetempo come fanno solo le persone coraggiose e affatto vigliacche - il post è stato rimosso.

Quale sarà la prossima?
Paolo

50 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

il logo Roma & you faceva proprio schifo.. Diario ha avuto una buona idea.

Anonimo ha detto...

Ridicolo il suo profilo sul suo blog:

"Dopo la maturità scientifica, a 23 anni ho conseguito la laurea in economia politica (in corso), laurea quadriennale presso l’Università degli Studi “Roma Tre” con la votazione di 110 e lode più una menzione speciale (la copia della mia tesi è stata pubblicata nella biblioteca universitaria)".

Qual è la menzione speciale? Che significa che la tesi è stata pubblicata nella biblioteca univwrsitaria? In italiano nulla. O la tesi è stata pubblicata, oppure una copia della suddetta è finita nella biblioteca di ateneo, cosa nient'affatto speciale. Dire che è stata "pubblicata nella biblioteca universitaria" oltre a non voler dire nulla è anche fuorviante.

Anonimo ha detto...

il bello è che si permettono pure di salire in cattedra e sentenziare, non su una materia specifica di cui sono esperti, ma su tutto proprio, con una superficialità e pressapochismo allucinanti, spalleggiati da una marea di capre de-pensanti tutte riunite in gregge, strette strette a farsi scudo della bandiera del movimento 5 sole

Anonimo ha detto...

E la Raggi e il delinquente di Genova sta con i tassisti. Pezzi di merda , sono solo due pezzi di merda.

Anonimo ha detto...

ogni tanto spuntano come topi dalle fogne le facce dei dipendenti comunali, i responsabili veri dello sfascio di questa città, imbucati rubastipendio.
si dovrebbero vergognare di come hanno ridotto roma e invece sono sempre lì tronfi che si riciclano con ogni nuova giunta e trovano sempre qualche padrino politico a fare da scudo.
l'unica soluzione e mandare fallito sto comune demmerda e tutti a casa, come dice il grande peppe

Anonimo ha detto...

A Roma Tre le tesi vengono tutte catalogate e archiviate nelle rispettive bilbioteche.

Anche la mia, su supporto CDrom, è consultabile presso la biblioteca di Architettura.

Anonimo ha detto...

Ecco appunto! Altro che menzione speciale.

Anonimo ha detto...

Non lo sapete che a Roma fare il creativo (il grafico come lo chiamano qui) è considerato un hobby o al massimo un lavoro da fighetti figli di papà annoiati? Ha fatto solo quello che fanno tutti gli altri: il romano.

Anonimo ha detto...

Tutti impiegati statali.....è ma finirà la pacchia....lo stato pantalone è in default da 15 anni, 2000 miliardi di debiti...quanto può durare?

Anonimo ha detto...

Ma chi è il Paolo che firma questa vergogna?
Ok la critica, ma qui stiamo oltre il limite della decenza, questo è diventato questositofaschifo.com !
Che senso ha tutto quest'acredine per una persona eletta democraticamente che non ha fatto nulla ma proprio nulla di riprovevole! Che significano i 500 voti di preferenza se sono stati sufficienti per la sua elezione? E che c'entrano le sue passioni per il pane autoprodotto, la birra artigianale e le gare podistiche con il suo lavoro? Ha detto una sciocchezza? Ha chiesto scusa? Ha cancellato quel famoso "gravissimo" post? Ma che altro volete? E poi, nel merito: non è che ha chiesto di lavorare gratis per il sito del negozio del cognato, lo ha chiesto per un bene "comune". Il senso era chiarissimo: invece di pagare una schifezza, la grafica "facciamocela da soli" noi cittadini romani, perchè siamo bravi e ne abbiamo le capacità. Era un appello a considerare la città un bene comune. Non credo che nelle tanto sbandierate (su questo sito) azioni di retake qualcuno abbia mai pensato che i partecipanti dovevano essere pagati o che facessero un lavora da "schiavi"!

Il furore ideologico di questo post dequalifica tutto il vostro lavoro precedente.
Saluti

Anonimo ha detto...

Auguri e figli maschi, ex lavanderos...

