E con questo caos indegno si finisce per non parlare mai del caos dei Municipi

9 febbraio 2017
Era il 19 giugno scorso quando il M5s ha trionfato a Roma ed in quasi tutti i Municipi, insediando la prima donna della storia a fare il Sindaco, un avvenimento che avrebbe dovuto essere rivoluzionario ed epocale, la svolta tanto attesa per dare la scossa ad una città sporca fuori e dentro, assopita, carente in tutto. Una giovane donna Sindaco, un barlume di speranza, un'inaspettata possibilità per tutti quei romani che stufi e schifati dalla malapolitica degli ultimi 15 anni hanno dato fiducia a Donna Virginia e soprattutto ai suoi sodali, in primis agli anonimi (drammaticamente anonimi) Presidenti di Municipio.

Il risveglio al cospetto della realtà per gli ignari romani raggirati è oggi ormai definitivamente durissimo, oltre sette mesi di liti intestine, nomine contestate, dimissioni, scenette da telenovelas sudamericana primi anni '80. Non è percebile neppure lontanamente il minimo cambiamento ma anzi è una costante l'immobilismo amministrativo, il non scegliere, il rimandare, il non sporcarsi le mani, il tentativo malcelato di tutelare tutte le peggiori lobbies. Tutti atteggiamenti che fanno pensare al peggio ormai prossimo venturo. Non è pensabile che un Amministratore pubblico debba bloccare tutto e ridurre la città capitale d'Italia ad un paesello: non ci sono i soldi, si sono rubati tutto, abbiamo un debito elevatissimo, tutte scuse banali per aspettare in santa pace fine mese.

Sono oltre 7 mesi che lor signori, dal Sindaco, agli Assessori, dai Presidenti di Commissioni, ai Presidenti dei Municipi incassano regolarmente fior di emolumenti il 30 del mese sui propri conti correnti e non restituiscono proprio un bel nulla a nessuno in termini di impegno, di soluzioni, di provvedimenti (i numeri del Consiglio Comunale fanno piangere)... E sono emolumenti ricchi per personaggi spesso precedentemente inoccupati o con redditi certamente non paragonabili agli introiti odierni. Marco "me lo magno" Terranova, ripescato in consiglio comunale dopo la miracolosa abdicazione di Daniele Frongia, 422 voti raccattati in tutta Roma, addirittura promosso con la maturità scientifica a Presidente della fondamentale Commissione Bilancio è la vecchia politica reincarnata nel grillismo 2.0, il nulla cosmico, il vuoto pneumatico.
Prendiamo il “prode” Alfredino Campagna, quello che era il compagnuccio ripetente di classe delle superiori di Andrea Severini in Raggi, autista dell'Atac assunto su chiamata diretta dell'ufficio di collocamento, che pur non riuscendo ad articolare un ragionamento in pubblico (vi ricorderete il video in cui non riusciva a dire cosa avrebbe fatto nei suoi primi 100 giorni di governo) intanto è arrivato primo al concorso da Capotreno. Il personaggio si è ritrovato Presidente di Municipio ed oggi senza arte ne parte incassa il 30 del mese almeno 3.000 euro di emolumenti, una somma che non aveva mai visto in vita sua. La classe dirigente a Cinque Stelle è l'unica che, impegnandosi in politica, non accetta emolumenti più bassi rispetto alla vita reale ma fa bingo con stipendi più alti.

Si amministra Roma così. Emblematico il Municipio XIV di Alfredino, nessuna selezione reale od online per lui, dei consiglieri eletti o degli assessori nominati, nessun curriculum vagliato dagli iscritti al portale del Movimento residenti nel territorio, tanto pressappochismo, tanto passaparola tra gli amici degli amici per rimediare qualcuno per bloccare una poltrona. Curriculum roboanti pubblicati all'ultimo (sempre dopo i nostri articoli che li sollecitavano) sul sito (ancora vecchio, benché il suo rinnovamento fosse l'unico punto in programma del presidente) del Municipio non allineati alle dichiarazioni dei redditi, per capirci personaggi che hanno 5 pagine di curriculum, incarichi ed onoreficenze e poi dichiarano circa 9.000 euro annui. Lordi. Dov'è l'errore? Chi ci casca?
L'elettore, sempre lui, che credeva nel miraggio di avere una giovane donna Sindaco, capace di rivoluzionare Roma. Ammaliato da quello che sproloquiava Grillo: il merito, il web, il curriculum, la trasparenza... Esattamente il contrario. Mai una amministrazione è stata così opaca e autoreferenziale.
Oggi è bene ricordare che il Municipio del prode Alfredino, amministrato da un Presidente del Consiglio Municipale che nel 2015 non aveva reddito, così come la sua Vice Presidente e la Capogruppo del M5s, è fermo al più totale immobilismo. Nei precedenti articoli vi abbiamo abbondantemente raccontato dello studio a+4, a proposito la Segreteria Generale del Comune quanto ci mette a farci sapere se l'Assessore Menna è incompatibile così come il Geometra Salamone? Intanto l'Anac ha inviato le carte in Procura...
Alfredino e compagnia grillina hanno approvato il bilancio previsionale facendo avanspettacolo, triste teatrino comico di periferia. Si sono presentati in aula con dei fogli scritti dal Comune centrale e silenziando le opposizioni hanno detto così è se vi pare. Chapeau
Nel frattempo se incappate in buche stradali restate calmi, se sono inferiori ai 20 centimetri come ci suggerisce il Consigliere Buratta su Facebook rivolgetevi all'Urp, tanto i fondi comunali per gli interventi non sono stati richiesti.
Drakula Maggi (vedere altri articoli per inquadrare il personaggio...) tra una corsetta e l'altra con il kompagno Angelo Diario (il genio che sostiene “i privati sono luridi”, tanto a lui non interessa che qualcuno venga ad investire, lui ha lo stipendio statale al ministero e sticazzi della disoccupazione), intanto ha preso pieno possesso del Municipio, lui che ha un concetto tutto suo della proprietà ha gettato la maschera, è lui a presentarsi su delega di Alfredino alle riunioni dell'Urban Center per preparare progetti di riqualificazione del Forte Trionfale ed è sempre lui a presentarsi in Commissione Trasparenza a monitorare l'odg sul Santa Maria della Pietà.
E' roba sua tutto ciò che tocca l'Ex Lavanderia, spazio pubblico, appartenente a tutti noi, da lui stesso illegalmente occupato.
Novello urbanista de' noantri rifiuta però il confronto con i genitori degli alunni disabili a cui ha imposto lacrime e sangue con il taglio fino al 30% delle ore AEC, lui che è Assessore al Sociale senza la minima competenza o titolo. Ma i genitori interessati alle scorribande di Drakula Maggi hanno mai letto i nostri articoli per capire con chi hanno a che fare?
Sono passati due mesi dall'ultimo articolo che si è occupato del Municipio XIV, il Municipio delle Vergogne, naturalmente avremmo voluto parlare di altro, saremmo voluti entrare nel merito di delibere, progetti, possibilità di sviluppo, ma il sito Municipale è tristemente vuoto, si delibera pochissimo e solo su banalità, gli assessori sono latitanti, la Superciclista Vice-Presidente non eletta ma nominata Valeria Pulieri (un giorno scriveremo più ampiamente della mega operazione di voto di scambio e di accordo pre-elettorale Salvaiciclisti-Raggi, che ha portato pseudo ciclisti incompetenti in posti chiave tra Comune e Municipi) deve essersi persa in qualche cratere sulla pista ciclopedonale, le commissioni ridotte a meri gettonifici, i compensi ed i rimborsi sono aggiornati a Luglio 2016, aspetteremo fiduciosi per tutti gli approfondimenti dettagliati.
Uno vale uno, il merito, il curriculum, internet non dimentica... ma cosa aspettano le opposizioni ed i cittadini comuni a scendere in piazza e a farsi sentire?


