Come Roma è riuscita a rovinare uno straordinario concerto degli U2. Le testimonianze

17 luglio 2017
A noi sembra tutto normale. Che un grande evento internazionale si tramuti in caos, sopraffazione, umiliazione degli utenti, nullafacenza degli addetti preposti, spregio di chi viene da fuori per passare una serata da noi. E enorme occasione per ogni profittatore di, appunto, approfittarsene.
Per Roma questo è normale. E che non ce lo sai, e che ce voi fa, e che je voi dì, eh ma è sempre stato così. E così via. Ma per chi viene da fuori, per chi vive in altre città italiane, tutto questo, per fortuna, è anomalia bella e buona.
E chi riscontra un'anomalia a Roma cosa ti fa? Scrive a Roma fa Schifo naturalmente! Ebbene allora eccoci qui a gestire una valanga di segnalazioni da parte di decine e decine di cittadini colpevoli solo di aver deciso di venire a Roma per assistere ad un indimenticabile concerto rock.
Quello che si porteranno a casa sarà soltanto il senso di una disorganizzazione totale, di un disinteresse assoluto per la cura degli ospiti, della sciatteria che qui a Roma ben conosciamo, dell'atteggiamento banditesco delle solite lobbies che, complice da sempre chi amministra, si continuano a rosicchiare la città. 
Abbiamo raccolto una parte delle testimonianze e le abbiamo elencate qui di seguito. Nella convinzione che tanto per i romani che le leggeranno tutto apparirà ordinario, lineare, spiegabile: aho ma è normale, c'è sta un sacco deggente quindi è ovvio che è ncasino aho... Peccato che sia ovvio solo a Roma e che in nessuna altra città al mondo disservizi simili siano plausibili e accettabili.


PARTIAMO DALL'INIZIO
In direzione dell'Olimpico. Sono costretto pertanto a raggiungere lo stadio Olimpico con i mezzi, arrivati a piazzale Flaminio noto con stupore dei taxi parcheggiati in attesa di clienti, alla mia richiesta di pagare con il bancomat ricevo risposta negativa da parte di tutti, l'ultima vettura parcheggiata era del 3570, so che sono obbligati ad accettare le carte e infatti l'autista acconsente. A bordo mi spiega candidamente che i suoi "colleghi" erano a caccia di turisti o forestieri per portarli allo stadio a tariffe gonfiate... Come avvoltoi.

LASCIATI DALLA PARTE OPPOSTA
Io non sono molto pratica di Roma e soprattutto della zona stadio. All'andata siamo arrivati in taxi che ci ha lasciato vicino ad una pompa di benzina davanti ad un vialone che porta allo stadio (ricordo che sulla sinistra a circa metà viale ci sono i palazzi del coni) , una volta arrivati al cancello dopo aver fatto circa 500 m a piedi sotto il sole ci dicono che dobbiamo tornare indietro per tutto il viale e fare il giro dello stadio perché da quell'ingresso si entrava solo x il prato mentre noi avevamo i posti in tribuna Tevere...


USCITA NELL'ABBANDONO
Sessantamila persone (probabilmente qualcosa in più) lasciate a piedi: nessuna traccia di mezzi pubblici di rinforzo. Una marea umana costretta ad utilizzare i pochi autobus notturni della domenica.. .moltissimi, compreso chi scrive, raggiungono (a piedi) piazzale Flaminio.

50 EURO ALL'NCC
All'uscita è stata una vera e propria odissea. Premetto che abbiamo assistito a centinaia di concerti in varie città (essendo di Milano la maggior parte a San Siro) e quindi per esperienza usciamo sempre un po' prima della fine del concerto ed abbiamo fatto la stessa cosa anche quella sera. Ci siamo incamminati e dopo un bel po' di strada abbiamo attraversato un ponte (credo il ponte della Musica) e ci siamo fermati sul lungotevere Flaminio a cercare un mezzo x tornare a casa. Beh è passata più di un'ora e niente. Nessun taxi, nemmeno a chiamarlo. Fermate dei bus fuori dallo stadio affollate in un modo impressionante, strade tutte chiuse, sembrava di essere in un posto dimenticato dal mondo. Noi avevamo l'hotel in Via della Conciliazione e sinceramente dopo la giornata a camminare sotto il sole non ce la sentivamo di andare a piedi. Abbiamo trovato un NCC libero.. voleva 50 euro per fare 5 km.
Chiaramente non abbiamo accettato. La nostra salvezza sono state due signore di passaggio che impietosite dalla nostra storia ci hanno accompagnati in hotel con la loro auto. D'ora in avanti solo San Siro per i concerti...

ABUSIVI DOVUNQUE
Camion bar, porchettari, bibitari e ambulanti abusivi... il top è la coppia che vende ciambelle e bombe fritte davanti alla municipale!

A PIAZZALE FLAMINIO
A piazzale Flaminio troviamo l'ennesimo girone dantesco, centinaia di persone in attesa del notturno N1 e altrettante in attesa di taxi...

A LUNGOTEVERE CADORNA
Stavo aspettando uno dei vari autobus che erano stati previsti all'uscita dal concerto, precisamente a Lungotevere Cadorna! Il concerto è finito alle 23.30, i primi autobus che sono passati non si sono nemmeno fermati da quanto erano pieni! Da mezzanotte e mezzo in poi non ne è passato nemmeno più uno, nonostante il display segnasse "in arrivo". Neppure i taxi era disponibili in zona! Alla fine all'1 tutte le persone alla mia stessa fermata si sono dovute incamminare a piedi fino alla fermata di Ottaviano, che ovviamente alla fine era... chiusa!

ODISSEA PIU' LUNGA DEL CONCERTO
Nel mio caso sono riuscita a trovare un taxi a Via cola di Rienzo... ritorno a casa (zona Termini) ore 2.30! È durata più l'odissea Stadio Olimpico-Termini che il concerto! Mai più.

IN SEI + IL GUIDATORE IN UN'AUTO
Un taxi ci ha preso in sei. In sei. In sei più lui. Per arrivare a San Giovanni ci ha chiesto una tariffa a persona: 15€. Gli abbiamo dovuto dare 90 euro.

L'ATTEGGIAMENTO DEGLI SCIACALLI CHE SOLO A ROMA CHIAMIAMO TAXI
Cerco di fermare un taxi accorgendomi che nonostante sembrassero quasi tutti liberi (con la luce accesa) c'erano sempre dei passeggeri all'Interno... l'unico taxi che sono riuscito a fermare (ero arrivato ormai a piazzale della Marina) mi ha chiesto € 35 per portarmi a piazza Bologna.

LA NORMALITA' A LARGO CHIGI
Noi abbiamo deciso di proseguire la camminata per arrivare a Largo Chigi (dallo Stadio a Largo Chigi a piedi!) nella speranza di ottenere una parvenza di normalità e uscire dall'incubo. La situazione non varia molto fino al materializzarsi di un tassista gentile e sorridente, con la radio sintonizzata sulla musica classica che mi ha riconciliato con il genere umano...

