Erbacce, favelas, spazzatura. Un video sulla spaventosa situazione di Piazza Vittorio

25 aprile 2017
Quando parliamo delle condizioni del verde pubblico i post non hanno un grande seguito di pubblico e di visualizzazioni. Evidentemente i romani, su questo fronte, rispetto ad altri problemi, hanno completamente alzato bandiera bianca. Rassegnazione totale. Nessuno più si aspetta a quanto pare di avere questo servizio: parchi puliti, con servizi, dove poter star tranquilli, dove poter lasciare i bambini liberi. Nessun cittadino più ha aspettative reali nel ricevere questo servizio fondamentale. E' una cosa a nostro modo di vedere tristissima. E molto significativa.

Ieri siamo stati a Piazza Vittorio e abbiamo immortalato con quasi 4 minuti di video la situazione che ovviamente, come accade in questi casi, non rende l'idea nell'essere filmata. Dal film non si sentono gli afrori, gli odori, la tanfa lancinante di feci umane e di urina, il puzzo di polvere e di abbandono.

Ormai il paesaggio "a spighe di grano" che caratterizza tutte le aree verdi romane ha conquistato anche questo che potrebbe e dovrebbe essere un giardino modello. I pochi turisti sono allucinati. La fontana del Rutelli è nascosta dietro ad una coltre di vegetazione e piena di immondizia: come si può ben vedere, le siepi hanno una "ricrescita" ancor più elevata dell'altezza delle siepi stesse. In alcuni punti le erbe infestanti superano, in altezza, gli stessi arbusti. 

Tantissime persone dormono sulle panchine rendendole infruibili, negli spiazzi verdi tanti cartoni, ognuno è un giaciglio per chi dorme qui la notte perché, dal 1 aprile (e non è uno scherzo purtroppo!) l'area non viene più chiusa la sera visto che il Comune non ha rinnovato l'appalto per questo servizio ne ha bandito un appalto per farlo continuare. L'abbandono più profondo. 

E poi la monnezza, dappertutto, pervasiva. Guardate i cittadini e alcuni turisti come ormai ci sguazzano dentro senza rendersi conto. Stanno seduti su panchine che appoggiano su tonnellate di rumenta senza fare una piega. La totale abitudine allo schifo e al degrado. Se chiami l'Ama ti dice "in questi giorni non lavoriamo, si ricomincia mercoledì". L'unica municipalizzata della nettezza urbana che non solo non lavora nei giorni festivi, ma che perfino fa ponte. 


66 commenti | dì la tua:

Diego ha detto...

No, io non mi rassegno, anzi trovo che la situazione delle aree verdi di Roma, comunque già pessima negli anni passati, negli ultimi mesi sta degenerando in un'emergenza di ordine ambientale e sanitario, e il menefreghismo delle istituzioni verso questo problema è scandaloso e in qualificabile! Come si possono annullare contratti di manutenzione delle aree verdi senza trovare prima un'alternativa? Magari anche provvisoria?? La classse politica romana si rivela, ancora una volta, cialtronesca e dilettantesca, il mio vicino di casa ha più buon senso dei signori che amministrano Roma, gente infame senza un briciolo di dignità, perché amministrare la città lasciando per mesi e anni le aree verdi della città, anche quelle di pregio storico, in questa situazione, vuol dire non avere neanche un briciolo di dignità personale. Voglio nomi e cognomi dei responsabili, perché i responsabili ci sono, non è colpa di "qualcun altro"...No! Esiste la responsabilità oggettiva, sempre, e i responsabili sono, ripeto, dei MALEDETTI INFAMI. Chiaro?
-.

Diego ha detto...

Aggiungo al mio commento precedente, sempre nell'ottica della "non rassegnazione", che se tale situazione dovesse perdurare, come cittadini di questa città dovremmo organizzare un class action contro il Comune per disastro ambientale e danni morali. Qui si sta parlando di una situazione che si trascina da mesi e anni e questo non è in alcun modo tollerabile.

abragad ha detto...

