"Al Viminale siamo gli unici a fare commercio di qualità, il Comune vuole farci chiudere"

31 luglio 2017
Il mio nome è Cristina Belli, lavoro nel campo della moda dal 1982 insieme con mia madre Maria Luisa Marchetti, classe 1937. Lei è la capostipite ed unica titolare della gloriosa ditta Marchetti.

-->
Nel  1968 lei apre il suo primo negozio in Via Agostino Depretis 75 di cui possiede dal 1998 anche le mura. Il negozio resta aperto con noi fino al 2000 poi viene affittato, sempre per abbigliamento, per 12 anni. Mia mamma nel 1974 apre poi il suo secondo negozio in piazza San Silvestro. Nell’Ottobre 2016, per assencondare i voleri della Reale Mutua  (da cui è in affitto da 43 anni) di voler unificare negozi piccoli a favore di grandi superfici, ci viene dato uno sfratto provvisorio.
Uscite dal negozio di Piazza San Silvestro ci trasferiamo nuovamente nel nostro negozio di proprietà di Via Agostino Depretis. Facciamo la Scia richiedendo il trasferimento di attività ma con nostro stupore ci viene rifiutato. Quello che facevamo a Piazza San Silvestro non si poteva fare al Viminale\Esquilino.
Causa? Una delibera (la 10/09 del 2009) che vieta l'apertura di qualsiasi negozio di produzione e/o vendita abbigliamento per la tutela del Rione Esquilino (nella delibera viene inclusa anche Via Depretis) e per la strada che è sotto tutela UNESCO  Ci viene rifiutata la Scia in quanto il nostro negozio SVALUTA LA STRADA . ( nessuno ha mai visitato né la strada né il nostro negozio )
Abbiamo cercato di parlare con l’Ufficio Commercio in Via dell’Anagrafe perché la delibera prevede una deroga in caso di evidente valore del negozio, in questo senso la norma potrebbe anche stare in piedi ed avere un senso, ma... La deroga deve essere discussa dalla Giunta, ma nessuno ha tempo per occuparsi della nostra deroga!
Ad oggi abbiamo ricevuto già ricevuto 2 multe di 5.300 euro dalla Polizia Amministrativa di Trastevere e rischiamo la chiusura: abbiamo avviato ricorsi vari ma i tempi sono infiniti
La nostra è un azienda di 49 anni, quasi storica, vendiamo capi esclusivi di livello medio alto. Il nostro è un negozio conosciuto per la peculiarità dello stile e delle cose vendute.
La strada sotto tutela Unesco e nel rispetto di questa bellissima Delibera 10/09 è una strada ridotta ormai ad un serie di negozi di souvenir, minimarket e cinesi che occupano i marciapiedi rendendola una strada senza alcun valore commerciale.
È la strada del Ministero degli Interni (che, unico Ministro degli Interni d'Europa, ha di fronte una coltre di negozi cinesi che vendono souvenir e che hanno aperto da pochissimo mesi!), di lato c’è il Teatro dell’Opera, tutto rinnovato, e di fronte a lui un altro minimarket aperto pochi mesi fa! Loro sì che ottengono licenze senza problemi. Se fai qualità vieni massacrato, se degradi il territorio con esercizi commerciali raccapriccianti sei libero di farlo cambiando faccia ad un intero rione storico e pieno di istituzioni culturali, storiche, politiche.


*Signora Belli,

si fidi di noi: chiuda tutto e apra una bancarella. Abbassi il livello di qualità della merce. Smetta di pagare regolarmente le bollette, le tasse, i mutui, le sanzioni, i collaboratori. Passi a fare la mutandara, si trasformi in ambulante. Magicamente l'amministrazione diventerà amica e la burocrazia non si accanirà più. Le chiederanno magari qualcosina in cambio, ma con tutto il nero che farà pagare qualche mazzetta sarà semplice e fisiologico. Si fidi. Provi. Vedrà...
-RFS

24 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

2009 Giunta Alemanno (cioè Meloni, Berlusconi e Salvini) quelli che ora vanno raccattando voti dicendo che "prima gli italiani"... pensateci quando andate a votare

Anonimo ha detto...