114 commenti | dì la tua:

Anonimo ha detto...

anno II dell'era pentacretina....ma le funivie???? potevano essere d'aiuto in questa occasione

Anonimo ha detto...

Benvenuti a Tripoli

Anonimo ha detto...

forse ATAC e il Comune dovevano mettere un servizio apposito di bus

Anonimo ha detto...

forse

(è mancato il tempo per consultazione web della Casaleggio Milano SpA)

Anonimo ha detto...

A Modena eravamo in 225000. Nessun intoppo. Tutto come programmato, parcheggio pagato via paypal in anticipo e nessun problema.
All'Olimpico 60.000 appiedati per gli U2, leggo.
All'Olimpico nel 2016 per Vasco ho pagato un parcheggiatore abusivo, per la prima volta in 37 anni di vita.

Anonimo ha detto...

aooo er congerdo degli uddue. na cosa incredibbile. ancora me fischieno l'orecchie. loro se so nvecchiati ma comunque ancora ce pijano. io e l'amichi mia ce semo iti co lo sguderone e avemio parcheggiato popo davanti ringresso principale, come pe anna vede la maggica. all'uscita se semo magnati un paro de panini co na ceres dao zozzone verso ponte mirvio e pe conclude avemo allungato 30 euri a un paro de signorine co le cosce de fori. voi sfortunati la prossima vorta statevene popo a casa vostra oppure annate a san siro a vedevve la partita der cuore co gianni morandi. Roma è rock.

Anonimo ha detto...

confermo tutto, sono andato a piedi ieri al concerto....autobus stracolmi sia in andata che a fine concerto. Taxi uscita metro Ottaviano che aspettavano come avvoltoi i malcapitati per andare allo stadio.
Caos per entrare nello stadio con i bagarini a farla da padrone sotto all'ostello della gioventù.
Al ritorno a mezza notte ho visto gente allucinata a centinaia ferma alle pensiline dei bus in attesa del nulla o quasi.....
Venditori ambulanti nei dintorni dello stadio: acqua (anche a 5 euro la bottiglietta) e di cornetti (chissà la provenienza)......
Le persone devono capire che quando si organizza qualcosa a Roma non devono venirci....sta città è un cancro.... non c'è speranza

Anonimo ha detto...

Tutto calcolato.. devono fare lavorare i tassisti.. metro kiusa.. autobus che non passano...ancora non abbiamo imparato a volare!!!!!!succede solo in Italia..premetto ke sono una di quelli ke è stata costretta a prendere il taxi!!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

La prima volta che sono venuto a Roma avevo dieci anni, era il 1974 e avrei dovuto fermarmi una settimana con i miei genitori, invece la città fece talmente schifo ai miei che ce ne andammo dopo due giorni e pensate che andammo a Napoli.
Tornai a Roma circa 12 anni dopo e rimasi sorpreso dal caos, dalla sporcizia e dalle condizioni penose di una città che era tutto meno che una capitale.
Venni a Roma ancora nel 1996 e trovai la città estremamente peggiorata, monumenti invisibili perché coperti dalle bancarelle, una città estremamente sporca e affollata di gente la cui unica missione era inculare i turisti in qualunque maniera. Mezzi pubblici indegni di una capitale occidentale, ma anche di qualunque altra città italiana e un lassismo totale nella gestione delle cose ordinarie.
Ci ho riprovato quest'anno per portarci mia figlia in occasione dei suoi diciotto anni e ho scoperto una città ulteriormente peggiorata, sporca e invivibile anche da semplice turista. Difatti ce ne siamo andati prima del previsto come già accadde nel 1974 ai miei genitori.
Ho maturato la convinzione che la situazione romana sia ormai profondamente incancrenita e impossibile da risolvere, magari con tanto impegno e qualche generazione tra un secolo forse si potranno notare dei miglioramenti.

Fabrizio (Piemonte)

Anonimo ha detto...

Purtroppo non è una novità...sono venuti dei miei parenti da Mantova ed io mi sono vergognata ..nemmeno fosse colpa mia..!!!!

Roma caput mundi ha detto...

Vorrei dire ai "turisti" che per Roma questo è normale. E che non ce lo sai, e che ce voi fa, e che je voi dì, eh ma è sempre stato così.

Anonimo ha detto...

Ho maturato la convinzione che la situazione romana sia ormai profondamente incancrenita e impossibile da risolvere, magari con tanto impegno e qualche generazione tra un secolo forse si potranno notare dei miglioramenti.

Omonimo, Roma è perduta. La prossima volta porta tua figlia ad Arezzo che, alla faccia di Zero Calcare (e infatti lui se sente romano), li non trovi una cicca per terra manco se ti metti in ginocchio e preghi.

Anonimo ha detto...

Tutto vero!
Andata su autobus stra colmo ma almeno esistente!Ritorno a piedi Olimpico-Termini, bus avvistati 2 strapieni, dell'una nemmeno più uno.

Anonimo ha detto...

Tutto vero probabilmente. Ma non mi sembra nulla di cosi eclatante. Vorrei ricordare che al rock in di Roma nel 2015, al concerto dei Muse, gente è uscita dall'ippodromo alle 7 del mattino. Automobili incastrate ovunque. Quello è stato uno scandalo, sono partite anche denunce. Ma li' amico mio non hai scritto neanche una riga.

Anonimo ha detto...

Tutto calcolato questo portale serve per dare fiato a persone come te che hanno il cervello solo per dividere le orecchie!!

Lanzo ha detto...

qualcubo mi dovra' spiegare come si conciliano i raduni x Vasco e compagnia cantante, sono o non sono disoccupati, se lavori non e' che puoi dire, ar capo, mo me pijo 4 giorni pe' anna a senti' vasco gente con nessuna speranza di futuro (leggasi pensioncina se va bene, ma andra' male) quindi dove li trovano i soldini per i biglietti ?

Anonimo ha detto...

Quanti commenti negativi, eppure per la tivu hanno detto che era tutto perfetto.
Ma Bono è a conoscenza di tutto ciò? XD

xxiaprile753 ha detto...

la foto dice che era l'1 di notte, e a quell'ora volete che ancora girino i mezzi? certo si poteva organizzare un prolungamento dell'orario visto l'evento ma sarebbe stato troppo intelligente.

Anonimo ha detto...

a chi scrive "devono far lavorare i tassisti" chiedo prima di informarsi... visto che nell'orario di fine concerto (mezzanotte passata) sono ben pochi i taxi autorizzati a lavorare (e quindi passibili di salatissime multe se beccati al lavoro)
a differenza di chi, taxi ma soprattutto ncc, in piena illegalità, se ne frega altamente delle regole e vi chiede 30-40-50 euro per farvi attraversare la strada

vedo più gente avvelenata contro i taxi che contro un servizio di bus pressoché inesistente... è davvero allucinante

Anonimo ha detto...

