Video clamoroso. Ecco perché la città è piena di rifiuti ingombranti

23 gennaio 2018
Ma perché si parla di "video clamoroso"? Del resto queste cose Roma fa Schifo le ha sempre dette, scritte, chiarite, spiegate e raccontate da anni. Forse da un decennio. Certo, è vero, abbiamo sempre illustrato come il network dei traslocatori potesse essere il responsabile primario dello schifo che vediamo attorno ai nostri cassonetti ogni mattina, ma erano solo nostre intuizioni. Erano deduzioni logiche che valgono per quello che valgono: per i nostri lettori, che si fidano di noi, valgono molto, per i nostri detrattori sono scempiaggini da prendere per i fondelli e basta.

Pensate a quante volte quel pezzo di città che si riconosce attorno all'atteggiamento post-coatto e neo-menefreghista e incivile di Zerocalcare e del suo mood, ci ha preso in giro. Noi eravamo quelli che staccavano gli adesivi dalle saracinesche, gente da derubricare, da canzonare, da ridicolizzare. Gente, ci hanno detto mille volte, che parla di degrado urbano per nascondere "i problemi veri". Gente che pensa alle scritte sui muri e agli adesivi sui cassonetti ma che sotto sotto è "pagata" da chi costruisce la Metro C. Questo sono arrivati a teorizzare gli alfieri delle mentalità che ha reso Roma l'unica città europea da cui tutti vogliono fuggire.

Peccato che se ti fermi un attimo, esci dalla tua idiozia, superi le tue ideologie da liceale (a 35 anni!), scopri che il degrado CREA molto di sovente quei problemi veri. Gli adesivi dei traslocatori, miliardi di metastasi cancerose cui Roma ha deciso di abituarsi e contro le quali a politica e la magistratura hanno optato di non far nulla, generano il tumore che vedete in questo video.


Un furgone con tanto di pubblicità e numeri di telefono sulle fiancate si affianca al solito grappolo di cassonetti. Tira fuori un po' di materiale (speriamo carta) e lo infila nel cassonetto della carta. Già qui non ci siamo: si tratta di operatori, di traslocatori, non sono privati, dovrebbero far parte di un albo e avere comportamenti tracciabili, non devono occupare i cassonetti a disposizione delle utenze perivate, sennò per forza i cassonetti si riempiono in maniera anomala e debordano. Altro che emergenza monnezza, questa è una emergenza legalità. Chi svuota gli appartamenti per professione deve poi andare in discarica a smaltire come si deve, non deve trasformare in discarica i cassonetti stradali fatti per le piccole utenze domestiche, non per i grandi ingombri.

Ma andiamo avanti. Dopo aver svuotato la carta, mentre una persona li riprende dalla finestra, mentre passano auto, mentre camminano persone sul marciapiede (e dunque si presume che non siano le 4 del mattino), lo scorso 21 gennaio in Viale San Giovanni Bosco il furgone inizia a sversare perfino materassi e reti. E' un trasloco in piena regola. O meglio è un appartamento svuotato, uno dei tanti appartamenti che i romani si fanno svuotare chiamando le "società" che vengono trovate telefonando a numeri trovati sugli adesivi che incartano la città, che ricoprono ogni cassonetto, ogni palo della pubblica amministrazione, ogni armadio urbano delle linee telefoniche. Sono dovunque: non ci fate caso perché ci siete abituati. 

Poi il colpo di scena. Mentre dai palazzi di fronte si filma, una persona interviene. Non si sente bene l'audio vista la lontananza, ma si percepisce che una signora comincia a baccagliare contro il furgone e i suoi guidatori. C'è frastuono e la gente si affaccia ai terrazzi e alle finestre. Dopo qualche minuto i simpatici traslocatori decidono che sono troppo in vista, si rendono conto di avere sulle fiancate nome della società e numeri di telefono. E iniziano a ricaricare la merce nelle cabina andando poi via. 