Questa è la storia del XIV Municipio, il territorio dove in questi mesi sono successe le cose più eclatanti, ma in tutta la città la solfa è questa. Non c'è un territorio amministrato in maniera dignitosa e civile con trasparenza e rispettando il programma. Dovunque cricche, mafiette e opacità. Non se ne parla perché la telenovelas brasiliana del Comune è troppo allettante per i media. Prima c'è Muraro, poi c'è Marra, poi c'è Romeo, e le ore di interrogatorio, e i 43 successi facilmente smentibili in 43 fregnacce, e le interviste di Berdini, e gli avvisi di garanzia. Ne deriva che nessuno va a vedere cosa sta succedendo nei municipi e questi ultimi si sentono ancor più protetti nello sgovernare la città nel segno di sciocche ideologie, smaccate incapacità e incoffessabili interessi con conseguenze che pagheremo per anni.

52 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

ma quanto ci vuole prima che salti il banco?

Anonimo ha detto...

@febbraio 09, 2017 10:25 AM, semplice, un mandato completo. Se salta il banco non possono più erigersi fautori della pulizia/efficienza/onestà ecc. e come minimo vengono, anche se lo dubito, pesantemente ridimensionati a livello nazionale.

Anonimo ha detto...

Al portico d’Ottavia, accanto allo splendido tempietto dedicato da Augusto alla sorella Ottavia, c’è un varco che mena in via Tribuna di Campitelli, largo non più di un paio di metri e reso ancora più angusto dalle impalcature di un restauro infinito. Lì ogni mattina qualche incivile lascia un paio di sacchi di spazzatura. È davvero uno sfregio perché lì pulsa il cuore più riposto di una Roma intima e segreta. L’altra mattina vi arrivo proprio nel momento in cui un distinto signore con un cane al guinzaglio sta depositando una busta con gli escrementi del cane. Si blocca un attimo per decifrare chi l’ha colto in quella posa non proprio elegante, poi, rassicurato, lascia cadere la sua monnezza sull’altra monnezza. A irritarmi, onestamente, più che il gesto in sé, è l’avermi considerato un complice omertoso e quindi reagisco. E lui, per giustificarsi, mi indica i sacchi di monnezza: «Ma guarda che schifo». Appunto: «E lei vi contribuisce».

Lo schifo ci indigna ma è anche un alibi
Vado via turbato perché non tardo a rendermi conto che sotto sotto il distinto signore qualche ragione ce l’ha a chiamarmi a correo: da romano lo schifo, sì, ci indigna, ma allo stesso tempo è un alibi che ci legittima a comportarci in modo incivile.
Certo, i rifiuti a Roma sono un problema antico: per decenni abbiamo accatastato la monnezza a Malagrotta come se non ci fosse un domani, e per venirne a capo prima o poi toccherà mettere mano a un piano industriale vero con investimenti veri. Ma anche così, se le teste restano queste, la monnezza farà sempre parte del paesaggio cittadino.

Anonimo ha detto...

Tonelli......è la tua ora!!!!!!!
"Cartelloni, ok in commissione ai piani di localizzazione: ora la palla passa all'Aula
„Sì della commissione capitolina alla proposta di delibera di Giunta sui piani di localizzazione delle affissioni pubblicitarie“
Invece di sparare ovvie minchiate dopo, vai, gioca di anticipo e proponi le tue idee......fa qualcosa di costruttivo, visto che spesso dimostri di avere idee chiare invece di criticare solo!!!!!!

Anonimo ha detto...

Ottimo e dettagliato lavoro. Accendete un faro anche sui municipi I e II ? Grazie

Anonimo ha detto...

Il municipio delle vergogne...