L'unico che ha fatto un piccolo paragone tra i vari anni, dimostrando che il problema non è recente, come vorrebbe far credere qualcuno.

Anonimo ha detto...

Confermo tutto quanto scritto: UNA IMMONDA ORGANIZZAZIONE DA PARTE DEL COMUNE. Zero servizi di trasporto, zero tutto.
Uno schifo immane. Abusi ovunque, etc. Ma chi governa questa derelitta città???

Anonimo ha detto...

E certo è colpa dei romani e che je voi di e che je voi fa, non di chi governa questa città!!!! Da anni anni e anni non abbiamo un sindaco DECENTE! Qua è l'albero della cuccagna, chi diventa sindaco di Roma si è sistemato. Tutti collusi vigili taxi banchetti abusivi.... Da romana sono davvero avvilita

Anonimo ha detto...

Speriamo bene per il concerto dei Red Hot Chili Pepper. É sold out da tempo!!!

Anonimo ha detto...

Mano libera ai tassisti fino all'arrivo, tra poco spero, di UBER POP.... sai che ridere :-)

Anonimo ha detto...

Io sono andato in taxi e tornato anche ho prenotato sia all'andata che al ritorno (ovviamente non sotto lo stadio) con l'app e sono stato comodissimo e pagato con carta....anche a milano ci sono stati molti disagi in vari concerti in cui sono andato....basta organizzarsi e non fare i scandalizzati quando non si sa organizzarsi di proprio, e' vero anche che dovevano organizzare meglio con bus navetta.

Danilo Volterra ha detto...

Se L atac per ogni evento che c è a roma non aumenta gli autobus ma li toglie la colpa è dei tassisti?

Anonimo ha detto...

Posso sapere di dove sei? Forse il problema sta nel fatto che i soldi di Roma Capitale se li é mangiati Milano succursale?

Anonimo ha detto...

oplá.. un tassinaro demmerda. Devi morire tu e tutti i tuoi colleghi!!

Anonimo ha detto...

eccolo quà il cantastorie, quello che sa sempre dove finiscono i soldi "romani". Che strano, sempre colpa degli altri e mai dei romani (demmerda)

Anonimo ha detto...

I taxi italiani sono una organizzazione mafiosa e non regolamentata.

La risposta a questo schifo che rappresenta il peggio dell'italianità e della romanità è una sola:

UBER
UBER
UBER
UBER
UBER
UBER
UBER
UBER

I peggior taxi del mondo esistono in Italia. Pacchi e truffe tutti i giorni.

Anonimo ha detto...

È meno male che gli U2 ci vengono ancora... Che vergogna!

Anonimo ha detto...

allora premesso che il tassista per la povera sventurata non puo sapere dove e il prato, la tribuna o la curva, dove ti ha lasciata e il posto che hai chiesto davanti allo stadio, ma da quanto ho capito dall' altra parte della strada, se voleva andava ancora un po avanti direzione ponte milvio inversione e ti lasciava piu vicino a tutto vantaggio del suo guadagno, invece, in parte hai risparmiato,poi al ritorno ho concordato
35 da piazza della marina a piazza bologna, ma perche non sali
sul taxi, fai mettere il tassametro e a fine corsa se pensi che ti sta fregando non chiami le forze dell ordine, vedrai se e nel torto ridimensionera il prezzo oppure ti mandera a cag..re e non prendera nulla...
roma fa schifo.. e ci sta va sempre peggio e ci sta,,ma
non ho mai visto tutte queste persone che si lamentano unirsi
e cambiare le cose , quando ci provea magari uno,, e vi bussa alla porta o vi scrive o vi telefona, vi girate dall'altra parte, lo prendete per il cu.. o peggio ecco er pazzo er visionario ma doh ca...o va ecc. quindi facile sempre aspettare er salvatore che ci salva dall abbisso.

Anonimo ha detto...

ma questa è sicuro che è venuta a Roma? un'ora esatta dopo il concerto non c'era più traffico intorno, l'entrata della Tevere è scritta grossa come una casa ed il benzinaio che cita era proprio davanti via dei Gladiatori che è l'entrata x gli addetti ai lavori.
Ambulanti si come se ne vedono a tutti i concerti, Milano compresa,ma nulla di scandaloso.
Fila x entrare al prato perfettamente organizzata, entrata a scaglioni senza nessuna corsa, se poi ci sono 40 gradi (a Roma c'è il sole!) e la gente decide di stare in fila x ore cmq, c'è poco da fare, distribuzione gratuita di acqua e ghiaccioli. Voleva forse l'ombrellone?
Unica verità è che non ci arriva la metro a differenza di San Siro.
"Roma non la conosco...."
me sa che all'una era rimasta solo lei, io sono andata a riprendere tranquillamente la mia macchina a piedi dopo una birra e non c'era più nessuno intorno, sono tornata a casa senza problemi.
Forse il troppo caldo le ha fatto male alla testa. ��
ps Milano x Beyonce' lo scorso anno, mi sono fatta mezz'ora a piedi prima di prendere l'ultima metro a Lodi, traffico in tilt ma non è che ho rotto i coglioni.
come pensa di gestire 60mila persone tutte insieme?
la prox volta stesse a casa✌

Anonimo ha detto...

Tu si che ne sai molto...
Già che parli di taxi italiani... dimostra quanto ne sai
Qualunquismo a pacchi
Sai quanti taxi possono lavorare a Roma dopo mezzanotte?

Giuseppe Scammacca ha detto...

io sono neutrale perché sono venuto da Palermo. Mentre all'interno l'organizzazione mi è sembrata buona, concordo con lo schifo di della fine del concerto. Tutto vero. Però mi meraviglia il lamento di un milanese che dice che da ora in poi solo San Siro. Ma neanche per idea. L'anno scorso ho assistito a Milano al concerto di Springsteen. L'uscita dal concerto è stata esattamente come a Roma. Niente mezzi pubblici in zona stadio, chiamo i taxi e manco rispondono. Qualcuno mi dice fai questa strada e arrivi al parcheggio dei taxi. Ho fatto più di quattro kilometri fino a questo sospirato parcheggio taxi. Quei pochissimi che arrivavano erano assaltati all'arma bianca da una moltitudine di esaltati. A pochi metri dal parcheggio la stazione della metropolitana. Ultima speranza, come sardine sott'olio sono arrivato infine a piazza Duomo alle due e quarantacinque. Dunque si Roma schifo, ma Milano merda. Il grave problema è che gli U2 o Springsteen vanno soltanto in queste due città di schifo, dobbiamo soffrire.

Anonimo ha detto...

