Filmato ripugnante. Basta un telefonino per interrompere un mega scippo a Termini

24 ottobre 2016
Sabato ore 15 circa. Scendo dalla B e mentre mi dirigo a prendere la A, vedo le solite bande di borseggiatrici che attendono polli da spennare sedute tranquillamente con un paio di neonati a tracolla. 
Non vado di fretta e aspetto per fare il solito video con l'idea di mandarvelo e salvare qualche povero ignaro turista da razzìa sicura.
Arriva il treno e puntano la preda perfetta: un folto gruppo di pellegrini con tanto di pennacchio che sembra dire "venite a derubarci". Le quattro partono come iene che vedono con occhi iniettati di sangue tante belle carcasse di animali morti.

Segue la solita tecnica di accerchiamento con due che si occupano di una porta e due di un'altra. Io seguo le meglio piazzate e poco dopo una si accorge di essere ripresa e come sempre si copre il viso. L'altra invece ci regala uno show niente male...
Poi fuggono tutte verso la metro A e le seguo. Anche qui un siparietto degno di nota: uno dei pargoli si era cagato addosso e per le scale c'era una tale puzza che qualcuno stava per vomitare. Seriamente eh...
Arrivederci alla prossima avventura.
Ruggiero

28 commenti | dì la tua:

Alessandro ha detto...

Quella che sembra abbia inghiottito il Gabibbo ha delle bocce notevoli.

Anonimo ha detto...

Napalm is the way

Anonimo ha detto...

le bocce sono finte ci mettono la refurtiva

Anonimo ha detto...

La cosa che mi sorprende è che c'è ancora gente che prende il mezzo pubblico, ormai relegato nei libri di storia, anacronistico e sbagliato. Ecco le conseguenze.... chiudere autobus e metro subito, ormai non servono più, potevano essere utili nel 1900 come alternativa alla carrozza a cavallo, ma ora basta dai

Anonimo ha detto...

Sbaglierò. ma prima o poi qualcuno di questi cineasti finisce spanzato...

Anonimo ha detto...

Porca troia, sei uno stalker di ciccione.

Anonimo ha detto...

Sempre piu' convinto che il Tribunale dei minori di Roma vada commissariato....

Anonimo ha detto...

Cumunque questa c'ha due tette cosmiche. La andro' a cercare per vedere se mi ci fa giocare un po'.

Anonimo ha detto...

czzo ma è diventata la pagina dei commenti di welcome to favelas oh !

Anonimo ha detto...

roma delenda est

Anonimo ha detto...

Che bel Paese dei balocchi!
Anormalità diventata normalità dove tragicamente si scherza sullo schifo.
I rimedi ci sarebbero ma tocca darsi da fare e chi ne ha voglia.

Anonimo ha detto...

Che scempio mamma mia, questi subumani (li senti come parlano, come guardano, sono mezzi bestie) sono infestanti peggio della gramigna.
Prima o poi una di queste puttane finirá per sbaglio in mezzo ai binari.
Servirebbe da esempio.

Anonimo ha detto...

ammazza che bocce!
te sei fatto mette il c*lo in faccia da una zingara ma quanto sei sficato?

Anonimo ha detto...

Si fosse visto qualcuno della sicurezza.

Anonimo ha detto...

Ndo sta Roma nella classifica ? Semplice: nun ce sta....

http://www.dailymail.co.uk/travel/travel_news/article-3866994/New-pWC-report-finds-London-scored-best-city-world-followed-Paris-New-York.html

Anonimo ha detto...

Combustibile per forni crematori.

Anonimo ha detto...

ottobre 24, 2016 6:39 PM ---- mezzo pubblico anacronistico...
semmai è vero il contrario: roma è MOLTO PIU' GRANDE di 100 anni fa, per cui proprio ORA servirebbe una rete efficiente di mezzi pubblici. Altrimenti condanniamo chi non ha un mezzo all'immobilità. E poi a occhio fanno più traffico, rumore e inquinamento 50 sGuDe e 50 auto che un bus/vagone di metro/tram pieni il giusto.
Se mi sbaglio - e può essere, per carità - pregherei l'anonimo delle 18:39 di dare un'alternativa. Altrimenti siamo alla trollata aggratisse.
Cordialità

Anonimo ha detto...