Anonimo ha detto...

x anonimo 5:57 PM

ma il furore ideologico è il tuo che ti schieri a prescindere a favore di una squadra di impresentabili....se quello che dici è vero perchè mai il tuo campione si è affrettato a chiedere scusa e a cancellare la cagata che aveva scritto???eh eh??
tassista

Anonimo ha detto...

Ma no, non capite il ruolo di tonelli. Gli servono solo i pretesti per infilare la velina, non ce l'ha veramente col lavandaro. Paolo è il suo alter ego coraggioso.
Piuttosto, l'impostazione della domanda va brevettata.
Che aspetta "*" a dimettersi?
E allora, prima del povero lavandaro, c'è una fila!
Per esempio. Dopo le accuse multiple dei pentiti ed essere risultato coinvolto nella cosca di scajola, cosa aspetta MINNITI, col suo charme da teschio azteco, a levarsi dai coglioni, prima che lo arrestino?
Voi non ve lo chiedete?
Tante storie per dell'utri, ma qui la situazione si profila ben più grave.

Anonimo ha detto...

Ciao, c'è qualcuno appassionato di gialli? Volevo chiedere un consiglio.

Anonimo ha detto...

Ricalibriamo il concetto di "imbarazzante". QUESTO è imbarazzante, non un ragazzino candido:

http://www.lavocedellevoci.it/2016/12/16/marco-minniti-il-neo-ministro-degli-interni-ecco-le-sue-relazioni-pericolose/

Il vero giallo è come il pd vada a fare sermoncini urbi et orbi dopo aver piazzato un sospetto (molto) 'ndranghetista nei settori più delicati della vita politica italiana.
Si attende poi con ansia la roboante damnatio di marchetta.
Marchetta? Marchetta, ci sei?
Strano, su minniti non roboa. Solo la saga di mutande pazze istiga il Catone che è in lui.

Anonimo ha detto...

Epoca di Basso Impero

Anonimo ha detto...

COME SI FANNO I MINISTRI NEL PD
"(…) Iaria e Costantino sono ritenuti dal sostituto procuratore della DDA di Reggio Calabria, Antonio Di Bernardo, come personaggi a disposizione del potente clan Iamonte, che a Melito avrebbero condizionato ogni singolo respiro della vita cittadina, comprese le dinamiche politiche e burocratiche del Comune. E’ il maresciallo dei Carabinieri Alessandro Zema a delineare i rapporti tra Iaria e i vertici del centrosinistra nazionale. (…) Zema parla di ‘ottimi rapporti’ tra i due (Minniti e Iaria, ndr). Il reggino Domenico Minniti detto Marco, che all’epoca era capolista dell’Ulivo, in seguito alla vittoria della coalizione sarà nominato viceministro dell’Interno del secondo governo Prodi. Quasi come auspicato da Iaria che, in un’altra conversazione intercettata con un ‘avvocato’ non identificato, parlerà anche di una sottoscrizione a sostegno della nomina di Minniti a ministro”.

Anonimo ha detto...

vabbè questo pseudosito di informazione ormai è divetato un'altro puttanaio del pd. che tristezza.

Anonimo ha detto...

Al netto della birra artigianale, trovo che l'idea di gareggiare gratis per i loghi del comune (non per scaricare casse di cocomeri) sia molto graziosa e stimolante. Soprattutto perché i grafici professionisti per due scarabocchi si fanno pagare come Picasso, e il Comune è al verde, mentre per una persona che cerca di affermarsi è una riga di eccezione nel curriculum.

Anonimo ha detto...

Mi sa che si è capito adesso quali sono le "bufale" del web dalle quali il paterno parlamento ci vuole salvaguardare.

Anonimo ha detto...

x anonimo 9:21
Un grafico qualunque ti sputerebbe in bocca

Anonimo ha detto...

E se domani chiedessero proprio a te, qualunque lavoro tu faccia, di farlo gratis "il Comune è al verde".... che diresti genio?!?!?!?

Anonimo ha detto...