"E pensate che andammo a Napoli": Roma avrà pure i suoi problemi, ma se servono a tenere alla larga gente come te direi che va bene così.

Anonimo ha detto...

Che non ci sia la metro, è questo lo schifo. Ma la C all'olimpico e' una cosa da ladri. Vero Virginia?

Anonimo ha detto...

sicuro di essere venuto a Roma? pensa io ero a casa in 45 min ed abito esattamente dalla parte opposta ��

Anonimo ha detto...

shnnnnnn

Marco Dalla Valle ha detto...

Vivo a Parigi da 7 anni, ieri sera ero al concerto dei Coldplay allo Stade de France: 80000 persone. All'uscita, avvenuta in ordine alla fine del concerto, il pubblico é stato indirizzato verso le tre fermate dei mezzi pubblici che collegano lo stadio al centro (una linea di metro e due di treni regionali), sotto l'occhio dei gendarmi e CRS, che non son lì per passatempo ma sorvegliano davvero il pubblico.
Arrivati in stazione, alcune persone facevano ordinatamente la fila alle emettitrici automatiche per comprare un biglietto per il centro (anche qui ci son i furbetti che passano senza pagare, ma non quando ci son una decina di agenti alle porte d'ingresso, che son presenti soprattutto per dare informazioni e indirizzare il pubblico al binario esatto.
Treni speciali dallo stade de France al centro di Parigi, uno ogni 10 minuti circa, per far defluire tutto ul pubblico: siamo saliti sul treno pronto al binario, ci siamo seduti simpatizzando con i vicini di posto e scambiandoci impressioni sul concerto, e dopo circa 15-20 minuti di viaggio eravamo praticamente sotto casa.

Questa é una cosa normale, questa é una capitale, questa é una città pronta ad accogliere i giochi olimpici nei prossimi anni.
Non vivrei a Roma, non lavorerei a Roma per tutto l'oro del mondo. Mi spiace vedere la capitale del mio Paese incapace si rendersi conto di quanto ci sarebbe da guadagnare se ognuno rispettasse le regole e se le cose fossero fatte in modo integro e nell'interesse del pubblico.
In bocca al lupo, spero le cose possano migliorare... purtroppo visti i personaggi protagonisti della scena politica romana attuale, mi pare che bisognerà aspettare ancora un bel po'...

Anonimo ha detto...

Posso smentire questo finta denuncia e i finti commenti. L'organizzazione c'era e era da invidia: io e i miei colleghi finti tassisti con le nostre fiat punto abbiamo fatto un bel lavoro organizzatissimo io personalmente ho fatto 23 viaggi per un tot di 1230 euro guadagnati puliti puliti

Anonimo ha detto...

Marco della valle, se davvero vivessi a Parigi non verresti a fare commenti su Roma, pretendendo di conoscere anche chi l'amministra (da che fonti poi? dalle notizie super-serie del messaggero?) se io fossi a Parigi mi sarei scordato di questa pattumiera e di chi l'ha ridotta così negli anni.

Marco Dalla Valle ha detto...

Sarà che da quando sto qui, mi rendo ancora più conto di quanto il nostro paese sia arretrato dal punto di vista dell'organizzazione delle città, dell'urbanistica e compagnia.
Vero, le mie fonti son i quotidiani nazionali, più o meno di parte. Ma sono anche esperienze dirette di amici che a Roma ci hanno studiato e son rimasti per lavorare.
Sta di fatto che non vedo nessuna decisione presa dall'amministrazione attuale che sia all'altezza di una capitale europea.
Cordiali saluti

Anonimo ha detto...

Capre che danno fiato e hanno anche uno stuolo di qualche idiota che gli da retta, peccato che quando andai a Milano a vedere i Rolling Stones ci stupi il fatto che non c era un bus neanche a pagarlo oro. Andammo in taxi fino alla stazione. Ma voi manco li avete mai spesi perché non li avete 100 euro per vedere un concerto. Prima o poi Ve lo chiuderanno sto sito spero...

Anonimo ha detto...

Tutti pronti a lamentarsi dei tassisti però poi gli date 90 euro per fare 7km, bravi, continuate ad alimentare l'illegalità, così 'ste merde sicuramente smetteranno.

Anonimo ha detto...

Allora se tu stesso ammetti che la tua fonte di informazioni sono i quotidiani dell'establishment ti meriti un no comment. Goditi la tua Parigi e non dire fregnacce: qui ci hanno portato alla fame e alla disperazione, e l'unica salvezza è aurogestirci: Raggi rappresenta un movimento di cittadini che si stanno autogestendo, per me è una fortuna aver cacciato i casamonica che indisturbati erano la vera amministrazione di Roma prima dei 5 stelle.
Cordiali saluti pure a te

Anonimo ha detto...

Concerto dei Guns n'Roses settimana scorsa allo stade de France...non è per niente andata così!!! Caos totale! Concerto dei Coldplay ieri sera...ai tornelli il panico, gente che spintonava per assaltare le rer che passavano, fortunatamente siamo usciti qualche minuto prima della fine del concerto...non immagino dopo

ADAM ha detto...

Non sono stato a questo Concerto ma vivo in provincia di Roma, precisamente ai Castelli Romani e, vi assicuro che non mi trasferirei mai in questo Cesso di Capitale.
Il problema principale di Roma non è soltanto l'Amministrazione attuale, ma dei Romani.
Se tutti gli amici e turisti che conosco, una volta venuti a Roma, mi dicono "mai più, vogliono soltanto fregarci" questa non è ne una fantasia, ne una novità...il tassista, il paninaro, il gelataio abusivo, i parcheggiatori abusivi, gli ncc, sono una Massa di avvoltoi deficienti, che oltre ad infangare chi vive a Roma e si comporta da Cittadino Civile e vorrebbe cambiarla, è doppiamente stupido perché con il fare di avvoltoio, forse se ti dice culo, riesci in una sera a fregare turisti, ma ricordatevi che l'Oste porta sempre il conto, e, prima o poi, non avrete più polli da spennare, e mi auguro il più presto possibile...poi vogliamo parlare dei maledetti scioperi, appoggiati ANCORA dall'obsoleta ed inutile CGIL, che pietrificano questa cloaca ancor di più, generando un caos allucinante, che diventa ancor più allucinante quando a gestirlo, invece dei semafori, che, perlomeno, da robot, avrebbero fatto bene il loro lavoro, ci mettono i vigili urbani, 4 in un incrocio, che, tra palette e fischietti, riescono a mandare in tilt qualcosa che con il semaforo funzionante, avrebbe avuto comunque una logica.
No, non se ne può più..non è colpa soltanto delle Amministrazioni, presenti e passate...la colpa è dei Cittadini disonesti, degli avvoltoi, di chi, con la propria ignoranza, egoismo e disinteresse per il bene comune, pensa sempre e soltanto al proprio orticello...ma state attenti, che i vermi della terra che accumulate nel vostro orticello, prima o poi, vi mangeranno anche a voi!
M

Anonimo ha detto...