Ragazzi, queste sono quisquilie.
A Roma ci sono priorità ben più importanti quali la funivia urbana e il complotto dei frigoriferi abbandonati per screditare la nostra sindacah!11!!1!!!!!

Comunque ricordo che avete invitato a votare per questa cialtrona.
Se foste delle persone serie, chiudereste il blog e vi coprireste il capo di cenere.
Ma siccome siete solo dei falliti, narcisi, rancorosi, presuntuosi e logorroici, continuate ad attaccare qualsiasi amministrazione, come ricerca di facile consenso e gratificazione.

La qual cosa vi rende oltremodo PATETICI

MACYNET323 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

A 1.05 SI CALA ANCHE LE BRAGHE!

Anonimo ha detto...

La giunta Raggi ormai si può dire con certezza che sia "eufemisticamente" poco efficiente e mi congratulo con me stesso di non averle dato il mio voto....ma...

...ma...queste laide jene organizzate nell'assalto impunito alla preda occidentale ci sono ormai da troppi anni ! Me le ricordo benissimo dai tempi di Veltroni e poi AleDanno e poi Marino e poi del Commissario.

Il Sindaco cambia, 'sta feccia immonda agisce indisturbata ben protetta da leggi e atmosfere buoniste e lassiste , tanto il pariolo dirigente battipetto Catto-camorrista e i suoi cari mica scendono in quell'inferno della metro.
Nel frattempo, algidi e supponenti si fanno tanto belli a difenderli.

Anonimo ha detto...

La feccia è ben protetta da queste associazioni internazionali ferocemente antieuropee:

http://www.21luglio.org/bilancio

BILANCIO

L’Associazione 21 luglio è un’organizzazione indipendente che si finanzia attraverso le donazioni di privati cittadini, di fondazioni italiane e internazionali e istituzioni europee.
 Per raggiungere i suoi obiettivi, l’Associazione non può accedere a finanziamenti pubblici italiani al fine di mantenere equità di giudizio, libertà di espressione e indipendenza decisionale.

Desideriamo ringraziare tutte le persone e gli enti che ci sostengono, consentendoci di proseguire e rafforzare le nostre attività a favore dei diritti dell’infanzia e contro la discriminazione rimanendo indipendenti.

L’Associazione 21 luglio ringrazia per il sostegno:

Bernard Van Leer Foundation

Commissione Europea – Programma Daphne III e Programma Europa per i Cittadini

Decade of Roma Inclusion Secretariat Foundation

Fondazione Alta Mane Italia

Fondazione Charlemagne

Fondazione Migrantes

Open Society Foundations

Otto per mille Chiesa Valdese

The Nando Peretti Foundation

The Sigrid Rausing Trust

Anonimo ha detto...

Ammazza che zinne.

Anonimo ha detto...

La cosa più vergognosa di tutte è che non intervenga nessuno non solo a fermare queste borseggiatrici, ma anche e forse soprattutto a togliere i neonati (che non hanno alcuna colpa, ovviamente) da queste scapestrate ed affidarli ai Servizi Sociali. Certo, non oso pensare a cosa succederebbe se tutto questo venisse fatto da ragazze-madri italiane: nel giro di due secondi verrebbero arrestate, schedate e dipinte dai mass-media come dei "mostri", ma siccome queste sono presumibilmente nomadi e qualche stronza di politica imbecille dice che "...non capiamo la loro cultura...", a loro tutto questo deve essere permesso. No?!
Ci si scandalizza quando capita che, negli asili, alcune maestre maltrattano pesantemente i bambini (giustamente), ma non vedo altrettanto scandalo nei confronti di queste "madri" su come trattano i loro figli, e quale futuro possano dar loro.
Ora capisco perchè un cancelliere, ad un mio amico ingegnere che fa perizie, una volta gli disse: "Vede la bilancia?! Si scordi che esiste"...alludendo, ovviamente, a quella della giustizia.
Io comunque do la colpa anche e principalmente a tutte le varie associazioni di utenti, consumatori, telefoni azzurri, rosa, verdi, gialli ecc. che di fronte a questa vergogna dovrebbero fare una denuncia ogni due battiti di un microsecondo di tempo, e invece non fanno praticamente niente...