Il Kompagno Consigliere Diario, stipendiato dal Ministero e pagato dal Comune (2 entrate non male...), gioca a fare il tuttologo, espertone del nulla, con quel tocco di radical chic che non guasta mai... Allucinante il ruolo che ricopre ed allucinante quello che sproloquia pur ricoprendo una funzione pubblica importantissima... lo sport è benessere, svago, socializzazione, cultura, divertimento e con le persone giuste anche lavoro, sviluppo, crescità... ma un Diario qualunque cosa volete che faccia se non le birrette artigianali all'Ex Lavanderia, locale pubblico okkuparoli?!?!? Vergogna....

Anonimo ha detto...

Ciò che nel lavoro è creativo - scrivere, fotografare, dipingere, recitare, suonare, ecc. ecc. - da che mondo e mondo lo si fa anche gratis.
il lavoro strictu sensu è una corvée, disegnare è una passione che può diventare remunerativa. Non è come andare in miniera o fare il commesso al pam.
Io non sputo, ma se sputassi direzionerei il getto sui cretini che per due linee colorate fatte col normografo, pagano a peso d'oro, e sui furbastri che le tracciano.
Esempio di un logo strapagato: l'impossibile Buon Pastore del Giubileo. Quanto l'avranno pagato quell'eretico sgorbio?
Un bambino dell'asilo sarebbe stato più incisivo.
La grafica è una delle tante montature de a modernità.

Anonimo ha detto...

Vedi, se si fossero messi in luce gli aspetti effettivamente "inquietanti" di questo signore, e precisamente quelli che riguardano l'abusivismo e tutto il sottobosco criminale che copre, difficilmente si sarebbe potuto disapprovare il rilievo.
La cosa stridente è che si va a sfrugugliare un consigliere sul meglio che rappresenta: ossia lo slancio, la proposta entusiasta e non stupida, e in una parola quanto di puro gli resta.
La purezza è una cosa tanto rara, che va salvaguardata anche nei suoi frammenti naufraghi nel rigagnolo morale di un occupante abusivo.

Anonimo ha detto...

Ma che articolo del cazzo. Se uno vuole fare un servizio gratis sono affari suoi. Tutto a vantaggio del contribuente.

Anonimo ha detto...

Gli ultimi tre commenti sono di amichetti del Kompagno Consigliere Diario o di ex lavandaroli abusivi da strapazzo... pena....

Anonimo ha detto...

Honestàh.... Honestàh... Honestàh...
Ma vaffanc...

Anonimo ha detto...

Masticazzi?

Anonimo ha detto...

erano meglio 15.000 voti raccattati coi finanziamenti delle cooperative amiche, vero?

Anonimo ha detto...

Per i fenomeni de "i grafici per due linee si fanno pagare a peso d'oro"...
La logica insita in questa affermazione è sorprendente, specialmente perchè si può applicare a qualsiasi lavoro:
Gli avvocati per "due esposti", gli architetti per "due progetti", gli ingegneri per "due calcoli", i medici per "due ricette", i fruttivendoli per "due pomodori", gli idraulici per "due tubi", i muratori per "due mattoni"...
I geni suddetti ci facciano sapere che professione esercitano e come sono disposti a metterla al servizio gratis per la comunità, tanto che vuoi che sia , so solo due...
Ah, naturalmente come professione non valgono il 40enne mantenuto da papà, l'attivista a tempo pieno(anche se di solito le prime due categorie si saldano), lo studente fuoricorso e l'impiegato del Ministero/Comune.

Anonimo ha detto...

Laureato in corsoe con 110 a Roma30? niente di speciale!!

Anonimo ha detto...

Un poraccio che straparla... fermatelo...

Anonimo ha detto...

Ma la dipendente comunale che insulta e deride i cittadini....?!?!?!? E il personaggio che con la maturità scientifica presiede la Commissione Bilancio...?!!!? Orrori...

Anonimo ha detto...

10,41
ecco, ci mancavano i tifosi di un'Università piuttosto che dell'altra...Chiunque abbia frequentato un qualsiasi corso di studi sa benissimo che l'Università conta poco, in quanto al proprio interno possono esservi facoltà funzionanti o meno, che contengono corsi di laurea funzionanti o meno, a volte addirittura canali interni ad un corso migliori o peggiori. Ad esempio la Sapienza ha forse la migliore facoltà di Fisica in Italia e una delle peggiori in Architettura e Lettere. E via dicendo...