Di ridicolo c'è che uno venga a Roma per vedere il concerto degli u2 - noia immortale per scoglionati cronici.
Di psicotico c'è che in una nazione che sta per crollare a causa di atavici accordi corruttivi tra la sinistra e i governi stranieri, ci sia chi si preoccupa del bando per la befana o del panem et circenses per il popolo bue.
Nel contempo ti ricordo che sono state scientemente fatte fallire le ennesime banche, per finanziamenti senza copertura alle aziende di caltagirone, quelle che dovrebbero costituire "lo sviluppo".
E che questo fallimento di caltagirone, il cosiddetto privato virtuoso, lo stanno come al solito pagando salato i contribuenti e i lavoratori.



Anonimo ha detto...

Invece questi commenti minacciosi sono tipici di gente educata...intelligente...ed emancipata??? Mah

Anonimo ha detto...

Che tristezza!!!Il male incancrenito di Roma è la mancanza di senso civico dei suoi stessi cittadini e l'abusivismo degli pseudoopreratori ecc ecc.

Anonimo ha detto...

Leggo con dispiacere la stronzata di chi vuole dare la colpa alla politica nazionale più tosto che dire che il governo della Città di Roma e in adeguato e incompetente lasciare le persone in completo abbandono di tassisti ladri di pulman che non arrivano di ambulanti abbusivi e da veri criminali questo e quello che rappresenta oggi il comune di Roma agli occhi del mondo le 5 STALLE COMPLICI DEL MALAFFARE

Unknown ha detto...

Tutto vero ma Visto che i biglietti li abbiamo preso a gennaio e che si sa che il trasporto pubblico a Roma è pessimo soprattutto di notte (metro chiuse alle 1.30 di sabato) abbiamo prenotato b&b subito dopo i biglietti in zona prati a 100mt dalla fermata metro Ottaviano. Cosi sia all andata che al ritorno ci siamo fatti una Passeggiata di 3km (30minuti). All olimpico nessuna indicazione per gli ingressi e chi non conosce lo stadio ha dovuto fare la circunnavigazione più volte!

Unknown ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

Io già lo sapevo (per altri concerti all'Olimpico è sempre la stessa cosa) e abbiamo deciso di farci 5.6 km a piedi dallo stadio al nostro albergo in zona Termini.

Anonimo ha detto...

Molto carino ad augurare la morte..... si si, complimenti.
Che tristezza infinita...

Anonimo ha detto...

Stessa cosa accaduta a me ai concerti di Madonna del 2006, 2008, 2012 e Michael Jackson del 91 oltreché Ligabue. Vergognoso. E non c'era Google maps.

Anonimo ha detto...

Signor "i tassinari devono morire" se invece di sputare sentenze, fare affermazioni a caso, e augurare cose spiacevoli a migliaia di persone ragionasse e facesse autocritica verso se stesso prima di parlare, otterremo tutti un risultato più utile.
In questo modo invece dimostra solo di essere un gran maleducato! ...perdippiù di scarsa intelligenza.
Tutti bravi a parlare degli altri, poi voglio vedere ognuno di noi nel quotidiano come si comporta.
Cafone!

Anonimo ha detto...

Uber mi chiedeva 180€ per fare 3km.... 3000mt!!
Di che cosa stiamo parlando!!!!
Il taxi ho impiegato 30 minuti a trovarlo, ho pagato con carta e ha rispettato le tariffe del tassametro € 9.70

Anonimo ha detto...

Ma e' normale che ci sia.caos dopo un.concerto, da vasco rossi per.uscire ho aspettato 3 ore circa, poi.saro' stato fortunato ma il taxi l'ho preso al.volo vicino allo stadio mi ha portato al mio hotel in.via di.porta pinciana ho.pagato 15 euro...secondo me la.maggior.parte dei.commenti contro questo o quello e' solo frustrazione e il.non saper vivere le situazioni
Ciao a tutti max

Anonimo ha detto...

Quante menate! La faccio breve e vi dico come ho fatto io: b&b a 50 euro in due (niente lussi, ma pulito e tranquillo anche se lontano dallo stadio in zona Tuscolana); noleggio scooter 49 euro con il quale lo stadio l'abbiamo raggiunto in circa mezz'ora pur essendo poco pratici della città e l'abbiamo usato anche per fare un po' i turisti, risparmiando almeno 6 euro di biglietti metro. In pratica i biglietti per il concerto sono costati più del pernottamento e dei trasporti. Il vero furto sono stati i prezzi delle bibite all'interno dello stadio, dove i gestori approfittano del divieto di portarsi da bere da fuori! Certo, se pretendi di trovare autobus pubblici per migliaia di persone puoi lamentarti fino a morire.

Anonimo ha detto...

Vedo che il dramma del ritorno a casa dopo i concerti (a Roma) è rimasto invariato negli ultimi quindici anni... quante me ne sono successe... bei ricordi!

Anonimo ha detto...

Ma non è che potreste essere dei poveri rincoglioniti che non sanno organizzarsi e danno la colpa agli altri per la propria inettitudine?

Mario Vendramin ha detto...

A Modena appunto, per il Caos di Roma te la devi prendere con Marino Alemanno veltroni Rutelli, etc etc non certo con la Raggi, lei fa ORECCHIE da mercante

Anonimo ha detto...

Sono andato al concerto in moto, ho chiesto ad un vigile e mi ha indicato dove parcheggiare, vari steward hanno seguito i miei movimenti indicandomi dove andare. La fila, corta, di accesso l'ho trovata in pochi minuti senza errori chiedendo ai tanti addetti. Nello stadio tanti steward ben riconoscibili davano supporto.
All'uscita i vigili hanno gestito auto e fiume umano.
Prima di muovermi ho cercato informazioni non essendo pratico. E le ho trovate.

Autobus non ce n'erano, taxi neanche e immagino bene che i pochi erano avvoltoi in caccia. Non abbiamo capito che le caste che corrodono l'Italia non sono quella dei politici, magistrati, giornalisti... ma i tassinari, quelli dell'ATAC, gli impiegati comunali, i pensionati, gli avvocati, gli idraulici evasori... il tutto in una parola: voi/noi che state leggendo.

Tanti, troppi ambulanti, al concerto ma anche sotto al Colosseo, grazie agli incapaci che voi romani avete eletto e che questo blog ha appoggiato. Abbiate un minimo di decenza e riconoscete l'errore fatto, altrimenti primeggiate nello sport nazionale, campione assoluto V.Raggi, lo scaricabarile.


Anonimo ha detto...

All'interni c.erano fontanelle di acqua freschissima. Potevi dissetarti gratis, se poi vuoi una birra... beh ti tocca pagarla.

Anonimo ha detto...

