Ha riaperto il Bar del Fico: non ci andate!

13 settembre 2010








O per lo meno non ci andate finché qualcuno non si deciderà di sistemare la situazione che c'è tutto intorno. La zona è letteralmente martoriata dalla sosta selvaggia. Non c'è spazio per passare, per muoversi, per passeggiare. Piazza Navona e ancor più Piazza del Fico e Piazza dell'Arco della Pace. Tutto il Rione Parione è in abbandono. Ci sono macchine lasciate dove capita, davanti a palazzi storici, a impallare la visuale del Chiostro del Bramante, di Palazzo Foppa, di tutto. Il Municipio, l'Ufficio Città Storica, il Comune e il Delegato al Centro Storico potrebbero risolvere la situazione semplicemente montando qualche paletto anti-sosta selvaggia ben assestato. E qui si potrebbe tornare a passeggiare. Prima di allora, statene alla larga.

20 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

qualcuno ha detto Pompi?

sessorium ha detto...

Caro Orlando, Caro Dino, Caro Yuri,


mi permetterete di disturbarvi un istante solo, per riprendere la stagione delle mie "segnalazioni" spero non troppo noiose, per sottolinearvi la situazione, che sicuramente sarà già alla vostra attenzione, della zona denominata "triangolo delle bevute". Si tratta di vicoli deliziosi, di palazzi storici, di monumenti unici che sempre di più, negli ultimi anni, sono stati abbandonati alla merce' della sosta selvaggia.

Ormai lo storico Caffe della Pace è sepolto dietro ad un acoltre di lamiere. Il Chiostro del Bramante, con la sua architettura rinascimentale unica al mondo e le sue mostre è irraggiungibile. Ha da qualche giorno riaperto il mitico Bar del Fico, ma laddove un tempo c'erano i tavolini oggi ci sono le auto. Stessa cosa sul lato del Palazzo Foppa ove ha aperto un importantissimo albergo a 5 stelle, ma il turismo di qualità che pur questo hotel riuscirà ad intercettare, sarà shockato dalla situazione di caos, degrado e pressappochismo tutto intorno.

E' chiaro a tutti noi che ne Municipio ne Comune hanno risorse economiche per fare voli pindarici, ma qui davvero si tratta di piazzare qualche percorso pedonale ben assestato e il problema scompare. E con lui scomparirebbe anche la volgarità, l'aggressività e la prepotenza delle notti romane. Avete fatto caso -ne ho parlato con Dino qualche tempo fa- che la sequela di violenze in centro storico è aumentata proprio quando si è deciso di diminuire la ZTL aprendola già a partire dalle 21? Ma è ovvio: se mi consenti di piazzare la mia automobile di fronte al Tempio del Bramante, io mi sento autorizzato a tutto, io mi sento privo di limiti. E allora può succedere che esageri.

Basterebbero due paletti messi bene. Un lavoro come quello, eccellente (realizzato dal Municipio), di Via di Torre Argentina o come quello altrettanto risolutivo (realizzato dal Comune su intercessione di Gasperini) a Largo Argentina dove dopo anni, finalmente, i furbetti non posteggiano più.

Guardate questo reportage dalla zona in questione e fateci un pensierino: http://www.romafaschifo.com/2010/09/ha-riaperto-il-bar-del-fico-non-ci.html
Qui transitano tutti i romani che vogliono farsi una passeggiata in centro e tutti i turisti di passaggio a Roma. Vedere risanata questa zona e bonificata da questi abusi e queste prepotenze sarebbe di grandissimo buon esempio a migliaia e migliaia di persone al giorno. Se non vogliamo prenderla come necessaria operazione urbanistica, insomma, consideriamola una operazione d'immagine. E' una delle zone più belle della città e oggi pare un campo rom. BASTA!

Fatemi sapere.



(inviata quest'oggi a Orlando Corsetti, Dino Gasperini e Yuri Trombetti)

theleme ha detto...

fino a un paio d'anni fa non era assolutamente così...

Anonimo ha detto...