Probabilmente non hanno trovato nessuna società di manutenzione di proprietà di un iscritto M5S perché questa sembra essere ad oggi l'unica qualifica richiesta, ma necessaria.

Anonimo ha detto...

Piazza Vittorio ha sempre fatto schifo al cazzo. Magari la radono al sullo e ci fanno un grattacielo di design.

Anonimo ha detto...

Temo che piu' di tanto il Comune non abbia colpe. Il problema sono le leggi nazionali. Perche' scene del genere non si vedono ad Hyde Park o jardin de Luxembourg?. Li' lo Stato funziona e non puoi cagare, ubriacarti o costruirti la capanna dentro parchi e giardini pubblici. Da noi cosa volete che gli facciano? Un buffetto sulla guancia......

Anonimo ha detto...

"Quando parliamo delle condizioni del verde pubblico i post non hanno un grande seguito di pubblico e di visualizzazioni. Evidentemente i romani, su questo fronte, rispetto ad altri problemi, hanno completamente alzato bandiera bianca." Sarà mica che avette rotto le palle con questo sguardo da principessine di sta minchia? Sarà mica che il problema vero da risolvere sono le migliaia di persone senza un tetto sopra la testa a fronte di migliaia di immobili inutilizzati? Sarà mica che la vergogna vera non è la merda per terra ma il fatto che ci sia gente che non ha un cesso nel quale cacare? Sarà mica che queste immagini dimostrano che è il sistema che vi piace tanto e che vorreste (illusi!) vedere funzionare secondo i vostri gusti produce soprattutto miseria e, di conseguenza, anche panchine occupate da alcolisti e tossici? A voi basterebbe che l'immondizia disturbante fosse spazzata sotto un bel tappetino di erbetta all'inglese, ma anche se accadesse continuereste a puzzare di carogne.

Alessandro Grammaroli Grammaroli marmi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Diego ha detto...

L'ordine, il decoro e la pulizia degli spazi PUBBLICI sono un dovere civile fatto a garanzia dei più deboli e dei più poveri.
I ricchi, i prati all'inglese ce li hanno nei loro giardini privati...belli curati... e degli spazi pubblici possono anche strafregarsene, come se ne possono strafregare che la gente povera che vuole usufruire di un po' di verde sia costretta a farlo nella spazzatura.
Capito cari coglioncelli da strapazzo?.

Anonimo ha detto...

Che peccato.Una piazza così bella. Ci son stato l'anno scorso a vedere la porta misteriosa ed è un peccato veramente vederla abbandonata al degrado. Potrbbe essere un polo turistico in più anche se a Roma ce ne sono già tanti.

Anonimo ha detto...

A roma del turismo non frega un cazzo a nessuno, fine della storia.

A quelle quattro famiglie di "prenditori" basta spennare i poveri turisti che a roma una volta nella vita dovranno comunque andarci, e stanno apposto così.

Sticazzi dei parchi, sticazzi dell'arredo urbano, sticazzi dei trasporti, e vaffanculo anche alla sicurezza.

Con il beneplacito della regione, del comune, dei vigggili e dei romanari tutti.

Anonimo ha detto...

Ovviamente il video non richiede commenti. Mi chiedo solo come faccia il Campidoglio, con la sindaca in testa, a non provare una profonda vergogna per quanto viene continuamente denunciato dal vostro sito, dai giornali, e dai media in generale in merito al degrado di Roma.
La situazione di Piazza Vittorio, che ho constatato di persona pochissimi giorni fa, non è diversa da quella di qualsiasi altro spazio verde romano, incluse le rotonde.
Ad esempio io sono una nonna che va costantemente alla ricerca di giardinetti in cui portare la nipotina ma trovo solo spazi con erba altissima, rifiuti, scivoli e giochi vari impraticabili e nel più completo abbandono.
Scaduto il bando? Ma la sindaca, in casa sua, si accorge che il latte è finito quando apre il frigo per fare colazione o si preoccupa, come tutti noi, di averne sempre una scorta?

Anonimo ha detto...