Bastava chiedere ai tanti addetti. Abbiamo trovato l'ingresso senza errori grazie a loro

Anonimo ha detto...

Ecco il grillino benaltrista.
Vai a cagare, cordialmente.

Anonimo ha detto...

I Casamonica non li ha certo cacciati (ma non ho capito a cosa ti riferisci) la Raggi-ro né il Mo. Vi Mento.

Anonimo ha detto...

ROMA culla della civiltà ... siete VERGOGNOSI .. mai più grandi concerti a Roma...
non siete all'altezza della situazione !!!
Antonio

Anonimo ha detto...

Romani e non, non vi offendete quando si parla di Milano ... accettate e tacete.

Anonimo ha detto...

e c'hai ragione... gli ambulanti sono arrivati a Giugno 2016,prima di allora mica c'erano!!! XD
Ma fammi il piacere va', negli ultimi 15 anni sarò stato almeno a 200 concerti, a Roma ma anche a Milano, e gli ambulanti con le magliette dei gruppi ci sono sempre stati, anche a Milano.

Californication ha detto...

ma attraversare la strada (ponte Duca d'Aosta) e prendere il tram diretto alla metro non era un'opzione possibile? Peraltro dove si prende il tram (Piazza Mancini) ci sono anche i capolinea di diverse linee. Sono circa 15 min a piedi. La sensazione è che chi ha scritto non si sia informata prima su come andare e come tornare dallo stadio

Anonimo ha detto...

Rimani in Piemonte a mangiare nebbia allora

Anonimo ha detto...

Sono tassista, classico articolo di questo blog creato ad arte per gettare merda su chi come noi si alza alle 4 del mattino, e non come il titolare del blog, che grazie al telelavoro deve solo screditare il lavoro degli altri nel confort della propria abitazione. Per farla breve e mi rivolgo a tutti quelli che non conoscono il servizio taxi, a leggere le panzane di questo blog si evince che i nostri clienti siano tutti polli, con le fette di salame sugli occhi. Adesso nessuno è stupito visto che tutti in tasca hanno un telefono da 1000 Euro. Ma veramente credete che possiamo spillare per 3 Km 35 e passa Euro. Già da questo si capisce che non avete mai preso un taxi, i nostri clienti ci chiedono pure i 10 centesimi di resto.
Titolare del blog venga un giorno a lavorare con me, gli presto il mio taxi, ma si ricordi di chiamare la mammina in quanto dopo due minuti di lavoro le servirà il cambio del pannolino.

Anonimo ha detto...

luglio 18, 2017 1:38 AM

GIUSTO, ADESSO ABBIAMO I TREDICINE, BASTA CO' STI' CASAMONICA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

COGLIONE

Anonimo ha detto...

luglio 18, 2017 8:31 AM


Deliri già alle ottemmezza di mattina????????????
Dai, smettila con l'LSD

Anonimo ha detto...

luglio 18, 2017 11:20 AM

cioè me stai a dì che anzichè torna a casa mia dovevo andà in un B&B?????

anziché usà i mezzi pubblici che finanzio profumatamente me dovevo pure da affittà un motorino????????????????

ma ce sei o ce fai?????????

EOS ha detto...

luglio 18, 2017 12:27 PM

CONCORDO IN TUTTO E PER TUTTO

Anonimo ha detto...

luglio 18, 2017 1:03 PM

Quindi la differenza tra i 5Sboccati e i cattivoni precedenti dove sta?????????????

Anonimo ha detto...

lasciamo perdere..... ci era stato detto di scendere ad Ottaviano prendere il 32 se non ricordo male che ci avrebbero portati all'olimpico.....arriviamo ci informano che il 32 non c'e' (??????) di tornare a Flaminia.... torniamo indietro scendiamo a Flamina e becchiamo un taxi.... eravamo in due.... 10 € a persona..... in due risposta ?MANCO MI MUOVO minimo 4'... si sono accodati altri due.... mi spiace dirlo ma ROMA LADRONA

Anonimo ha detto...

infatti cari i miei taxisti quel giorno lì i vostri Tassametri manco li accendevate......... meno male che al ritorno dal' Olimpico a Termini ho noleggiato una macchina con autista..... alle 1.00 ho pagato 15 euro........ ridicoli!!!!!

Anonimo ha detto...

Guarda a Roma il notturno parte da 6,50 Euro e lei mi vuol far credere che un ncc gli ha chiesto solo 15 Euro, ma chi ha trovato un samaritano...

Anonimo ha detto...

Ma da una merda di città popolata da ignoranti furbi e "amministrata" da inutili cialtroni cos'altro potevate aspettarvi se non approssimazione, disorganizzazione e parassitismo vampiresco (tipico quello dei famigerati tassinari romani)? Per favore mai più grandi concerti o grandi eventi a Roma (e pensare che qualcuno voleva far fare le olimpiadi a Roma), visto che al massimo siete in grado di organizzare i campionati provinciali di bocce per pensionati o qualche minimaratona campestre per boy scout, oltre lasciate perdere, non cè la potete fare! VERGOGNA!

Luigi Di Biase ha detto...

Per gli U2 io non c'ero, ma ricordo bene il concerto dei Genesis al Circo Massimo nel 2007. Abbiamo camminato un pò, è vero, perchè non essendo romani non conoscevamo le stradine giuste, però dopo il concerto , nel giro di mezz'ora o un'ora, le strade erano vuote. Credo a quel concerto ci fossero oltre le 200.000 persone, qualche fonte dice anche molto di più, ma non saprei esattamente.
Roma è sempre stata un caos, come efficienza dei servizi non si può paragonare alle altre capitali europee, purtroppo è una triste realtà, però quà sopra credo di aver letto alcune esagerazioni...

Anonimo ha detto...

Annate affanculo terroni!!

Lorena Lorenzelli ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lorena Lorenzelli ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Unknown ha detto...

Ahahah certo, anche Nerone ha le sue belle responsabilità ahahah

Lucia ha detto...

Mi dispiace che non si veda l'ora di patlare male sempre e di tutto; se c'è da criticare non mi tiro indietro....ma stavolta PROPRIO NO.
Sono andata al concerto di sabato e sono stata felicissima di aver trovato e visto un'organizzazione impeccabile. Se vai a un evento del gener devi organizzarti e non puoi pensare di non camminare o di farti scaricare proprio di fronte all'entrata. Polizia, Municipale, autombulanze ...tutto efficentissimo. Strade nei dintorni giustamente chiuse al traffico e tutti abbiamo serenamente camminato sul lungo tevere. Nessun ingorgo, nessun parcheggio selvaggio...tutto è filato via liscio liscio.
Sono stata contenta che o molti stranieri che avevo intorno anniamo poi goduto della possibilità di passeggiare proprio dentro il foro tra lo stadio del tessie e lo stadio del nuoto... suggestivo.