Cosa si può fare contro questa vergogna tutta romana? Ci sono rimedi? Certo che ci sono. Il primo è il blocco delle utenze per questi adesivi, senza considerare che proprio grazie al numero di telefono, nel caso di apertura di un fasciscolo, un semplice finto appuntamento da parte degli inquirenti potrebbe facilmente incastrare gli abusivi. Le indagini, insomma, sarebbero semplicissime e la condanna assicurata. Però, da decenni, non si fa nulla. L'unica cosa che si fa, chiedetelo ai tanti Zericalcari e emuli sparsi in città, è prendere per i fondelli ad esempio noi che consideriamo questo un problema enorme (si sa che per questa gente i problemi sono sempre altri) o attaccare Retake che osa considerare importante staccare queste porcherie dai muri. Al Pigneto alcuni civilissimi negozianti, accecati dalla loro ideologia (o amici di qualche traslocatore criminale, decidete voi) intimarono qualche mese fa: pulite dappertutto ma non toccate il muro vicino al nostro negozio. Questo è Roma. In tutto questo c'è l'assessorato competente, che risponde al nome di Sora Pinuccia Montanari. Una signora che perde il suo tempo a fare le battute sulla Maria Elena Boschi, sulla Banca Etruria (?), sul Piddì e sulle "precedenti amministrazioni". Una rappresentante politica che ha speso ore e ore delle settimane scorse a parlare di... Spelacchio (se non ci credete andate sulla sua pagina Facebook) invece di affrontare un problema clamoroso come la filiera furfantesca che parte dagli adesivi e arriva fino agli sversamenti abusivi, alle discariche illegali, alle ciclabili e alle aree marginali ricoperte di rifiuti, alla trasformazione delle riserve naturali in cumuli di immondizia. Ah no, ma non si dice immondizia, si dice "materiali post consumo"...

La nostra soluzione è dunque sempre la solita: lotta alle affissioni abusive (i numeri vanno bloccati, ma non solo, va messo un risponditore automatico dopo il sequestro: "caro cittadino stai chiamando il numero di un traslocatore illegale trovato in giro? Guarda che è reato? Guarda che queste persone trasformano la città in discarica, non sversano regolarmente, prendono i tuoi soldi per smaltire in discarica ma poi smaltiscono nella Riserva della Marcigliana" e così via a sensibilizzare chi sbaglia), videosorveglianza, eliminazione dei cassonetti (col porta a porta). Questo se si vuole risolvere davvero e se si vuole sgominare non solo il degrado, ma le autentiche filiere criminali che il degrado comporta e ingenera.

42 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

Purtroppo a Montanari & co queste situazioni non danno tanto fastidio, perche’ l’abuso e’ commesso dalla “ditta”, quindi dalla “povera gggente”. Non come le multinazionali ecc ecc.

Chissa’, forse se si riesce a provare che lo svuotacantine e’ moldavo la solidarieta’ mafiosa si incrina. Ma se e’ romano e come tale “padre di famiglia” siamo finiti.

Anonimo ha detto...

Roma mia che fine...

Anonimo ha detto...

A nessuno viene in mente che questo tipo di problemi andrebbero risolti non dalla politica ma dalle forze dell'ordine? E che forse la politica urla strilla e sbraita, ma le forze dell'ordine non fanno nulla perché per loro è degradante occuparsi di reati minori?

Anonimo ha detto...

Alle istituzioni cittadine non gliene frega una beata mazza del degrado cittadino, non resta che andarsene da questa città. Io ho già pianificato tutto, bye bye ragazzi, la mia società di sistemi informatici la vado a fondare a Milano

Anonimo ha detto...

Se conosci (oltre ovviamente all'inglese) anche un po' di tedesco, ti consiglio di fare solo qualche chilometro in più e trasferirti in Austria, Germania o Svizzera.
Milano è pur sempre un "degno" rappresentante del nostro paese ormai finito, anche se comprendo che rispetto a Roma sta un po' meglio sotto alcuni punti di vista.Come si dice, beati monoculi in terra caecorum...


Anonimo ha detto...

Quando le forze dell'ordine intervengono persino su reati contro la persona come rapine o furti dopo 3 gg stanno fuori allora chi gli e lo fa fare?

Anonimo ha detto...

Io direttamente a Toronto(Canada)

Anonimo ha detto...

Sconcertante i rifiuti nei parchi di Roma. Decima Malafede e il Parco di Veio ad esempio sono pieni di mobili, calcinacci, tutta roba da traslocatori o svuotacantine, addirittura ho visto anche auto e frigoriferi.

Niente controlli, niente telecamere, niente multe. Quando invece vado come privato ad una cosidetta “isola ecologica” a Roma per smaltire un vecchio schermo del computer, mi maltrattano, quasi come se fossi venuta a rubare. Invece mi dovrebbero accogliere con le braccie aperte ed essere contenti che non sono andata a buttarlo in una riserva naturale.