Anonimo ha detto...

vi seguo con ammirazione; solo un appunto stilistico: in italiano le parole straniere vanno usate al singolare, anche se nella lingua d'origine sono al plurale (per es. lobby, non lobbies) e, inoltre, se si decidesse di fare altrimenti, bisognerebbe stare attenti alla concordanza: telenovelas (che comunque non andrebbe usata, come detto sopra) non va seguito con un singolare

Anonimo ha detto...

Riferimento febbraio 09, 2017 1:14 PM
In lingua italiana vera e genuina le parole straniere non verrebbero nemmeno usate,
bensì verrebbero subito creativamente tradotte adattate e stravolte per adeguarle alla fonetica nostrana, come farebbe una qualunque lingua autenticamente viva, capricciosa, incontentabile e in continuo cambiamento, ansiosa di rimanere fedele solo a sé stessa e mai e poi mai a qualunque presuntuoso dominatore culturale straniero.

Anonimo ha detto...

Ancora a lamentarvi delle giunte 5 Stelle??? Io ve l'avevo detto di votare comunista, di votare per Mustillo, unico candidato giovane, pulito e in grado di dare davvero una svolta positiva al governo di Roma. La prossima volta evitate di rifare un'ennesima cretinata.

Anonimo ha detto...

a me indigna invece quando si dice promosso con la maturità,
che vuol dire..... la lorenzin che titolo ha per guidare la salute.....
c'è scritto da qualche parte che bisogna essere laureati per fare politica ho avere il dottorato per fare il presidente della repubblica?se non sbaglio ho sentito che marra ha 4 lauree quindi?.......
e anche quando si dice che fino al 2015 non percepiva stipendio.. quindi?
non e degno di fare politica uno che non ha mai lavorato, non puo essere competente lo stesso se si studia la materia da se si frequenta da cittadino il comune si cercano di capire i meccanismi? quindi perfavore tonelli ridimensiona quando descrivi le cose

Anonimo ha detto...

DOMANDA : MA A CHE SERVONO ORMAI I MUNICIPI ? SE NE PUO' FARE A MENO

Anonimo ha detto...

condivido l'ultimo commento : se per impedire ai pirati della strada di fare danni come quelli terribili di Corso Vittorio servono i cordoli, per impedire ai pirati della politica di fare i danni basta abolire i municipi. Un solo comune e una sola giunta bastano e avanzano a fare disastri. Il decenteamento ha solo moltiplicato le poltrone e le cariche e i centri di responsabilità, per cui "nessuno più sa chi deve fare cosa". L'unica cosa che sanno è "con i soldi di chi". Indovinato, i nostri...

Anonimo ha detto...

@ 2.39 PM
"non e degno di fare politica uno che non ha mai lavorato, non puo essere competente lo stesso se si studia la materia da se si frequenta da cittadino il comune si cercano di capire i meccanismi?"

Nella apparente ingenuità di questa domanda retorica si concentra buona parte del disastro culturale che ci ha portato nelle condizioni attuali.
Nessuno si farebbe curare i denti da un "onesto signore" con la maturità scientifica, ma vorrebbe un vero dentista, possibilmente ben referenziato.
Nessuno si avventurerebbe in una causa condominiale, senza un valido avvocato.
E nessuno affronterebbe un contenzioso col fisco senza un bravo commercialista.

Però, per fare il Presidente della Commissione Bilancio di Roma tutto ciò non serve!
Basta essere uno che "studia la materia da sé, frequenta il Comune e cerca di capire i meccanismi".

In questo approccio c'è tutta la spiegazione a quello che vediamo sotto ai nostri occhi, e alla domanda su chi, e come abbia potuto scegliere questi rappresentanti politici.

Anonimo ha detto...

Incredibile non leggere un commento o una dichiarazione dalle opposizioni....

Anonimo ha detto...

@3.53 16 minuti di applausi, mandiamoli tutti a lavorare alla Clinica dell'Onestà!

Anonimo ha detto...

3,53

Stronzo! Uno vale Uno!
Sempre e comunque Honesta!

Anonimo ha detto...

NIENTE E' PEGGIO DEL PD. CASO MONTE PASCHI
Nei decenni i governi pd hanno privatizzato gli utili delle banche e dell'imprenditoria, pubblicizzandone i costi e infilando nella sezione controllo della banca d'Italia i rappresentanti delle banche che andrebbero controllate.
Manager strapagati prestano i soldi dei poveretti a gente come Caltagirone, gente che costituisce, secondo corretta definizione, una finta imprenditoria, perché "dal dopoguerra non fa che arricchire a spese dello stato creando disavanzo e debito all'interno delle aziende che conduce".
Quando la banca fallisce, a causa delle regalie mazzettare dei manager legati al pd, a pagare sono gli incolpevoli correntisti e piccoli investitori, mentre i manager che hanno commesso errori, che in realtà sono furti e tangenti, vengono liquidati con milioni di euro.
Nel caso monte paschi, uno dei più torbidi e "sinistri" degli ultimi tempi, solo il pd, ossia gentiloni e il governo, si sta rifiutando di rivelare i nomi dei responsabili, per evitare ovviamente che invece di tirar su uno sgombro venga fuori la balena.
Quanti omicidi ci sono dietro questa mega truffa di partito? Quanti danni all'economia generale provengono da questa gestione volutamente fallimentare e favoreggiatrice degli istituti di credito? Quante nomine clientelari si è portato dietro questo sistema, andando a sostanziare la forza di quella che è davvero la mafia?
Oltre a ciò questo fallimento si sta trascinando dietro Mediobanca, che per carità, magari sparisse, ma il problema è che con questa tempistica manderà a fondo la sicurezza economica di parte del paese.
Scopo finale? Passare tutto il sistema bancario agli stranieri.
Questo è il pd2. una congrega di CRIMINALI, degni eredi dei tempi di Calvi.
E il problema sarebbero i 5 stelle.

Anonimo ha detto...