Anonimo ha detto...

La cosa più vergognosa di tutte è che non intervenga nessuno non solo a fermare queste borseggiatrici, ma anche e forse soprattutto a togliere i neonati (che non hanno alcuna colpa, ovviamente) da queste scapestrate ed affidarli ai Servizi Sociali. Certo, non oso pensare a cosa succederebbe se tutto questo venisse fatto da ragazze-madri italiane: nel giro di due secondi verrebbero arrestate, schedate e dipinte dai mass-media come dei "mostri", ma siccome queste sono presumibilmente nomadi e qualche stronza di politica imbecille dice che "...non capiamo la loro cultura...", a loro tutto questo deve essere permesso. No?!
Ci si scandalizza (giustamente) quando capita che, negli asili, alcune maestre maltrattano pesantemente i bambini, ma non vedo altrettanto scandalo nei confronti di queste "madri" su come trattano i loro figli, e quale futuro possano dar loro.
Ora capisco perchè un cancelliere, ad un mio amico ingegnere che fa perizie, una volta gli disse: "Vede la bilancia?! Si scordi che esiste"...alludendo, ovviamente, a quella della giustizia.
Io comunque do la colpa anche e principalmente a tutte le varie associazioni di utenti, consumatori, telefoni azzurri, rosa, verdi, gialli ecc. che di fronte a questa vergogna dovrebbero fare una denuncia ogni due battiti di un microsecondo di tempo, e invece non fanno praticamente niente...

Anonimo ha detto...

Ad Anonimo ottobre 24, 2016 6:39 PM: scusa, ma che stai dicendo? Anacronistico e superato il trasporto pubblico? Ma come mai nelle città europee e mondiali principali e più evolute la maggior parte dei cittadini si muovono proprio con il mezzo pubblico, che è tenuto in seria considerazione tanto da essere preferito in molti casi all'automobile anche dai ceti sociali medio-alti, nonchè dagli stessi politici? Allora dovremmo muoverci tutti in automobile, inquinando e consumando spazio fino ad arrivare alla paralisi completa della mobilità? Perchè questo succederebbe, seguendo il tuo discorso. Ma non diciamo fregnacce, per favore. Che poi a Roma il trasporto pubblico è quello che è siamo d'accordo, ma si deve lottare per migliorarlo sotto ogni aspetto, combattendo anche questi fenomeni di malcostume, ma non per questo certamente va abolito.

Anonimo ha detto...

La soluzione è fare due ingressi ai mezzi pubblici: uno "normale" dove succedono queste cose. L'altro costa 3 euro almeno e prevede il rispetto delle regole, tornelli, pulizia, sorveglianza. Si potrebbero anche prevedere dei convogli che passano solo per viaggiatori "plus". Gli altri aspettassero pure che passa la metro "con ladro".

Anonimo ha detto...

Vabbè dai, non è una soluzione realmente praticabile. Bisognerebbe che chi ci governa decidesse che, una buona volta, certi fenomeni non sono più tollerati. Queste etnie vivono pure in altre nazioni, ma là rigano dritti per il semplice fatto che, in quei paesi, a nessuno sono permessi certi comportamenti. Se qui abbiamo certi politici che affermano che "non capiamo la loro cultura", che cosa possiamo fare?

ShareThis