Ci vorrebbe proprio un cambiamento culturale completo che dubbito arrivi in un vicino futuro. L’italiano comune non apprezza e non valuta il bellissimo paese che ha e non fa niente per difenderlo. Il divertimento e’ piu importante. “Tanto e’ sempre stato cosi.”

Anonimo ha detto...

Così come ci siamo abituati agli adesivi ovunque, ci siamo abituati alla totale assenza e irrilevanza delle Forze dell'ordine.
La "normalità" in qualunque città del mondo civile (e anche di quello che cerca di diventarlo) non è stare al balcone a riprendere una serie di reati col telefonino, ma di usare quel telefonino per chiamare la polizia.
Ma siccome sappiamo tutti - almeno tutti coloro i quali hanno avuto la pessima idea di chiamare una volta il 112 o 113 o 117 ecc. ecc. - che nessuno arriverà mai, o se arriverà lo farà con comodo dopo 30 minuti, e se per caso saremo ancora lì passeremo poi noi dalla parte del torto, venendo in tal caso "obbligati" a procedere con una lunga trafila per formalizzare la denuncia, ecco che il "cittadino romano" ripiega in buon ordine e lascia campo libero a prepotenti e criminali.
La colpa è, quindi, sia del Comune e della Polizia locale, sia della Prefettura e della Questura, perché assicurano un pessimo servizio, in termini di reattività delle Forze dell'ordine e di relazioni col cittadino che prova a far valere la forza della legge.

Anonimo ha detto...

Ma quanto t'ha fatto male Zerocalcare eh? Vecchia mignotta pelata.

Anonimo ha detto...

Questa è una città che purtroppo da diversi anni è allo sbando.Anche se in ques'ultimo periodo ha raggiunto l'apice del degrado e dell'anarhia.Il finto buonismo ha pervaso le menti,ed ha indotto le persone,anche quelle più avvenute di girarsi dall'altra parte e far finta di nulla.Le vostre denunce sono meritoria e degne di popolazioni civili.Complimenti per quello che fate

Theresa williams ha detto...






Ciao, sono Theresa Williams Dopo essere stata in relazione con Anderson per anni, ha rotto con me, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro ma tutto era invano, lo volevo tanto indietro a causa dell'amore che ho per lui, L'ho pregato con tutto, ho fatto delle promesse ma lui ha rifiutato. Ho spiegato il mio problema alla mia amica e lei mi ha suggerito di contattare un incantatore che potrebbe aiutarmi a lanciare un incantesimo per riportarlo indietro ma io sono il tipo che non ha mai creduto nell'incantesimo, non ho avuto altra scelta che provarlo, io ho spedito il mago dell'incantatore e lui mi ha detto che non c'era alcun problema che tutto andasse bene prima di tre giorni, che il mio ex tornasse da me prima di tre giorni, ha lanciato l'incantesimo e sorprendentemente nel secondo giorno, era intorno alle 4 del pomeriggio. Il mio ex mi ha chiamato, ero così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che ha detto è che era così dispiaciuto per tutto quello che è successo che voleva che tornassi da lui, che mi amasse così tanto. Ero così felice e sono andato da lui che è così che abbiamo iniziato a vivere felici insieme di nuovo. Da allora, ho promesso che chiunque conosca un problema di relazione, sarebbe di aiuto a tale persona riferendola all'unico e potente incantatore che mi ha aiutato con il mio problema. email: {drogunduspellcaster@gmail.com} puoi inviarlo via email se hai bisogno della sua assistenza nella tua relazione o in qualsiasi altro caso.

1) Incantesimi d'amore
2) Incantesimi d'amore perduti
3) Incantesimi di divorzio
4) Incantesimi di matrimonio
5) Incantesimo vincolante.
6) Incantesimi di rottura
7) Bandire un amante passato
8.) Vuoi essere promosso nel tuo ufficio / incantesimo della Lotteria
9) vuoi soddisfare il tuo amante
Contatta questo grande uomo se hai qualche problema per una soluzione duratura
attraverso {drogunduspellcaster@gmail.com}


Anonimo ha detto...

Le consolari appena fuori Roma prima erano delle strade con discariche, ora sono diventate discariche attraversate da strade.....

Anonimo ha detto...