"Io sono ancora qua", eh già, però se ci stai come un pirla sarebbe stata meglio una dignitosa pensione anticipata.
Testo e contesto.

Anonimo ha detto...

ho l'impressione che l'estensore dell'articolo sia incorso in una svista riguardo all'attribuzione ad "..Angelo Diario (il genio che sostiene “i privati sono luridi”, tanto a lui non interessa che qualcuno venga ad investire, lui ha lo stipendio statale al ministero e sticazzi della disoccupazione), intanto ha preso pieno possesso del Municipio, lui che ha un concetto tutto suo della proprietà ha gettato la maschera, è lui a presentarsi su delega di Alfredino alle riunioni dell'Urban Center per preparare progetti di riqualificazione del Forte Trionfale ed è sempre lui a presentarsi in Commissione Trasparenza a monitorare l'odg sul Santa Maria della Pietà.
E' roba sua tutto ciò che tocca l'Ex Lavanderia, spazio pubblico, appartenente a tutti noi, da lui stesso illegalmente occupato.
Novello urbanista de' noantri rifiuta però il confronto con i genitori degli alunni disabili a cui ha imposto lacrime e sangue con il taglio fino al 30% delle ore AEC, lui che è Assessore al Sociale senza la minima competenza o titolo. Ma i genitori interessati alle scorribande di Drakula Maggi hanno mai letto i nostri articoli per capire con chi hanno a che fare?...." L'assessore al sociale mi sembra sia Maggi, non Diario. Se c'è stato un errore credo sarebbe opportuno - per voi - rettificare

Anonimo ha detto...

Raffaele morelli: "Il rancore è una patologia psichiatrica..." sic. Meno male che non ha mai incontrato il pelide Achille.
Ormai cialtroni su cialtroni, come ti giri ti giri.

Anonimo ha detto...

Drakula Maggi è lo storico factotum dell'Ex Lavanderia e kompagni della deputata M5s Daga. Basta rileggere i precedenti articoli sul "Municipio delle vergogne" per documentarsi sui soggetti, cosa erano prima di Grillo e cosa sono oggi grazie al M5s, due stipendiati, potenti, che gestiscono ed influenzano la "cosa pubblica". Angelo Diario è un dipendente ministeriale che filtra e gioca con gli okkuparoli, definisce sul suo blog "luridi privati" coloro che investono e rischiano, gioca a fare il saputello di sport, durerà quanto Santa Virgy, Pasqua? Ferragosto?

Anonimo ha detto...

Leggo che lei spesso ha invitato le persone a leggere i suoi presunti articoli.
Mi domando dove sono questi articoli paventati tanto da lei ?
Lei non conosce il significato di articolo, un documento che dovrebbe riportare i fatti invece di mistificazioni ed illazioni e falsità continue.
Inoltre credo che la sua nota ignoranza (perché non conosce i fatti e neanche ha la minima idea di quanto sono gli emolumenti degli assessori municipali) altro non può portare a ridicolizzarla e ad evidenziare il suo schieramento politico, sicuramente servo del padrone Caltagirone
Lei non conosce minimamente cosa vuol dire essere un giornalista, resta solo uno sciocco e viziato criticone anche un po mentecatto.
Il Sig. Maggi e la Sig.ra Puleri stanno portando avanti un ottimo lavori nelle loro specifiche competenze e dimogli tempo di lavorare, d'altronde sono passati solo 5 mesi dalla loro nomina
Concludo : Sig. Giornalaio prima dell'evento 5 stelle seguivo con interesse questo Blog, oggi con le falsità che continua a vomitare, oltre a non seguire più questo assurdo e falso blog credo anche che tutto ciò che riportava e tutto ciò che riporta SONO SOLO LE STRONZATE di un mentecatto che non si caga nessuno.





































































































Anonimo ha detto...

Articolo molto interessante e utile a smascherare il sottobosco che popola i 5 Stelle. Gente miracolata dalla crisi della politica. Redazione scrivete sul Quinto Municipio e scoprirete che individuo squallido è Boccuzzi.

Anonimo ha detto...

Dategli tempo.... dategli tempo.... un assessore municipale percepisce almeno 2'400 euro netti mensili di emolumenti, oltre al rimborso dei contributi figurativi. Su Drakula Maggi un articolo si addentra a spiegare la fenomenologia del personaggio, ma il sito Internet rinnovato, trasparente, promesso da Alfredino entro i suoi primi 100 giorni, ad oggi vuoto e privo anche dei minimali contenuti previsti dalla legge, impedisce ogni approfondimento, volutamente? Dare del mentecatto è passibile di querela, provare a confutare i contenuti, magari in modo costruttivo è invece difficile e richiede quel minimo di concentrazione evidentemente non nelle disponibilità di tutti....

fracatz ha detto...

ma poi perché cambiarne la numerazione, dei mumicipi? uno nun fa a tempo a'mparasse er numero che loro lo cambieno

Anonimo ha detto...

Ma Drakula Maggi e la Pulieri, che lei cita senza scomodare gli altri super-assessoroni, professoroni con curriculum roboanti di 5 pagine ma redditi imbarazzanti da nemmeno 10'000 euro lordi annui, da chi sono stati selezionati? A chi hanno inviato il proprio curriculum? Quali competitor hanno superato? Ci illumini, magari senza usare i fari abusivi dell'ex lavanderia....

Anonimo ha detto...

Avrei una domanda: il municipio XIV contiene la Cassia?
Perché se è così allora mi si spiegano molte cose....

Anonimo ha detto...

Ho riletto velocemente tutti gli articoli su Rfs dal 5 giugno in poi relativi al XIV Municipio.... Se invece del M5s fossero stati del PD o di qualsiasi altro partito, Saviano e compagnia cantante ci avrebbe scritto una saga e fatto tanti soldi.... Municipio delle vergogne è solo un eufemismo, sono totalmente fuori dalle regole e ad dir poco imbarazzanti

c ha detto...

roma non ha gli standard per essere capitale
si a una legge che fissa gli standard
chi non ha i requisiti non può essere capitale d'italia

Anonimo ha detto...