Mantova, 24 Aprile, dopo un'ora di fila per i biglietti della Camera degli Sposi del Mantegna, alle rimostranze dei turisti che solo arrivati sfiniti alla cassa venivano informati che l'ingressso sarebbe stato 4 ore dopo (nessun cartello segnalatore, nessun avviso) l'addetta rispondeva che "e' gia' tanto che abbiamo aperto oggi" (testuali parole). Sorvolando sul fatto che anche una citta' patrimonio dell'UNESCO sia letteralmente invasa nei suoi giardini da gruppi di extracomunitari dal fare sospetto, c'e' da dire che a noi iitaliani non frega niente ne' del patrimonio storico, ne' del decoro del nostro paese. Siamo NOI il vero cancro e come le metastasi invadiamo l'intero territorio, da nord a sud, senza distinzioni. Purtroppo le eccezioni virtuose sono poche ed in numero insufficiente a spazzare via la mentalita' menefreghista che ci avvelena.

Anonimo ha detto...

La situazione è, di solito, molto peggio di quello che mostrate voi nel video. Da residente di zona devo che è il giardino, come tutta Piazza Vittorio, sotto le colonnate,lato mercato, appartiene al 3 mondo, difficile descriverla.

Anonimo ha detto...

A me sta Roma a 5stelle piace, sembra d'essere in India. Con però uno svantaggio: laggiù ci sono i corvi che un bel po' di pulizia la fanno..favorirne l'immigrazione?

Anna Pacifici ha detto...


Buongiorno costosa amici!
Fortunatamente dio grazie ho visto prove fatte da molte persone sul Signore. Muscolino GIOVANNI, così lo ho contattato per ottenere un prestito di 45.000,00€, regolare i miei debiti e realizzare il mio progetto. È con il Signore. Muscolino GIOVANNI, che la vita il mio sorrida nuovamente è un uomo di cuore semplice e molto comprensivo, sono e-mail: muscolinogiovanni61@gmail.com

Anonimo ha detto...

FIGO!
SEMBRA NEW YORK FINE ANNI '70, UN PO' STILE 1999 FUGA DA NEW YORK DI JOHN CARPENTER...
SALUTI DA MILANO

Anonimo ha detto...

e' veramente una tristezza, in tutte le aree verdi di Roma. Dove non c'è qualche associazione che se ne cura (autotassandosi.....), il verde è "rigoglioso" (fino ai prossimi caldi), la monnezza impera, i cestini stracolmi, panchine e giochi per bambini sono vandalizzati dai cerbrolesi che "sfascio e imbratto, ergo sum". Uno Stato ed un Comune che hanno abdicato al controllo del territorio e alla sua cura. Beato chi può fuggire da questo sfortunato Paese

Anonimo ha detto...

Il Comune dovrebbe essere denunciato per "appropriazione indebita" visto i soldi che prende dalle nostre tasse e che non ci restituisce in servizi!!!! Mi prendi i soldi dalla busta paga e in cambio che mi dai? Trasporti inefficienti, strade schifose, marciapiedi pieni di merda di cane, cassonetti puzzolenti, aiuole-giungla. FERMI TUTTI QUESTA E' UNA RAPINA

Anonimo ha detto...

Diego, ma che stai facendo!
non starai mica cercando di portare argomenti sensati vero?

Anonimo ha detto...

cara nonna delle 5,57
ti chiedi come mai la sindaca non prova vergogna?
prova tu a passare da uno stipendio di 1000 euro al mese ad uno di 9000! E chi vede piu` il degrado, l'immondizia, le buche ecc. ecc.
quella ci sta volando sopra (mi correggo, VI sta volando sopra) sulla sua nuvoletta rosa.
fidatevi di me (citazione di uno che la sa lunga)

Anonimo ha detto...

Manica di cialtroni a 5 stelle, hanno rinunciato alle olimpiadi per fare l'ordinanza amministrazione e poi non riescono nemmeno a svuotare i cestini dell'immondizia...ma non ve vergognate

Anonimo ha detto...

...il nuovo che avanza

Anonimo ha detto...