Boicottate Tonelli, che oltre a non volre una città viva e volere muri puliti e popoli muti, se la fa con Anselmo STS della metro C!!! Andate a cercare l'articolo di DinamoPress che spiega tutto, non gli sfugge niente!

Anonimo ha detto...

IO MI CHIEDO PERCHE QUEL COGLIONE DI FRANCESCHINI CHIEDE TRE MILIONI DI EURO / TRE!!!!/ PER RIQUALIFICARE UN BINARIO FERROVIARIO, E NON CI SONO PROBLEMI.
CENTO MILIONI DI EURO PER VACCINARE DEI RAGAZZINI DA MALATTIE CHE SI CURANO DA SOLE.
E NON CI SONO PROBLEMI.
VENTI MILIONI AL GIORNO PER AFFITTARE L-AIR FORCE RENZ SI TROVANO COME NIENTE.
PERO I SOLDI PER UN IMPIANTO COMUNALE DI RICICLAGGIO MULTIMATERIALE, CHE TRASFORMA I RIFIUTI DA UN PROBLEMA E UNA SPESA, A UN-IMPRESA DI STATO, QUELLI PROPRIO NON SI TROVANO.
TRE MILIONI DI EURO PER RIQUALIFICARE UN...BINARIO, QUALUNQUE COSA CIO VOGLIA DIRE.
MEDITATE GENTE, MEDITATE.

Anonimo ha detto...

Sfondi una porta aperta. Siamo nel paese dei vigili urbani riccardi, quelli in stile psycho che a trent anni disoccupati mandano avanti mamme e cugine per avere prestazioni sessuali, dinanonymous press. Poi giustamente le ragazze certi psicopatici non li vogliono piu vedere, e allora vanno a raccontare fandonie. Il che peraltro aiuta anche nella carriera.
Con personale assunto cosi, si va poco lontano, caro comune di Roma.

Anonimo ha detto...

Semplicemente è il loro lavoro e che la storia dei dopo 3gg stanno fuori è un alibi grosso come una casa. Ma perché una multa salatissima e ul sequestro del veicolo non basterebbe?

Anonimo ha detto...

Tranquilli che con la magistratura elettiva che vuole salvini, non staranno dentro nemmeno tre giorni, visto che verr' eletta da un popolo di delinquenti.

Anonimo ha detto...

Il rispetto delle regole non è nel dna italico: a tutti quelli che si indignano ne corrispondono altrettanti che convivono beatamente con l'illegalità, anche nelle piccole cose quotidiane, per il proprio tornaconto (vedi l'esempio dei negozianti del Pigneto citati nell'articolo). Ovviamente l'alibi dietro cui ci si nasconde è che "tanto fanno tutti così, a cominciare dai politici...". Mai che si drizzi la schiena in un moto d'orgoglio rispettando il vivere e la convivenza civile. I pochi che ci provano sono sommersi dalla marea del qualunquismo e menefreghismo dilagante, quindi la speranza nel cambiamento è vana.

Anonimo ha detto...

ottimo... ma ricordiamoci pure negozianti e ristoratori che in centro depositano sacchi di rifiuti in pieno giorno e di sera, davanti a tutti i passanti, direttamente in mezzo alla strada ! roba inaudita da terzo mondo !!!!

Anonimo ha detto...

Cosa si può fare??? Ovvio... LA RACCOLTA PORTA A PORTA come si fa da più di 20 anni a Milano e in tante altre città, italiane ed europee.... se non ci sono i cassonetti, non c’è la “scusa” per abbandonare li altri rifiuti... più semplice di così ...

Anonimo ha detto...

Alle istituzioni cittadine non gliene frega una beata mazza del degrado cittadino, non resta che andarsene da questa città

condivido la prima parte, non la seconda : CHE SE NE VADANO LORO, I POLITICI

Anonimo ha detto...

parigi ha una differenziata più bassa di roma ma è più pulita : le strade sono lavate, le facciate dei palazzi non imbrattate, ciascuno ha l'obbligo di tenere pulito il suo spazio di marciapiede.
a roma ci ormai, in molte zone, la pulizia del marciapiede è assicurata da immigrati senza permesso, con scopa e paletta, altrimenti le strade sarebbero0 ancora insozzate delle cartacce di mesi fa, che ama non sa raccogliere

Anonimo ha detto...