Ma nessun magistrato o appartenente alle forze dell'ordine legge e va a farsi un giro all'ex lavanderia?

Anonimo ha detto...

"Roma è paralizzata, implosione 5 stelle in corso".
Ma dove la vedete sta paralisi? I cassonetti vengono vuotati, non si vedono più i lavavetri in giro - monopolio mafia pd, il traffico è normale e gli autobus passano (senza esagerare). Non dico sia merito dei 5 stelle, è proprio Roma che va per i fatti suoi, pure senza sindaco.
Su mafia capitale la cosa più completa, precisa e profetica che si possa leggere è in nonciclopedia, che non solo sull'argomento può dare lezioni sia a ferrara che a diaconale, ma attesta una chiara fuga di notizie degna di nostradamus, perché al 2014 prevede esattamente quello che risulta l'esito conclusivo, con condanne solo per pinco pallino.
http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Mafia_Capitale

Anonimo ha detto...

Impara cos'è il giornalismo, diaconale.
"Salvatore Buzzi: presidente della Coop 29 giugno, braccio economico della ghenga. A metà degli anni settanta lavora in banca, senza passamontagna, è un modesto impiegato. Arrotonda trafugando assegni, che incassa successivamente un suo complice: il pregiudicato Giovanni Gargano. Nel 1980, durante un acceso diverbio, rifila 34 coltellate al compare. Gargano muore per il dispiacere causato dalle accuse infondate. Buzzi viene condannato stranamente per omicidio, una chiara persecuzione della magistratura politicizzata. In carcere si laurea in Lettere, ma la sua vera passione sono le funzioni trigonometriche, in particolare è affascinato dalla tangente. Nel 1985 fonda la 29 giugno, una coop che si prefigge il reinserimento degli ex galeotti nella società, o comunque nella prima organizzazione criminale che ne faccia richiesta. Nel 1994 gli piove addosso una grazia dal Quirinale, entra in contatto con Carminati e inizia il loro sodalizio."

Anonimo ha detto...

Massimo Carminati: detto "er Cecato", boss dell'organizzazione e nuovo Re de Roma dopo la caduta de "er Libanese". Se fosse una pizza sarebbe una 4 formaggi per 4 stagioni capricciose con Nutella e pachino, perché è in grado di accontentare davvero tutti. Infatti, pur essendosi definitivamente calato nel ruolo di criminale incallito, mantiene ottimi rapporti con l'estrema destra, coi servizi segreti, con la criminalità romana, con la 'Ndrangheta, coi Casamon con gli zingari, coi poliziotti corrotti, con i magistrati corrotti, coi politici corrotti e gli imprenditori ansiosi di corrompere. L'ultima volta che ha passato un giorno senza commettere un reato era al campeggio col padre nel '69, aveva undici anni, ma non stiamo tenendo conto della marmotta catturata e scuoiata viva. La sua fedina penale ha più pagine della Divina Commedia, ha collezionato condanne per un totale di 4,8 x 6³ anni di carcere, ma tra indulti, reati depenalizzati e bonus maternità, ne ha scontati un paio. Gli resta comunque l'interdizione dai pubblici uffici, motivo per cui si serve di altri per intrallazzare con la pubblica amministrazione.

Anonimo ha detto...

vero ! nessuno va a vedere cosa succede nei municipi, così come nell'ex provincia, nella città metropolitana, nella regione... Silenzio totale.

Anonimo ha detto...

Già...Zingaretti dopo aver tenuto commissariate da amici degli amici le aree protette del Lazio, ora ha modificato la legge regionale in modo da avere carta bianca nelle nomine, ed ha trasformato i commissari in presidenti, al fine di avere le mani libere per fare quello che vuole

Anonimo ha detto...

1,30 AM

stai in trip? ci passi il contatto dello spacciatore?

Anonimo ha detto...


febbraio 10, 2017 1:30 AM
"........ è proprio Roma che va per i fatti suoi, pure senza sindaco."

hahahahaha!!!!!!

Anonimo ha detto...

ma poi perché cambiarne la numerazione, dei mumicipi?

per confondere le idee. E poi che geniali accorpamenti : San Lorenzo coi Parioli

Anonimo ha detto...

roma non ha gli standard per essere capitale
si a una legge che fissa gli standard
chi non ha i requisiti non può essere capitale d'italia


PREGO ????

Anonimo ha detto...

Ma di che stiamo parlando. Un giornalaro della Stampa fa un'"intervista" registrando di nascosto uno straparlare al bar di Berdini, la sindaca vuole liberarsi del suddetto per accontentare la gang di pallotirone, carminati risulta scagionato da OGNI ACCUSA e non solo, arriva diaconale a insegnarci che la mafia a Roma non esiste perché la corruzione è largamente generalizzata. Gulp.
Traduzione. Così fan tutti e dunque la mazzetta con violenze allegate e organizzate ormai è una modalità istituzionale, non più un reato e tanto meno mafia.
Secondo diaconale, e secondo tutta la mafia giornalara.
Zingaretti e carminati non sono mafiosi (per tutto il resto non pagano?), in compenso grillo è condannato a un anno per "calunnia".
Manco il pudore.

Anonimo ha detto...

In questo mondo a rovescio, in cui dei ceffi grotteschi e delle carampane ossigenate diventano i guru del non senso, mi raccomando a tutte le persone degne di questo nome, che non si dia più un voto né agli alemanno né agli zingaretti, e che si smetta di fornire consenso a questo sistema putrido fatto di giornali, media, politici, imprenditori, istituzioni corrotte e criminali.
Meglio paola taverna mille volte, di un mafioso la cui pericolosità viene confermata dal fatto di fare lo slalom tra accuse fondate e provate.