Piazza Vittorio è un letamaio che andrebbe chiuso e bonificato oppure raso al suolo e costruito ex novo. Lasciandolo aperto di notte in una zona di sbandati e relitti è normale che diventi un merdaio per dormire.
Credo che lo Stato e i suoi preposti facciano apposta finta di nulla poichè danno la possibilità a questi nulla tenenti di trovare un giaciglio ove coricarsi....questo sempre nell'ottica della politiche scellerate del Governo di accoglienza.
Sono tornato qualche giorno fa da Zurigo tutto talmente perfetto da sembrare irreale.....che ve lo dico a fare, per trovare un sigaretta in terra ci vorrebbe il lanternino....per trovare un filo d'erba non curato o una strada con un buca ci vorrebbe Superman....ormai siamo la feccia d'Europa

Anonimo ha detto...

Perché tu non puoi sfuggire?

Anonimo ha detto...

Guarda (riferito al commento precedente), tornato da Barcellona e sembra lì di stare su un altro pianeta rispetto a questo cesso di Roma (e lo dico con le lacrime da romano vero). Come CAZZO se fa!

Anonimo ha detto...

...onesta` onesta`

Anonimo ha detto...

Parchi ormai inaccessibilperché occupati da questa gente. Quando la faremo finita?

Anonimo ha detto...

ma non e` tutto bello bellissimo?
Fidatevi di me

Anonimo ha detto...

i 43 successi della Raggi

Unknown ha detto...

Io direi il nuovo "avanzato", nessuno lo voleva tranne Roma.

Anonimo ha detto...

e` colpa degli altri!
fidatevi di me

Anonimo ha detto...

Bè, con 5000 immigrati in più a settimana cosa dovrebbero fare per eliminare i bivacchi, un inceneritore a malagrotta?
Non siate ridicoli voi del pd, li fate arrivare e poi pretendete che i comuni li trasformino in compost.
Uno che non ha una casa o che nel suo paese è abituato a vivere da maiale, dovrebbe avere un badante dell'ama 24 h su 24 per non sporcare dove passa.

Danielo ha detto...

HAHAHA fantastico!!! Romafaschifo, amanti della diversita' e dell'accoglienza, che si lamenta di Piazza Vittorio.

Anonimo ha detto...

Piazza Vittorio fa schifo , non mi sorprende, schifo di posto , schifo di gente,le aiuole non guastano in quella zona miserabile

Anonimo ha detto...

Il grattacielo risparmiatelo, ma raderla al suolo non fai sicuro soldo di danno

Anonimo ha detto...

Bella piazza Vittorio? Da dove vieni?

Anonimo ha detto...

Piazza Vittorio è una elegante piazza piemontese il cui modello in scala 10:1 e in versione bonificata è visibile a Torino; una elegante piazza di fine Ottocento ridotta intenzionalmente a bivacco. Non si può imputare alla piazza la sporcizia lasciata da gente sporca.
Se c'è gente, e c'è, che va in giro apposta a sporcare e a seminare il proprio luridume, proprio apposta, per creare artificiosamente una situazione di degrado, la colpa non è della piazza ma di chi porta in loco la propria sporcizia.

Anonimo ha detto...

Onestamente tutta la zona limitrofa a termini fa schifo..Levando le bellissime terme di piazadei 500 tutto il resto andrebbe raso al suolo con persone annesse.

Anonimo ha detto...

Sì sì la tua reazione è da manuale, d'altronde è fatto apposta. Si riversa per decenni pattume su un'incolpevole area di pregio e poi arriva la fanzine dei costruttori che, come ai tempi del Duce, ne propone la bonifica o, come si diceva allora, il diradamento.
Praticamente si propone di adeguare l'urbanistica al pattume, invece di spazzare via il pattume.
Eliminiamo un quadrante della città storica già scientemente devastato, e trasformiamolo in Tor bella monaca, affinché si possano più adeguatamente ricollocare i branchi di animali antropomorfi, del resto così poco ad agio tra aiuole fiorite e portici savoiardi.