Quindi adesso sappiamo che se i muri della città sono pieni di adesivi, se alcuni "svuotacantine" si comportano da criminali, se l'AMA non fa il suo lavoro la colpa è di Zerocalcare.
Vedi che a volte uno non pensa alle cose più semplici. Basta fermare Zerocalcare e in pochi giorni diventiamo come Zurigo.
Tonelli ogni tanto riposati: ne hai bisogno!

Anonimo ha detto...

A Parigi il comune, non le ditte private, si impegna a pulire a spese dello stato strade e marciapiedi, nonché a LAVARLI.
A spese dello stato, per mezzo dello stato.
In Italia il governo finanzia i campi da golf, e ci riempie le strade di extracomunitari facendo finta che siano "risorse", e non contropartita di mafia e tangenti.

Anonimo ha detto...

Romani, basta con queste pretese assistenzialiste! Le strade iniziate a tenerle pulite voi, invece di nascondervi dietro un Comune-mamma!!!

Anonimo ha detto...

@3:28: a me risulta invece che a Parigi, come in tante altre città europee e americane, se non pulisci e anche in fretta il tuo pezzo di muro, ti becchi una bella multa.

Quanto al lavaggio dei marciapiedi ti assicuro che non è un’esclusiva di Parigi e si fa anche in Italia, l’Italia “normale” ovviamente, non Roma... non per dire sempre la solita, ma per esempio a Milano.

Cecilia ha detto...

Allora io che sono commessa (esempio a caso) chi me lo fa fare di rimettere in ordine i vestiti in negozio, tanto i prossimi clienti creeranno di nuovo disordine, tanto vale lasciare tutto così, no?!

Anonimo ha detto...

Acccccollllllo, acccccollllllo! Madre mia che pesanti!

Anonimo ha detto...

A parte che il reato di furto è di fatto depenalizzato..solo dopo innumerevoli condanne definitive per le quali passano anni prima della sentenza, si cumulano le pene per le quali poi si applicano sconti di detenzione, voi pensate che la procura di Roma autorizza le forze di polizia a simulare un finto accordo con i svuota cantine per poi arrestarli (arresto non previsto per questa fattispecie)..ma dove vivete!!!

Anonimo ha detto...

A Parigi si fa ogni mattina, e non lo fanno le cooperative, né le aziende in appalto.
Eccovele le magnifiche sorti e progressive dei privati, l'Italia del futuro, quella di moretti, dei treni che deragliano e i morti "per risparmiare":

http://milano.repubblica.it/cronaca/2018/01/25/news/pioltello_deraglia_convoglio_trenord_feriti-187229658/

Prendeteli un po' gli splendidi mezzi pubblici di lor maestà i benefattori.

hooda ha detto...

I am waiting for your coming pictures. I wish you all good luck for your coming blogs and posts. Keep sharing!

abcya | brainpop

Anonimo ha detto...

Ah ma quindi chi perculava parlando di "gombloddo" è solo un povero imbecille?
Lo sospettavo.

Anonimo ha detto...

Per gli impianti che tu citi il problema sono i siti non i soldi. Il comune non decide mai dove metterli quindi niente impianti.

Anonimo ha detto...

Per esempio al posto delle discariche abusive tra ardea e albano. O sulla tiburtina, dove sono tutti gli impianti industriali.

Theresa williams ha detto...

Ciao, sono Theresa Williams Dopo essere stata in relazione con Anderson per anni, ho rotto con me, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro, ma lo volevo indietro, lo volevo indietro perché avevo per lui, L'ho pregato con tutto, ho fatto delle promesse ma ho rifiutato. Ho spiegato il mio problema al mio amico e ho suggerito che avrei dovuto contattare un incantatore che avrebbe potuto aiutarmi a lanciare incantesimi per riportarlo indietro, ma io sono quello che non ha mai creduto nell'incantesimo, non ho avuto scelta di provarlo, io ho spedito il mago dell'incantatore e lui mi ha detto che non c'era alcun problema che tutto andasse bene prima di tre giorni, che il mio ex tornasse da me prima di tre giorni, ho lanciato l'incantesimo e sorprendentemente nel secondo giorno, erano circa le 4 del pomeriggio. Il mio ex mi ha chiamato, ero così sorpreso, ho risposto alla chiamata e ho detto che era così dispiaciuto per tutto quello che è successo che voleva che tornassi da lui, che mi amasse così tanto. Ero così felice e sono andato da lui che è così che abbiamo iniziato a vivere felici insieme di nuovo. Da allora, ho promesso che chiunque conosca che ho questo problema, sarebbe di aiuto a quella persona riferendomi all'unico e potente incantatore che mi ha aiutato con il mio problema. email: {drogunduspellcaster@gmail.com} puoi inviarlo via email se hai bisogno della sua assistenza nella tua relazione o in qualsiasi altro caso.