Anonimo ha detto...

Fare un logo non è un lavoro. Il muratore è un lavoro. Per fare un marchio o una maglietta colorata coi programmi che esistono ci vogliono 45 secondi, la preparazione informatica di un quindicenne medio e le cognizioni di psicologia di massa di un babbuino. E le tariffe sono alte proprio per un banale gioco di mercato, inversamente proporzionale al valore dell'attività.
Basta vedere che capolavori, a partire dal logo 5 stelle.
Sugli altri mestieri ci sarebbe da discutere.
Le università sono diverse eccome.
La terza università nasce per gli sfaccendati. Anche i professori provenienti dalla Sapienza impostarono la fruizione su un livello molto basso, affinché la nuova università senza alcuna tradizione fosse commercialmente appetibile per i poco dotati. Tor vergata fu una regalìa per l'espansione edilizia di Caltagirone, nasce come bacino di utenza dei burini di Roma sud, con tutto ciò che comporta.
Anche se non lo si dice, perché non conviene, la terza e tor vergata sono due pseudo università squalificate. La Sapienza resta L'UNIVERSITA'DI ROMA. Basta paragonare la quantità e la complessità di libri proposti per lo stesso esame, e la produzione scientifica dei professori.
Con tutto il declino che comunque non risparmia nemmeno la Minerva, dovuto al fatto che per piazzare la solita clientela hanno pretestuosamente moltiplicato le cattedre in ogni dipartimento, quindi accanto alla gloriosa tradizione si affiancano imbecilli qualunque amici degli amici degli amici.
Vedi a Lettere cattedre come "storia del verde e dei giardini".

Anonimo ha detto...

3:04
Mah, alcune altre considerazioni sul tema Università, anche se siamo un po' OT, ma quando si leggono simili del..ehm discorsi , non si può non intervenire.
Premessa: parlo con cognizione di causa in quanto laureato a Roma Tre, con amici e parenti laureati in tutte e tre le Università di Roma e una compagna con due lauree, una presa alla Sapienza e una Roma Tre nello stesso ambito.
Personalmente ho scelto appositamente Roma Tre (seppur era più difficile accedervi) in quanto NEL MIO PERCORSO DI STUDI è considerata da anni una delle 3-4 migliori facoltà in Italia, rispetto alla Sapienza che si contende puntualmente il titolo di "peggiore d'Italia" con Reggio Calabria. Chi dei miei attuali colleghi ha avuto la sventura di laurearsi alla Sapienza si ritrova un bagaglio di competenze mediamente inferiore al mio e lauree conseguite 3 o 4 anni fuori corso. La mia compagna NEL SUO AMBITO invece, non ha rilevato particolari differenze tra le due Università, il livello è simile.
In ogni caso non ho mai visto studenti universitari discutere su chi "ha la laurea più grossa", men che meno colleghi, proprio perché sono questioni che non si pongono proprio per chi abbia fatto anche solo un semestre di studi.
Solitamente è uno sport in cui si dilettano trogloditi o frustrati vari, gente che non è mai riuscita a passare un test di ingresso e spala merda su ciò che gli capita...molto spesso sono genitori di figli minchioni che amano credere che il proprio pargolo abbia fallito miseramente solo perché "la sua è l'Univesità più difficile" oppure "è tutto un magna magna".
D'altra parte sintassi e la logica del suo discorso sono abbastanza indicative in merito, se poi lei mi dice che è addirittura laureato, beh, ci faccia sapere in quale Università...vedrò di non iscriverci mio figlio quando sarà il tempo.

Anonimo ha detto...

Un ragazzo di 30 anni, grafico, la scorsa settimana si è ucciso grazie anche a tutti i fenomeni da circo che la pensano come il drammatico Consigliere Diario e come questo attrezzo inqualificabile che ha qui commentato. Ignoranti e terzomondisti che pensano di essere solo loro a mandare avanti il mondo, vergogna!

Anonimo ha detto...