Io lavoro lì vicino e posso confermare che intorno allo storico "bar del fico" il degrado è totale!! Che peccato vedere il centro di Roma così ridotto.

Anonimo ha detto...

IL PROBLEMA è DEL COMUNE CHE INVECE DI ANDARE INCONTRO A PERSONE CHE VORREBBERO RIPRISTINARE LE PIAZZE RENDERLE PEDONALI PULITE ,ANCHE COMMERCIANTI STESSI , SI VEDONO CONTRO IL COMUNE CHE NON FA NULLA...GUARDA I TAVOLINI DI PIAZZA DEL FICO ,COMPRESI SCACCHISTI, è POSSIBILE CHE INVECE DI DARE L AUTORIZZAZIONE A METTERE TAVOLI FIORI ETC ETC, LASCINO PARCHEGGIARE AUTO COME FOSSE UN PARCHEGGIIO DI UN CENTRO COMMERCIALE..??? MAHHH

Anonimo ha detto...

ragazzi avete ragione! come si può intervenire?! la maleducazione e la prepotenza dilagano1 ma il centro storico non è ztl per consentire accessi calmierati!? cosa sta succedendo!?
i negozi più antichi e tradizionali stanno chiudendo! (es via del governo vecchio angolo via di parione
per anni c'è stato un delizioso alimentari, il classico alimentari dove compri il pane, il latte, la mozzarella fresca, dove il proprietario ti saluta sempre con grande cortesia...e ora'!??!? una gelateria con una insegna al neon che deturpa la via storica!! come possono consentirsi cose del genere?!?!?!!?
negozi ciarpame...ormai il centro storico è pieno solo di questo!
ambulanti che occupano la strada ...scendi di casa e te li ritrovi davanti al portone!

dovremmo fare denunce al comune...confesso di essere stanca a non ricevere mai nessuna risposta
firmato: residente disperata!

Anonimo ha detto...

Ebbene si via del teatro pace li vicino è dove abitano ancora i miei assillati dai locali circostanti che chiudono alle 3 mio padre a 80 anni deve scendere la mattina al portone per pulire i bisogno e il v.... dei frequentatori dei locali quell'alimentari di cui parla qualcuno era quello dove noi che andavamo a scuola li dietro, fuggendo al controllo del portiere, scappavamo per andare a prendere la merenda - noi abbiamo una sentenza che obbliga il localo sotto di noi a chiudere alle 24 ma anche l'unica volta che siamo risciti a far venire la polizia non si risolve niente perchè hanno paura per l'ordine pubblico. vado a trovare i miei ma mi piange il cuore a girarmi intorno e non riconoscere niente di quello che c'era e vedere che non si fa nulla che, anche nel cambiamento e nell'innovazione, mantenga lo spirito di un quartiere bellissimo ma da bravi italiani siamo bravissimi ad importare dall'estero le cose peggiori per cui ora l'unico modo di divertirsi sembra quello di andare in giro ad ubriacarsi invece che godere di locali e botteghe in un quartiere tipico - RIDATECI ROMA!!!!

Anonimo ha detto...

E mammamia....date spazio alle attività alla vita....sempre attaccati a fare guerra a tutti!!! e dajeeeeeeeee!

Massimiliano Tonelli ha detto...

Dunque lei in queste foto ignobili vede la vita? Insomma a Parigi, a Madrid, a Barcellona, a Berlino, a Londra -dove immagini del genere rappresenterebbero uno scandalo cittadino- son tutti morti!?
Ma hanno risolto la situazione o state ancora a ridurre la zona in un immenso campo rom, razza di incivili!?

Caterpillar ha detto...

un due tre, stella!
http://www.06blog.it/post/9952/il-bar-del-fico-sotto-sequestro

Anonimo ha detto...

le attività??La vita???ma questo è lo scempio di Roma, sei mai andato a Londra, a Parigi o in altri posti civili?io ringrazio il sito e le persone che ci scrivono, da oggi l'ho scoperto e voglio contribuire sempre segnalando queste situazioni obrobriose!

Elettra ha detto...