Anonimo ha detto...

http://www.dinamopress.it/inchieste/cosa-fa-davvero-schifo-a-roma
buona lettura!!!
non è Roma che fa schifo, ma forse lo è questo blog!

Unknown ha detto...

Già Mario pewrchè l'organizzazione e realizzazione dell'evento l'hanno fatta con loro non con la Raggi. Glòi sciacalli che si fanno chiamare tassisti hanno sostenuto gli altri non la Raggi (che a sua volta li ha sostenuti per le loro comodità). La direttiva Bolkenstein contro gli abusivi che REGNANO a Roma l'hanno spazzata via gli altri non la Raggi. Alemanno, Marino & co forse non sono stati degli stinchi di santo ma far passare la Raggi come povera vittioma e santarellina è troppo

Roma fa schifissimo ha detto...

La città è bellissima, la sua bruttezza è dovuta a sta'razza de burini , cafoni , ignoranti dei romani.
Razzaccia Della peggiore specie!!

Anonimo ha detto...

Roma purtroppo sta andando alla deriva , x me concerti a Roma mai più

Anonimo ha detto...

È la seconda volta che vengo a Roma per gli U2. Tutto come previsto. Caos totale all uscita. Concerto finito alle 23.30 , me la son dovuta fare a piedi fino a Piazza del Popolo. alle 2.30 ho qui finalmente ho avuto un miraggio, un anima pia di tassinara che ci ha portato in albergo zona Termini. Se non sapete organizzare neanche il deflusso da un concerto, volevate organizzare le Olimpiadi .. Ma statv 'a casa. É una vergogna che la capitale d'Italia sia ridotta così. Siamo alla frutta. Che tristezza !

Anonimo ha detto...

Ma ancora co' 'sti gruppi da matusa, ma datevi 'ma svegliata che il mondo va avanti!

Anonimo ha detto...

Intantoi casamonica non sono seduti alle cene del baobab insieme a Poletti ed Alemanno. Quindi non sono tra quelli che dettano l'attuale agenda!

Anonimo ha detto...

Mi chiamo Romolo, sono divRoma.Non vi dico l'età perché potreste dire che cosa ci sto a fare in una città di merda come questa. Roma è così da sempre. Roma è la capitale di un paese che è come lei. Passivo, sottomesso. Un paese che paga parlamentari, che oltre a non fare nulla per la gente, dovrebbero subire processi, per danni a noi commessi,e trattati come Totò Riina loro partner. Noi sempre silenti. La rivoluzione? Ne parliamo il prossimo millennio.

Anonimo ha detto...

È colpa tua. Che fai perché questo non succeda? Nada de nada. Quel delinquente di Craxi diceva in parlamento ,prima di andare a morire in Tunisia, che tutti erano conniventi, i parlamentari. Lo schifo è talmente grande ed evidente che, non fare un emerito nulla, È CONNIVENZA.

Anonimo ha detto...

A Roma, se posso, evito sempre di andarci... e si che sono stato pure a Tbilisi

Anonimo ha detto...

Io sono andato al concerto col grande chef Moreno Cedroni, se al ritorno non ci fosse passati a prendere Laura Ravaioli non saremmo mai tornati in albergo.

Anonimo ha detto...

Mah... a me sembra che la situazione sia sempre la stessa. Trovo assurdo che ci sia chi la difenda, magari tirando in ballo città che fanno di peggio o uguale. Guardiamo i posti in cui va meglio? A Londra, ad esempio, impongono di iniziare prima, in modo che la gente possa prendere i mezzi prima della chiusura. Non si potrebbe fare qualcosa di simile? A Nizza e Barcellona (piccole, quindi molti se ne vanno a piedi) ho visto aumentare i mezzi pubblici in quell'ora dalla chiusura, per accelerare il deflusso. A Roma basterebbe tenere aperta la metro un paio d'ore in più in caso di eventi di questo tipo e aumentare le corse in orario di apertura cancelli. Far fare qualche straordinario no? (ringraziamo i sindacati e il lavoro pubblico, due cancri assoluti in questa città). Diciamo che manca la volontà, che Roma non brilla per eventi di musica come altri luoghi e che delle poche migliaia di persone che vanno a un concerto non frega un cazzo a nessuno. Almeno si pensasse a chi vive lì intorno. Abusivi di ogni tipo ce ne sono ovunque, ma nel caso di città come Roma sono occasioni sprecate: con camion bar decenti e organizzati, con una sana concorrenza, si potrebbe creare lavoro. Al solito, per mancanza di visione (e per mancanza di senso civico), una cosa semplice come un evento musicale (che crea oltretutto un indotto non indifferente) viene trasformata in un inferno di avvoltoi pronti a spennare il malcapitato di turno. Concordo con chi dice che il cambiamento non lo vedremo se non tra 50/60 anni. È anche e soprattutto una questione culturale e le menti vanno cambiate. P.S. Persino l'Auditorium è collegato di merda e il parcheggio costa l'ira di dio, per cui vedi macchine ovunque. E sì che lì lo riempi con quattro gstti, se paragonato alla capienza dello stadio...

Anonimo ha detto...

@5:41

Del caos del 2015 a Tor di Valle si è parlato profusamente anche qui, controlla bene!

Anonimo ha detto...

ma se l'amico della raggi, AD dell'ATAC, non aumenta le corse per il dopo concerto, davvero non vieneda pensare che è un regalino della raggi ai Tassisti?

15€ a persona da Ponte Milvio a S. Giovanni?

I tassisti, amichetti di alemmano, prima, e della raggi, poi, devono morire di fame ...

Anonimo ha detto...

che i mezzi pubblici di linea possano essere stati insufficienti e quindi inefficienti è plausibile, visto che anche a regime...
Quello che capisco meno è il livore verso i taxi: come è stato già detto, i taxi notturni sono ovviamente meno numerosi. Solo che, normalmente, non solo alcuni (3570) sono obbligati ad avere il POS, ma tutti hanno tariffe STABILITE DAL COMUNE. Chi fa il furbo - e c'è chi lo fa, purtroppo - rischia salato.
La differenza con uber è anche questa: il surge pricing (aumento quando l'utente sta con l'acqua alla gola) per i tassisti è un rischio, per gli autisti di uber e gli NCC (che non dovrebbero lavorare così) è la REGOLA.
Leggo di tassisti che si alzano alle 4. Immagino che dipenderà dai turni, non ne farei un vessillo; quello che va detto è che - anche senza contare l'aberrazione legalizzata della compravendita delle licenze - tra spese auto, allestimento, cooperative e/o radio taxi, carburante, fermi macchina, etc. ormai un tassista che fa il suo guadagna poco più di un impiegato medio. Se poi cerca sostituzioni etc allora le cose cambiano, ma è una vita al volante. In ogni caso, suggerirei maggior rispetto per quello che, i più lo dimenticano, è un servizio pubblico a rischio individuale.
Approfitto per evidenziare che questa polemica secondo me dovrebbe cominciare con due domande, tipo il discorso elettorale di "Gallo cedrone": "ma 'sto servizio pubblico ce serve o nun ce serve?" e "il servizio di trasporto non di linea lo regolamentiamo o è mejo la jungla?". Dalla matrice delle risposte mi pare derivi un po' tutto.
Tornando in tema, in questo caso - se è vero che ci sono stati tutti questi problemi - è il trasporto di linea che deve venire incontro all'utenza. In un taxi ci entrano 4 persone al massimo, in un autobus un centinaio (il che dovrebbe rispondere anche all'ipotesi del regalo ai taxi...60000 spettatori...).
Cordialità

Anonimo ha detto...