Nessuno si suicida, specialmente a trent'anni, e men che meno a venti, e tanto meno per una cretinata del genere. Non te l'ha ordinato il dottore di fare il grafico, se cerchi lavoro può succedere, come a chiunque, di dover fare il panettiere con una laurea, visto che poi ormai la laurea ce l'hanno quasi tutti, e nemmeno nella società più produttiva si può pensare che ogni laureato debba fare il lavoro corrispondente ai suoi studi.
Il suicidio non esiste, l'istinto di conservazione è più forte di tutto, i casi di suicidio nell'età contemporanea sono al 99 %:
- omicidi mascherati
- scatti autolesivi di una mente alterata da droghe e psicofarmaci.
Ma il più delle volte la prima.

Anonimo ha detto...

h. 4.08
Ma non dica sciocchezze, alla terza università l'esame di letteratura italiana sembra il programma di terza media, alla Sapienza è un metro buono di spessore in libri.
D'altronde è improbabile che uno che si è laureato nella Finta università di Roma dichiari che l'ha scelta proprio perché è un modo per prendersi un titolo aggirando lo studio vero.
Le statistiche rivelano solo che il rapporto tra numero di studenti e professori alla terza è migliore, infatti sembra di stare all'asilo, sia per il calibro delle lezioni che per l'ambiente.

Anonimo ha detto...

5:01
Già il fatto che lei citi "l'esame di letteratura italiana" la dice lunga... Letteratura di cosa? Che Facoltà? Che anno? Che corso di laurea? Quanti CFU?
L'immagine di una persona adulta(?) che sta in salotto ad impilare libri e misurarli con il centimetro è ridicola in ogni caso.
Per quanto lei ostenti sicurezza è palese che ad un'Università non ci si neanche mai avvicinato, e se così non è ci illumini.
Si lasci dire, a parte il tema in oggetto, che la superbia e specialmente l'astio che traspaiono dai suoi commenti sono palpabili, e la rendono un interlocutore alquanto sgradevole.
Se sente così forte in lei il bisogno di insultare e denigrare centinaia di migliaia di persone (laureati, studenti, grafici e immagino di tutto un pò), le loro scelte di vita ed i loro sacrifici in nome di un suo preconcetto...beh è un problema suo, lo faccia presente a qualcuno.

Anonimo ha detto...

Usa meno droghe o cambia spacciatore... FENOMENO...

Anonimo ha detto...

Io non la voglio deludere, ma che la terza università sia squalificata è noto ai più.
E' evidente che se per un esame di letteratura italiana di prima annualità - vecchio ordinamento, col nuovo la terza ti dà i crediti anche se giochi a pallavolo - alla Sapienza hai tutta la Divina Commedia, 4 tomi di poeti duecenteschi, un manuale di metrica, uno di critica dantesca e i tre del ferroni, mentre alla Terza hai un estratto del Decamerone e il primo volume del manuale, il metraggio dei libri corrisponde anche alla preparazione richiesta.
Comunque in Italia le lauree furbastre sono considerate una nota di merito, basta vedere che si sono inventati a Enna con l'immaginifica università romena Kore.

ezio giuliani ha detto...

..chi produce merda a quintali...deve poi procurarsi anche i necessari "pitali"...ma che ti ha fatto questo povero ragazzo?...una filippica senza capo n'è coda...partendo da una "minchiata" bella soda...

Anonimo ha detto...

Karo Kompagno, tu lavori, io magno.... (Cit.)

Anonimo ha detto...

Il prefetto rappresentante di questa economia della miseria e della sussistenza. Peculiare i cittadini e chi non la pensa come lui è la diretta conseguenza.

Alex-G ha detto...

Il consigliere si è scusato, ha scritto un post in cui riconosce l' errore, diamogliene almeno atto! NOn è una reazione molto comune chiedere scusa e correggersi.

Daniele Barni ha detto...