Anonimo ha detto...

hanno fallito tutte le giunte, dalla seconda sindacatura di veltroni in poi. ma come accadde a Londra e New York, in crisi ben prima di Roma e adesso tornate a splendere, arriverà il momento in cui ci si riscatterà. ma devono cominciare i cittadini, pretendendo dagli amministratori che facciano il lavoro per cui sono pagati e dimostrando senso civico per primi.

Anonimo ha detto...

Nel municipio XI (ex XV) il presidente eletto dei 5 Stelle si chiama Torelli. Non è del municipio, forse non è neanche di Roma. Durante le elezioni è riuscito a non presentare nè curriculum, nè alcun programma. Non aveva un sito internet, non si è mai fatto vedere in pubblico, un profilo facebook solo personale con una trentina di amici e nessun post pubblicato. Se lo cercavi su Internet trovavi solo una storia secondo cui non era eleggibile per gli assurdi criteri M5S perchè si era già candidato con L'Italia dei Valori nel 2014 a Ciampino e Palestrina! Io credevo che non lo avrebbe votato nessuno. Come si fa a votare un tale fantasma. Uno del quale non si sa nulla di nulla, solo che prima di amministrare a Portuense-Magliana voleva farlo a Ciampino e Palestrina? Eppure ha stravinto. E ora non sta facendo nulla di nulla, e continua a non farsi vedere. Ieri è stato pubblicato il bilancio del municipio e alla voce "Piano Investimenti" c'è scritto questo :
L’importo deliberato sul Piano Investimenti del Municipio XI per il triennio 2016-2018 è di euro 5 milioni ed è principalmente relativo alle seguenti opere:
- Adeguamento alla normativa antincendio per plessi scolastici
- Programma straordinario di edilizia scolastica per il recupero e messa in sicurezza scuole
FINE! Eppure è esattamente quello che ci si poteva aspettare e a mio parere esattamente quello che voleva chi lo ha votato

Fabrizio

Anonimo ha detto...

per l anonimo@3:53,
e ovvio che se hai problemi giudiziari vai da un avvocato,o commercialista per... e via dicendo,,
ma voglio ricordare che nella storia marra docet con 4 lauree
e sostanzioso curriculum ci sono stati problemi o no mentre una ragazza tempo fa faceva l'avvocato pur non avendone i titoli per esercitare ma era considerata molto brava, questo perche pur non avendo mai sostenuto gli esami e l abilitazione sapeva la materia come nessun altro... ora non e che sto avallando l'idea di non essere titolato per fare un mestiere del quale è richiesto il titolo, ma se io la materia l'ho studiata e la so non c'e differenza tra tu che hai sostenuto 3 domande col prof di turno per superare l esame,perche se hai studiato almeno per quanto mi riguarda lo sai se lo passi l esame il giorno che ti presenti,,
quindi prima di sparare giudizi affrettati vatti a guardare quanti professionisti titolati e con referenze hanno combinato disastri in tutti i settori, quindi non dico che ti devi far curare il dente o il corpo da un meccanico o da uno che ha studiato senza averne titolo, ma anche uno che non ha titoli , ma ha studiato puo avere le stesse competenze e chiudo, se tu studi giurisprudenza, e io no,, io posso venire all'universita aperta al pubblico seguire come te le lezioni comprare il libro studiarmi la materia e l'unica cosa che non posso fare e fare l'esame non essendo iscritto, ma io lo so se la materia la so se sono onesto intellettualmente e cosi per tutti e 5 gli anni, alla fine io non esercito perche non ho la laurea ma credimi secondo me sono competente come te, poi in piu tu farai il praticantato che io non posso fare e solo li la differenza,,,, e tu sarai avvocato ed io non dottore in giurisprudenza ,ma le competenze culturali con un dottore in giurisprudenza per me sono pressochè le stesse,,
leonardo da vinci era laureato vero?'''

Anonimo ha detto...

La laurea è una conditio sine qua non. Certo che la maggior parte dei laureati sono dei buffoni, molti la laurea se la comprano, e certo che senza laurea si può essere dei grandi esperti di una materia, ma in una società organizzata deve esistere una certificazione che faccia riferimento a criteri uniformi, obiettivi, e riconosciuti dallo stato, per garantire una professionalità.
Altrimenti si va a ratificare il metodo clientelare, per cui è l'arbitrio di questo o quel potere a riconoscere la facoltà di esercitare una professione.
Che facciamo, i medici sulla fiducia? E in base a che io dovrei sapere che tu senza laurea sei un maestro della fisica nucleare?
Suvvia. In una società civile hai l'onore di far verificare pubblicamente le tue competenze.
Già così la classe medica è un immondezzaio, falli pure scegliere a Caltagirone i medici, come sceglie manager e dipendenti tra gente senza alcun titolo di merito riconosciuto, a posto proprio.

Anonimo ha detto...

È ridicolo affidare la Commissione Bilancio ad una persona senza titoli in un momento drammatico, che per giunta ha raccattato 422 voti in tutta Roma. Il merito, il curriculum, la trasparenza...

Anonimo ha detto...

"...ma cosa aspettano le opposizioni ed i cittadini comuni a scendere in piazza e a farsi sentire?".
Purtroppo è proprio questo il punto: nessuno più si incazza qui, nè i cittadini comuni, nè le varie associazioni che dovrebbero tutelare i diritti dei consumatori facendo una denuncia al secondo...macchè, niente di niente. Sembra, all'atto pratico, un processo inversamente proporzionale: più ci sono storture, disfunzioni, inefficienze, prese per il culo, ecc. e meno la gente si incazza. E allora, stando così le cose, ma che deve cambiare?!