L'articolo illustra in modo esemplare la condizione in cui versa l'amministrazione del Comune di Roma: distratta, disattenta, superficiale, inconcludente, incompetente, inefficiente, impenetrabile, arrogante, arroccata, puerile, sciatta, INCAPACE. Potrei continuare, ma mi fermo per spossatezza mia ad esporre critiche che mi rendo conto sono destinate a cadere nel vuoto.

gian luca ha detto...

Mi chiedo perché non si possa fare una delibera comunale che almeno vieti di esporre quella "merce paccottiglia" all'esterno dei negozi intralciando i marciapiedi e peggio ancora deturpando i palazzi e le strade.

Anonimo ha detto...

Concordo in pieno

geppettoninetto ha detto...

La,delibera di che anno è? Chi l'ha fatta ?

Anonimo ha detto...

la delibera è del 2009( ė scritto nel testo) chi la fatta non importa. o sbaglio?

Josh Bast ha detto...

Ma chi dice "E' stato alemanno etc" si dimentica di leggere che esistono delle eccezioni e soprattutto dimentica di leggere che altri negozi più degradanti in questi mesi sono stati aperti. Di conseguenza non è la delibera che è sbagliata, perchè trovo normale che si protegga una strada , ma che questa delibera si "manifesti" solo con chi in realtà non ha nulla a che fare con il "degrado" mentre chi invece vende ninnoli o peggio ha il via libera immediato.

Anonimo ha detto...

che probblema c'è basta che chiamate er grillino, ve ce mettete d'accordo, parte la segnalazione uahauahauahuahahauahahjuaujahaiahaujahaiuah!!!!!!111111!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Che città de COIAoni!

Anonimo ha detto...


Come sarà Roma tra dieci anni?

Una cittadona nord africana, piena di abusivi ovunque, in mano alle mafiette locali.
Una città della mazzetta e del malaffare, ingovernabile ed ingovernata.
Sporca, puzzolente, caotica.
Le strade saranno un ammasso di pietrisco, i marciapiedi una savana pericolosa.
In mezzo al deserto, le oasi dei ricchi come il Vaticano oppure la LUISS.
Prepariamoci al peggio romani.
Cominciamo intanto a prenderci un pezzetto di terra in campagna, non si sa mai ...

Anonimo ha detto...


'COME SARA' ROMA TRA DIECI ANNI?'

Se continua così la vedo male ... probabilmente, l'ATAC sarà acquisita da una società cinese, con aumento esponenziale dei negozi cinesi, noti per l'alta qualità dei loro prodotti, per la bellezza degli arredi interni e per l'assoluta originalità romanesca dei loro dipendenti.

Un enorme bazar nordafricano, sporco e putrescente?

Anonimo ha detto...

da 32 anni sono propretario di un negozio che ho ereditato da mio padre (parlo dei muri) e dopo un consiglio di famiglia ho deciso di venderlo ad una famiglia di cinesi.
ora sono in attesa di vendere anche l'appartamento e poi finalmente me ne andrò da questa città.
mi dispiace ma credo che a roma si prospettino tempi duri a cui non voglio partecipare.
evito di proposito polemiche su questa amministrazione
saluti a tutti i concittadini

Anonimo ha detto...

Meravigliosi effetti della decrescita felice! Buona decrescita Roma!

Anonimo ha detto...

Gentile signora, mi dispiace per quanto le sta accadendo, e aggiungo anche un ulteriore consiglio a quelli già dati da RMS. Cambi i suoi connotati, soprattutto si tinga la pelle di nero, diventi una immigrata, cambi tono di voce. "Gosì agguisirà diriddi, moldi di biù di guelli che abbiamo noi boveri idaliani. Inoldre, nell'abrire una nuova addividà, non bagherà dasse ber ben dre anni. Ha gabido bene?!".

Theresa williams ha detto...