Su questo sito ho letto un articolo risalente a qualche mese fa, era prima dell'elezione della Raggi. Si criticava (a mio avviso, molto giustamente) Berdini per essere un'estremista bigotto e lagnoso, ma sempre nello stesso articolo si precisava che comunque andassero le cose l'autore avrebbe votato per la Raggi.
Ora vi chiedo, cosa vi aspettavate?
Capisco che la situazione disastrosa in cui versa la città porta i suoi cittadini all'esasperazione, ma cosa aveva Marino che vi faceva così schifo?
Con lui il progetto dello stadio era decisamente migliore, si parlava anche di restauro del Colosseo. Poi inizia a piovere fango dall'alto e tutti dietro come pecoroni. Pensavate che una giunta di ragazzini viziati e capaci solo di lamentarsi poteva essere la soluzione? Allora la prossima votate direttamente il meccanico sotto casa che ha sicuramente un'idea precisa su come si governa una capitale.
Una città è il risultato di chi la abita.

LUIGI ROTUNNO. LA TORRE RESORT. PORTO SEGURO. QUERIDO BRASIUUU. ha detto...

SEMPRE SBORRATA DENTRO AL CULO: COSTANZA BARRAI! NATA A MILANO IL 1.1.1999. EX INTERNATIONAL SCHOOL MILANO. DICIOTTENNE E FA FILM PORNO A GO GO! PRENDE NELL'ANO CAZZI "ESOTICI" PURE DI 25 CM! D'ALTRONDE..VENNE SEMPRE INCULATA DA PADRE PEDOFILO PAOLO BARRAI!
 