Anonimo ha detto...

per@6:56 e 11:05,
evidentemente mi sono spiegato male o qualcuno non vuol capire,
il titolo per far il medico certo che ci deve essere per la fiducia che dici tu deve essere riconosciuto, lo prevede la legge, questo e chiaro a tutti, ma per fare il politico non c'e una legge che dice che devi essere laureato chiaro e finchè non ci sara e meno male che ancora non c'e se no iniziamo a far fare politica solo alla cosidetta elite culturale, per esempio landini pur non avendo titoli scolastici alti solo terza media per me sarebbe un buon politico meglio di tanti altri che sotto dottorati..
quindi discutevo il titolo per il ruolo politico non professionale,ricorso se non sbaglio che si sono stati ministri della sanità titolati che sono stati indagati e arrestati, quindi un buon politico deve sapere come funziona la macchina e le macchine del mondo e non serve la laurea per saperlo e utilizzare la sua conoscenza che non deve sempre essere accademica per fare le migliri scelte per il popolo che rappresenta..
la lorenzin e laureata? allora che ci sta a fare li...
evidentemente qualcuno l'ha ritenuta idonea nessuno si scandalizza per questo o per la fedeli? io mi baso non sul titolo ma su quello che realizzi in campo politico e ovvio che se vado dal dentista chiedo se e iscritto all'ordine e verifico, ma per il politico e altra storia.. spero di essere stato chiaro..
ricordo ancora il nutrito curriculum di marra e berdini, secondo voi hanno un curriculum scarso?
eppure guardate che sta succedendo......
basta pensare solo al curriculum ai titoli, ma cosa sai fare e fammelo vedere e se sei onesto sono questi i titoli preferenziali in politica oggi se vogliamo cambiare passo,sennò chiamiamo sempre i soliti a farci gestire facciamo andare sempre i soliti in tv a dirci cosa fare.. e via cosi la storia insegna che l'uomo e troppo stupido per riconoscere gli errori e trarne insegnamento, ecco perche la storia si ripete...
perche nessuno fa le barricate per il cibo sempre piu scadente e contaminato l'acqua che nonostante il referendum ancora non è pubblica il lavoro che non c'e perche non ci puo competere con l'estero che ti paga 5 euro al mese , ma la gente anziche comprare italiano compra roba spesso scadente estera,, e stiamo tutti comodamente a urlare da casa cosa non va ma nessuno propone mai di unirci e risolvere la questione, e perche se uno lo fa lo pigliano per il culo ecco perche

Anonimo ha detto...

Pedala.... Pedala... Pedala e se buchi... chiami un gommista qualificato e professionale o il politicastro honesto a 5 stelle tuttologo che non sa nemmeno da dove iniziare...?!?!?!?

Anonimo ha detto...

No, h. 2.29, la gente non si unisce contro il sistema perché fanno più o meno tutti parte del sistema.
Per la lorenzin e la fedeli ci si scandalizza eccome, ma serve a poco.
Un incompetente messo a presiedere il ministero dei beni culturali, della sanità, della pubblica istruzione, senza conoscerne i meccanismi, le pecche da correggere, senza averne sperimentato in prima persona le carenze e i punti di forza, senza conoscere il versante tecnico dello specifico, ma come puoi pensare che prenda iniziative sensate e autonome? Come può studiare una corretta ripartizione delle risorse, una lungimirante valutazione degli organici e delle eventuali assunzioni?
Ma non lo vedi che cosa va combinando franceschini alle soprintendenze, gente come la bindi o la lorenzin alla sanità, cosa hanno fatto persone che non conoscono l'insegnamento, alla professione di insegnante?
I misteri sono settori tecnici del governo, non sono politici generici.
Se tu metti un insegnante o un no tituli come gentiloni al ministero della difesa, ma cosa vuoi che rappresenti? Nient'altro che la testa di legno dei dettati di qualche lobbies degli armamenti.
Poi, puoi avere venti lauree ed essere un serial killer, un deficiente, un incompetente comunque. Ma vogliamo ratificare la condizione di incompetenza a monte della gestione politica del nostro paese?
Pannella era un politico, faceva il politico, ma non lo potevi certo mettere a fare il ministro dei beni culturali.
Unicuique sui.

stefania ha detto...

Tra i peggiori municipi che illusoriamente speravano in un miglioramento con l'avvento del M5S bisogna includere anche il XII un tempo esempio di territorio cosiddetto "residenziale" e ora ridotto allo stremo, con campi nomadi abusivi nascosti dall'ampia vegetazione ormai non piu' curata, marciapiedi che impediscono qualsiasi tipo di passeggiata altrimenti si rischia una caduta ogni dieci passi e le sempre onnipresenti buche benedette dai gommisti che incrementano giornalmente il loro lavoro....Cari romani, la prossima volta che vi invitano a votare andate a farvi un viaggetto da qualche parte, cosi' poi non dovrete pentirvi per avere dato fiducia a gente come quella che sta da sempre amministrando questa povera citta', di qualsiasi colore sia...

LUIGI ROTUNNO. LA TORRE RESORT. PORTO SEGURO. QUERIDO BRASIUUU. ha detto...

SEMPRE SBORRATA DENTRO AL CULO: COSTANZA BARRAI! NATA A MILANO IL 1.1.1999. EX INTERNATIONAL SCHOOL MILANO. DICIOTTENNE E FA FILM PORNO A GO GO! PRENDE NELL'ANO CAZZI "ESOTICI" PURE DI 25 CM! D'ALTRONDE..VENNE SEMPRE INCULATA DA PADRE PEDOFILO PAOLO BARRAI!
 