Ciao, sono Theresa Williams. Dopo anni di rapporti con Anderson, mi ha interrotto, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro, ma tutto era inutile, lo volevo tornare così a causa dell'amore che ho per lui, Gli ho pregato con tutto, ho fatto promesse ma lui ha rifiutato. Ho spiegato il mio problema al mio amico e lei ha suggerito che dovrei piuttosto contattare un incantesimo che potrebbe aiutarmi a lanciare un incantesimo per riportarlo indietro, ma sono il tipo che non credo mai in magia, non avevo altra scelta che provarlo. Inviò il coclea di incantesimi e mi disse che non c'era nessun problema che tutto andrà bene prima di tre giorni, che il mio ex tornerà da me prima di tre giorni, lancia l'incantesimo e, sorprendentemente, nel secondo giorno, era alle 16.00. Il mio ex mi ha chiamato, sono stato così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che ha detto era che lui era così dispiaciuto per tutto quello che è accaduto che voleva che me ne tornassi, che mi ama tanto. Sono stato così felice e sono andato a lui che è stato come abbiamo iniziato a vivere insieme felicemente di nuovo. Da allora, ho promesso che chiunque conosco che abbia un problema di relazione, sarei d'aiuto a tale persona facendogli riferimento all'unico vero e potente cronometro che mi ha aiutato con il mio problema. Email: drogunduspellcaster@gmail.com potrai inviarlo via email se hai bisogno della sua assistenza nel tuo rapporto o in qualsiasi altro caso.

1) Incantesimi d'amore
2) Incantesimi di amore persi
3) Divorzio Incantesimi
4) Incantesimi di matrimonio
5) Incantesimo legante.
6) Incantesimi di rottura
7) Sfilare un Amore passato
8.) Vuoi essere promosso nel tuo ufficio / Lottery incantesimo
9) vogliono soddisfare il tuo amante
Contattare questo grande uomo se hai problemi per una soluzione duratura
Tramite drogunduspellcaster@gmail.com

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo una bancarella sul marciapiede sicuramente starebbe meglio. Povera città in mano a cervelletti poco funzionanti!!!

Anonimo ha detto...

-RFS, seguo i tuoi consigli da 20 anni, :-)

Anonimo ha detto...


Come butta oggi a callo in città?
Anche ar mare se schiatta!

Daje fratè che grazie a RFS abbiamo acquisito un nuovo spirito solidale.
In fondo Roma è ben abitata, pensate se fosse piena di amburghesi come sarebbe finita.
Er popolo romano pazienta, forse troppo.
Se vedèmio ...

Anonimo ha detto...

L'importante è lo stadio da fare subito e un quartiere intitolato al Capitano, scandaloso che non ci sia ancora.

Anonimo ha detto...

Alternativamente, una bella tangente all'addetto preposto al rilascio della licenza...

Anonimo ha detto...

a signò ma de che se lamenta?

bastava mettese d'accordo coi VIGGGGGGGGGGGILI, na cena de pesce all'assessore e il gioco era fatto.

Ma che te devo di tutto signò?

Anonimo ha detto...

agosto 01, 2017 2:16 AM: ma cosa cazzo c'entra?!

bat21 ha detto...

http://www.lastampa.it/2017/08/01/italia/cronache/chiude-il-delfinario-di-rimini-dove-lavora-lex-miss-sfregiata-con-lacido-lei-ho-perso-tutto-di-nuovo-V0ZkR5ddV84hCHmCiaaySP/pagina.html vorrei parlare malissimo della pa romana ma poi leggi una storia come questa che viene da una delle zone più produttive di Italia e capisci che non c'è futuro per nessuno in questo paese ridicolo

Carmine ha detto...

Verissimo occorre con ogni mezzo impedire il commercio legale ! Incentiviamo il commercio ambulante e clandestino e chiudiamo entrambi gli occhi quando i bengalesi usano i tombini e i vani dei contatori dlel gas e acqua come mafazzini temporanei di ombrelli ,fiori ecc.

ShareThis