Via le macchine dal centro di Roma! e per quelli che non hanno voglia di fare due passi a piedi perchè glie pesa .. consiglio quei simpatici trabiccoli a due ruote! almeno non inquinano!

Tom ha detto...

Via le macchine dal centro di Roma! e per quelli che non hanno voglia di fare due passi a piedi...vanno ai centri commerciali o rimangono a casa!

Barbara Giambartolomei ha detto...

Sottoscrivo in pieno. Lavoro a Via dell'Anima e arrivo a piedi, per fortuna. Quasi tutte le mattine è impossibile passare per Piazza del fico per via delle macchine, dei mezzi dell'ama, delle bancarelle del mercatino, e ormai i bei palazzi non si vedono più coperti da auto e suv. In dieci anni che lavoro qui ho visto chiudere quasi tutti i vecchi negozi che ancora c'erano, e li ho visti sostiuire da ciarpame per turisti. Della sporcizia non ne parliamo. La portiera dello stabile dove ho l'ufficio è costretta tutte le mattine, specie d'estate a passare la pompa sugli scalini per pulire le deiezioni umane di tutti i tipi che trova. Compresa la pozza di sangue. Tutti quelli che vivevano qui sono andati via spontaneamente perché non riuscivano più a dormire la notte. Intanto il centro storico è diventato un posto anonimo abitato solo da impiegati (come me) turisti e gente che bazzica e vivacchia alle spalle dei turisti. Non mi sembra di aver visto niente di simile neppure ad Atene.

Anonimo ha detto...

Togliere le macchine va bene, ma non per mettere tavolini o motorini. Le colonnine ingrassano chi le mette (cfr c.so Rinascimento, via dei Cartari, dove lo spazio delimitato dalle colonnette è usato per 2 tavolini). I motorini sono più fastidiosi delle macchine: a pzza della Chiesa Nuova non si può passare. C'è una lenta erosione dei residenti: rimangono o vengono i "ricchi" o i nuovi ricchi (magari da Reggio Calabria) e molte case rimangono chiuse per buona parte dell'anno. Tutti prosperano: p.es. in via del Pellegrino bloccano la strada sia il negozio di bici (Collalti) che la pizzeria a taglio (cerca di trasformarsi coi tavolini). I residenti soffrono (come sempre), la legalità LATITA, la CORRUZIONE dilaga come in tutta Italia. Non è piazza del fico che fa schifo, la conosco da 40 anni e non è cambiata di molto. . . e poi l'"alimentari" di Parione era antipatico.

Anonimo ha detto...

Mi indigna come viene sfruttato C.so Vittorio Em.II. Per 8 anni la scuola Gioberti (ora succursale Virgilio) è stata ponteggiata. Ora avevano appena tolto i ponteggi alla sede dell'Univ. (di fronte alla chiesa nuova) ed appariva con le facciate ridipinte .. beh passa un mese e a settembre rimettono i ponteggi. Sapete chi ci mangia sopra? quanto costano i ponteggi? quant'è e a chi va la tassa di suolo pubblico?
C.so Vittorio non è un'autostrada per motorini. Alcune moto ci passano a velocità elevata e sei sempre tu residente che attraversi che hai torto e vieni coperto di invettive. Ma mettete limite di 40 km e 10 autovelox e fare contravvenzioni.

Massimiliano Tonelli ha detto...

Insomma, ci vuole convincere che tutto sommato la piazza, che lei conosce da decenni, così com'è, con le macchine, trasformata in autorimessa, come non è mai stata, tutto sommato vabbene, no? Che i tavolini dei ristoranti sono peggio delle macchine perché qualcuno ci guadagna. Come se guadagnare fosse un peccato mortale. E' meglio perdere?

Anonimo ha detto...

www.romafaschifo.com.
La ami proprio la tua città, eh?

Anonimo ha detto...

BAR DEL FICO BEST PLACE!!!
MENO DICERIE INFAMANTI!!
TOP!!

Luca Terribili ha detto...


Bisogna viverci nel centro per capire.. Se uno é abituato alla periferia o addirittura alla provincia questi comportamenti sembrano delle azioni contro la Convenzione di Ginevra...

ShareThis