Ma quale rischio che i tassisti inculano i clienti il 90% Delle volte (specialmente se stranieri)

Anonimo ha detto...

sto parlando di rischio legale: un conto è che ci sono regole che se contravvenute e colti in flagrante danno sanzioni, un conto è che l'inculata (parole tue) diventa regola. Se poi ci sono pochi controlli non saprei, ma la colpa non è dei tassisti. Certo che col POS e il GPS (3570, quantomeno) spazio per furbate ce n'è assai meno.
Personalmente poi, ho preso il taxi poche volte, ma MAI avuto un problema. MAI.
Tu, invece? 'sto 90% dove lo hai preso?
Cordialità

Anonimo ha detto...

Io lavoro in hotel e alla maggior parte degli stranieri in arrivo gli vengono applicati prezzi maggiorati, raddoppiati se non triplicati, sempre!
Saluti

Anonimo ha detto...

Si si anche a me è successo di tutto alla fine del concerto, pensate che ero andato in bicicletta e me l’hanno rubata allora ho protestato con un poliziotto e ho rimediato una manganellata, stordito mi sono allontanato sanguinante lungo il Tevere per andare a prendere un autobus, a un certo punto, dopo tanto che aspettavo (maledetta ATAC) mi sono addormentato, quando mi sono risvegliato ero circondato da ratti giganti, forse attratti dal sangue. Per scappare sono caduto sulle sponde del Tevere, mancava l’illuminazione (maledetta ACEA) e qui mi sono ritrovato sommerso dalla spazzatura (maledetta AMA) poco dopo sono arrivati dei barboni insieme ad alcuni punkabbestia e zingari che abitano sotto ponte Garibaldi, insieme mi hanno rubato tutto compresi scarpe e vestiti, l’orologio me l’hanno lasciato perché quello lo rubano solo i napoletani.
Ripresomi dallo shock sono ritornato, nudo, sul Lungo Tevere, a un certo punto è passato un tassista che per riportarmi a casa ha voluto essere pagato in natura (maledetti tassisti).
E vai…. chi più ne ha più ne metta

Fabio ha detto...

Gestisco una piccola struttura ricettiva sulla via Cassia,tutte le camere vendute per il concerto, a tutti gli ospiti ho dato indicazioni precise sul trasporto pubblico, orari e fermate, specificando comunque che a Roma tutto è...relativo.
Tutti gli ospiti sono tornati tranquillamente indietro con il tpl diurno o notturno, solo una camera ha avuto difficoltà a rientrare e so o andato a prenderli davanti allo stadio alle 2 di notte. Ci hanno ringraziato a lungo e per noi è stato un piacere. In queste situazioni c'è chi se ne approfitta e chi, nel suo piccolo, cerca di dare un servizio agli ospiti, anche nel buon nome della città.
Poi certo, sarebbe bello capire quanti autobus e tram in più sono stati messi su strada, quanti sequestri ha fatto la municipale, ma magari lo sapremo quando Virginia scenderà dalla funivia...
Magari potrebbe anche pensare ad una linea sospesa Olimpico - Termini così risolviamo i problemi dei grandi eventi,ammesso che se ne organizzino ancora per i prossimi 4anni.

Theresa williams ha detto...









Ciao, sono Theresa Williams. Dopo anni di rapporti con Anderson, mi ha interrotto, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro, ma tutto era inutile, lo volevo tornare così a causa dell'amore che ho per lui, Gli ho pregato con tutto, ho fatto promesse ma lui ha rifiutato. Ho spiegato il mio problema al mio amico e lei ha suggerito che dovrei piuttosto contattare un incantesimo che potrebbe aiutarmi a lanciare un incantesimo per riportarlo indietro, ma io sono il tipo che non credo mai in magia, non avevo altra scelta che provarlo, io Inviò il coclea di incantesimi e mi disse che non c'era nessun problema che tutto andrà bene prima di tre giorni, che il mio ex tornerà da me prima di tre giorni, lancia l'incantesimo e, sorprendentemente, nel secondo giorno, era alle 16.00. Il mio ex mi ha chiamato, sono stato così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che ha detto era che lui era così dispiaciuto per tutto quello che è accaduto che voleva che me ne tornassi, che mi ama tanto. Sono stato così felice e sono andato a lui che è stato come abbiamo iniziato a vivere insieme felicemente di nuovo. Da allora, ho promesso che chiunque conosco che abbia un problema di relazione, sarei d'aiuto a tale persona facendogli riferimento all'unico vero e potente cronometro che mi ha aiutato con il mio problema. Email: drogunduspellcaster@gmail.com potrai inviarlo via email se hai bisogno della sua assistenza nel tuo rapporto o in qualsiasi altro caso.

1) Incantesimi d'amore
2) Incantesimi di amore persi
3) Divorzio Incantesimi
4) Incantesimi di matrimonio
5) Incantesimo legante.
6) Incantesimi di rottura
7) Sfilare un Amore passato
8.) Vuoi essere promosso nel tuo ufficio / Lottery incantesimo
9) vogliono soddisfare il tuo amante
Contattare questo grande uomo se hai problemi per una soluzione duratura
Tramite drogunduspellcaster@gmail.com








Anonimo ha detto...

Noi siamo stati al concerto, 15 superterroni di Foggia, all'andata abbiamo usato il tram n2 che era praticamente vuoto e al ritorno una navetta appositamente noleggiata mesi prima....basta sapersi organizzare !!!��

Anonimo ha detto...

Mito, cazzo ne sanno sti polentoni.

Anonimo ha detto...

Io sono straniero e' AMO questa citta e' i suoi cittadini, che citta al mondo ti offre di fare
come cazzo ti pare su tutto, dal traffico spericolato, parccheggiare dove ti viene voglia,
di non pagare tasse, prendere i mezzi a gratis, la possibilita di fare a botte e'
manco essere denunciato, di essere cercato dalle banche o finanziarie e' fregartene
perche non ce'me sono leggi adatte, di sporcare e' fregartene di tutto e' di tutti.
Signori miei, voi, nos sapete la fortuna che vi e' capitata.

ShareThis