Anonimo ha detto...

ovviamente i romanari analfabeti funzionali la rederebbero al suolo piazza vittorio, un problema in meno per il loro sindachetto con le orecchie paraboliche...
vedi la città come è ridotta e poi vai a vedere i risultati delle ultime elezioni comunali e trovi la spiegazione

Anonimo ha detto...

Non mi pare che le giunte comunali precedenti si siano distinte per aver reso Roma un esempio di convivenza civile e decoro. Da quanto tempo viviamo nel degrado? C'era una situazione diversa sotto Rutelli, Alemanno, Marino? Lasciando da parte le ideologie politiche, se chi ci governa non è capace di muovere una paglia, temo sia perchè in Italia a comandare è l'"altro" Stato, quello della mafia, camorra e associazioni criminali varie contro cui opporsi è impossibile. C'è sempre qualcuno che ci guadagna nel mantenere lo status quo.

Anonimo ha detto...

Vista la manifesta incapacità dell'amministrazione di prendersi cura di tutto ciò che è pubblico e fruibile da tutti, l'unica soluzione per le aree verdi di pregio come questa è l'affidamento in concessione e gestione a un privato tramite bando di gara. A fronte della possibilità di gestire un punto ristoro al centro di un parco del genere (siamo al centro della città, vicino alla stazione Termini, un luogo che viene frequentato dai turisti anche oggi nonostante faccia vomitare) il gestore ha il dovere di mantenere pulito il parco, chiudere e aprire gli accessi, la cura del verde. Modello riproducibile in decine di parchi romani, ad esempio Parco caduti della Resistenza, Colle Oppio e tanti altri luoghi abbandonati con grande potenziale. Se la Raggi non si muove neanche su queste cose ha veramente fallito.

Anonimo ha detto...

Un parco é un luogo aperto, antidemocratico sarebbe chiuderlo a queste persone che quindi lo usano, ci dormono, ci cucinano. Come é giusto che sia. Chissenefrega di Olso o Zurigo, che militarizzano i parchi. In altre cittá del mondo i parchi sono adatti a tendaggi, bivacchi - questo si chiama apertura, tolleranza e grazie al cielo Roma ancora non si é chiusa. Del resto uno slogan giusto é né pubblico né privato - comune. E noi insieme alle cooperative e ai ragazzi teniamo in piedi, con la Piazza, una grande dimostrazione di democrazia e di diritti nella difficile epoca della globalizzazione. Avanti cosí. Oggi una tenda, domani una cucina sociale per tutt*.

Anonimo ha detto...

11:17 solo provocator* ridicol* oppure proprio scem* ?
nel dubbio cucinati e, soprattutto, caga a casa tua

Anonimo ha detto...

12:15 PM violenza verbale a parte, no: in futuro la piazza diventerá una cucina sociale aperta alcuni giorni della settimana in cui tutt* potranno mangiare a sottoscrizione (pasta 2 euro, birra 1 euro e 50 centesimi) ecc. Non mancheranno inoltre alternative vegane e halal.

Monica ha detto...

Migliaia di extracomunitari sbarcano ogni giorno, e vengono nelle grandi città, dove tra spaccio, furti e prostituzione si sopravvive bene senza lavorare. E' chiaro che le aree verdi sono occupate da questa moltitudine, dove altro potrebbero andare ?
Dare la colpa al Sindaco, di qualunque colore egli / ella sia, non ha senso: non ha i poteri per cacciarli, via, sanzionarli con un multa è inutile (sono nullatenenti).
E' un problema che va affrontato a livello di Stato centrale con leggi diverse, anche sull'accoglienza indiscriminata, ed ipocrita, perchè dopo che le Coop ci hanno ben mangiato sopra, i clandestini sono abbandonati a loro stessi, senza alcuna assistenza. Occupare un parco e metterci una tenda o un qualunque riparo, è per loro l'unica possibilità.

Monica ha detto...