A PROPOSITO DEL CRIMINALISSIMO QUALE...
1
E' DAVVERO DA ARRESTARE SUBITO ( PRIMA CHE FACCIA AMMAZZARE ANCORA), IL TERRORISTA NAZISTA ED ASSASSINO, PAOLO BARRAI, NATO A MILANO IL 28.6.1965. NONCHE' MEGA RICICLA SOLDI MAFIOSI E POLITI-C-RIMINALI, OSSIA FRUTTO DI MEGA RUBERIE E MEGA MAZZETTE, RICEVUTE DA LEGA LADRONA E STRAGISTA SPAPPOLA MAGISTRATI, NONCHE', TANTO QUANTO, NAZIFASCISTA DITTATORE E PEDOFILO: SILVIO BERLUSCONI! DICEVO, E' DAVVERO DA ARRESTARE UNA QUARTA VOLTA, E SUBITO, IL TERRORISTA NAZISTA ED ASSASSINO, PAOLO BARRAI. NON PER NIENTE, GIA' STATO IN GALERA 3 VOLTE. OPINIONI TUTTE TERRIFICANTI SU DI LUI! MEGA TRUFFATORE E MEGA RICICLA CASH ASSASSINO VIA CRIMINALISSIMA BLOCKCHAIN INVEST O VIA CRIMINALISSIMA BLOCKCHAININVEST CHE SIA, OLTRE CHE VIA CRIMINALISSIMA WMO SAGL LUGANO, CRIMINALISSIMA WORLD MAN OPPORTUNITIES LUGANO, CRIMINALISSIMA WMO SA PANAMA E CRIMINALISSIMA BSI ITALIA SRL DI VIA SOCRATE 26 MILANO! NOTO PEDOFIL-O-MOSESSUALE SODOMIZZA BAMBINI E RAGAZZINI! CACCIATO DA CITIBANK A SBERLE, PER MEGA FRODI CHE LI FACEVA! SBAGLIA SEMPRE IN BORSA! AZZERA I RISPARMI DI CENTINAIA E CENTINAIA DI PERSONE! FALSO&LADRO&TRUFFATORE! DIFFAMA SUL WEB A FINI NAZIRAZZISTI! FONDATORE DEI NUOVI MEGASSASSINI TERRORISTI DI ESTREMISSIMA DESTRA: "NUOVI NAR"! FONDATORE DEL, PROSSIMAMENTE, DI FREQUENTE, OMICIDA: KU KLUK KLAN PADANO! CONDANNATO AL CARCERE A MILANO ED IN BRASILE ( 8 ANNI E PURE PER PEDERASTIA OMOSESSUALE, RIPETO, PURE PER PEDERASTIA OMOSESSUALE)! MULTATO DA CONSOB 70.000 €! DESTABILIZZA L'ITALIA PER FILO NAZISTI SERVIZI SEGRETI SVIZZERI ( ITALIA, DICEVAMO, DA 30 ANNI, GIUSTISSIMAMENTE, NAZIONE SCHIFATA IN TUTTO IL MONDO, IN QUANTO FASCIOMAFIOSA DITTATURA DI BERLUSCONIA.. NON PER NIENTE, TUTTE LE PIU' GRANDI INDUSTRIE, IN ITALIA DA SECOLI, DALLA TIRANNIASSASSINA DI BERLUSCONIA SON SCAPPATE, VEDI FIAT, PIRELLI, LUXOTTICA, MERLONI E MIGLIAIA E MIGLIAIA DI ALTRE... E CHE SIA CHIARO, PLS, CHE IDDIO BENEDICA I GRANDI PM CHE NON SOPPORTANTO IL CANCRO DEL MONDO INTERO, SILVIO BERLUSCONI, COME HENRY WOODCOCK, ILDA BOCASSINI E CHIUNQUE ALTRO DI QUESTA AMMIREVOLISSIMA CATEGORIA)! FA CRIMINI SU CRIMINI E NAZI-ST-ALKING, SU INTERNET, SU ORDINE DEI PUZZONI CRIMINALISSIM SILVIO BERLUSCONI, PAOLO BERLUSCONI ED UBALDO LIVOLSI DI FININVEST ( CHE DA ANNI FANNO GLI ADOLPH HITLER MISTI AD AL CAPONE, DEL WEB, ANCHE, MA DI CERTO, NON SOLO, CON QUEL VERME SCHIFOSAMENTE TERRORISTA DI GIULIO OCCHIONERO). INNEGGIANTE ALLO SPAPPOLAMENTO DI MAGISTRATI SCOMODI "COME BERLUSCONI GRANDISSIMAMENTE FECE CON FALCONE E BORSELLINO"! PAROLE SUE, DETTE SPESSISSIMO! ORGANIZZANTE OMICIDIO DI DAVID ROSSI DI MONTE PASCHI!
Ho tantissimo da scrivere sul gia' 3 volte finito in galera, accertatissimo pedofilo omosessuale, ladro, truffatore, sempre falso, nazi-st-alker, mandante di omicidi ( spesso, ma non sempre, mascherati da finti incidenti, malori o "suicidate"... come quando fece ammazzare David Rossi di Monte Paschi, ma ne scrivero' in dettagli molto presto), mega ricicla soldi mafiosi e/o politico-criminali (piu' tanto di orrido altro), arrestato gia' 3 volte, Paolo Barrai, nato a Milano il 28.6.1965 e gia' residente a Milano in Via Ippodromo 105! Come presto meglio sottolineeremo, multato dalla Consob ben 70.000 euro!
http://www.consob.it/main/documenti/hide/afflittivi/pec/mercati/2013/d18579.htm
http://www.bluerating.com/banche-e-reti/33345/qmultaq-da-70mila-euro-per-un-ex-promotore-che-ha-violato-gli-obblighi-informativi
VI SONO TONNELLATE DI ALTRE COSE DA DIRE SU QUANTO SIA BASTARDO EFFERATO CRIMINALE E PEDOFILO PAOLO BARRAI. TROVATE UNA PARTE ( CHE PRESTO AMPLIEREMO ALL'INFINITO), QUI:
https://es-la.facebook.com/public/Truffati-Da-Paolo-Barrai

Credito Locali ha detto...

Piccola Offerta di credito, in particolare serio e onesto: credito.locali.veloce@gmail.com

Ciao gente, per la vostra attenzione, i miei fratelli e sorelle , la possibilità di essere in grado di contenere il sorriso, anche se tutto va storto. Per un credito urgente indagine per portare a pagare, o di costruire o bisogno di personale, si prega di contattare l'agenzia Locale di prestito Rapido (C. L. V), per un prestito di 500 euro a 50 000 euro in 24 ore a 2%, senza alcun tipo di protocollo. Per ulteriori informazioni, si prega di contattare e-mail: credito.locali.veloce@gmail.com

ShareThis