A PROPOSITO DEL CRIMINALISSIMO QUALE...
1
E' DAVVERO DA ARRESTARE SUBITO ( PRIMA CHE FACCIA AMMAZZARE ANCORA), IL TERRORISTA NAZISTA ED ASSASSINO, PAOLO BARRAI, NATO A MILANO IL 28.6.1965. NONCHE' MEGA RICICLA SOLDI MAFIOSI E POLITI-C-RIMINALI, OSSIA FRUTTO DI MEGA RUBERIE E MEGA MAZZETTE, RICEVUTE DA LEGA LADRONA E STRAGISTA SPAPPOLA MAGISTRATI, NONCHE', TANTO QUANTO, NAZIFASCISTA DITTATORE E PEDOFILO: SILVIO BERLUSCONI! DICEVO, E' DAVVERO DA ARRESTARE UNA QUARTA VOLTA, E SUBITO, IL TERRORISTA NAZISTA ED ASSASSINO, PAOLO BARRAI. NON PER NIENTE, GIA' STATO IN GALERA 3 VOLTE. OPINIONI TUTTE TERRIFICANTI SU DI LUI! MEGA TRUFFATORE E MEGA RICICLA CASH ASSASSINO VIA CRIMINALISSIMA BLOCKCHAIN INVEST O VIA CRIMINALISSIMA BLOCKCHAININVEST CHE SIA, OLTRE CHE VIA CRIMINALISSIMA WMO SAGL LUGANO, CRIMINALISSIMA WORLD MAN OPPORTUNITIES LUGANO, CRIMINALISSIMA WMO SA PANAMA E CRIMINALISSIMA BSI ITALIA SRL DI VIA SOCRATE 26 MILANO! NOTO PEDOFIL-O-MOSESSUALE SODOMIZZA BAMBINI E RAGAZZINI! CACCIATO DA CITIBANK A SBERLE, PER MEGA FRODI CHE LI FACEVA! SBAGLIA SEMPRE IN BORSA! AZZERA I RISPARMI DI CENTINAIA E CENTINAIA DI PERSONE! FALSO&LADRO&TRUFFATORE! DIFFAMA SUL WEB A FINI NAZIRAZZISTI! FONDATORE DEI NUOVI MEGASSASSINI TERRORISTI DI ESTREMISSIMA DESTRA: "NUOVI NAR"! FONDATORE DEL, PROSSIMAMENTE, DI FREQUENTE, OMICIDA: KU KLUK KLAN PADANO! CONDANNATO AL CARCERE A MILANO ED IN BRASILE ( 8 ANNI E PURE PER PEDERASTIA OMOSESSUALE, RIPETO, PURE PER PEDERASTIA OMOSESSUALE)! MULTATO DA CONSOB 70.000 €! DESTABILIZZA L'ITALIA PER FILO NAZISTI SERVIZI SEGRETI SVIZZERI ( ITALIA, DICEVAMO, DA 30 ANNI, GIUSTISSIMAMENTE, NAZIONE SCHIFATA IN TUTTO IL MONDO, IN QUANTO FASCIOMAFIOSA DITTATURA DI BERLUSCONIA.. NON PER NIENTE, TUTTE LE PIU' GRANDI INDUSTRIE, IN ITALIA DA SECOLI, DALLA TIRANNIASSASSINA DI BERLUSCONIA SON SCAPPATE, VEDI FIAT, PIRELLI, LUXOTTICA, MERLONI E MIGLIAIA E MIGLIAIA DI ALTRE... E CHE SIA CHIARO, PLS, CHE IDDIO BENEDICA I GRANDI PM CHE NON SOPPORTANTO IL CANCRO DEL MONDO INTERO, SILVIO BERLUSCONI, COME HENRY WOODCOCK, ILDA BOCASSINI E CHIUNQUE ALTRO DI QUESTA AMMIREVOLISSIMA CATEGORIA)! FA CRIMINI SU CRIMINI E NAZI-ST-ALKING, SU INTERNET, SU ORDINE DEI PUZZONI CRIMINALISSIM SILVIO BERLUSCONI, PAOLO BERLUSCONI ED UBALDO LIVOLSI DI FININVEST ( CHE DA ANNI FANNO GLI ADOLPH HITLER MISTI AD AL CAPONE, DEL WEB, ANCHE, MA DI CERTO, NON SOLO, CON QUEL VERME SCHIFOSAMENTE TERRORISTA DI GIULIO OCCHIONERO). INNEGGIANTE ALLO SPAPPOLAMENTO DI MAGISTRATI SCOMODI "COME BERLUSCONI GRANDISSIMAMENTE FECE CON FALCONE E BORSELLINO"! PAROLE SUE, DETTE SPESSISSIMO! ORGANIZZANTE OMICIDIO DI DAVID ROSSI DI MONTE PASCHI!
Ho tantissimo da scrivere sul gia' 3 volte finito in galera, accertatissimo pedofilo omosessuale, ladro, truffatore, sempre falso, nazi-st-alker, mandante di omicidi ( spesso, ma non sempre, mascherati da finti incidenti, malori o "suicidate"... come quando fece ammazzare David Rossi di Monte Paschi, ma ne scrivero' in dettagli molto presto), mega ricicla soldi mafiosi e/o politico-criminali (piu' tanto di orrido altro), arrestato gia' 3 volte, Paolo Barrai, nato a Milano il 28.6.1965 e gia' residente a Milano in Via Ippodromo 105! Come presto meglio sottolineeremo, multato dalla Consob ben 70.000 euro!
http://www.consob.it/main/documenti/hide/afflittivi/pec/mercati/2013/d18579.htm
http://www.bluerating.com/banche-e-reti/33345/qmultaq-da-70mila-euro-per-un-ex-promotore-che-ha-violato-gli-obblighi-informativi
VI SONO TONNELLATE DI ALTRE COSE DA DIRE SU QUANTO SIA BASTARDO EFFERATO CRIMINALE E PEDOFILO PAOLO BARRAI. TROVATE UNA PARTE ( CHE PRESTO AMPLIEREMO ALL'INFINITO), QUI:
https://es-la.facebook.com/public/Truffati-Da-Paolo-Barrai

ShareThis