L'idea di una cucina all'aperto, senza - ovviamente - alcuna garanzia igienica, a prezzi cosiddetti "politici" ... al solito, nel trogolo del sudicime e della anarchia qualcuno ci sguazza subito... ecco i furboni che si candidano (senza bando di gara, of course) a fare un ristorante abusivo, in modo da riempirsi le tasche triplicando il prezzo delle materie prime e schiavizzando qualche bangladino costretto a cucinare tutto il giorno per dieci euro in nero (se gli va bene).
La globalizzazione è una figata: se sei furbo, hai gli schiavi (quasi gratis), niente regole e niente tasse, tutti soldi in nero ... che scemi quelli che vanno a lavorare ogni giorno rispettando le regole.

Monica ha detto...

carina l'idea del mangiare "a sottoscrizione".... già nel termine stesso c'è l'evasione fiscale: non paghi un servizio (con iva e tutto il resto), ma paghi "una sottoscrizione" per bere una birra... chissà chi è quel volpone di commercialista che lo ha consigliato.

Anonimo ha detto...

Ma che 10 euro - i nostri ragazzi lavorerebbero da volontari e riceverebbero un rimborso spese. Almeno questa l'idea. Tasse tutto regolare, partita iva e tessera. Cmq non useremmo tutta la piazza ma solamente la parte della porta e un ingresso. Per quanto riguarda la sicurezza é un luogo aperto e non servono fughe. Stiamo pensando a uno spazio per il pernottamento in un altro parco, visto che Piazza Vittorio non ce lo danno cosí facilmente.

Anonimo ha detto...

Ottima iniziativa quella di una mensa popolare a Piazza Vittorio. A Don Bosco, mi pare Piazza dei Decemviri, già da qualche anno funziona, gestita da volontari, la cosiddetta "Tenda contro la crisi", dove le persone almeno un paio di volte a settimana trovano un pasto gratuito se non possono contribuire con una sottoscrizione, assistenza medica e gente con la quale parlare. Da un po' uno dei frequentatori ha persino allestito un bell'orto al posto di quello che ormai era solo un'aiola a disposizione dei cani. Questo è un modo intelligente per utilizzare alcune aree verdi, altro che farci arraffare soldi ai privati coi ristorantini trendy!

Anonimo ha detto...

3:19 grazie mille. Un commento sensato. Facciamoci forza, se oggi la piazza é giá un esempio di democrazia diretta, domani potrá esserlo ancora di piú. E poi lo replichiamo ovunque. Ricordiamoci che le piazze non servono per portare a spasso cani (magari uno di quei coatti allucinanti maghinizzati di cui sopra, i soliti nazistelli da prendere a randellate in faccia) ma per accogliere e relazionarsi con gli altri. Grazie grazie grazie

Anonimo ha detto...

Monica: "Migliaia di extracomunitari sbarcano ogni giorno" < eh e ne arriveranno altri. Preparati, il mondo appartiene a loro, belli, neri, cazzuti, la razza superiore, mica debosciati barzottoni come i romans.

Anonimo ha detto...

"Piazza Vittorio non ce lo danno cosí facilmente"

Mannaggia, che birbanti cattivoni, avete provato con

p.zza Navona?

Dovrebbe essere più facile, ciofeghe, alcol ed escrementi (con la tessera però eh!, lo sò, lo sò...) sin dai tempi di Papa Pamphilj venivano allontanati con un bell'allagamento. Stavolta bisognerebbe solo alzare il "livello"

Anonimo ha detto...

3:52 PM commento nazista, segnalato per la rimozione.

Anonimo ha detto...

"e ne arriveranno altri..."
Non c'è bisogno di insistere
Sappiamo come funziona l'"Affare" con o senza tessere, era facilmente intuibile, ma ce lo ha appena spiegato con chiarezza il Procuratore di Catania

Anonimo ha detto...

"e ne arriveranno altri..."

per fortuna. pensa che palle un'italia popolata solo da italiani. ben vengano, come nel resto d'europa.

Anonimo ha detto...