1) Incantesimi d'amore
2) Incantesimi d'amore perduti
3) Incantesimi di divorzio
4) Incantesimi di matrimonio
5) Incantesimo vincolante.
6) Incantesimi di rottura
7) Bandire un amante passato
8.) Vuoi essere promosso nel tuo ufficio / incantesimo della Lotteria
9) vuoi soddisfare il tuo amante
Contatta questo grande uomo se hai qualche problema per una soluzione duratura
attraverso {drogunduspellcaster@gmail.com}

Anonimo ha detto...

Eccovi la ue:

https://quifinanza.it/soldi/minaccia-ue-allitalia-migliori-i-conti-o-scatta-la-procedura/167743/?ref=libero

Fra un po' vi levano anche le mutande, per mamma bankeuropa.

Anonimo ha detto...

@8.16: ma la colpa è della UE o dei governi italiani che negli anni 80-90 hanno fatto esplodere il debito da poco più del 30 al 100 e rotti percento del PIL per comprare consenso???

Anonimo ha detto...

La signora ha sbagliato e rischiato a riprendere i traslocatori. Doveva chiamare direttamente la polizia (di Stato). E' reato penale gettare per strada rifiuti ingombranti.

Corette Babin ha detto...

OFFERTA DI PRESTITO E AIUTO FINANZIARIO PER ROMPERE CON LE DIFFICOLTA DI SOLDI.


Opportunità di finanziamento per quelli che hanno progetti o bisogno di prestito personale, potete ora ottenere un prestito per risolvere le vostre difficoltà finanziarie.

Vi concederemo il vostro prestito, è facile, semplice e veloce.


Le persone che hanno restrizioni possono ottenere un prestito senza problemi.


Per informazioni recapiti via mail alla Sig.ra Cristina Allegri:


cristinaallegri09@hotmail.it














































































OFFERTA DI PRESTITO E AIUTO FINANZIARIO PER ROMPERE CON LE DIFFICOLTA DI SOLDI.


Opportunità di finanziamento per quelli che hanno progetti o bisogno di prestito personale, potete ora ottenere un prestito per risolvere le vostre difficoltà finanziarie.

Vi concederemo il vostro prestito, è facile, semplice e veloce.


Le persone che hanno restrizioni possono ottenere un prestito senza problemi.


Per informazioni recapiti via mail alla Sig.ra Cristina Allegri:


cristinaallegri09@hotmail.it































































































































OFFERTA DI PRESTITO E AIUTO FINANZIARIO PER ROMPERE CON LE DIFFICOLTA DI SOLDI.


Opportunità di finanziamento per quelli che hanno progetti o bisogno di prestito personale, potete ora ottenere un prestito per risolvere le vostre difficoltà finanziarie.

Vi concederemo il vostro prestito, è facile, semplice e veloce.


Le persone che hanno restrizioni possono ottenere un prestito senza problemi.


Per informazioni recapiti via mail alla Sig.ra Cristina Allegri:


cristinaallegri09@hotmail.it












































































































OFFERTA DI PRESTITO E AIUTO FINANZIARIO PER ROMPERE CON LE DIFFICOLTA DI SOLDI.


Opportunità di finanziamento per quelli che hanno progetti o bisogno di prestito personale, potete ora ottenere un prestito per risolvere le vostre difficoltà finanziarie.

Vi concederemo il vostro prestito, è facile, semplice e veloce.


Le persone che hanno restrizioni possono ottenere un prestito senza problemi.


Per informazioni recapiti via mail alla Sig.ra Cristina Allegri:


cristinaallegri09@hotmail.it

Bloxorz ha detto...

That is the article I was looking for. Your article gives me another approach on this issue. I hope to read more articles from you.

Obat step ha detto...

thank you very useful information admin, and pardon me permission to share articles here may help :

Cara mengatasi syaraf kejepit
Cara menyembuhkan lupus
Cara mengobati prostat yang membesar
Obat benjolan di selangkangan paha
Obat osteosarcoma
Obat benjolan di bawah dagu
Cara mengobati ginjal bocor

ShareThis