3:55
Innocenzo X Pamphilj era certo conservatore incazzoso, ma addirittura nazista!
Dai insistete, in fondo in mezzo a mutandari, "artisti", neo-gladiatori appena liberati dal TAR, abusivi e monnezza varia chissene accorgerà in fondo di qualche tenda in più e taaaanta birra e feligità internazionale? (coò 'a Tessera , poi...)

Anonimo ha detto...

Sono napoletano e Roma mi pare davvero un cagatoio. Madonna guajó state inguajati forte eh. Ma come mai. Che monnezza. Piazza Vittorio peró mi pare buona. Una buona piazza, piena di gente e bravi guajoni. Sperimentale diciamo. Bravi bravi. Bella piazza.

Anonimo ha detto...

Al di là Delle iniziative, (sicuramente meglio la cucina in piazza degli ubriachi che ci pisciano) è una zona lurida di giorno con i cinesi e i bengalesi e i rumeni e la notte. Spiacente per romafaschifo ma quel sudiciume ci sta bene lì.

Anonimo ha detto...

Beh gente, ma ormai ci pensano i negri volontari a pulire per terra, facendo quello che dovrebbe fare l'AMA. Solo che i negri che lo fanno chiedono un contributo volontario ai cittadini, l'AMA chiede fior di tasse per dare un servizio che definire scadente è un bell'eufemismo.

Anonimo ha detto...

Consiglio alla sindaca,prendi una qualsiasi piazza degradata di Roma,rimettila a nuovo,falla splendere come non mai, controlla che tutti i fili d'erba siano allineati e poi ci metti un bel cartello: Questo è come vorrei lavorare ma purtroppo è ancora presto per cambiare faccia alla città. Darebbe un bel segnale ai cittadini che hanno votato m5s.

Anonimo ha detto...

3:24 AM commento razzista, segnalato per la rimozione.

Ilmedicodeimatti ha detto...

su su Fabio Arpe, vedrai che poi ti passa!!

Anonimo ha detto...

Allora é proprio vero che non ci azzecchi mai.

CC

Anonimo ha detto...

Le tue provocazioni sono state tutte inutili sino ad ora e continueranno ad esserlo per sempre.

Theresa williams ha detto...

Ciao, sono Theresa Williams. Dopo anni di rapporti con Anderson, mi ha interrotto, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro, ma tutto era inutile, lo volevo tornare così a causa dell'amore che ho per lui, Gli ho pregato con tutto, ho fatto promesse ma lui ha rifiutato. Ho spiegato il mio problema al mio amico e lei ha suggerito che dovrei piuttosto contattare un incantesimo che potrebbe aiutarmi a lanciare un incantesimo per riportarlo indietro, ma sono il tipo che non credo mai in magia, non avevo altra scelta che provarlo. Inviò il coclea di incantesimi e mi disse che non c'era nessun problema che tutto andrà bene prima di tre giorni, che il mio ex tornerà da me prima di tre giorni, lancia l'incantesimo e, sorprendentemente, nel secondo giorno, era alle 16.00. Il mio ex mi ha chiamato, sono stato così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che ha detto era che lui era così dispiaciuto per tutto quello che è accaduto che voleva che me ne tornassi, che mi ama tanto. Sono stato così felice e sono andato a lui che è stato come abbiamo iniziato a vivere insieme felicemente di nuovo. Da allora, ho promesso che chiunque conosco che abbia un problema di relazione, sarei d'aiuto a tale persona facendogli riferimento all'unico vero e potente cronometro che mi ha aiutato con il mio problema. Email: drogunduspellcaster@gmail.com potrai inviarlo via email se hai bisogno della sua assistenza nel tuo rapporto o in qualsiasi altro caso.

1) Incantesimi d'amore
2) Incantesimi di amore persi
3) Divorzio Incantesimi
4) Incantesimi di matrimonio
5) Incantesimo legante.
6) Incantesimi di rottura
7) Sfilare un Amore passato
8.) Vuoi essere promosso nel tuo ufficio / Lottery incantesimo
9) vogliono soddisfare il tuo amante
Contattare questo grande uomo se hai problemi per una soluzione duratura
Tramite drogunduspellcaster@gmail.com

ShareThis